love story regia di Arthur Hiller USA 1970
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

love story (1970)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film LOVE STORY

Titolo Originale: LOVE STORY

RegiaArthur Hiller

InterpretiAli Mac Graw, Ryan O'Neal, Ray Milland, John Marley

Durata: h 1.41
NazionalitàUSA 1970
Generedrammatico
Al cinema nel Giugno 1970

•  Altri film di Arthur Hiller

Trama del film Love story

Oliver, figlio di un ricchissimo finanziere, e Jenny, figlia di un pasticcere di origine italiana, si conoscono nella biblioteca dell'universitÓ. Si frequentano, si innamorano. Nonostante il divieto paterno, Oliver sposa Jenny. I due lavorano sodo e raggiungono un discreto benessere, ma poco dopo a Jenny viene diagnosticata una leucemia...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,13 / 10 (31 voti)7,13Grafico
Voto Recensore:   8,00 / 10  8,00
Migliori musiche
VINCITORE DI 1 PREMIO OSCAR:
Migliori musiche
Migliore attore straniero (Ryan O'Neal)Migliore attrice straniera (Ali Mac Graw)
VINCITORE DI 2 PREMI DAVID DI DONATELLO:
Migliore attore straniero (Ryan O'Neal), Migliore attrice straniera (Ali Mac Graw)
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Love story, 31 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

topsecret  @  27/02/2019 22:11:52
   7 / 10
"Amare significa non dover mai dire mi dispiace".

Una frase celebre, una colonna sonora riconoscibilissima e due interpreti appassionati per quello che è un classico del genere drammatico-sentimentale. Un film diviso in due parti, dove si racconta l'inizio di una storia d'amore tra due universitari, la fiamma della passione che arde e la voglia di marchiare a fuoco quell'amore con un matrimonio, per poi andare incontro a un destino crudele, inaspettato e cinico, affrontandolo però con una compostezza e una dignità che si piega ma non si spezza davanti al dolore.
Un buon film, due buoni interpreti, un ritmo senza cali e quella colonna sonora di cui accennato prima, impossibile da dimenticare.

DarkRareMirko  @  01/09/2018 00:44:17
   7 / 10
Non sarei dalla parte di chi lo sopravvaluta, ma neanche di chi lo relega nell'insufficienza ; un film discreto, invecchiato bene, semplice e diretto.

Schematico e facilone quanto si voglia, con qualche frase da bacio Perugina (amare significa non dire mai mi dispiace) ma Hiller, che ricordo per 'sto film e poco altro, salva tutto con la confezione e buoni interpreti (bene Milland, funzionali i due protagonisti).

C'è pure un giovane Tommy Lee Jones, amico del regista.

Banale ma vedibile.

Sbrillo  @  20/01/2013 16:33:59
   8 / 10
Conosciuto piu' che altro per la colonna sonora, finalmente dopo anni sono riuscito a vederlo...e cosa dire?? sicuramente qualcosa di gia' visto a causa di film piu' recenti con la stessa trama, quali i passi dell' amore e autumn in new York...ma l'ho trovato comunque sincero e genuino...ha il merito di essere il precursore di altre opere simili e anche se e' evidentemente datato, si lascia guardare!! Giustamente premiata la bellissima colonna sonora...

Invia una mail all'autore del commento nightmare95  @  21/06/2012 22:53:13
   5 / 10
Filmetto che non mi ha mai fatto impazzire, visto che è veramente troppo strappalacrime, a tratti è davvero irritante.
Attori ok, storia fiacca, musiche discrete e finale passabile.
In ogni caso, la frase finale detta da Ryan O'Neal è molto bella e veritiera. Sconsigliato!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR carsit  @  09/12/2011 12:59:49
   6 / 10
dò la sufficienza al film perchè ho letto il libro in inglese ed ha un suo perchè ( probabilmente aiutava anche la lingua originale) ma la pellicola l'ho trovata troppo melensa e strappa-lacrime!!
Sufficiente!!

draghetta1989  @  05/06/2011 17:13:13
   5 / 10
melodrammone troppo troppo ruffiano e lacrimogeno... gli attori sono insignificanti, la storia beh è la solita: amore tormentato e osteggiato tra due "diversi", ma vincerà su tutto anche sulla malattia e sulla morte (e ovviamente lei si ammala); ha solo il pregio di essere venuto prima di altri e forse ha lanciato l'idea non so, so solo che però ha anche la colpa di aver dato vita ad un filone che racchiude film ancora più insulsi e indigesti come autumn in new york e i passi dell'amore. tra l'altro il tema trattato credi lo affronti in modo piuttosto superficiale da un punto di vista prettamente psicologico anche per essere un film degli anni 70.
mezzo punto in più solo per a colonna sonora davvero molto bella e giustamente premiata.

