l'uomo di laramie regia di Anthony Mann USA 1955
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

l'uomo di laramie (1955)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film L'UOMO DI LARAMIE

Titolo Originale: THE MAN FROM LARAMIE

RegiaAnthony Mann

InterpretiJames Stewart, Arthur Kennedy, Donald Crisp, Cathy O'Donnell

Durata: h 1.44
NazionalitàUSA 1955
Generewestern
Al cinema nel Novembre 1955

•  Altri film di Anthony Mann

Trama del film L'uomo di laramie

Il capitano Lockhart deve stroncare un traffico d'armi che qualcuno vende agli Apaches. C'è di mezzo Dave, il figlio di un ricco proprietario terriero, e quando il giovane viene ucciso suo padre ne addossa la colpa a Lockhart e tenta di vendicarlo. Ma l'anima nera di tutta l'operazione è...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,53 / 10 (15 voti)8,53Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su L'uomo di laramie, 15 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

stratoZ  @  04/09/2023 14:23:23
   7½ / 10
ATTENZIONE POSSIBILI SPOILER

L'ultimo western dell'accoppiata Mann-Stewart è un revenge movie a sfondo antropologico, come nei precedenti film Mann coglie il pretesto del western per indagare la psicologia di personaggi ben approfonditi, "The man from Laramie" vuole narrare l'avidità umana più strisciante e subdola.

Stewart, come al solito grande antieroe, interpreta il capitano Lockhart, giunto a Coronado per scoprire chi ha venduto illegalmente agli Apache i fucili che gli hanno permesso di uccidere suo fratello. L'arrivo non è di certo amichevole, Lockhart trova una cittadina allo sbando, dominata dalla violenza e da Alec Waggoman, ricco e vecchio proprietario terriero.
Il primo scontro sarà tra Lockhart e Dave, figlio irresponsabile di Waggoman, che accerchierà meschinamente Lockhart con i suoi uomini bruciando i carri e uccidendo i suoi muli. Una partenza shock, una forte voglia di rammendare l'ingiustizia piomba sulla pellicola fin da questi primi sentiti minuti.

La parte centrale del film ha un'impronta più investigativa, con Lockhart che viene rimborsato per i danni subiti e invitato a levare le tende, ma la sua missione non è finita, deve trovare chi ha venduto i fucili agli Apache.
Qui viene pian piano approfondita la figura di Vic, braccio destro di Alec, che lo considera come un figlio, ritenuto più responsabile di Dave, da sempre considerato la mente pazza della famiglia. Vic in realtà è una serpe con un'immensa brama di potere e denaro, sotto una maschera di affetto e riconoscenza nei confronti di Alec in realtà cova un piano per prendersi il piccolo impero costruito negli anni da Alec - che in ogni caso non è una figura positiva, anzi i suoi metodi sono violenti e dispotici, basati sul terrore e sulla minaccia -

Vic sfrutterà la comparsa di Lockhart in città, visto negativamente sia da Alec che dalla popolazione per incolparlo delle malefatte successive.

Il resto del film è un dispiegamento progressivo di questi episodi e un rapido risolversi dei casi, prima agli occhi dello spettatore poi pian piano di tutti i personaggi.

Mann nel resto dell'opera preferisce, più che approfondire i caratteri, donare diverse sequenze di livello, mantenendo una forte tensione e una sempre più crescente voglia di rivalsa nei confronti dei soprusi subiti. Tra delle sequenze un po' più mistery come l'uccisione di Boldt, momenti da cuore in gola come la caduta dal dirupo del carro pieno di armi e le solite sparatorie, rese fantasticamente e particolarmente violente rispetto ai film precedenti, riesce a mantenere una suspense incredibile, favorita anche dalla splendida trovata di rendere Alec ceco nella seconda parte di film.

