colpo d'occhio regia di Sergio Rubini Italia 2007
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

colpo d'occhio (2007)

 Trailer Trailer COLPO D'OCCHIO

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film COLPO D'OCCHIO

Titolo Originale: COLPO D'OCCHIO

RegiaSergio Rubini

InterpretiRiccardo Scamarcio, Sergio Rubini, Vittoria Puccini, Richard Sammel, Paola Barale, Emanuele Salce, Giancarlo Ratti, Giorgio Colangeli, Alexandra Prusa, Flavio Parenti

Durata: h 1.50
NazionalitàItalia 2007
Generegiallo
Al cinema nel Marzo 2008

•  Altri film di Sergio Rubini

Trama del film Colpo d'occhio

Adrian Ŕ un giovane scultore di provincia desideroso di affermare il suo talento nel mondo dell'arte. Fin dalla sua prima esposizione nella Capitale, all'interno di una collettiva di esordienti, la sua personalitÓ balza agli occhi di Gloria, una giovane studiosa d'arte alla ricerca del "suo" artista. Tra i due nasce subito un'intesa e ben presto Gloria diventa per Adrian compagna, fonte ispiratrice delle sue opere nonchÚ agente. Ma un altro critico s'innamora del lavoro di Adrian: Lulli, un intellettuale di fama internazionale. L'uomo conosce molto bene Gloria, essendone stato prima il tutore e poi l'amante, fino all'arrivo di Adrian. Questi trascorsi per˛ preoccupano solo la ragazza che guarda con sospetto all'interessamento del famoso critico per il suo compagno. Adrian invece, proprio grazie all'influenza di Lulli, assapora da subito il gusto del successo e decide cosý di affidarsi al totale controllo del critico, dando vita a un sodalizio che porta all'inevitabile rottura con Gloria. Ma un'ombra minaccia l'ascesa del giovane: in occasione della presentazione della mostra che lo consacrerÓ definitivamente come artista, Gloria scopre che l'opera da lui presentata nasconde uno scandaloso segreto...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,57 / 10 (47 voti)5,57Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Colpo d'occhio, 47 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  12/04/2015 15:04:24
   6 / 10
Premesso che con la presenza di Vittoria Puccini anche Scamarcio ha le parvenze di un attore, il che è tutto dire, credo che con attori più consistenti (ad eccezione del bravissimo Sergio Rubini) e con una maggiore cura dei dettagli (finale compreso) sarebbe potuto essere un giallo migliore. Prima parte annoia un pò, poi però risulta avvincente, quindi la sufficienza ci sta tutta, nonostante il cast.

outsider  @  19/07/2013 17:54:19
   9 / 10
Beh cosa dire. Un film stupendo che mi ha toccato ed ho voluto rivedere. Scamarcio e' il giovane cui le ragazze sensibili al vero fascino italiano si presentano con le mutande in bocca, direbbe il grande vallanzasca che da lui esser dovea interpretato. Qui un odioso rubini. La ragazza e' da sbalzo neuronale per eruzione di e da rabocco testosteronico con spruzzo nelle mutande e grugnito finale. Chiudera' il cerchio una musica travolgente che ascolto e riascolto immedesimandomi e ricordando il cuore che batteva sotto la camicia del giovane sergente innamorato. W l' Italia e l'arte. Premiato dal BaFFo - promosso da outsider. Buono x la crescita dei pargoli miei proseliti.

Trixter  @  04/08/2012 23:13:13
   5 / 10
L'originalità del soggetto (il mondo dell'arte ed il marcio che spesso si nasconde dietro le quinte) si scontra con una realizzazione ahimè piuttosto mediocre, esaltata da uno Scamarcio pietoso ed una Puccini da ricordare solo per le brevi scene di nudo iniziali. L'unico una spanna sopra gli altri è, ovviamente, l'ottimo Rubini; in tal caso eccellente interprete ma poco convincente alla regia. Il risultato è un film prolisso, noioso, piatto, abbastanza monotono.
Tenta di riscattarsi con alcuni colpi di scena nel finale ma naufraga miseramente proprio per alcune scelte assai discutibili che tracciano un epilogo modesto e in parte prevedibile. Deludente ed evitabile.

ghigo buccilli  @  27/02/2011 20:01:41
   8 / 10
Grande film, storia interessante e fotografia ottima, grande Rubini, perfetto nel ruolo del critico d'arte esaltato e con la faccia da schiaffi (un clone di Sgarbi, tanto per intenderci). L'essenza del personaggio viene colta nella scena al ristorante, in cui l'amico di Scamarcio urla al critico: "Sei una m..da!". Vittoria Puccini non me la toccate, nuda o vestita è sempre un capolavoro della natura, si capisce che Rubini pianga vedendola copulare con un altro, uno che si fa scappare una donna così ha la conferma di essere quello che dice l'esclamazione di cui sopra, tanto più se poi è costretto a rimpiazzarla con la rediviva Paola Barale, una che se c'era o non c'era, il film era esattamente la stessa cosa. Ma c'è, quindi facciamocene una ragione

maurimiao68  @  09/12/2010 23:40:51
   6 / 10
Film passabile nonostante la barale e la scena di nudo della puccini...cercasi tette disperatamente! :-)

7219415  @  07/12/2010 16:05:02
   2½ / 10
davvero un capolavoro...

