gli inesorabili regia di John Huston USA 1960
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

gli inesorabili (1960)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli! Condividi su Facebook

Seleziona un'opzione

locandina del film GLI INESORABILI

Titolo Originale: THE UNFORGIVEN

RegiaJohn Huston

InterpretiBurt Lancaster, Audrey Hepburn, Lillian Gish

Durata: h 2.00
NazionalitàUSA 1960
Generewestern
Al cinema nel Maggio 1960

•  Altri film di John Huston

Trama del film Gli inesorabili

Un vecchio, tornato in cittÓ dopo anni, comincia a diffondere la voce che Rachel, figlia di Matelda Zachary, Ŕ, in realtÓ, un'indiana rapita ancora bambina alla sua trib¨. Matelda nega, ma la cittÓ Ŕ in subbuglio e lo sono anche gli indiani, che per riprendersi la ragazza assaltano il ranch degli Zachary.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,13 / 10 (8 voti)7,13Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Gli inesorabili, 8 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

daniele64  @  18/10/2016 12:00:54
   7½ / 10
Condividendo in buona parte le premesse dell'utente dick , arrivo a conclusioni quasi opposte ... La drammatica ed amara scena finale

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
sancisce non il trionfo della "famiglia texana" ma purtroppo il trionfo dell'uomo bianco sul pellirossa , che nonostante abbia ragione viene violentemente sopraffatto e privato anche della progenie . Questa interpretazione , accanto all' evidente tesi antirazzista della pellicola, rende a mio giudizio più interessante questa sottovalutata pellicola del grande John Huston , fotografata magistralmente da Franz Planer e con un cast stellare . Accanto al granitico Burt Lancaster , che fatica a tenere a freno indicibili tentazioni incestuose , la bella e volitiva Audrey Hepburn , l'efficace "fratel prodigo" Audie Murphy e la vecchia diva del muto Lilian Gish , pronta a tutto per tener celato il suo grande segreto .
Valgono di più i legami di sangue o quelli creati dalla consuetudine ? John Ford in "Sentieri selvaggi" risponderà in maniera opposta , ma per me anche questo è un bel film !

Dick  @  30/07/2014 20:15:44
   4½ / 10
Che delusione! M' aspettavo chissà che western profondo ed invece... con un regista ed un cast simile si è riusciti a fare un film che sulla carta dovrebbe essere antirazzista, ma

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Alla fine cosa vuole essere? Un elogio della famiglia texana? Boh!
Per i primi 20-30 minuti il film se ne va un po a spasso. Poi quando sembra decollare ecco che cade per i motivi scritti sopra. Proprio un' occasione sprecata. Come scritto magari a causa delle divergenze tra regista e produzione si è giunti a questo minestrone che non so bene di cosa sa. Un vero peccato.

Goldust  @  04/03/2013 12:20:37
   7½ / 10
Un western fuori dai soliti canoni, che con la scusa di trattare un tema da sempre delicato come quello della descriminazione razziale tenta anche una più complessa riflessione su un'altra questione esistenziale, quella della colpa, con risultati non sempre eccezionali.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Il tentativo è apprezzabile, e anche se i Kiowa sono la banda di indiani più sconclusionata che ho mai visto sul grande schermo l'interesse si mantiene costante per tutta la durata del film, con la musica sempre in primissimo piano. La vitalità e la bellezza acqua e sapone della Hepburn sono una scarica di piacere che attraversa tutta la pellicola, nobilitandola.

vale1984  @  21/11/2012 18:11:24
   7½ / 10
un film interessante che attraversa molte tematiche, dal razzismo, alla guerra, alle false credenze, alle leggi dell'uomo, alla lotta tra indiani e cowboy... l'idea è originale e la pellicola ha toni accesi e intensi.
La Hepburn è un pò fuori dai suoi soliti ruoli ma riesce comunque a lasciare il segno.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  24/05/2012 14:39:28
   7 / 10
L'ambientazione è western ma l'argomento è quello del razzismo...causa una ragazza indiana cresciuta come Donna bianca in una famiglia perbene!
Per una volta la Hepburn mi è sembrata un po' fuori ruolo mentre Lancaster indossa diligentemente per l'ennesima volta i panni del cowboy!
Un bel film di Huston per nulla moralista o mieloso che ci lascia un finale tutt'altro che risolutivo...

