Recensione repulsion regia di Roman Polanski Gran Bretagna 1965
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione repulsion (1965)

Voto Visitatori:   8,05 / 10 (84 voti)8,05Grafico
Voto Recensore:   9,00 / 10  9,00
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film REPULSION

Immagine tratta dal film REPULSION

Immagine tratta dal film REPULSION

Immagine tratta dal film REPULSION

Immagine tratta dal film REPULSION

Immagine tratta dal film REPULSION
 

L'occhio assorto della Deneuve - spento, indolente, che non guarda - fa da introduzione all'inquietante secondo lungometraggio di Polanski: l'iride e la pupilla si muovono nella sclera senza attenzione, mentre il tamburo in sottofondo preavvisa il ribollire dell'orrore sotterraneo, della mente, dei nervi.

Quindi due mani che si toccano candidamente, ma l'affettuositÓ dell'immagine Ŕ finta e ironica: l'inquadratura si apre in un centro estetico, dove Carol - l'assoluta protagonista - tiene la mano ad una cliente, una signora sdraiata sul lettino con una maschera di bellezza sul volto, prima tra quelle figure ridicole, tra quei personaggi caricaturali di gente comune, di vecchie chiacchierone e assillanti ficcanaso, che rivedremo in questa e ancora pi¨ spesso in successive pellicole del regista polacco.

Paranoia, nevrosi, "Repulsion", il viaggio che ci viene proposto segue un percorso lento, affannoso, in coda ad una ragazza debole e disturbata, un itinerario che non trascura nulla e attento soprattutto ai particolari apparentemente meno rilevanti, i quali, tornando a ripetersi morbosamente nel corso della narrazione, rovesceranno la dimensione reale nell'incubo, e in una trasfigurazione delle cose che trova, assieme a quel senso di persecuzione di cui saranno permeate molte delle opere del regista, la sua fonte nelle metamorfosi e nelle situazioni kafkiane.

Polanski racconta la malattia mentale e dissociativa di Carol con una precisione e una cognizione impressionanti.
La sorprende di frequente nei momenti in cui s'assenta, in cui s'assorge nella fissitÓ di alcuni oggetti in uno stato di semi-catalessi, e in cui scruta il mondo esterno dalla finestra; la segue nelle brevi sequenze all'aperto che ella trascorre quasi come in apnea, ci porta sin dentro le coperte delle notti turbate che passa sola nel suo letto.
Ne illustra la devozione e la totale dipendenza che subisce nei confronti della sorella, il cui rapporto con l'amante avverte come una minaccia.

La tensione della pellicola Ŕ retta proprio dallo svilupparsi autogeno di tale malattia, sottolineato dalla degradazione di alcuni elementi e di alcuni alimenti, dalla progressiva trascuratezza del vivere e dall'evolversi del disordine mentale e casalingo.
E' una voragine di turbe ossessive che s'addensa e si restringe man mano che la vicenda procede.

La repulsione di Carol Ŕ di origine sessuofobica. L'idea d'un rapporto con un individuo del sesso opposto la terrorizza. Prova una profonda avversione persino nei confronti di alcuni oggetti (uno spazzolino, un rasoio, una canottiera) lasciati dall'amante della sorella nel loro bagno.
Proprio la partenza della sorella per un viaggio col suo uomo, e la conoscenza d'un giovane e discreto corteggiatore, gettano nel panico la ragazza. Aggravano la sua giÓ precaria stabilitÓ mentale.
S'intensificano le angosce, le allucinazioni, l'asocialitÓ e i tic nervosi. Una volta lasciata da sola dalla sorella, trova luogo l'irreparabile.

Un incontro tra Carol e il suo spasimante respinto avviene davanti ad una crepa a lungo fissata. Simili spaccature s'aprono molteplici nelle mura di casa. Fuori o dentro l'abitazione, non c'Ŕ sollievo: il male della ragazza si propaga ovunque, progredisce e trova il suo sviluppo nelle ramificazioni delle radici delle patate in cucina o nel putrefarsi del coniglio lasciato sopra ad un tavolino.
La percezione dei piccoli rumori ripetitivi - il ticchettio dell'orologio, il suono delle campane - s'acutizza: gli incubi mantenuti muti e resi sempre pi¨ convulsi dai movimenti della cinepresa, vengono ora visitati da un violentatore misterioso, che ogni notte abusa del corpo indifeso di Carol.

