america 1929 - sterminateli senza pieta' regia di Martin Scorsese USA 1972
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

america 1929 - sterminateli senza pieta' (1972)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film AMERICA 1929 - STERMINATELI SENZA PIETA'

Titolo Originale: BOXCAR BERTHA

RegiaMartin Scorsese

InterpretiBarbara Hershey, Bernie Casey, David Carradine, John Carradine

Durata: h 1.37
NazionalitàUSA 1972
Generedrammatico
Tratto dal libro "Boxcar Bertha" di Bertha Thompson
Al cinema nell'Agosto 1972

•  Altri film di Martin Scorsese

Trama del film America 1929 - sterminateli senza pieta'

Dai ricordi di Boxcar Bertha Thompson, 'sorella della strada', sugli anni della Depressione. Saga di emarginati: repressione padronale, sindacalismo eroico, rapine contro le compagnie ferroviarie, bari, prostitute e barboni.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,91 / 10 (22 voti)6,91Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su America 1929 - sterminateli senza pieta', 22 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Filman  @  18/10/2019 14:24:21
   7½ / 10
La New Hollywood si basa su solide fondamenta sessantottine, di rivoluzione socialista all'America liberale, ed è a partire da queste che bisogna analizzare BOXCAR BERTHA, un film che pur parlando di un'America scomparsa da tempo analizza le sue origini contrassegnate da una divisione sociale netta e da un controllo armato e feroce dell'ordine dove le storie degli uomini vedevano povertà assoluta e nomade contrapposta alla vita aristocratica di chi fa valere la legge del più forte, come un far west governato dai soldi e ben lontano dalla conquista dei diritti umani. Martin Scorsese ha ben chiare le sofferenze martiriali subite da parte della società americana, si schiera in maniera collettiva per un cinema di carattere sociale e aumenta le sue skill dirigendo un film di gangster buoni.

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  24/10/2018 23:56:59
   7½ / 10
Prodotto da Roger Corman, è il secondo lungometraggio di Scorsese, il primo con un budget di un certo livello. Storia semplice in cui si intrecciano amore e politica. Uno Scorsese giovane ma già in gamba firma un buon film; memorabile il finale.

Pongo  @  13/02/2017 08:08:28
   5 / 10
Un inizio promettente ma poco felice per Martin Scorsese, che già alla seconda pellicola si dimostra un ottimo regista. Il problema alla base del film è principalmente la superficialità in cui viene trattato il tema della grande depressione e la voglia di ribellarsi dei protagonisti. Se vuole denunciare il fatto che un lavoratore onesto (Billy) debba trasformarsi in un delinquente per difendere i diritti dei lavoratori è ottimo, ma se poi non si approfondisce il personaggio e lo si fà passare per Gesù Cristo (visto come uomo che crede nei propri ideali e combatte per la gente comune), si richiede un qualche piccolo approfondimento, oltre a quello di base. Altri problemi sociali sono accennati ma lasciati nel limbo, come l'astio tra Nord e Sud. I pro invece si trovano nel personaggio principale, Bertha, provocante e avventurosa, ma sotto sotto confusa, che segue il marito solo per amore, senza avere un ideale ben preciso se non l'odio verso il 'potente' causa della morte del padre. Come lei sia costretta a prostituirsi perché sola e senza agganci con il mondo e il malessere interno che questo le provoca.
Molte scene risultano poi inverosimili e fastidiose, come ad esempio la fuga dal campo di prigionia e lo scarso sviluppo di personaggi secondari, a mio avviso troppo raffazzonati.
Tutto sommato è un film che si lascia guardare, ben diretto e con un buon ritmo, ma con una denuncia sociale molto altalenante.

GianniArshavin  @  19/02/2016 13:57:55
   7 / 10
Al secondo lungometraggio Martin Scorsese fa di nuovo centro con Boxcar Bertha , commistione riuscita di western , pulp e road movie.
Prodotto da Roger Corman ,che oltre ai pochi soldi concede anche tantissima libertà creativa e questo consente a Scorsese di gestire il film senza vincoli commerciali.
Devo ammettere che dopo un inizio incoraggiante la storia nella parte centrale non è riuscita a rapirmi del tutto , forse per una trama eccessivamente semplice o comunque non del tutto nelle mi corde. Malgrado il mio coinvolgimento non elevatissimo devo ammettere che Boxcar Bertha palesa con coraggio la sua natura politica e sovversiva e si concentra su un gruppo di personaggi eterogenei che lottano contro i potenti durante la grande depressione; il regista nonostante il tema scottante non ha paura di mostrare tutto quello che è necessario mostrare.
La pellicola è decisamente violenta per l'epoca ,e ancora oggi alcune sequenze colpiscono tuttavia senza risultare mai gratuite ma sempre calate in un contesto coerente.
Comunque il punto di forza del titolo è l'incredibile conclusione , un finale fra i più violenti ,crudi ed emozionanti che mi sia mai capitato di vedere. Inutile dire che l'ultima parte eleva di moltissimo il valore del prodotto.
Ottime le prove dei protagonisti , soprattutto un grandissimo Carradine e una Barbara Hershey energica ed emancipata in un ruolo anacronistico da semi-hippie.
Boxcar Bertha è l'ennesimo grande tassello della carriera di Scorsese,non perfetto ma già di valore assoluto per essere una seconda opera.

