essere john malkovich regia di Spike Jonze USA 1999
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

essere john malkovich (1999)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film ESSERE JOHN MALKOVICH

Titolo Originale: BEING JOHN MALKOVICH

RegiaSpike Jonze

InterpretiJohn Cusack, Cameron Diaz, John Malkovich, Catherine Keener, Orson Bean, Mary Kay Place, Charlie Sheen, W. Earl Brown, Sean Penn, Brad Pitt, Winona Rider, Gary Sinise

Durata: h 1.52
NazionalitàUSA 1999
Generecommedia
Al cinema nel Settembre 1999

•  Altri film di Spike Jonze

Trama del film Essere john malkovich

Un burattinaio, John Cusack, un giorno scopre un portale che gli permette di entrare nella mente e nella vita dell'attore John Malkovic.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,41 / 10 (113 voti)7,41Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Essere john malkovich, 113 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  16/10/2018 01:48:25
   8 / 10
Tra Patrick Mcwrath e un film di Gondry, un film non facile ma assolutamente geniale, che interagisce con lo spettatore solo se lo spettatore lo vuole, o lo pretende. I temi di Jonze ci sono tutti, e Cusack è più che mai adatto alla parte. Io lo trovo perfino poetico e commovente nella sua originalità. Potrebbe aprirvi nuovi spiragli, garantito

kafka62  @  09/05/2018 14:17:44
   7½ / 10
"Essere John Malkovich" è uno dei film più originali degli ultimi anni, un'opera in cui l'elemento surreale di partenza (la scoperta di un passaggio che porta direttamente nella testa di John Malkovich), oltre a creare vertiginosi e imprevedibili sviluppi narrativi, è strumentale a una riflessione sull'identità, sessuale e non, dei personaggi. Entriamo subito in medias res. Essere per quindici minuti Malkovich è all'inizio visto come un gioco divertente, un passatempo virtuale come quello che prefigurava qualche anno fa "Strange days". Ma Lotti, la moglie del protagonista, scopre anche il fascino irresistibile di essere donna e insieme di provare emozioni maschili, mentre Maxine, la femme fatale, sapendo quando Lotti è nel corpo di Malkovich, può a sua volta fare l'amore col partner e con l'amica contemporaneamente. E' qualcosa che va al di là rispettivamente della transessualità e del lesbismo, che dà vita, se così si può dire, a un'ultra-sessualità (oltre che a un nuovo individuo, visto che dall'unione di Lotti e Maxine nasce una bambina). Se a questo si aggiunge che il protagonista, che di professione fa il burattinaio per poter calarsi – dice lui – nei panni di un altro essere, riesce a muovere dall'interno Malkovich come una marionetta e a sfruttarlo per la sua carriera, e che lo stesso famoso attore fa l'esperienza del passaggio, precipitando nientemeno che nel proprio subconscio, si può capire come il film è un folle e caleidoscopico tentativo di dar corpo alla confusione e alla crisi di identità dell'uomo contemporaneo, andando ben oltre la psicanalisi (se mai, prendendola in giro, come nella scena della rimozione da parte dello scimpanzé del trauma primario della cattura).
Spike Jonze è bravo, ma più che la regia è la sceneggiatura di Charlie Kaufman ad essere geniale (anche se risulta francamente ridondante quando fa entrare in scena quei vecchietti in stile "Cocoon" che usano a loro volta Malkovich – sic! –come veicolo per l'immortalità). A questo punto ci si può chiedere: e lui, il Malkovich attore e contemporaneamente personaggio, sfruttato da tutti come un pupazzo per le finalità più diverse, come si comporta alle prese con questo titanico ruolo? Con molta autoironia e poco narcisismo, per fortuna, dimostrando di essere, se mai ce ne fosse stato bisogno, un grandissimo interprete.

DogDayAfternoon  @  22/01/2018 13:52:26
   6 / 10
Ne avevo sempre sentito parlare bene ma non ho mai provato alcuna attrattiva per la trama, ragion per cui ho aspettato quasi vent'anni prima di vederlo.

Con una storia così stupida e assurda, il miracolo è essere riusciti a costruirci sopra un intero film, tra l'altro senza mai annoiare o risultare ripetitivi, risultato già di per sé non da poco: quindi tanto di cappello a chi ha scritto il film, il quale ha dato prova di una fantasia e originalità al di fuori del comune.

Come detto il film scorre bene, sempre sul filo tra la càzzata pazzesca e la genitalità (quest'ultima a mio avviso espressa magnificamente quando Malkovich entra in sé stesso e trova tanti Malkovich che non fanno altro che ripetere "Malkovich, Malkovich").

E' uno di quei film molto soggettivi, che possono essere allo stesso tempo osannati o stroncati: per quanto mi riguarda è andato anche oltre le mie aspettative, conoscendo un po' i miei gusti, ma non credo sia un film che riguarderò mai se non quando lo avrò completamente dimenticato.

Mattia100690  @  30/08/2017 13:43:50
   10 / 10
Mi ero approcciato a questo film con molta sfiducia, soprattutto per l'APPARENTE inconsistenza della trama. Non potevo essere più lontano dalla realtà. Spike Jonze (già sceneggiatore di "Jackass") si dimostra un regista di grandissimo talento e particolarmente innovativo, partorendo una trama singolarissima ma estremamente affascinante alla visione! Consigliatissimo!

daaani  @  06/08/2017 21:50:17
   10 / 10
Già dai primi 10 minuti capirete che siete di fronte ad un capolavoro!

ferzbox  @  02/08/2017 18:25:51
   8½ / 10
Questo film si sorregge su un'idea talmente idiota che quasi non riesco a credere risulti così scorrevole e geniale.
Confesso che conoscevo quest'opera soltanto per la sua fama, e mai mi era presa la voglia di approfondire di cosa si trattasse(e mai avrei creduto che fosse come adesso ho scoperto), ma per quel poco che mi era arrivato mi ero fatto la strana idea che fosse un film biografico, o quantomeno, incentrato sulla vita del famoso attore americano.
In un certo senso si può anche dire che sia effettivamente così, però immaginarsi un film di pura finzione, con personaggi di pura finzione, in un mondo dove John Malkovich esiste come sul nostro(e come lui tutto il resto) in cui un portale(un semplice condotto situato all'interno di un ufficio), possieda la capacità di trasportare dentro il corpo del famoso attore per 15 minuti risultava impossibile.....e direi anche un pizzichino ridicolo....
....invece la sceneggiatura funziona, coinvolge e riesce a non essere mai noiosa; addirittura mi è venuto da paragonarlo a "Brazil" per il fattore assurdità che mostra; a differenza che questo pavoneggia un ritmo ed una regia che, a mio parere, sono decisamente superiori e maggiormente pensate per non avere cali di alcun tipo.....
Sorprendente vedere e scoprire quanto fosse "normale" Cameron Diaz quando non era passata dal chirurgo estetico(dimostrando che il 70% delle tope appartenenti al mondo dello spettacolo sono tutte finte....).....
Pellicola davvero affascinante e sbalorditiva.......non credevo ma mi è piaciuto veramente un sacco......
....da recuperare per chi non l'ha visto......