Con questo bel film si conclude il miniciclo di western tra Mann e Stewart, una serie di opere coerenti e costanti nella qualità, delle splendide epopee sulla società americana alla conquista del west ma soprattutto delle interessanti ispezioni sulle pulsioni umane.

topsecret  @  06/08/2019 22:18:25
   7½ / 10
L'ultimo dei 5 western confezionati dalla coppia Mann-Stewart.
Ed è una storia classica, con il tema della vendetta messo in primo piano in un continuo inseguimento fisico e psicologico che i protagonisti mettono in scena sotto la guida di una regia esperta e una sceneggiatura importante. A fare da contorno alle buone interpretazioni degli attori ci sono dei dialoghi interessanti e una fotografia eccellente che cesella in maniera impeccabile ogni momento della storia.
Buonissimo western...vale la pena vedere.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  14/05/2019 20:59:46
   7½ / 10
Buonissimo film Western firmato da Mann, il secondo che vedo del regista.
Devo ammettere che rispetto all'altro film visto (Dove la terra scotta) l'uomo di Laramie mi è piaciuto meno, parliamo sempre di un ottimo film, ma a mio avviso non un capolavoro.
Mi trovo concordo con il commento di Goldust: la sceneggiatura non sempre a fuoco e con qualche buco, soprattutto nella parte finale.
Di violenza (seppur venga definito come uno dei film più violenti del regista) non c'e ne moltissima e anche le sparatorie sono poche, si preferisce puntare sull'aspetto psicologico dei personaggi, e vengono caratterizzati bene.
L'aspetto migliore del film è certamente la scenografia e la fotografia, i paesaggi western vengono risaltati bene e non lasciano indifferenti, buonissimi anche i costumi, classici di quel periodo storico.
Attori di ottimo livello e interpretazioni molto convincenti, non solo di James Stewart ma anche del resto del cast, in qui spicca un bravissimo Arthur Kennedy.
Un Western certamente di spicco, ma non leggendario, si lascia guardare e non lascia insoddisfatti.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  07/10/2018 00:31:41
   8½ / 10
Secondo il mio smodato parere, il miglior western di Mann...stupendo, elegiaco, profondo e ben fotografato. E ho sempre adorato Arthur Kennedy

Goldust  @  24/02/2016 16:15:17
   7½ / 10
Ultimo dei cinque western diretti da Mann con Stewart come protagonista, è quello più volutamente violento e anche più lucidamente esistenzialistico, immerso com'è nelle tragedie familiari di un facoltoso possidente del New Mexico. Il prodotto è godibile almeno quanto gli altri e solo i limiti strutturali di una sceneggiatura non sempre a fuoco - specie nella sequenza finale - non hanno permesso al regista di conferirle i toni epici che avrebbe meritato. Straordinario come al solito l'utilizzo dei paesaggi naturali.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Invia una mail all'autore del commento anthonyf  @  20/12/2011 19:00:06
   8 / 10
Molto bello. Ottimo western di Mann, interpretato da un grande e romantico James Stewart, con un lato tecnico spettacolare e una sceneggiatura fresca e brillante, che intrattiene dall'inizio alla fine senza punti di morti.
Epica la colonna sonora, strepitose le ambientazioni desertiche, così come molto curati gli interni cittadini e i costumi indossati dai protagonisti.
Suggestivo ed appassionante, merita visto e d'esser rivisto col tempo.
Opera sempre-verde.

LoSpaccone  @  14/09/2011 12:36:22
   9 / 10
Forse è il più maturo dei western di Mann: ricco di spunti, più violento del solito, con un racconto che prende la forma di una tragedia shakespiriana. Il personaggio di Stewart, qui ancor più che negli altri film, è sempre qualcuno di passaggio (geografico ed esistenziale). E' questa transitorietà il cardine dell'azione ed è grazie a ciò che gli accade intorno che il protagonista definisce sé stesso.