pak7  @  26/11/2014 03:56:23
   6 / 10
Un passo indietro rispetto al precedente e d'esordio "Chi sta buasando alla mia porta?". Poco convincente dal punto di vista interpretativo, non verrà ricordato come tra gli imprescindibili di Scorsese ma come un punto di partenza nel quale potevano già scorgersi alcuni punti positivi che ritroveremo nei suoi lavori successivi (l'escalation della violenza e un buono stile registico su tutti).
Consigliato con qualche riserva.

2 risposte al commento
Ultima risposta 28/11/2014 03.57.44
Visualizza / Rispondi al commento
DogDayAfternoon  @  25/08/2014 21:07:58
   6 / 10
Sicuramente Scorsese non verrà ricordato dai posteri per questo film. Non ho apprezzato molto l'ambientazione country e agreste, musiche comprese, anche se magari ben rappresentano la storia vera. La trama è abbastanza risicata, il film è corto e non annoia, una buona dose di violenza che contraddistinguerà anche i lavori successivi del regista, un cast che se la cava senza strafare.

Qualche scena spicca sulle altre (ad esempio il finale) ma tirando le somme è un film abbastanza dimenticabile.

2 risposte al commento
Ultima risposta 30/08/2014 16.00.49
Visualizza / Rispondi al commento
DarkRareMirko  @  07/07/2014 01:38:06
   8½ / 10
Uno Scorsese semiesordiante che già si fa notare per regia e talento visivo (una scena d'impatto come quella finale, con Carradine crocifisso, poteva essere realizzata così bene solo da lui); buone anche l'atmosfera, ma ho come l'impressione che il Corman produttore abbia comunque inciso qua e là, con tutti gli aspetti positivi e negativi che una cosa così si porta appresso.

Violento e sanguinoso (fastidioso il pestaggio in cella) - come molti film del grande artista, qui scelto dal già citato Corman che, davvero, non poteva indovinare meglio -, nella sua breve durata conquista risultando godibile ed avvincente.

Ha qualcosa del rape and revenge (anche la copertina del dvd, con la Hershey col fucile, me l'ha ricordato), ed è comunque un film di genere a tutti gli effetti (c'è anche più di un nudo integrale).

Da recuperare (io l'ho trovato in biblioteca).

Spotify  @  30/04/2014 23:21:33
   6 / 10
Mah, sicuramente è tra i film meno belli che ho visto di Scorsese, anche se c'è la valida giustificazione, che il regista che ha lanciato Bob De Niro, era ancora alle prime armi, e comunque, alla fine ne esce un lavoro dignitoso. C'è una bellissima fotografia, la quale mette in evidenza moltissimi colori, un po' in stile hippie. Martin mette subito in mostra la sua abilità con la macchina da presa, e sfodera una grande regia, con delle belle inquadrature (come quella finale). La sceneggiatura è semplice e lineare, però l'ho trovata troppo poco compatta, nel senso, non è la sceneggiatura di un film come Toro Scatenato, nel quale pure c'è una sceneggiatura abbastanza semplice, però li è più densa e forte, cosa che questa sceneggiatura qui non ha. Inoltre è anche un po' ripetitiva nelle scene. I dialoghi invece sono molto ironici e ben fatti. Colonna sonora tipicamente stradaiola e classica di un film che si svolge nelle campagne. Il cast è senza infamia e senza lode dove comunque spunta la Hershey che ci sa fare. Ben ricostruita anche la scenografia e l'atmosfera di crisi economica. Trama un po' risicata. In questa pellicola poi Scorsese ci mette subito molta violenza, caratteristica dei suoi film successivi, soprattutto nel finale, che diventa quasi pulp. Non tra i film indimenticabili di Martin, solo per i veri appassionati del regista (come il sottoscritto).