ValeGo  @  21/11/2010 17:48:20
   3 / 10
Pessimo davvero con attori che chiamarli attori è davvero ridicolo. La Puccini all'infuori che Elisa di Rivombrosa (dove per altro non è che proprio recitasse visto la love story reale con Preziosi) non è granchè e Scamarcio..lasciamo perdere!L'unico a salvarsi è Rubini ma il film è patetico.

Invia una mail all'autore del commento franx  @  25/07/2010 19:13:20
   5½ / 10
Purtroppo il finale rovina tutto il film che poteva addirittura essere educativo.
Sorpresa Scamarcio non male.
Barale inutile a tratti invisibile.
Bello scorcio di società d'arte moderna.

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  21/07/2010 01:26:22
   5 / 10
Ambizioni altissime si scontrano malamente con la voglia di scimmiottare a tutti i costi il cinema estero: il risultato sprofonda purtroppo nel ridicolo. Rubini confeziona un film marcio e banale sull'edonismo nel XXI secolo senza abbandonare mai le linee già tracciate da film più celebri ("Wall Street", "L'avvocato del diavolo" per citare solo i più evidenti) riducendo la vena corrosiva ad una fiera del grottesco. E se già nei primi 10 minuti sbatte sullo schermo le chiappe di Scamarcio (impresentabile) e la cosina della Puccini (svenevole) vuol dire che il primo a non crederci fino in fondo è proprio il regista (sopra le righe come attore). Una delusione.

DarkRareMirko  @  02/03/2010 23:27:32
   8½ / 10
Più che buon film di Rubini con un'avvenente Paola Barale.

Intricatissimo, non chiarissimo in certi passaggi, si affida ad uno Scamarcio piuttosto in forma ed ad efficaci comprimari; ha un montaggio non perfetto ma ottime musiche di Donaggio come ottima è la fotografia.

Ha ragione il Morandini sul personaggio Lulli però; mai vista una roba così, pare quasi grottesco riguardo tutto ciò che fà, è per davvero troppo esagerato insomma, anche se Rubini stesso nè da una bella interpretazione, cinica e cattiva al punto giusto.

Critica all'arrivismo e alal voglia di successo a tutti i costi legata allo spettacolo, con molte luci e qualche ombra; da vedere.

risikoo  @  03/04/2009 13:49:04
   5 / 10
Sono molto perplesso. Il film ha anche qualche spunto interessante, ma mi sembra piuttosto banale. Il finale è pessimo e non si capisce bene perchè

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

La Puccini non mi piace nè come attrice nè come donna, per cui non posso alzare il voto per lei :-)

Wally  @  01/04/2009 22:54:33
   7½ / 10
Mi dispiace ammetterlo ma grande Scamarcio e grande Rubini... Un bel film con una trama non da poco e un gioco di sguardi bellissimo... Non abbassate la media a un film solo per l odio a Scamarcio... Non c'è un bip da dire! È cresciuto e si vede tanto!

antonioba  @  26/03/2009 17:11:34
   8 / 10
E' l'occhio, lo sguardo il motivo portante del film; apre e chiude il racconto.
Eppure come nell'arte contemporanea, l'immagine è insufficiente e necessita del filtro dell'interpretazione. Come nella fase iniziale del film quando il montaggio gioca con le aspettative dello spettatore, riproducendo l'indecisione e la doppiezza della protagonista.
Una riflessione sulla falsità/verità della rappresentazione.
Geniale

sara1102s  @  31/01/2009 15:14:47
   6 / 10
Niente di che!!!! Molto noioso!

Invia una mail all'autore del commento Totius  @  10/01/2009 02:55:50
   7½ / 10
Ottimo film. Ottimi i protagonisti. Bella la trama, ed il colpo di scena finale. Un pò troppo lungo se vogliamo e inutile la presenza della Barale....voglio dire, tanto valeva dare più spessore al suo personaggio. Per il resto bravi nella recitazione tutti. Rubini prima di tutto.