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  28/09/2010 09:14:08
   8 / 10
Gran bel western, molto originale e con personaggi indimenticabili. Tutto molto ben dosato e girato su bellissimi paesaggi. Forse proprio il personaggio di Stewart è quello un po'stereotipato, ma l'attore mostra la sua bravura ugualmente. Il finale mi è parso un po'affrettato.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  23/09/2010 18:26:45
   9 / 10
Splendido western firmato Mann vero maestro del genere!
Tanti protagonisti dove nessuno passa inosservato,per ognuno conosciamo storia e psicologia,ci affezioniamo e rimaniamo sorpresi dai loro comportamenti!
Mann stravolge i rapporti tra di loro e per lo spettatore è come se facesse parte della storia!
Un capolavoro del genere!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  16/07/2010 13:06:32
   8 / 10
Western davvero ben interpretato da tutti gli attori che sono credibili e differenti tra loro, ben caratterizzati. La storia è interessante e il coinvolgimento sale di minuto in minuto e nel frattempo lo spettatore rimane soddisfatto ammirando le splendide ricostruzioni e i bei luoghi fotografati. Significativo lavoro di Mann che risulterà essere poi uno dei suoi migliori.

Gruppo COLLABORATORI fidelio.78  @  20/02/2010 12:00:25
   9½ / 10
Uno dei più interessanti western di A. Mann con J. Stewart e uno dei migliori film di questo genere.
La caratterizzazione dei personaggi è superba. Non solo il protagonista, ma anche i personaggi secondari sono ben caratterizzati da una sceneggiatura molto solida.
La regia è superba così come la fotografia (che fa il possibile per far sembrare notte il giorno).

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  14/11/2009 21:25:47
   9 / 10
Bellissimo questo film di Mann, non solo per qualità visiva e la validità della trama, ma anche per la magnifica caratterizzazione dei personaggi che rifuggono da facili stereotipi del genere, rendendoli così reali e scoprendo mano a mano sempre più sfaccettature del loro carattere. Una pellicola assolutamente da riscoprire.

DarkRareMirko  @  02/11/2009 23:51:34
   10 / 10
Originale, storicamente attendibile nonchè curatissimo quinto tra dieci western di Anthony Mann, col monumentale James Stewart.

Come si dice nei commenti precedenti, bisogna dire che Mann, in quanto a qualità dei dialoghi, sapienza registica, uso degli spazi, direzione degli attori è pure una spanna sopra a John Ford, e qua si è detto proprio tutto.

C'è più dramma e cattiveria del solito, e a volte nel cinema, western sopratuttto, son elementi che servono.

Da vedere.

Dick  @  20/06/2006 18:29:47
   9 / 10
Western originale che scava nella psicologia umana attraverso le figure del ricco proprietario stanco, Alec Waggoman, che crede che con i soldi si risolva un pò tutto, di suo figlio vizziato e arrogante Dave, del tutore di quest' ultimo in cui il padre ripone le speranze, Vic e Lockhart, quello che il genitore avrebbe visto come figlio ideale e sarà proprio quest' ultima scavando in un terreno d' ipocrisia la causa del crollo del castello di carta.
Sopratutto per l' epoca alcuni momenti non sono affatto dei più leggeri come Lockhart trascinato per terra con un cavallo e sempre quest' ultimo che riceve mentre è bloccato un colpo di pistola alla mano dal vizziato e spregiudicato Dave e non manca neanche la compoenete surreale rappresentata nel sogno di Alec.

2 risposte al commento
Ultima risposta 08/08/2014 12.11.31
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Requiem  @  03/12/2004 21:04:08
   10 / 10
Famoso western con james Stuart, splendido, insuperabile come molti film del grande Anthony Mann.
L'uomo di Laramie non fa eccezzione, è fantastico nel ritmo, nell'uso degli spazi e nello studio delle psicologie e dei rapporti che si instaurano tra i protagonisti.
In questo Anthony Mann non ha mai avuto rivali, e tutt'oggi non ha eredi.

Forse l'unico regista americano odierno che più ha imparato la sua lezione (sopratutto negli studi psicologici e nei personaggi), è il suo omonimo, Michael Mann.
I western di Anthony mann, sopratutto questo e "terra lontana", andrebbero studiati a memoria, non mi stuferò mai di rivederli, e ad ogni visione continuano a regalarmi emozioni uniche.