14 risposte al commento
Ultima risposta 07/08/2017 01.03.58
Visualizza / Rispondi al commento
antifan  @  21/05/2017 12:45:21
   8 / 10
Film cult, poco da dire. Una idea di base geniale, con una messa in scena azzecata e un cast tutto sommato alla altezza danno come risultato un film se non originale, almeno atipico. Essere John Malkovich è un film che colpisce, che stuzzica e mette a nudo le contraddizioni dei desideri dei comuni mortali. Chi in fondo non ha desiderato essere qualcun altro? Chi non vorrebbe vivere per sempre? E qiuale costo siamo disposto a pagare pur di ottenere quello che vogliamo? Anche noi stessi come identità individuale? E forse ancora, è questo forse il desiderio naturale che sviluppiamo nella ricerca del successo?( cosa meglio di Hollywood o lo sport di questi ultimi 20 anni a rappresentarlo?)
Tante domande che il film pone o, meglio precisarlo, implica. Perche il film di Spike Jonze è fondamentalmente breve( massimo 100 minuti) e non sviluppa bensì si limita a mostrare le conseguenze di una surreale premessa: Che succederebbe se potessimo essere (e controllare )il famoso John Malkovich?
Davanti a quella tentazione anche un artista o genio tentenerebbe, figuriamoci il nostro protagonista (presunto artista, mariotenista), lui di saggezza o intelligenza non ne ha tanta. Un film grottesco che mette in mostra personaggi deboli, cinici, falsi, egoisti(emblematica la scena nel subconscio...) patetic, come molti nella realtài. Kauffman è bravissimo a scrivere scene cult ( Malkovich che guarda i Malkovich, il balletto controllato di Malkovich )e a donare al film un finale imprevedibile quanto beffardo( sopratutto se si considera che è un burattinaio...) per il nostro sciocco e ingenuo protagonista interpretato da un bravo Cusack, negativa e a tratti insoportabile Cameron Diaz nel ruolo della moglie falsa e egoista, azzecata invece Catherine come donna manipolatrice, ovviamente non può mancare John Malkovich( chissà se saranno veri i flashback del suo passato?) nel ruolo di se stesso. Ineccepibile.
Nonostante una buona esecuzione di una decisamente interesante sceneggiatura( mai scontata nel suo intreccio), il film risulta essere troppo "rapido"; Jonze, si vede, è ancora troppo acerbo, non ha la mano ancora fine per dipingere i suoi personaggi. Lui è riuscito ad avviare il motore della narrazione, dal punto di vista tecnico è "interesante" ma il film manca di una certa potenza emotiva. Sembra che la sua formazione ( tv spot, videoclip) lo limiti(almeno in questo film), e per certi versi mi ricorda il Fight Club di Fincher: "Bello" ma freddo. Certo, alla fine si potrà argomentare che questo sia solo il debutto alla regia di Jonze, in quel caso che dire: fare un esordio con il botto( ed è questo il caso) non è poco, e forse non da tutti.

7219415  @  16/04/2017 16:44:48
   8 / 10
La partenza è pazzesca. Poi cala un po' nel finale ma comunque davvero discreto

Paolo70  @  29/11/2015 18:36:17
   5½ / 10
Film particolare dalla trama originale che non mi ha entusiasmato. Discrete interpretazioni dei protagonisti.

demarch  @  14/09/2015 16:04:51
   7½ / 10
buona pellicola ma definirla commedia e'sbagliato.
È sicuramente uno dei film più strani e originali che ho vito ultimamente, con un Cusack e Malcovich davvero in palla (Cusack mi ha sorpreso davvero in positivo visto che ultimamente si sta buttando proprio via).
Alcune scene sono da incorniciare e il film ci da anche alcuni punti di riflessione molto interessanti.
Per gli amanti del grottesco e'un film imperdibile, per gli altri una pellicola che vale la pena vedere.

Nic90  @  16/07/2015 13:55:07
   5½ / 10
Film molto strano/surreale che mescola commedia con un pizzico di fantascienza e con temi abbastanza grotteschi....
Inutile dire che mi aspettavo molto di piu',si fa seguire senza essere noioso ma personalmente non ha convinto.
Siamo molto lontani dalla media del 7,5....

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

pak7  @  06/07/2015 11:26:07
   7½ / 10
Pellicola molto originale e anche un pò inquietante, magari non un capolavoro, ma una ventata d'aria fresca in un mare di sceneggiature tutte uguali. Mi appresto ad approfondire questa regista.

gemellino86  @  02/07/2015 16:46:05
   8 / 10
Commedia intelligente e molto satirica con una storia particolare e interessante. Bravi gli attori da Cusack a Diaz e allo stesso Malkovich. Dialoghi spiritosi e divertenti. Da vedere.

eruyomè  @  02/06/2015 02:26:04
   8½ / 10
Wow.

E non sono neanche sicura di averci capito qualcosa (per dire, nel finale..ma perchè

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

A parte qualche piccolo dubbio, che comunque fanno anche la bellezza di film del genere, è originalissimo e scritto da dio. Parte superbamente, forse rallenta e perde un po' di mordente nella parte centrale, ma ancora riesce a sorprendere nella parte finale!
Non parliamo degli attori, superlativi. Malkovich! :D


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Rollo Tommasi  @  27/04/2015 18:17:58
   7½ / 10
Inizio sfolgorante per la pazzia visionaria, la storia e la brillante sceneggiatura. Poi il surreale prende il sopravvento e la parte centrale del film smarrisce l'intelaiatura, anche a causa della voluta degenerazione dei personaggi in preda a continue psicosi e crisi di identità e promiscuità sessuali...
Il filo si riannoda in un ottimo finale.
Non credo di averlo interamente capito ma ho voluto assaporarlo in lingua originale.
Che dire: originalissimo, surreale, grottesco, da vedere non solo per l'inizio abbacinante ma anche per la qualità del regista (Spike Jonze: che ci ha regalato pellicole ancora più emozionanti come Nel Paese delle Creatura Selvagge e Her).

Hyogonosuke  @  19/02/2015 11:20:19
   9½ / 10
Straordinario. Un autentico , originale capolavoro.



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Tanner  @  18/02/2015 00:04:04
   9 / 10
Raga, dai...

