franklyn regia di Gerald McMorrow Francia, Gran Bretagna 2008
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

franklyn (2008)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film FRANKLYN

Titolo Originale: FRANKLYN

RegiaGerald McMorrow

InterpretiEva Green, Ryan Phillippe, Bernard Hill, Kika Markham, Sam Riley, Mark Wingett, Gary Pillai, Art Malik, Susannah York, Chris Wilson, Jay Fuller

Durata: h 1.38
NazionalitàFrancia, Gran Bretagna 2008
Generefantascienza
Al cinema nell'Aprile 2009

•  Altri film di Gerald McMorrow

Trama del film Franklyn

Esser Ŕ un uomo disperato in cerca del proprio figlio nelle dure strade dei senzatetto di Londra. Milo Ŕ un trentenne con il cuore spezzato alla disperata ricerca della strada verso la purezza del primo amore. Emilia Ŕ una bellissima studentessa dĺarte con tendenze suicide. Preest Ŕ un vigilante mascherato alla ricerca del suo nemico per le buie strade di Meanwhile City, una metropoli fantascientifica governata dal fanatismo religioso. Quattro personaggi che appartengono a mondi distanti. Stanotte questi mondi sono destinati ad una distruttiva collisione. La traiettoria di un singolo proiettile deciderÓ il destino di queste quattro anime perse.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,35 / 10 (114 voti)6,35Grafico
Voto Recensore:   7,50 / 10  7,50
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Franklyn, 114 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

krystian  @  21/07/2018 10:37:44
   7½ / 10
Franklyn inganna, eccome (sia in positivo che in negativo ahimè), perché altro non è che un film drammatico, nessuna fantascienza, sci-fi, thriller etc.
L'ho trovato pesante da seguire specialmente all'inizio perché si capisce poco o nulla della storia poi, con il proseguire della vicenda, la matassa si scioglie e diviene più semplice collegare i tasselli sino ad un finale dove rimangono ben pochi colpi di scena.
Certo chi si immagina un bel action girato nella Città di Mezzo rimarrà deluso, lo sono rimasto pure io un pochino perché, a livello scenografico, penso che la Città di Mezzo sia uno dei mondi fittizi più belli che abbia visto sul grande schermo (suggestiva, lugubre, dark e affascinante).
(Se il film fosse stato un avvincente thriller ambientato nel Città di Mezzo sarebbe stato davvero fico!).

Insomma, una pellicola tra alti e bassi.

Wilding  @  27/11/2017 21:21:25
   2½ / 10
Ho resistito 35 minuti poi il buio!! Barboso sino alla morte, incomprensibile... e incomprensibile che si debba aspettare oltre metà pellicola magari per cominciare ad apprezzare qualcosa. Si pagasse mezzo biglietto allora!!!

sciroppo  @  23/01/2017 23:04:22
   4½ / 10
Per me: incredibilmente prolisso, ma anche sciapito e barboso. Anche il finale hanno allungato oltremodo.

Zarco  @  27/10/2016 00:38:30
   7½ / 10
Quando si coglie l'impostazione il film assume un altro aspetto. Nella prima parte, quando non è ancora chiaro il senso, esso pare lento e noioso, e che giri a vuoto. Poi pian piano le cose si cominciano a capire. E allora diventa interessante.

Spotify  @  07/09/2016 04:20:10
   5½ / 10
Fiacchissimo fantasy britannico-francese uscito nel 2008. Film che prende pochissimo, ha un andamento abbastanza macchinoso e suscita solo un interesse relativo nei confronti dello spettatore. Dei quattro episodi che vanno delineandosi all'interno della trama, solo un paio, sono leggermente più intriganti degli altri due e cioè vale a dire quello ambientato a "Città di Mezzo" e quello che vede protagonista la modella francese Eva Green. Le restanti vicende sono totalmente insipide, non trasmettono nulla. L'errore più grosso del regista, è stato che egli ha voluto mettere troppa carne al fuoco, col risultato scontato che qualcosa sarebbe stato trascurato. Ovviamente la storia più affascinante era senza dubbio quella di "Città di Mezzo", storia che infatti per certi versi convince, però al tempo stesso si vuole puntare fin troppo su essa, tanto da far sembrare ingombranti le altre vicende. Il ritmo è piuttosto blando, ci sono si, alcuni momenti piacevoli ma in generale McMorrow non si dimostra un fenomeno nel narrare con fluidità le varie vicende. Il finale è davvero brutto, innanzi tutto, nonostante si tratti di un fantasy, è poco credibile il modo di come si incontrano i vari personaggi e da qui si può vedere chiaramente come il director voleva si, far intrecciare le rispettive storie, ma nella maniera minima. Poi è un epilogo dove regna l'illogicità, oltre ad essere sbrigativo. Non si capisce dove regista voglia andare a parare, alla fine lo spettatore resta solo molto interdetto. Inoltre, tutta la vicenda che riguarda Jonathan Preest, si risolve in un modo troppo stereotipato e scontato. E nonostante la suddetta vicenda sia quella più interessante, manca tuttavia di suspense, non ci sono mai delle scene che sembra possano rappresentare la svolta della storia, al contrario, è tutto un continuo susseguirsi di situazioni che realmente non portano realmente da nessuna parte. La sceneggiatura ha enormi lacune, in quanto presta troppa attenzione sulle storie di Jonathan Preest e di Emilia, spesso gira intorno a se stessa, presenta parecchi episodi ripetitivi e ha una modestissima stesura dei personaggi. Neanche i dialoghi sono gran che, scontati e senza mordente. Da osservare ovviamente anche come viene scritto il finale, mamma mia ragazzi, roba da mettersi le mani nei capelli. D'altronde è un peccato, perchè le idee c'erano anche come ad esempio la fantomatica "Città di Mezzo" dove ognuno deve avere una propria religione oppure qualche buon colpo di scena come ad esempio quando si scopre il segreto che unisce Jonathan Preest ad Esser. Il problema però è che, per prima cosa, questi elementi non bastano a salvare l'intero screenplay e secondo non sono messi gran che sullo schermo. Il cast è senza infamia e senza lode, nessuno brilla e nessuno fa pena. Tra tutti, Eva Green è l'interprete che fa la performance migliore, c'è da dire anche il fatto che lo spettatore maschio viene rapito dal fascino oscuro dell'attrice francese e quindi ne esce fuori un giudizio più morbido XD. Comunque le espressioni sono dignitose e l'esplicazione dei dialoghi non è malaccio. Ryan Philippe fa il compito suo, in definitiva è abbastanza anonimo però ho visto di peggio. Gli altri attori non dicono niente. Tra le cose più riuscite, c'è una buona direzione degli attori, resi per lo meno piuttosto credibili e di conseguenza abbiamo una dignitosa caratterizzazione dei personaggi, almeno una parte di essi, e cioè Jonathan Preest e Emilia. La maschera del primo però è una scelta che non ho condiviso, poteva essere una trovata interessante e invece è solo una pacchianata. La fotografia non dispiace, poteva essere anche migliore. Dopotutto, evoca a tratti una piacevole atmosfera gotica ed è ben usata, specialmente nell'episodio riguardante Emilia. La scenografia si fa notare per la realizzazione di "Città di Mezzo". Beh, esteticamente l'immaginaria metropoli è realizzata bene, molto dark, rispecchia bene la vicenda che si consuma al suo interno. Si sposa bene con la fotografia e ha un'aura possente.

