dal tramonto all'alba regia di Robert Rodriguez USA 1996
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

dal tramonto all'alba (1996)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film DAL TRAMONTO ALL'ALBA

Titolo Originale: FROM DUSK TILL DAWN

RegiaRobert Rodriguez

InterpretiGeorge Clooney, Quentin Tarantino, Harvey Keitel, Juliette Lewis, Ernest Liu, Salma Hayek

Durata: h 1.47
NazionalitàUSA 1996
Generehorror
Al cinema nel Settembre 1996

•  Altri film di Robert Rodriguez

Trama del film Dal tramonto all'alba

I fratelli Gecko, pericolosi criminali degli USA, sono ricercati dall'Fbi. Per passare il confine e andare in Messico sequestrano un camper con la famiglia Fuller a bordo. Ma oltre il confine saranno attaccati da un esercito di vampiri.

Film collegati a DAL TRAMONTO ALL'ALBA

 •  DAL TRAMONTO ALL'ALBA 2 - TEXAS, SANGUE E DENARO, 1999
 •  DAL TRAMONTO ALL'ALBA 3 - LA FIGLIA DEL BOIA, 2000

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,40 / 10 (307 voti)7,40Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Dal tramonto all'alba, 307 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 4   Commenti Successivi »»

DogDayAfternoon  @  23/01/2020 22:13:04
   8 / 10
Fino all'ultima visione avevo sempre avuto una specie di amore/odio verso questo film. La prima parte l'ho sempre considerata straordinaria, quasi ai livelli del primo Tarantino; la svolta horror e vampiresca invece l'ho sempre mal sopportata, e la cosa naturalmente influiva molto negativamente sull'apprezzamento complessivo del film.

Rivisto l'altro giorno dopo parecchi anni mi sono convinto: continuo a preferire il registro della prima parte, ma la svolta oltre ad essere un gran bel colpo di scena, devo dire che a conti fatti ci sta, e rende anche il film piuttosto originale.

Grande intrattenimento firmato Rodríguez-Tarantino nel periodo d'oro della loro creatività. Indimenticabile lo show di Salma Hayek sulle note di "After dark" dei Tito & Tarantula, un masterpiece dei 90's. Cast azzeccato.

antoeboli  @  30/09/2019 23:53:12
   7 / 10
Solitamente non apprezzo i film di tarantino dove lui è in veste di produttore,ma ho recuperato questo classicone degli anni 90 che ti spiazza malamente.
Parte come un thriller per diventare un horror che strizza l occhiolino ai Romero e Fulci con una spruzzatina di quel b movie e trash che adoro.
Regia di Rodriguez che si fa sentire per quanto esagerato tutto il contesto,anche se Tarantino come attore non è un granchè,mentre clooney si trovavali perchè era il suo momento magico dopo Er.
Un prodotto di intrattenimento che riesce a catturare dall inizio alla fine,senza essere pretestuoso

LucaT  @  31/08/2019 07:18:07
   8 / 10
un buon film del suo tipo
ben orchestrato in ruoli ambienti dialoghi e azioni
ogni attore da il suo contributo con la propria caratterizzazione
George Clooney, Quentin Tarantino, Harvey Keitel ottimi nei loro ruoli
Salma Hayek mai stata + bella per me come in questo film
alcuni punti rasentano purtroppo o no il trash
ma come film mi è proprio piaciuto

1 risposta al commento
Ultima risposta 31/08/2019 07.22.32
Visualizza / Rispondi al commento
Niko.g  @  28/07/2019 19:24:53
   7½ / 10
A volte guardando certe locandine o leggendo certe sinossi vorresti fare due chiacchiere con l'autore, stringergli la mano, farlo accomodare su una sedia e sputargli in un occhio sull'esempio dell'ineffabile Totò nel celebre "sputo all'artista".
In effetti l'elemento vincente del film di Rodriguez sta nel cambio di registro a metà percorso (quello che lo spettatore non dovrebbe MAI aspettarsi), quando il testacoda narrativo lo piroetta sulle montagne russe.
Un giocattolone con pochi pari, dove la scenografia barocca e la fotografia notturna sono le vere protagoniste. Certo non è un film particolarmente formativo, da proiettarlo ad una prima liceo durante l'ora di buco di religione, ecco.

Hokutoken  @  08/07/2019 20:43:58
   7½ / 10
Film non male, personalmente ho preferito la prima parte fatta di azione e thriller e un po' meno la seconda di splatters e 'horror'. Cmq Intrattiene molto bene. Consiglio la visione..

MelissaCoché  @  08/07/2019 06:03:50
   10 / 10
Tra i migliori, non si potrebbe chiedere di più, è uno spettacolo fino alla fine

biagio82  @  23/06/2018 13:32:36
   8½ / 10
un cult anni 90, il film che ha fatto conoscere robert rodriguez al mondo ed uno dei film diù stani, assurdi e svitati mai prodotti!
il film parte come un triller, con uno degli inizi più sorprendenti di sempre, prosegue con elementi da road movie e finisce come un film di vampiri con una sferzata sull'horror da serie b, un tipo di film amatissimo da rogrigez e da tarantino, che qui oltre ad interpretare uno dei protagonisti ha scritto anche la scneggiatura
otiime scene piene di ritmo, che non cala mai, ottimi effetti speciali nella parte finale ed ottime interpretazioni, con dei personaggi scriti benissiono e perfettamente delineati anche se hanno poche scene per esprimersi o se sono volutamente grotteschi, come il sex machine interpretato da tom savini (che ha curato ovviamente anche gli effetti speciali)
un film da vedere assolutamente, anzi che deve assolutamente essere visto!

do mezzo voto in più per la satanico pandemonium interpretata dalla stupenda salma hayek, che si, sarà stata anche una vampira, ma io mi sarei fatto succhiare volentieri ;)

Snake Plissken  @  18/06/2018 14:04:39
   9 / 10
LA MIA INFANZIA! Un divertentissimo e anomalo zombie horror, inizialmente mascherato da action/thriller, con attori in parte, una sceneggiatura semplice ma brillantissima, capace di divertire e non prendersi troppo sul serio. Merce rara di questi tempi.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

TANO1981  @  29/10/2017 23:57:15
   10 / 10
No ghe tze'de mejo fioi maxxa fora vardiveo tusi

1 risposta al commento
Ultima risposta 30/10/2017 09.55.29
Visualizza / Rispondi al commento
Biasx  @  23/02/2017 00:25:05
   7½ / 10
L'essenza di Robert Rodriguez è tutta in questo film ormai diventato un cult. Un finto B-Movie horror super trash con un cast eccezionale: molto buona anche l'interpretazione dello stesso Tarantino nella parte del killer libidinoso schizzato. Forse si poteva qualcosa in più per il finale.

alessiogala  @  04/02/2017 22:04:32
   4 / 10
Prima parte da 8....la seconda...fuori luogo, banale, insensata e patetica....mi chiedo...ma perche???

1 risposta al commento
Ultima risposta 08/07/2019 06.02.21
Visualizza / Rispondi al commento
Mildhouse  @  01/11/2016 22:09:03
   8 / 10
Lercio con affetto

enigmista  @  10/07/2015 16:07:28
   7 / 10
Il voto che assegno a questo film è alto perchè il primo tempo è veramente bello, in puro stile pulp. Io adoro Rodriguez e soprattutto Tarantino, però diciamo che preferisco la prima parte di gran lunga, e considero questo film un po' un'occasione persa. Io amo sia il pulp che l'horror, ma diciamo che mentre il primo genere è degnamente rappresentato, il secondo lascia un po' a desiderare.

hghgg  @  10/06/2015 11:16:21
   8 / 10
Quentin Tarantino negli anni '90 era un pazzo scatenato e Robert Rodriguez gli andava dietro di buon grado. E così questo schizzato duo ha dato vita ad uno dei Pulp più grotteschi e spiazzanti del decennio, perla dell'eccessivo e dell'esagerato, dell'ironico e del "vietato prendersi sul serio", del sanguinolento e del sopra le righe.

