la congiura degli innocenti regia di Alfred Hitchcock USA 1955
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

la congiura degli innocenti (1955)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film LA CONGIURA DEGLI INNOCENTI

Titolo Originale: THE TROUBLE WITH HARRY

RegiaAlfred Hitchcock

InterpretiEdmund Gwenn, John Forsythe, Shirley MacLaine, Mildred Natwick, Mildred Dunnock, Jerry Mathers, Royal Dano, Parker Fennelly, Barry Macollum, Dwight Marfield, Leslie Woolf, Philip Truex, Ernest Curt Bach, Alfred Hitchcock

Durata: h 1.39
NazionalitàUSA 1955
Generethriller
Tratto dal libro "La congiura degli innocenti" di Jack Trevor
Al cinema nell'Agosto 1955

•  Altri film di Alfred Hitchcock

Trama del film La congiura degli innocenti

Un ragazzo ritrova il corpo di un uomo, Harry, che scoprirÓ essere il padre che non aveva mai conosciuto. Gli abitanti della zona fanno di tutto per nascondere il cadavere, non sapendo quale spiegazione dare, poi un medico ne decreterÓ la morte naturale..

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,43 / 10 (51 voti)7,43Grafico
Miglior attrice debuttante (Shirley MacLaine)
VINCITORE DI 1 PREMIO GOLDEN GLOBE:
Miglior attrice debuttante (Shirley MacLaine)
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su La congiura degli innocenti, 51 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

JOKER1926  @  08/04/2020 02:18:49
   4½ / 10
Fra molte produzioni di Alfred Hitchcock e il tempo, inteso come Kairos, emerge uno stridente contrasto.

Eccezione fatta per alcune pellicole immortali, il corpus dei film di Hitchcock non riesce a mantenere una consistenza affidabile nel corso del tempo.
Rientra, in modo prepotente nel concetto, "La congiura degli innocenti", film del 1955.

Il film non è classificabile come thriller, siamo al cospetto di una sorta di commedia nera, che si destreggia con smaniosa e irridente voglia, fra il barocco e una staticissima teatralità di fondo.
La fotografia monumentale (simile a quelle di Visconti) è il preludio ad un disegno registico assai discutibile. "La congiura degli innocenti" è un esercizio di stile (classico dei film di Hitchcock) ove la trama si spegne molto velocemente. I ritmi di questo fantabosco cinematografico (quasi da Melevisione) risultano assurdi e quasi indecenti; la durata "non immensa" del film è una ragionevole via di salvezza, se questo film fosse durato una ventina di minuti in più, sarebbe stato veramente una tragedia omerica.
Oltre la noia incondizionata e oggettiva, venduta però come linfa salvifica, notiamo poco, troppo poco.
Sono i dialoghi (quelli verso il finale) taglienti e ironici a dare un mezzo ductus a questa insana pellicola.

"La congiura degli innocenti", nel concetto moderno di Cinema non regge, la nostra disanima tiene relativamente conto dell'anno di produzione; quante pellicole degli anni trenta superano codesta nefandezza in sviluppo e profondità? Questa domanda ha una risposta dal retorico sapore.
In chiusura, non possiamo e non vogliamo, calarci virtualmente nella forma mentis del pubblico degli anni cinquanta, cercando di capire, questo film ,cosa potesse offrire di diverso mezzo secolo fa, rispetto a quello che lascia (o non lascia) oggi.