la_gradisca  @  04/04/2011 11:49:24
   10 / 10
Bellissimo.
Bravissimi e intesi Ryan O'Neal e Ali McGraw.
Il film d'amore ineguagliabile da cui sono nate altrettante pellicole non all'altezza del predecessore.
Love Story non ammette critiche sui possibili luoghi comuni.
Da vedere con i fazzoletti a portata di mano.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  26/03/2011 19:27:36
   6½ / 10
Ecco che dopo i drammoni di Douglas Sirk arriva uno dei titoli piu' famosi del genre...e arriva nel periodo migliore per parlare del cambiamento dei giovani all'interno della Societa' dove si trascurano quei valori etici a cui un tempo eravamo piu' legati.
Quindi troviamo ragazzi privi di Fede che evitano il Matrimonio in chiesa e che cercano di fuggire dalla famiglia...
Il ruolo tra Padre e figlio è quello trattato meglio a mio avviso mentre quello della coppia segue i binari gia' arcinoti del genere...
Il film riesce comunque a non essere troppo mieloso limitando la "malattia" solo negli ultimi 20 minuti!
Malgrado sia un cult preferisco rivedere Sirk...

1 risposta al commento
Ultima risposta 26/03/2011 19.28.22
Visualizza / Rispondi al commento
outsider  @  14/02/2011 23:27:04
   9 / 10
da vedere! non dico altro. dopo la visione ci si guarda dentro e si riflette.

Gruppo COLLABORATORI antoniuccio  @  11/10/2010 11:36:20
   8 / 10
Confesso di averlo visto con occhi pi¨ maturi e di averlo apprezzato meglio. Se da sempre mi Ŕ sembrato retorico e volutamente strappalacrime, adesso, nel 2010, una storia del genere appare nobilitata dal sacrificio che tuttora latita nelle coppie moderne che si sfaldano per il "mancato rispetto dei propri spazi" o per la troppo propagandata "diversitÓ di vedute".

Vedi recensione

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  23/09/2010 10:39:50
   6 / 10
Troppi premi per un melodramma sentimentale di cui si ricordano indubbiamente le musiche e una frase ormai diventata un cliché, che non ho mai tollerato troppo.
Visto oggi si avvertono gli anni trascorsi.
Sufficiente perchè la storia è comunque raccontata con garbo e raffinatezza.

Hyspaniko9  @  09/09/2010 15:29:50
   7½ / 10
davvero un bel film, la colonna sonora è un cult.

Gruppo REDAZIONE maremare  @  24/04/2010 00:21:47
   6 / 10
Commedia strappalacrime di poca sostanza fu un caso cinematografico poco giustificato di cui si ricordano le musiche e la famosa frase neanche tanto intelligente.

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  24/04/2010 00:09:49
   7 / 10
Pietra miliare del romanticismo moderno, "Love story" è un film tenero e delicato che segnò un epoca.
Odiato dai critici di mezzo mondo, non merita in realtà le accuse di patetismo e ipocrisia che gli vennero rivolte. E' una semplice storia d'amore che, evidentemente, arrivò al momento giusto e che riuscì a toccare le corde giuste della commozione (anche con melancolie del tipo "Amare significa non dover dire mai Mi dispiace"). Oggi appare datato ma non ha comunque perso quel garbo di narrazione difficile da trovare in vari prodotti analoghi che affollano le nostre sale.
Il bisteccone O'Neal e la topolina occhialuta MacGraw erano belli e credibilissimi, gran parte del merito della riuscita del film va a loro e alla colonna sonora struggente di Francis Lai. Hiller dirige con diligenza e senza grandi guizzi.
Un film che, pur non rappresentando nulla di particolarmente eccezionale, riesce ancora a regalare qualche sincera emozione.

carrie  @  06/10/2009 18:54:37
   5 / 10
Uff...che polpettone! Non lo so...a me non è piaciuto molto, ma se avete proprio voglia di piangere e di tuffarvi nel dramma della malattia..fate pure...però non credo che passerete una serata serena e piacevole.