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  04/05/2010 00:18:58
   7 / 10
Sulla carta, e secondo le intenzioni del regista, doveva essere un western psicologico a tesi antirazziale. Nei fatti, resta un deludente seppur piacevole ritratto di famiglia dalle eco fordiane ("Sentieri selvaggi" in primis) con velleità drammatiche di grana decisamente grossa. La colpa fu soprattutto di Lancaster che, in veste di produttore, proibì a Huston ogni tentativo di cinema impegnato per lasciare spazio a più banali battaglie tra gli splendidi scenari del Texas.
Un film filoindiano fino ad un certo punto, considerato l'imbarazzante finale.
In ogni caso lo spettacolo c'è, la regia di un grande maestro si fa vedere in certi audaci virtuosismi visivi ed il cast, con la splendida Audrey mezzosangue (che durante le riprese venne disarcionata da cavallo e perse il bambino che aspettava da Mel Ferrer) e la leggendaria Lillian Gish che non perde un colpo, è assolutamente magnifico.
Un Huston minore e incompiuto, un vero peccato perché sarebbe potuto essere un capolavoro.

2 risposte al commento
Ultima risposta 15/07/2014 02.45.01
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR Giordano Biagio  @  25/08/2007 14:17:30
   9 / 10
Capolavoro di Huston che fa un film realistico e dai toni accesi senza cadere nella retorica.

Esce dai soliti canoni del western banditesco inoltrandosi in una tematica seria e umana.

Presenta una questione razziale non di poco conto senza far piangere più del necessario gli interessati. Grande decoro nei personaggi.

Splendide le fotografie e le scene da combattimento. Molte le idee nuove per il genere immesse con calcolata precisione nei momenti di maggior stanca del film.

Un film indimenticabile, anche se molto sottovalutato per le troppe idee nuove messe in campo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Requiem  @  12/05/2005 14:59:31
   7 / 10
Minore di John Huston sul tema del razzismo.
Particolarmente asciutto, "gli inesorabili" è un western ovviamente filoindiano, molto riuscito negli studi psicologici.
Huston ha fatto cmq di molto meglio.

1 risposta al commento
Ultima risposta 15/07/2014 02.39.55
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

150 milligrammi - una donna dorte come la verita'
 T
4021a german lifea united kingdom - l'amore che ha cambiato la storiaabsolutely fabulous: il film
 NEW
alla ricerca di un sensoallied - un'ombra nascostaalps
 HOT
arrivalassassin's creedausterlitz
 T
autobahn - fuori controllo
 T
ballerina
 NEW T
bandidos e balentes - il codice non scritto
 NEW T
barriere
 NEW T
beata ignoranzabilly lynn - un giorno da eroe
 T
cinquanta sfumature di nerocollateral beauty
 NEW T
crazy for football
 NEW
david lynch: the art lifedoraemon il film - nobita e la nascita del giapponefallenflorencefuga da reuma park
 NEW T
gimme dangerheadshotho amici in paradisoil cliente (2016)il ggg - il grande gigante gentileil viaggio di fannyincarnate
 NEW T
jackiela battaglia di hacksaw ridge
 HOT
la la land
 NEW T
la marcia dei pinguini: il richiamole concoursle spie della porta accanto
 T
lego batman - il film (2017)les ogreslife, animatedlion - la strada verso casal'ora legalemaestro
 T
mamma o papa'?
 T
manchester by the seamiss peregrine - la casa dei ragazzi specialimister felicita'
 T
moonlight - tre storie di una vitanatale a londra - dio salvi la reginanebbia in agostooceaniapassengerspatersonpoveri ma ricchiproprio lui?qua la zampa!
 T
resident evil: the final chapterriparare i viventi
 HOT
rogue one: a star wars storysilencesingsleepless - il giustizieresmetto quando voglio 2 - masterclass
 HOT
split
 T
the founder
 NEW T
the great wall
 NEW T
trainspotting 2
 T
un re allo sbandovarichina - la vera storia della finta vita di lorenzo de santisvista marexxx: il ritorno di xander cageyour namezero days

951012 commenti su 36544 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net