La sceneggiatura di Tarantino mescola generi lontanissimi tra loro in maniera clamorosamente inaspettata e improvvisa ed è così che con il colpo di scena dopo 50 minuti dei tipici personaggi tarantiniani da Pulp-Road Movie-parodia del Gangster Movie si trovano a dover combattere per sopravvivere ad un esercito di vampiri messicani assetati di sangue.

Compriende si ? Una delle svolte più folli, improvvise e "porco che salto dalla sedia!" che si possa immaginare. Una di quelle robe completamente fuori di testa che fa esclamare allo spettatore "Ehoh aspetta un attimo: machecàzzostasuccedendoqui ?" prima che lo stesso spettatore cominci a ridere come un pazzo immergendosi nella sanguinolenta, eccessiva, tamarrissima e meravigliosa battaglia del Twitty Twister: Open Dusk Till Dawn.

Si perché all'epoca Tarantino queste cose sapeva scriverle divinamente. Pùttanate cosmiche che diventavano genialate, capolavori dell'assurdo e dell'eccessivo e ci si mettono 10 secondi ad abituarsi a questo totale e repentino cambio di rotta e genere (in parte, sempre Pulp rimane solo che ora parodia l'horror), si supera lo shock e ci si gode la seconda parte come se il film fosse stato così fin dall'inizio. Prima che è successo ? Boh...

Non che la prima parte non sia bella eh. Tarantino-Rodriguez doc. Dialoghi a mille tutti sopra le righe e divertenti, sparatorie, morti ammazzati, basta vedere il fantastico prologo per capire di trovarsi di fronte ancora al miglior Tarantino, quello che per me già dall'anno dopo con "Jackie Brown" ha cominciato a spegnersi (rimanendo comunque intrattenitore di primo livello si intende).

Prologo in cui si vede anche un Rodriguez molto ispirato alla regia, esaltato dalla sceneggiatura dell'amico. Non impazzisco per Rodriguez e francamente ritengo questa accoppiata con Quentino Birichino il suo film migliore, o almeno quello che mi è piaciuto di più, insieme a "El mariachi".

Tante scene memorabili sia nella prima parte che nella seconda. Paradossalmente la parte horror, molto più scatenata e ad alto ritmo, si svolge in un'unica location, quella del Twitty Twister e qui Rodriguez si scatena con una regia sopra le righe, sequenze assurde, il vero regno dell'eccessivo e del tamarro, tutto reso divertentissimo sia dalla regia e dal ritmo che dagli attori e dai dialoghi. Con quella fotografia che da frontiera americana passa a rosso inferno ad esaltare il cambio di rotta; eccessiva anche lei, come tutto il resto, ma fa parte del gioco.

Nella prima parte oltre al prologo è memorabile la sequenza del passaggio della frontiera tra U.S.A. e Messico, i dialoghi tra Keitel e Clooney e poi, ovviamente, l'arrivo dentro il Twitty Twister.

Ah poi vabè, Salma Hayek, che non recita, ma con la sua strabordante sensualità (porcavaccaboia) non solo fa svenire lo spettatore maschio, ma poco dopo fa anche da apripista al cambio di rotta, con il colpo di scena e la trasformazione in vampira, quella roba che inizialmente fa esplodere il cervello allo spettatore.

Infine gli attori, i personaggi, perfetti per un film di questo tipo.

George Clooney era attore mooolto acerbo ma bene o male adatto a fare il càzzone sopra le righe che dice "fòttuti vampiri" circa 15 volte in 14 secondi (bellissimo quel dialogo) e si cala bene nel personaggio e nell'atmosfera del film. Credibile mica tanto, ma divertente si. Tra l'altro vedere George Clooney nel 1996 che fa strage di vampiri armato di martello pneumatico con un palo di legno come punta è qualcosa che non ha prezzo, perché è vero che ultimamente è anche migliorato come attore ma a vedere questo film oggi te lo immagini che combatte i vampiri al massimo a colpi di caffè Nespresso, What'Else ?

E se nella parte horror ci sono un sacco di personaggi-attori meravigliosi, nella prima parte Clooney è una delle due anime del film, bravo nell'interpretare gli sfrenati e assurdi dialoghi tarantiniani, fa un po' una figura di cacca quando deve confrontarsi con Harvey Keitel ma non è colpa sua, è Keitel che è fuori categoria. L'altra anima della prima parte è lo stesso Tarantino che si piglia la parte del co-protagonista, quello schizzato e psicopatico, regalando follia a profusione e tanto divertimento e confermandosi un caratterista di se stesso davvero notevole (un po' come il maestro Scorsese in fondo), sebbene le apparizioni ne "Le Iene" e soprattutto in "Pulp Fiction" (se ci ripenso a quei dialoghi ancora rido come uno scemo) restano inarrivabili.

Poi quando arrivano i vampiri lui viene fatto secco per primo da Salma Hayek (oh, io mi prenoto per il secondo turno, non so voi), poi si trasforma e viene eliminato dal fratello. Così si leva dalla scena e si gode il casino della sua sceneggiatura da dietro le quinte.

L'atmosfera, l'ispirazione, la velocità con cui i vampiri infettano le loro vittime è però chiaramente romeriana, solo con i vampiri al posto degli zombie.

E vogliamo parlare di Juliette Lewis ? Anche lei prova funzionale al film e indimenticabile nella battaglia finale armata di balestra carica di frecce da'argento.

E poi Harvey Keitel, l'unico vero grande attore del lotto. Tarantino aveva dato nuova linfa alla sua carriera (guarda un po', uno dei migliori amici e pupillo del maestro Scorsese, sempre lui) e lui per la terza volta (prima con Rodriguez) lo accompagna nei suoi deliri, dimostrando sempre e comunque, anche qui, di essere uno dei migliori attori americani della sua generazione. Perfetto ovunque lo si metta e tremendamente carismatico anche in un'interpretazione che non è certo tra le sue migliori. Ma Keitel è capace di fare tutto, e di solito, questo tutto lo fa molto bene. Quando affronta i vampiri col crocefisso-fucile tenendoli a distanza e sparandogli (con pallottole incise a croce) in sequenze epicamente trash mi stavo commuovendo. E quando trafigge Frost-vampiro col fucile e spara agli altri attraverso di lui ? Che gag.

Una parola però per due caratteristi e personaggi eccezionali che fanno la loro apparizione nel Twitty Twister. Frost appunto, interpretato da Fred Williamson (ex- "M.A.S.H." altmaniano) e soprattutto Sex Machine interpretato nientemeno che da Tom Savini.

I due fin dal primo scontro del film falciano vampiri in quantità industriale (si ammazzano con poco qui i succhiasangue).

Tom Savini in particolare è fantastico, fin dalla prima apparizione in cui litiga con un tizio e gli mostra la sua pistola-mini-mitragliatrice posta ehm... Nei paesi bassi. Fantastico poi quando impala quattro vampire sulle gambe di un tavolo o quando umilia, schernisce e impala l'imponente vampiro Danny Trejo. E quando diventa lui stesso vampiro spacca tutti e fa una strage.

TOM SAVINI UNO DI NOI!

Boh, per me il vero miglior personaggio del film è lui, Savini mi ha fatto cappottare, il più figo e tamarro di tutti, l'essenza del Trash, e poi fa delle espressioni che mi hanno ucciso dalle risate.

Ovviamente si occupa anche degli effetti speciali, con quei trashissimi trucchi da B-Movie davvero meravigliosi.

Senza contare che Tom Savini è talmente bravo con gli effetti speciali che ad un certo punto diventa lui stesso un effetto speciale, guardare per credere.

Tom Savini epico, personaggio meraviglioso. Lui e Williamson danno più pepe agli scontri con i vampiri dando man forte agli altri personaggi.

Immensa la scena del quattro contro quattro con Savini, Keitel, Clooney e Williamson che fronteggiano altrettanti vampiri.

E Clooney che impala Santanico Pandemonium-Salma Hayek con un lampadario ? Ahahahaha.

Insomma dai c'è poco da fare, questo film è un fulgido gioiello del Trash e del Pulp, una delle ultime testimonianze del Tarantino più fantasioso e geniale, quello ancora capace di piazzare e stupire e non solo di intrattenere. Rodriguez anche al suo massimo.

