black mass - l'ultimo gangster regia di Scott Cooper USA 2015
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

black mass - l'ultimo gangster (2015)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film BLACK MASS - L'ULTIMO GANGSTER

Titolo Originale: BLACK MASS

RegiaScott Cooper

InterpretiJohnny Depp, Joel Edgerton, Dakota Johnson, Juno Temple, Rory Cochrane

Durata: h 2.02
NazionalitàUSA 2015
Generedrammatico
Al cinema nell'Ottobre 2015

•  Altri film di Scott Cooper

Trama del film Black mass - l'ultimo gangster

Nella Boston degli anni Settanta, l'agente dell'Fbi John Connolly (Joel Edgerton) convince il mafioso irlandese James "Whitey" Bulger (Johnny Depp) a collaborare con la giustizia per mettere fuori dai giochi il loro nemico comune: la mafia italiana. La loro alleanza contro ogni regola degenera per˛ ben presto e permette a Whitey di sfuggire alle autoritÓ, di consolidare il proprio potere e di diventare uno dei gangster pi¨ spietati e potenti della storia della cittÓ.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,09 / 10 (49 voti)6,09Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Black mass - l'ultimo gangster, 49 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

DarkRareMirko  @  08/02/2023 00:48:01
   6½ / 10
Non mi ha colpito più di tanto; gangster movie linearissimo, derivativo (la sequenza della ricetta confessata è copiata dal "buffo" con Joe Pesci, in Goodfellas), valido e nulla più.
Buon cast non sempre ben sfruttato, nella media Depp (sulla scia di Nemico pubblico n. 1).

Mauro@Lanari  @  10/01/2023 19:25:38
   4½ / 10
Leggo un po' ovunque che l'indecisione registic'a dare alla gangster story un taglio preciso purchessia, epico, intimista, sociale, metaforico, sia stata salvat'in corner dal ritorno di Depp a un ruol'impegnato dopo la sin troppo lunga parentesi fra cose disneyane, burtoniane, improbabili commedie, ecc. Eppure, se il suo James "Whitey" Bulger non si dimentica è ancora per il mascheramento eccessivo, il makeup innaturale, le lenti a contatto azzurre, il naso e i capelli posticci da pasticciaccio in cui a far'il monaco sarebbe sufficiente l'abito e non i connotati psico-caratteriali. Così predomina "l'attore sul personaggio, l'interpretazione sulla finzione". Sono stati condotti anche troppi raffronti cogl'affreschi di Mann, Scorsese, Coppola, De Palma, Leone, "I Soprano". Mi limiterei al Depp di Dillinger che nel 2009 Mann rappresentò come moderno Robin Hood anticapitalista, e al "Fratelli" (1996) d'Abel Ferrara con le sue riflessioni vertiginose, mentre qui latitano entrambi gl'aspetti. Scott Cooper è un filmmaker "classico, minimalista, lontano da fronzoli autoriali", che forse si trova più a suo agio e dà il meglio di sé con plot e script in sintonia col proprio universo poetico (il dignitoso "Crazy Heart" del 2009), e invece si perde nella magniloquenza hollywoodiana d'un biopic mirante al blockbuster per lunghezza (123 minuti) e costi (53 milioni di dollari). Cast stellare con Joel Edgerton, Dakota Johnson, Peter Sarsgaard, Kevin Bacon, Benedict Cumberbatch sostanzialmente sottutilizzati quanto Depp.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Goldust  @  17/07/2021 10:55:48
   6½ / 10
Mezzo voto in più per la bella prova di un Johnny Depp calato con convinzione negli irriconoscibili panni del perfido James Burger. Per il resto è un gangster movie abbastanza convenzionale dove, sullo sfondo di una livida Boston anni settanta, ritroviamo tutti gli stilemi classici del genere: violenza, tradimenti, regolamenti di conti, avidità a carrettate e la solita connivenza tra malavita e politica. Un prodotto di routine comunque ben interpretato, meritevole senz'altro di una visione ( senza avere tuttavia aspettative troppo alte ).

Budojo Jocan  @  25/09/2020 18:21:45
   6 / 10
Speriamo sia davvero l'ultimo gangster, perché le loro storie sono più o meno tutte uguali in tutti i film di questo genere. Bravo Deep, anche se avrei evitato di infilargli in testa un uovo di struzzo per farlo sembrare un vecchio con la pelata (quel truccatore immagino sia stato arrestato dopo questo clamoroso scempio).
Insomma niente di nuovo sotto il sole (o meglio sotto il lampadario, visto che in soggiorno l'ho visto. Che poi a essere puntigliosi il lampadario era spento.) ma è sufficientemente studiato per non creare problemi intestinali allo spettatore e ci vuole bravura e astuzia anche in questo, quindi ok, 6 secco.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  26/05/2020 14:28:44
   6 / 10
Gangster movie apprezzabile ma quanto di più ordinario e convenzionale si possa fare.
Segue alla lettera i dettami imposti dal miglior narratore, Scorsese, nei capolavori "Goodfellas" e "Casinò", prendendo spunto dal suddetto anche nello svoglimento del più recente "The Departed" (il personaggio, molto più stupido ed incauto, interpretato da Edgerton, ovvero poliziotto di alto grado talpa collante con la malavita) ma rimanendo didascalico e generico su tutto, dalla storia diluita ai personaggi monodimensionali, senza sortire così quell'effetto di epico film gangster che spesso e volentieri sembra voler pretendere.
Come se adattare una drammatica storia vera, ricalcare le orme di Scorsese, e vendertelo via Johnny Depp con look stravolgente siano già una garanzia per un film come minimo grandioso, a prescindere da tutto il resto.

