Recensione control regia di Anton Corbijn USA 2007
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione control (2007)

Voto Visitatori:   7,88 / 10 (71 voti)7,88Grafico
Voto Recensore:   8,50 / 10  8,50
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film CONTROL

Immagine tratta dal film CONTROL

Immagine tratta dal film CONTROL

Immagine tratta dal film CONTROL

Immagine tratta dal film CONTROL

Immagine tratta dal film CONTROL
 

Existence-well what does it matter
I exist on the best terms I can
The past is now part of my future
The present is well out of hand

L'esistenza allora che importanza ha?
Io esisto meglio che posso
Il passato fa parte ora del mio futuro
Il presente è inafferrabile

Questo era Ian Curtis.
I toccanti versi con cui si apre il film sul mai troppo compianto cantante dei Joy Division esprimono con una disarmante lucidità tutta la sua angoscia e consapevole inadeguatezza verso la vita.
Un grido di dolore, una dichiarazione di resa di fronte a qualcosa di insormontabile come era per lui l'esistenza stessa.

Control racconta la storia della band che alla fine degli anni '70, con due soli album all'attivo, influenzò profondamente non solo la musica della successiva decade ma l'intero panorama rock ed elettronico degli anni a venire.
Vita breve quella dei Joy Division, costretti a terminare anzitempo la loro storia per la prematura scomparsa del frontman, morto suicida a 24 anni non ancora compiuti nella sua casa di Macclessfield, nei dintorni di Manchester.

Cosa rende cosi speciale una band come i Joy Division?
Una risposta possono darla solo coloro che son riusciti a percepire l'autentica disperazione che emerge dai testi del loro carismatico leader. Una voce greve ma allo stesso tempo calda, unita simbioticamente alla glaciale batteria di Stephen Morris,all'ipnotico basso di Peter Hook e alla malinconica chitarra di Bernard Albrecht, in grado di avvolgere empaticamente l'ascoltatore.

La storia inizia proprio nella grigia Macclessfield nel 1973 con un Ian studente, sognatore e apparentemente non tanto diverso dai ragazzi della sua stessa generazione. Musica, poesia, sperimentazioni allucinogene per sfuggire alla monotonia della provincia e l'amore per Debbie, colei che diventerà a breve sua moglie: tutto apparentemente normale, quasi come se niente lasciasse presagire cosa sarebbe successo nella sua mente da li a poco.
Deborah Curtis è stata la persona che assieme a Anton Corbijn, regista di questo film e intimo amico della band inglese sin dai tempi del video di "Atmosphere" da lui girato, ha reso possibile la conoscenza di diversi aspetti ed episodi della vita del marito.
La biografia da lei scritta, "Touching from a distance", fu il punto di partenza per questo lavoro del regista olandese, al suo primo lungometraggio dopo una lunga serie di videoclip per diversi artisti come Metallica, Depeche Mode e U2.

Artisticamente la band di Manchester nasce nel '77 come Warsaw ma cambierà presto il nome iniziale con quello che li ha passati alla storia della musica: il termine "Joy Division" definiva i reparti dei campi di concentramento nazisti dove le prigioniere erano dedite a soddisfare le richieste sessuali degli ufficiali tedeschi.
Le diverse tappe della loro ascesa artistica sono ripercorse fedelmente nel lavoro di Corbijn: dagli esordi al contratto con la major, soffermandosi sul momento che si potrebbe considerare lo spartiacque nella loro carriera.
L'episodio in questione è il ritorno da un deludente concerto a Londra dove Ian Curtis capisce di avere una malattia che sconvolgerà la sua esistenza: l'epilessia.
La consapevolezza del suo male, assieme alle crescenti difficoltà nel soddisfare le aspettative su se stesso e la delusione per un mondo che non desiderava costituisce un combinazione difficile da sopportare: molti anni dopo colpirà un altro grande della musica, Kurt Cobain dei Nirvana (il quale definì il brano "Love will tear us apart" dei Joy Division come una delle più belle canzoni di sempre).

Mother, I tried, please believe me
I'm doing the best that I can
I'm ashamed of the things
I've been put through
I'm ashamed of the person I am

Madre ci ho provato credimi ti prego
Faccio il meglio che posso
Mi vergogno delle situazioni
In cui mi sono cacciato
Mi vergogno di come sono

