un eroe regia di Asghar Farhadi Iran 2021
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

un eroe (2021)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film UN EROE

Titolo Originale: GHAHREMAN

RegiaAsghar Farhadi

InterpretiAmir Jadidi, Mohsen Tanabande, Fereshteh Sadr Orafaee, Sahar Goldust, Maryam Shahdaie, Ali Reza Jahandideh, Ehsan Goodarzi, Sarina Farhadi, Farrokh Nourbakht, Mohammad Aghebati, Saleh Karimai

Durata: h 2.07
NazionalitàIran 2021
Generedrammatico
Al cinema nel Gennaio 2022

•  Altri film di Asghar Farhadi

Trama del film Un eroe

Rahim Ŕ in carcere a causa di un debito che non Ŕ riuscito a ripagare. Durante un permesso di due giorni, cerca di convincere il suo creditore a ritirare la denuncia in cambio di una parte della somma. Le cose per˛ non vanno come previsto.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,39 / 10 (9 voti)7,39Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Un eroe, 9 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR wicker  @  03/07/2022 12:37:45
   7 / 10
Buon film tra il dramma e la denuncia di un mondo finto, antico e corrotto.
ritmo non alto , scene a tratti ripetitive ma si vede la mano esperta e sapiente del regista e le buone interpretazioni lo tengono a galla e anche qualcosa di più.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  13/06/2022 17:11:48
   8 / 10
Il grande regista torna a girare in patria dopo la non fortunata esterna in Spagna con "Tutti lo sanno".
In questo film torna a parlare di vite, di gente che approfitta di ogni situazione per portare farina al proprio mulino.

Il protagonista è un poveretto che per un piccolo debito e finito in carcere. Quando il denaro torna sulla sua strada cominciano una serie di vicissitudini incredibili ma assolutamente credibili dove la societa' e le istituzioni prendono i voti piu' bassi.

Finale mai cosi amaro per Faharadi che non vede una speranza in questo Mondo.

Veramente una regia impeccabile, cosi come il cast e la sceneggiatura.

Thorondir  @  19/05/2022 11:33:55
   7½ / 10
Ci sono le scelte morali al centro dell'ultimo film di Farhadi: le scelte, il peso che si portano dietro e le conseguenze che generano su sè stessi e gli altri. A partire da un dilemma iniziale Farhadi costruisce un film che rimane dentro le traiettorie tipiche del suo cinema, con una scrittura dei personaggi certosina ma calibrata, anche se la molta carne al fuoco nella seconda parte finisce per assommare punti di vista e sviluppi che poi non vengono del tutto assecondati. Ma più che il già visto sviluppo della vicenda, ciò è che nuovo e interessante in "Un eroe" è il discorso politico di Farhadi, in questo che è decisamente il suo film più politico degli ultimi anni: da una parte c'è l'accusa diretta al sistema mediatico di stato del suo paese, che vuole raccontare un paradiso che non esiste ma dall'altra c'è anche un'accusa neanche troppo velata alla potenza distorsiva, amplificatrice e quindi distruttrice dei nuovi media (social), che se da un lato segnano il superamento dell'informazione "ufficiale", dall'altro producono un effetto non troppo diverso di distorsione del reale. Altro tema centrale del film è quello della reputazione, così importante in un paese come l'Iran e così centrale anche nella filmografia del nostro (tema importante non solo per gli uomini e le donne ma anche per la società civile. Si veda l'associazione di volontariato come viene toccata anch'essa dalla necessità di difendere il buon nome dell'associazione).

Sebbene il film non abbia la potenza narrativa di "Una separazione" o quella drammatica de "Il cliente" è però l'ennesimo ottimo film di un autore fondamentale degli ultimi due decenni. Da segnalare la splendida inquadratura finale: il peso delle scelte ma con la porta che nonostante tutto rimane pur sempre aperta.

topsecret  @  04/05/2022 12:53:19
   6½ / 10
Un film di forte impatto sociale ed emotivo, una sorta di miscellanea tra il neorealismo e il melodramma all'italiana, un mix tra LADRI DI BICICLETTE e i melò di Matarazzo. Una storia, a mio modo di vedere, un po' troppo enfatizzata che non sempre mostra una cura di dettagli e situazioni chiare, culminando in un non finale che sembra lasciare tutto in sospeso.
La regia non è male, così pure l'apporto del cast, dal più grande al più piccolo, ma è la scelta di esasperare i toni che non mi ha lasciato completamente soddisfatto.
E' però un film di forti emozioni, che fanno riflettere, e certamente non lasciano indifferenti.

