Recensione il giovane favoloso regia di Mario Martone Italia 2014
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione il giovane favoloso (2014)

Voto Visitatori:   6,84 / 10 (52 voti)6,84Grafico
Miglior attore protagonista (Elio Germano)Miglior scenografo (Giancarlo Muselli)Miglior acconciatore (Aldo Signoretti, Alberta Giuliani)Miglior costumista (Ursula Patzak)Miglior truccatore (Maurizio Silvi)
VINCITORE DI 5 PREMI DAVID DI DONATELLO:
Miglior attore protagonista (Elio Germano), Miglior scenografo (Giancarlo Muselli), Miglior acconciatore (Aldo Signoretti, Alberta Giuliani), Miglior costumista (Ursula Patzak), Miglior truccatore (Maurizio Silvi)
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film IL GIOVANE FAVOLOSO

Immagine tratta dal film IL GIOVANE FAVOLOSO

Immagine tratta dal film IL GIOVANE FAVOLOSO

Immagine tratta dal film IL GIOVANE FAVOLOSO

Immagine tratta dal film IL GIOVANE FAVOLOSO

Immagine tratta dal film IL GIOVANE FAVOLOSO
 

Un film su Leopardi lo aspettavano in molti. Il poeta italiano più rappresentativo dell'Ottocento e, dopo Dante, il più amato dagli italiani, come recitava un vecchio slogan, meritava che il cinema si occupasse di lui.

Mario Martone, dopo "Noi credevamo", interessante, poco celebrativo ed originale affresco di un Risorgimento (ai più quasi ignoto), riprende la felice vena e, avvalendosi di una fotografia superba che valorizza volti e ambienti (sia gli interni - che abbondano a causa della scarsa propensione del poeta recanatese a uscire - sia esterni) e di una scenografia che, figlia di Visconti, sembra ispirarsi a quadri dell'epoca, partorisce questo "Il giovane favoloso" dando un corpo e una voce a Giacomo Leopardi.

Elio Germano riesce ad appropriarsi bene del giovane poeta facendo un lavoro molto fisico che lo porta progressivamente a piegarsi su se stesso man mano che il morbo di Pott, la malattia che deformò in giovinezza Giacomo, avanzava.

Molto si poteva dire su Leopardi. La sua breve esistenza non fu costellata da avventure o eventi straordinari, ma la copiosa mole di scritti che ci ha lasciato, la sua intensa vita spirituale per uno studioso o semplicemente per un ammiratore, sembra tutta egualmente degna di essere citata o rappresentata.

Martone ha dovuto fare delle scelte che non sempre hanno raccolto parimenti un plauso: la pellicola è divisa in tre parti più o meno eque come lunghezza, con qualche forse eccessiva cedevolezza per la parte finale.
La giovinezza vissuta a Recanati vede Giacomo prima bambino e poi ragazzo accanto ai diletti fratelli Carlo e Paolina e in conflittualità prima recondita poi più evidente con la controparte adulta della famiglia: il severo zio Carlo Antici, la madre Adelaide (qui poco presente e sempre raffigurata con un eterno cipiglio) e infine Monaldo, padre affettuoso e al tempo stesso responsabile della prigionia del suo illustre figlio.
Con un salto temporale di dieci anni la scena si sposta a Firenze mancando di illustrare altre tappe importanti della crescita culturale e spirituale di Leopardi.
Dalla chiusura domestica Martone passa a spiegare l'isolamento di Giacomo negli ambienti letterari della sua epoca, rei di non averne compreso la grandezza, e infine si giunge a Napoli dove il poeta si spense non ancora trentanovenne, città dipinta nei suoi eccessi.

Giganteggia Germano ma non sono da meno gli altri comprimari, da Popolizio (Monaldo) a Graziosi (Antici) a Riondino che interpreta l'ambiguo Antonio Ranieri, sodale di Leopardi per alcuni anni.