Meravigliosa pùttanata, una delle più belle pùttanate che abbia mai visto.

CyberDave  @  02/04/2015 14:48:49
   7½ / 10
La prima ora di film è qualcosa di assolutamente geniale e fantastico, i dialoghi e le situazioni sono tra i migliori visti e sentiti nei film di Tarantino, la sua mano si vede e direi che si è addirittura superato per non essere un film del quale non è il regista principale.
Anche l'interpretazione di Tarantino e Clooney è fantastica, rende davvero moltissimo.
Poi ad un certo punto cambia tutto, nel vero senso della parola, anche questo è clamoroso e incredibile, perchè non c'entrava assolutamente nulla col resto del film, inaspettato ma sicuramente fighissimo.
Un film cult da vedere e rivedere per riapprezzare ogni sfumatura ed ogni dettaglio di questo grande film.

-Uskebasi-  @  18/03/2015 20:59:14
   8½ / 10
COMMENTO SPOILEROSO

Ero steso di fianco sul divano di sinistra, appoggiata a me dormiva quella bestiola puzzolente del mio... del mio... non so cosa, definirlo cane non ha alcun senso. Un mio amico, quando lo incontrava, era solito salutarlo misurandogli i "diti de concio" che aveva nel pelo, poi lo prendeva in braccio e si faceva leccare. La sua sporcizia era inferiore solo al suo cuore e alla sua personalità. Quando se ne è andato mi ha veramente cambiato, forse in peggio, cerco di avere un rapporto più distaccato con tutti.
Dicevo, ero steso e Beniamino dormiva appoggiato a me. Alzarsi era impossibile, non fisicamente, non lo prendevo nemmeno in considerazione. Allora con il telecomando metto Tele+Nero e guardo il film sconosciuto che sta per iniziare: "Dal Tramonto all'Alba" si chiama. Non credo sapessi chi fosse Tarantino, tantomeno Clooney o Rodriguez, ma lo stile mi piace, la storia mi prende subito e gli attori a pelle mi stanno tutti simpatici. E poi c'è quel linguaggio, quel linguaggio tarantiniano, pieno di parolacce ma intelligente, che in seguito imparerò ad amare alla follia.
Seguo la fuga dei fratelli Gecko come fosse il fulcro del film. Prendono in ostaggio una famigliola innocente composta da l'ex pastore Jacob, suo figlio giappo-cinese Scott e sua figlia Kate, il loro camper può tornare utile. Come primo ostacolo dovranno passare la frontiera e prego che non li becchino.

-Hey... Accidenti ce l'abbiamo fatta! Siamo in Messico!! Siamo in questo càzzo di Messico piccolo pezzo di mèrda cinese!

La seconda tappa sarà in un "bar", il luogo d'incontro con il loro contatto, il narco-trafficante Carlos. Mi approccio al Titty Twister considerandolo una semplice sosta, non posso immaginare che da lì usciremo solo all'alba.
Bel locale. All'interno camionisti, puttàne, e un Danny Trejo il cui viso ancora sta in piedi. E' lui a fermare voci e musica per presentare l'entrata in scena di Santanico Pandemonium.

-Il demonio fatto donna! La signora più malvagia che abbia mai danzato sulla faccia della Terra.
-Falla danzare sul mio càzzo!
-Lurido cane!

Sono letteralmente ipnotizzato dal ballo della Hayek e dalla perfetta melodia "After Dark". E' il turning point. Sento insieme ai protagonisti qualcosa di strano nell'atmosfera. Il cambio di rotta che subisce il film arriva così inaspettato che è questo impatto che ha cristallizzato quella sera nel tempo, come fosse una cosa importante. Una di quelle innumerevoli cazzàte che non dimentichi, spesso non sapendo il perché.
Insomma è diventato un horror, improvvisamente il film si è buttato nel mio genere preferito, come per farmi un favore.

-Qualcuno ha capito quello che succede qui dentro?
-Io l'ho capito. Là fuori c'è un branco di vampiri del càzzo che vogliono entrare qui per succhiarci un bel po' di sangue. E questo è tutto, chiaro e semplice. E non voglio sentir dire da nessuno "Ma io non ci credo ai vampiri del càzzo", perché io non ho mai creduto ai vampiri del càzzo, ma credo a quello che vedono i miei occhi. E quello che ho visto erano dei vampiri del càzzo. Allora siamo tutti d'accordo nell'affermare che abbiamo a che fare con dei vampiri del càzzo?
-Si.
-Tu che ne dici pastore?
-Io non ho mai creduto ai vampiri, ma credo a quello che ho visto.
-Questa l'ho già sentita... D'accordo, allora siamo tutti d'accordo che abbiamo a che fare con dei vampiri del càzzo.

Ebbene si, c'è un'immensa combriccola di vampiri, mostri che non ho mai particolarmente amato a causa delle loro leggi.
Come sbarazzarsi di loro? Croci, pali di legno, aglio, luce del sole, acqua santa, argento...

-Qualcuno ha mai letto un libro sui vampiri? Oppure ci stiamo solo riferendo a qualche scena da film. Voglio dire un libro vero.
-Uno, uno di quelli comprati in libreria?
-Deduco che la risposta sia no.

Poco importa. Se è vero che hanno una forza sovrumana, è altrettanto evidente la fragilità dei loro corpi. Perché per infilare la gamba di una sedia in un essere umano devi avere proprio la forza di un figlio di puttàna, ma con i vampiri del càzzo è diverso. Hanno la pelle marcia, li puoi trapassare con la mèrda. In più, un maledetto fottuto servo di Dio come Jacob può servire.
La battaglia sarà leggendaria, divertente e tragica. Solo in 2 sopravvivono, Seth Gecko e Kate, salvati dal tempestivo intervento di Carlos, che sfonda la porta all'alba facendo saltare in aria le creature con la luce del sole.
Ma Seth è indiavolato dalla scelta del luogo fissato da Carlos per l'incontro.

-Là dentro è morto mio fratello, quella ragazza ha perso tutta la sua famiglia là dentro. Sono morti tutti.
-Era frequentado da psicopatici?
-Ti sembravano psicopatici? E' questo che hai visto lì dentro?! Quelli erano vampiri. Gli psicopatici non esplodono se vedono la luce del sole! Non esplodono per quanto pazzi possano essere.

Finisce il film. Mi alzo cercando di non svegliare Benia e me ne vado a letto soddisfatto.
Col tempo e con le innumerevoli visioni mi accorgo che è un mix di generi raro, di una brillantezza che non lo farà invecchiare mai, per me è impossibile non vederlo ogni volta che passa in tv. Ogni fotogramma è cult, i personaggi, i dialoghi, i gesti, addirittura le armi... come ci si può non innamorare delle armi? Bombe di preservativi e un liquidator riempiti con acqua santa, il pistolino di Sex Machine, un enorme impalatore a motore plasmato da un martello pneumatico, e la mitica croce composta da mazza da baseball e fucile a pompa.
Non c'è un solo attore fuori ruolo, compreso Cheech Marin che ne interpreta 3.
"Dal Tramonto all'Alba" mi è entrato nel cuore. E' il capolavoro di Rodriguez.
E mi farà pensare sempre a quella notte.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  07/03/2015 10:24:36
   8½ / 10
Divertentissimo film di Rodriguez, forse il suo migliore. Grandissime interpretazioni. Visto decine di volte, sempre gradevolissimo. Consigliato a tutti.

Light-Alex  @  28/06/2014 15:49:38
   6½ / 10
Visto sul finire degli anni 90 per la prima volta, conservavo un ricordo migliore di questo film, di quanto non possa dire oggi dopo averlo rivisto.
Alla prima visione devo dire che il fatto che il film che si presentava per buona metà come un film incentrato su criminali fuggitivi, diventi poi una sorta di horror-splatter mi era parso abbastanza sorprendente.
Tolto l'effetto sorpresa riesco a valutare con oggettività le due metà.
La prima, seppur come tematica trita e ritrita, è gradevole. La storia della fuga dei due fratelli dalle personalità così diverse intrattiene bene. Anche se nulla di eccezionale.
La seconda parte, a mente fredda, di fattura è un b-movie clamoroso. Gli effetti speciali non sono osceni, ma sono troppo splatter per poter spaventare. La tematica vampiresca è piazzata lì nel modo più scontato possibile, assolutamente niente di nuovo.
Tanto sangue, tante budella verdi, facce deformi da vampiri stile "Buffy" per intenderci… si poteva far meglio.