Invia una mail all'autore del commento Michylino  @  28/11/2008 21:45:02
   5 / 10
il commento del voto cinque è "così così, solo se non paghi. Questo film ci si specchia totalmente. Niente di entusiasmante. Salvo solo la bellezza sublime della protagonista!

5 risposte al commento
Ultima risposta 02/12/2008 22.39.55
Visualizza / Rispondi al commento
Parsifal  @  24/11/2008 22:15:37
   6 / 10
Rubini trascina la truppa Barale inclusa ...in un film dalla sceneggiatura che funziona a tratti e con un colpo di scena ormai atteso sul finire.
I temi toccati invece sono interessanti artisti,arte e critici e la vendetta entrambi sempre attuali.
In Dvd si puo' noleggiare.

2 risposte al commento
Ultima risposta 05/12/2008 18.08.06
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  07/10/2008 10:55:51
   5 / 10
A mio avviso questo film, sebbene non riuscito, non è totalmente da buttare. Infatti il tema trattato il rapporto tra artista e critico d'arte è interessante e soprattutto poco raccontato nell'italica cinematografia. Questa tematica è inoltre arricchita da un buon esempio di duello virile.
Le note dolenti del film siono i dialoghi non troppo brillanti, la lentezza di alcuni punti e soprattutto la recitazione. Per quanto riguarda quest'ultima salvo solo Rubini, Scamarcio è insufficiente la Puccini tanto bella quanto inutile e la Baralo...no comment.
Anche le musiche non sono proprio di mio gusto.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  17/09/2008 10:38:15
   4½ / 10
Mi duole dirlo ma lontano dalla sua amata Puglia Sergio Rubini combina un bel pasticcio,realizzando un film in cui si salva veramente poco.
Torna il tema della vendetta,illustrato mediante una trama che dovrebbe essere trascinante e ricca di spunti machiavellici ma che finisce con l’annoiare risultando prevedibile e scontata.
Questo “Colpo d’occhio” appare come un connubio malriuscito tra il noir ed il mèlo,un lavoro soporifero nonostante l’encomiabile tentativo di rendere interessante la pellicola con svariati colpi di scena,ammassati soprattutto nella fase finale,affossata da un epilogo mal strutturato e dalla messa in scena quanto meno discutibile.
L’analisi dell’uomo che per il successo è pronto a vendersi senza scrupoli ,seppur già visto milioni di volte, è diretto e tutto sommato intrigante,stesso dicasi per l’inserimento nell’ambito del mondo artistico della narrazione.Il cast che faceva presagire davvero il peggio si muove invece in maniera soddisfacente,anche se a Rubini basta un movimento o una battuta per oscurare tutti gli altri.
Il film però non può ritenersi riuscito,sembra quasi una fiction destinata alla prima serata se non fosse per la bella fotografia e un paio di nudi eloquenti della Puccini.Passo falso di Rubini che non emoziona come era riuscito a fare in passato con altri suoi lavori.

bridge  @  15/09/2008 10:00:05
   6 / 10
la trama appare spesso prevedibile sebbene tocchi degli argomenti molto interessanti. Tra gli attori, si salva solo rubini

brunonight79  @  15/09/2008 02:01:03
   7½ / 10
Mi e' piaciuto, Rubini come sempre magnifico e questa volta Scamarcio ha fatto una ottima recitazione. Non è un capolavoro ma si lascia guardare.

Davy.Jones  @  23/04/2008 21:38:38
   7 / 10
Trascinato al cinema dalla ragazza x la stramaledetta presenza di Scamarcio e devo dire ke nn il film nn mi è dispiaciuto affatto... Un bel giallo cn un "intuibile" colpo di scena... Rubini alla regia ha dato prova di saperci fare e devo dire ke anke Scamarcio s è l è cavata... molto credibile quando faceva l'inCazza.to... lo consigliere cm serial killer... Il voto è 7 x la fiducia e la stima ke ho in Rubini...

carminespazio  @  07/04/2008 00:48:33
   3 / 10
Scamarcio e al tramonto tra poco finira' come accorsi e cosi' tutti i film che fa che tra l altro interpreta sempre alla stessa maniera.
Rubini ha perso la scommessa soldi buttati secondo me ha fatto un buco nell acqua!

