Recensione transformers: la vendetta del caduto regia di Michael Bay USA 2009
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione transformers: la vendetta del caduto (2009)

Voto Visitatori:   5,87 / 10 (256 voti)5,87Grafico
Voto Recensore:   6,00 / 10  6,00
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film TRANSFORMERS: LA VENDETTA DEL CADUTO

Immagine tratta dal film TRANSFORMERS: LA VENDETTA DEL CADUTO

Immagine tratta dal film TRANSFORMERS: LA VENDETTA DEL CADUTO

Immagine tratta dal film TRANSFORMERS: LA VENDETTA DEL CADUTO

Immagine tratta dal film TRANSFORMERS: LA VENDETTA DEL CADUTO

Immagine tratta dal film TRANSFORMERS: LA VENDETTA DEL CADUTO
 

Due anni dopo la battaglia epocale per il dominio dell'Allspark, che vide gli Autobot prevalere sui Decepticon, molte cose sono cambiate: Sam è in procinto di partire per il college, desideroso di una vita normale; Sector 7 non esiste più; l'agente Simmons è stato rimosso dall'incarico e gli Autobot collaborano con il governo degli Stati Uniti per estirpare gli ultimi Decepticon rimasti sulla Terra.
Peccato, però, che il loro aiuto non sia di gradimento al nuovo consulente della sicurezza nazionale che, anzi, li vede come causa scatenante la guerra civile in corso sul pianeta, tanto da proporne il ritorno sul loro pianeta.
Il tutto mentre i Decepticon, orfani del loro leader Megatron, si stanno riorganizzando sotto la guida di The Fallen, il caduto del titolo, ansioso di rivincita nei confronti della Terra.

Nel 2007 Michael Bay, specializzato in pellicole spettacolari e pirotecniche, sbalordì tutti portando sul grande schermo i robot creati dalla Hasbro: effetti speciali di altissima qualità, tanta azione e un audio ad alto potenziale. Ecco, se ricordate tutto questo, preparatevi a qualcosa di ancora più estremo, perché "La vendetta del caduto" è, come da Bay promesso, bigger, longer e louder.
Pronti, partenza, via e già ci troviamo in una Shangai letteralmente devastata e sventrata, nella prima scena d'azione che coinvolge i veri e indiscussi protagonisti della pellicola, i Transformers, appunto.

L'incipit chiarisce fin da subito come si svolgerà l'intera proiezione, quasi fosse un manifesto programmatico: tanta adrenalina e altrettanta CGI. Sotto questo profilo, non si può certo dire che la pellicola deluda le attese dei tanti fan, perché, come fatto intendere sopra, il film ha una marcia in più rispetto al suo predecessore, solo che questa marcia non è stata regolata razionalmente; si assiste, infatti, ad un vero e proprio abuso della computer graphic per il puro e mero gusto di esibirla. Ecco, forse è proprio questo il problema principale del cinema di Bay e, nella fattispecie, di "Transformers"; sembra quasi di assistere ad una sorta di narcisismo gratuito; il regista non fa altro che specchiarsi nei suoi prodotti ipertecnologici e dallo snervante montaggio frenetico, dimenticando quasi totalmente ciò che da sempre costituisce l'anima di un film, ossia il plot.

Molti sono, difatti, i punti in cui la trama evidenzia più di una falla: la semplicità con cui i protagonisti passano il confine tra Egitto e Giordania; il personaggio di John Turturro che dà ordini ad una portaerei come se niente fosse; il fatto che Sam, tenendo nella sua mano il frammento di Allspark, viene a conoscenza della lingua dei Prime e delle istruzioni che portano all'ultima fonte di Energon sulla Terra, quando, nel primo episodio, reggendo in mano l'intero cubo, non gli era accaduto niente di tutto ciò.
Altro punto sono le scene di combattimento: troppo convulse, troppo affollate, per poter realmente capire chi stia avendo la meglio su chi; tutto quell'aggrovigliarsi di lamiere non fa altro che disorientare lo spettatore, peraltro già spiazzato da una trama non proprio impeccabile. Forse l'unica vera scena di combattimento coinvolgente, e anche piuttosto chiara, è quella che si svolge nella foresta e che vede il capo degli Autobot, Optimus Prime, scontrarsi con tre Decepticon, nel disperato ed eroico tentativo di salvare la vita di Sam; sicuramente la godibilità di questa sequenza è data proprio dal ridotto numero di personaggi coinvolti, cosa che favorisce un più alto livello di concentrazione da parte dello spettatore.

A fare da contorno ci sono i due protagonisti del film, ma forse chiamarli coprotagonisti sarebbe più consono al ruolo che ricoprono, specie per quanto riguarda la donna più sexy del pianeta, quella Megan Fox che, ancora una volta, ha poco spazio, e quel poco che le viene ritagliato non è sufficiente per nulla per poterla seriamente giudicare professionalmente. Peccato, perché ci piacerebbe davvero tanto vederla impegnata in un ruolo un po' più di spessore, ma evidentemente Bay non deve pensarla alla stessa maniera.
Diverso il discorso per quanto concerne Shia LaBeouf, che svolge sempre bene il suo compito, malgrado il suo personaggio questa volta sia alle prese con una svolta mistica della quale non si sentiva certo il bisogno; torna anche Turturro che fa sempre la sua signora figura, anche se la scalata di una piramide a mani nude, per giunta bombardata da ogni dove e sventrata da tale Devastator, appare più che improbabile. Del resto, comunque, stiamo parlando dei Transformers, e quindi non ci si aspetterebbe altro se non ciò che viene mostrato in due ore e mezza di pellicola; certo, se magari Bay avesse evitato di rendere certi robot ridicoli e infantili, moltissimi loro fan gliene sarebbero stati infinitamente grati, ma appare tutto piuttosto funzionale al nuovo target di riferimento, palesemente inferiore rispetto al primo.
Ultima nota: il caduto del titolo si vede, sì e no, per circa una decina di minuti, esagerando; un po' poco per uno che, dalle premesse, dovrebbe fare sfracelli.