Che dire, un trip del regista Robert Rodriguez e del produttore Tarantino, condito di feticismo, splatter e humor. Sfiorerebbe la sufficienza. In realtà gli devo riconoscere che visto la prima volta sorprende molto e rimane impresso. Perciò il voto sale un pochino.
Thumbs up per la scena del ballo di Salma Hayek.

alex94  @  28/06/2014 14:12:03
   9 / 10
Film di culto diretto da Robert Rodriguez nel 1996.
La trama è ottima, ricca di sorprese e spiazza spesso lo spettatore grazie ad una buona dose di splatter e grazie a scene volutamente trash che divertono molto.
Ottima la regia e buonissima la recitazione in particolare quella di Tarantino nei panni di un personaggio completamente fuori di testa e quella di George Clooney nei panni del protagonista,buono e divertente anche il personaggio interpretato da Tom Savini.
Insomma un piccolo capolavoro che merita assolutamente una visione.

Spotify  @  24/05/2014 00:28:23
   6½ / 10
Cazzutissimo film di Rodrigez, che secondo me, fa un buon passo avanti, rispetto al ''el mariachi'' e a ''desperado''. E' un film tutto sopra le righe, dove quasi nulla va preso sul serio se non qualche scena un po' più drammatica. E' si un film davvero violento, però quasi tutte le scene di violenza sono molto divertenti e ironiche. Infatti proprio l'ironia che è presente, calza a pennello. Gran cast, tutti attori di primo livello, forse Clooney fa una parte po' troppo pompata, ma figura bene lo stesso, come del resto Keitel e un'ottimo Tarantino.E' curioso poi lo svolgersi della pellicola: all'inizio sembra un classico thriller-road movie che non centra niente con la trama iniziale, poi però il tutto cambia radicalmente, e il passaggio dalla parte thriller a quella action-horror è fatto davvero bene, con delle buone trovate di sceneggiatura. Peccato però che quest'ultima ha di buono solo questa cosa qui, e dei fantastici dialoghi. Perchè per il resto è campata per aria, è anche vero che in un film così, la sceneggiatura è sempre molto risicata, però qui è tutta troppo sballata ( a parte naturalmente le cose che ho detto prima). Non viene spiegato un minimo chi sono questi vampiri, da dove vengono ecc... (vedi spoiler). Il ritmo invece non cala mai, e la pellicola si lascia seguire con disinvoltura fino ad arrivare al finale che è una maratona splatter. I mostri devo ammettere sono fatti maluccio, e non assomigliano molto ai vampiri veri e propri, sembrano più un incrocio tra zombi e licantropi.

Alla fine è un lavoro dignitoso e giustamente è un cult. Apprezzabile e divertente!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Beefheart  @  23/04/2014 19:42:05
   7½ / 10
Quando l'eccesso si fa divertimento; in una parola: Rodriguez. Sebbene ormai più raffinato e prolisso rispetto allo scoppiettante esordio di "El Mariachi" rimane importante la sua tendenza alla giocosa provocazione che anche qui funziona a dovere. Tarantino-attore si supera e gli altri reggono il confronto. Affascinante anche la sfilata dei più noti volti del panorama trash calati nei panni che meglio calzano loro. Che dire? Un'abbuffata splatter per palati fini.

Mic Hey  @  29/03/2014 00:48:16
   9 / 10
Commistione di generi (road-movie, black-comedy, action, thriller, horror)
Ottimo il risultato finale
Non adatto alle donne per la troppa violenza e anche perchè non ne capirebbero lo spirito..

1 risposta al commento
Ultima risposta 29/03/2014 11.19.24
Visualizza / Rispondi al commento
A.L.  @  15/12/2013 16:08:02
   6 / 10
In VHS ha fatto storia, del resto sufficiente

horror83  @  11/12/2013 10:22:48
   3 / 10
Era partito abbastanza bene (anche se crudo come film) ma poi è diventato troppo volgare e senza senso (i vampiri, fatti anche malissimo). Per me una boiata. Faccio fatica a credere che la sceneggiatura l’abbia scritta Tarantino. Come attore se la cava, ma lo preferisco come regista. Clooney l’ho visto calato bene nel suo ruolo. Ma il film l’ho trovato pessimo. Sicuramente non lo rivedrò mai più in vita mia.
Il linguaggio è troppo volgare.

5 risposte al commento
Ultima risposta 29/10/2017 14.34.09
Visualizza / Rispondi al commento
FurFante9  @  14/11/2013 13:05:21
   6 / 10
Come sotto:

Perfettamente d'accordo con molti commenti qui sotto, ho trovato il film molto molto buono nella prima parte, ma con quel repentino cambio di registro, passando dal pulp allo splatter puro, a mio parere perde di mordente, facendo apparire quasi insensata la mezz'ora finale, senza dubbio targata Rodriguez.
Film senz'altro sufficiente, ma per come era partito mi aspettavo qualcosa di meglio.

ps:
-TARANTINO è LA SETA, RODRIGUEZ LA LANA.
-LOCANDINA BRUTTINA

Oh Dae-su  @  21/10/2013 15:52:07
   7 / 10
Combo esplosivo per un duo fuori di testa.
Quentin e Robert confezionano qualcosa di talmente strano da risultare una ficata.
La prima parte è un'ottimo road movie che accentua le perversioni dei protagonisti attraverso situazioni e dialoghi assurdi..
La seconda parte vira bruscamente e si trasforma in un B movie. Una guerra demenziale tra i buoni (che all'inizio non erano tanto buoni..) e dei vampiri presenti in un locale.. il Titty Twister.
Gag disgustose per degli effetti a limite tra lo splatter e il delirante.
Fa genere a se.. fantastico!

Woodman  @  09/09/2013 19:34:36
   7 / 10
Tosta scorribanda allucinogena e impagabile, tributo appassionato ai b-movies d'ogni tipo in tutta la storia del cinema, curata orgia di effetti speciali notevoli e squadrone di attori superbi, fra i quali si distingue un Tarantino psicopatico e inquietantissimo, ben lontano dal puro Jimmy di "Pulp Fiction".

Purtroppo va detto che i prodotti di Rodriguez, a differenza di quelli del suo amicone, sono saturissimi, sino all'insostenibile, di citazioni e esibizionismo action. Non vi sono momenti più ragionati del dovuto, non c'è traccia di invenzioni psicologiche. Tutto è iperattivo, goliardico, facilone, inverosimile, furbo e furbesco. Certo, questa era la morale del cinema che si vuole omaggiare, ma perchè Tarantino ha fatto capolavori parlando di roba di mer.da e invece Rodriguez quella ***** l'ha solo rifatta?Qua sta la differenza fra i due invasati: Se Quentin è stato capace di reinventare il cinema di genere con la sua indubbia intelligenza di scrittura, Robert si limita a svolgere il compitino-tributo, quasi mai arricchito da guizzi sconvolgenti o trovate rivoluzionarie. Il suo cinema è più che altro purissimo intrattenimento, e va più che bene, direi, ma con l'intrattenimento puro difficilmente è meritata l'etichetta di "genio" (cosa che in parte vale anche per Quentin, che però ha saputo sfornare capolavori completi come "Le iene" e "Kill Bill").
La carriera di Rodriguez naviga su questi binari, è un ibrido di troppe cose spesso poco controllate, messe in campo con poca misura e un esagitato compiacimento tamarro.
Questa poi può anche essere una garanzia, perchè si corre meno il rischio di conferire velleità citazionistica al lavoro d'omaggio.
Se si accettano le regole, "Dal tramonto all'alba" è un gioiello. Trovate spassose come il pene-pistola, il cadavere-chitarra, Keitel the priest che si fabbrica la croce-fucile e in nome del dio in cui per l'occasione è tornato a credere stermina i fottuti mostri, Tarantino che ha le visioni perverse su Juliette Lewis, sono i punti di forza di un grottesco frastornante e estremo, che soddisfa le voglie di spettacolo e divertimento dello spettatore più esigente, che mette a tacere le critichelle del cultore "basso" più severo e presuntuosetto. Un'opera di innegabile interesse, che merita più d'una visione, e che contiene momenti sicuramente memorabili, ma che al tempo stesso annega nel suo materiale e rischia di diventare parodia di sè stessa. Insomma, Rodriguez non ha il talento di Tarantino, ma per stavolta possiamo accontentarci della di lui sceneggiatura (robaccia risalente al '90 in cui Quentin si era ben ben sfogato e aveva imbastito una storiellina cruenta e gustosa).