La regia di Corbijn è semplice, essenziale, quasi distaccata, come potrebbe apparire la musica dei Joy Division. Un malinconico bianco nero fa da sfondo alle spirale di dolore che porterà il cantante a impiccarsi nel maggio del 1980 a Macclesefield, li dove era tutto era iniziato.
Se la scelta registica di Corbijn convince e risulta decisamente indovinata, altrettanto lodevole è il cast, ad iniziare da uno strepitoso Sam Riley che "vive" Ian Curtis fisicamente ed emotivamente.
Il giovane attore britannico offre un performance da incorniciare e di fronte al carisma dimostrato dal suo personaggio gli altri membri dei Joy Division svolgono il loro compito da discreti comprimari. Il resto del cast è rappresentato da diversi persone che hanno ruotato intorno all'universo del cantante, come la forte e paziente moglie Debbie, interpretata da Samantha Morton, l'affascinante amante belga Annick e il genuino manager Rob Gretton.
Il film si conclude con le struggenti note di "Atmosphere", anche se forse sarebbe stato più giusto chiudere con "The eternal", vero e proprio epitaffio di Ian Kevin Curtis.

No words could explain,
no actions determine
Just watching the trees
and the leaves as they fall

Non c'è parola che possa spiegare
Nessuna azione è decisiva
Nient'altro che osservare gli alberi
e le foglie che cadono

Commenta la recensione di CONTROL sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di quadruplo - aggiornata al 20/05/2008

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a' la recherchea passo d'uomoamazing - fabio de luigi - stagione 1anatomia di una cadutaancora volano le farfalleappendagearkie e la magia delle luciassassinio a veneziaasteroid cityballerina (2023)bersaglio d'amorecallas - parigi, 1958
 NEW
casanova operapop - il filmcassandroc'e' ancora domani
 NEW
cento domenichecimitero vivente - le originicinque stanzeclub zerocomandante (2023)dark harvestdo not disturb (2023)doggy styledogman (2023)doppio passodream scenario - hai mai sognato quest'uomo?enzo jannacci vengo anch'iofair play (2023)felicita'
 NEW
fisherman's friendsfive nights at freddy'sflora and sonfoto di famigliagood vibesgorgonagran turismo - la storia di un sogno impossibile
 NEW
heartless - senza cuoreholidayhunger games - la ballata dell'usignolo e del serpentei mercen4ri - expendablesil caftano bluil canto del pavoneil castello invisibileil confine verdeil convegnoil faraone, il selvaggio e la principessail grande carroil lato oscuro della luz del mundoil libro delle soluzioniil meglio di teil migliore dei mondiil mio amico tempestail mio grosso grasso matrimonio greco 3
 NEW
il paese dei jeans in agostoil più bel secolo della mia vitail terrorista nella testa
 NEW
in fila per duein the fireinfinitiio capitanojoika - a un passo dal sognokillers of the flower moonla caduta della casa degli usher - miniserie
 NEW
la chimerala festa del ritornola fortuna e' in un altro biscottola guerra del tiburtino iiila moglie di tchaikovskyla seconda chancela sediala verita' secondo maureen k.l'altra vial'esorcista: il credentel'imprevedibile viaggio di harold fryl'invenzione della nevelubol'ultima luna di settembrel'ultima volta che siamo stati bambinimafia mammamamma qui comando io
 NEW
mary e lo spirito di mezzanotteme contro te: il film - vacanze in transilvaniami fanno male i capellimimi' - il principe delle tenebremisericordiamur
 NEW
napoleon (2023)nata per tenessuno ti salvera'non credo in nientenormalenyad - oltre l'oceanoold dadspain hustlers - il business del dolorepasolini. cronologia di un delitto politicopatagoniapaw patrol - il super filmpetites - la vita che vorrei... per tephobiapovere creature!quiz ladyreptileretributionriabbracciare parigirustinsaw xsick of myselfslotherhouseslysoldato petersorella mortestrange way of lifesuitable fleshtalk to me (2022)thanksgiving (2023)the burial – il caso o 'keefethe creatorthe killer (2023)the marvelsthe new toythe nun 2the old oakthe palacethe pigeon tunnel - ritratto di john le carre'titinatotally killertrenque lauquentrolls 3 - tutti insiemeun weekend particolareuna sterminata domenicauomini da marciapiedevolevo un figlio maschioyuku e il fiore dell'himalaya

1044927 commenti su 50075 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

ART SQUAD: GLI ARTISTI DEL FURTOASSASSINEL CUCOIL NUOVO SPIRITO DEL NATALEIN GUARDIA!INFRANTOLA VERITA' INVENTATA - A THOUSAND LINESLA VERITA' SU MIA MADREMIRANDA'S VICTIMNEXT SOHEEOOP SAGASI SALVI CHI PUO'!SINFONIA EROTICASPIN ME ROUND - FAMMI GIRARETHE ESTATETHE WALK - LA STRADA DELLA LIBERTA'THIS IS MY LAND… HEBRONTRA LE BRACCIA SBAGLIATEUN PIANO DIABOLICOUN PRINCIPE INASPETTATO

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net