Molti commenti, molti elogi.. qualcuno che piagnucola noiosità presunta..

MA E' UN FOTTUTO CAPOLAVORO questa pellicola, mi rammarico solo di averlo visto cosi tardi..

Non vi rendete conto che rappresenta (perlomeno per me) il trittico MATRIX - TRUMAN SHOW - ESSERE JOHN MALKOVICH... il triangolo perfetto che racchiude il grande mistero della coscienza umana... lo dice anche il protagonista alla scimmia, all'inizio del film..

GENIALE.

Invia una mail all'autore del commento NotoriousNiki  @  30/03/2014 13:47:40
   9 / 10
Il miglior Jonze almeno fino a quest'anno è quello del debutto, ma li i meriti andavano distribuiti in maniera sbilanciata, pendendo a favore della sceneggiatura di Kaufman, quest'anno invece è stato 100% opera sua.
Il settimo piano e mezzo, nella quale viene catapultato Craig Schwartz recupera quelle atmosfere kafkiane di 'Fuori Orario', sembra tutto scorrere su un mondo parallelo al suo, che non gli appartiene, Schwartz che tra l'altro è il 1° personaggio di una serie di soggetti asociali, alla vista sgradevoli ed alienati, ossessionati da una donna (ne 'Il ladro di orchidee' la scrittrice Streep, in HER ovviamente il sistema operativo, qui invece una bella Keener cinica e seducente). Voce che si distingue anche qui, quella di Lotte come carica pulsante di erotismo, il corpo di Malkovich diventa così quel filtro obbligatorio che in HER è stato il computer, il burattinaio tutt'uno con Malkovich, gli capovolge la carriera, qui Jonze ci regala una sequenza in versione mockumentary alla Leonard Zelig. Cosa succederebbe se John Malkovich entrasse dentro John Malkovich, geniale anche questa, cloni di John Malkovich che pronunciano se stesso, metaforicamente nella nostra mente il nostro io è al centro di tutto. Della stessa pasta il viaggio nel subconscio di John Malkovich, malato e totalmente scorretto, pregevole ed è interessante notare quei piccoli elementi che poi ritroveremo con insistenza sia ne 'Il ladro di orchidee' che in 'HER', il 3° 'Nel paese delle creature selvagge' è un'opera a se stante, un'appendice.

GianniArshavin  @  24/01/2014 20:08:08
   8 / 10
Surreale e geniale prodotto firmato Jonze\Charlie Kaufman che nel 1999 ci regalarono questa perla innovativa e intrigante.
Come detto il film si presenta chiaramente come surreale e grottesco,con alcune trovate fantasiose a sottolineare questo fattore. La prima metà di Essere John Malkovich inoltre presenta una forte dose di commedia e di humor che in più di un occasione mi ha fatto scappare sane risate.
La seconda metà di film invece vira sul drammatico\paranoico surrealismo,stile che ci condurrà al finale e alle riflessioni annesse.
Oltre alla dose innovativa davvero massiccia il lavoro del regista e dello sceneggiatore sta nello sfruttare questa idea per dirci chiaramente come nel mondo moderno le persone vorrebbero sfogare e annegare le proprie delusioni e le proprie frustrazioni trasformandosi in qualcun'altro con una stabilità emotiva ed una posizione sociale migliore. Proprio per questo vedremo come la scoperta del passaggio per arrivare alla mente del povero JM scatenerà una serie di inconvenienti che vedono tutti i personaggi in una lotta ferocissima per i propri interessi.
Il voler essere diversi e migliori quindi assume una valenza importante nel film,e la natura surrealista dell'opera non travolge il concetto di base.
Oltre a questo elemento vedremo anche come Jonze e Charlie Kaufman infilano nella loro storia una critica alla società odierna,dove la meritocrazia viene schiacciata dal nome e dal prestigio.
I personaggi sono tutti credibili nonostante la forte componente grottesca;dall'avidità alla lussuria fino ad arrivare all'immortalità i vizi dei protagonisti escono fuori man mano che si va avanti nella visione,risultando di conseguenza tutti abbastanza viscidi e arrivisti fatta eccezione per lo sfruttato JM.
Le interpretazioni sono assolutamente di alto profilo e inoltre ho apprezzato molto i vari camei presenti durante la vicenda.
Spike Jonze dimostra anche di saperci fare,sfruttando a dovere la portentosa sceneggiatura e realizzando un paio di scene quasi Lynchiane,se escludiamo la componente ironica di fondo;quindi una menzione particolare vanno alle sequenze dove JM entra nella propria testa e dove le due protagoniste lottano nel subconscio di Malkovich,che sono davvero geniali,spiritose e angoscianti allo stesso tempo.
Ovviamente qualche pecca il film ce l'ha,come un ritmo non sempre elevatissimo ed alcune parti della trama che vengono un po tralasciate in nome del surrealismo a tutti i costi. Comunque sia ovviamente consiglio questo film e non vedo l'ora di vedere anche gli altri di questi due autori.

Jotaro83  @  21/12/2013 18:30:30
   8 / 10
Film davvero originale e bizzarro con una sceneggiatura ben fatta che permette la visione senza momenti di noia. A questo hanno contribuito sicuramente tutti i personaggi, davvero strambi ed interessanti al tempo stesso. Ognuno di loro guarda solamente ai suoi interessi e istinti primordiali a tal punto da cogliere l'occasione di arrivare a rubare la mente al povero John Malkovich! Il film lancia tanti spunti di riflessione come ad esempio che a volte conta più la fama a dispetto della capacità e bravura nel fare qualcosa. John Cusack riesce difatti a realizzarsi come burattinaio sfruttando la fama di attore Malkovich. Indimenticabile la scena in cui è lo stesso Malkovich ad entrare nella sua stessa mente.....da vedere!

Matteoxr6  @  20/09/2013 22:46:52
   6 / 10
Da premiare l'originalità.

sagara89  @  06/08/2013 22:19:55
   4 / 10
boh..non so nemmeno come commentare..non mi e' piaciuto per niente..

tonysoprano  @  15/06/2013 16:12:37
   8 / 10
A me è piaciuto veramente molto, il miglior lavoro di Kaufman dal mio punto di vista
La prima ora è una buona commedia, ma nella seconda cambia totalmente aspetto
Molto marcata la critica verso la consuetudine di ritenere il successo il raggiungimento di qualsiasi scopo, anche a costo di approfittarsi o distruggere vite altrui
Infatti nessun personaggio è prettamente buono, anzi alcuni peggiorano col passare del tempo (tipo John Cusack)
Inoltre, congruentemente, si capisce come nell'arte sia più importante la fama dell'artista rispetto al talento (John Cusack riesce ad affermarsi come burattinaio solo quando è John Malkovich)
Per di più tutti gli attori fanno interpretazioni ottime e c'è la scena dei tanti Malkovich che è una chicca

cort  @  18/10/2012 19:52:01
   8 / 10
molto particolare e originale, rientra in quell'insieme di film che la trama rende unici. non saprei paragonarlo ad altri. da vedere.