6-

5 risposte al commento
Ultima risposta 02/05/2014 15.56.34
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  26/10/2013 18:04:30
   6 / 10
Film del primo Scorsese senza infamia e senza lode. Più che altro non ho colto che messaggio vuole dare.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  04/12/2011 11:10:25
   7½ / 10
Bel film firmato Scorsese.
Un violento e lucido ritratto di un piccolo gruppo di disperati nell'America della Depressione.
Grandi attori e grande regia.

Goldust  @  29/08/2011 11:11:05
   6½ / 10
Interessante opera di formazione di Martin Scorsese, ancora acerba in alcune scelte registiche ma che sprigiona un indubbio fascino narrativo con la sua escalation di violenza. Ambientata neglia anni della grande depressione americana, ha il pregio di raccontarci la difficile vita "di confine", più simile a quella del vecchio West che a quella della città industrializzata.
A parte la bravissima Barbara Hershey il cast non è completamente convincente.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  25/02/2011 11:14:08
   7 / 10
Ancora leggermente acerbo e rozzo (senza volergli mancare di rispetto,per carità) ma Scorsese migliora al suo secondo lungometraggio dimostrando come con il precedente lavoro il suo virtuosismo registico fatto di eccessi,certo,ma anche di una narrazione che non tocca mai punti morti e invece sempre interessante dall'inizio alla fine.


ATTENZIONE: il commento contiene spoiler

La storia che ci si trova di fronte è vera,è quella di una piccola banda di emarginati e furfanti nell'America selvaggia della grande Depressione,con altri personaggi ben più ladri e crudeli dei protagonisti.
Non c'è alcuna mitizzazione per le loro scorribande che non di rado finiscono nel sangue ma l'incipit è chiaro: chi cresce nella violenza sarà quasi destinato a compiere altrettanta violenza,in questo caso Bertha,ragazza che perde ucciso di fronte a lei con ferocia disumana. La ragazza appare da subito come una bellezza rozza e selvaggia,molto sessuale; frequenti saranno infatti le sequenze in cui la vediamo disinibita e nuda e non di rado gli uomini si innamorano di lei.
La violenza è presente in maniera massiccia e Scorsese ritorna al tema prediletto di peccato e cristianità; come dimenticare il bellissimo finale con una delle crocifissioni più impressionanti e sofferte mai viste,magari preludio di quell'Ultima tentazione che verrà? Certo potrebbe sembrare blasfemo equiparare Cristo con un bandito alla Robin Hood,un sindacalista (grande Carradine) che moralmente considera giusto ciò che fa. Ma d'altronde era un rivoluzionario anche lui e questa non era la fine che meritava,ucciso dalla crudeltà degli uomini.
Scorsese a modo suo assolve e narra con una maestria destinata a diventare leggendaria nei successivi (capo)lavori.

JOKER1926  @  15/09/2010 16:50:43
   6½ / 10
Martin Scorsese alle prime armi nei panni di cineasta si cimenta in una storia che illustra i momenti "no" dell'America; praticamente "America 1929 ľ Sterminateli senza pietÓ" Ŕ una pellicola concentrata negli anni della Depressione, una nazione che scivola in un dramma e che trae forza vitale attraverso la delinquenza di qualsiasi tipo.

E' un po' questa la sintesi di "America 1929", film che vede un piccolo gruppetto di ragazzi in piani criminali con l'intenzione, lo scopo di sopravvivenza; la storia messa in piedi dalla regia di Martin Scorsese risulta molto romanzata, con escursioni nel dramma e in un umorismo nero, a tratti la pellicola appare agli occhi dello spettatore come un Western moderno.
In "America 1929" incombe l'ignoranza dell'uomo, i preconcetti, l' etichettante e morbosa idea di Razzismo che dilaga in un massiccio movimento di intolleranza poliziesca, come accennato dalla regia.

La confezione tecnica poi Ŕ accettabile, ovviamente non noteremo una fotografia sfolgorante ma in linea di massima accettabile con attori non famosissimi ma pur sempre dignitosi e all'altezza della situazione.
In generale il tema trattato dalla regia, sicuramente importante, non Ŕ di una disarmante artificiositÓ e quindi il pubblico Ŕ dinanzi ad una trama poco allettante con un finale giÓ largamente predefinito a sfondo nero con velature di sangue e di immane violenza.