Guardabilissimo, ma originalità zero, uguale ad un altro migliaio venuti prima.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  05/04/2020 01:03:06
   7½ / 10
Come amante del genere Gangster Movie, non potevo farmi sfuggire Black mass, film che inseguo da parecchi anni e non sono mai riuscito a vedere.
Sembra proprio che dopo Chicago, New York, Los Angeles, sia il turno di Boston ad essere location d'elezione dei crime movies d'oltreoceano. E dire che la bella città del Massachussets fino a poco tempo fa era conosciuta per essere una delle culle della Rivoluzione Americana, la festa di San Patrizio, la città di Harvard e del MIT, e una delle capitali del basket con i mitici Celtics. Invece, da qualche anno, ispira film sul crimine, quasi sempre di buona o ottima fattura.
Black Mass, terzo film (in cronologia) del regista Scott Cooper, a differenza dei predecessori più illustri (The Departed, Mystic River, Gone Baby Gone), è basato su una storia vera, trattando la parabola di James "Whitey" Bulger (Johnny Depp), pericoloso ganster di origine (ovviamente) irlandese, dal 1975 fino alla metà degli anni '80 e della sua –incredibile, per come furono tollerati i suoi crimini più efferati- attività come informatore del FBI.
Il film si fa guardare e scivola via bene grazie alla giusta gestione del ritmo. C'è una buona azione e alcuni omicidi sono abbastanza agghiaccianti.
L'ambientazione non mette molto in risalto i luoghi ma pone allo spettatore più il contesto malavitoso e il modo di vedere e pensare della criminalità di quegli anni. Non mancano naturalmente gli accenni agli Italiani (mangiaspaghetti) sempre presenti in un palcoscenico malavitoso come per altro gli stessi Irlandesi non sono da meno.
Molto valida la fotografia, la scenografia e i costumi.
Il cast è capitanato dal bravissimo Johny Deep, emana con bravura l'anima nera e tormentata di Whitey. Joel Edgerton impersona l'ambizioso agente dell'FBI Jonh Connoly, padroneggia con disinvoltura un personaggio ambiguo, forse alle volte troppo sopra le righe nell'interpretazione ma pur sempre potente. Ottima e convincente l'interpretazione degli altri attori, dal buon Kevin Bacon, Benedict Cumberbatch, Jesse Plemons e Rory Cochrane.
Siamo distanti dai capolavori del genere, ma onestamente a me ha convinto parecchio, consiglio di guardarlo.

Jokerizzo  @  17/03/2020 10:01:22
   7½ / 10
Johnny Depp, a parte, il resto del cast è abbastanza sprecato.
Però il film merita una visione, soprattutto perché la storia (accaduta realmente) è interessante...anche se...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

JOKER1926  @  24/11/2019 23:13:32
   5 / 10
Non sempre un attore e un genere allettante possono salvare una produzione. Questa è la sensazione che avvertiamo nell'analisi di "Black Mass".
Nel film c'è la presenza di una grande star, Johnny Depp, ma la cosa non sposta equilibri. La storia proposta dalla regia di Cooper riguarda situazioni di criminalità irlandese (fatti realmente accaduti), l'interesse, in un primo momento, da parte di chi guarda, può svilupparsi celermente.
Il plot, dunque, è utile per creare anche delle aspettative intorno al prodotto, la confezione tecnica allestita nel frangente da Cooper è pure lodevole, i risultati però sono tutt'altro che indiscutibili.

"Black Mass" è pieno zeppo di cliché, tutto già visto insomma. La durata elefantiaca del prodotto certamente non aiuta, la prima parte può ancora reggere (specie per quanto riguarda il ritmo); la seconda parte non offre alcuna speranza. Ritmi troppo bassi e troppa prevedibilità, personaggi asettici e troppo spenti. Il film è una mezza carneficina che cerca, attraverso un'impostazione narrativa/espositiva vecchia maniera, di entusiasmare e sorprendere. Notiamo troppa semplicità e troppi orrendi schemi convenzionali. "Black Mass" è pura convenzionalità, non aggiunge nulla al genere gangster, ma quando si presenta il caso, toglie pure.

JOKER1926

VincVega  @  11/11/2018 14:51:15
   5 / 10
Biopic criminale guardabile ma evitabile, che non dice nulla di nuovo. Troppo lineare, senza virtuosismi e particolari sussulti. Anche le interpretazioni sono di livello medio, incluso Johnny Depp che sembra essere in un film di Tim Burton. Scorsese, Mann e compagnia (criminale) sono lontanissimi e Scott Cooper ha fatto molto meglio nei suoi film precedenti.