BlueBlaster  @  31/08/2012 01:41:48
   6 / 10
Film molto particolare... e per questo va premiato...però non il capolavoro che molti dicono.

-Uskebasi-  @  05/07/2012 14:48:06
   8 / 10
Io vorrei essere nella testa di Charlie Kaufman.

aztsn38  @  09/04/2012 23:19:30
   7½ / 10
Film originale e perfetta l'interpretazione di John Cusack. Da vedere

Lory_noir  @  28/02/2012 18:39:16
   7½ / 10
Questo film è di un'originalità assurda, e a tratti è anche geniale. Si può apprezzare anche solo per questo. In più la storia è avvincente e il finale soddisfa in pieno.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  16/11/2011 17:36:11
   4½ / 10
Sicuramente l'idea è molto originale... anche gli attori sono molto bravi... ma questo film che per lunghi tratti vuole essere semi-filosofico è anche estremamente noioso, con personaggi demenziali che mi hanno fatto irritare davvero tanto.
Proprio non mi è piaciuto, nonostante il grande cast!

castoro79  @  20/10/2011 13:12:00
   7½ / 10
Un film del tutto originale che nonostante risulti un po' pesante in alcuni passaggi, lascia incollati allo schermo dall'inizio alla fine. La sceneggiatura è un meccanismo che procede senza intoppi e senza tempi morti. Interessante il valore simbolico della pellicola e la capacità di mettere in luce alcuni aspetti inconsci, istintuali dell'essere umano, senza alcun tipo di filtro. Tutti i personaggi fanno qualcosa di terribilmente istintivo che bramano incosciamente: successo, denaro, sesso, immortalità, senza alcun pudore. Allegoria, forse, delle pulsioni negative nascoste in ciascuno... poi, per fortuna, esistono filtri!

PignaSystem  @  22/08/2011 23:17:49
   7½ / 10
Favola surreal-metropolitana sull'identita',e sull'Essere e sull'Apparire:senz'altro originale,e mostra coraggio nel suo sperimentalismo genuino.Gli attori mostrano di sentirsi a loro agio,Cusack trasandato e triste,la Diaz scialba e poco attraente,Mallkovich che balla,balbetta e s'incazza,la Keener da'notevole sensualita'al suo personaggio:Molto divertente nella prima parte,in cui l'andamento surreale è piacevole e ben sostenuto in sceneggiatura,"Essere J.M." si fa un po'ripetitivo nella seconda,si avvita lentamente,le metafore si fanno pesanti,e i dialoghi godibilmente paradossali lasciano campo a una disturbante visione paranoica.Resta comunque un interessante tentativo,molto diseguale,di assemblare teatro e cinema ,con buone trovate,un umorismo intelligente e una voglia dichiarata di giocare fuori dagli schemi.

The Deep Ocean  @  14/08/2011 14:20:34
   8½ / 10
Questo film è semplicemente geniale. Dalla trama alle tematiche trattate, dalla sceneggiatura alle piccole trovate

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
è assolutamente geniale.
Il surreale entra a far parte del reale con tutta naturalezza, senza la minima forzatura, scivola tra di noi e ci fa vedere e comprendere il meraviglioso con tutta tranquillità e naturalezza.
E' sorprendente il lavoro che sono riusciti a portare a termine Jonze e Kaufman, tenendo conto del fatto che erano entrambi al loro primo film. La caratterizzazione dei personaggi è infatti eccellente, ognuno con le sue malsane passioni, e i propri intimi drammi, così come i dialoghi, fantastici, surreali, a volte spassosi, a volte drammatici.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
La prova degli attori è poi eccellente, sentita e drammatica. Ma sopra tutti si erge John Malkovich, nell'insolito ruolo di se stesso, riesce a esprimersi con una grande auto-ironia, cambiando due volte personalità, e adattandosi molto bene alla particolare situazione in cui si trova catapultato.
L'unica piccola pecca è forse il ritmo, che rallenta un po' nella seconda parte, ma che personalmente a me non ha proprio dato fastidio.
Geniale, surreale, ma indubbiamente eccellente, Essere John Malkovich è una piacevolissima sorpresa, che consiglio a tutti perchè porta anche tematiche di psicanalisi di un certo interesse.

John Carpenter  @  10/08/2011 23:10:07
   8 / 10
Uno dei migliori esordi degli ultimi anni.
Un film decisamente fuori dal mondo! Grottesco, irreale, folle, assurdo ma senza essere fine a sè stesso, bensì riflessivo, filosofeggiante e molto intelligente, con personaggi unici e situazioni pazzesche tra cui una scena epica con protagonista John Malkovich

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Alcuni lo criticano perchè è un esercizio di stile senza trasmettere un messaggio profondo, e sinceramente penso che non trovare ALMENO UNO dei tanti temi attualissimi che il film tocca sia umanamente impossibile.

1 risposta al commento
Ultima risposta 01/08/2012 21.03.48
Visualizza / Rispondi al commento
romrom  @  04/07/2011 10:02:27
   7 / 10
Buona idea, peccato nel mezzo il film risulti un filo noiosetto-

kako  @  24/06/2011 13:27:28
   8 / 10
idea di base molto originale e sviluppata ottimamente grazie anche a dei bravi interpreti. Malkovich eccezionale nell'interpretare se stesso, interessante il personaggio della Diaz. Film assurdo e che proprio nella sua stranezza ha il suo punto di forza. Carino il cameo di Sean Penn

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  28/05/2011 14:05:46
   6½ / 10
Folgorante tutta la parte iniziale con un'idea semplice ed originale, arrichita da ottimi dialoghi e personaggi frustrati nella loro crisi d'identità. Quando il grottesco e l'assurdo sono predominanti il film è veramente godibilissimo, ma quando gradualmente questa cifra stilistica diminuisce, l'interesse comincia a scemare e il film diventa più piatto. Molto buono comunque tutto il cast.

Alien.  @  21/04/2011 17:55:03
   8 / 10
Originale e interessante.E' stata una sorpresa...questi sono i film che piu' apprezzo!Il cinema ha bisogno di cose nuove e non dei soliti film a stampo!!

Matis  @  29/03/2011 12:15:16
   7½ / 10
Sicuramente un film strano, "pazzo", stravagante ma direi anche geniale per quanto arriva a mostrare. Attori bravissimi e situazioni surreali riescono a creare nel pubblico una sorta di dissidio tra il comico, l'interessante e il ridicolo.