1 risposta al commento
Ultima risposta 20/04/2008 18.41.57
Visualizza / Rispondi al commento
aivlis83  @  02/04/2008 13:21:17
   7 / 10
anche io discordo con la media..sicuramente non è un capolavoro..Rubini ha fatto di meglio..ma la storia ha una sua logica ed è visibilissimo..Scamarcio migliora..
Forse più da guardare il dvd che al cinema..però da guardare :-)

P.s.
Chi di voi a pensato a wilson di Cast Away?ihihihih

Saja85  @  30/03/2008 23:04:51
   7 / 10
Secondo me questo film non è affatto male.
Rubini è straordinario e anche Scamarcio fa il suo dovere.
Si lascia vedere e ha diverse trovate intelligenti. Ad esempio

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

ceylon  @  30/03/2008 03:56:03
   4½ / 10
Voto Sergio Rubini (attore) = 8 Mi piace molto il modo di recitare e le espressioni del buon vecchio Sergio, davvero convincente.
Voto Sergio Rubini (regista) = 3 Non c'è davvero testa nella preparazione delle scene; da una buona sceneggiatura si sarebbe potuto davvero trarre un buon film (magari cercando di eliminare l'estrema prevedibilità che accompagna tutto il film con accorgimenti tipici dell'abile regista).

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Voto ScaMarcio = 5 Di fiducia...forse tra una quarantina di film riuscirà ancora a migliorarsi fino a diventare discreto. Per ora è credibile solo quando fa l'inca***to, e non è facile devo riconoscerglielo...per il resto...
Voto Puccini = 2 Forse parto prevenuto ma mi risulta irritante per tutto il film..una presenza davvero inquietante..purtroppo neanche mi piace fisicamente e non posso per questo alzarle il voto

Ben vengano comunque questi tentativi di noir-thriller di marca italiana. Davvero contento quando in un film italiano non compare la parola "Amore". Andrà meglio la prossima, anche se questo Colpo d'occhio non è proprio da buttare

diabolique  @  29/03/2008 18:27:58
   7 / 10
Primo mio voto su questo sito...
Sono mesi che seguo le recensioni e i voti degli utenti sui film prima di andarli a vedere, e bene o male mi sono sempre trovato bene, ma dopo "non è un paese per vecchi" che tutti criticano come un film OTTIMO (mentre a me è risultato pesante e quasi inutile) ho capito che comunque sia il fattore "soggettività" è molto più rilevante di qualsiasi voto medio sui siti in internet! :D Ho scoperto l'acqua calda forse, però ci sono rimasto male ed eccomi qui, ad andare "contro corrente" pure su questo film:

premetto che sono andato a vederlo COSTRETTO dalla mia ragazza (per quel cavolo di Scamarcio..ihih) ed ero convintissimo fosse un film veramente brutto (dal trailer), e invece...DI CERTO non è un film da 10 e lode, ma sinceramente (e SOGGETTIVAMENTE) NON è un film da 5 (o meno) come lo descrivono in tanti!

Secondo me la storia è buona, il finale diverso dal solito, e da un certo punto in poi mi ha preso e non mi è risultato affatto lento (come invece all'inizio sembrasse anche a me come a voi).

Complessivamente direi: un bel 7, perchè cmq è uno di quei film che ti vedi, ti piace abbastanza, e se poi lo trovi a 6,99 Euro in offerta da Blockbuster te lo compri pure in dvd! Quindi semmai risparmiatevi i 7 euro del cinema (perchè cmq a MIO PARERE i film da vedere al cinema sono ben altri, con effetti speciali ecc...) e aspettate un paio di mesi per affittarlo dalla videoteca... ALTRIMENTI se venite incastrati come me dalla vostra ragazza, andate tranquilli che non fa "schifo" assolutamente ed è guardabilissimo!

Poi..."De gustibus non est disputandum" .... ;)

Pekisch  @  29/03/2008 17:19:47
   8 / 10
Ritengo ingiustificati i voti sotto la sufficenza per questo film. Prima di tutto non ritengo affatto vero che il film sia lento, a meno che non si è abituati alla frenesia dei film commerciali.

Il film è carino, con attori che si impegnano (anche se non tutti riescono a dare più di tanto), una storia godibile per chi non sa assolutamente niente del film, e una regia perlomeno pensata a differenza di tanti altri film de casa nostra.

Anche io sono andato a vedere il film con l'iniziativa del cinema a un euro, e prima di vedere questo ho visto quello di Verdone: potessi tornare indietro, sarei disposto a vedere due volte questo film piuttosto che risorbirmi Verdone (che mi piaceva tantissimo fino a qualche anno fa, sia chiaro).