JOKER1926

Dom Cobb  @  22/10/2018 19:23:33
   7½ / 10
Nella campagna inglese, un quieto pomeriggio estivo viene turbato dalla scoperta di un cadavere; un variegato gruppo di persone si ritrova a decidere cosa fare del morto, visto che ciascuno di loro si ritiene più o meno direttamente responsabile del decesso...
Una mossa insolita per il maestro della suspense Alfred Hitchcock, che in questo caso si sposa di molto dal suo normale repertorio: dopo una prima parte del decennio ad occuparsi della realizzazione di thriller o comunque storie in gran parte dipendenti dall'elemento giallo e dalla tensione, qui il grande cineasta cambia completamente genere e sforna uno dei suoi prodotti più bizzarri, una commedia inequivocabilmente british che a tratti quasi sembra farsi beffe dello stile solito del regista.
Di primo acchito potrebbe deludere parecchi curiosi che finora della pellicola hanno sentito poco o nulla, ed è indicativo che, di tutta la filmografia hitchcockiana, questo sia uno dei suoi titoli meno citati, tanto più che è stato realizzato nel periodo di maggior produttività del maestro; ammetto che neppure io ero sicuro di cosa aspettarmi, anche se sapevo che si trattava di qualcosa di diverso dal solito. Ma il risultato finale, anche se non è nulla di trascendentale, funziona dannatamente bene nel suo compito di intrattenere con leggerezza.
Fin dall'inizio viene stabilito il tono parossistico e sottilmente nonsense che la vicenda prenderà: dopotutto, nessuno è più in sintonia con l'umorismo inglese di un autentico inglese, e Hitchcock non si trattiene dall'utilizzare con bonaria goliardia e divertito autocompiacimento ogni luogo comune di quel tipo di humour, portando in primo piano la componente ironica che nei suoi altri film è solo di sfondo e ponendo l'enfasi su tutti i tratti comportamentali tipici del borghese inglese medio. La gentilezza, le formalità, le abitudini quotidiane e la compostezza nelle situazioni più assurde, per non parlare della tendenza quasi automatica a fare pacata conversazione quando si tratta perfino di seppellire e poi disseppellire un cadavere: il film non si lascia mancare nulla e si sviluppa in una sequela di battute una più deliziosa e strana dell'altra (un plauso a John Michael Hayes, qui alla sua seconda collaborazione con Hitchcock).


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Ovviamente non viene dimenticato un po' di sano romanticismo, una coppia di giovani pronti a innamorarsi e il classico sceriffo sospettoso pronto a mettere ai nostri i bastoni fra le ruote. Ma tutto è trattato con un tale irresistibile tono ironico e gli attori, fra i quali una giovane Shirley MacLaine, recitano con una tale naturalezza (cosa non facile con questo genere di dialoghi) da renderlo una piccola gemma del suo genere, di cui probabilmente si dovrebbe parlare più spesso nell'ambito dei prodotti hitchcockiani.
Una prova lampante della versatilità del grande regista, capace di adattare il proprio stile a più di un solo genere, e che un'opera insolita dai soliti canoni non è affatto una cosa da disprezzare. Non è fra i più memorabili, ma per una serata di puro godimento e un paio di risate è perfetto.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR 1819  @  31/03/2018 13:47:48
   6½ / 10
Piacevole film del noto regista inglese, che tuttavia risulta più simpatico che inquietante, distanziandosi dai suoi migliori capolavori.

topsecret  @  20/03/2018 15:13:23
   7 / 10
Commedia nera di Hitchcock, quasi una sorta di farsa, dove l'aspetto grottesco della storia prende corpo fin da subito.
Buona la regia e buona anche la prova del cast, dove si segnala l'apprezzabile esordio della MacLaine, all'epoca poco più che ventenne.
Un film gradevole che intrattiene bene e lascia soddisfatti della visione.

DarkRareMirko  @  01/01/2018 22:26:22
   7 / 10
L'opera è ultramacabra e a tratti addirittura quasi indelicata, ed ai tempi posso capire come possa non esser andata giù a tutti (chissà, magari Week end con il morto gli deve qualcosa).

Qualche lungaggine, qualche momento divertente, qualcosa da ridere per una delle poche, se non l'unica, commedia nera del maestro, solo in parte riuscita.

Bella fotografia, simpatica la Maclaine.