"America 1929" parliamoci chiaro non importa nulla di nuovo e di eccezionale ma nonostante tutto Ŕ un prodotto abbastanza guardabile con sequenze buone e a volte persino umoristiche, concetto di umorismo prettamente relativo.

popoviasproni  @  28/02/2010 12:39:13
   7 / 10
Impietosa deriva socio-criminale travestita da scanzonato e acerbo on the road.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  17/02/2010 19:13:07
   7 / 10
Buon flm di Martin Scorsese, il secondo che vedo del regista (lo so sono un pò indietro :-) ) e devo dire di essere molto soddisfatto dei film di questo regista che ho visto per adesso. Questo thriller firmato Scorsese (e prodotto dal signor Roger Corman per chi non lo sapesse) si relaziona con gli anni della "grande crisi" nei primi anni trenta in America: risulta molto semplice da guardare e difficilmente annoia, certamente gli effetti speciali e la scenografia non sono tra i migliori al mondo, ma calcolando che siamo agli inizi degli anni 70 si può tranquillamente chiudere un occhio. La storia scende nel baratro degli anni 30, il film si rappresenta molto crudele e cattivo in alcune scene (soprattutto nel finale) e ovviamente non lascia indifferenti per i luoghi dell'ambientazione (stupendi, belli) e dalle grandissime interpretazioni da parte degli attori. Infine un bel flm che sicuramente consiglio la visione, soprattutto se vi è piaciuto il Clan dei Barker di Corman, in alcuni tratti si assomigliano mollto (non è una fatalità, ma il regista del Clan dei Barker e il produttore di questo film per chi non lo sapesse ;-) )

benzo24  @  09/02/2010 13:05:38
   7½ / 10
ottimo secondo film per scorsese.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  03/12/2009 22:10:02
   8 / 10
Piccola storia di quattro disperati nel grande affresco dell'America periodo Grande Depressione, lacerata dai conflitti e dalla disoccupazione in cui serpeggia la ribellione contro quel sistema di potere che inasprisce invece di risolvere la deriva sociale degli strati marginali della società.
Scorsese al suo secondo lungometraggio, con i (sempre pochi) soldi di Roger Corman, dirige un film intenso, violento in cui riesce a dimostrare la stoffa di cui è fatto fra reminiscenze gengster movie e western. Bellissimo il finale.

BlackNight90  @  21/08/2009 19:40:10
   8 / 10
Secondo lungometraggio di Scorsese, ispirato ad una storia vera. Una vicenda alla Bonnie e Clyde senza Clyde: la vera protagonista è una giovanissima ragazza, Bertha, interpretata in modo egregio da Barbara Hershey, le cui disavventure si susseguono sullo sfondo della grande Depressione e della povertà e le ingiustizie sociali legate ad essa. In un clima di forte odio contro il comunismo, Bertha si innamorerà di un sindacalista rosso e diventerà amica di emarginati come lei, legati da un destino inevitabilmente segnato.
La regia di Scorsese è ancora un po' grezza, diciamo nella scelta dei tempi di certe scene, ma il film è assolutamente godibile e la violenza dolorosa e fatale, i personaggi indimenticabili, caratteri delineati in modo efficace, anime senza speranza, insomma il suo marchio di fabbrica c'è tutto.
Scorsese farà capolavori ben più grandi, ma questo è un ottimo inizio!

Invia una mail all'autore del commento wega  @  25/07/2009 23:14:29
   7 / 10
"Io non sono fatto per questa vita" Seconda regia di Scorsese, tra Corman (che lo produce) e Aldrich, è un ritratto duro dell' America del 1929 della Grande Depressione. Ribelli con un perché, è facile vedercisi un canovaccio country delle gesta dei protagonisti di film come "Mean Streets" o "Quei Bravi Ragazzi". Anche se spesso ha un montaggio piuttosto serrato, non è tra i film più scorrevoli di Scorsese.

The Monia 84  @  04/02/2008 20:44:44
   7½ / 10
Al suo secondo film, il giovane Scorsese dirige un'appassionante vicenda ambientata negli anni della Depressione con vigore e gran senso del ritmo.
Interpreti e personaggi con gli artigli ben affilati: tragico e duro.
Il grande Maestro è pronto per spiccare il volo.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  18/03/2007 01:08:48
   8 / 10
Lucidissimo e crudele ritratto dell'America della Repressione interpretato da un grandissimo Carradine in una delle migliori performance della sua carriera.
Scorsese dimostra già di conoscere il suo mestiere: cita Ford e Hawks ed è splendido quando descrive le sfumature del suo personaggio, un "uomo libero in una terra di schiavi" (cfr. è amico dei neri).
Un film che ha il fascino del cinema dei pionieri e all'impianto classico immette una forte connotazione moderna: la Hershey è fuori dal tempo, e la donna che impersona ha anche qualche reminescenza tardo-hippy (superflua o incomprensibile per un contesto storico del genere? Mah).
Agghiacciante il finale

1 risposta al commento
Ultima risposta 18/03/2007 01.17.25
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  17/02/2007 17:45:16
   5 / 10
non pensavo di essere il primo a votarlo e sicuramente dopo il mio voto arrivera una sfilza di bei voti...io pero non ho amato questo film(che mi ha un po annoiato)anche perche non ho capito il messaggio che voleva dare!
insomma questo è uno dei suoi primi film e sappiamo gia che si sapra rifare con il tempo!