Consigliabile a un pubblico più vasto di quello finora raccolto da Rodriguez, "Dal tramonto all'alba" si pone come un classico del cinema omaggio, come una bella prova stilistica di un gran caz.zone chiassoso, ma che, e duole assai dirlo, trova un perfetta sintesi nel secco giudizio di un critico: Tanto cinema, poca arte.
Ahi.
Sì, perchè, se questo è riferito a questo film, allora che si dovrebbe dire di tutto il resto della filmografia del Robert?
Ri-ahi.

Da vedere, in ogni caso.
Sorprendente, questo è certo.

Melefreghista  @  31/07/2013 15:12:27
   5½ / 10
Storia che parte come un bel road movie e che si tramuta in un horror totalmente campato per aria.
Molti diranno che è questo il punto di forza del film e che Rodriguez/Tarantino sono stati geniali, io l'ho trovato un vero suicidio.

Grande finché non arrivano al TittyTwister, dopodiché uno scempio.

Peccato, poteva essere un gran film.

dgdrfg  @  31/05/2013 10:34:11
   7 / 10
Un film che hai suoi punti di forza nell'estrema originalità e nella buona interpretazione di Clooney e Tarantino. Sinceramente mi è piaciuta molto di più la prima parte, dove poteva sembrare un classico thriller.

steven23  @  28/05/2013 20:58:00
   7½ / 10
Uno dei film più difficili da commentare in maniera, diciamo neutrale. Sostanzialmente ha una trama esilissima e riserva il vero "orrore" alla mezz'ora finale lasciando a bocca asciutta per tutta l'ora precedente. D'altra parte, però, è un film di serie b e, in questo ramo, Rodriguez si dimostra un maestro: tra personaggi che definire "tamarri" sarebbe quasi riduttivo, battute assurde e una buona dose di splatter il film intrattiene e diverte. Ottime le musiche e memorabile l'ingresso in scena della Hayek, alias Santanico Pandemonium!!

Domius  @  23/05/2013 20:25:13
   7 / 10
boh un 7 solo perchè c'è tarantino per il resto è bruttissima la seconda parte

Nudols85  @  12/04/2013 10:45:02
   8 / 10
Film di quelli da ricordare, con particolare enfasi grazie alla massiccia dose di tammarrate stile Rodriguez e un Tarantino maniaco sessuale. L'azione è travolgente e le trovate sono veramente forti, il cast inconfondibile che si ripete spesse volte nei film di Rodriguez va benissimo e il film strappa qua e la anche qualche sorrisseto, rivisto dopo anni delude un pò per gli effetti speciale, ma meglio non chiedere troppo! Film da rivedere più e più volte.

3 risposte al commento
Ultima risposta 13/04/2013 01.49.09
Visualizza / Rispondi al commento
pisano  @  08/04/2013 23:52:32
   8½ / 10
Due psicopatici fratelli seminano il terrore...fino a quando non capitano nel locale

più folle del cinema.quando lo vidi per la prima volta non sapevo cosa nascondeva quel locale,e la mia sorpresa fu grossa!
Fantastico duetto con dialoghi spassosi.

1 risposta al commento
Ultima risposta 26/04/2013 17.05.22
Visualizza / Rispondi al commento
Luther  @  12/03/2013 14:53:07
   9½ / 10
Film a dir poco originale! . Forse stiamo parlando del più bel film mai fatto sui vampiri! La coppia Clooney Tarantino è veramente fenomenale! (molto bravi anche tutti gli altri attori) =) . Più lo vedo e più mi innamoro di questo film! ...intramontabile! =) ...un vero capolavoro !!! :) ;)

p. s. non guardate gli altri due capitoli successivi (che non centrano nulla con questo film a parte il titolo) della serie "dal tramonto all'alba" perchè non sono altro che delle vere ed autentiche cag@te!

1 risposta al commento
Ultima risposta 29/03/2014 00.22.13
Visualizza / Rispondi al commento
vieste84  @  23/02/2013 20:47:11
   7 / 10
Ad ora è l'unico film in cui Clooney recita come si deve, la sceneggiatura di tarantino si vede così come pure la mano del regista, begli gli effetti splatter e pure la storia è avvincente fino all'ultimo. Bellissimo lavoro ma a parer mio, la cosa che più mi rimarrà impressa, è la bellezza scioccante di Salma Hayek che all'epoca era sicuramente una delle donne più belle al mondo, sono convinto che quel feticista dichiarato di tarantino si è ritagliato una parte da protagonista apposta per leccarle i piedi ahah

1 risposta al commento
Ultima risposta 26/04/2013 16.57.31
Visualizza / Rispondi al commento
Son Goku  @  23/02/2013 18:20:49
   8 / 10
A film by Robert Rodriguez written by Quentin Tarantino. From Dusk Till Dawn is a film that is divided into two parts: The first part is a great action film, the second part (to everyone's surprise) is a great splatter. Harvey Kaitel churns out another good performance, Quentin says in a really pretty good, Clooney in a role different from the usual (but still good). All other they perform. It's a movie really nice, funny and displaces the viewer, for the very few infidels who have not seen it yet.

1 risposta al commento
Ultima risposta 23/02/2013 18.21.56
Visualizza / Rispondi al commento
deliver  @  02/02/2013 12:55:06
   7½ / 10
Se questo film lo avesse diretto Tarantino, diciamocelo, adesso avrebbe la media dell'8. Così come se Kill Bill lo avesse diretto Rodriguez adesso avrebbe la media del 6 e mezzo. Lasciamo stare i se e i ma, Rodriguez è il solo vero regista nel panorama americano nel saper giocare col citazionismo di serie b e nel saper introdurre elementi di novità e attualità nelle sue storie. Divertente ma anche passionale. Un cult da non dimenticare. Grande Robert

celestevale  @  01/02/2013 11:56:12
   5 / 10
Film assolutamente trash, tra i peggiori di Tarantino (insieme ai vari Kill Bill). La trama potrebbe ridursi in poche parole:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Unico film in cui George Clooney non è totalmente insopportabile.
Tre voti in più solo per "After the dark".

4 risposte al commento
Ultima risposta 02/02/2013 13.15.48
Visualizza / Rispondi al commento
ferzbox  @  31/01/2013 16:31:54
   7½ / 10
Commentare adeguatamente "Dal tramonto all'alba" è un impresa ...ci troviamo di fronte ad un lavoro molto particolare,dove il regista Robert Rodriguez ci catapulta in una catena di eventi dal carattere decisamente mutevole;ti fa accomodare e ti presenta una storia..e te la presenta dettagliatamente..si arriva al punto di focalizzare tutte le sfumature della narrazione e dei personaggi come in qualsiasi altro film,ma una volta partito,ti lascia la mano....l'unica differenza è che ad un certo punto,la stessa mano che ti ha lascito,ti molla e ti da uno sganassone dietro la nuca che ti ribalta come un birillo....
"Dal tramonto all'alba" è una pellicola particolare che dimostra che le regole del cinema non sono per forza le stesse (anche se pure altri film hanno giocato su questo elemento)....lo spettatore può essere spiazzato e nel caso di questo film DOVEVA essere spiazzato,mostrando un'esperimento interessante e curioso che nel corso del tempo l'ha fatto ricordare da molti ed odiare da altri.
Personalmente ho gradito questa formula adottata da Rodriguez..il cinema deve stupire ed emozionare sempre e per fare questo bisogna azzardare e rischiare...