DitaAppiccicose  @  12/08/2017 21:28:24
   6 / 10
Una commedia degli equivoci, una commedia noir in cui si scherza della morte, un film di un genere così distante dai canoni del suo autore che se non fosse per la sapiente regia e, per l'appunto, per l'umorismo di stampo british non sembrerebbe nemmeno un film di Hitchcock. Ottima la fotografia che esalta i colori autunnali, convincente l'interpretazione dell'esordiente Shirley MacLaine; nel complesso però, al di là dei meriti tecnici, questo film mi ha un po' annoiato…

Filman  @  04/07/2017 23:17:00
   7½ / 10
THE TROUBLE WITH HARRY è più vicino ad una versione comica e scanzonata delle più note storie dal gusto macabro e perverso firmate dal maestro Alfred Hitchcock, che non ai suoi paradigmatici thriller, dai canovacci comunque aperti ad ulteriori rinnovamenti, come questo d'altro canto. La parodia è ancora lontana dall'essere inventata ma pare difficile non definirla commedia, questa buffa mascherata semplice e divertente nelle sue idee che, seppur vada considerata la necessità di inserire un'ironia smorzante nelle pellicole più mainstream dell'epoca, pare intesa con lo scopo di fare dell'omicidio tematico un tronco narrativo dai caratteri farseschi e deliranti. Ciò che non riesce a fare è invece apparire totalmente forte e finalizzante nella sua spiritosaggine, lavoro di sostanza e forma che appartiene, anche in questo lunatico caso, al lato più hitchcockiano dell'opera.

SaimonGira  @  16/11/2015 14:15:15
   8 / 10
Commedia nera in grande stile. Non sarà la migliore produzione di Hitchcock, ma a me è piaciuto veramente tanto. Il paradosso, questa ironia sottile ma pungente che avvolge tutte queste persone complici di questo presunto reato che in realtà nessuno ha commesso mi ha divertito e intrattenuto a dovere. Lo consiglio assolutamente

Nic90  @  14/04/2015 21:08:13
   6½ / 10
Buon film come al solito,ma lo metto alla pari con Nodo alla Gola,cioè non un capolavoro...

william sczrbia  @  29/01/2015 00:04:37
   8½ / 10
EmmyMonty98  @  17/04/2014 12:45:18
   6 / 10
Non uno dei migliori film di Hitchcock, anzi è quello che mi è piaciuto meno, ma ha comunque il suo fascino. Splendida la fotografia e ottimo esordio di Shirley MacLaine, ma nel complesso non mi è piaciuto un granché, ma non potrei mai stroncare completamente un film del mio regista preferito, perché hanno tutti una certa genialità.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Goldust  @  21/05/2013 12:17:12
   7 / 10
Con questa deliziosa commedia nera il buon Hitch alza il tiro e azzarda un qualcosa che, per i tempi, non era usuale, se non addirittura lecito: scherzare con la morte. Fu infatti un sonoro fiasco, almeno in America, e venne meritatamente rivalutata solo con il passare del tempo.
Il film è comunque da considerarsi un insolito divertissement che esula dalle sue produzioni classiche e che va ricordato per il folgorante debutto della MacLaine - già bravissima - per la bella fotografia autunnale e per la splendida partitura musicale di Bernard Hermann, alla prima collaborazione con il Maestro. Di irresistibile simpatia il bambino interpretato da Jerry Mathers.

ZanoDenis  @  21/04/2013 14:20:48
   8½ / 10
Questo film è stupendo! Non si riesce a liberarsi di un cadavere, soliti contenuti di hitchcock presentati in modo molto più divertente, si avvicina molto al genere commedia

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Invia una mail all'autore del commento nocturnokarma  @  06/02/2013 11:42:46
   6½ / 10
Commedia nera di paradossi divertenti e un cadavere che non vuol proprio avere sepoltura. Il ritratto del paesino del Vermont è delizioso, ben lontano dalle oscurità descritte in "L'ombra del dubbio".

Un Hitch minore, ma sempre godibile.

baskettaro00  @  05/08/2012 15:54:32
   7½ / 10
buona commedia nera,poco incisiva in partenza.
da menzionar la scena dell'arrivo del dottore nella casa,veramente geniale,così come l'eccellente fotografia,i paesaggi son rappresentati benissimo.