2 risposte al commento
Ultima risposta 10/07/2008 20.31.59
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#annefrank - vite parallele18 regali
 NEW
19171968 gli uccellia proposito di rosea spasso col pandaa tor bella monaca non piove maiad astra
 NEW
adoration (2019)ailo - un'avventura tra i ghiacci
 NEW
andrej tarkovskij. il cinema come preghieraangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagieaspromonte - la terra degli ultimiattraverso i miei occhiblack christmas
 NEW
boterobrave ragazzebrittany non si ferma piu'burning - l'amore bruciacena con delitto - knives out
 HOT
c'era una volta a... hollywoodcetto c'e', senzadubbiamenteche fine ha fatto bernadette?chiara ferragni - unpostedcitizen rosicity of crime
 NEW
color out of spacecountdown (2019)daniel isn't realdeep - un'avventura in fondo al maredepeche mode: spirits in the forestdiego maradonadio e' donna e si chiama petrunyadoctor sleepdora e la citta' perdutadownton abbeydrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampiriermitage - il potere dell'arteescher - viaggio nell'infinito
 NEW
figli (2020)figli del setfinche' morte non ci separi (2019)frozen ii - il segreto di arendellegemini manghiaiegli angeli nascosti di luchino viscontigli uomini d'orogood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigrazie a diohammamet
 NEW
herzog incontra gorbaciovhole - l'abissoi figli del marei migliori anni della nostra vita (2019)i passi leggerii racconti di parvana - the breadwinneril bambino e' il maestro - il metodo montessoriil colpo del caneil giorno pi¨ bello del mondoil mio profilo miglioreil mistero henri pickil paradiso probabilmenteil peccato - il furore di michelangeloil pianeta in mareil piccolo yetiil primo nataleil segreto della minierail sindaco del rione sanita' (2019)il terzo omicidioil varcoio, leonardoit: capitolo 2jesus rolls - quintana e' tornato!jojo rabbit
 HOT R
jokerjumanji - the next level
 NEW
just charlie - diventa chi seila belle epoquela dea fortunala famiglia addams (2019)la famosa invasione degli orsi in siciliala mafia non e' piu' quella di una voltala ragazza d'autunnola scomparsa di mia madrela verita' (2019)la voce del marelast christmasle mans '66 - la grande sfidale ragazze di wall streetleonardo. le operel'eta' giovanelight of my lifel'immortale (2019)l'inganno perfettolou von salome'l'ufficiale e la spial'uomo che volle vivere 120 annil'uomo del labirintol'uomo senza gravita'maleficent 2: signora del malemanta raymarco polo - un anno tra i banchi di scuolame contro te: il film - la vendetta del signor smetallica and san francisco symphony: s&m2midwaymio fratello rincorre i dinosaurimisereremotherless brooklyn - i segreti di una citta'nancynati 2 voltenato a xibetnell'erba altanon si puo' morire ballandonon succede, ma se succede...of fathers and sonsoltre la buferaone piece: stampede - il filmpanama papersparasite (2019)pavarottipaw patrol mighty pups - il film dei super cucciolipiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the movieploipupazzi alla riscossa - uglydollsqualcosa di meravigliosorambo: last bloodrichard jewellritratto della giovane in fiammeroger waters us + themrosa (2019)santa subitoscary stories to tell in the darkscherza con i fantischool of the damnedse mi vuoi benesearching evaselfie di famigliashaun, vita da pecora - farmageddonshow me the picture: the story of jim marshallsolesono solo fantasmisorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkerstoria di un matrimoniostrange but truesulle ali dell'avventura
 NEW
tappo - cucciolo in un mare di guaiterminator - destino oscurothanks!the bra - il reggipettothe farewell - una bugia buonathe gallows act iithe grudge (2020)the informer - tre secondi per sopravvivere
 HOT
the irishmanthe kill teamthe lodgethe new popethe reporttolkien
 HOT
tolo tolotorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostotutti i ricordi di clairetutto il mio folle amoreun giorno di pioggia a new yorkun sogno per papa'una canzone per mio padre
 NEW
underwatervasco nonstop livevicino all'orizzontevivere (2019)vivere, che rischiovox luxweathering with you - la ragazza del tempowestern starsyesterday (2019)

997033 commenti su 42705 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net