Non tutto è negativo, però, nell'opera di Bay: risultano particolarmente riusciti i personaggi interpretati da Turturro e dalla new entry Ramon Rodriguez; solo che, mentre del primo già conoscevamo le qualità, il secondo appare come una lieta sorpresa. Sicuramente la loro presenza rende più leggera la visione.
Ottima anche la scelta dei pezzi che compongono la colonna sonora: gruppi come Green Day, Nickelback e Linkin Park ben si addicono ad una pellicola come questa, grazie al loro sound graffiante; la traccia "New Divide" poi, sulle note della quale scorrono i titoli di coda, è particolarmente riuscita.

Detto ciò, il film non raggiunge certo vette da Oscar, come ovvio che sia, fatta eccezione per quelli tecnici (dopo il vergognoso mancato riconoscimento del 2008, sarebbe il caso di porre rimedio a tale blasfemia alla prossima notte degli Oscar); ma è comunque godibile, buono per una serata da trascorrere in totale relax, senza dover necessariamente ricorrere troppo all'uso della materia grigia, sebbene in certi frangenti venga eccessivamente insultata l'intelligenza umana. Un blockbuster che farà certamente fare tanta cassa a Bay e soci (i primi dati sono da record) in attesa dell'inevitabile terzo episodio che, speriamo, guadagni un pizzico di serietà in più e magari anche una gestione più mirata degli effetti speciali.

Commenta la recensione di TRANSFORMERS: LA VENDETTA DEL CADUTO sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di Luke07 - aggiornata al 16/07/2009

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#iosonoqui2 fantasmi di troppo3/198 rue de l'humanite'a chiaraa house on the bayoua white white day - segreti nella nebbiaagente speciale 117 al servizio della repubblica - allarme rosso in africa neraainbo: spirito dell'amazzoniaallons enfantsannetteantigoneantlers - spirito insaziabileariafermaarmy of thievesatlantidebentornato papa'bingo hellbrain freezebroadcast signal intrusion
 NEW
caro evan hansenchi e' senza peccato - the drycity hall (2020)claudio baglioni - in questa storia che e' la mia
 NEW
clifford - il grande cane rossoclimbing irancoming home in the darkcon tutto il cuore
 NEW
cry macho - ritorno a casadaysdeandre'#deandre' - storia di un impiegatodemigoddivinazionidjango & django - sergio corbucci unchaineddovlatov - i libri invisibili
 T
dune (2021)e' stata la mano di dioencantoeternalsezio bosso. le cose che restanofino ad essere felicifrancefreaks outfrida kahlofutura (2021)ghostbusters: legacyhalloween killsi gigantii molti santi del new jerseyil bambino nascosto
 NEW
il colore della liberta'il materiale emotivoil migliore. marco pantaniil potere del caneillusions perduesi'm your maninsidious: the dark realmio e angelaio sono babbo nataleisolation (2021)jazz noirl’acqua, l’insegna la sete - storia di classela famiglia addams 2 (2021)la festa silenziosala legge del terremoto
 NEW
la mia fantastica vita da canela padrina - parigi ha una nuova reginala persona peggiore del mondola pittrice e il ladrola scelta di anne - l'evenement
 NEW
la signora delle rosel'arminuta
 NEW
lasciarsi un giorno a romales choses humainesl'incorreggible (2021)
 NEW
l'uomo dei ghiacci - the ice roadl'uomo nel buio - man in the darkmadresmadres paralelasmarilyn ha gli occhi nerimarina cicogna - la vita e tutto il restomy hero academia the movie: the two heroesmy sonnapoleone - nel nome dell'artenight teethno time to dienon cadra' piu' la nevenotti in bianco, baci a colazioneparanormal activity: next of kinper tutta la vitapetite mamanpolvere (2020)
 NEW
pompei - eros e mitopromisesquerido fidel
 NEW
re granchiored noticeresident evil: welcome to racoon cityron - un amico fuori programmasalvatore - il calzolaio dei sogni
 NEW
scompartimento n.6shepherdsotto le stelle di parigispace jam - new legendsthe beatles: get backthe curse of humpty dumptythe feastthe french dispatchthe ghosts of borley rectory
 NEW
the girl in the fountainthe harder they fallthe last duelthe manor (2021)the truffle huntersthegrandmothertime is up
 NEW
trafficante di virusultima notte a sohoun anno con salingerun bambino chiamato nataleuna famiglia mostruosauna notte da dottoreupside down (2021)venom - la furia di carnagevita da carlo - stagione 1vivi - la filosofia del sorrisowarningyarayaya e lennie - the walking libertyzappazlatan

1023457 commenti su 46711 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

FERRYIL VISIONARIO MONDO DI LOUIS WAININ THE MIST (HIDDEN IN THE FOG)NITRAMNON C'E' DUE SENZA…PIETRO IL FORTUNATOSHIVA BABYTHE CO-ED KILLER: MIND OF A MONSTERTHE LAND

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net