Recensione il pianista regia di Roman Polanski Francia, Germania, Polonia, Gran Bretagna 2002
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione il pianista (2002)

Voto Visitatori:   8,61 / 10 (358 voti)8,61Grafico
Migliore regiaMiglior attore protagonista (Adrien Brody)Migliore sceneggiatura non originale
VINCITORE DI 3 PREMI OSCAR:
Migliore regia, Miglior attore protagonista (Adrien Brody), Migliore sceneggiatura non originale
Miglior Film Straniero
VINCITORE DI 1 PREMIO DAVID DI DONATELLO:
Miglior Film Straniero
Miglior filmMigliore regiaMiglior attore protagonista (Adrien Brody)Miglior fotografiaMigliore scenografiaMiglior sonoroMiglior colonna sonora
VINCITORE DI 7 PREMI CÉSAR:
Miglior film, Migliore regia, Miglior attore protagonista (Adrien Brody), Miglior fotografia, Migliore scenografia, Miglior sonoro, Miglior colonna sonora
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film IL PIANISTA

Immagine tratta dal film IL PIANISTA

Immagine tratta dal film IL PIANISTA

Immagine tratta dal film IL PIANISTA
 

Trattandosi di un film piuttosto complesso, prima di esprimere un qualsiasi commento, è sicuramente necessario un breve riferimento alla trama:

Varsavia, anni '30: Wladyslaw Szpilman, ebreo, è un'eccellente pianista che suona in un programma radiofonico.
Quando i nazisti invadono la Polonia, prendono avvio le persecuzioni contro gli ebrei e le terribili leggi razziali. La famiglia di Wladyslaw (i due anziani genitori, un fratello, due sorelle), è così costretta a trasferirsi in un ghetto.
Wlady, per qualche tempo, riesce ancora a lavorare come pianista in un cabaret, finché, dopo duri mesi di privazioni,vessazioni e umiliazioni, l'intera popolazione del ghetto viene trasferita nei lager.
Il giovane musicista si salva per miracolo grazie alla pietà di una delle guardie ebree, un tempo suo amico, che lo aiuta a fuggire.
Dopo essere finito nelle mani di uno sfruttatore che, fornendogli cibo avariato, lo riduce quasi in fin di vita, viene soccorso e curato da una vecchia amica...
La rivolta degli ebrei nel ghetto di Varsavia provoca la rappresaglia nazista, e Wlady trova scampo tra le rovine di un edificio abbandonato. Stremato ed oppresso dai morsi della fame, viene sorpreso da un ufficiale tedesco, che sta ispezionando il luogo. L'uomo sembra mostrare compassione e, quando Wlady gli rivela di essere un pianista, l'ufficiale (che ben conosce quell'appartamento, scelto in extremis dall'esercito per l'improvvisata sede di un quartier generale) lo porta in una stanza, dove "appare", miracolosamente integro, un pianoforte, e lo invita a suonare.
Conquistato il cuore del tedesco con la magia della propria musica, Wlady riesce, ancora una volta, ad aver salva la vita... Il suo nuovo amico, infatti, lo nasconde, gli dà da mangiare ed anche un cappotto per coprirsi...
A guerra finita, il pianista ebreo, che è tornato a lavorare per la radio di Varsavia, si mette in cerca del suo benefattore, che è stato catturato dai sovietici...

Il film illustra con crudo realismo l'orrore delle persecuzioni e della guerra, ma ha anche il pregio di mettere in luce i sentimenti della compassione, dell'umanità e dell'amicizia, che riescono a sopravvivere nei cuori nonostante le più terribili avversità. Al di là del puro racconto di una vicenda realmente accaduta, il messaggio sostanziale è quello della fiducia e della speranza, poiché anche quando sembrano vincere la brutalità e l'ingiustizia, i valori umani, comunque, non vengono meno.

"Il pianista" è sicuramente un film di grande valore, non soltanto per il fedele elemento documentaristico, ma per la capacità del regista di mettere in luce, senza alcuna retorica, i sentimenti dei protagonisti. Anche un "traditore" del proprio popolo (la guardia ebrea che salva la vita a Wlady), non è rappresentato come figura squallida, ma semmai come un debole che, vinto dalla paura, cerca disperatamente di salvarsi, e che, in virtù del potere acquisito con il proprio tradimento, può permettersi di soccorrere i vecchi amici...

Ci si può domandare, quindi, se è veramente il talento artistico a salvare la vita al protagonista, e non invece il sentimento di umana compassione dell'ufficiale tedesco... Al di là di tutte le possibili considerazioni, "Il pianista" è realmente un film che lascia un segno nel cuore, collocandosi senza alcun dubbio tra le migliori pellicole dedicate alle vicende ebraiche del periodo nazista.

Commenta la recensione di IL PIANISTA sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di Cristina3455 - aggiornata al 05/05/2003

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917adoration (2019)
 NEW
alla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghierabirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbotero
 NEW
caterinacena con delitto - knives out
 NEW
cercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacediamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittle
 NEW
fabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovato
 NEW
fantasy islandfigli (2020)
 NEW
gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicihammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorni
 NEW
il lago delle oche selvaticheil mistero henri pickil primo nataleil terzo omicidioimpressionisti segretijojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala ragazza d'autunnolast christmasleonardo. le operel'immortale (2019)l'inganno perfetto
 NEW
lunar citymarco polo - un anno tra i banchi di scuolame contro te: il film - la vendetta del signor s
 NEW HOT R
memorie di un assassinonancyodio l'estatepiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarerichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshall
 NEW
sonic - il filmsorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodge
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospiti

998622 commenti su 42900 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net