NotturnoInRosso  @  14/12/2012 23:48:30
   7 / 10
Questo è un ottimo film per me. Da vedere più volte, se non altro perchè permette di stare sempre svegli XD. Le recitazioni sono buone, a partire da clooney che qui trova quella che per me è la sua giusta dimensione: un personaggio duro e un pò caz....ne. Però c'è una netta differenza tra il suo modo di recitare e quello del "fratello" tarantino, personalmente il secondo mi sembra decisamente più professionale. Il film di per se non è male, ma cambia improvvisamente a un certo punto; nella prima parte siamo nel pulp classico, con tarantino comanda, nella seconda parte l'horror dilaga. E dilagando ci sono degli eccessi, piacevoli per carità, ma sempre di eccessi si tratta. Un "lodi lodi lodi" ad harvey keitel che qui si dimostra veramente in forma, è lui il vero duro della situazione, altro che i fratelli gecko. buona anche la recitazione di juliette lewis, passabile invece (ma niente di più) quella di ernest liu. L'unica pecca è la spiegazione dell'esistenza del titty twister, un pò surreale. Cmq io lo guardo sempre piuttosto volentieri, i sequel è meglio lasciarli perdere.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR carsit  @  05/12/2012 13:38:36
   7½ / 10
Assistendo a questo film, ho avuto l'impressione di osservare due film completamente separati.
Da entrambe le metà si potevano ricavare due pellicole che sarebbero risultato interessanti. Mi è piaciuta la prima parte , di stampo Tarantiniano, nella quale due rapinatori (Clooney e Tarantino) devono varcare la frontiera del Messico per mettersi in salvo dalla polizia. Il film parte benissimo, con i primi 10 minuti veramente stratosferici perchè c'è già un mini colpo di scena che non ti aspetteresti mai. Clooney è abbastanza convincente nel suo ruolo, mentre tarantino per me non è un attore. Però devo dire che nel momento in cui il personaggio interpretato da tarantino aveva le turbe psichiche, mi venivano i brividi. hhahahaha... Poi con quell'accompagnamento di musica consono ai suoi sguardi continuamente fissi e perversi. Comunque fino ai primi 50 minuti la sceneggiatura di Tarantino fa il suo lavoro alla perfezione, anche se ovviamente non assistiamo a caratterizzazioni psicologiche immense nè a chissà quali tocchi d'arte. Però non mancano un paio di scene di tensione, come per esempio il varco alla frontiera.
Arrivati al pub " Titty Twister- dal tramonto all'alba" inizia ad esserci il delirio e Rodriguez interviene con il suo tocco.
Da quel momento in poi il film degenera nel B-movie più grottesco e più non-sense che si sia mai visto. E l'ambientazione aiuta sicuramente. Il classico Pub a luci rosse, dove pugni , risse e s*****ttate, nonchè bevute sono all'ordine del giorno ( o della notte ? ).
Molti bocciano questa pellicola, ma non ne vedo il motivo perchè è evidente che il suo scopo è quello di tributare, omaggiare, citare gli stereotipi dei B-movie; esaltandone ogni qualità ( oppure difetto?).
SPettacolare SExmachine con la sua mutanda a cannone. Oppure come dimenticare il primo scontro con i vampiri in cui partono braccia, gambe, teste, spruzzi di sangue, persone che volano in giù ed in sù ????
E i beceri effetti speciali che ti lasciano di stucco???
E vogliamo parlare del racconto del Vietnam di Frost, che non c'entra una cippa, ma proprio una cippa con la situazione in cui si vengono a trovare?' Dai, non avete mai osservato i dialoghi campati per aria negli squallidi horror con zombie e vampiri?
COme si fa a non ridere di gusto di fronte a certe trovate!??
Oppure le solite scene in cui sono circondati da 30 mostri, e le vittime rimangono per 30 secondi a dialogare al centro, caricare armi , fare delle cose assurde e dopo un minuto sono ancora lì mentre i mostri devono ancora assaltarli !??!
Non si può rimanere indifferenti di fronte a questi "intelligenti" tributi dei B-movie.
La seconda parte secondo me è veramente spettacolare. Il problema è che si potevano estrapolare due film, ma messi così insieme comporta una enorme riduzione del potenziale. Il voto che io voglio propongo è dato in larga parte proprio all'ultima ora.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

prof.donhoffman  @  29/11/2012 13:36:20
   6 / 10
Che cretinata.

SelFxTreem  @  27/10/2012 00:02:37
   7½ / 10
Commento banalmente che il voto è la media tra il 5 della prima metà film ed il 10 della seconda. Un film must per gli amanti del genere. Se avete una birra in mano, un peto in canna e tanta voglia di trash saltate la prima parte a piè pari.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

kako  @  25/10/2012 14:18:57
   7 / 10
bello anche se forse mi aspettavo un po' meglio. Coinvolgente e divertente, una trashata ben riuscita, con una prima parte on the road tra rapimenti e sparatorie, mentre una seconda splatter/horror con un buon bagno di sangue. I ritmi sono sempre elevati e tirati, coinvolgimento buono, e bravi Clooney e Tarantino.

alepr0  @  27/09/2012 14:39:06
   8 / 10
Bellissimo film con Clooney e Tarantino. Storia molto semplice ma comunque film godibile. Il finale mi ha un pò deluso.

Invia una mail all'autore del commento nightmare95  @  30/08/2012 01:04:38
   8 / 10
Bellissimo film con un ottimo mix comico-splatter che intrattiene straordinariamente bene.
Micidiali come al solito i dialoghi, stupendi gli effetti speciali e meravigliosa la prova degli attori. Specialmente quella di Clooney, ma anche il resto del cast è perfetto. Da notare la breve presenza di Tom Savini.
La fine non mi è particolarmente piaciuta, però nel complesso reputo questa pellicola un piccolo gioiellino nel suo genere. Davvero consigliato!

JB488  @  04/08/2012 07:19:36
   8½ / 10
un cult ! un super Clooney,storia che ad un certo punto prende tutta un altra piega
spiazzando lo spettatore,come al solito dialoghi sempre una spanna sopra mai scontati..
"Sono un bastardo.. ma non cosi bastardo..."

lorenzo87  @  25/07/2012 13:16:12
   9½ / 10
A chi piace il genere splatter puo' definire questo film un piccolo capolavoro. E' molto particolare ha un inizio normale poi si conclude con un colpo di scena clamoroso . E' originale arricchito dalla bravura degli attori , ma anche dalla regia di rodrigez che con questo film ha reso il suo stile unico famoso in tutto il mondo

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  25/07/2012 11:45:25
   7½ / 10
Horror diretto in maniera molto ironica da un Robert Rodriguez, regista che con questi finti B-movie ha costruito gran parte della sua fortuna. "Dal Tramonto all'Alba" è diviso in maniera abbastanza netta in due diversi tronconi, non legati benissimo forse ma molto belli entrambi: la prima parte è decisamente pulp (in cui si vede tutto lo stile di Tarantino, autore della sceneggiatura) e ci permette di immedesimarci nei protagonisti mentre nella seconda si vira in modo deciso verso l'horror splatteroso ma non esente da una certa ironia. Nel complesso questo piccolo esperimento cinematografico funziona più che bene.
Discreto Clooney che però viene oscurato da tarantino che si dimostra anche un buon attore come già dimostrato nelle sue precedenti apparizioni davanti alla macchina da presa. Complimenti a Salma Hayek protagonista di un balletto estremamente sensuale. Non mancano i personaggi eccentrici come Sex Machine interpretato da Tom Savini.

demarch  @  17/07/2012 20:08:29
   8 / 10
Eh lo so che a molti questo voto dafastidio ma come splatter è veramente riuscitissimo. Poi con un cast del genere, dialoghi esilaranti e la regia di Robert il film si merita un gran voto. Da vedere per sbellicarsi

gemellino86  @  09/06/2012 16:31:19
   8 / 10
Uno dei migliori horror-splatter anni '90. Regia ironica e vivace, attori molto bravi (da notare il grande Tarantino) e dialoghi tutti da gustare. Per gli amanti del genere è da non perdere.

C.Spaulding  @  05/06/2012 10:09:31
   9½ / 10
Film geniale che mescola horror e exploitation. Il miglior film di Rodriguez. bravi Clooney e Tarantino. Molte le star presenti da Harvey keitel a Tom Savini che fa una piccola parte. Un film sui vampiri originale e folle. Da vedere.