A volte potrebbe risultare un po' lento, a mio avviso...la qualità, però, è innegabile.

Samy31  @  14/03/2011 23:52:56
   4 / 10
Per me a volte il geniale rasenta il demenziale e basta.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento matteo200486  @  02/03/2011 23:00:08
   8 / 10
Strepitosamente originale.
Il film del duo Kaufman/Jonze è un vero piccolo gioiello. Una sceneggiatura non solo originale ma estremamente brillante ed intelligente. Un film molto bello, un grande esordio per entrambi.

icha88  @  31/01/2011 00:26:34
   6 / 10
Bellissima l'idea, fantastica la scena in cui John entra in se stesso.
A volte grottesco e troppo "filosofico" non mi ha convinto al 100%, putroppo è uno di quei film di cui ci si innamora o che proprio non piacciono.
Un 6 giusto per il cast (bello il personaggio interpretato da C.Diaz) e per l'idea, potrò essere impopolare... ma... De gustibus!

Sardello  @  30/01/2011 19:33:39
   7½ / 10
Delirante qb, ma pallosetto in troppe occasioni.

Ottime le interpretazioni dei due John

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Dexter '86  @  18/01/2011 18:48:55
   7 / 10
Se si dovesse tener conto soltanto dell'originalità questo film meriterebbe il massimo dei voti. Purtroppo dopo un ottimo spunto iniziale la storia si perde un po' per strada risultando confusionaria e inconcludente, facendo così calare l'interresse dello spettatore. Nonostante tutto alcune scene molto belle e il coraggio degli autori rendono la visione di quest'opera assolutamente consigliata.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR strange_river  @  29/11/2010 18:39:31
   7½ / 10
Divertente, intelligente, leggero, ma sotto sotto un po' vuoto.
Il che diventa un difetto quando si ha in mente di lavorare su un'idea che, da che mondo è mondo, si è prestata a essere ambito oggetto d'esplorazione artistica.
Non per questo mancano voli creativi particolarmente originali


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

e l'approccio freddamente caustico del Kaufman sceneggiatore si fa sentire soprattutto in alcuni dialoghi cinicamente surreali.
Però nel complesso, per quel che ho ricevuto, a me pare tocchi senza mai affondare la spada nel campo tumultuoso dell'identità, che viene alla fin fine trattata più con piccante voyeurismo che con volontà di scandalizzare.
Resta comunque interessante e piacevole.

kenpegawillzac  @  19/11/2010 21:19:05
   5 / 10
Bàh! C'è l'idea che diciamo essere originale, gli attori che sono bravi e poi?
Niente per due ore. Solo persone tristi con una evoluzione triste.
Film surrealmente triste!

Leonard Shelby  @  09/09/2010 15:15:18
   6½ / 10
Meriterebbe dieci solo per l'idea che è esorbitante, ma nel complesso coinvolge troppo poco...
Non suscita emozioni o grandi sensazioni eccetto lo stupore per il suo essere così surreale.
Come ha già scritto qualcuno, ti chiedi che diavolo di roba stai guardando per tutto il film.
Un film non catalogabile.
L'unico paragone che mi viene da fare è con Eternal Sunshine Of The Spotless Mind e ovviamente anche lì c'era di mezzo Kaufman.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Non metto un voto altissimo ma comunque va visto, non c'è dubbio.

carriebess  @  03/06/2010 13:56:26
   8 / 10
Una piccola commedia 'dell'assurdo' in cui si possono ritrovare i capovolgimenti, gli intrecci e le trovate originali tipiche delle sceneggiature di Kaufman. Tragicomico.

kossarr  @  15/05/2010 17:09:58
   6½ / 10
Mi spiace dare un voto così basso, specialmente per l'idea geniale.
Il film è troppo lento, nonostante uno si possa immaginare un film molto psicotico la regia lo rende peggio delle attese.
Non inizia mai realmente a prenderti, non mette mai curiosità e finisce nel modo più banale possibile.
10 all'idea , 3 al film.
Così si spiega il voto.

bulldog  @  01/05/2010 15:18:41
   8 / 10
Kaufman&Jonze all' esordio alle prese con un copione a metà strada tra Woody Allen e F.Kafka.

Caotico, filosofeggiante e visionario.
Un film decoroso.

2 risposte al commento
Ultima risposta 02/05/2010 11.28.10
Visualizza / Rispondi al commento
Suskis  @  23/03/2010 00:03:51
   8 / 10
Doppio esordio eccezionale (ed entrambi, regista e sceneggiatore, proseguiranno con prove anche migliori). L'idea è totalmente assurda, un po'Alice nel Paese delle Meraviglie, e un po'Philip Dick, nella sua stratificazione di personaggi dietro ad altri personaggi. Troppo assurdo per prenderlo sul serio anche per un istante, è comunque un gran film. Per tutta la pellicola mi sono ripetuto "ma che diavolo sto vedendo???". Mi hanno sorpreso pure John Cusack e Cameron Diaz (quest'ultima a dir poco irriconoscibile). Ovviamente il mattatore è Malkovich che dà prova di bravura ed ironia incredibili.

Clint Eastwood  @  19/02/2010 17:42:01
   8 / 10
Ingegnoso e originalissimo film diretto da Spike Jonze dalle idee nonchè dalla sceneggiatura di quel psicologo-scrittore di Kaufman. Malkovich in stato di grazia.

I camei più credibili comunque rimangono quello di Penn e il piccolo frame di Pitt. Imperdibile.

paisley pink  @  27/01/2010 20:36:51
   8½ / 10
un gran film a mio parere, sceneggiatura geniale di kaufman, surreale come tutte le sue idee, inoltre non ho trovato il film noioso come tutti dicono, ma bensì scorrevole anche se in alcuni punti necessita di molta attenzione... insomma non è un film facile...

grande il finale...

TheLegend  @  07/01/2010 18:51:15
   7 / 10
Film originale e fuori dal comune.
Purtroppo nella seconda parte può risultare noioso e molte situazioni non sono spiegate molto bene e si può perdere il filo.

gandyovo  @  04/01/2010 18:38:32
   8 / 10
magnifico, ma un voto sotto al ladro di orchidee

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  10/12/2009 11:06:54
   7½ / 10
Film molto coraggioso che è un doppio esordio per regista e sceneggiatore. Jonze se la cava ma in molti punti,specie nella seconda parte,il film diventa un pò soporifero e non mantiene un buon ritmo,invece Kaufman parte con il botto con una sceneggiatura magnifica,da 10. Poi credo che la scena in cui Malkovich entra in sè stesso sia tra le più claustrofobiche e grottescamente geniali mai create. Temi profondi vengono approcciati con uno stile unico ma,come detto,il merito più grande va senza ombra di dubbio allo sceneggiatore che con questo film esordì.
Ho preferito Human nature grazie anche a Gondry che è forse un regista più colorato e vicino ai miei gusti ma questo esordio è da ricordare. Molto bello anche il finale.

