Recensione baciala per me regia di Stanley Donen USA 1958
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione baciala per me (1958)

Voto Visitatori:   6,50 / 10 (2 voti)6,50Grafico
Voto Recensore:   7,50 / 10  7,50
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film BACIALA PER ME

Immagine tratta dal film BACIALA PER ME

Immagine tratta dal film BACIALA PER ME

Immagine tratta dal film BACIALA PER ME
 

Tre aviatori della marina americana ottengono quattro giorni di permesso a San Francisco, durante i quali si divertono più che possono e cercano di prolungare al massimo la loro permanenza sulla terraferma. Un terribile avvenimento, però, li farà ritornare ad assumersi le loro responsabilità.

Graziosissima commedia d'altri tempi, "Baciala per me" è un film scorrevole e godibile che analizza in maniera sicuramente superficiale e divertente i vari modi di reagire e di rapportarsi alla guerra di tutti coloro che bene o male, volenti o nolenti dovettero farci i conti. I protagonisti sono tre ragazzi scapestrati che non vedono l'ora di tornare sulla terraferma per fare baldoria, partecipare alle feste, conoscere donne, gozzovigliare, bere e passare il tempo in spensieratezza. Sono Mac, Mississipi e Cruson (il simpaticissimo e gigionesco Cary Grant). Il primo vorrebbe entrare in politica e magari diventare senatore, anche se non ha dalla sua parte nessuna ferita di guerra, elemento che aiuta ad essere eletti; il secondo è in completa fase di adorazione per il suo collega Cruson e si comporta esattamente come fa lui; e il terzo è stanco di sopportare gli orrori di una guerra che sicuramente non sente sua e desidera più di ogni altra cosa porre fine alla sua partecipazione ad essa. Attraverso queste tre personalità molto particolari e spassose e tramite altri personaggi che man mano fanno la loro comparsa sullo schermo, come una biondissima e svampitissima ragazza o un guerrafondaio o il tenente che tiene d'occhio i tre ragazzacci; possiamo osservare quelle che sono le differenti maniere di vivere la guerra (in questo caso si parla della Seconda Guerra Mondiale): c'è chi sogna una medaglia, chi non vede l'ora di uscirne, chi rimpiange le esperienze con i compagni, chi vuole guadagnarci qualcosa, chi ha paura di perdere una persona amata, chi cerca di trarne il maggior beneficio possibile e via dicendo.

La maggior parte del tempo siamo osservatori di party sfrenati organizzati nella stanza d'albergo dei tre aviatori, che non perdono tempo e decidono di sfruttare al massimo le quattro giornate di completa libertà che gli sono state offerte. Ma ben presto questa libertà si palesa per quello che è in realtà: un'occasione in più per fomentare lo spirito patriottistico degli americani attraverso dei discorsi che Mac, Mississipi e Cruson sono chiamati a fare in favore della loro guerra e per decantare l'eroismo e il coraggio di tutti colori che vi partecipano. Per Cruson, il più testardo e capriccioso dei tre, sarà davvero difficile sottomettersi a queste richieste, anche perché non tarderà ad innamorarsi della bellissima fidanzata del guerrafondaio che richiede di tenere i suddetti discorsi nelle sue fabbriche.

In ogni commedia brillante che si rispetti, infatti, non può mancare la storia d'amore. Meglio ancora se lei è una donna forte e molto particolare e lui un inguaribile sciupafemmine. Non mancano le cadute, ma il ritmo rimane sempre scorrevole e godibile e trova il suo punto di forza nei dialoghi tra Grant e la bellissima fidanzata del guerrafondaio, oltre che nelle spassosissime gag degli altri due aviatori che si ritrovano in guai più o meno seri: Mac sposato e innamoratissimo di sua moglie riceve le attenzioni insistenti della biondina tutto pepe, mentre Mississipi si ritrova con una donna che non lascia mai la presa sulle sue mani, impedendogli di fare qualsiasi movimento.
In realtà i tre ragazzi lotteranno per ottenere un prolungamento della licenza, magari grazie agli agganci del tenente che gli tiene d'occhio con varie personalità influenti. Quando riceveranno l'ordine di recarsi in ospedale per una serie di visite, vedranno sfumare l'opportunità di divertirsi per i soli quattro giorni di libertà ottenuti, ma lotteranno con una serie di strategie per riuscire a trarre il maggior beneficio possibile dal loro fuggevole scampolo di libertà dagli orrori della guerra.

Dopo una serie di rocambolesche avventure e divertenti scazzottate ("Un bacio azzeccato ed un pugno sbagliato", dirà Grant alla sua amata), i tre riusciranno a vedere avverati i loro desideri: Mac verrà eletto, Mississipi e Cruson riusciranno ad ottenere un congedo definitivo. Ma un triste avvenimento li convincerà a continuare a lottare per il proprio paese e per il sacrificio dei caduti in guerra.
"Questi sono gesti da filmaccio di propaganda", urla Mac ai suoi due compagni che decidono di non usufruire del congedo ricevuto, e in effetti non ha tutti i torti. Se durante il corso della pellicola, tramite le avventure degli aviatori, potevamo notare una sottile e velatissima critica e analisi delle logiche spietate della guerra, verso il finale si plana invece nella retorica del patriottismo.
Tutto sommato, però, non ci si può lamentare, considerando che si tratta di una commedia leggera e spassosa che non ha nessuna intenzione di sfociare nel sociale.