A Martone il merito della reincarnazione di Giacomo che ha favorito una riscoperta da parte di molti di Leopardi animando un vivace dibattito culturale tra animi sopiti e cultori assetati di conoscenza.
Sicuramente, come è accaduto per altri biopic incentrati sugli artefici della letteratura universale, lo spettatore interessato è ammaliato dall'idea di poter vedere in carne e ossa il proprio idolo letterario come accadde in "Midnight in Paris", con lo stupefatto Owen magicamente a convegno con i grandi della Parigi anni Venti.

Commenta la recensione di IL GIOVANE FAVOLOSO sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di peucezia - aggiornata al 28/09/2015 17.33.00

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#iosonoqui2 fantasmi di troppo3/198 rue de l'humanite'a chiaraa house on the bayoua white white day - segreti nella nebbiaagente speciale 117 al servizio della repubblica - allarme rosso in africa neraainbo: spirito dell'amazzoniaallons enfantsannetteantigoneantlers - spirito insaziabileariafermaarmy of thievesatlantidebentornato papa'bingo hellbrain freezebroadcast signal intrusion
 NEW
caro evan hansenchi e' senza peccato - the drycity hall (2020)claudio baglioni - in questa storia che e' la mia
 NEW
clifford - il grande cane rossocoming home in the darkcon tutto il cuore
 NEW
cry macho - ritorno a casadaysdeandre'#deandre' - storia di un impiegatodemigoddivinazionidjango & django - sergio corbucci unchaineddovlatov - i libri invisibili
 T
dune (2021)e' stata la mano di dioencantoeternalsezio bosso. le cose che restanofino ad essere felicifrancefreaks outfrida kahlofutura (2021)ghostbusters: legacyhalloween killsi gigantii molti santi del new jerseyil bambino nascosto
 NEW
il colore della liberta'il materiale emotivoil migliore. marco pantaniil potere del caneillusions perduesi'm your maninsidious: the dark realmio e angelaio sono babbo nataleisolation (2021)jazz noirl’acqua, l’insegna la sete - storia di classela famiglia addams 2 (2021)la festa silenziosala legge del terremoto
 NEW
la mia fantastica vita da canela padrina - parigi ha una nuova reginala persona peggiore del mondola pittrice e il ladrola scelta di anne - l'evenement
 NEW
la signora delle rosel'arminutalasciarsi un giorno a romales choses humainesl'incorreggible (2021)
 NEW
l'uomo dei ghiacci - the ice roadl'uomo nel buio - man in the darkmadresmadres paralelasmarilyn ha gli occhi nerimarina cicogna - la vita e tutto il restomy hero academia the movie: the two heroesmy sonnapoleone - nel nome dell'artenight teethno time to dienon cadra' piu' la nevenotti in bianco, baci a colazioneparanormal activity: next of kinper tutta la vitapetite mamanpolvere (2020)pompei - eros e mitopromisesquerido fidel
 NEW
re granchiored noticeresident evil: welcome to racoon cityron - un amico fuori programmasalvatore - il calzolaio dei sogni
 NEW
scompartimento n.6shepherdsotto le stelle di parigispace jam - new legendsthe beatles: get backthe curse of humpty dumptythe feastthe french dispatchthe ghosts of borley rectorythe girl in the fountainthe harder they fallthe last duelthe manor (2021)the truffle huntersthegrandmothertime is uptrafficante di virusultima notte a sohoun anno con salingerun bambino chiamato nataleuna famiglia mostruosauna notte da dottoreupside down (2021)venom - la furia di carnagevita da carlo - stagione 1vivi - la filosofia del sorrisowarningyarayaya e lennie - the walking libertyzappazlatan

1023588 commenti su 46711 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

FERRYIL VISIONARIO MONDO DI LOUIS WAININ THE MIST (HIDDEN IN THE FOG)NITRAMNON C'E' DUE SENZA…PIETRO IL FORTUNATOSHIVA BABYTHE CO-ED KILLER: MIND OF A MONSTERTHE LAND

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net