2 risposte al commento
Ultima risposta 01/08/2012 23.29.36
Visualizza / Rispondi al commento
Crimson  @  25/10/2009 13:45:53
   8 / 10
Scritto da Charlie Kaufman e diretto da Spike Jonze (per entrambi un esordio), questo film raccoglie idealmente un'eredità di 'Strange Days' (che lo precede di qualche anno) sul tema del desiderio e dell'identità. Se nel film della Bigelow in un futuro immediato l'invenzione dello Squid permetteva di immedesimarsi nei ricordi e nelle emozioni di altre persone, in questo film uno strano passaggio segreto concede la possibilità di entrare nella testa dell'attore John Malkovich per un quarto d'ora!
Alla base dunque c'è l'insoddisfazione che contraddistingue l'uomo nella società contemporanea. La tecnologia è diventata padrona della nostra fantasia deviata. Siamo assoggettati dalla possibilità illimitata di assumere le identità più disparate per colmare il rigetto per la nostra, che preferiamo non conoscere fino in fondo, attenendoci ad un processo di introspezione superficiale che ci conduce inevitabilmente ad analizzare ciò che ci manca e quindi a sentirci "inferiori" agli altri, e da qui ecco evidente il passaggio successivo: desiderare di essere qualcun altro. Tale perversione ricopre naturalmente sia l'identità psichica che sessuale, e questo aspetto è descritto con grandissima sagacia, oltre che competenza, nello script intelligente di Kaufman. Scriveva Ballard che mentre una volta era il mondo esterno il "reale" e il nostro cervello la sede della "fantasia", nella società attuale i due ruoli si sono capovolti. E in questo quadro malato cedere alle possibilità che ci vengono offerte dal "mondo esterno" senza trovare rifugio in un processo franco di ricerca della nostra identità porta pericolosamente ad esaudire e amplificare le pieghe più recondite della nostra perversione, senza filtri.
La prima mezzora è la più divertente: il quadro famigliare della famiglia Schwartz oltre a due coniugi distanti e inappagati (due ottimi John Cusack e Cameron Diaz) comprende diversi animali non propriamente 'domestici' (Elijah non è forse un'anticipazione della sceneggiatura successiva di Kaufman, in 'Human Nature' di Gondry?). Geniale la trovata del "settimo piano e mezzo", di Floris e del Dott. Lester. Poi dall'incontro con Maxine (Catherine Keener) e la scoperta del passaggio segreto il film si concentra sui personaggi, accomunati dalle perversioni più disparate che danno vita alle situazioni più grottesche. John Malkovich, versatile e autoironico nei panni non comuni di "se stesso", è l'unico personaggio che si distingue dal coro in quanto esclusivamente vittima e non artefice. Qualche ridondanza di troppo (l'innamoramento tra le due donne o i vecchi che fanno compagnia al dott. Lester) non scalfisce la ricchezza dei contenuti di questo film che centra in pieno il suo obiettivo ed è carico di aspetti psicanalitici decisamente calzanti, trattati con arguzia e mestiere.
La sequenza relativa a John Malkovich che entra in sè stesso è spettacolare, un ritratto mostruoso e grottesco al tempo stesso di ciò che ci attenderebbe se vedessimo dall'interno le sfumature del nostro ego.

somberlain  @  12/08/2009 20:05:57
   8 / 10
Questo film meriterebbe di essere visto anche solo per la sceneggiatura, follemente geniale e originale.
Non era facile comunque trasformarla in una pellicola priva di sbavature come risulta a mio parere essere questa, e qui si deve ringraziare l'ottima prova dell'esordiente Jonze e tutti gli attori protagonisti, veramente calati benissimo nelle rispettive parti (e non...).
E' un film nel complesso molto particolare che appartiene al genere commedia solo parzialmente, alternando momenti di puro humor grottesco ad altri veramente drammatici.
Stupendo il finale.

Sbufasa  @  20/07/2009 00:42:44
   6½ / 10
Come spesso accade per i film consigliati da tutti la prima reazione è stata "mi aspettavo di più". Non si può dire che non sia originale eppure mi ha lasciato la sensazione di deja vu in tante scene. Niente di grave, è un film godibile con un Malkovich nella parte di se stesso assolutamente esilarante ma a mio avviso non fa quel passo in più che date le premesse e l'idea di partenza poteva fare. Sufficienza abbondante.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Tumassa84  @  18/07/2009 08:16:55
   7½ / 10
Senza essere niente di eccezionale, si lascia vedere e scorre liscio dall'inizio alla fine, con alcune scene e trovate registiche degne di nota. Ha il grande pregio di saper stare al suo posto e di non aver la pretesa di esser chissà quale capolavoro, accontentandosi di essere "solo" un buon film. Mi è piaciuto molto il finale.

axel90  @  28/06/2009 21:08:55
   7 / 10
Un film veramente strano. Ma veramente strano. Una commedia drammatica con tinte fantastiche. Si parte ad un'idea originale e geniale, ma il fim prosegue abbastanza lentamente e in alcuni punti risulta pesantino. Poi si riaggiungono certi livelli paradossali da mettere paura, ma comunque tutto ha una sua coerenza, una sua precisione. Bravissimi gli attori, a partire dal vero protagonista (John Malkovich) per passare a Cusack e Cathrine Keener (splendida). Personalmente bello, ma lo reputo un film modesto. Molto bello il finale.

Dam182  @  27/06/2009 02:14:10
   7 / 10
Alex83  @  06/05/2009 13:51:45
   8½ / 10
Non avevo visto questo film, e ne sono rimasto favorevolmente sorpreso. Molto originale e anche divertente.

Clein  @  19/02/2009 10:04:18
   6 / 10
Voto sufficente, solo per l'originalita' dimostrata dal progetto, buoni gli attori, ma il film risulta insolitamente intellettuale e spento. I personaggi comunque, non sono caratterizzati male, probabimlente la freddezza del film e' data da altri fattori. Comunque rimane un film godibile e divertente per una serata di pioggia magari.

