chopper regia di Andrew Dominik Australia 2000
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

chopper (2000)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film CHOPPER

Titolo Originale: CHOPPER

RegiaAndrew Dominik

InterpretiKate Beahan, Vince Colosimo, David Field, Simon Lyndon, Eric Bana

Durata: h 1.34
NazionalitàAustralia 2000
Generedrammatico
Al cinema nel Luglio 2000

•  Altri film di Andrew Dominik

Trama del film Chopper

Fin dalla pi¨ tenera infanzia, l'australiano Mark "Chopper" Read ha sognato di diventare un vero duro, uno di quelli le cui imprese riempiono le pagine di "nera" dei giornali. Appena sedicenne, Mark attenta alla vita di un giudice, che ne esce illeso; rinchiuso in un carcere di massima sicurezza, malgrado la sua giovane etÓ assume ben presto un ruolo dominante presso i compagni di pena. Il suo carattere lo spinge a comportamenti autodistruttivi, tant'Ŕ che - liberato dopo otto anni - compie un nuovo crimine e torna dietro le sbarre, dove decide di scrivere le proprie memorie.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,30 / 10 (15 voti)6,30Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Chopper, 15 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  08/09/2018 21:40:53
   6½ / 10
Chopper è un personaggio imprevedibile, una variabile impazzita dai comportamenti a volte paradossali da mettere in crisi i suoi interlocutori. Quest'ultimi sono quasi tutti criminali di basso-medio cabotaggio ed il budget basso del film riesce a ben evidenziare il sottobosco di questo criminale sia dentro che fuori le patrie galere. Un compartamento tale da attirare l'attenzione dei media che ne rimangono affascinati e mettendolo al centro dell'attenzione. Un Eric Bana bravissimo in questo ruolo, tutt'altro che facile e di difficile definizione. Sopra le righe ma anche attento a non sforare ulteriormente. Buona anche la messa in scena di un esordiente Dominik, dallo stile secco e diretto.

Thorondir  @  15/03/2016 22:45:30
   8 / 10
L'esordio alla regia di Dominik è già un film che mette in chiaro il talento del regista australiano. Nella sua opera la forma è sostanza e la fotografia "sparata" è la forma filmica dei personaggi portati in scena: uomini borderline, criminali, tossici, prostitute, sbandati. Il peggio del peggio e Dominik sembra voler sporcare ulteriormente gli uomini trasportandoli in un mondo che sembra quasi "virtuale". Chopper è il re di questo mondo, "un uomo qualsiasi con la passione per la tortura". Il film è questo: una versione iperbolica, grottesca e tirata ai limiti del criminale Read e ogni singolo movimento della macchina da presa di Dominik, ogni singola variazione di colore nella fotografia è congeniale a quella precisa scena. Senza voler essere politico, Chopper è un film sull'insensatezza umana, un'opera che sfruttando la sua anima pulp e grottesca dice molti di più sulla realtà di tanti pseudo drammi realistici. Eric Bana forse nella sua miglior interpretazione di sempre.

pinhead88  @  06/01/2015 12:56:23
   6½ / 10
A me è piaciuto.
Brandon Read aka Chopper non è un personaggio che si vede spesso al Cinema.
L'ironia in questo caso non l'ho trovata per niente fastidiosa.
Forse però una versione meno romanzata sarebbe stata più incisiva.
Non resta che leggersi la biografia.

MonkeyIsland  @  15/10/2014 23:49:39
   4½ / 10
Nonostante la prova di Bana sia eccelsa quest'opera prima di Dominik mi è sembrata guardare quasi esclusivamente alla forma e poco alla sostanza e perdendosi tra inutili verbosità e cliché di ogni tipo.
A peggiorare le cose ci si mette un doppiaggio che definire amatoriale e ridicolo è riduttivo..

Matteoxr6  @  17/01/2014 22:54:41
   4½ / 10
Voto così alto solo perché un sorprendente Eric Bana riesce a tirare fuori un'interpretazione impeccabile. Per il resto mi ha annoiato molto.

Nota per il doppiaggio: vi consiglio di guardarlo in originale perché l'adattamento italiano è da pezzenti. Per fortuna sono rarissimi i casi in cui i produttori trovano un accordo con la scuola milanese, che vale meno di zero rispetto a quella romana. Davvero, recitazione pessima e parlata milanese: uno scempio imbarazzante.

