alexandra regia di Aleksandr Sokurov Russia 2006
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

alexandra (2006)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film ALEXANDRA

Titolo Originale: ALEXANDRA

RegiaAleksandr Sokurov

InterpretiGalina Vishnevskaya, Vasili Shevtsov

Durata: h 1.01
NazionalitàRussia 2006
Generedrammatico
Al cinema nel Maggio 2008

•  Altri film di Aleksandr Sokurov

Trama del film Alexandra

Cecenia. Ai nostri giorni. Aleksandra Nikolaevna Ŕ una nonna che ha chiesto e ottenuto l'autorizzazione per andare a visitare il nipote che presta servizio nell'esercito russo in azione in quella Repubblica dell'ex Unione Sovietica. PasserÓ alcuni giorni con le truppe scoprendo un nuovo mondo composto da giovani uomini che si trovano in una terra che non li ama e i cui abitanti sono comunque cosý riservati da non riuscire a comunicare i propri veri sentimenti. Alexandra riuscirÓ a trovare un modo per entrare in contatto con alcune donne e, al momento di ripartire, sarÓ una persona molto diversa quella che salirÓ sul treno che la riporta in Russia.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,63 / 10 (4 voti)7,63Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Alexandra, 4 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

DarkRareMirko  @  22/05/2015 00:39:40
   8 / 10
La guerra secondo Sokurov e secondo il suo stile intimista ed asettico, semplice e quasi neutrale.

Girato in modo tutt'altro che spettacolare, più riservato che altro, è a suo modo un film sull'incomunicabilità oltre che sulla guerra.

Biografico già dal titolo, da l'opportunità al regista di raccontare una vicenda, reale, secondo il suo alternativo punto di vista e con quella fotografia e quel modo di riprendere che ormai sono inconfondibili.

Molto bravi gli attori, inclusa l'ex soprano Galina Vishnevskaya, presente pure in Elegia della vita.

Non un capolavoro, ma un buon contro la guerra, fatto di incontri, intimità, riflessioni.

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  03/03/2014 20:41:01
   7½ / 10
Sokurov è un grandissimo regista, questo non è forse il suo film migliore ma è comunque un buonissimo film. Un po' spiazzante all'inizio con una vecchietta al fronte, poi lo sguardo della vecchietta ci mostra l'orrore della guerra, una guerra che Sokurov non mostra direttamente (qualcuno dice per scelta, altri per limiti politici).
Di certo un film per pochi, richiede attenzione.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  01/11/2011 23:35:53
   7 / 10
Sokurov piace o non piace,difficile trovare vie di mezzo e possiamo capire i motivi del dissenzo...lentezza e pochezza dei contenuti!
Le due cose in questo film sono solo in parte presenti ma,a mio avviso,estremamente necessarie!
Il film è incentrato sulla figura di un'anziana signora che passa 2 giorni all'interno di un avamposto Russo in Cecenia in compagnia del nipote,dei colleghi e di alcune Donne del luogo...
Ecco come parlare di guerra e odio razziale con toni pacati e introspettivi senza bisogno di far saltare in aria nessuno...
Un cinema diverso...e va bene cosi.

Mr.619  @  14/09/2009 11:06:11
   8 / 10
Il regista Aleksander Sokurov traspone la sua ostensione del pensiero e della meccanica di tipo bellico ( posta in un contesto dolcemente patriarcale e pertanto curiale) ricorrendo al dogmatico e pratico tropo di un'indefessa, ma per questo non dimessa, donna, Aleksandra ( putacaso converione al genere femminile del suo stesso nome), la quale, per mezzo e, in un certo senso, messaggio della sua immensa (in)fezione per l'umanità in sè permette, con i suoi occhi, di fornire allo spettatore ignaro, eventualmente, del fatto che uomini (ir)reali sono presenti nelle guerre, una ben lustra pre-figurazione delle avvertenze dapprima a stento intuibili, ma dopo intravisti in tutta la loro miseria e mestezza, sicchè si ritorna nel momento della separazione-depradazione ad un'intensa recessione all'inerme e deturpata coscienza individuale, immanente al consorzio generale degli uomini.Ed è proprio questo contrastante organicentrismo rilevabile nella maggior acme del dissidio interno all'indole umana a togliere il velo delle molteplici, poliedriche ed edulcorate sfaccettature sintomatiche nell'insconscio di tutti, quali la contem(na)plazione della vecchiaia, l'(in)allusione ad un maggior approccio con creature dello stesso genere ( molti sono a tal riguardo sguardi fra i soldati abbastanza intesi), per terminare, poi, nella consapevolezza che ciò è dovuto non alla perdita della ragione, ma ad una sua, se così si può definire, accertazione psichica, giacchè il primo cristallino del "Logos", in quanto riflettente da ogni sua angolazione,contiene già più immagini.La donna , a patto che sia delegata al concetto di socievolezza stesso, in questo caso, diviene realmente la succube razionale del complesso gioco militare.Da vedere con riserva.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#unfit - la psicologia di donald trump10 giorni con babbo nataleabout endlessnessaddio al nubilatoalessandra - un grande amore e niente piu'all my friends are deadamore al quadratobastardi a mano armatabliss (2021)burraco fatalecentigradecosa sarÓcreators: the pastdivorzio a las vegaselegia americana
 NEW
fino all'ultimo indizio
 NEW
girl power - la rivoluzione comincia a scuolagreenlandhoneylandi am greta - una forza della naturai predatoriil cammino di xicoil caso pantani - l'omicidio di un campioneil talento del calabroneimprevisti digitalila nave sepoltala prima donnala ruota del khadi - l'ordito e la trama dell'indiala stanzala vita straordinaria di david copperfieldlasciami andarel'incredibile storia dell'isola delle roselockdown all'italianal'ultimo paradiso (2021)maledetto modiglianimankminarimurdershownomad: in cammino con bruce chatwinnotizie dal mondopalazzo di giustiziapalm springs - vivi come se non ci fosse un domaniparadise - una nuova vitaparadise hillspele' - il re del calcioqualcuno salvi il natale 2range runnersrebeccaroubaix, una lucesacrifice (2020)sola al mio matrimoniosotto lo zerosoul (2020)sul piu' belloten minutes to midnight
 HOT
tenetthe midnight skythe nights before christmasthe secret - le verita' nascostetrash - la leggenda della piramide magicatua per sempretutto il mondo e' palesetutto normale il prossimo nataleun divano a tunisiuna classe per i ribelliwe are the thousand - l'incredibile storia di rockin'1000we can be heroeswonder woman 1984wrong turn

1014932 commenti su 45013 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net