1 risposta al commento
Ultima risposta 25/10/2006 01.53.10
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

20.000 specie di api50 km all'oraa dire il veroadagioall soulsamerican fictionappuntamento a land’s endaquaman e il regno perdutoarfargylle - la super spiabang bank
 NEW
bob marley: one lovebuon natale da candy cane lanechi ha rapito jerry cala’?chi segna vince
 NEW
city hunter: the movie - angel dustcolpo di fortunacome puo' uno scogliocover story - vent'anni di vanity fairdeserto particulardieci minutidivinitydobbiamo stare vicinielf me
 NEW
emma e il giaguaro neroeneaferrarifinalmente l'albafinestkindfoglie al ventogenoa. comunque e ovunquegiorni felicigodzilla minus onehazbin hotel - stagione 1how to have sexi soliti idioti 3 - il ritornoi tre moschettieri - miladyil colore viola (2023)il confine verdeil fantasma di canterville (2024)il faraone, il selvaggio e la principessail maestro giardiniereil male non esiste (2023)il migliore dei mondiil mondo dietro di teil punto di rugiadail ragazzo e l’aironeimprovvisamente a natale mi sposo
 NEW
in the land of saints and sinnerskriptonla chiocciolala natura dell'amorela petitela quercia e i suoi abitanti
 NEW
la zona d'interessel'anima in pacele avventure del piccolo nicolas
 NEW
le seduzionimadame web
 NEW
martedi' e venerdi'maschile pluralemay decembermean girls (2024)mr. & mrs. smith - stagione 1napoleon (2023)
 NEW
night swimno activity - niente da segnalareno way up (2024)one lifepare parecchio parigipast livesperfect daysperipheric lovepigiama party! carolina e nunù alla grande festa dello zecchino d'oro
 R
povere creature!prendi il voloprima danza, poi pensa - alla ricerca di beckettpuffin rock - il filmrebel moon - parte 1: figlia del fuocored roomsrenaissance: a film by beyoncericomincio da me (2023)robot dreamsromeo e' giulietta (2024)runnersansone e margot - due cuccioli all'operasantocielosilver e il libro dei sognisound of freedom - il canto della liberta'succede anche nelle migliori famigliesuncoastte l'avevo dettothe beekeeper
 NEW
the cage - nella gabbiathe family planthe holdovers - lezioni di vitathe miracle clubthe piper (2023)the warrior - the iron clawtrue detective - stagione 4tutti a parte mio marito - it's raining mentutti tranne teuna bugia per dueupon entry - l'arrivoviaggio in giappone
 NEW
volarewishwonder: white birdwonkayannick - la rivincita dello spettatore

1047801 commenti su 50425 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

ALIENATEAMERICAN NIGHTMARE - MINISERIE TVAPOCALISSE DI GHIACCIOBADLAND HUNTERSCALIFANOCAUSA DI DIVORZIOERADICATIONFREE FALL - CADUTA LIBERAGLI AMICI DELLE VACANZEGLI AMICI DELLE VACANZE 2IL DEMONE NEROIL SENTIERO DELLA VENDETTAIL TESORO DELLE 4 CORONEJUJUTSU KAISEN 0 - IL FILMLA BATTAGLIA DI HANSANLA FESSURALA LEGGENDA DI LONE RANGERLA ROSA DELL'ISTRIAL'AMORE ARRIVA DOLCEMENTEMALIZIOSAMENTENAGAOCCHIO NERO OCCHIO BIONDO OCCHIO FELINO…ONCE UPON A CRIMEPOUPELLE DELLA CITTA' DEI CAMINISEGUI IL TUO CUORESHERLOCK HOLMES - SCANDALO IN BOEMIASHUT IN (2022)SUFFERING BIBLETAURUSTERRA BRUCIATA (1953)UNA RETE DI BUGIE (2023)ZOMBIE 100 - CENTO COSE DA FARE PRIMA DI NON-MORIRE

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net