SANDROO  @  07/02/2018 23:08:37
   7½ / 10
frank193  @  27/12/2016 13:55:41
   6½ / 10
Coinvolgente anche se un po' noioso.
Molto bravo Depp.
Bravi tutto il resto del cast.

TopoXL  @  28/10/2016 09:51:33
   6 / 10
storia solida.
un po' pallosetto.
brovo depp.

antoeboli  @  02/09/2016 13:33:35
   8 / 10
Un film gangster dove l interpretazione di Depp e il suo trucco , la sua mimica facciale , il suo sguardo di ghiaccio , danno tutto al film .
Senza il suo personaggio sarebbe un classico movie gangster che ci propinano in tutte le salse .
Belle alcune situazioni particolarmente sanguinarie e violente, e ottima prova del cast in generale , tra cui spiccano un ottimo Joel Edgerton,Benedict Cumbertach e Jesse Plemons , senza dimenticare un sempreverde K.Bacon .
Registicamente il film non è neanche questo spettacolo anzi , ma la recitazione e la storia coinvolgono molto .

Trixter  @  28/03/2016 10:09:07
   6½ / 10
Direi una regia solida, una sceneggiatura lineare e senza grandi sbavature ed un'ottima prova attoriale di Johnny Depp (anche se il trucco non risulterà memorabile). Penso, però, che se hai intenzione di girare un gangster movie, tenuto conto che la materia è stata sviscerata ormai in mille altre pellicole, o riesci a fare il "filmone" o, altrimenti, rischi di restare nel dimenticatoio. E, ahimè, Black Mass non è certo un filmone: per carità, si lascia guardare e risulta pure interessante, la storia su Bulger è raccontata in modo pulito e abbastanza semplice, anche la Boston dei '70 mi è piaciuta molto. Ma forse qualche guizzo in più e un pò di "anima" avrebbero reso il film più coinvolgente e meno distaccato. Comunque sufficiente.

Thorondir  @  22/03/2016 23:23:54
   4½ / 10
Black mass mi ha dato lo stesso effetto (forse ancora più ingigantito) che mi aveva dato il precedente film di Cooper, "Il fuoco della vendetta": ben confezionato, girato dignitosamente, storia dai diversi risvolti e il nulla. Il cinema di Cooper, tolto il debutto, non mi ha mai trasmesso nulla. Black mass è il classico film di "figurine". Tanti volti, buoni attori, la storia da gangster movie già masticata decine e decine di volte e il ripetersi continuo di stereotipi. C'è tutto: la mafia italiana, il criminale cattivissimo, il poliziotto corrotto, i fiancheggiatori spifferoni. Tutto ma proprio tutto il coacervo di clichè che ci si aspetterebbe da un film di questo tipo. Nessuno spunto di sceneggiatura, neanche una inqudratura o una singola scena che rimane impressa per forza, impatto visivo, interpretazione attoriale. Tutto precisino e ben costruito ma totalmente privo di pathos. Johnny Depp in uno dei ruoli più forzati e probabilmente "sbagliati" della sua carriera.

camifilm  @  13/03/2016 17:32:44
   7 / 10
Un film che scorre piacevolmente.
Basato su personaggi realmente esistiti.
Non è un film macchietta su stereotipi gangster e mangia spaghetti.
Film crudo, sincero, pane al pane e vino al vino. Violento quanto basta, e non splatter.

Da visionare almeno una volta. Buonissima la recitazione di Johnny Depp e dei co-protagonisti, un po' sottotono le interpretazioni dei comprimari.

Alex22g  @  03/03/2016 20:04:40
   7½ / 10
Secondo me siamo di fronte ad un ottimo film nel suo genere. Credo che in generale le aspettative fossero troppo alte ( ci si aspettava magari un nuovo Blow o Nemico pubblico ) mentre il film Ŕ molto pi¨ "normale" e senza particolari guizzi anche registici.
Depp l'ho trovato molto bravo e forse il cast secondario poteva essere utilizzato meglio, ma nel complesso il film scorre bene e resta interessante dall'inizio alla fine . Due tre scene in particolare mi hanno colpito grazie alla recitazione di Depp ed inoltre musica e fotografia sono notevoli. La violenza Ŕ ben presente ma non invasiva.

1 risposta al commento
Ultima risposta 04/03/2016 21.09.36
Visualizza / Rispondi al commento
Sestri Potente  @  22/02/2016 13:34:14
   6 / 10
Non mi ha per niente emozionato: come è stato già scritto nella recensione sotto, non aggiunge assolutamente nulla di nuovo al genere gangster movie (anche perché si tratta di una biografia).
Parliamo comunque di un film solido che tiene bene e incuriosisce fino alla fine; giudico positiva la sua visione perché non conoscevo assolutamente il personaggio.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR wicker  @  25/01/2016 19:44:36
   6½ / 10
Film che non aggiunge nulla al filone dei gangster movie..
Un'accozzaglia di luoghi comuni sui quali si eleva la buona prova di Deep (finalmente dopo alcune recitazioni così,così).
La sceneggiatura è anche abbastanza buona e non si rischia neanche di fare troppa confusione con i nom dei personaggi,dato che sono un numero abbastanza esiguo.
Buona fedeltà alla realtà dei fatti,Bella fotografia di una Boston gelida e impersonale..proprio come il protagonista.

kastalya  @  18/01/2016 11:13:57
   8 / 10
Trovo bassissima la media di questo film!