Conclusione: fantasy/thriller che si dimentica facilmente, alla fine non lascia nulla. Alcuni elementi sono convincenti si, ma in se per se, "Franklyn" è una pellicola mediocre. 5,5 e mi mantengo alto.

Charlie Firpo  @  12/03/2015 15:38:27
   4½ / 10
alesfaer  @  18/11/2014 19:28:43
   2 / 10
prima metà devastascroto seguita da una seconda con un finale piu' che prevedibile. sopravvalutatissimo , lento e visionario ma in un modo tutt altro che coinvolgente

sagara89  @  04/11/2014 13:15:29
   9 / 10
Un film che ha il suo punto culminante nel finale..inaspettato e scenico. Ambientazioni ottime e colonna sonora ancora migliore..4 storie diverse che apparentemente non hanno nulla in comune a parte la ricerca di qualcosa di perduto. Un film che deve essere seguito bene e che bisogna capire. Un capolavoro

Junipher  @  16/08/2014 10:50:00
   4 / 10
Noioso e pretenzioso.... quasi irritante.

Jolly Roger  @  04/05/2014 00:37:06
   6 / 10
---------ABBASTANZA SPOILEROSO--------
Certo che vedendo la locandina, guardando il trailer, si penserebbe di trovarsi davanti ad un film action distopico, misterioso, veloce ed accattivante, con un uomo incappucciato che parrebbe un affascinante villain…ma che forse, chissà, sotto sotto è un buono, che nasconde tristi ferite nel suo passato…
una figura nera, ribelle e romantica…

E invece no! E' tutt'altro, clamorosamente tutt'altro.
Poi per forza succede che la gente qui sotto s'aspetta qualcosa "very pulp" e invece si trova davanti questo film strano, riflessivo, lento e drammatico, perciò - secondo un processo cerebrale di una natura automatica anzi "meccanica" - gli piazza 3.
Devo dire che mi aspettavo altro, ma, pur essendomi trovato spiazzato, Franklyn è un buon prodotto e ciò non lo si può negare.
Di più, anzi.
L'idea sulla quale si basa la trama, la sovrapposizione dei due piani di realtà, è una cosa di una genialità indicibile, pazzesca.
Il problema è che non è stata sfruttata a pieno: con una pensata del genere, potevano tirar fuori un capolavoro, un pezzo da 90.
Ma così non è stato: mi spiace esser così esplicito e negativo, ma franklynamente parlando nella prima parte del film non si capisce proprio un ca.zzo.
4 storie parallele che vengono portate avanti a spezzoni.
4 storie - che ciascuna pare proprio non c'entrare nulla con nessuna delle altre. Perciò passi un'ora a scervellarti su quale possa essere il collegamento fra l'una e l'altra… Poi arrivi alla fine e…
BOH
Va beh.
Sì, è vero, tutto torna, mica voglio negarlo. Però boh!!!
E' un po' come fare enorme fatica per finire un puzzle di 6.000 pezzi, aspettandosi che l'immagine che ne esca sia meravigliosa, un capolavoro, una roba come il Ponte dei Sospiri.
E invece ti trovi davanti a …che ne so: l'immagine di un tavolo.
Solo un fott.uto tavolo.
E non te la puoi nemmeno prendere troppo: il film ti guarda con quello sguardo birbone, sincero e dolce, tipo quello di un bambino che a finire questo puzzle di 6.000 pezzi ce l'ha messa proprio tutta, solo che non ci riusciva proprio, perciò ha incastrato i pezzi con la forza. TRAK!
Ehmbè, che fai? T'incàzzi col bambino? No, direi di no.
Il problema di Franklyn è che è troppo ambizioso, vuol raccontare qualcosa che è molto più grande di lui.
"Se Dio non può sconfiggere il male allora non è onnipotente"
"Se può sconfiggerlo e non vuole farlo allora Dio è malvagio"
"Se invece non vuole e non può farlo allora perché chiamarlo Dio?"

Queste qui sopra hanno un nome preciso: si chiamano seghe mentali.
Peraltro sono temi già risolti da un pezzo, dalla dottrina religiosa e dal sentire comune: l'universo si basa sulla dialettica, se non ci fosse il male non ci sarebbe il bene, che prevale in quella che è ogni singola battaglia di una lotta eterna.
Dio c'è, Dio esiste. Nella realtà, ma anche nel film.
E' quella specie di bidello pelato che dispensa consigli a destra e a manca, ma che nessuno se lo fila. Anche perché sto bidello lo hanno rappresentato un po' pall.oso, ammettiamolo.
Ma il suo ruolo è ben definito: egli non prende parte direttamente agli eventi, ma consiglia, suggerisce, parla ai cuori.
Franklyn è un film che vorrebbe parlare del Destino: vorrebbe dirci che le cose non accadono a caso, ma per un motivo. Perciò, anche le storie più disparate (e pure un po' disperate), più incredibilmente distanti, alla fine si intrecceranno, per dare vita a qualcosa che rappresenterà una sintesi migliore di quei singoli pezzi di tela che inizialmente erano sfilacciati.
Chi crede nel destino non può non avere una visione abbastanza panglossiana dell'esistenza, pur di fronte alla peggior evidenza. Diversamente, si punti una pistola in faccia e faccia a sè stesso quel che si merita: si spari.
Insomma, c'è un Destino, ma ciò non preclude l'esistenza del libero arbitrio e, ancor di più, la presenza di un Dio che regge, anzi che è, entrambe queste cose. Tematiche religiose e filosofiche molto interessanti, anche condivisibili per quanto mi riguarda, però il film è troppo incasinato e troppo debole…
e dopo che gli pompano dentro tutta sta roba, finisce inevitabilmente con l'esplodere come un palloncino.


airpix84  @  03/11/2013 15:25:48
   7 / 10
Film interessante e di difficile giudizio, visto in lingua per poter apprezzare di più la recitazione, da rivedere in italiano per connettere meglio tutta la vicenda anche se alla fine risulta abbastanza chiaro.
Un voto che tenta di essere una media (non per eccesso o sarebbe troppo) tra la semplice sufficienza e il top per la volontà di creare qualcosa di nuovo e soprattutto di incoraggiamento per un'opera prima scritta e diretta dalla stessa giovane persona.
Visivamente inceccepibile e sicuramente ben scritto come idea si perde nel complesso del tutto per via dell'inesperienza che però a mio avviso per quanto comunque di buono visto (tra cui Eva Green :D) vale la giustificazione ed un "Good job Gerald, go on"! :)

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento thohÓ  @  08/11/2012 20:52:55
   7 / 10
Una bizzarra "Città di mezzo" dà il via a questo film non molto facile. Un posto dove bisogna appartenere ad una religione per poter vivere tranquilli. Non importa quale, se un credo riguardante le istruzioni per una lavatrice o le 'manicuriste del settimo giorno'.
No, non sto delirando, è proprio così. E che succede se un tale non ha alcuna fede?

