brama di vivere regia di Vincente Minnelli USA 1956
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

brama di vivere (1956)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film BRAMA DI VIVERE

Titolo Originale: LUST FOR LIFE

RegiaVincente Minnelli

InterpretiKirk Douglas, Anthony Quinn, James Donald, Pamela Brown, Everett Sloane, Niall MacGinnis, Noel Purcell, Henry Daniell, Madge Kennedy, Jill Bennett, Lionel Jeffries, Laurence Naismith, Eric Pohlmann, Jeanette Sterke, Toni Gerry, Claire Du Brey, Helen Van Tuyl

Durata: h 2.02
NazionalitàUSA 1956
Generebiografico
Al cinema nel Luglio 1956

•  Altri film di Vincente Minnelli

Trama del film Brama di vivere

Il grande pittore Van Gogh raccontato nel bene e nel male, nella sua follia d'artista, nella sua geniale schizofrenia. Contrapposto a un Gauguin razionale, Van Gogh Ŕ l'estro in persona, Ŕ il massimo della sensibilitÓ e dell'emotivitÓ. Il regista ripercorre le vicende principali della sua vita (il rapporto e poi la rottura con Gauguin, la famiglia, il taglio dell'orecchio) in un'ottica di "diversitÓ", dove arte e follia viaggiano parallele.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,44 / 10 (17 voti)7,44Grafico
Miglior attore non protagonista (Anthony Quinn)
VINCITORE DI 1 PREMIO OSCAR:
Miglior attore non protagonista (Anthony Quinn)
Miglior attore in un film drammatico (Kirk Douglas)
VINCITORE DI 1 PREMIO GOLDEN GLOBE:
Miglior attore in un film drammatico (Kirk Douglas)
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Brama di vivere, 17 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

DogDayAfternoon  @  30/01/2016 12:29:46
   7 / 10
A parte gli aneddoti più notori, colpevolmente non conoscevo la storia di Vincent Van Gogh. Leggendo un po' in rete e nei commenti precedenti, sembra che il film sia abbastanza fedele nel rappresentare la vita drammatica del celebre pittore, anche se ovviamente devono essere state fatte delle scelte su quali episodi focalizzarsi. Come biopic mi pare comunque abbastanza riuscito dal punto di vista di condensare in un paio d'ore di film una vita intera.

In realtà però mi aspettavo di più. Soprattutto la prima parte l'ho trovata molto antiquata nei dialoghi e nel modo di rappresentare alcune situazioni; fortunatamente con il progredire del film, in particolare con il crescere della pazzia di Van Gogh, il tutto si fa più interessante e coinvolgente.

Ero un po' scettico sulla scelta di Kirk Douglas come interprete del pittore, invece devo dire che mi ha stupito, non tanto per la bravura dell'attore che è indiscussa e di cui non avevo dubbi, quanto sulla somiglianza fisica con Van Gogh. Molto buona anche la prova di Anthony Quinn nella parte di Gauguin, e la rappresentazione dell'amicizia tormentata tra i due pittori.

Infine, emozionanti anche le riproduzioni dei quadri, vera anima del film e della vita del pittore.

Il mio è un voto contestualizzato, perché ad oggi credo rimanga un buon film biografico con aspetti molto positivi ma con addosso parecchie dita di polvere.

ZanoDenis  @  02/10/2015 13:55:13
   7½ / 10
Un buonissimo biopic sulla disgraziata vita di un pittore geniale, mi è piaciuta veramente la descrizione di Van Gogh in questo film, tratteggiato e caratterizzato benissimo da un Kirk Douglas ispiratissimo, oltre che molto somigliante.
Vengono rese benissimo le difficoltà della vita del pittore, tutte le sue varie disavventure, si riesce a mettere un po di tutto, dalla sua voglia di aiutare il prossimo, allo speciale rapporto col fratello Theo, viene incluso anche il rapporto contrastante con Gauguin. Ottima la caratterizzazione della sua pazzia, che sorge pian piano e riesce a colpire lo spettatore (qui veramene bravissimo Douglas). Nonostante tutti questi tratti vengano approfonditi abbastanza bene, vi è spazio anche per la parte artistica della biografia di Van Gogh, la costruzione dei suoi quadri, tutte le sue ispirazioni, e in questo caso c'è un grande lavoro da parte degli scenografi che sono riusciti a ricostruire molto bene le location care a Van Gogh, veramente impressionante, ovviamente in questo pacchetto è inclusa anche la delusione del pittore nel non vedere riconosciuto il suo lavoro quando era in vita, bellissima la fotografia, molto cromatica, con colori caldi che si sposano perfettamente con i paesaggi di Van Gogh.