Non sarà probabilmente il film più orginiale della storia del cinema.... ma tratta di una storia vera, che se in parte sa di già visto, riesce cmq a coinvolgere lo spettatore e a risultare interessante!

inoltre trovo la prova di Depp tra le più ispirate dell'ultimo suo periodo!

assolutamente consigliato a chi apprezza questo genere di film!

maitton  @  02/12/2015 18:03:50
   5 / 10
tutto (abbastanza) gia' visto.
ovvio che questo non puo' essere considerato un punto a sfavore di un film che, per inciso, ha pure qualche bel momento.
resta pero' un prodotto anonimo che non aggiunge e non toglie nulla ai film di genere; nessuna interpretazione memorabile ed una storia che a conti fatti, e' sempre la solita storia.

Crystal_89  @  24/11/2015 19:13:17
   6½ / 10
Un gangster movie senza infamia e senza lode. Molto lento, freddo e distaccato: dubito che qualcuno si sia sentito coinvolto nella vicenda. Interessante l'idea di rappresentare l'ascesa del boss sia nel crimine sia nella "polizia", ma dei salti temporali assurdi ce lo fanno passare da ras del quartiere a pezzo grosso in pochi minuti.
Tutto gira intorno a Depp, che però è truccato alla Ruggero de Ceglie dei "Soliti idioti"

Gruppo REDAZIONE Cagliostro  @  24/11/2015 09:43:08
   6 / 10
Che dire?
Nella sua dimensione estetica è un film impeccabile: bella fotografia, buona regia, audio e musiche.
Attori ottimi, non c'è che dire.
Però il film non appassiona, non coinvolge, non emoziona, non trascina lo spettatore nell'ottica di nessuno dei suoi protagonisti. È un racconto distaccato e asettico,che non aggiunge nulla di nuovo alla cinematografia che si è proposta di raccontare le vicende reali di criminali realmente esistenti o esistiti.
In realtà al di là di una certa piattezza non c'è molto da rimproverare neppure alla sceneggiatura che comunque caratterizza bene i personaggi e offre un'evoluzione narrativa corretta. l'assenza di pathos anche durante gli omicidi più sensibili non è interamente imputabile ad essa ma si dimostra una scelta studiata da parte di tutti gli autori e si riverbera sia nelle scelte narrative, sia nelle scelte di fotografia, sia in quelle di regia.
Una scelta senza dubbia, ma a mio giudizio una scelta sbagliata.
6 perché la forma c'è ed è pregevole, ma se devo consigliarne la visione... no, non la consiglio neppure in una serata in cui la televisione non passa altro e non si ha niente di meglio da fare.

Hard to Kill  @  14/11/2015 17:43:06
   5 / 10
Black Mass ovvero un copione visto e rivisto. Sceneggiatura al servizio del one man show Johnny Depp, che appare ispirato e con un tocco vagamente luciferino. Ma questo è uno dei pochi aspetti positivi del film. Diciamo pure che l'inizio non è male, il protagonista viene mostrato in diversi contesti, con la sua famiglia, con l'anziana madre, con i suoi scagnozzi e coi "collaboratori" della polizia. Anche i personaggi di contorno sono sufficientemente descritti. Tutti al servizio del boss dei boss, ogni battuta del film fa riferimento lui, non c'è margine per l'interpretazione. Sì, lo stile richiama i grandi film di genere come Quei bravi ragazzi, Donnie Brasco, Bronx… ma è chiaro che non ne ha il lustro. E poi a un certo punto il film si perde totalmente. L'ultima mezzora è un susseguirsi di sparatorie ed episodi tutti abbastanza prevedibili. Manca la sostanza, come se il regista non abbia ben chiaro il motivo per cui racconta quella particolare storia. Alla fine non si vede l'ora che arrivino i titoli di coda. Un'occasione mancata.

despise  @  10/11/2015 09:57:28
   6½ / 10
La pellicola gira tutta intorno all'interpretazione di Depp, che non è male, intendiamoci;
purtroppo è fisiologico paragonarla ad altri film che trattano l'argomento (molti dei quali capolavori),
ed è qui che Black Mass ne esce con le ossa rotte.
Comunque promosso.

rikpse  @  28/10/2015 19:05:50
   5½ / 10
noioso banale scontato

genki91  @  27/10/2015 01:33:20
   5½ / 10
Film di genere, potenzialmente buono, che si rivela noioso e ritrito.
Nulla aggiunge a tutto ciò che si è visto finora, anche se la parte tecnica è davvero ben curata e Depp ed Edgerton svolgono ottimamente il loro lavoro.
Ciò che davvero si sente, è l'assenza di un picco massimo, infatti il film risulta piatto e telefonato, strozzando in gola quell'urlo che voleva invece gettare al vento.
Peccato davvero, occasione buttata.

