Recensione arrangiatevi regia di Mauro Bolognini Italia 1959
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione arrangiatevi (1959)

Voto Visitatori:   7,92 / 10 (13 voti)7,92Grafico
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film ARRANGIATEVI

Immagine tratta dal film ARRANGIATEVI

Immagine tratta dal film ARRANGIATEVI

Immagine tratta dal film ARRANGIATEVI

Immagine tratta dal film ARRANGIATEVI

Immagine tratta dal film ARRANGIATEVI
 

Il film uscito nel 1959 con la regia di Mauro Bolognini, regista "impegnato", autore di interessanti bozzetti di tardo neorealismo, è una delle tante incursioni di Totò nella critica sociale affrontata non in maniera indiretta come avviene in alcune pellicole di fine anni Quaranta ("I due orfanelli", "Totò cerca casa") ma con piglio più diretto.
In questa pellicola però il ruolo di Totò è secondario in quanto il protagonista principale è Peppino De Filippo. Il cast è di tutto rispetto e include interpreti teatrali di notevole fama: da Laura Adani a Giusi Raspani Dandolo alla coppia Vittorio Caprioli- Franca Valeri.

La vicenda si apre alla fine della Seconda Guerra Mondiale. A Roma una pittrice si suicida nella propria abitazione scatenando la caccia all'immobile sfitto. Peppino Armentano, un capofamiglia con suocero e quattro figli a carico e un profugo istriano si aggiudicano la casa al fotofinish.
L'appostamento di Armentano e la corsa sua e dell'altro sfollato presso il Commissariato Alloggi potrebbe suscitare ilarità, ma sarebbe opportuno sottolineare che l'Italia usciva da un conflitto sanguinoso e doloroso. I bombardamenti a tappeto avevano causato danni irreparabili a migliaia di abitazioni generando milioni di sfollati. L'invasione titina nell'Istria poi aveva portato, oltre al dramma ancora ignoto delle foibe, quello più tangibile all'epoca dei profughi per i quali si rese necessario l'esproprio di abitazioni private a bassa densità abitativa.

Con un salto temporale proprio dei tempi cinematografici l'azione si sposta alla fine degli Anni Cinquanta: una senatrice socialista, tale Lina Merlin, riesce a far passare in Parlamento una legge rivoluzionaria: la chiusura delle case chiuse allo scopo di dare dignità a chi veniva considerata donna di serie B (anche dopo il 1946, anno del suffragio universale in Italia, vi erano limiti ed interdizioni per chi lavorava all'interno di tali strutture).
Il film si occupa di una questione forse marginale forse poco affrontata perché tabù, e cioè il destino di quegli immobili e di chi poi ne veniva in possesso.
Ad Armentano capita un'occasione: affitto a cifra calmierata di una abitazione di prestigio in centro storico romano. Dopo tredici anni di coatta coabitazione con la numerosa famiglia istriana e alla vigilia delle nozze d'argento il poveretto, anche se riluttante, porta la famiglia a vivere nell'ex casa di una certa sora Gina. Le reazioni si faranno sentire...

Giocata sui due volti della commedia: quello lieto rappresentato da Totò in primis e dalle figure dei due cialtroni che propongono l'affare ad Armentano, ovvero il faccendiere da strapazzo Caprioli e l'ex prostituta Valeri, e quello drammatico dove ben figura Laura Adani. La storia affronta coraggiosamente un aspetto sociale al quale la Merlin con la sua legge non aveva pensato: la lotta al pregiudizio e al provincialismo, al cieco bigottismo, caratteristiche dell'Italietta del "pre-boom" che avrebbero dato del filo da torcere a quanti coraggiosamente o per costrizione avrebbero preso possesso di quelle ex case.

Il film di Bolognini denuncia una situazione minore ma seria e forse contribuisce a scalfire il falso perbenismo di cui tutti si ammantavano all'epoca dei fatti. Da notare che sfidando le ire di molti, diversi interni della storia vennero girati proprio in una ex casa di tolleranza.