1 risposta al commento
Ultima risposta 29/03/2008 18.30.43
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI _Orion  @  28/03/2008 16:49:27
   4½ / 10
lento, lento e fatto male.

giumig  @  28/03/2008 16:02:48
   5 / 10
Il film cerca di distaccarsi dal solito stereotipo cinematografico italiano, e lo fa male. Peccato perche l'incipit non era male, e rubini è sempre un grande attore, ma alla fine, pur se il film non annoia, si ha la sensazione di aver visto qualcsoa di inutle

Aztek  @  28/03/2008 09:43:18
   3½ / 10
Premetto che sono andato a vedere questo film perchè era l'unico con ancora posti liberi nonstante i costi dei biglietti era di 1 euro, in seguito all'iniziativa "settimana della cultura".....ma devo ammettere che è stato 1 euro speso malissimo.
Il film è un macigno, lento, con interpretazioni insufficienti, dialoghi imbarazzanti, trama banale e scontata. Insomma evitatelo

2 risposte al commento
Ultima risposta 11/02/2009 17.52.03
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento stefano  @  27/03/2008 17:23:29
   3 / 10
mi piacerebbe conoscere Rubini. Volendo fare un giochino (indovinare la personalità di un "artista" da una sua opera), si direbbe una persona piena di sè ed egocentrica. il fatto è che questo film racchiude un po' tutti quelli che ritengo essere i difetti delle pellicole italiane: compiaciute, artificiose nella recitazione e messa in scena, teatrali. Sono molto pochi gli italiani che fanno film per il pubblico, parecchi sembrano rispondere solo ad un bisogno personale, che spesso è mostrare quanto si è bravi (?).
Mi chiedo come sia possibile realizzare un'opera così: prevedibile nella trama, pesante a seguirsi, con recitazioni forzatamente melodrammatiche, prive di quella spontaneità che dovrebbero essere l'ABC di un attore cinematografico (paradossalmente si salva solo Scamarcio, che però adesso attendo alla prova con un look diverso). Ma la pomposità della musica di Donaggio sui titoli di testa mi aveva già messo sull'avviso.... La scena peggiore?...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

shiatsuka  @  27/03/2008 15:39:02
   3½ / 10
Mamma mia Rubini come sei caduto in basso. Possibile che un attore come te, si riduca in un film così... Intendiamoci la sua recitazione è la cosa migliore del film, ma del resto non salvo nulla. La trama è di un banale e scontato da far paura, dopo 5 minuti hai già capito come andava a finire. Poi la scelta di Scamarcio (che se è un attore io sono Jack Nicholson) e della Puccini (lacrima perenne) sono davvero infelici... Inoltre ci sono più lacrime in questo film che non in "Via col vento"... Per carità, andatevi a bere una birra...

alesfaer  @  27/03/2008 13:04:57
   5½ / 10
da concittadino del buon sergio rubini, finalmente posso plauderlo. si è discostato dai film terroni sulla puglia, che tanto piacciono ai miei vicini di terra, ma poco al resto dell'italia.
tuttavia il film è poco originale, ma il punto debole è la recitazione degli attori: scamarcio e la barale su tutti.
quasi discreta la puccini, bravo invece rubini come attore ke salva quasi il film

ducerieti  @  27/03/2008 11:06:44
   6 / 10
Boh... che dire... francamente posso dire di aver speso male i soldi per il cinema! Questo film mi sa tanto di scopiazzature di famosi film americani, che avete già citato nei commenti precedenti. Comunque, considerato che il cinema italiano è davvero di bassissimo livello, posso affermare che Colpo D'Occhio è uno dei migliori film italiani degli ultimi 10/15 anni....
ciò vuol dire che stiamo messi proprio male!!!!!
God save the queen

Gruppo COLLABORATORI gerardo  @  26/03/2008 21:23:19
   6½ / 10
Rispetto alla sua tradizionale, insopportabile cinematografia appula ("La terra" è la rasoiata definitiva allo scroto), questo "Colpo d'occhio" non è male. Innanzitutto si spinge "coraggiosamente" su argomenti poco battuti dal cinema (medio) italiano, come quello del rapporto tra critica e arte.
Il film riesce ad analizzare anche abbastanza bene il labile confine tra indipendenza e totale asservimento dell'arte alle esigenze della critica e delle tendenze imposte; lo stretto margine di libertà dell'artista che voglia affermarsi e l'impietosa fine a cui sarebbe destinato chiunque non voglia assoggettarsi alle regole di "mercato" e all'impocrisia della casta dei critici.
Rubini racconta di questa oscillazione tra libertà d'espressione del talento e umiliante asservimento come un giallo de noantri, per certi versi posticcio, ma tutto sommato passabile.
Certo, uno si chiede che ci fa Marisa di Rivombrosa tra un grumese e un andriese...
La recitazione è un punto dolente del film: fatto salvo Rubini che è attore navigato e camaleontico (la sua prova è buona e mai sopra le righe), Vittoria Puccini non sembra mai essere veramente nella parte; Scamarcio nun se pò vedè...
Nel complesso, però, il film non è da buttare.

E' la prima volta che do la sufficienza a un film di Rubini.