TheLegend  @  23/10/2015 17:22:06
   6½ / 10
Mi aspettavo di peggio visti i commenti.
Alla fine è un discreto film,sicuramente poco originale ma ben interpretato e diretto.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  23/10/2015 10:46:34
   6½ / 10
Come già scritto nei commenti precedenti questo è un film di genere molto lineare e per nulla originale.
Ci sono molte citazioni a Scorsese.
Il ritmo è altalenante ma la visione non stanca.
Molto buona la prova del cast, bravo Depp anche se non ho apprezzato molto il trucco a mio avviso troppo marcato.

BlueBlaster  @  21/10/2015 00:47:39
   6½ / 10
Un gangster movie classico sia per quanto concerne il soggetto (tutt'altro che originale ma essendo ispirato a fatti reali non si poteva chiedere fantascienza) che la messa in scena "al limite del noir".
Non è noioso ma i tempi sono piuttosto dilatati e la stanchezza potrebbe subentrare in alcuni passaggi lenti e/o ripetitivi.
Si intrecciano malavita, violenza, corruzione e politica in questa sceneggiatura lineare e priva di guizzi ma comunque cruda quanto basta per essere credibile.
La regia di certo non eccelle come nessun altro aspetto tecnico.
Buono il corposo cast ma Joel Edgerton non mi è andato molto a genio...molto meglio la bella Juno Temple nel suo piccolo ruolo ed in generale il cast al femminile qui succube totalmente di una società al limite del misogino.
A mio avviso Johnny Depp è magnetico ed eleva la qualità generale del film...mette in scena un personaggio davvero cinico e che sprizza inquietudine!
Bravo lui a calarsi nella parte e a trasformarsi per il ruolo, bravi anche quelli del reparto trucco nonostante in alcuni punti la pelle di Depp cambi aspetto rispetto alle scene precedenti (problema di montaggio probabilmente).
Dai commenti/valutazioni lo credevo ben peggiore ed invece è più che guardabile anche se piuttosto ordinario e leggermente pesante.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  17/10/2015 13:13:18
   6 / 10
Anche il precedente lavoro di Scott Cooper "Il fuoco della vendetta" non brillava per originalita' ma in entrambi i casi assistiamo ad un film comunque discreto.
Sara' anche vero che tutto cio' che avviene è telefonato e che ti fa venir voglia di rivedere qualche classico di Scorsese ma è anche vero che il "pacco" è confezionato piuttosto bene.
Dalla regia al cast tutti fanno un buon lavoro.
Peccato che la sceneggiatura manchi di brio. Tra i pochi dialoghi di spessore ricordo solo il primo al tavolo con le noccioline e quello, sempre a tavola, con la finta minaccia al collega dell'amico FBI.
Provaci ancora Cooper...

Gruppo COLLABORATORI Mr Black  @  16/10/2015 18:59:11
   6½ / 10
Non è male... Tutti lo criticano, ma solo pochi riescono ad apprezzarlo. Già visto? Forse, ma è un film che piace e non è affatto noioso. Bravo Depp...

Sepuldeath  @  16/10/2015 17:52:57
   8 / 10
Gran bel film sulla mafia

rox special  @  15/10/2015 13:00:52
   5½ / 10
"Eh quando pensi, che sia finita... è proprio allora che comincia la salita. Che fantastica storia è la vitaaaa". Come giá sottolineato da altri commenti riportati in basso non è nulla di eclatante. È la storia di Antonello Venditti, alias Jhonny Deep, alias Whitey Bulger. La vicenda sarebbe anche interessante ma è resa in modo particolarmente noioso e soporifero.

Insopportabili poi tutti gli strabusati cliché del genere Gangster, passando da Scorsese a Coppola, con tanto di patetica rivisitazione dell'epica scena del " mi trovi buffo?" dell'inarrivabile Pesci.

Venditti non se la cava nemmeno male, molto calato nella parte, e si nota che il film è costruito appositamente per ruotare tutto intorno a lui. Peccato, poteva essere sfruttato meglio. Se Cooper avesse dimostrato più personalità invece che accozzando da altri film ne sarebbe sicuramente uscito un film migliore

SicilianBoy  @  15/10/2015 02:22:24
   5 / 10
brutta copia di Quei Bravi Ragazzi incluso il ridicolo discorso tra Whitey Bulger e John Morris sul segreto di famiglia assolutamente saccheggiato al discorso tra joe pesci e ray liotta sul fatto di essere buffo,nn so chi coglie l'assurdo parallelo

dagon  @  14/10/2015 19:10:26
   5½ / 10
banale gangster movie, che non ha veramente nulla di nuovo da dire e si spiega in modo canonico e prevedibilissimo. Non c'è veramente una cosa che spicchi, nè la regia, nè la fotografia (solita patina grigiastra), nè le interpretazioni. Depp viene "travolto" dal make up ed Edgerton è, come sempre, sopra le righe con eccessi di smorfie e di gesticolare.