Doinel  @  12/12/2008 00:35:41
   2 / 10
Uno dei film più brutti e sopravvalutati della storia del cinema.

f_calderini  @  27/09/2008 22:47:51
   10 / 10
Una delle più belle rappresentazioni dell' Amiore... Con la A maiuscola. Intramontabile

greaser  @  20/01/2008 15:40:01
   10 / 10
BELLISSIMO!!!film d amore per eccellenza!!!strappalacrime e dolcissimo..
amare significa non dover mai dire mi dispiace..

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento Giordano Biagio  @  15/10/2007 11:14:24
   9 / 10
film datato ma che conserva ancora il fascino dei sentimenti autentici, più al riparo rispetto a oggi, dalla volgarità feticista dei corpi.

Grande intensità e amore per la vita disincantato, mai illusorio.

Gli interpreti sembrano non recitare.

Un po' carente la fotografia e il montaggio.

Dick  @  04/10/2007 14:05:32
   6½ / 10
Film che si lascia vedere.
Quando facevo le medie mi ricordo che mio padre con il giornale prese anche un CD allegato che era una raccolta di canzoni e temi musicali e c' era anhce quello di questo film. Non ricordo per quante volte lo ascoltai. ^_^

joseph mediaset  @  15/06/2007 13:26:25
   9 / 10
Per quel che mi riguarda questo è IL cinema. Potenza delle immagini e supremazia delle emozioni, come avveniva nelle avanguardia degli anni'20.
un film che costringe lo spettatore a partecipare attivamente alla pellicola.

John Carpenter  @  07/05/2007 22:34:11
   8 / 10
Grande film d'amore.
Finale anche troppo commovente, grazie alla colonna sonora e alla bravura dei due interpreti.
Diecimila volte meglio del Tempo delle Mele.
Consigliato.

John.

brunaldo  @  09/02/2007 16:04:54
   8½ / 10
Innanzitutto parliamo di un film uscito nel 1970, quindi chi lo vede oggi per la prima volta è logico che lo trovi scontato, ma nel 70 questo film ha fatto innamorare mezzo mondo e piangere l'altra metà. Questo è un cult movie, questo è un film che ha insegnato e fatto scuola nelle commedie romantiche d'oggi giorno, al di là dell'interpretazione che i due attori offrono, non eccessivamente professionistica, ma alle prese con le difficoltà di attori emergenti....diciamo che gli si può perdonare.
Da vedere assolutamente, non perdendo mai da sotto gli occhi il fatto che è una pellicola di 37 anni.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  10/11/2006 19:27:09
   6 / 10
Non sorprende nulla, oggi, di "love story", tantomeno l'inutile seguìto di otto anni dopo... forse gli occhi della McGraw e la frase diventata un linguaggio comune (in verità assai poco efficace anche come aforisma sentimentale), probabilmente (soprattutto) il brusco padre di Oliver, nell'indimenticabile interpretazione di Ryan O'Neal.
Pero' a modo suo è un film esemplare, se non altro come fatto di costume (non certo per la sua qualità artistica, cfr. avrà commosso migliaia di spettatori pero'...), nasce forse come forma antitetica all'idealismo del 68" e alle sue illusioni, mostrando la malattia come forma di separazione definitiva e segnando peraltro l'incontro tra l'amore assoluto e il ricatto del dolore che non puo' trovare rimozione sulla sua strada

2 risposte al commento
Ultima risposta 05/10/2007 11.35.31
Visualizza / Rispondi al commento
scandal81  @  16/06/2006 23:24:38
   10 / 10
Vorrei dire a tutti quelli che hanno votato questo film come insignificante o insulso di fare una lista di film che hanno uno spessore maggiore cosi potremmo farci quattro risate!!!Il film è eccezionale e loro sono bravissimi!!Lui ha il coraggio di ribellarsi al padre e di vivere la sua vita con la donna che ama!!Bellissima la frase "Amora significa nn dover mai dire mi dispiace":se ami una persona nn potrai mai causarle un dispiacere!!!Alla fine anche il padre capisce cje oltre i soldi c'è molto altro!!Tenetelo sempre presente

2 risposte al commento
Ultima risposta 17/09/2007 16.06.23
Visualizza / Rispondi al commento
KANE  @  22/05/2006 19:55:45
   6½ / 10
strappalacrime bestiale!!!!
cult della storia del cinema, ma veramente insopportabile, padre indiscusso di melodrammi a sfondo clinico e amori devastati da questa o quella malattia.
merita, cmq, sicuramente la sufficienza piena.
consiglio la visione in stato alcoolico elevato!