Quattro storie che partono dal dolore dei protagonisti per la perdita di una persona cara fino ad una conclusione non proprio prevedibile.
La voce narrante del protagonista ci accompagna tra la follia, la fede ed il destino di ognuno.
Bellissima l'ambientazione gotica dell'inizio, inquietante e magica.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

4 risposte al commento
Ultima risposta 09/11/2012 21.12.51
Visualizza / Rispondi al commento
phemt  @  28/05/2012 13:40:46
   6½ / 10
Fantascienza confezionata nel lusso a firma di un interessante regista all'esordio…
Universi e storie parallele, un tema centrale (il dolore scaturito da una perdita famigliare) profondo ma trattato forse con un pelo di superficialità, convince ma non avvince a causa di una gestione non perfetta dei tempi narrativi…
Infatti, ad una prima parte ermetica e priva di appigli, fa seguito una seconda parte fin troppo didascalica che toglie parte del fascino (praticamente a mezz'ora dalla fine si capisce già dove si andrà a parare) costruito grazie ad una regia adeguata e ad una scenografia e fotografia notevoli (soprattutto riguardo La Città di mezzo)!
Il modo in cui l'intreccio finisce per risolversi è un po' forzato in tutta onestà ma si può soprassedere…

Nel complesso un opera ambiziosa, forse addirittura presuntuosa, in mani più esperte sarebbe potuto essere un capolavoro ma anche così è comunque un film che si merita la sua bella visione, anche solo per godersi alcune scene dal grande impatto visivo…
Elegante e abbastanza profondo, ha anche un che di poetico nel sottotesto drammatico della vicenda…

gantz88  @  09/12/2011 03:23:55
   3 / 10
troppo noioso e confusionario non sono riuscito a vederlo tutto anche se ho letto dai commenti un buon finale

Sbrillo  @  09/12/2011 03:04:04
   7½ / 10
vedi recensione.....
recensore impeccabile!!!!

BuDuS  @  08/07/2011 15:00:17
   7½ / 10
Mi aspettavo una cosa. Me ne sono trovata un'altra.

È un po' lento e, fin quasi a metà del film, mi sono chiesto se era il caso di continuare a vederlo.

Sì, bella l'ambientazione, tutto fatto bene, ma un po' noioso e, tra l'altro, ha questa trama "divisa in tre" che non si capisce bene come potrà unirsi (già perché, prima o poi, le "storie divise" devono convergere in qualche modo) ed è forse quello che può trascinare un po' a vederlo.

Solo dopo ho iniziato a capire e, alla fine, mi è piaciuto molto.

clint 85  @  04/07/2011 01:00:42
   6½ / 10
Film da guardare con attenzione, un film impegnativo che a me ha coinvolto abbastanza, 4 storie...3 delle quali ambientate nel presente e 1 su un'ipotetico futuro che piu' che futuro sembra il passato. Ottimi effetti, bravetti gli attori, buona pure la trama che mi ha coinvolto sin dall'inizio. Un film che cerca di lanciare messaggi, un film che cerca la gloria con un finale a mio parere un pò troppo cercato e forzato! NON MALE, POTEVA ESSERE MIGLIORE!

Invia una mail all'autore del commento Cartesio81  @  29/06/2011 01:53:14
   10 / 10
Non è da 10 ma considerando la verginità critica di alcuni che hanno dato 1/10 tento un minimo di dare oggettività al senso del voto...

2 risposte al commento
Ultima risposta 06/01/2014 17.22.11
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR 1819  @  27/02/2011 19:14:02
   6½ / 10
Davvero particolare, all'inizio mi ha quasi annoiato, non riuscivo a comprendere il senso globale della storia; successivamente -proprio come nelle intenzioni del regista- tutti i dubbi sono stati mano a mano celati. Il limite maggiore del film sta proprio in questo, una certa mancanza di intrattenimento che riesca a portare senza troppi patemi lo spettatore verso l'ottimo finale.

Rob83  @  17/02/2011 22:09:17
   7½ / 10
Che finale inaspettato...

mr orange  @  13/01/2011 23:01:02
   6 / 10
un film interessante ma che sopratutto nella prima parte risulta molto noioso

Runo  @  03/01/2011 01:53:25
   8 / 10
Gran bel film, non me lo aspettavo... storie che si intrecciano perfettamente, la città di mezzo è fantastica...
unico dubbio:.... ma il protagonista è Rorshach?

topsecret  @  30/11/2010 10:09:40
   5 / 10
Personalmente l'ho trovato noioso e confusionario nella prima parte e leggermente più fluido nella seconda, ma comunque un prodotto insufficiente in termini di coinvolgimento.
Il regista ha creduto che proporre un personaggio mascherato dalla doppia personalità avrebbe creato un certo fascino ed interesse nello spettatore, purtroppo la realizzazione non ha portato i frutti sperati, non con me almeno.

paolo80  @  11/10/2010 19:00:07
   3 / 10
Belle le atmosfere e poco altro.
La storia è banale, e lo sviluppo è contorto e macchinoso; poi ogni tassello occupa il suo giusto posto, però quando ciò accade l'interesse per l'opera è già svanito del tutto.
La visione risulta esser lenta e molto noiosa. I personaggi sono caratterizzati con cura, almeno alcuni, poichè altri sono poco credibili.
Il prodotto non riesce ad intrattenere a sufficienza, e ciò è un enorme limite.

2 risposte al commento
Ultima risposta 01/07/2011 20.41.06
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  02/09/2010 22:31:59
   7 / 10
Particolare nella sua contaminazione di vari generi, un misto tra fantascienza con venature noir e realismo. Un film complesso che l'esordiente Gerald McMorrow non rende banale o involontariamente ridicolo. Tuttavia c'è un certo disequilibrio tra le 4 storie, quella di Milo o il padre di David rispetto alle altre due: solo pedine che vengono convogliate verso il finale che forse avrebbero avuto un maggior sostegno. Ottime le scenografie della Città di mezzo, molto brava Eva Green. Non è certo un film usa e getta, sconta una certa lentezza iniziale pur riuscendo tutto sommato ad intrigare quanto basta.

Riddler  @  27/08/2010 12:09:06
   7½ / 10
Buon film, con un eccellente finale e una buona carica di tensione per tutto lo svolgimento. Interessante e appassionante, personaggi strani e inquietanti, situazioni particolari, scenari suggestivi e si fa seguire con piacere.
Situazioni apparentemente sconnesse e incomprensibili, personaggi inizialmente confusi e particolari, confluiranno in un finale che personalmente ho trovato azzeccato e interessantissimo.
Non il solito film thriller. Perché, a mio parere, di thriller trattasi.