Bello, veramente un bel film, consigliato ai fan di Van Gogh e anche a chi vuole rifarsi gli occhi con le sue opere, di cui il film è pieno. Consigliato

Goldust  @  07/09/2015 16:06:51
   7 / 10
Accorato biopic sulla vita di Van Gogh, dalla sua iniziale vocazione a diventare pastore protestante fino all'esplosione del suo furioso talento per la pittura e quindi alla fatale follia. Genio e sregolatezza all'ennesima potenza, come la strana amicizia col più razionale ed ordinato Gauguin ( un ottimo Anthony Quinn ) tende a sottolineare; come opera è forse un pò troppo melodrammatica, anche se i momenti vissuti dal protagonista lasciano poco margine di manovra per imboccare una strada differente. C'è comunque un grande lavoro di ricerca di Minnelli, che ambienta la storia nei luoghi realmente ritratti dal famoso pittore nei suoi dipinti, percui il pollice è alto.

Ape1  @  30/09/2013 14:25:39
   9 / 10
Intepretazione sublime di Kirk Douglas, film di rara umanità. Non cercherei quello che non c'è nel film (come mi pare faccia qualcuno) ma quello che c'è. Ed è tanto. Incredibili le emozioni visive che ci fornisce un Minnelli particolamente profondo ed ispirato ( d'altronde lui era un appassioinato di pittura). Per me migliore del film di Altman su analogo soggetto, nonostante anche in quel film l'attore principale (Tim Roth) si faccia onore. Da vedere in inglese per apprezzare la recitazione degli autori perchè il doppiaggio italiano è assurdo (Van Gogh parla come John Wayne, stesso doppiatore e identica interpretazione... ma forse anche Wayne in lingua originale sarebbe stato un po' meglio rispetto a quanto restituito dal pessimo doppiaggio italiano degli anni '50...)

2 risposte al commento
Ultima risposta 31/10/2013 19.47.43
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI atticus  @  14/10/2012 00:55:01
   9 / 10
Minnelli come Van Gogh, arti visive che si fondono e danno vita a un film maestoso e fiammeggiante, la summa sperimentalista del regista (insieme a "Un americano a Parigi") che, partendo dal romanzo biografico di Irving Stone, porta in scena la storia di un tormento artistico dove i travagli spirituali e psicologici divengono motore indispensabile per la creazione e l'accettazione personale.
Non un semplice biopic ma un susseguirsi di emozioni straordinarie dettate dai cromatismi naturali dei veri luoghi in cui Van Gogh dipinse, e che sfumano nelle tavolozze immortali del pittore, e dalla recitazione superiore ad ogni lode di un grandissimo Kirk Douglas, corpo e anima devastata e ferocemente divorata dall'estro della vita.
Un film letteralmente magnifico, tra i risultati più alti e personali mai raggiunti da Minnelli che direttamente poteva osservare gli effetti di un'irrimediabile angoscia artistica attraverso il dramma umano della moglie Judy Garland.

colorants  @  01/09/2012 17:08:50
   7 / 10
Quando sil egge prima un libro e poi si guarda il film tratto da esso non si può che rimanere delusi. Ma penso sia del tutto naturale, impossibile riprendere ogni pagina e ogni parola in sole due ore. La vita del protagonista scorre velocemente e riassunta in ogni sua parte, trascurata in alcuni aspetti. Ringrazio vivamente Minnelli per aver accompagnato ogni passaggio biogrfico con le creazioni artistiche, riprendendo spesso e volentieri scenografie ritratte dal pittore stesso, questo magico accostamento vale il 7.

Invia una mail all'autore del commento mcnapo89  @  22/02/2010 13:17:50
   8 / 10
Stupenda pellicola che riesce a cogliere il grande amore e la travolgente passione di Van Gogh per la pittura...ottima interpretazione ed una memorabile esposizione della sue migliori opere....BELLISSIMO!!!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  02/06/2009 22:03:23
   7 / 10
Fare un film sulla vita di Van Gogh è un'impresa ardua, e in effetti non è stato facile. La risposta del cast è stata ottima, meno quella del pubblico. Film ricco di riferimenti storici legati all'esistenza di quest'artista non priva di enormi conflitti interiori. Molte scene di impatto e piene di lavori di Van Gogh. A me è piaciuto, ma nulla di trascendentale. Meritato L'oscar a Quinn e grande interpretazione di Kirk Douglas, il pezzo pregiato del film.