Mancini23  @  26/03/2008 20:44:55
   3 / 10
haika82  @  26/03/2008 12:04:13
   6 / 10
Il film non è certamente uno di quei capolavori da ricordare, ma io l'ho trovato gradevole e lo consiglierei ad un amico per passare una serata piacevole senza troppe aspettative. Interessante la trama coi suoi risvolti psicologici, l'intreccio tra i personaggi che cadono vittime delle loro debolezze fino quasi alla schiavitù che li porta alla distruzione. Debole nella parte iniziale dove alcune scene appaiono un po' slegate, migliora nella parte centrale tenendo desta l'attenzione. Il finale non mi ha convinto molto, troppo semplicistico. Buona interpretazione di Sergio Rubini.

Gruppo COLLABORATORI matteoscarface  @  26/03/2008 00:32:06
   3 / 10
Pessimo filmaccio pretenzioso e insopportabile. Peccato, perchè Rubini rimane l'unico autore in Italia a fare un certo cinema medio ben fatto e senza pretese. Questo Colpo d'occhio, però, non c'azzecca nulla con tutto questo e rappresenta il peggio di un certo cinema italiano che vorrebbe allargare i suoi orizzonti ma fallisce miseramente. Scamarcio non si può guardare, davvero, per quanto si sforzi di apparire credibile, risulta ridicolo e dimostra di non essere cresciuto di una virgola, a differenza di altri suoi colleghi, la Puccini è brava ed è lodevole la sua disponibilità alle scene di nudo, che forse sono l'unica cosa decente del film. E' una pellicola noiosa (Colpo di sonno sarebbe stato un titolo più giusto), che non decolla mai e non parla di nulla, ma langue nel vuoto totale di idee. I primi 20 minuti fanno venire voglia di uscire dal cinema. Speriamo che sia solo un passo falso di Rubini.

10 risposte al commento
Ultima risposta 02/12/2008 22.20.34
Visualizza / Rispondi al commento
FABRIT  @  26/03/2008 00:17:05
   5 / 10
Delusione!!Dopo il bellissimo "La Terra"Rubini ci regala stavolta un brutto film!Mi aspettavo molto di più!è un film rischioso,la sceneggiatura è buona ma è tutto così cupo!!!!!Peccato.......

Tetragon  @  25/03/2008 17:45:53
   7 / 10
Si puo' vedere.
Rubini e' piuttosto bravo e il film e' confezionato discretamente. Certo, non e' un capolavoro ne' brilla per originalita' ma si vede parecchio di peggio in giro.

Marenco  @  24/03/2008 23:07:25
   6½ / 10
Colpo al cuore più che all'occhio doversi sorbire per due ore abbondanti Riccardo Scamarcio come attore protagonista (tuttavia per la par condicio c'è Vittoria Puccini più gnocca che mai). Comunque per il grande Sergio (che è nato nella mia terra) è un sacrificio che lo spettatore può fare volentieri. Al limite si raccomanda un'astinenza da scamarciume per due anni.
Il film è interessante però ha un grande difetto: è troppo prevedibile.. E' come un giallo in cui sai dal primo momento ogni mossa dei protagonisti. Colpa ovviamente di tanto cinema precedente in cui il "triangolo" micidiale (lui, lei, l'altro) è stato tritato in tante salse.
Eppure Rubini come al solito sa dar vita alle sue storie, anche se stavolta si affida con eccessiva fiducia a degli sceneggiatori che non amano rischiare e che devono aver assimilato ultimamente troppe fiction.
In più riesce a fatica ad ammaestrare i due ospiti illustri del suo canile: dal sopracitato Riccardo monofase alla Paola Barale, qui nientemeno in un ruolo per il quale Chiara Sani avrebbe fatto la fila...
Tutto scontato a parte la crescita attoriale di Rubini che migliora con gli anni.
Involontari o subliminali riferimenti allo Scamarcio artista di cinema in questa storia che racconta il fallimento esistenziale di un giovane scultore tormentato che grazie alla manipolazione di un tecnico vendicativo cerca di emergere dall'anonimato.
Questa sfida in Italia Scamarcio è riuscita quanto meno a vincerla. Non è un caso che quei pochi film italiani che ancora si girano, almeno due o tre lo riguardano...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 25/03/2008 23.53.59
Visualizza / Rispondi al commento
simonssj  @  24/03/2008 11:20:14
   6 / 10
E' un vorrei ma non posso; la storia in sè regge abbastanza bene, è evidente che qualche scopiazzatura c'è, ma si riesce a godere dello sviluppo della trama senza errori evidenti di concetto, di montaggio e affini. Rubini ha voluto raccontare una storia e ce l'ha fatta, fondamentalmente, con una buona personalità tracciando un mondo, quello dell'arte, in cui interagiscono falsamente artisti, "artisti", agenti, pezzi grossi, leccaculi, e critici che possono fare il bello e il cattivo tempo. Scamarcio, scultore visionario e di poche speranze, viene lanciato di peso in questo mondo dal critico Rubini, desideroso solo di mantenere viva la sua presenza nei confronti della Puccini, sua ex e attuale compagna di Scamarcio, e farle capire di avere il totale controllo sulla carriera del suo poco talentuoso ragazzo; La guerra psicologica in cui si muovono i 3 personaggi li porterà in un climax di tensione in cui ognuno tenterà di distruggere l'altro. Rubini è chiaramente 2 spanne sopra gli altri (senza grande sforzo, comunque), la Puccini stona terribilmente e Scamarcio...mah, magari il ruolo dell'artista maledetto gli si addice, con quella monoespressione ferma sull'"imbronciato", ma il rovescio della medaglia è che, quando tenta di fare il simpatico o l'affettuoso, scende inevitabilmente nel patetico o, nella migliore delle ipotesi, nel poco credibile. Tutto sommato la pellicola si lascia guardare