Di qualità sicuramente superiore rispetto ad altre pellicole artigianali girate dalla coppia Totò e Peppino la storia non si regge soltanto sulla bravura di Peppino, il poveruomo, figura più patetica che comica in questa vicenda agrodolce, ma anche grazie ai suoi validi comprimari. Totò in questo film non funge da spalla ma da guest star in quanto non compare in molte sequenze.
Il suo ruolo di nonno (insolitamente all'attore capita di interpretare un personaggio più anziano anziché come di costume uno più giovane o un coetaneo) gli da' un'aura insolita di saggezza venata da un lato comico confacente a chi ha i capelli bianchi.
Totò serve anche a stemperare alcuni momenti di autentico pathos vissuti soprattutto dalla parte femminile della famiglia Armentano, sua infatti la chiosa del film in un ironico discorso dal balcone.

Lodato anche dalla critica del tempo solitamente poco tenera con il principe De Curtis "Arrangiatevi" è un formidabile documento della storia recente oltre che un valido esempio di ottima scuola attoriale. Da vedere.

Commenta la recensione di ARRANGIATEVI sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di peucezia - aggiornata al 22/02/2011 11.11.00

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

5 cm al secondoa haunting at silver falls 2a mano disarmataa spasso con willya.n.i.m.a.after (2019)aladdin (2019)alive in franceamerican animalsancora un giornoasbury park: lotta, redenzione, rock and rollattacco a mumbai - una vera storia di coraggioattenti a quelle dueavengers: endgamebangla
 NEW
beautiful boy (2018)bene ma non benissimo
 NEW
blue my mind - il segreto dei miei annibook club - tutto puo' succederebutterfly (2019)cafarnaoche fare quando il mondo e' in fiamme?
 NEW
christo - walking on water
 NEW
climax (2018)cyrano, mon amourdagli occhi dell'amoredentro caravaggio
 NEW
dicktatorship - fallo e basta!dilili a parigidolceromadolor y gloriafiore gemelloforse e' solo mal di marego home - a casa lorogodzilla ii - king of the monstersgordon & paddy e il mistero delle nocciolehellboy (2019)i figli del fiume gialloi fratelli sisters
 NEW
i morti non muoionoil campione (2019)il corpo della sposa
 NEW
il grande saltoil grande spiritoil museo del prado. la corte delle meraviglieil ragazzo che diventera' reil traditore (2019)il viaggio di yaojohn mcenroe - l'impero della perfezionejohn wick 3 - parabellumjuliet, nakedkarenina & ikurskla caduta dell'impero americanola citta' che curala llorona: le lacrime del malel'alfabeto di peter greenawayl'angelo del criminel'angelo del male - brightburnle grand balle invisibilil'educazione di reylo spietatol'uomo che compro' la lunal'uomo fedelema cosa ci dice il cervello
 NEW
maryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmo' vi mento - lira di achillenoinon ci resta che riderenon sono un assassinonormaloro verde - c'era una volta in colombiapalladio - the power of architecturepallottole in liberta'pet sematarypets 2: vita da animalipokemon detective pikachupolaroidprimula rossaquando eravamo fratelliquel giorno d'estatequello che i social non dicono - the cleanersrapiscimired joanrocketmansarah & saleem - la' dove nulla e' possibileselfiesharon tate: tra incubo e realta'shazam!
 NEW
shelter: addio all'eden
 NEW
soledadsolo cose bellestanlio e olliotakara - la notte che ho nuotatoted bundy: fascino criminalethe brink - sull'orlo dell'abissothe intruder (2019)
 NEW
the mirror and the rascaltorna a casa, jimi!tutti pazzi a tel avivtutto lisciouna vita violenta (2019)un'altra vita - mugunfriended: dark webwonder parkx-men: dark phoenix

988757 commenti su 41438 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net