i mostri delle rocce atomiche regia di Quentin Lawrence Gran Bretagna 1958
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

i mostri delle rocce atomiche (1958)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film I MOSTRI DELLE ROCCE ATOMICHE

Titolo Originale: THE TROLLENBERG TERROR

RegiaQuentin Lawrence

InterpretiForrest Tucker, Jennifer Jayne, Lawrence Payne, Janet Munro

Durata: h 1.23
NazionalitàGran Bretagna 1958
Generefantascienza
Al cinema nell'Agosto 1958

•  Altri film di Quentin Lawrence

Trama del film I mostri delle rocce atomiche

Mostruosi alieni simili a globi oculari muniti di tentacoli si stabiliscono nelle vicinanze di Trollenberg, tranquillo villaggio delle montagne svizzere. Intenzionati ad invadere la Terra, cominciano con il "saggiare il terreno" a spese degli ignari alpinisti, per portare poi gradualmente, ma inesorabilmente, la minaccia all'interno del paese. Le vittime degli invasori subiscono un annullamento della volontÓ che li rende simili a zombies. Ad escogitare il modo per combattere i pericolosi esseri polipoformi ci penserÓ un americano chiamato apposta da uno scie

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,17 / 10 (3 voti)6,17Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su I mostri delle rocce atomiche, 3 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

ferzbox  @  04/02/2015 19:31:08
   6 / 10
Altro piccolo classico della fantascienza anni 50 da considerare un precursore delle pellicole con la nebbia ostile e portatrice di male(in questo caso degli alieni a forma di....non ve lo dico).....
Il film ha una sceneggiatura simpatica; esattamente come la nebbia ci sono altre cose richiamano il cinema successvo,anche se soffre di quella ingenuità tipica dello sci-fi di ieri; molto ricco di dialoghi ma estremamente lento ad arrivare al clou.
Il finale è abbastanza scontato e raccontato in modo frettoloso....talmente frettoloso che viene da pensare per quale motivo i protagonisti non abbiano attuato prima il loro scontatissimo piano...
Va bhè,comunque si lascia guardare dai....

steven23  @  30/03/2014 20:28:02
   6½ / 10
Credo sia in assoluto il primo film di fantascienza anni '50 che guardo. So che all'epoca ne sono stati girati parecchi, ma ho sempre avuto parecchi dubbi sul fatto di guardarli o meno, dubbi riguardanti principalmente le inevitabili carenze a livello visivo.
Ho deciso comunque di cominciare, e farlo con uno dei meno conosciuti. Beh, che dire... i difetti sono molteplici e non poteva essere altrimenti, però... però la pellicola non mi è affatto dispiaciuta. La trama è senz'altro interessante. Sì, si parla pur sempre di alieni, ma è interessante il loro modo di agire che, per un attimo, mi ha ricordato molto "La nebbia" di King, racconto scritto decine di anni dopo. Sarebbe risultata interessante anche la rappresentazione se non fosse per gli evidenti limiti dell'epoca circa gli effetti e i movimenti, ma questo lo immaginavo già prima della visione.
Gli attori non sfigurano affatto anzi, fanno tranquillamente il loro, specie la Munro cui il regista regala alcuni primi piani davvero azzeccati.
Ciò che più ho apprezzato, però, è un'atmosfera che, unita alla rappresentazione efficace del piccolo villaggio di Trollenberg, rende bene il senso di isolamento che devono affrontare i pochi abitanti. Anche il villaggio stesso e le montagne che lo circondano riescono ad avere un che di oscuro e misterioso.

In sostanza film più che sufficiente malgrado gli evidenti limiti.

barbuti75  @  29/12/2011 22:04:25
   6 / 10
Da buon nostalgico del genere fantascientifico anni 50, devo ammettere che "I mostri delle rocce atomiche" non certo un film indimenticabile. Non certo per trama o incongruenze di sceneggiatura (peraltro povera così come il budget assai risicato e riscontrabile negli effetti speciali davvero di basso livello), ma per una serie di clichè riscontrabili nei film americani del periodo.
Una tranquilla comunità montana, degli alieni cattivi disinteressati alla cominucazione ma solo al dominio e al controllo del nostro pianeta, un eroe senza macchia e senza paura che si deve riabilitare e due sorelle di cui una sensitiva che entra in contatto con le "creature": questi sono gli ingredienti che ci permettono di trascorrere un ora e mezza immersi tra montagne svizzere e extraterrestri monoculari.
Come già ribadito in precedenza, il grosso limite di questo film sta proprio negli effetti speciali che non posso nemmeno definire elementari...chiunque con un piccolo chimico oggi saprebbe fare di meglio.
Il film è comunque piacevole ma mi sento di consigliarlo solo ai grandi appassionati come me di un cinema che non esiste più.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1010818 commenti su 44483 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net