marcogiannelli  @  14/10/2015 09:03:22
   4 / 10
un'accozaglia di attori, un gran cast...una storia potenzialmente interessantissima, visto che parliamo di un uomo che nel 2007 era il ricercato numero 2 per l'FBI dopo Bin Laden..poi arriva il resto
NOIOSO, pieno di parti statiche e prive di interesse
un film sui gangster come ce ne sono tanti ma privo di spunto, di originalità, prendendo solo spunto da altri film del genere
morti una uguale all'altra, caratterizzazione dei personaggi vicina allo 0, quando in un film simile è una delle cose più importanti
i dialoghi sono poi pessimi: "che ca**o...?" è la classica domanda che il protagonista rivolge al suo interlocutore, e un film che deve avere un boss intrigante deve consegnare anche delle frasi particolari allo spettatore
infine lui...Johnny, capisco che vuoi vincere l'Oscar e che per vincerlo tu non possa farlo con Burton, dove devi fare il caratterista (ruolo in cui magari eccelle, ma che non porta a nessun premio particolare) ma che devi provare a ricucirti un ruolo in un film serioso, ma sei la persona sbagliata nel film sbagliato...le sue espressioni sono inverosimili e chi si aspetta da lui un personaggio istrionico, beh cade malissimo...trucco poi esagerato, tale da farlo sembrare un ventriloquo...insomma, male, malissimo

Manticora  @  13/10/2015 20:08:39
   6½ / 10
Insomma....Johnny Depp torna ad un film di genere gangster,dopo Donnie Brasco,il risultato è altalenante,purtroppo Scott Cooper non è Martin Scorsese e si vede. La storia all'inizio incita alla curiosità,ma dopo il primo tempo si vede dove andrà a parare, in maniera anche prevedibile,certo sarà anche una storia vera, ma forse era megio se fosse stata inventata, molti passaggi sono prevedibili,è ovvio,il film viene trainato letteralmente da Depp,che però dà poco spessore al suo personaggio, il trucco accentua il tutto, ma è un escamotage debole,anche il resto del cast,per certi versi è sprecato,Joel Egerton funziona, ma a tratti gigioneggia troppo,Benedict Cumberlact appare poco, e incide poco...sarebbe io buono,un assonanza con il fratello plateale,Peter Saskargd appare 10 minuti,e scompare

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Perfino Juno Temple,appare 5 minuti

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Insomma alcuni attori vengono liquidati in fretta, altri invece hanno spazio, ma certo non è che parliamo di grande recitazione...idem per i mafiosi, appena accennati,il tutto è troppo sbilanciato a mostrare Bulger,per dare spazio a Depp,troppo spazio,C'è POCO EQUILIBRIO, a volte sembra che Depp giri a vuoto,è un boss, ma perchè?Perchè si è fatto 9 anni ad Alcatraz?Perchè a ucciso qualcuno?Perchè il fratello è senatore?il fatto che sia un informatore funziona, ma il tutto viene spiegato malamente, e l'fbi sembra amministrata da ritardati...insomma dico,il film si fà vedere ABBASTANZA, ma certo non lascia il segno,mi fà pensare ad American Hustle di David O. Russel simile per certi versi, ma con un respiro diverso,scritto meglio e recitato ancora meglio, per finire non basta una star per fare un film, la storia deve essere SCRITTA BENE.

john doe83  @  13/10/2015 16:29:20
   7½ / 10
Bel gangster movie, il ritmo non è frenetico (d'altronde è tratto da una storia vera) ma non ci si annoia mai. Ottima soprattutto la prova di Depp in mezzo ad un cast di alto livello. Crude e realistiche le scene movimentate.

venetoplus  @  13/10/2015 11:34:30
   6½ / 10
Ampiamente sopra la sufficienza, ottima l'ambientazione anni 70 e sontuosa l'interpretazione di Depp. Leggermente "lento" in alcune parti ma nel complesso biopic piu' che azzeccato

Oibaf  @  13/10/2015 01:47:38
   7 / 10
Non capisco perchè stroncare un film che è tratto da una storia vera, cosa si poteva inventare il regista? Quale colpo di scena v'aspettavate in un gangster di quel calibro, che l'avrebbe fatta franca? Che diventava un marito modello? Intanto attori famosi e meno famosi si calano perfettamente nel ruolo, ogni scena è carica di pathos con dialoghi che ti fanno scorrere oltre due ore di film senza appesantire più di tanto. Non grido al capolavoro però passare due ore al cinema per me è stato piacevole

Rodman86  @  11/10/2015 16:01:59
   6 / 10
Mi aspettavo molto da questo film e invece...
La storia fila liscia senza troppe emozioni, Johnny Depp non l'ho visto proprio a suo agio nel ruolo del criminale cattivo, per il resto nulla di nuovo, un film che strappa a stento la sufficienza,consigliato solo se non avete nient'altro da fare

Wilding  @  11/10/2015 09:01:01
   6½ / 10
Quando sul grande schermo mi narrano una storia vera l'asticella del mio giudizio personale si posiziona automaticamente sulla sufficienza, un sei politico per la conoscenza di qualcosa che non conoscevo, una gocciolina della storia millenaria del nostro mondo che entra nella mia testa.
Per il resto che dire... superba interpretazione di Johnny Depp, luoghi e costumi del periodo molto ben fatti... e The End... troppo freddino per emozionare e incollare sulla poltrona.

zeta750  @  10/10/2015 19:10:08
   4½ / 10
Un film veramente di una noia mostruosa,magari da apprezzare il trucco e le verosimili ambientazioni, ma pessimo nello svolgimento con inutili e lentissimi dialoghi.Sono uscito dal cinema prima che finisse.Sconsigliato nonostante adori il grande Johnni Deep.