C.Spaulding  @  21/06/2012 21:05:49
   8 / 10
Film stupendo una commedia nera molto efficace....stupendo il paesaggio e la fotografia. La storia è intrigante e cattura in pieno l'attenzione ed è molto scorrevole. Da vedere.

guidox  @  09/01/2011 17:47:01
   7 / 10
non il solito Hitchcock, viene privilegiata moltissimo la parte umoristica a dispetto di quella solitamente più preponderante della suspance e del thriller in sè.
commedia nera con diversi alti e bassi, che però regala dei bei personaggi e delle situazioni piuttosto divertenti.
splendida la fotografia.
non irrinunciabile, ma comunque godibile, consigliato soprattutto per i fans del Maestro.

SKULLL  @  05/10/2010 05:35:39
   8 / 10
Questo film è simpaticissimo.

dobel  @  28/05/2010 23:35:29
   9 / 10
I paesaggi e i colori del Vermont fanno da sfondo a questa black comedy dal sapore squisitamente inglese. Uno dei miei film preferiti del grande genio della suspence: raffinato, divertente, leggero come una sonata di Mozart. Un piccolo gioiello che si rivede sempre con grande piacere. Tutti si credono colpevoli in quanto hanno ragione di ritenere di aver assassinato un uomo; in realtà sono tutti innocenti: un simpatico gruppetto di brave persone si trova un cadavere fra i piedi e non sa che farsene e come spiegarlo. Niente di grave, nessuno alla fine andrà nei guai per questo! Ma i boschetti e le colline che circondano il paese, cosa nascondono realmente?

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  02/05/2010 11:57:29
   8 / 10
Mai un cadavere ha creato tanti problemi e tanta fatica come quello di Harry in questa deliziosa commedia di Hitchcock.
Il fatto che molti non siano riusciti a inquadrarla sta proprio nel tono con cui il maestro inglese porta avanti la vicenda: nessuna suspance ma tante situazioni e tanto divertimento,con un humor nero che avvolge tutta la pellicola.
Quindi un Hitchock diverso anche se con la commedia già ci aveva provato anni prima con "Mr and Mrs Smith" ma in quel caso il film in questione era stato accolto con una buona dose di indifferenza da parte di critica e pubblico (giustamente,non è brutto ma è uno dei minori).
Inoltre mancava completamente il tono che viene dato a questa Congiura degli innocenti,in cui il cadavere diventa un ingombro pesante che fa nascere situazioni divertentissime (non ho contato le volte in cui è stato seppellito e disseppellito). Se poi si pensa che ad una seconda visione il tutto risulta ancora più assurdo e insensato ,

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
si ripensa all'assurdità e la messa in scena diventa ancora più grottesca.
Simpaticissimi i 4 protagonisti della vicenda (aiutati da un doppiaggio più che buono) e molte battute sono fantastiche.

uzzyubis  @  14/03/2010 11:05:52
   7 / 10
Esempio di Humor-nero con sullo sfondo la morte diel marito di una delle protagoniste. Bellissima la fotografia dei paesaggi autunnali del New England, grandissime alcune inquadrature davvero magistrali.
Il film si lascia vedere con scorrevolezza e con qualche sorriso..certo non un film che mi resterà indelebile nella memoria ma comunque più che godibile.

Pekisch  @  14/02/2010 17:13:17
   7½ / 10
Un film difficilmente inquadrabile nella filmografia di Hitchcock, presenta d'altra parte molti degli elementi caratteristici del maestro britannico: humor nero, delitti, e tocchi di suspence. Una vera e propria chicca per gli appassionati di Hitch, e in generale del "british style".
Fra l'altro la prima interpretazione (già interessante) di Shirley MacLaine.

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  15/01/2010 19:47:19
   7½ / 10
Generalmente considerato un Hitchcock minore, questa black comedy permise invece al re del brivido di sfogare tutta la sua sublime ironia in un canovaccio thriller abbastanza semplice. Ma i continui capovolgimenti ravvivano sempre l'interesse e le splendide interpretazioni contribuiscono all'ottimo risultato finale. Un gioiellino per palati sopraffini.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  23/02/2009 14:31:19
   7½ / 10
Un film fuori dagli schemi per chi ha apprezzato il maestro Britannico in tutta la sua carriera...ma quando si ha talento da vendere,come nel suo caso,è giusto provare anche altri temi rispetto al giallo o al thriller...perche,malgrado anche in questo caso ci sia un cadavere,non possiamo certo dire che ci sia tensione o scene di paura!
Una vera e propria commedia "nera" in cui si cerca di sotterrare le proprie magagne che puntualmente,pero',ritorneranno a galla!
Divertente

Neu!  @  18/02/2009 22:51:28
   8 / 10
è un film delizioso. mi rimangio quello che ho detto nel mio commento su "Frenzy", è questo il film più inglese di Hithcock.