Spera  @  07/04/2013 14:56:57
   7 / 10
Si poteva fare meglio. Questo è quello che ho pensato alla fine perchè il film mi è piaciuto. Non riguardo all'ambientazione, alla fotografia e alle scenografie, sia pur povere ma che secondo me sono il punto di forza del film, ma riguardo a sceneggiatura e trama forse si poteva fare qualcosa di un pò più coinvolgente anche se devo dire che ho guardato tutto il film in una tirata senza mai staccare lo sguardo.
Secondo me i punti di forza del film sono proprio quelli non apprezzati nei commenti qui sotto: la fotografia, a mio avviso azzeccatissima, onirica e monocromatica, portata all'estremo proprio in carcere ci presenta una visione molto originale e forse mai vista: la prigione diventa un luogo poverissimo, dipinto da una luce verdastra, quasi monocromatica, un limbo da cui sarà difficilissimo stare fuori. Si avvicina molto all'inferno e questa atmosfera onirica ci introduce alla vita di uno dei criminali più pericolosi d'Australia tirando fuori anche qualche scene degna di nota che non si dimenticherà facilmente.
Eric Bana come non lo avevamo mai visto, dio quant'è forte in questo film!
In conclusione non mi sembra nemmeno poi tanto sconclusionato o frammentario, anzi la storia è abbastanza lineare e mette in grado di capire i vari momenti e lo scorrere degli eventi.
Alla fine mi sono chiesto quale fosse il vero messaggio del regista ponendomi così qualche interrogativo: beh, il regista si ispira a una storia vera, a una vita vera e pertanto, come tante vite, le si assaggia e ne si prende ciò di cui ci sembra la storia voglia fare tesoro.
Tanto per cambiare viene fuori quanto la nostra società sia marcia confondendo i buoni con cattivi e viceversa.
Un confronto con REFN sarebbe esagerato ma in alcuni momenti mi ha ricordato i suoi primi film.

outsider  @  10/02/2013 11:30:03
   6½ / 10
non mi è mai piaciuto eric bana, anche se certamente ha le sue qualità. qui le dimostra in quanto riesce a essere diverso dagli altri ruoli interpretati e si cala perfettamente nel personaggio. sono rimasto sorpreso.

il film è un pò scarno, i colori volutamente opachi e monocromatici.

ottimo il casting e il make-up artists. Vedi come reali i delinquentelli con la pelle rovinata, di probabile origine misto ispanica, con le improbabili barbe e baffi a disegno strano.

Un film che dipinge bene degradazione e feccia sociale, scorrendo abbastanza bene la storia infelice e fondamentalmente inutile di un criminale psicologicamente deviato, come solo deviato può essere un assassino plurimo e crudele.

Finale in stile USA. Credo che Cruise, volendo, avrebbe fatto meglio di Bana, contribuendo agli incassi che sarebbero divenuti stratosferici.

Invia una mail all'autore del commento DjAlan78  @  21/11/2012 13:29:08
   6½ / 10
Eccellente Eric Bana, la cui sola interpretazione vale la visione del film.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  27/09/2012 11:05:47
   5 / 10
Mark Brandon "Chopper" Read è sicuramente un tipo sopra le righe.
Egocentrico, esibizionista, probabilmente anche mitomane è conosciuto per essere (stato) uno dei più pericolosi criminali australiani.Gli vengono attribuiti ben 19 omicidi, anche se a quanto pare la cifra è stata gonfiata dallo stesso personaggio mosso dal suo enorme ego.
Andrew Dominik ne propone una biografia romanzata tra gli anni passati sin da giovanissimo in carcere e quelli da uomo libero a sguazzare tra locali dalla dubbia reputazione e loschi figuri.
Il film gode di una buona partenza e poco altro.Non per colpa di Eric Bana che quasi irriconoscibile e ingrassato a puntino fornisce una performance coi fiocchi sulla quale incide solo in minima parte il disastroso doppiaggio.
Il resto è un resoconto sgangherato di avvenimenti che hanno segnato la vita di Chopper, si vorrebbe approcciare e scandagliare la follia di quest'uomo, affabile e dotato di una discreta ironia, eppure capace di scatenare una ferocia senza pari.
L'omicidio di cui si macchia in carcere ha il suo bell'impatto, come le scene in cui indifferente alla paura e al dolore viene pugnalato a ripetizione da un compagno di cella o si fa mozzare le orecchie per ottenere ciò che desidera.
La pellicola però non penetra mai la superficie, offre sfumature bizzarre, quasi parodistiche, ma lascia troppo campo a dialoghi scialbi provocatori di fastidiose verbosità, inoltre le situazioni limite colpiscono per crudezza ma non riescono a chiarire molto riguardo la personalità di quest'uomo, tra l'altro chiamato a intervenire in show televisivi, apprezzato autore di bestsellers e pure musicista.
Si potrebbe fare un paragone un po' forzato con "Bronson" , questo "Chopper" ne sembra una versione antecedente, purtroppo Dominik non è Refn e maneggia malamente gli aspetti più grotteschi sui quali avrebbe voluto/dovuto puntare forte.

popoviasproni  @  10/06/2012 22:59:39
   6½ / 10
Drammatica, bizzarra e seducente biografia di un personaggio tanto coraggioso quanto tremendamente stupido.
Ottima performance di Bana.