"Baciala per me" è un ottimo prodotto di intrattenimento, che assolve a quelle che sono le sue intenzioni: tramite uno humour brillante ed esilarante, far passare del tempo in allegria e spensieratezza, regalando non poche risate e un pizzico di riflessione che però non ha assolutamente il ruolo da protagonista.

Commenta la recensione di BACIALA PER ME sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di A. Cavisi - aggiornata al 13/05/2010

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place: giorno 1abigail (2024)accattaromaacidamen (2024)animale umanoanimali randagianna (2023)arrivederci berlinguer!bad boys: ride or die
 NEW
banel e adama
 NEW
cuckoocult killer - la vendetta prima di tuttodall'alto di una fredda torreeileenel paraiso
 NEW
era mio figlio (2024)fantastic machinefederer: gli ultimi dodici giornifly me to the moon - le due facce della lunafremontfuga in normandiafuriosa: a mad max sagagarfield - una missione gustosaghost: rite here rite nowgirasoligli immortaligli indesiderabili (2023)
 NEW
glory hole
 R
hit man - killer per casoholy shoeshorizon: an american saga - capitolo 1hotspot - amore senza retei dannatiif - gli amici immaginariil caso goldmanil coraggio di blancheil gusto delle coseil mio posto e' quiil mio regno per una farfallail mistero scorre sul fiumeil regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoin a violent nature
 NEW
indagine su una storia d'amoreinside out 2io & sissiio e il seccoio, il tubo e le pizzejago into the whitekinds of kindnessl’amante dell'astronautala memoria dell’assassinola morte e' un problema dei vivila profezia del malela stanza degli omicidila tartarugala treccial'esorcismo - ultimo attol'impero
 NEW
l'invenzione di noi duelonglegs
 NEW
l'ultima vendetta
 NEW
madame lunamade in dreams - l'italiano che ha costruito l'americamarcello miomatrimonio con sorpresa (2024)me contro te: il film - operazione spiemetamorphosis (2024)mothers' instinctnew lifeniente da perdere (2024)noir casablancanon riattaccareprima della fine - gli ultimi giorni di enrico berlinguerquattro figlie (2023)quell'estate con ireneracconto di due stagioniricchi a tutti i costiritratto di un amorerobo puffinroma bluessamadsaro' con tesei fratellishoshanashukransuperlunathe animal kingdomthe bikeridersthe boys - stagione 4the fall guythe penitent - a rational manthe rapture - le ravissementthe strangers: capitolo 1the tunnel to summer, the exit of goodbyesthe watchers - loro ti guardanoti mangio il cuoretroppo azzurro
 NEW
twisters
 NEW
un messicano sulla lunaun piedipiatti a beverly hills: axel funa spiegazione per tuttouna storia neraunder parisunfrosted: storia di uno snack americanovangelo secondo mariavincent deve morirewindlesswoken - nulla e' come sembra

1052540 commenti su 50961 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

AYKAMA' ROSA

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

in sala


HIT MAN - KILLER PER CASO
Locandina del film HIT MAN - KILLER PER CASO Regia: Richard Linklater
Interpreti: Glen Powell, Adria Arjona, Austin Amelio, Retta, Sanjay Rao, Molly Bernard, Evan Holtzman, Gralen Bryant Banks, Mike Markoff, Bryant Carroll, Enrique Bush, Bri Myles, Kate Adair, Martin Bats Bradford, Morgana Shaw, Ritchie Montgomery, Richard Robichaux, Jo-Ann Robinson, Jonas Lerway, Kim Baptiste, Sara Osi Scott, Anthony Michael Frederick, Duffy Austin, Jordan Joseph, Garrison Allen, Beth Bartley, Jordan Salloum, John Raley, Tre Styles, Donna DuPlantier, Michele Jang, Stephanie Hong
Genere: azione

Recensione a cura di The Gaunt

ON THE JOB: THE MISSING 8
Locandina del film ON THE JOB: THE MISSING 8 Regia: Erik Matti
Interpreti: John Arcilla, Dennis Trillo, Dante Rivero, Joel Torre, Christopher De Leon, William Martinez, Lotlot De Leon, Ina Feleo, Ricky Davao, Vandolph, Isabelle De Leon, Rayver Cruz, Soliman Cruz, Andrea Brillantes
Genere: poliziesco

Recensione a cura di The Gaunt

archivio


LA ZONA D'INTERESSE
Locandina del film LA ZONA D'INTERESSE Regia: Jonathan Glazer
Interpreti: Christian Friedel, Sandra Hüller, Medusa Knopf, Daniel Holzberg, Ralph Herforth, Maximilian Beck, Sascha Maaz, Wolfgang Lampl, Johann Karthaus, Freya Kreutzkam, Lilli Falk, Nele Ahrensmeier, Stephanie Petrowitz, Marie Rosa Tietjen, Ralf Zillmann, Imogen Kogge, Zuzanna Kobiela, Julia Polaczek, Luis Noah Witte, Christopher Manavi, Kalman Wilson, Martyna Poznanski, Anastazja Drobniak, Cecylia Pekala, Andrey Isaev
Genere: drammatico

Recensione a cura di Gabriele Nasisi

MARILYN HA GLI OCCHI NERI
Locandina del film MARILYN HA GLI OCCHI NERI Regia: Simone Godano
Interpreti: Miriam Leone, Stefano Accorsi, Thomas Trabacchi, Mario Pirrello, Orietta Notari, Marco Messeri, Andrea Di Casa, Valentina Oteri, Ariella Reggio, Astrid Meloni, Giulia Patrignani, Vanessa Compagnucci, Lucio Patané, Agnese Brighittini
Genere: commedia

Recensione a cura di Severino Faccin

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net