Gruppo REDAZIONE amterme63  @  07/02/2009 18:34:13
   7½ / 10
Questo film mi ha lasciato alla fine molto perplesso. Non sapevo come interpretarlo. Non so se si tratta di una critica, di una satira del mondo piccolo borghese rurale americano o se si tratta addirittura di un omaggio affettuoso. Fatto sta che è un film fuori del comune nella filmografia di Hitchcock, anche se bisogna dire che in quel periodo piaceva tanto al Maestro provare nuove mescolanze di stili. Qui domina un’atmosfera poco drammatica e la suspence si concentra in pochissime scene. Non ci sono poi attori di grido. Il fatto delittuoso è trattato quasi sullo sfondo, come qualcosa di importanza relativa, una specie di scusa per tratteggiare quasi con simpatia un mondo chiuso in sé, in ogni caso molto convezionale. Ed è forse l’eccessiva convenzionalità e quasi l’astrazione con cui vengono trattate le persone ciò che lascia molto perplessi. Non si sa alla fine se ciò serve per criticare, prendere in giro o se vuole fare apparire tutto come qualcosa di ideale, da imitare. Può darsi che siano anche tutti e due gli atteggiamenti in contemporanea ad animare il film e alla fin fine il difetto può diventare il pregio di lasciare libero lo spettatore di interpretare il film come gli pare.
Le prime scene lasciano di stucco. Un morto per terra in mezzo a un paesaggio autunnale bellissimo con gli strani abitanti della zona che gli passano accanto e lo trattano con estrema indifferenza. Si rimane a bocca aperta. Mamma che satira crudele che fa Hitchcock dell’ambiente piccolo borghese campagnolo americano, viene da pensare. Il corso del film smentisce però ampiamente questa impressione iniziale. Intanto il regista stesso si disinteressa quasi del morto, non viene mai mostrato in faccia e sappiamo di lui solo il poco (negativo) ci racconta la ex moglie (la bella Shirley MacLain al debutto) e una matura signora minacciata di stupro (!?). Ci si stacca mentalmente da lui, anche a noi non ce frega niente che sia morto, anzi ne siamo quasi contenti. Ci si concentra invece su questi strani abitanti della campagna, trattasi sì con molta ironia, ma alla fin fine quasi con affetto e benevolenza. Sono strani, cerimoniosi, un po’ opportunisti ma sono in fondo buoni, modesti, in ogni caso gelosissimi dello loro “tranquillità”, della loro routine e fanno di tutto per tenere il mondo esterno lontano da loro (il morto è visto come un disturbo, una noia). Anche l’ironia a piene mani che viene usata nei loro confronti (non fanno altro che sotterrare e dissotterrare il morto) non fa altro che renderli più simpatici e divertenti. Gente strana ma tutto sommato innocua.
Peccato, perché questo eccessivo idealismo e la zuccherosità finale rovinano una storia che era nata con intenzioni molto più “cattive” e disvelatrici. Rimane infatti l’ombra dell’indifferenza iniziale e il fatto che tutti in fondo hanno desiderato il delitto. Insomma Hitchcock si adegua volentieri alle convenzioni dell’epoca ma non rinucia comunque a farci intravedere che forse non è tutto oro quello che luccica.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  26/01/2009 15:18:50
   6 / 10
Commediola noir di Hitchcock, con uno stile diverso dal solito, leggermente non-sense. Non è certo da annoverare fra i suoi capolavori. Belli i colori.