7219415  @  17/04/2022 23:16:27
   7 / 10
Non tra i migliori del regista ma comunque un discreto film

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  08/02/2022 22:05:14
   8 / 10
Un detenuto in permesso premio e che è in prigione a causa di un debito economico mai ripagato restituisce una borsa con delle monete d'oro che potrebbero permettergli saldare gran parte del debito, riacquisendo la propria liberta. Tale gesto ecomiato dal direttore della prigione e da vari enti benefici che prendono a cuore la sua causa sarà la cima da cui poi precipeterà in una spirale kafkiana dove la vicenda viene manipolata da vari interlocutori, mettendo in dubbio la buona fede e la dignità di questo uomo. Il film di Farhadi è pericoloso nel senso che anche un gesto di buona fede può essere invertito nelle intenzioni attraverso insinuazioni che mettono in dubbio il senso di una vicenda chiara. A questo punto il debito, acquisisce un senso più ampio che voltre la sfera puramente economica. L'impossibilità da parte di chi sbaglia di avere quella redenzione che viene gradualmente negata. un lavoro che nella sua lineare semplicità è spietato e colpisce direttamente al cuore. Ed è proprio ciò che non può esssere svenduta, cioè la propria dignità, ad essere la molla per sia pur il suo parziale riscatto, anche passando attraverso la menzogna pur di far emergere tale verità. Un circolo vizioso che non si augurerebbe a nessuno.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  04/02/2022 01:55:40
   8 / 10
Il miglior Farhadi di Sempre, senza alcun dubbio. Anche stavolta, troppe cose sono sottolineate, conclamate, un fiume di parole che investono le nostre coscienze. Si guarda il film con un distacco geografico-razziale, ma in verità certe cose potrebbero accadere anche in Italia. Attori superlativi - la Goldust sembra una Magnani iraniana per il pathos che reca al suo personaggio, alla fede amorevole della Verità per amore del suo Uomo - per un Cineasta che passa in rassegna il miglior Loach, ma anche il cinema italiano del dopoguerra, senza esitare a esprimere tutta l'ambiguità Morale dei presunti buoni e cattivi. Non difende neanche il protagonista, l'eroe della vicenda, che non esita a sfruttare immagini familiari cfr. Il figlio balbuziente - pur di arrivare ai suoi scopi. Gli stessi dei centri sociali che mirano alla reputazione, dei direttori delle carceri che preferiscono una realtà non vera per agiografare la presunta educazione morale dei detenuti. Basterebbe solo il magnifico piano-sequenza del doloroso epilogo, che sarebbe piaciuto molto a Kiarostami, per capire quanto sia bello e profondamente intenso questo film. Dopo tante parole, le Immagini restituiscono alla Rabbia il potere del Silenzio. Più fragoroso di qualunque parola Urlata

marimito  @  30/01/2022 09:28:45
   7½ / 10
L'Iran di facciata, nemmeno troppo talebano con le donne, che addirittura si permettono di testimoniare il falso senza avere conseguenze, fa da sfondo ad una situazione surreale e grottesca, nella quale le azioni buone e l'animo di chi cerca di fare il bene sono completamente soverchiate da una mala fede dilagante che travolge l'intera parabola della breve storia da eroe del protagonista, lasciando segni indelebili sulla sua intera vita. Verso Rahim si prova compassione ma anche stizza, per gli errori maldestri in cui incorre e che lo fanno precipitare verso il pubblico ludibrio da cui lui stesso cerca di fuggire, nel tentativo di riscattare più l'onore che la libertà. Bello ed angosciante, lo definirei così.

GLIMMERTWINS  @  17/01/2022 14:44:38
   7 / 10
Scorre che è un piacere.Bellissimo il rapporto padre/figlio.Quest'ultimo, l'unica anima candida in un mondo di opportunisti e para.culi

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

adorazionealcarras - l'ultimo raccoltoalla vitaamanti (2020)american nightblack parthenopecasablanca beatscip e ciop: agenti specialicome prima (2021)dashcamdoctor strange nel multiverso della folliadue donne al di la' della leggeelizabeth (2022)elvis (2022)emergencyesterno nottefassbinderfemminile singolarefirestarterfreedom (2021)gagarine - proteggi cio' che amigenerazione low costgli stati uniti contro billie holidaygold (2022)hill of visionhope (2019)hustlei giovani amantii tuttofareil fronte internoil giorno piu' belloil naso o la cospirazione degli anticonformistiil paradiso del pavoneil talento di mr. cil viaggio degli eroiinvito al viaggio. concerto per franco battiatoio e lulu'
 NEW
io e spottyitalia. il fuoco, la cenerejane by charlottejurassic world - il dominiokarate mankoza nostrakurdbun - essere curdola bicicletta e il badile - in viaggio come hermann buhlla doppia vita di madeleine collinsla fortuna di nikukola grande guerra del salentola mia ombra e' tuala ragazza ha volatol'altra lunal'angelo dei muril'arma dell'inganno - operazione mincemeatl'audizione
 NEW
le voci solel'eta' dell'innocenza (2022)lettera a francolightyear - la vera storia di buzzliz e l'uccellino azzurromad godmarcel!memoriamemory (2022)mindemicmistero a saint-tropeznavalnynel mio nomenoi due
 NEW
non sarai solanostalgiaonly the animals - storie di spiriti amantiour father
 NEW
paolo rossi - l'uomo. il campione. la leggenda.pleasurequel che conta e' il pensierorevolution of our timesrise - la vera storia di antetokounmposecret team 355settembre (2022)spiderheadstudio 666tapirulantenebrathe batmanthe black phonethe deer king - il re dei cervithe man from torontothe other side (2020)
 NEW
the princessthe rescue - il salvataggio dei ragazzi
 NEW
thor: love and thundertop gun: mavericktutankhamon. l'ultima mostra
 NEW
una boccata d'ariaunwelcomevecchie canaglieviaggio a sorpresawild nights with emily dickinson

1030649 commenti su 47845 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

DANNYBOYEDDIE & SUNNYL'OMBRA DELL'ALTROPERPETUITYWATCHER

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net