JoshuaStone  @  21/01/2009 10:45:09
   5½ / 10
L'idea di base del film è interessante , dà spunti su cui riflettere su certe tendenze della società contemporanea .
Tuttavia non mi piace quando alcune scene scadono nel grottesco, è una questione di gusti miei.
Poi perdonate la mia superficialità ma quella gran bella figliola della Diaz è resa irriconoscibile, se regista e produttori dovevano puntare su una buona attrice anche se non bella potevano dare il ruolo a qualcun'altra facendole pure guadagnare un pò di soldi.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  05/01/2009 16:07:02
   7 / 10
Vabbè, chissà come gli è venuto in mente, ma probabilmente il regista ha preso spunto da qualche libro che non sto qui a citare. Bello comunque si lascia seguire con passione perchè è realizzato con un insolita maestria. Un particolare film che bisogna assolutamente vedere per capirne l'essenza.

marco84  @  29/12/2008 15:42:14
   7½ / 10
ah come mi piacciono questi film!!pazzo come pochi e poi tiene incollati fino alla fine..complesso ma non troppo..insomma consigliato

the saint  @  05/12/2008 00:16:03
   6 / 10
vabbè l'idea è geniale!
però la storia non mi ha preso come invece avrei voluto... con un idea di fondo del genere, secondo me un bravo regista si poteva sbizzarrire!!
qui sotto tutti a lodare questo regista , ma francamente di carino secondo me c'è solo l'idea...

Gruppo COLLABORATORI julian  @  03/12/2008 14:47:36
   7½ / 10
In tempi in cui l'omologazione ammazza la particolarità di ciascuno di noi, niente è meglio accetto di un talento così limpido, così fuori dagli schemi quale è Charlie Kaufman.
Una sceneggiatura unica, indescrivibile, senza precedenti, trasformata in film dall'esordiente Spike Jonze, ma, tra i tanti significati che essa può contenere e sicuramente contiene, sinceramente non saprei indicarne nemmeno uno.
Verso la fine il film apparentemente cade in una spiegazione banale, eppure anche quello rientra nel genio degli autori.
Magnifiche prove degli attori, tra cui alcuni simpatici cameo hollywoodiani e sensazionale la scena di John Malkovich dentro la sua stessa testa (Malkovich Malkovich ? Malkovich ! Malkovich Malkovich...).
E' un film da vedere e basta, anche solo per l'originalità e l'eccezionalità del soggetto.
La manipolazione della mente da parte della società portata al paradosso.

3 risposte al commento
Ultima risposta 14/12/2008 05.36.17
Visualizza / Rispondi al commento
Dan of the KOB  @  25/11/2008 23:21:06
   8 / 10
Geniale!
Non c'è aggettivo migliore per descriverlo! L'idea di fondo del film è unica e originalissima! Il film però è un intenso dramma mascherato coi toni della commedia!
Fantastico Malkovich nella parte di se stesso e leggendaria la scena in cui

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Insomma un gran film!

inferiore  @  24/11/2008 19:06:21
   7 / 10
Di sicuro è una genialata, originale all'ennesima potenza, non facile da capire ma è davvero un bel film!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Andre85  @  24/11/2008 16:16:21
   8½ / 10
Anche se credo che Spike Jonze sia il burattino di Kaufman, questo film è orignale, il primo tempo molto bello e il secondo leggermente noioso

la scena in cui Malkovich entra dentro se stesso è fantastica

topsecret  @  24/10/2008 20:24:28
   5 / 10
Ok, il film in questione è originale e surreale, l'idea delle marionette è affascinante e la trovata di aprire un portale nella mente di un altro uomo è interessante.......però che due co.g.l..i.o.ni!!! Sono stato lì, incollato al televisore, armato di buona volontà e deciso nel continuare la visione nonostante le mie ginocchia grondassero latte e ricotta, per poi trovarmi ad assistere ad un finale così scontato....che amarezza! Ma forse, devo solo prendere atto che questo non era il film per me. Il voto dice -Così così,solo se non paghi-, io però di così così mi sono fatto due palle.

Gruppo COLLABORATORI peter-ray  @  23/09/2008 18:02:26
   7½ / 10
Lo vidi al cinema in una serata totalmente improvvisata.
Davano questo film e non essendoci posti liberi per le altre proiezioni optammo per questo. Sono entrato in sala immagindo di andare a vedere una caz*ata stellare senza precedenti e invece sono uscito dalla sala con il sorriso.
Pellicola surreale ed estremamente divertente.

Un buon film.

mikland83  @  03/08/2008 18:34:36
   7½ / 10
Un film folle all'inverosimile. E' da tempo che non vedevo nulla del genere. Penso che chi ha ideato questa sceneggiatura o è un genio o fa uso di qualche misconosciuta droga allucinogena.
Ad ogni modo un film non per tutti, ci vuole un po' di pazienza per riuscire ad apprezzare questa pellicola.
Ottime le interpretazioni, specialmente il "patetico" Cusack che si dimostra essere un attore a 360 gradi.
Consigliato vivamente

Gruppo COLLABORATORI maxpayne230  @  10/07/2008 03:08:55
   7½ / 10
Vidi per la prima volta questo film a 13 anni. Allora ero molto impressionabile, e i film horror (che ora sono i miei preferiti, però solo se fatti bene) non li degnavo nemmeno di uno sguardo, per via della paura.Ricordo che fino a metà film, apprezzavo la originalità della storia, ma quando poi è saltato fuori tutta quanta fuori la storia

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
mi sono un po' intimorito. Non vi dico poi arrivato al

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Non ho dormito quella notte. E la paura mi rimase per molto tempo. Ultimamente, però l'ho rivisto, e finalmente sono riuscito ad apprezzarlo. Kaufman è uno dei più brillanti sceneggiatori del nostro tempo (aspetto Synecdoche, New York!) e basta anche solo leggere la trama per capirlo. L'identità, la depressione, la voglia di essere qualcun'altro e di avere una vita migliore sono temi molto pesanti, ma che Kaufman riesce a trattare perfettamente. Ogni personaggio ha quello che gli merita e Cusack, la Diaz, Malkovich, la Keener, Bean e tutti gli altri sono perfetti. Jonze, però, non da mostra di molte qualità artistiche (che invece saranno presenti nel suo film successivo, Il Ladro Di Orchidee sempre con Kaufman).
Insomma se avete voglia di accendere un po' il cervello, e non siete troppo impressionabili, è da non perdere