The Monia 84  @  16/06/2008 17:05:09
   8 / 10
L'eccellente esordio di una delle maggiori attrici di sempre. Iinsolito per il maestro del thriller, delle persone trovano un morto in un bosco e tutte pensano di esserne responsabili, ma forse non lo è nessuno.
Commedia noir grottesca e cinica. Da collezione.

Pink Floyd  @  03/06/2008 22:54:33
   8½ / 10
Pensando al maestro inglese non verrebbe certo di pensarlo capace di produrre vere e proprie commedie!

In proposito direi che se letto come commedia nera -ma che nera, nerissima-, senza aspettarsi il classico thriller di stampo Hitch, si resterà piacevolmente sorpresi da questo piccolo grande must.

Qui il regista oltrepassa l'humor che contraddistingue i suoi gialli , sfornando un vero e proprio dissacratorio inno all'omicidio.

Non è un'opera per i soli patiti: è di una finezza più unica che rara!!!

Gruppo COLLABORATORI julian  @  26/04/2008 01:34:36
   6 / 10
Provate a guardarlo senza sapere il regista e non indovinereste mai che lo ha fatto Hitchcock.
E' davvero un film atipico per lui: c'è un morto ma non ci sono assassini, la tensione manca, il sole trionfa sul buio.
Praticamente ne esce una simpatica commediola piena di humor con tanto di lieto fine.
Ma se ci pensate il titolo in italiano svela già tutto...
Deludente.

mainoz  @  07/04/2008 09:19:13
   6 / 10
noir ironico che strappa qualche sorriso, ma non coinvolge lo spettatore. Mi aspettavo molto di +, il meno bello tra i film di Hitchcock che ho visto finora.

Crimson  @  27/12/2007 18:33:51
   7 / 10
Non saprei neppure trovare difetti in uno dei film con la miglior fotografia e le migliori musiche tra quelli del regista, ma non mi ha mai pienamente conquistato.
Arguto e brillante, ha il merito di rovesciare totalmente il macabro di una vicenda e di consegnarcelo, al contrario, con leggerezza e stile.
Girato nel Vermount ma ambientato in una minuscola cittadina britannica, è una commedia nera in cui spiccano soprattutto la debuttante MacLaine ed Edmund Gwenn. Strepitoso anche il personaggio del medico rimbambito.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  02/12/2007 14:26:29
   8 / 10
Credo proprio che per "la congiura" valga la regola di vedere il film almeno un paio di volte: la prima visione rischia di sconcertare, la seconda (al contrario) di entusiasmarti. Un canovaccio dissacrante e pieno di ironia (humour nero, direi) sul tema "commedia con cadavere" (giallorosa lo definirebbero gli esperti tendenziosi) in una "comunità" che sembra quasi Twin Peaks, ma mille volte più esilarante (in effetti T.P. di esilarante non ha niente).
Strepitoso il personaggio del pittore spiantato impersonato da Forsythe (futuro odioso Blake di Dinasty in tv) e notevole la prova dell'esordiente Shirley McLaine.
Poi, non ci resta che Harry, le sue scarpe gulliveriane, il corpo trascinato da un luogo all'altro, un posto tranquillo dove (attenzione) "tutti possono essere colpevoli o innocenti".
Chi sarà stato il coraggioso attore che si è prestato a fare il "cadavere" per tutto il film? Non il miglior Hitch, ma a modo suo rivoluzionario

Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  24/11/2007 14:06:01
   8½ / 10
Quando si dice "l'ironia"...

wega  @  11/10/2007 09:40:58
   6 / 10
in mezzo a tutti quei capolavori questo film proprio non ci voleva,è un mio parere.Non mi sono piaciuti molto gli interpreti ,a parte la bellissima Shirley,insomma un discreto film ma uno dei minori di hitch

Paolo70  @  23/09/2007 19:44:39
   6½ / 10
Film che in alcuni momenti scorre lento e in altri risulta divertente. La tematica del film comunque mi è sembrata ripetitiva con il cadavere seppellito e diseppellito più volte. Sostanzialmente il film è poco più che accettabile.