The Cellular  @  09/10/2015 19:14:19
   4½ / 10
Scarso, quasi noioso talvolta.

Dompi  @  09/10/2015 18:26:07
   4 / 10
In pratica Johnny Depp ha detto a Cooper:"Fammi un film apposta che devo vincere l'Oscar che non so che fare la domenica". E' uscito fuori sto film qui di bassa lega, ancora una volta un biopic(ormai ne escono a dozzine ogni anno) così si hanno più speranze per prendersi un Oscar in qualche categoria. Neanche era uscito il trailer c'era gente fuori di testa con la fissa:"NO MA IN STO FILM RECITA BENE!! OH FA IL GANGSTER!!OSCAR SICURO O LUI O LEONARDO DI CAPRIO!!!JOHNNY DEPP E' UN MOSTRO DI BRAVURA A RECITARE!!!!!FINALMENTE FA IL SERIO IN UN FILM!!" quando poi non lo hanno mai visto recitare nei film di Tim Burton, apparentemente sconosciuti ai più come il magnifico "Ed Wood" che esiste e non esiste per tutti quelli che amano Johnny Depp. Al massimo per loro recita bene nei Pirati dei caraibi 4, "Il mistero di sleepy hollow" non esiste per loro.

Vabbe a parte ciò, appena vidi il trailer si capiva già tutto che è stato poi confermato nella visione: un filmetto gangster povero che non brilla in nulla che a tratti risulta veramente noioso, ad altri tratti irratante, troppo violento e gratuito, in altri pezzi invece abbastanza convincente. Mi ha dato l'impressione di essere uno "Gangster Squad"(sì quell'obbrobio di film con Sean Penn e Emma Stone) ripulito di quella patina pulita e perfettina facendo tutto ruotare intorno al personaggio di Johnny Depp mentre gli altri personaggi sono tutti bravi(un cast bisogna dire stellare o siamo lì)relegati però a fare parti che potevano benissimo interpretare altri attori. Ogni dieci minuti esce fuori un attore già visto, Kevin Bacon, quello di Sherlock, poi il cattivo di Ant-man, poi quello di Breaking Bad, poi quello di Lanterna verde, poi la tipa di 50 sfumature di Grigio(???!!) mancava solo Clint Eastwood o un Brad Pitt avevano completato il puzzle. Quello che voglio dire è che, ok hai i soldi per permetterti un cast figo ma se non sai sfruttarlo a cosa ti serve? C'è Benedict Cumberbatch che fa il fratello di Johnny Depp lo si vede in due scene e ti chiedi perchè?? Perché c'è Dakota Johnson che recita male e poi scompare per tutto il film?? Perché Kevin Bacon porello deve recitare sempre la parte del poliziotto che fa il duro dalla scrivania??

Poi veniamo a Johnny Depp, dove nessuno fino ad ora si è permesso di dire che non ha recitato così bene da meritarsi un dannato premio. Esteticamente ci sono scene dove non lo si può vedere, lo hanno truccato veramente troppo, tipo all'inizio sembra che ha una faccia poi c'è un altro primo piano e sembra un altro. Pare un manichino con il riportone che a me ha ricordato soltanto una versione dell'altro filmone "Paura e delirio a Las Vegas". In qualche punto è fin troppo sopra le righe, al minimo segno di sfiducia va in giro ad ammazzare qualcuno, nessuno lo vede, nessuno parla, la polizia non riesce ad arrestarlo anzi decide di allearsi con lui per arrestare un'altra combriccola mafiosa italiana. Il rapporto con la madre è relegato ad una partitella di poker che giocano all'inizio del film, il rapporto con il fratello non esiste salvo due cenette a Natale e qualche battutina, il rapporto con la moglie si interrompe dopo 20 minuti di film perché il figlio sta male e lei vuole staccargli la spina(COSAAA????!!!), il figlio invece impara le lezioni di vita di Jonhny Depp capendo che se gli fanno lo sgambetto deve pestare chi glielo ha fatto non facendosi vedere da nessuno("Se nessuno ti ha visto, non è successo" si dice nel film), poi c'è un omaggio/citazione che ho trovato un po' fuori luogo perché si va a toccare Quei Bravi ragazzi di Scorsese(quello un gangster movie grandioso) dove in pratica c'è Johnny Depp che scimmiotta Joe Pesci nella scena: Buffo Come?!". C'è da dire però a parte tutto questo alla fine Johnny Depp riesce a sorreggere il film aiutato però da un Joel Edgerton(che ormai non riesco più a guardarlo dopo che ha recitato ne:"La Cosa" del 2011 e nel grande gatsby) che mi è sembrato per molti versi più in parte e più credibile di Johnny Depp, veramente una delle sue migliori prestazioni(forse la migliore a questo punto). Niente da dire, andatevi a vedere Sicario(il miglior film dell'anno insieme a Babadook, Ex Machina e Mad Max Fury, attendendo ovviamente altri due o tre film meritevoli che dovranno uscire, tra tutti Tarantino) e lasciate perdere questo film dove alla fine tutto si risolve con le classiche scritte che ti spiegano che fine hanno fatto i personaggi e blabla.