Kyo_Kusanagi  @  22/08/2010 15:32:27
   7 / 10
Film visionario e psicologico,con una vaga venatura noir cinecomics alla V per Vendetta o Watchman.In una buona prova d'esordio del regista il punto forte di questa atipica pellicola è senza ombra di dubbio la fotografia dark della città di mezzo contrapposta alla luce pallida della realtà londinese,contaminata talvolta da spunti onirici.Buon intreccio delle storie che passano con disinvoltura da un piano all'altro delle varie realtà,mantenendo l'interesse dello spettatore sempre vivo disseminando i vari indizi utili per completare il puzzle del racconto.Forse pecca un pò dal ritmo talvolta blando e da un legnoso Ryan Phillippe,ma resta un buon film e un piccolo cult.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  11/08/2010 00:08:21
   5½ / 10
Un po' troppo lento, poi si riscatta, in parte, con un bel finale. Peccato perchè l'idea era buona. Non sono daccordo con chi dice che è troppo confusionario, inizialmente le storie sono appositamente (e in apparenza) sconnesse tra loro per poi andare a convergere in un'unica direzione ed è proprio questo il punto di forza su cui il film si appogia. Tuttavia questo intreccio e le interessanti atmosfere dark non riescono a fargli raggiungere la sufficienza proprio a causa dell'ecessiva lentezza.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR oh dae-soo  @  01/04/2010 14:32:04
   6½ / 10
Non legga chi ha intenzione di vederlo. Recensione molto molto difficile. Allora, quello che è sicuro è che il regista(anche sceneggiatore del film) dimostra alla sua opera prima tecnica, talento e visionarietà. La darkissima Città di Mezzo del film (una sorta di realtà parallela di Londra) è esteticamente notevole e il senso dell'inquadratura molto forte. Il film però cos'è? La trama è impossibile da spiegare in poche righe se non limitandosi a dire che segue le vicende di 4 personaggi, 3 nella Londra normale e 1 nella Città di Mezzo, che in qualche modo collimano nel finale. La Città di Mezzo non è reale (come si intuisce da subito) ma è la proiezione mentale di un ragazzo che in realtà vive insieme agli altri 3 nella vera Londra ed è fortemente legato ad uno di loro (non vi dico tutto). Chi sono gli altri 3? Una ragazza con tendenze suicide, un padre che cerca suo figlio e un ragazzo che insegue l'amore d'infanzia. Il film aveva un potenziale enorme oltre alla bellezza estetica. Durante tutto il suo svolgimento ci fa pensare, arrovellare il cervello su chi sia quello, chi quell'altro, come siano legati, cosa c'entri la città Fantasy e le sue vicende con le altre reali che accadono a Londra. Alcuni nodi, come quest'ultimo, vengono al pettine, altri no, o comunque non nel modo geniale che il film lasciava supporre. E' questo senso di irrisolto, di leggera faciloneria finale che mi ha lasciato perplesso, con la sensazione, devastante nel cinema, che il regista ne sappia troppo più di me (non come Inland Empire di Lynch...). Forse Franklyn, se sono riuscito a trovarvi una chiave di lettura, è un film sul superamento del dolore. Tutti i personaggi infatti hanno avuto un trauma infantile e cercano di superarlo; la ragazza probabilmente abusata dal padre da piccola vive una vita fatta di tentativi di suicidio; il ragazzo in cerca dell'amore d'infanzia ha perso il padre e da quel giorno vede una bambina immaginaria; il figlio ricercato dal padre ha perso la sua sorellina di 6 anni e si è creato un mondo tutto suo... (mi fermo). Padri, figli, padri, figli, probabilmente il film ha un forte ascendente psicanalitico difficile da cogliere. Rimane un Thriller fantascientifico (e psicologico al contempo) molto lento da seguire e molto difficile da capire, insomma, quelli che piacciono a me. Va visto assolutamente una seconda volta e quella sancirà l'odio finale per non averlo capito appieno, o l'amore assoluto per un film che ha tutto, fuorchè l'esser banale.

Libss  @  09/03/2010 19:28:33
   6 / 10
Senza infamia e senza lode, con qualche prolissità e qualche scena effettivamente azzeccata.

despise  @  11/02/2010 10:06:07
   5½ / 10
Forse Ŕ stato il mio approccio sbagliato, nel senso che mi aspettavo qualcosa di diverso, qualcosa sulla falsariga di V per Vendetta per intenderci....
in veritÓ man mano che la pellicola scorreva lentamente (moolto lentamente) ed i dialoghi e le citazioni si appesantivano sempre di pi¨ e l'azione latitava, avevo perso anche l'ammirazione per le atmosfere cupe e gotiche ed i continui cambi di registro... sicuramente il film Ŕ complesso e non per tutti!
DiventerÓ un cult, ne ho quasi la sicurezza, per˛ ieri sera l'ho trovato troppo pesante e noioso.... scusate

benzo24  @  25/01/2010 13:39:51
   3 / 10
film confuso, pesante da seguire. i personaggi non sono interessanti, nemmeno quello di eva green, nonostante la sua bellezza. l'epilogo è scontato e deludente.

2 risposte al commento
Ultima risposta 01/07/2011 14.16.37
Visualizza / Rispondi al commento
AMERICANFREE  @  21/01/2010 18:07:32
   6½ / 10
mi trovo daccordo con la media dei voti! risulta confuso soprattutto nella parte iniziale poi piu' passa il tempo e tutto diventa chiaro! peccato l'idea era buona! bel finale

Frankys  @  11/01/2010 17:39:59
   9 / 10
Uaoh, un sorpresa questo film, un cult !!!
Un schizofrenico thriller fantascientifico, ben diretto, storia da capire ...
Bellissimo.
Scenografia dark, sinistra, gotica da Oscar ...
Da non perdere assolutamente !

uito  @  06/01/2010 15:13:05
   8 / 10
Gotico, cupo e a tratti ossessivo che si lancia verso un finale in crescendo dove molto (ma non tutto....) viene spiegato. Apprezzabile per le numerose tematiche accennate (religione, fato, libero arbitrio, potere della psiche ecc.) e sopratutto per le molteplici interpretazioni che se ne possono dare. La pellicola, dalla trama abbastanza (e volutamente) confusionaria, all'inizio può lasciar spiazzati ma via via semina indizi che si ricompongono sul finale lasciando però (a mio parere..) ancora nel mistero alcuni interrogativi.
Senza dubbio un ottimo film anche se non immediatamente fruibile.

Xavier666  @  29/12/2009 01:27:23
   7½ / 10
Come per altri film visti di recente il voto è a salire, penso che vedendolo e rivedendolo si possono scorgere le migliaia di suggestioni e riflessioni sull'esistenza umana, di sicuro non è un film di fantascienza, anzi uno di quei film drammatici e strani che ti lasciano interdetto per parecchi giorni a pensarcie rimuginarci sopra. I primi 50 minuti tuttavia bisogna ammettere che sono alquanto soporiferi, poi all'improvviso le cose cominciano a inquadrarsi e collegarsi in modo vertiginoso fino allo splendido finale.
Che sorpresa, questo film mi ha colpito tantissimo, la media è un pò avara , ma i gusti sono gusti.

Kisu  @  15/12/2009 16:37:42
   8½ / 10
Media molto bassa per un film molto bello.
Uno dei migliori degli ultimi anni.
Parte molto lento ma lo sviluèèp e il finale sono da capolavoro.
mi è piaciuto molto.
Consigliatissimo.

PAZZINI9  @  08/12/2009 10:45:50
   9 / 10
Film non per tutti , anzi, vedendo i voti sottostanti direi per pochi. Noir dai dialoghi e contenuti profondi, con una veste grafica davvero di tutto rilievo. Veramente un ottimo film, credo che sia uno dei migliori usciti negli ultimi anni. Ricorda per alcuni versi " V Per Vendetta". DA VEDERE ASSOLUTAMENTE.

werther  @  24/11/2009 14:20:33
   5½ / 10
Questo voto è dato dai bei monologhi,alquanto significativi,da un contenuto e da frasi che lasciano presagire a un film intenso e di significato,cosa che però avviene solo a sprazzi.Assomiglia a un piccolo gabbiano a cui non sono ancora cresciute abbastanza le ali per spiccare il volo,la base c'è anche se un pò traballante,ma manca il resto.I personaggi che si incastrano sono si interessanti ma la storia è troppo confusa e a tratti noiosa,non si capisce bene dove il regista voglia andare a parare ma soprattutto che significato attribuisce lui alla storia e perchè ce la sta raccontando cosi.Non si capisce fino in fondo da cosa questi personaggi siano accomunati e cosa il regista voglia dirci tra le righe,ammesso che di questo si tratti e non di un semplice film di fantascienza,perchè se cosi fosse il voto sarebbe largamente inferiore.Una trama strana e originale non basta a rendere un film interessante se poi risulta confusa e a tratti noiosa.