Anders Friden  @  30/04/2006 16:38:48
   6 / 10
Bellino ma niente di particolare, questo polverone must cult etc forse è stato piu' per le musiche per altro, il film è obiettivamente mediocre.

1 risposta al commento
Ultima risposta 17/09/2007 16.04.16
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento thohÓ  @  14/03/2006 14:27:16
   4½ / 10
Mi spiace, ma non mi ha neppure sfiorata.
Lui, come attore, è insignificante. Lei altrettanto.
All'epoca deve aver avuto molto successo, non so, e credo che, in questo caso, si adatti molto detto: "Se un film ha successo, è un affare; se non ha successo, è arte".
Un film confezionato a tavolino, con la minor spesa possibile e per far tirare fuori i fazzoletti a viva forza.
Tra l'altro Segal ricavò dalla sceneggiatura anche un bestseller (e non viceversa).

1 risposta al commento
Ultima risposta 17/09/2007 16.06.10
Visualizza / Rispondi al commento
stelligia  @  07/03/2006 20:23:52
   9 / 10
alziamola sta media!!! è il film d'amore per eccellenza...se la gioca con "i segreti di brokeback mountain"...bellissimo.

Heyitsmeuthere  @  05/09/2005 11:52:06
   5 / 10
Il melodramma per eccellenza che ha ispirato moltitudini di sequels, logorante e logorroico, massime che devono arrivare dritte al cuore ma sbagliano strada e finiscono allo stomaco, amare significa non dover dire mai "mi dispiace", discutibile, Wilde non sarebbe d'accordo. E allora si va avanti così aspettando il momento in cui lei se ne va, sfogliando un Kleenex dietro l'altro, metabolizzando e immedesimandosi, aspettando la botta finale quella che non ti fa dimenticare il film.

2 risposte al commento
Ultima risposta 19/03/2006 14.26.19
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento pippina89  @  31/08/2005 14:02:36
   8 / 10
romanticissimo e strappalacrime

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#unfit - la psicologia di donald trump10 giorni con babbo nataleabout endlessnessaddio al nubilatoalessandra - un grande amore e niente piu'all my friends are deadamore al quadratobaby yaga: incubo nella foresta oscurabastardi a mano armatabliss (2021)burraco fatalecentigradecherry - innocenza perdutacome truecosa sarÓcreators: the pastcrisiselegia americanafino all'ultimo indiziogirl power - la rivoluzione comincia a scuolagodzilla vs. kong
 NEW
governance - il prezzo del poteregreenlandhoneylandi am greta - una forza della naturai predatoriil cammino di xicoil caso pantani - l'omicidio di un campioneil mio corpo vi seppellira'il principe cerca figlioil talento del calabroneimprevisti digitali
 NEW
jakob's wifejudas and the black messiahla nave sepoltala prima donnala ruota del khadi - l'ordito e la trama dell'indiala stanzala vita straordinaria di david copperfieldl'amico del cuore (2021)lasciami andarel'incredibile storia dell'isola delle roselockdown all'italianal'ultimo paradiso (2021)ma rainey's black bottommadame claudemankminarimurdershownomad: in cammino con bruce chatwinnotizie dal mondooperazione celestinaoperazione varsity blues: scandalo al collegepalazzo di giustiziapalm springs - vivi come se non ci fosse un domaniparadise - una nuova vitaparadise hillspele' - il re del calcioqualcuno salvi il natale 2quello che non ti ucciderange runnersrebeccaroubaix, una lucesacrifice (2020)sola al mio matrimoniosonsotto lo zerosoul (2020)sul piu' belloten minutes to midnight
 HOT
tenetthe fatherthe mauritanianthe midnight skythe nights before christmasthe secret - le verita' nascostethe unholythe united states vs. billie holidaythunder forcetua per sempretutto il mondo e' palesetutto normale il prossimo nataleun divano a tunisiuna classe per i ribelliuna donna promettentewe are the thousand - l'incredibile storia di rockin'1000we can be heroes
 NEW
why did you kill me?wonder woman 1984wrong turnyes dayzack snyder's justice league

1016580 commenti su 45326 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net