aiemmdv  @  29/06/2008 13:59:37
   9 / 10
Kaufman ci regala ancora una volta una trama brillante e a dir poco surreale.
La figura del burattinaio usata come brillante metafora del ruolo di un attore: Così come il primo costruisce le proprie marionette per" diventare qualcun'altro" anche l'attore ,nelle sue molteplici interpretazioni di vari personaggi, deve sempre "diventare ciò che interpreta".
Non è forse in tal senso quest'ultimo il burattinaio di se stesso?
E allora logico che" i due io" riescano a compaciare alla perfezione trovando piena e armoniosa fusione sia fisica che metaforica.
Ma il film non è solo questo: è il viaggio prima degli altri dentro l'io, poi dell'io dentro il proprio inconscio, ed infine degli altri nel subconscio dell'io.
E per quanto la trama possa essere complicata , bisogna dare merito a Jonze di averla resa di facile comprensione delineandola in maniera semplice e lineare.
L'unica pecca è che il film non si sofferma ad affrontare le questioni filosofiche che tali "viaggi" comportano.
Ed è questa la differenza tra un gran film ed un capolavoro.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  23/06/2008 18:09:56
   8 / 10
questo film è geniale!
é solo un pazzo genio come Kaufman poteva sfornare una sceneggiatura cosi assurda...certo un po volgare ma pungente al punto giusto!
Malkovich è un grande e lo dimostra nell'accettare una parte non facile per un attore...praticamente fa una caricatura di se stesso!
un film che non puo essere preso seriamente ma in questi casi,quando ci si diverta insomma,poco importa!
consigliato

Gruppo COLLABORATORI Zero00  @  21/03/2008 11:38:54
   7½ / 10
L'idea è grandiosa, la sceneggiatura anche e gli interpreti colpiscono nel segno. Un bel film, non per tutti, forse, ma veramente qualcosa di nuovo e con una interessante filosofia di fondo!

7HateHeaven  @  15/02/2008 18:04:11
   5½ / 10
l'idea di base alquanto originale e il cast di tutto rispetto deludono le attese.
Una prima parte coinvolgente, poi il film degenera fino rrivare al finale a mio parere orrendo.

Invia una mail all'autore del commento BRISEIDE  @  19/01/2008 12:37:46
   7½ / 10
ORIGINALE COMICO FRENETICO DA VEDERE PIU' VOLTE UNICO NEL SUO GENERE
OTTIMO MALKOVICH.

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

45 seconds of laughter47 meters down: uncaged5 e' il numero perfettoa herdadea mano disarmataa sonabout endlessnessadults in the roomall this victoryalla corte di ruth - rgbamerican animalsamerican skinandrey tarkovskji. a cinema prayerangry birds 2 - nemici amici per sempreannabelle 3
 NEW
antropocene - l'epoca umanaapollo 11aquaslasharab bluesarrivederci professoreatlantis (2019)attacco al potere 3 - angel has fallenbaby gang (2019)babyteethballoonbarnbeautiful boy (2018)beyond the beach: the hell and the hopebirba - micio combinaguaiblanco en blancoblinded by the light - travolto dalla musicablue my mind - il segreto dei miei anniboia, maschere, segreti: l'horror italiano degli anni sessantabombay rosebring the soul: the movie
 NEW
burning - l'amore bruciaburning canecarmen y lola
 NEW
c'era una volta a... hollywoodcercando valentinacharlie says - charlie dice
 NEW
chiara ferragni - unpostedchristo - walking on watercitizen kcitizen rosicity hunter - private eyesclimax (2018)colectivcorpus christicrawl - intrappolatidaitonadelphinedi tutti i coloridiamantino - il calciatore piu' forte del mondodicktatorship - fallo e basta!dolcissimedomino (2019)due amici (2019)e poi c'e' katherine
 NEW
eat local - a cena con i vampiriedison - l'uomo che illumino' il mondoeffetto dominoel principeelectric swanemaemilio vedova. dalla parte del naufragioescape plan 3 - l'ultima sfidafast & furious - hobbs & shawfellini fine maifiebre australfiore gemellofulci for fakegenitori quasi perfettigiants being lonelygive up the ghostgloria mundigodzilla ii - king of the monstersgoldstonegretaguest of honourhava, maryam, ayeshahotel artemishouse of cardini diari di angela - noi due cineasti. capitolo secondo
 NEW
i migliori anni della nostra vita (2019)i morti non muoiono
 NEW
il colpo del caneil criminaleil flauto magico di piazza vittorioil grande saltoil mostro di st. pauliil pianeta in mareil prigionieroil re leone (2019)il regnoil signor diavoloil sindaco del rione sanitàil varcoin fabricit: capitolo 2juliet, nakedjust 6.5kinkingdom comela bambola assassina (2019)la fattoria dei nostri sognila legge degli spazi bianchila lloronala mafia non e' piu' quella di una voltala mia vita con john f. donovanla piccola bossla prima vacanza non si scorda maila rivincita delle sfigatela verita' (2019)la vita invisibile di euridice gusmaol'amour flou - come separarsi e restare amicil'angelo del criminele coup des larmesles chevaux voyageurslife as a b-movie: piero vivarellilingua francal'ospite - un viaggio sui divani degli altrilucania - terra sangue e magial'ultima orama (2019)mademoisellemadre (2019)marriage storymartin edenmaryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmen in black: internationalmes jours de gloiremidsommar - il villaggio dei dannatimio fratello rincorre i dinosaurimoffiemondo sexymosulnever just a dream: stanley kubrick and eyes wide shutnevermindneviano.7 cherry lanepallottole in liberta'parthenonpasspartu': operazione doppiozeropelican bloodpets 2: vita da animaliphotographpolaroidpop black postapowidoki - il ritratto negatoprimula rossapsychosiaquel giorno d'estateraccolto amarorapina a stoccolmarare beastsrealmsred sea divingrestiamo amicirevenirrialtorocketmanroqaia
 NEW
rosa (2019)sabbiasanctorumsaturday fictionscalesscherza con i fantise c'e' un aldila' sono fottuto: vita e cinema di claudio caligarisebergselfie
 NEW
selfie di famigliaserenity (2019)seules les betessh_t happensshadow of watershelter: addio all'edensir - cenerentola a mumbaiskate kitchensolesoledadspider-man: far from homestate funeralstrange but truestuber - autista d'assaltosubmergencesupereroi senza superpoteriteen spirit - a un passo dal sognotesnotathe boy 2the burnt orange heresythe deepthe diverthe elevatorthe great green wallthe king (2019)the kingmakerthe laundromatthe lodgethe long walkthe mirror and the rascalthe nest (il nido)the painted birdthe perfect candidatethe quake - il terremoto del secolothe rider - il sogno di un cowboythe scarecrowsthey say nothing stays the sameti presento patricktolkientony driver
 NEW
torino nera (2019)toy story 4tutta un'altra vitaun monde plus granduna famiglia al tappetoverdictvita segreta di maria capassovox luxwaiting for the barbarianswake up - il risvegliowasp networkwelcome home (2019)wolf call - minaccia in alto marewomanx-men: dark phoenixyou will die at 20zerozerozero - stagione 1zumiriki

991938 commenti su 41971 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net