Invia una mail all'autore del commento BIONDO  @  20/08/2007 17:17:49
   7 / 10
buon film...la pellicola scorre via piacevolmente...

francuccio  @  19/08/2007 15:25:43
   8½ / 10
Commedia nera beffarda, intelligente, surreale, allegramente cinica e ricca di humour. Negli splendidi e pittoreschi paesaggi autunnali del New England Hitchcock è il primo a divertirsi nel costruire una delle sue commedie più riuscite. Il mio voto si riferisce anche all'originalità e all'abilità con cui il più grande regista inglese di tutti i tempi monta e smonta situazioni e presunti colpi di scena. Ma dal vecchio Hitch si può aspettare questo ed altro.
Splendido esordio per una giovanissima Sherley MacLaine.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  06/07/2007 08:51:37
   8 / 10
Commedia nera efficace e divertente, dai dialoghi e dai personaggi quasi teatrali.
Ambientata in un ameno villaggio isolato in cui ogni abitante è particolare dal vice-sceriffo che lavora a cottimo a Johnny, il bambino che ha una misurazione del tempo del tutto particolare!
Il maestro del giallo abbandona il brivido per regalarci un film in cui humor, mistero e stramberia si intrecciano.
Buon debutto per Shirley McLein.

Lory_noir  @  05/07/2007 19:15:11
   6½ / 10
L'ho appena visto e la cosa che mi viene subito da dire è che mai mi sarei aspettato un film così specialmente vedendolo classificato come un thriller. E' un film dallo humor facile, che prima sconvolte viste le reazioni dei protagnisti ad un cadavere, poi si insinua nel meccanismo del film , fa sorridere e alla fine sembra normalissimo quando non lo è. Penso che sia un film molto innovativo proprio per questo: dopo la suspance di Psyco, che io ho visto solo ieri ma che cronologicamente viene dopo, un film dalla suspance distrutta con gag simpatiche e dall'ironia mai forzata e talvolta brillante. Un film leggero direi, da guardare in alternativa alla ripetitive commedie che mandano in questo periodo. Non mi accodo però ai commenti precedenti che gridano quasi tutti al capolavoro.

5 risposte al commento
Ultima risposta 02/12/2007 15.21.20
Visualizza / Rispondi al commento
Dick  @  01/07/2007 12:43:07
   8 / 10
Hitchcock per una volta mette da parte la suspense a favore della comicità e dello humor che quì, per questa simpatica e godibile pellicola, fanno la parte del leone.

Aletheprince  @  22/06/2007 22:01:40
   8 / 10
Tragicomica "piece teatrale" del Maestro del brivido, che si prende scherno della sorte di un cadavere, catapultandolo fra le strampalate disavventure di ingenue persone di campagna, in un mondo dove non c'è nulla di realistico, ma dove emergono situazioni grottesche ed al limite del paradosso.
Si sorride a denti stretti, giocando arditamente col sottile filo della morte che incombe...!

AKIRA KUROSAWA  @  29/05/2007 18:23:41
   8 / 10
il film piu grottesco ed ironico di alfred. bellissima la fotografia con dei colori primaverili bellissimi, geniali le sequenze di quando i due anziani parlano di fatti privati con il cadavere proprio sotto a loro , o quando un barbone ruba le scarpe al cadavere lasciandolo con i calzini colorati sporgenti...geniale, geniale e geniale, tuttavia del maestro preferisco altro...

Gruppo COLLABORATORI paul  @  23/06/2006 03:27:26
   9 / 10
Bellissimo e atipico. In certi casi non sembra neppure Hitch. Imperdibile.

1 risposta al commento
Ultima risposta 10/07/2007 12.48.24
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  31/03/2006 13:09:54
   9 / 10
Questo è un capolavoro! Mi sorprende che la media sia così bassa! Ottima la caratterizzazione dei personaggi, le musiche di sottofondo e la suspance che Hitchcock riesce a creare. Riesce ad essere allo stesso tempo un film ironico (vedi continui dissotterramenti, l'innocenza dei vari personaggi e il finale). Titolo quantomai azzeccato!