2 risposte al commento
Ultima risposta 02/06/2009 22.14.36
Visualizza / Rispondi al commento
LoSpaccone  @  08/03/2009 12:21:03
   7 / 10
Film strabiliante per l'uso dei colori e delle immagini ma deludente nell'analisi dei motivi del tormento di Van Gogh. Il film alla fine è una biografia onesta, che non va in profondità, confezionata però stupendamente grazie alla regia di Minnelli e alle grandi interpretazioni di Douglas e Quinn. Tuttosommato discreto.

gasy  @  27/12/2008 23:38:47
   8 / 10
Gran bel film con un bravissimo Douglas e uno strepitoso Quinn. Molto interessante e ben fatto. Bella la fotografia.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  22/05/2008 14:54:46
   7½ / 10
Vedere tutti i miei pittori preferiti in questo film mi ha emozionato! Pissarro, Monet, Gaugin… e naturalmente il genio Van Gogh. La sua storia qui è raccontata discretamente bene, i momenti felici e tristi del pittore si abbinano con le immagini dei suoi quadri e danno una carica emotiva non da poco (ovviamente, se piace l’impressionismo). I suoi sentimenti li sentiamo nelle sue pennellate, nei suoi colori e nelle sue poesie. Il suo modo di dipingere era perfetto. Non credevo che avessero fatto il film sulla vita di Van Gogh, per fortuna l’ho saputo in tempo per vederlo su rete4. E poi avevo poche aspettative sul film ma mi sono ricreduto.
Bravi gli attori.
Un difettuccio però lo si può notare nella regia un pochino anonima.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  19/05/2008 22:15:33
   8½ / 10
con una vita come quella di Van Gogh era facile fare un grande film e Minnelli è il regista giusto!
bravi tutti protagonisti in questo viaggio in una mente malata ma legata a un grande talento...questo film ha fatto nascere in me la curiosità di andare a documentarmi sulla vita dell'artista!ed è bellissimo vedere il suo modo di cambiare stile di disegno in base alla sua situazione personale...il film riesce molto bene in questo facendo vedere allo spettatore molti quadri!
appassionante

Piotr  @  23/01/2008 20:56:06
   8 / 10
Fare un film che parli della vita e delle opere di un artista così immenso e controverso non è mai facile; ma farlo come e stato fatto questo, beh, devo dire ha qualcosa di raro e nobilitante. E' un'impresa ardua infatti, concentrare in 2 ore circa, la vita di uno dei più grandi artisti di tutti i tempi (e giudicando in modo affrettato, potrebbe sembrare un'opera superficiale questa di Minnelli); ma attenzione, così non è. Infatti la storia è ben bilanciata (i periodi salienti della vita dell'artista sono rappresentati tutti), inoltre la sceneggiatura è corretta e dà scorrevolezza al lungometraggio. Un elogio paticolare va alla scenografia e alla fotografia, che insieme all'interpretazione di Kirk Douglas rappresentano il meglio di questo Kolossal. Una citazione di merito infine, all'interprete di Gaugin (Anthony Quinn), nonchè alle musiche di Miklos Rosza (come sempre grandiose, da kolossal appunto).

Invia una mail all'autore del commento Agredei  @  10/09/2007 00:43:31
   3 / 10
Devo dire che ho visto il film dopo aver letto l'omonimo libro di Irving Stone, da cui è tratto.
Per quanto sia superba la prova di Kirk Douglas, ritengo pessimo il film perchè trascura colpevolmente aspetti della vita di Van Gogh fondamentali, quali, ad esempio, il rapporto tenero e generoso con il fratello Theo, lo stoicismo e l'umanità di Vincent, il turbamento nei confronti dell'amore. Aspetto quest'ultimo incredibilmente totalmente ignorato nel film! Non v'è traccia delle ripetute angosce amorose patite da Van Gogh, angosce che hanno marcato indelebilmente la sensibilità, l'inquietudine e la vita del pittore. Non sono neanche vagamente accennate le enormi difficoltà artistiche e personali che Van Gogh ha dovuto sopportare, patendo la fame perchè sceglieva di spendere i pochi soldi in tele e colori invece che in cibo; sopportando le critiche e gli insulti dei maestri della pittura del suo tempo, che non comprendevano il suo talento. Il rapporto con Gaughin è falsato, ignorati i rapporti con tutti i maggiori impressionisti e post impressionisti con cui Van Gogh è cresciuto artisticamente.

Insomma per non farla troppo lunga pessima scelta degli aspetti della vita del pittora da trattare: il regista ha scelto di omettere aspetti fondamentali della biogafia di Van Gogh, per soffermarsi su momenti secondari e talvolta trascurabili. Film troppo lacunoso per contenuti e trasporto, rispetto alla vera storia di Vincent Van Gogh e di suo fratello Theo.

