Recensione concorrenza sleale regia di Ettore Scola Italia 2000
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione concorrenza sleale (2000)

Voto Visitatori:   7,17 / 10 (43 voti)7,17Grafico
Migliore Scenografo
VINCITORE DI 1 PREMIO DAVID DI DONATELLO:
Migliore Scenografo
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film CONCORRENZA SLEALE

Immagine tratta dal film CONCORRENZA SLEALE

Immagine tratta dal film CONCORRENZA SLEALE

Immagine tratta dal film CONCORRENZA SLEALE

Immagine tratta dal film CONCORRENZA SLEALE

Immagine tratta dal film CONCORRENZA SLEALE
 

Uscito nel 2001, il film, regia di Ettore Scola ("Una giornata particolare", "La famiglia", "C'eravamo tanto amati"), si ricollega al discorso di denuncia sociale e di rivisitazione storica da sempre caro al regista.

La storia è ambientata in una strada del centro di Roma, interamente ricostruita negli studi di posa e nelle abitazioni prospicienti, ed analizza con un occhio attento ma forse troppo benevolo le conseguenze del patto stretto tra Hitler e Mussolini nel 1938.
Voce narrante dell'intreccio è quella di un bambino che con occhi innocenti e totalmente inconsapevoli descrive gli eventi senza darne eccessivo risalto; ma il vero nucleo della vicenda è dato dai continui battibecchi tra Diego Abatantuono e Sergio Castellitto, ariano il primo, ebreo l'altro, commercianti rivali. I loro litigi da nemici-amici fanno rivivere i contrasti alla Fabrizi-Totò, a cui i due attori somigliano per stazza. Gli altri attori sono tutti ottimi caratteristi: da Bigagli, commissario di polizia dal fraseggio magniloquente, alla servetta veneta Collodel alla commessa bruttina Impacciatore, tutti fanno il proprio dovere in maniera impeccabile nonostante il taglio un po' troppo televisivo dell'intera storia.
Scola fa del suo meglio e la pellicola è senza dubbio dignitosa, scorrevole e senza sbavature, però purtroppo duole dire che è nel pieno stile dell'attuale cinematografia italiana, troppo piegata ad un'impostazione televisiva nelle riprese e nella recitazione degli attori.

La scelta di raccontare la grande storia attraverso gli occhi dei piccoli è senza dubbio interessante, partendo da un diverso punto di vista, lo sguardo di chi, come tutti, si è trovato a vivere avvenimenti importanti senza esserne pienamente consapevole, ma comunque registrando lentamente che qualcosa stava cambiando, che non tutto andava bene. Il commerciante ebreo Leone, ricco e in ascesa, ad inizio film vede scivolare via le sue conquiste senza un'apparente motivazione; i suoi diritti minimi vengono meno, dalla possibilità di detenere in casa un apparecchio radiofonico, alla domestica ariana, ma è lo sguardo nel vuoto del figlio più piccolo costretto a casa in una giornata piovosa d'autunno mentre il suo compagno cristiano ricomincia ad andare a scuola dopo le vacanze estive che gli fa capire che la tragedia è iniziata.

Scola, così come aveva fatto in "Una giornata particolare", in cui si riviveva la visita di Hitler attraverso le vite perse di una povera casalinga e di un giornalista condannato al confino, non giudica, non sottolinea gli eventi ma li dà in pasto, sicuro, forse troppo, della comprensione del suo pubblico. Lo spettatore osserva la lenta caduta di Leone e della sua famiglia, lo spirito battagliero della commessa del commerciante ariano, l'improvvisa simpatia di quest'ultimo verso il "collega" caduto in disgrazia, ma se all'oscuro di quegli avvenimenti, non può cogliere completamente le scelte del regime nè le loro infime conseguenze. Leone e famiglia non possono più vivere nell'elegante strada romana dove abitavano da sempre, non possono più gestire un negozio alla moda, devono andar via nel ghetto insieme agli altri compagni di "razza" e di sventura. Salgono sul carro con le loro masserizie, sguardo perso nel vuoto del futuro, triste allegoria di un viaggio ben più lungo e tragico che toccherà qualche anno dopo alla maggior parte degli abitanti del ghetto di Roma, purtroppo allegoria, perché Scola non vuole dire e ahimè molti spettatori non possono o non vogliono sapere.