Simmetria84  @  22/03/2008 21:33:46
   3½ / 10
Film atipico, tanta voglia di uscire dagli schemi convenzionali del cinema italiano, ma anche poca capacità di gestire questa opera.
Il film risente in maniera imbarazzante delle interpretazioni a dir poco mediocri di Scamarcio e della Puccini, che sembrano più essere inserti della scenografia (molto ben curata assieme alla fotografia) che personaggi emotivi.
L'incapacità di trasmettere emozioni è forse la pecca principale del film. Altra mancanza è la quasi inesistente caratterizzazione dei personaggi, soprattutto della tiepida Puccini dal pianto facile, che pare non avere una vita propria..(forse come nella realtà)
Le uniche scene in cui si scatena la rabbia dei 2 protagonisti (unici picchi del loro operato) sono purtroppo poco sincere e naturali per poter dare veridicità ai ruoli.
Mi spiace molto anche per Rubini, che a mio parere non interpretava al meglio delle sue capacità, evidentemente recitare e fare contemporaneamente la regia pare sia troppo difficile per lui. Sembra quasi arrangiato frettolosamente, anche nei dialoghi privi del giusto spessore per la tematica trattata. Che dire, il ruolo di Rubini non era affatto facile, e forse lui non centrava molto con quella parte ed evidentemente non la sentiva neanche troppo sua.

Per concludere, mi sembra che lo stesso montaggio sia in alcune parti della storia (anche all'inizio) un pò accelerato e sembra quasi che vi siano stati dei tagli per recuperare i tempi degli standard cinematografici.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Peccato perchè la trama era potenzialmente molto interessante..

zillo86  @  22/03/2008 14:35:27
   7 / 10
Sinceramente non capisco il motivo di questi due commenti così negativi. E' un bel film, ben girato e sicuramente non banale. Manca un po' di ritmo nella parte iniziale, ma più avanti migliora decisamente.

Ricorda un po' l'Avvocato del diavolo. Si fatica a empatizzare totalmente con un personaggio, in quanto tutti e 3 i protagonisti hanno un carattere complesso in cui si mescolano buoni e cattivi sentimenti. Alla fine si dimostreranno tutti deboli e vinti dagli eventi...

Rubini è sempre bravissimo, sia come attore, sia come regista (bellissime alcune ambientazioni, come quella alla biennale, e quella finale). Scamarcio non va odiato solo perché piace alle ragazzine: è bravo anche lui. Forse la Puccini è l'anello debole del film. Nel complesso comunque mi è sembrato sicuramente un bel prodotto. Sono convinto che i prossimi commenti alzeranno la media

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento mimmot  @  21/03/2008 18:45:15
   3 / 10
Imbarazzante chiamarlo film, imbarazzante chiamare Scamarcio attore, per fortuna il cinema italiano non è solo questo

2 risposte al commento
Ultima risposta 25/03/2008 17.41.34
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo REDAZIONE maremare  @  21/03/2008 11:19:06
   4½ / 10
Rubini arrosto con formaggio di capra:

Per il Rubini arrosto: prendete l’attore monoespressivo del momento, l’attrice belloccia regina degli attuali serials televisivi, Rubini sé medesimo, un rametto di Hitchcock rivoltatosi nella tomba, una spruzzata del primo del primo De Palma (senza però farlo sapere al secondo).

Per il formaggio di capra: 50 gr. di Closer, 50 gr. di Sleuter, 50 gr. de L’avvocato del diavolo, 50 gr. di Wall Street.
Mescolate il tutto fino a creare una purea maleodorante in cui l’odore acre della Puglia si mescola ai colori vivaci delle ****** dei piccioni di Piazza Esedra.