BlueBlaster  @  05/06/2012 02:02:53
   7 / 10
Carino horror splatter sui vampiri...una prima parte abbastanza pulp ed on the road davvero bella...poi delirio e bagno di sangue...davvero irritante Tarantino malato sessuale e un buon Clooney, c'è pure Savini!
A me è piaciuto, ancor di più la prima parte non horror, e nel suo genere è un piccolo cult.

TonyMontana  @  27/05/2012 12:53:47
   8 / 10
Cult assoluto, forse il migliore di Rodriguez dopo El Mariachi. Il divertimento è assicurato dall'inizio alla fine grazie all'ottimo cast e alle geniali trovate del regista messicano.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR 1819  @  19/05/2012 15:24:10
   8 / 10
L'ho visto come mio solito, ovvero non leggendo nemmeno la trama e basandomi su qualche consiglio spassionato degli amici. Che dire, fantastico. I primi 45 minuti lo fanno sembrare un misto tra azione e road movie, ma dopo cari miei parte il delirio....
Un colossale tributo al trash con svariate situazioni paradossali, dialoghi assurdi, scene grottesche, follia onnipresente; ad un certo punto ha cominciato a delirare pure il sottoscritto che non rideva così di gusto da svariate commedie addietro. Il bello ovviamente sta nel fatto che questo film non è una commedia.
Fondamentale.

Hyspaniko9  @  04/05/2012 17:41:30
   7½ / 10
Non essendo un appassionato ne di trash ne di splatter non sono stato soddisfatto dalla metà del film in poi, anche se un bel po di risate me le son fatte. Ci sono alcune scene che sono davvero cult:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Comunque la prima parte è fighissima, poi cambia totalmente genere e personalmente a parte le risate e qualche scena divertente, il film è risultato semplicemente carino. Nel complesso un bel film, ottime interpretazioni e alcune scene spassose, ma se fosse rimasto sul primo genere sarebbe risultato un vero filmone.

Crazymo  @  06/03/2012 00:06:44
   7½ / 10
Per i primi 50 minuti continuavo a ripetermi "Cristo ma questo film è un capolavoro del trash!" poi con l'entrata dei vampiri la regia (che tutto era meno che trash) e' calata ee tutto e' diventato veramente trash e piuttosto anonimo; però ripensandoci e' una conclusione spassosa, che non si prende sul serio, che renderà felicissimi gli amanti dello splatter (anche se non onnipresente), degli horror anni '80 e ovviamente gli amanti di Rodriguez/Tarantino. Una perla del trash, assolutamente spassoso! consigliato per una serata senza pensieri!.

gantz88  @  07/01/2012 02:55:40
   7½ / 10
un piccolo capolavoro di TARANTINO!

2 risposte al commento
Ultima risposta 07/01/2012 14.59.17
Visualizza / Rispondi al commento
Sbrillo  @  03/12/2011 18:25:57
   4½ / 10
la media così alta davvero non la capisco....ma un idea me la son fatta.....la gente non appena legge Tarantino si eccita, non capisce più niente e perde il confine che separa la razionalità, dall'assurdo...Questo film è davvero brutto.....con un inizio incoraggiante che poi invece, va sempre a peggiorare fino al trash più totale....che amarezza! e la cosa grave è che hanno avuto anche il coraggio di fare 2 sequel...mamma mia che coraggio!!!!!
SCADENTE

4 risposte al commento
Ultima risposta 01/05/2013 16.56.38
Visualizza / Rispondi al commento
speXia  @  13/11/2011 12:52:55
   7½ / 10
Da Rodigruez e Tarantino non ci si può aspettare un film brutto! Fatto molto bene,con un attimo cast (embè,George Clooney e Quentin fanno la loro sporca figura!) e degli effetti speciali molto ben realizzati seppur,data l'epoca,molto artigianali!
Da vedere!

Invia una mail all'autore del commento RaaH  @  04/11/2011 22:38:55
   8 / 10
DA VEDERE PER FORZA!

Lory_noir  @  20/10/2011 00:07:53
   7½ / 10
Nel suo genere è davvero un gioiellino. Buona dose di scene macabre e buona dose di scene divertenti. O lo si ama o lo si odia. A me è piaciuto molto a parte qualche scena.

Gruppo REDAZIONE amterme63  @  24/07/2011 14:57:23
   6 / 10
"Offerta speciale: due film in uno". Ecco, questo potrebbe essere uno spot pubblicitario perfetto per "Dal tramonto all'alba", opera ideata da Tarantino e girata da Rodriguez. Il matrimonio fra i due secondo me non è perfettamente riuscito, perché ciò che è ideato da Tarantino deve essere girato da Tarantino, per avere in pieno tutta la sua efficacia.
La prima parte ricalca il canovaccio tipico di quasi tutti i film ideati da Tarantino fino a Kill Bill, cioè la trasfigurazione di vicende che coinvolgono criminali in forma di svago dal sapore anti/neo-convenzionale. Il programma di tutte le sue prime opere è quello di estraniare e svuotare le azioni umane violente e criminali del loro contenuto e valore, mantenerne la forma (cioè lasciandole riconoscibili) e riempirle di reale "basso" e spicciolo. L'intento è principalmente comico e "accomodante" e secondariamente serve a "rivalutare" e a ricavare qualcosa di allegro e ottimistico dalla società di oggi.
Questa operazione però non riesce del tutto a Rodriguez, perché non ha il tocco di Tarantino. Prima di tutto lascia la mdp indugiare troppo sui fatti violenti, inquadrandoli, facendoli deflagrare nella loro drammaticità. La sensazione spesso non è perciò quella di assistere ad avvenimenti fittizi, ma a qualcosa di realmente violento. Inoltre Rodriguez usa troppe inquadrature anche in primo piano sulle vittime, dando loro una personalità e un tocco umano che impedisce l'estraniamento. Su tutti il povero ostaggio dalle forme di una signora grassoccia, a cui istintivamente ci affezioniamo e ci identifichiamo. Immaginare ciò che le ha fatto il personaggio interpretato da Tarantino, contribuisce a renderci questo personaggio veramente odioso. Perciò tutti i suoi isterismi, i suoi capricci, le sue battute diventano qualcosa che disturba, dà fastidio, piuttosto che qualcosa di ironico che fa ridere o ci rende il personaggio simpatico e "speciale".
In questa maniera anche la recitazione di Clooney ha qualcosa di stonato, di inappropriato. Non scattando l'estraniamento, il suo personaggio appare mal recitato e poco credibile. Clooney è fin troppo educato e signore per quel ruolo, non gli dà abbastanza pathos o convincimento. Insomma Rodriguez non riesce del tutto a far scattare la scintilla estraniante, imprescindibile per "accettare" e divertirsi delle avventure di un maniaco sessuale e di un rapinatore assassino. L'unica recitazione che si salva è quella di Harvey Keitel, il quale prende molto sul serio il suo personaggio e lo rende giustamente umano.
La musica cambia totalmente dopo che il confine con il Messico è stato attraversato. La seconda parte è nettamente migliore rispetto alla prima, a cominciare dalle prime scene che si svolgono al Titty Twister (lo "strizzatette"). Il locale stesso, per come è ideato e realizzato, rappresenta la parte più interessante e riuscita del film. Questa scena poi secondo me è fondamentale per capire la natura inconscia e rimossa del rapporto che ha Tarantino con il sesso e le donne (domina la paura della "castrazione" e il desiderio che anche la donna abbia il pene – vedi la fissa per il piede femminile, addirittura infilato in bocca a mo' di fellatio). C'è infine la conferma del concetto esteriore e opportunista che Tarantino ha dell'esistenza di Dìo (basato su sillogismi assai discutibili), non si sa fino a che punto ironico.
La scena al Titty Twister diventa all'improvviso un palpitante ed emozionante film horror zombesco-vampiresco. Certo è pieno di stereotipi (con cui volutamente si gioca) ma è decisamente ben girato e sfoggia un abile gioco lento-veloce, calma-tensione. Esce fuori anche qui un tipico elemento tarantiniano, quello della persona mite e buona che riesce a (e che "deve") tirar fuori la cattiveria e la violenza per sopravvivere.
Il finale riecheggia quello di "Jackie Brown" e conferma ancora una volta un punto fisso della "poetica" di Tarantino: un uomo e una donna non saranno mai capaci di imbastire qualcosa di fisso e duraturo insieme, tanto vale nemmeno tentare. Quello di Tarantino è un mondo profondamente individualista.
Che dire di Rodriguez. "El Mariachi" prometteva bene. Peccato che si sia buttato fra le braccia di Tarantino e si sia fatto comprare dai suoi soldi. Reinventarsi regista pulp, restando nell'intimo un regista "classico", non è qualcosa che produce risultati di valore.