5 risposte al commento
Ultima risposta 03/12/2009 20.51.28
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI paul  @  23/11/2009 18:23:39
   6½ / 10
Mi rifaccio al commento sottostante. E' un film un pò strano, difficile in certi tratti, ma ha un certo fascino e si lascia vedere, quindi lo consiglierei.

camifilm  @  17/10/2009 11:48:12
   6½ / 10
La città di mezzo è molto affascinante, e anche i personaggi.
Il film risulta complicato, ma da seguire sino alla fine cercando di non perdere nessun elemento raccontato.

Consigliato SI

lg jacopo  @  13/10/2009 23:22:45
   7½ / 10
annoia e diverte...film veramente strano...
prima il regista ti fà assaggire un film è poi te ne dà tutto un altro..
gran del finale.....

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

simonre  @  12/10/2009 13:28:39
   7½ / 10
Se sei paziente, concentrato e fortunato forse puoi godere delle emozioni che trasmette questo film.
Io sono stato molto fortunato.

Febrisio  @  07/10/2009 21:45:54
   6½ / 10
** chi non avesse mai visto Franklyn, fermatevi a guardare solo il voto. Il commento potrebbe rovinarvi parecchio la trama del film.

Franklyn... è un bel film che vorrebbe tanto fare un salto di qualità, ed arrivare più in alto, ma non ci riesce.

Peccato perchè i pregi non son pochi. La gotica città di mezzo è visivamente molto suggestiva, come tutti i suoi personaggi che ne vivono all'interno e ne fanno pulsare la vita. Preest, o meglio David il creatore di questa città, sarà il personaggio più carismatico del film. Quello praticamente a cui vengono dedicate tutte le citazioni. "Una volta qualcuno ha detto che la religione è considerata vera dalla gente comune, falsa dai saggi e utile dai governanti." In aggiunta avremo a che fare con le storie altrettanto bizzare; quella di Emilia, la studentessa, quella del padre di David e d infine la storia del giovane milo. Quest'ultimi più presenti nel mondo reale rispetto a David, eppure anche loro in via di creare una propria città di mezzo a causa di un personale punto fermo; amore, credenze, religione, e traumi famigliari.
L'intreccio delle storie è complicato per un tempo stimato sull'ora e mezza, ma ben strutturato soprattutto nello sfociare del finale.

L'errore più grande è che per lo spettatore, così attento alle parole e ai fatti, che gli risulta difficile addentrarsi e immedesimarsi nella pellicola. Sarà sempre confuso tanto che non si amalghemerà con i personaggi. Il fatto che quest'ultimi siano abbastanza estremi nelle loro emozioni, non aiuta minimamente questo confrontarsi. A me ha dato fastidio, perchè alla fine, chi poco, chi più, chi normale, chi pazzo, città di mezzo è di tutti noi, e questo film avrebbe potuto coinvolgere chiunque maggiormente se fosse stato più concreto.

Lodevole infine il messaggio che vuole far passare e come riesce a farlo passare. Come da costruzione di film. Da una città di mezzo veramente bella e carismatica come il suo vigilante mascherato, tanto attrattiva da non riuscire a smettere di viverla. Una città che costruiremo a nostro piacimento, che sarà parte di noi, e noi parte di essa. Un bisogno, una droga mentale difficile da dimenticare. Insomma, meno stai nella città di mezzo, più affronti la tua vita. Mentre i personaggi più legati al mondo reale, alla fine riusciranno facilmente a valicare un confine astratto delinetao dalla menti ancora poco colorite, e città povere di personaggi.

Nel complesso il film risulta fluido se guardato con un senso. Se invece fossimo distratti, risulterà solo un qualcosa che non giunge da nessuna parte, ma che vorremmo ricostruire... e magari riuscire a portarne dei pezzi nella nostra personale città di mezzo.
A questo punto mi sorge spontanea la domanda, “Ma tu in quale città sei?”

tnx_hitman  @  04/10/2009 15:47:56
   8 / 10
Spiazzante,ben curato,con un finale rivelatore di tutto rispetto.Storia di 3 personaggi complicati(spiccano Eva Green e Ryan Philippe,molto in parte)che ritrovano il loro equilibrio(e anke noi che seguiamo una trama con varie incognite)verso gli ultimi minuti.Questo regista emergente è da tenere d'occhio.Una vera gioia per gli occhi con effetti grafici e riprese sensazionali e anche un ottimo Brain Training per collegare le vicende che appaiono nel film.Soddisfatto.

vale1984  @  29/09/2009 23:01:35
   8 / 10
Film molto strano ma anche molto bello...la colonna sonora secondo me è giusta, pacata, soft, quasi inesistente...le immagini sono molto belle e particolari sono la storia e gli intrecci. Non me l'aspettavo così ma merita davvero, dal principio alla fine...
Una pellicola finalmente nuova, diversa, ai confini del reale e dell'irreale con una storia che travalica il tempo e le dimensioni, un pò alla Stephen King...bella.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  19/09/2009 19:56:38
   7½ / 10
Film molto particolare e dal trailer si prospettava tutt'altro. Chi si aspetta sparatorie e supereroi ne rimarrà sorpreso magari in positivo ma la maggior parte in negativo perché è un film diverso da molte cose che ci propinano oggi. Passiamo subito ai difetti:prima di tutto una regia a tratti troppo fredda e una mancanza della colonna sonora praticamente mai usata. Non è obbligo usare una colonna sonora in un film (basta vedersi un film di Bunuel per capirlo) ma in Franklyn avrebbe contribuito ad aumentare una gia solida atmosfera. Alcune scene sono inutili e fredde anche quando non dovrebbero esserlo. D'altronde ci dobbiamo rendere conto che però è un esordio e che come esordio siamo di fronte ad un ottimo lavoro. McMorrow è molto interessante e promette bene,se non altro un film del genere è qualcosa di sperimentale e coraggioso. Questo coraggio del regista andrebbe premiato gia con una sufficienza ma ci sono anche altri punti di forza nel film. è costruito con maestria,piano piano tutti i pezzi del puzzle vanno al loro posto,l'importante è avere la pazienza di continuare a guardare il film anche quando sembra di non capirci nulla,d'atronde i film sono fatti per essere guardati dall'inizio alla fine. Eva Green è brava e splendida e le ambientazioni oltre che l'idea di fondo della città di mezzo è sviluppata benissimo. Un film complicato e complesso,da vedere meglio se si è preparati a vedere un film comunque abbastanza pesante sotto un certo punto di vista. Il tema filosofico della realtà è messo in scena alla grande e ci si interroga su cosa sia la realtà. Perchè in Franklyn la realtà e le sue variazioni sono al centro di tutto,la realtà è il fulcro dela narrazione. Un film particolarissimo,insomma,molto bello e soprendente.