benzo24  @  01/02/2011 12:41:33
   8 / 10
ricordo con piacere la visione di questo film, grezzo e affascinante. ottimo bana.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento goat  @  30/01/2011 10:03:03
   7½ / 10
a me questa versione un po' romanzata della vita di uncle chop è sempre piaciuta.
si vede che è un'opera abbastanza grezza e con una struttura traballante, ma è anche un mix fascinoso di noir e commedia. davvero, il film riesce ad essere feroce e assolutamente esilarante anche nella stessa scena, vedasi -spoilerini- l'accoltellamento subito da read in prigione ("what's with this kung fu in the morning?") o la scena in cui chop si fa tagliare le orecchie (mentre, calmo e posato, dice al suo amico che non lo odia, ma gli ha spezzato il cuore).
eric bana a livelli incredibili, più che un'interpretazione questa è una metamorfosi.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  08/11/2009 23:42:00
   4 / 10
Andrew Dominik è un gran regista e il suo esordio cinematografico non gli rende sicuramente giustizia...girato con pochissimi mezzi, il film racconta la storia di Mark Chopper Read, un pazzo omicida torturatore capace di sfruttare la sua pessima immagine a suo vantaggio attraverso libri - best seller - interviste e programmi tv. Un uomo impresentabile e sgradevole, caratterizzato da denti marci e orecchie mozzate, reso alla perfezione da un Eric Bana ai massimi livelli: è un attore che non ho mai digerito, monoespressivo fino alla nausea, ma qui è davvero impressionante per un immedesimazione degna di un grande trasformista.
Il resto purtroppo è davvero poca roba: sceneggiatura caotica, clichè di ogni tipo - vedi su tutto le tanto famigerate sequenze velocizzate in questo caso prese come metafora dello sniffare cocaina - fotografia sterile, un doppiaggio ridicolo e una manciata di momenti in cui Dominik vira verso l'onirico senza mai creare una sola scena davvero suggestiva....salvabile il cast e i primi 20 minuti, ma è troppo poco mi aspettavo tutt'altro. Cmq, per dovere di cronaca, a sei anni da questo pastrocchio il regista neozelandese dirigerà quel mezzo capolavoro di Jasse James, dimostrando di essere uno di spessore....peccato che sia un film passato del tutto inosservato nonostante la grandissima prova di Brad Pitt.

USELESS  @  19/04/2009 08:04:56
   8 / 10
Bel Film/Documento tratto da una storia vera e il tizio esiste realmente e certe cose le ha fatte davvero! (Mark Brandon Chopper Read)
http://www.chopperread.com/

APone  @  21/01/2007 13:09:53
   5½ / 10
Come fa un pluriomicida, torturatore, reo confesso a diventare ricco?
Semplice, scrive un BestSeller!

Trasposizione cinematografica di una storia vera (o cmq parte di essa).
Questo film ci da un idea di quanto la società moderna può cadere in basso traformando un pluriomicida in un ricco ed idolatrato scrittore.
Bana interpreta un personaggio squilibrato, violento, a cui piace uccidere, tutt'altro che profondo e fatto di solo istinto ed azione. Un freddo killer che dopo aver premuto il grilletto però si sente in colpa e porta la vittima all'ospedale!
Il film di per sè è un po lento, frammentato.
Non è riuscito ad interessarmi + di tanto e di certo questo doppiaggio in italiano (davvero poco azzeccato) non aiuta!
Poteva essere un buono spunto per un film, purtroppo non è stato sfruttato a dovere.
INCOMPIUTO

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1049816 commenti su 50709 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

7 BOXESBLIND WARCACCIA GROSSACHAINED FOR LIFECHIEF OF STATION - VERITA' A TUTTI I COSTICONFESSIONI DI UN ASSASSINOCONTRO 4 BANDIERECUGINE MIEDAREDEVIL - IL CORRIERE DELLA MORTEDAUGHTER OF DARKNESSDISAPPEAR COMPLETELYDOUBLE BLINDGIRL FLU - MI CHIAMANO BIRDGUIDA ALL'OMICIDIO PERFETTOI 27 GIORNI DEL PIANETA SIGMAINTIMITA' PROIBITA DI UNA GIOVANE SPOSALE DIECI LUNE DI MIELE DI BARBABLU'MERCY (2023)NOTTI ROSSEORION E IL BUIOOSCENITA'RAPE IN PUBLIC SEASANGUE CHIAMA SANGUESPECIAL DELIVERYSUSSURRI - IL RESPIRO DEL TERRORETHE BELGIAN WAVETHE DEVIL'S DOORWAYTHE EXECUTIONTHE GLENARMA TAPESTHE PAINTERTHE WAITUNA SECONDA OCCASIONEUNA TORTA DA FAVOLAUN'ESTATE DA RICORDARE (2023)VENDETTA MORTALE (2023)WHAM!

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net