2 risposte al commento
Ultima risposta 19/09/2008 00.37.00
Visualizza / Rispondi al commento
Dick  @  06/08/2007 14:28:50
   8 / 10
Bel film sul celebre pittore vivificato dalla forte e coinvolgente interpretazione di Douglas.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento Giordano Biagio  @  12/07/2007 11:57:11
   8 / 10
Film di buona qualità visiva. La trama riflette con credibilità il dissidio artistico vissuto tra Van Gogh e Gauguin.

Interessanti i numerosi accostamenti tra ritratti dei personaggi e quadri di Van Goh.

Nel complesso una sceneggiatura che dà forza emotiva e passionalità ai personaggi, come la realtà dei fatti biografici dei due artisti richiedeva.

Passioni e solitudini si intrecciano indissolubilmente fino alla tragedia.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  10/07/2007 21:46:23
   7 / 10
Ambizioso e tormentato biopic (beh oggi si direbbe così) sulla vita altrettanto tormentata di Vincent Van Gogh, con un Douglas letteralmente superlativo.
Per quel poco che ricordo, direi che si tratti del film più sofferto della carriera di Minnelli, anche se non è esattamente tra i miei favoriti del regista

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

abigail (2024)accattaromaancora un'estateanother endanselmarcadianaugure - ritorno alle originiautobiography - il ragazzo e il generaleback to blackbrigitte bardot forevercattiverie a domicilioc'era una volta in bhutanchallengerscivil warcoincidenze d'amorecome fratelli - abang e adikconfidenzadamseldicono di tedrive-away dollsdune - parte duee la festa continua!ennio doris - c'e' anche domanieravamo bambinifantastic machinefino alla fine della musicaflaminiaforce of nature - oltre l'inganno
 NEW
furiosa: a mad max sagagarfield - una missione gustosaghostbusters - minaccia glaciale
 NEW
girasoligli agnelli possono pascolare in pacegodzilla e kong - il nuovo imperoi dannatii delinquentii misteri del bar etoileif - gli amici immaginariil caso josetteil cassetto segretoil coraggio di blancheil diavolo e' dragan cyganil gusto delle coseil mio amico robotil mio posto e' quiil posto (2024)il regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoil teorema di margheritaimaginaryinshallah a boy
 NEW
io e il seccokina e yuk alla scoperta del mondokung fu panda 4la moglie del presidentela profezia del malela seconda vitala terra promessala zona d'interessel'estate di cleolos colonos
 NEW
marcello miomay decembermemory (2023)metamorphosis (2024)monkey manmothers' instinctneve (2024)niente da perdere (2024)non volere volareomen - l'origine del presagio
 HOT R
povere creature!priscillarace for glory - audi vs lanciarebel moon - parte 2: la sfregiatricered (2022)ricky stanicky - l'amico immaginarioritratto di un amoreroad house (2024)samadsaro' con tese solo fossi un orsosei fratellishirley: in corsa per la casa biancasolo per mesopravvissuti (2022)spy x family code: whitesull'adamant - dove l'impossibile diventa possibilesuperlunatatami - una donna in lotta per la liberta'the animal kingdomthe fall guythe rapture - le ravissement
 NEW
ti mangio il cuoretito e vinni - a tutto ritmototem - il mio soletroppo azzurroun altro ferragostoun mondo a parte (2024)una spiegazione per tuttouna storia nera
 NEW
vangelo secondo mariavita da gattovite vendute (2024)zafira, l'ultima reginazamora

1050793 commenti su 50771 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

BLACKOUT (2023)BURNING DAYSCABRINICURSE OF HUMPTY DUMPTY 3GORATHHUMANEIL CLAN DEL QUARTIERE LATINOIL MOSTRUOSO DOTTOR CRIMENIL PRINCIPE DEL MIO CUOREIL SENSO DELLA VERTIGINELA NOTTE DEGLI AMANTILEDALISA FRANKENSTEINMAGGIE MOORE(S) - UN OMICIDIO DI TROPPOMORBOSITA'ONCE WITHIN A TIMEPENSIVEQUESTA VOLTA PARLIAMO DI UOMINISONG OF THE FLYTERRORE SULL'ISOLA DELL'AMORETHE AFTERTHE CURSE OF THE CLOWN MOTELTHE DEEP DARKTHE JACK IN THE BOX RISESTHE PHANTOM FROM 10.000 LEAGUES

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net