Constantine  @  19/09/2009 18:30:04
   7½ / 10
L'esordio di McMorrow è un prodotto inusuale,mascherato, ingiustamente ignorato che nel suo piccolo porta una leggere ventata di freschezza. Un intreccio interessante condito da una fotografia molto accattivante che spesso strizza l'occhio alle luci di Caravaggio; riprese molto buone e cast in parte sopratutta la bella Green. Predisporsi sgombri celebralmente prima di assistere a questa pellicola è producente e consigliato.

"Se Dio non può sconfiggere il male allora non è onnipotente,
Se può sconfiggerlo e non vuole farlo allora Dio è malvagio,
Se invece non vuole e non può farlo allora perché chiamarlo Dio?"

"Se credi intensamente in qualcosa, chi può dire se è reale o no?"

Invia una mail all'autore del commento monica83  @  12/09/2009 23:48:02
   6 / 10
In effetti è un film interessante..ma purtroppo non mi ha colpito fino in fondo

Tuonato  @  08/09/2009 23:40:31
   7 / 10
A ognuno la sua Londra.
McMorrow forse ci vuole dire che il trauma provocato dalla perdita di qualcuno di importante ci fa vedere le cose in modo differente; tant'è che David, Milo ed Emilia, in seguito ad uno shock, sembrano aver imboccato un tunnel di cui non si vede la fine.
La confezione del film è intrigante, tecnicamente perfetto con atmosfere, a voler muovere una critica il mondo di David era sgradevolmente simile a quello di 1984/V per Vendetta, e musiche sopra le righe.
Ma mi ha annoiato troppo nel complesso, almeno fino ai venti minuti finali.
Buon esordio comunque, c'è la curiosità di vedere il prossimo lavoro di McMorrow.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

aiemmdv  @  26/08/2009 01:44:18
   9 / 10
Ai giorni d'oggi bisogna ritenersi fortnati quando si ha la possibilità di vedere una pellicola raffinata,filosofica e disturbante come questa.
Certo il trailer depista notevolmente lo spettatore, facendo credere che il film sia un banale trhiller come tanti.
Infatti ,se mi fossi dovuto basare sul trailer,non l'avrei mai visto.
Consiglio caldamente di vedere il film almeno 2 volte per poter comprendere maggiormente il significato di alcune scene ed alcune sfumature che lo rendono davvero pregevole.
.



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

pardossi  @  26/08/2009 01:32:17
   6½ / 10
Questo film è unico nel suo genere, molto ben girato e con una trama che non lascia scampo ai distratti, pomposa sceneggiatura e lo si può interpretare in maniera oggettiva, quindi il voto risentirà anche di questo.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 26/08/2009 14.35.39
Visualizza / Rispondi al commento
Alex89  @  23/08/2009 14:03:30
   7 / 10
Film interessante..
Stile meraviglioso..
Riflettere su un film è sempre bello..ma questo in se per se non lascia un gran segno..Idea di base ottima ma credo che si potevano fare passi avanti..
cmq ottima la riflessione sull'immaginazione umana..che ci porta in un mondo tutto nostro..dove noi consideriamo pazzi coloro che combattono con le loro fantasie..
cmq un film da vedere..

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Drugo.91  @  09/08/2009 09:32:17
   8 / 10
partendo dall idea che non fosse un granche mi sono dovuto ricredere, anche molto, FRANKLYN è un ottima fiaba metropolitana che rivela un lato oscuro dell inconscio umano, la nostra fantasia come schermo alla realtà quotidiana, forse meno malata, ma sicuramente piu interessante
penso che il film sia stato molto sottovalutato, peccato perche merita

DiReCtOr  @  03/08/2009 05:03:12
   5½ / 10
Lo stile di fondo mi piace tantissimo, i temi trattati, lo stile (anche se un pochino scopiazzato qua e là).
Comunque sicuramente seguirò questo regista nelle suo opere successive.
Vedo proprio una mancanza di concretezza, amo molto i film che ti fanno riflettere, che vogliono dare a te spettatore una specifica interpretazione.
Questo Franklyn è tra questi ma lo fa in modo troppo indiretto e confuso.

Lory_noir  @  21/07/2009 16:27:22
   6½ / 10
Un film che mostra delle storie tutte senza dubbio originali ma che a mio parere le fa intrecciare troppo forzatamente rendono quasi vana l'originalità del film e facendolo calare a livello di una pellicola carina e niente di più.

Ballantines  @  09/07/2009 17:44:09
   6 / 10
Film che comincia confondendoti, poi nel corso della pellicola diventare tutto meno difficile alla comprensione. A tratti è molto lento, quasi noioso, ma alla fine ti accorgi che in realtà era tutto piuttosto semplice....film particolare, da vedere.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

emanuelesg  @  06/07/2009 10:08:43
   9 / 10
sono molto d'accordo con dexter 86;
credo che ci siano registi che hanno intrapreso la strada dei film intricati e complessi che vengano idolatrati senza che i film siano perfetti.
questo è un film sicuramente di spessore e senza dubbio il regista farà strada.
Non condivido assolutamente la lentezza contestata da qualcuno, tutto le scene hanno dei partcolari da cogliere.
in conclusione, a mio parere, una felice sorpresa.

Invia una mail all'autore del commento Clint Eastwood  @  04/07/2009 13:55:23
   6 / 10
Se lo avessi votato subito dopo la visione, sarebbe stato un 1 per quanto ero incaz.zato. Adesso ripensando e recapitoland certi momenti, non è male però quello che pesa di più e abbassa il voto è che per quasi tutta la durata del film bisogna memorizzare ogni dettaglio, pensiero, ecc. per poi ricostruire la trama negli ultimi 7-10 min. E' quello che mi ha fatto letteralmente imbestialire. Perchè guardi un film, deve avere un minimo di coinvolgimento, sapere di che cosa parla, a parte qualche pensiero ogni tanto buttaci un pò di intrattenimento. Insomma è chiaro che non si può commentare la trama se no si svela il cosidetto mistero. Direi sufficiente ...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  15/06/2009 09:51:20
   4 / 10
Film "visionario", lento e inconludente. Salvo le atmosfere, poco altro.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Dexter '86  @  11/06/2009 19:26:04
   8 / 10
Quando un film racconta una storia di senso compiuto che allo stesso tempo si presta a diverse interpretazioni e dopo i titoli di coda ti lascia lì a riflettere su ciò a cui hai assistito, secondo me significa che si tratta di un bel film; dunque Franklyn è un bel film. Alcuni difetti sono visibili, ad esempio la prima parte è un po' troppo lenta e apparentemente confusa (anche se l'interesse rimane alto nell'attesa di scoprire la connessione tra i vari personaggi) ma il finale ripaga ampiamente dell'attesa e il coraggio del regista di proporre qualcosa di originale deve essere premiato. Sarebbe molto difficile fare altri commenti senza incappare in spoiler più o meno grandi quindi mi limito a consigliarne caldamente la visione (possibilmente senza aver visto prima il trailer) a chiunque abbia voglia di far funzionare un po' il cervello.

Valdak89  @  05/06/2009 00:16:27
   9 / 10
Estremamente sorpreso da questo film che ha una media indegna e decisamente non idonea al suo livello. Ottimi gli interpreti, belle le musiche e le location fantasy...per non parlare della storia, inizialmente strana ma in conclusione straordinaria ed inaspettata.
Senz'altro da non perdere.