Ma ancora non Ŕ tutto. Ancora manca il sangue. E il sangue viene introdotto mediante la ferita ad un dito che la giovane estetista provoca per distrazione ad una cliente.
Da quel piccolo incidente, il sangue dilaga, disastrando del tutto la psiche di Carol e macchiando di tinte visibili il suo terrore. La vicenda si rinchiude definitivamente tra le mura di casa.
L'appartamento, luogo che diverrÓ simbolo delle ossessioni polanskiane, oppresso dalla curiositÓ del vicinato e dal claustrofobico disagio che provocano le sue stesse pareti, contenitore di oggetti stregati e prigione degli ospiti inquilini, angustiati e privati della loro privacy e svuotati della propria identitÓ, subisce deliranti mutazioni.

Un primo omicidio, a danno del corteggiatore venuto a chiedere spiegazioni a Carol della sua insolita riluttanza. Poi un secondo: tocca al padrone di casa che, venuto a riscuotere la rata d'affitto, prova ad approfittare della ragazza.
Quegli stessi oggetti che furono motivo di repulsione, vengono inconsciamente usati, secondo una sorta di scongiuro che fa capo alla follia, infine per purificare le cause del male.

Se lo spazzolino da denti in precedenza era servito a lavarsi del bacio del corteggiatore, il rasoio diviene l'arma per punire l'atto del secondo uomo, mentre la canottiera viene raccolta e stirata (la spina del ferro Ŕ staccata) come se dovesse trovarsi pronta per un terzo ipotetico intervento.
Le prospettive s'allungano, le crepe s'allargano, le mura si squarciano, mani carezzevoli di maschi affollano il corridoio: il soffitto cala e al letto di Carol si avvicina.

Pellicola altamente disturbante, degente e degenerata, dominata da un crescendo d'angoscia in cui tutti gli elementi concorrono; prima della cosiddetta "trilogia dell'appartamento", rimane una delle migliori opere del regista, e tra le pi¨ profonde indagini sui disturbi mentali mai intraprese in ambito cinematografico.
Nella Deneuve, Polanski trova l'interprete perfetta (un ruolo, quello della svampita paranoica, che l'attrice francese ricoprirÓ nuovamente, sempre molto bene, in film quali "Bella di giorno" di Bunuel), con il suo aspetto angelico e la sua recitazione monotona e stralunata.

Dopo la tempesta sanguinosa, torna una quiete piovosa, notturna, terrificante. Nel finale, quando di sera la sorella fa ritorno a casa col suo amante, scopre allora il disastro compiuto: il disordine spaventoso ovunque, il cadavere nella vasca da bagno, Carol rannicchiata come una bambina che ha paura del buio sotto al suo letto.

E i vicini, quei mostri della normalitÓ che si celavano in silenzio dietro le pareti, mormoranti entrano in scena, con le vestaglie e le loro pantofole.
La cinepresa compie un'ultima carrellata sugli oggetti di casa - consci di tutto quel male, unici spettatori della solitudine della ragazza e assorbenti l'intera infermitÓ sordida della sua mente - sino a terminare nella foto di famiglia che giÓ distrattamente ci era stata proposta nel corso della narrazione.
Zooma infine nello sguardo della bambina - l'occhio di Carol, che similmente era servito da introduzione alla pellicola - l'occhio obliquo della piccola che, colto dall'obiettivo, osserva con odio un uomo che Ŕ, con ogni probabilitÓ, suo padre.