1 risposta al commento
Ultima risposta 11/10/2007 09.46.07
Visualizza / Rispondi al commento
Ch.Chaplin  @  22/12/2005 13:34:39
   8 / 10
a me è piaciuto..+ degli uccelli..nn è un vero thriller/horror, crea suspense talvolta ma è anke divertente..ho apprezzato parekkio qst aspetto, così insolito a hitch

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR bodego  @  23/09/2005 17:32:03
   7 / 10
Inferiore agli altri del maestro.
Direi che il film è quasi comico, se poi si pensa a quel continuo dissotterrare si rinizia a ridere. Il finale l' ho trovato molto simpatico.

Invia una mail all'autore del commento tomby  @  11/05/2005 16:39:21
   7 / 10
Mi è piaciuto! Talvolta mi ha fatto anche ridere, soprattutto pensando a quante volte è stato seppellito il vadavere e disseppellito...
Fatto bene, insomma.

Mpo1  @  30/04/2005 00:23:23
   8 / 10
Un film insolito per Hitchcock, un' opera sopra le righe piena di humour nero che alle volte diverte e altre volte è un po' eccessivo. Bellissima la fotografia.
Povero Harry! ...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Requiem  @  30/09/2004 19:39:43
   8 / 10
Originalissima commedia nera del maestro del brivido Alfred Hitchcock.... Solo a pensare al cadavere che viene seppellito e disseppellito 50 volte, mi viene voglia di rivederlo.
Sicuramente un minore rispetto ad altri capolavori del regista, molto + vicino ai film inglesi di Hitch, ma troppo bello.

Ne facessero di commedie così belle oggi....

Gruppo STAFF, Moderatore Invia una mail all'autore del commento Lot  @  23/09/2004 08:56:06
   9 / 10
Che ci facciamo con Harry?
Giallo molto sottile e spiritoso, hitch gioca con i temi della morte e della colpa, grande tensione alleviata dallo humour, ricorda 1 pò nodo alla gola, che però gli è superiore.
Ottimo debutto della 21enne Shirley Mc Laine.
Splendide le musiche di Bernard Hermann (Quarto potere, psycho, vertigo e molti altri hitch).

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

amleto e' mio fratelloanatomy of a fallanimali selvaticiassassinio a veneziaasteroid cityavanzers - italian superheroesbarbieblackbitsblue beetlebugiardo serialecattiva coscienzacoma (2022)comandante (2023)come le tartarughecome pecore in mezzo ai lupiconversazioni con altre donnedemeter: il risveglio di draculadoggy styledouble souldue fratelli (2023)enzo jannacci vengo anch'iofatello e sorellafelicita'gli oceani sono i veri continentigran turismo - la storia di un sogno impossibilehai mai avuto paura?hanno clonato tyronehypnotic (2023)i mercen4ri - expendablesi peggiori giorniil castello invisibileil confine verdeil faraone, il selvaggio e la principessail giuramento di pamfiril grande carroil mio amico tempestail mistero del profumo verdeil pi¨ bel secolo della mia vitail sapore della felicitail supplente (2023)in the fireindiana jones e il quadrante del destinoinsidious - la porta rossaio capitanoio sono tuo padrejeanne du barry - la favorita del rekurskla bella estatela casa dei fantasmi (2023)la lunga corsa - una commedia stralunatala maledizione della queen maryla stanza delle meraviglie (2023)last film showle mie ragazze di cartal'invenzione della nevel'ordine del tempomamma qui comando iomanodoperamission: impossible - dead reckoning - parte unonina dei lupinoi anni luceoppenheimerpapa' scatenatopassagespatagoniapiggy (2022)priscillaraffarheingoldrido perche' ti amoritratto di famigliarodeorossosperanzaruby gillman - la ragazza con i tentacoli
 NEW
saw xshark 2 - l'abissotartarughe ninja - caos mutantethe equalizer 3 - senza treguathe nun 2
 NEW
the palacethe storetitinauna commedia pericolosauna donna chiamata maixabeluna stanza tutta per se'una sterminata domenicauomini da marciapiedewolfkin

1043182 commenti su 49758 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

BUGIS STREETL'ARMONICALE CREATURELIFE OF A SHOCK FORCE WORKERLUMBRENSUENOMOVINGTHE WORKING GIRLS

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net