2 risposte al commento
Ultima risposta 06/06/2009 13.58.08
Visualizza / Rispondi al commento
Ilona  @  04/06/2009 00:15:04
   1 / 10
Non mi e' piaciuto per niente...questi film sconclusionati li odio...chiaro ilregista avra voluto comunicare tutti i suoi bei messaggi di cui parlate tutti...ma alla fine cosa resta di quei messaggi

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
questa cari ragazzi e' la fine di questo film quindi niente azione e adrenalina....(come forse indica la locandina)..ma diciamo un film che vuole comunicare qualcosa...che a me non sembra cosi' importante da giustificarne la visione...(anche se fosse gratis).
Infine che dire a me non mi e' piaciuto per niente ma dato che tutti ne parlano bene forse saro io l'ignorante ?be' per scoprirlo gurdatelo....(i gusti son gusti)....
.

7 risposte al commento
Ultima risposta 29/06/2011 01.51.19
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento mcnapo89  @  02/06/2009 15:17:46
   7 / 10
Film a dir poco VISIONARIO in cui le vite di quattro strani personaggi si incrociano in un modo anch'esso piuttosto staordinario, ottime le ambientazione e le interpretazioni dei personaggi, la trama risulta piuttosto interessante vista la stranezze delle vicende che coinvolgono i tre protagonisti....PIENAMENTE GODIBILE!!!!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

El_Baro  @  02/06/2009 11:23:30
   5 / 10
L'idea è interessante e sviluppata con qualche spunto valido, ma la sceneggiatura non regge del tutto (più che altro alcune connessioni sembrano un po' deboli) e la prima ora di film è piuttosto noiosa e sconclusionata.
Non si può far derivare la curiosità verso un film solo da una sensazione tipo "non può non avere nessun senso, quindi lo vedo fino in fondo".

lesaripresa  @  01/06/2009 11:40:00
   7 / 10
bellissimo film allucinante...certo difficile da capire ma fottutamente intigrante

corey  @  24/05/2009 22:43:33
   8 / 10
piacevole sorpresa per me questo franklyn,certo che la locandina del film trae molto in inganno..bellissimo il finale che spiega il perchè di queste 4 storie all'apparenza parallele e bella la città di mezzo immaginaria di uno dei protagonisti.visionario e antireligioso

Ktulu  @  24/05/2009 19:22:30
   7½ / 10
sono assolutamente combattuto su questa pellicola,che alterna momenti ispirati a momenti trash(specie nel reparto scenografia )dovuti essenzialmente al budget scarsetto(si e no è un film che vale 4/5 milioni di dollari) che il giovane regista comunque ha saputo egregiamente gestire(ed ecco la prima contraddizione).
Come dicevo il film mi ha fatto combattere parecchio da principio(anche per colpa della pubblicità che ci forniva un idea di film simile ai vari v per vendetta o watchmen)pensavo che mi sarei trovato di fronte al solito film low budget che ammicca hai titani(tdkakka, transmerder,Spiderminch ecc)e che affonda per carenza(ripeto) di mezzi e invece sorpresa non centra assolutamente niente,un film fatto essenzialmente di persone con depressioni(quasi tutti da manicomio) di vario genere che li portano a escludersi dalla società in diversi modi

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILERe ognuno intrapende un propio cammino che lo porterà ad incrociarsi e a risolversi completamente,da vedere!

marfsime  @  22/05/2009 23:32:36
   5½ / 10
Un film che gioca molto le sue carte su un intreccio di trama abbastanza difficile da capire (risulta intuibile solo nella parte finale) e sulle atmosfere cupe in cui si svolgono le vicende con una fotografia sempre opaca e tenebrosa. Non è un film che può piacere a tutti..direi che è giustificato in tal senso chi lo boccia per questioni di lentezza (ed effettivamente anche a me quest'aspetto m'ha fatto storcere il naso)..meno senso ha dire "non m'è piaciuto perchè non c'ho capito nulla"..poi il mondo è bello perchè è vario ed uno vota e commenta come gli pare..però magari prima di andarci giù pesanti con i voti negativi forse sarebbe meglio cercare la spiegazione e quindi dopo aver ponderato bene esprimere un giudizio. Per quanto mi riguarda è un film che si può apprezzare per il filo narrativo che seppur complesso alla fine quadra perfettamente..la pecca principale invece è come accennavo in precedenza la lentezza della pellicola e come si svolgono le vicende..quasi sufficiente secondo me.

Tanner  @  21/05/2009 01:16:29
   8 / 10
Qui vorrei tirare in ballo tutta la schiera di moderatori e lo spettatore medio che visita filmscoop.it

Mai come per questo Franklyn sono stato io stesso vittima della fuorviante locandina, con la differenza che poi non ci sono cascato, mentre il 99% di chi ha votato 1 (o cmq un'insufficenza netta) è caduto come una pera cotta nell'incapacità di capire il film -__-'

Lungi da me dare del tonto alla gente, ma se davvero uno mi esce dicendomi "che schifo sto film, non si capisce niente" rischia davvero, suo malgrado, di apparirlo. Gli ultimi 5 minuti sono semplicissimi da capire e spiegano tutto l'intreccio con facilità. Il risultato è un film serio e intelligente, non particolarmente originale nelle sue componenti ma sicuramente originale nel complesso.

Molto bello il fatto che si parli incessantemente di religione nelle parti relative alla Città di Mezzo, al punto che mi chiedo se il regista non abbia qualche interessante margine di anticlericalismo o voglia esprimere vero e proprio elogio all'ateismo.

Da vedere assolutamente, uno dei film più interessanti degli ultimi mesi.

4 risposte al commento
Ultima risposta 22/05/2009 01.01.08
Visualizza / Rispondi al commento
albio19855  @  19/05/2009 01:09:04
   2 / 10
Film di cui si salva ben poco.Visionario,di quelli che capisce solo il regista. Lento,lento,lento.Ho notato che c'è gente che si stà accanendo a difenderlo:è inutile che rispondete al mio commento. Siamo in un sito democratico e oguno è libero di esprimere il suo dissenzo verso una pellicola. Il mio voto è giustificato dal fatto che il film non mi ha trasmesso nulla e mi ha annoiato come pochi,tutto quì.Sarò ignorante,demente ecc.ecc.,fatto stà che non mi è piaciuto per nulla e non mi sento di consigliarlo a nessuno

3 risposte al commento
Ultima risposta 22/05/2009 20.14.55
Visualizza / Rispondi al commento
sepulveda  @  14/05/2009 17:30:24
   1½ / 10
non ci ho capito nulla, uno schifo senza precedenti.