Commenta la recensione di REPULSION sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di Ciumi - aggiornata al 01/12/2009

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#annefrank - vite parallele18 regali
 NEW
19171968 gli uccellia proposito di rosea spasso col pandaa tor bella monaca non piove maiad astra
 NEW
adoration (2019)ailo - un'avventura tra i ghiacciandrej tarkovskij. il cinema come preghieraangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagieaspromonte - la terra degli ultimiattraverso i miei occhiblack christmas
 NEW
boterobrave ragazzebrittany non si ferma piu'burning - l'amore bruciacena con delitto - knives out
 HOT
c'era una volta a... hollywoodcetto c'e', senzadubbiamenteche fine ha fatto bernadette?chiara ferragni - unpostedcitizen rosicity of crime
 NEW
color out of spacecountdown (2019)daniel isn't realdeep - un'avventura in fondo al maredepeche mode: spirits in the forestdiego maradonadio e' donna e si chiama petrunyadoctor sleepdora e la citta' perdutadownton abbeydrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampiriermitage - il potere dell'arteescher - viaggio nell'infinito
 NEW
figli (2020)figli del setfinche' morte non ci separi (2019)frozen ii - il segreto di arendellegemini manghiaiegli angeli nascosti di luchino viscontigli uomini d'orogood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigrazie a diohammametherzog incontra gorbaciovhole - l'abissoi figli del marei migliori anni della nostra vita (2019)i passi leggerii racconti di parvana - the breadwinneril bambino e' il maestro - il metodo montessoriil colpo del cane
 NEW
il drago di romagnail giorno pi¨ bello del mondoil mio profilo miglioreil mistero henri pickil paradiso probabilmenteil peccato - il furore di michelangeloil pianeta in mareil piccolo yetiil primo nataleil segreto della minierail sindaco del rione sanita' (2019)il terzo omicidioil varcoio, leonardoit: capitolo 2jesus rolls - quintana e' tornato!jojo rabbit
 HOT R
jokerjumanji - the next level
 NEW
just charlie - diventa chi seila belle epoquela dea fortunala famiglia addams (2019)la famosa invasione degli orsi in siciliala mafia non e' piu' quella di una voltala ragazza d'autunnola scomparsa di mia madrela verita' (2019)la voce del marelast christmasle mans '66 - la grande sfidale ragazze di wall streetleonardo. le operel'eta' giovanelight of my lifel'immortale (2019)l'inganno perfettolou von salome'l'ufficiale e la spial'uomo che volle vivere 120 annil'uomo del labirintol'uomo senza gravita'maleficent 2: signora del malemanta raymarco polo - un anno tra i banchi di scuolame contro te: il film - la vendetta del signor smetallica and san francisco symphony: s&m2midwaymio fratello rincorre i dinosaurimisereremotherless brooklyn - i segreti di una citta'nancynati 2 voltenato a xibetnell'erba altanon si puo' morire ballandonon succede, ma se succede...of fathers and sonsoltre la buferaone piece: stampede - il filmpanama papersparasite (2019)pavarottipaw patrol mighty pups - il film dei super cucciolipiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the movieploipupazzi alla riscossa - uglydollsqualcosa di meravigliosorambo: last bloodrichard jewellritratto della giovane in fiammeroger waters us + themrosa (2019)santa subitoscary stories to tell in the darkscherza con i fantischool of the damnedse mi vuoi benesearching evaselfie di famigliashaun, vita da pecora - farmageddonshow me the picture: the story of jim marshallsolesono solo fantasmisorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkerstoria di un matrimoniostrange but truesulle ali dell'avventura
 NEW
tappo - cucciolo in un mare di guaiterminator - destino oscurothanks!the bra - il reggipettothe farewell - una bugia buonathe gallows act iithe grudge (2020)the informer - tre secondi per sopravvivere
 HOT
the irishmanthe kill teamthe lodgethe new popethe reporttolkien
 HOT
tolo tolotorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostotutti i ricordi di clairetutto il mio folle amoreun giorno di pioggia a new yorkun sogno per papa'una canzone per mio padre
 NEW
underwatervasco nonstop livevicino all'orizzontevivere (2019)vivere, che rischiovox luxweathering with you - la ragazza del tempowestern starsyesterday (2019)

997157 commenti su 42705 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net