PignaSystem  @  24/06/2011 12:41:38
   7 / 10
Non mi è dispiaciuto, un B-movies diretto da Rodriguez con una sceneggiatura scritta da Tarantino che si può pretendere di più!

Slipknot  @  13/06/2011 22:39:43
   8 / 10
Prima parte poliziesco, molto grezzo e particolare; si sentono Rodriguez/Tarantino. Seconda parte Horror Trash, irriverente e splatter.
Di solito non amo gli Horror con venature "comiche", ma questo ha colpito nel segno, grazie a un ottima fotografia, ambientazioni, ma soprattutto attori. Questi ultimi fanno guadagnare alla pellicola ben più di un voto.
Grande film, non mi viene da dire film per tutti: deve comunque essere inteso per quello che vuole offrire.

folco44  @  19/05/2011 10:58:59
   8 / 10
Mi sono visto questo film durante la preparazione per la colonscopia.
Quindi potete immaginare quanto la situazione sia stata ancora più trash, tra una corsa e l'altra verso il bagno. :)
Comunque questo regista è veramente fuori di testa !

Ricky91  @  18/05/2011 01:00:40
   8 / 10
Divertente e spiazzante anche per chi ,come me, sapeva già a grandi linee la trama Dal Tramonto all'alba fa notare la bravura di Rodriguez a dirigere trashate.
La sceneggiatura è di Tarantino e risale ai tempi in cui il re del pulp era un liceale: lo scopo del giovane Tarantino era di unire poliziesco ed horror.
Ne salta fuori una pellicola facilmente riconducibile alla serie B del cinema ma è proprio questo il suo punto di forza con momenti e trovate trashissime e genialoidi(vedi spoiler: da non aprire se non si vuole rovinare completamente la visione! ) che lo rendono gustoso fino alla fine.
Un altro cult da non perdere assolutamente.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

IceKiller  @  11/05/2011 01:53:01
   8 / 10
Ottimo film del suo genere, piacevole nella visione, ben realizzato, particolare. Il primo e il migliore o direi l'unico, gli atri "della serie " sono veramente brutti e vi sconsiglio la visione anche solo per la pura curiosità. Carismatico Clooney, buono anche nel suo ruolo Tarantino (fare lo schizzato gli esce bene XD), se vi piace il genere, guardatelo.

Leonhearth87  @  02/05/2011 16:14:04
   8 / 10
Rodriguez si tuffa, prima di Grindhouse, in un film poliziesco ed horror, anche questo omaggio ai film d'exploitation degli anni '70 visto i soventi riferimenti a film come Zombi. Trama piuttosto semplice, un poliziesco che quando meno te lo aspetti diventa improvvisamente un "improbabile" horror volutamente ironico-demenziale. Pellicola cattiva, splatter ed azione come i canoni di Rodriguez-Tarantino, quest'ultimo impegnato come attore e, nonostante non sfoderi una grandissima interpretazione, vederlo recitare mi ha strappato più di una volta la risata, soprattutto accostato ad un colosso come Clooney.
Colonna sonora che varia dalla musica country a quella rock anni '70, quasi incessante e che dà ritmo alle fasi splatter. Buonissima anche la scenografia.
In conclusione, ribadisco che tutte le pellicole di Rodriguez e Tarantino o si amano o si odiano, visto il genere non per tutti. Io lo adoro, e non posso che apprezzare anche questo lavoro della premiata coppia pulp.

la_gradisca  @  29/03/2011 18:42:36
   5 / 10
Mi dispiace, amo Tarantino e il suo marchio di fabbrica è inconfondibile, soprattutto nella prima parte che è la sola cosa che salvo del film. Dalla morte cinematografica di Quentin però, il film è di una scadenza assoluta.
Rodriguez dovrebbe fare una statua a Tarantino, perchè se non fosse per la sua pubblicità, sarebbe stato bollato da anni come regista mediocre quale è.

alan  @  14/03/2011 16:29:10
   7½ / 10
Non è horror, non è commedia, non è splatter, non è pulp.
Ed è tutto questo, indecifrabile come un film di Tarantino, e non a caso il re del cinema anni '90 regala al suo ideale successore Robert Rodriguez una spassosa ed allucinata interpretazione.
Per gli amanti del genere

ste 10  @  07/03/2011 23:02:51
   8 / 10
Anche se può sembrare un ossimoro è un b-movie di qualità, fatto con passione e con uno stile unici

simo96  @  06/03/2011 22:04:16
   10 / 10
capolavoro del trash movie voluto da rodriguez che stimo molto,tarantino naturalmente ha contribuito facendo la sceneggiatura.

John Carpenter  @  12/02/2011 13:34:19
   7½ / 10
La prima virata all'horror di Robert Rodriguez è un grande film sui vampiri che mescola diversi generi cari al cinema di serie B come il poliziesco, lo splatter e il grottesco con un vario cast che vanta Tarantino, Clooney e Danny Trejo accompagnate da star femminili come Salma Hayek e Juliette Lewis, che sottolineano la stravaganza del film. Il talento visionario del regista è innegabile e la sterzata che dà alla pellicola a metà, è geniale e lascia di stucco.
Cult assoluto!

Invia una mail all'autore del commento SPIZZDAVIDE  @  12/12/2010 00:08:15
   6 / 10
E' un horror leggerino che non merita la media che ha qui su filmscoop. Tuttava, il ricco cast, gli fa guadagnare più di un punto!!!!

Oskarsson88  @  07/12/2010 15:12:39
   6 / 10
trash... deve piacere il genere

7219415  @  02/12/2010 20:14:53
   6 / 10
Non mi è veramente piaciuto...

Mothbat  @  18/11/2010 17:07:56
   8 / 10
Stracult anni '90 di Rodriguez.

Invia una mail all'autore del commento polamidone  @  10/11/2010 12:34:21
   8 / 10
il cambia compretamente a metà e si trasforma in un b-movie, ma di serie A.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

david briar  @  30/10/2010 18:48:24
   6½ / 10
Film della rinomata accoppiata Rodriguez-Tarantino , è riuscito solo in parte .
Il B-movie , che abbraccia questo genere volontariamente , parte a manetta con un ritmo serrato senza esclusione di colpi .
Nonostante ciò , fin da subito si nota una trama debolissima , personaggi piatti e poco approfonditi , e sostanzialmente tutti antipatici e poco interessanti .
Questo difetto rende la pellicola poco coinvolgente e molto fredda , senz'anima .
Dei soliti dialoghi tarantiani ce ne sono ben pochi , ci sono i suoi soliti eccessi ,la solita violenza e la stranezza della storia , ma per il resto mi è sembrata parecchio sotto tutte i suoi altri lavori da sceneggiatore .
Alla fine della prima parte c'è un notevole calo di ritmo , ma nella seconda parte , dopo l'inaspettato e coraggioso colpo di scena , si riparte in quarta .
La regia di Rodriguez è buona e molto funzionale alla vicenda , piena di grandi trovate , mentre tutte le altre caratteristiche tecniche della pellicola lasciano parecchio a desiderare .
Per quanto riguarda le interpretazioni , gli unici a recitare decentemente sono Keitel e Clooney , penosi tutti gli altri .
"Dal tramonto all'alba" è freddo , senz' anima , eccessivo e divertente , un po ambiguo : discreto , ma niente di più .

  Pagina di 4   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghieraantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandgli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammerun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1004630 commenti su 43482 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net