20 risposte al commento
Ultima risposta 23/05/2009 10.11.38
Visualizza / Rispondi al commento
Leonhearth87  @  14/05/2009 03:04:57
   7½ / 10
Partendo dal fatto che uno che si trova davanti alla locandina del film, intitolato "Franklin", con un uomo incappuciato, ed il sottotitolo "questa notte ucciderò un uomo", pensa di trovarsi di fronte a un film tipo Halloween dove c'è il killer di turno che deve uccidere qualcuno.
Poi si inizia a guardare la pellicola, e man mano che scorrono i minuti ci accorgiamo che il film non è esattamente come la locandina faceva apparire.
Semplicemente, un viaggio nella pazzia umana, un intreccio di vite appartenenti a mondi distanti e uguali.
Peraltro, ci sono alcune "massime" sulla religione da cui prender spunto.
In ogni caso, un bel film, forse inizialmente lento, ma che comunque si lascerà vedere, anche per il suo stile bizarro, e forse anche unico (anche se molte cose sono state riprese in film di nota fama).
Da vedere!!

narduccio  @  13/05/2009 09:20:06
   5 / 10
all'inizio non si capisce nulla...poi è mediocre

pioss  @  12/05/2009 21:14:01
   4½ / 10
Breve digressione goliardica in un multisala ghermito di acne sprovvista di patente e libretto alla ricerca dell'horror del sabato sera ammaliati da una locandina stile Vnenerdì 13 ed un trailer al grido fuorviante di "questa sera ucciderò un uomo". Nella buia e sbandata Città di Mezzo, un vendicatore mascherato cerca il suo malvagio nemico per ucciderlo. Presto si scoprirà che questo non è che uno dei piani narrativi del complesso intreccio alla base di Franklyn, strana (eufemismo) opera prima dell'inglese Gerald McMorrow che mescola mistery, fantasy e dramma. Molti problemi legati all'infanzia e alla religione, le famiglie spezzate e i legami tra persone sconosciute, il fato e marginalmente le guerre a sfondo religioso si affacciano su questa contorta pellicola che rimane fascinosamente oscura per buona metà della sua durata. Dopodiché il "giochetto" comincia a farsi più chiaro e svela tutta la sua debolezza. Chi ricorda Donnie Darko, chi V x Vendetta, e ancora Matrix ed in ultimo Watchman. Io non ci ho visto niente. Franklyn è un film noioso che cita per vie fotografiche Alan Moore, Burton (Gotham e il corpo di polizia copia spudoratissima di Willy Wonka) e Lynch, e che offre ben poco di originale. Gli attori recitano un copione scialbo e volutamente incomprensibile per un buon 80%. Il finale è un calcolo matematico che risolve tutto quanto tranne la sensazione di aver speso male i soldi per l'ingresso in sala . Risolto si torna a casa con un "aaaaaaaahhhhhhhh!!!" liberatorio.

2 risposte al commento
Ultima risposta 12/05/2009 23.58.50
Visualizza / Rispondi al commento
TheLegend  @  09/05/2009 17:43:02
   7 / 10
Un viaggio onirico nella pazzia umana attraversando i bisogni dell'uomo e le sue necessità.
Il film è fatto sicuramente bene e alla fine risulta piacevole.
Sicuramente non ci si aspetta minimamente un film così e può cogliere impreparati ma basta non partire prevenuti e si riuscirà ad apprezzarlo.
A me personalmente questo modo di fare cinema piace.

Invia una mail all'autore del commento DonD  @  07/05/2009 01:14:27
   2 / 10
Una palla micidiale

10 risposte al commento
Ultima risposta 21/05/2009 15.24.31
Visualizza / Rispondi al commento
robnoob  @  05/05/2009 22:39:35
   7 / 10
una piacevole sorpresa per chi come me dalla locandina si sarebbe aspettato (un pò tristemente) un film alla x-men ed invece si trova alle prese con una bella trama strutturata e intrecciata con consapevolezza, a tracciare un quadro delle inquietudini dell'animo umano.

Da vedere sicuramente
Da uccidere chi ha scelto la foto e soprattutto la frase in locandina :)

Invia una mail all'autore del commento gidansheva  @  05/05/2009 00:15:24
   7 / 10
Un film difficile, sicuramente non per tutti. La prima parte è molto lenta e abbastanza contorta, non si riesce a capire praticamente nulla delle intricate vicende che riguardano i protagonisti. Tuttavia, almeno per quel che mi riguarda, il livello d'interesse si mantiene sempre buono e, fortunatamente, la pellicola accelera un po' nella seconda parte. Molto belle le ambientazioni, soprattutto quelle della Città di Mezzo, e interessante la trama, mai completamente svelata. E forse il difetto sta proprio qui: un maggiore approfondimento di alcune vicende sarebbe stato utile, più che altro per chiarire i molti punti oscuri. Inoltre ho trovato abbastanza scarne e sporadiche le riflessioni sulla religione ed il suo ruolo nella società; tutto rimane ad un livello implicito, largamente interpretabile. Peccato anche per il finale, troppo ottimistico, considerando la drammaticità della pellicola.



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Requiem  @  03/05/2009 12:03:36
   7½ / 10
Brillante e particolare esordio per Gerarld McMorrow, vittima però insieme a noi spettatori di un incomprensibile inganno da parte della distribuzione italiana.
Vista la somiglianza generica di uno dei protagonisti al Roscharch dei Watchmen, la distribuzione ha pensato di spacciarlo per uno dei tanti fantasy fumettistici, stile appunto Watchmen e V per Vendetta.

In realtà quello che viene raccontato è un intreccio di storie di personaggi nel mondo reale e contemporaneamente in un mondo fittizzio, in una trama molto complicata, in cui si parla di di alcune persone che vivono ognuna un loro dramma personale e le cui storie vanno a intrecciarsi e a incrociarsi nel finale.

Straordinarie le ambientazioni, e straordinaria è anche la bellissima Eva Green.
Forse è in alcuni punti è difficile da seguire, tanto che alcuni hanno tirato in ballo il film di Richard Kelly "Donnie Darko", in ogni caso è un esordio interessante, particolare e molto suggestivo.

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

 NEW
47 meters down: uncageda mano disarmataalla corte di ruth - rgbamerican animalsannabelle 3aquaslasharrivederci professorebaby gang (2019)beautiful boy (2018)birba - micio combinaguaiblue my mind - il segreto dei miei annibring the soul: the moviecarmen y lolachristo - walking on waterclimax (2018)
 NEW
crawl - intrappolatidaitonadi tutti i colori
 NEW
diamantino - il calciatore piu' forte del mondodicktatorship - fallo e basta!dolcissimedomino (2019)due amici (2019)edison - l'uomo che illumino' il mondoescape plan 3 - l'ultima sfidafast & furious - hobbs & shawfiore gemellogodzilla ii - king of the monstersgoldstonehotel artemisi morti non muoionoil flauto magico di piazza vittorioil grande salto
 NEW
in fabricjuliet, naked
 NEW
kinla bambola assassina (2019)la mia vita con john f. donovanla piccola bossla prima vacanza non si scorda mail'angelo del criminelucania - terra sangue e magial'ultima orama (2019)maryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmen in black: internationalmidsommar - il villaggio dei dannatinevermindpallottole in liberta'passpartu': operazione doppiozeropets 2: vita da animalipolaroidpowidoki - il ritratto negatoprimula rossaquel giorno d'estateraccolto amarorapina a stoccolmarealmsred sea divingrestiamo amicirocketmanselfieserenity (2019)shelter: addio all'edensir - cenerentola a mumbaiskate kitchensoledadspider-man: far from hometesnotathe boy 2the deepthe elevatorthe mirror and the rascal
 NEW
the nest (il nido)the quake - il terremoto del secoloti presento patricktoy story 4una famiglia al tappetovita segreta di maria capasso
 NEW
wake up - il risvegliowelcome home (2019)wolf call - minaccia in alto marex-men: dark phoenix

990842 commenti su 41757 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net