Commenta la recensione di CONCORRENZA SLEALE sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di peucezia - aggiornata al 06/08/2007

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#iosonoqui2 fantasmi di troppo3/198 rue de l'humanite'a chiaraa house on the bayoua white white day - segreti nella nebbiaagente speciale 117 al servizio della repubblica - allarme rosso in africa neraainbo: spirito dell'amazzoniaallons enfantsannetteantigoneantlers - spirito insaziabileariafermaarmy of thievesatlantidebentornato papa'bingo hellbrain freezebroadcast signal intrusion
 NEW
caro evan hansenchi e' senza peccato - the drycity hall (2020)claudio baglioni - in questa storia che e' la mia
 NEW
clifford - il grande cane rossoclimbing irancoming home in the darkcon tutto il cuore
 NEW
cry macho - ritorno a casadaysdeandre'#deandre' - storia di un impiegatodemigoddivinazionidjango & django - sergio corbucci unchaineddovlatov - i libri invisibili
 T
dune (2021)e' stata la mano di dioencantoeternalsezio bosso. le cose che restanofino ad essere felicifrancefreaks outfrida kahlofutura (2021)ghostbusters: legacyhalloween killsi gigantii molti santi del new jerseyil bambino nascosto
 NEW
il colore della liberta'il materiale emotivoil migliore. marco pantaniil potere del caneillusions perduesi'm your maninsidious: the dark realmio e angelaio sono babbo nataleisolation (2021)jazz noirl’acqua, l’insegna la sete - storia di classela famiglia addams 2 (2021)la festa silenziosala legge del terremoto
 NEW
la mia fantastica vita da canela padrina - parigi ha una nuova reginala persona peggiore del mondola pittrice e il ladrola scelta di anne - l'evenement
 NEW
la signora delle rosel'arminuta
 NEW
lasciarsi un giorno a romales choses humainesl'incorreggible (2021)
 NEW
l'uomo dei ghiacci - the ice roadl'uomo nel buio - man in the darkmadresmadres paralelasmarilyn ha gli occhi nerimarina cicogna - la vita e tutto il restomy hero academia the movie: the two heroesmy sonnapoleone - nel nome dell'artenight teethno time to dienon cadra' piu' la nevenotti in bianco, baci a colazioneparanormal activity: next of kinper tutta la vitapetite mamanpolvere (2020)
 NEW
pompei - eros e mitopromisesquerido fidel
 NEW
re granchiored noticeresident evil: welcome to racoon cityron - un amico fuori programmasalvatore - il calzolaio dei sogni
 NEW
scompartimento n.6shepherdsotto le stelle di parigispace jam - new legendsthe beatles: get backthe curse of humpty dumptythe feastthe french dispatchthe ghosts of borley rectory
 NEW
the girl in the fountainthe harder they fallthe last duelthe manor (2021)the truffle huntersthegrandmothertime is up
 NEW
trafficante di virusultima notte a sohoun anno con salingerun bambino chiamato nataleuna famiglia mostruosauna notte da dottoreupside down (2021)venom - la furia di carnagevita da carlo - stagione 1vivi - la filosofia del sorrisowarningyarayaya e lennie - the walking libertyzappazlatan

1023457 commenti su 46711 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

FERRYIL VISIONARIO MONDO DI LOUIS WAININ THE MIST (HIDDEN IN THE FOG)NITRAMNON C'E' DUE SENZA…PIETRO IL FORTUNATOSHIVA BABYTHE CO-ED KILLER: MIND OF A MONSTERTHE LAND

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net