Johnny Depp torna da Burton a fare i capolavori, non fare più questa robetta.

4 risposte al commento
Ultima risposta 11/10/2015 11.21.45
Visualizza / Rispondi al commento
Buba Smith  @  09/10/2015 02:39:19
   3½ / 10
Penoso. Noioso come la morte.

Per realizzarlo hanno aperto tutto il repertorio "fim mafia/gangster", e hanno fatto un bel giochino di copia/incolla. Davvero, non una scena degna di nota o innovativa.

Un Deep messo li a caso, alla sola funzione di specchietto per le allodole.

L'idea di prendere e andarmene stava prendendo sempre pi¨ piede nella mia mente, perchÚ tanto sapevo che non sarebbe successo assolutamente nulla di imprevedibile. E cosý Ŕ stato.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  06/10/2015 23:55:15
   7 / 10
Un po' "Bronx" e un po' "Goodfellas", con un Depp forse troppo caricato nel suo ruolo (quasi quel ghigno stile Furia Umana alias James Cagney). Poco originale, questo film ma ha un ritmo travolgente e i comprimari in particolare (Edgerton su tutti) sono di una bravura pazzesca. Un grande affresco sulla Malavita, dominata dall'insostenibile pesantezza dell'essere...James Bulger

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  26/09/2015 21:05:37
   6½ / 10
Black mass è un film che non si inventa nulla, un gangster story tipica come la figura predominante di Bulger, violento e sanguinario boss dei sobborghi di Boston. Ci sono tutti i clichè del genere e, a dire il vero, non se ne lascia scappare alcuno il regista Cooper con una direzione che percorre binari fin troppo sicuri e fidandosi nella solidità del plot e soprattutto nell'ottimo cast di attori, dove Depp torna a recitare come si deve dopo una serie di ruoli dimenticabili e un Joel Edgerton offre una prestazione di ottimo spessore. Manca ovviamente di una certa impronta personale a almeno di una certa autorialità, ma il film funziona e questo basta.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

abigail (2024)accattaromaancora un'estateanother endanselmarcadianaugure - ritorno alle originiautobiography - il ragazzo e il generaleback to blackbrigitte bardot forevercattiverie a domicilioc'era una volta in bhutanchallengerscivil warcoincidenze d'amorecome fratelli - abang e adikconfidenzadamseldicono di tedrive-away dollsdune - parte duee la festa continua!ennio doris - c'e' anche domanieravamo bambinifantastic machinefino alla fine della musicaflaminiaforce of nature - oltre l'inganno
 NEW
furiosa: a mad max sagagarfield - una missione gustosaghostbusters - minaccia glaciale
 NEW
girasoligli agnelli possono pascolare in pacegodzilla e kong - il nuovo imperoi dannatii delinquentii misteri del bar etoileif - gli amici immaginariil caso josetteil cassetto segretoil coraggio di blancheil diavolo e' dragan cyganil gusto delle coseil mio amico robotil mio posto e' quiil posto (2024)il regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoil teorema di margheritaimaginaryinshallah a boy
 NEW
io e il seccokina e yuk alla scoperta del mondokung fu panda 4la moglie del presidentela profezia del malela seconda vitala terra promessala zona d'interessel'estate di cleolos colonos
 NEW
marcello miomay decembermemory (2023)metamorphosis (2024)monkey manmothers' instinctneve (2024)niente da perdere (2024)non volere volareomen - l'origine del presagio
 HOT R
povere creature!priscillarace for glory - audi vs lanciarebel moon - parte 2: la sfregiatricered (2022)ricky stanicky - l'amico immaginarioritratto di un amoreroad house (2024)samadsaro' con tese solo fossi un orsosei fratellishirley: in corsa per la casa biancasolo per mesopravvissuti (2022)spy x family code: whitesull'adamant - dove l'impossibile diventa possibilesuperlunatatami - una donna in lotta per la liberta'the animal kingdomthe fall guythe rapture - le ravissement
 NEW
ti mangio il cuoretito e vinni - a tutto ritmototem - il mio soletroppo azzurroun altro ferragostoun mondo a parte (2024)una spiegazione per tuttouna storia nera
 NEW
vangelo secondo mariavita da gattovite vendute (2024)zafira, l'ultima reginazamora

1050868 commenti su 50771 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

BLACKOUT (2023)BURNING DAYSCABRINICURSE OF HUMPTY DUMPTY 3GORATHHUMANEIL CLAN DEL QUARTIERE LATINOIL MOSTRUOSO DOTTOR CRIMENIL PRINCIPE DEL MIO CUOREIL SENSO DELLA VERTIGINELA NOTTE DEGLI AMANTILEDALISA FRANKENSTEINMAGGIE MOORE(S) - UN OMICIDIO DI TROPPOMORBOSITA'ONCE WITHIN A TIMEPENSIVEQUESTA VOLTA PARLIAMO DI UOMINISONG OF THE FLYTERRORE SULL'ISOLA DELL'AMORETHE AFTERTHE CURSE OF THE CLOWN MOTELTHE DEEP DARKTHE JACK IN THE BOX RISESTHE PHANTOM FROM 10.000 LEAGUES

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net