Otterrete questo piatto prelibato in cui Rubini si ritaglia il ruolo del critico perfido, insinuando però un dubbio nello scrivente: vista la caduta verticale e ‘paracula’ degli ultimi anni, che non gli si addicesse di più quello dell’artista privo di estro?

3 risposte al commento
Ultima risposta 10/05/2008 10.21.19
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

45 seconds of laughter47 meters down: uncaged5 e' il numero perfettoa herdadea mano disarmataa sonabout endlessnessadults in the roomall this victoryalla corte di ruth - rgbamerican animalsamerican skinandrey tarkovskji. a cinema prayerannabelle 3aquaslasharab bluesarrivederci professoreatlantis (2019)attacco al potere 3 - angel has fallenbaby gang (2019)babyteethballoonbarnbeautiful boy (2018)beyond the beach: the hell and the hopebirba - micio combinaguaiblanco en blancoblinded by the light - travolto dalla musicablue my mind - il segreto dei miei anniboia, maschere, segreti: l'horror italiano degli anni sessantabombay rosebring the soul: the movieburning canecarmen y lolacercando valentinacharlie says - charlie dicechiara ferragni - unpostedchristo - walking on watercitizen kcitizen rosicity hunter - private eyesclimax (2018)colectivcorpus christicrawl - intrappolatidaitonadelphinedi tutti i coloridiamantino - il calciatore piu' forte del mondodicktatorship - fallo e basta!dolcissimedomino (2019)due amici (2019)edison - l'uomo che illumino' il mondoeffetto dominoel principeelectric swanemaemilio vedova. dalla parte del naufragioescape plan 3 - l'ultima sfidafast & furious - hobbs & shawfellini fine maifiebre australfiore gemellofulci for fakegenitori quasi perfettigiants being lonelygive up the ghostgloria mundigodzilla ii - king of the monstersgoldstonegretaguest of honourhava, maryam, ayeshahotel artemishouse of cardini diari di angela - noi due cineasti. capitolo secondoi morti non muoionoil criminaleil flauto magico di piazza vittorioil grande saltoil mostro di st. pauliil pianeta in mareil prigionieroil re leone (2019)il regnoil signor diavoloil sindaco del rione sanitÓil varcoin fabricit: capitolo 2juliet, nakedjust 6.5kinkingdom comela bambola assassina (2019)la fattoria dei nostri sognila legge degli spazi bianchila lloronala mafia non e' piu' quella di una voltala mia vita con john f. donovanla piccola bossla prima vacanza non si scorda maila rivincita delle sfigatel'amour flou - come separarsi e restare amicil'angelo del criminele coup des larmesles chevaux voyageurslife as a b-movie: piero vivarellilingua francal'ospite - un viaggio sui divani degli altrilucania - terra sangue e magial'ultima orama (2019)mademoisellemadre (2019)marriage storymartin edenmaryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmen in black: internationalmes jours de gloiremidsommar - il villaggio dei dannatimio fratello rincorre i dinosaurimoffiemondo sexymosulnever just a dream: stanley kubrick and eyes wide shutnevermindneviano.7 cherry lanepallottole in liberta'parthenonpasspartu': operazione doppiozeropelican bloodpets 2: vita da animaliphotographpolaroidpop black postapowidoki - il ritratto negatoprimula rossapsychosiaquel giorno d'estateraccolto amarorapina a stoccolmarare beastsrealmsred sea divingrestiamo amicirevenirrialtorocketmanroqaiasabbiasanctorumsaturday fictionscalesscherza con i fantise c'e' un aldila' sono fottuto: vita e cinema di claudio caligarisebergselfieserenity (2019)seules les betessh_t happensshadow of watershelter: addio all'edensir - cenerentola a mumbaiskate kitchensolesoledadspider-man: far from homestate funeralstuber - autista d'assaltosubmergencesupereroi senza superpoteriteen spirit - a un passo dal sognotesnotathe boy 2the burnt orange heresythe deepthe diverthe elevatorthe great green wallthe king (2019)the kingmakerthe laundromatthe lodgethe long walkthe mirror and the rascalthe nest (il nido)the painted birdthe perfect candidatethe quake - il terremoto del secolothe rider - il sogno di un cowboythe scarecrowsthe truththey say nothing stays the sameti presento patricktony drivertoy story 4un monde plus granduna famiglia al tappetoverdictvita segreta di maria capassowaiting for the barbarianswake up - il risvegliowasp networkwelcome home (2019)wolf call - minaccia in alto marewomanx-men: dark phoenixyou will die at 20zerozerozero - stagione 1zumiriki

991724 commenti su 41956 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net