mindhunter - stagione 1 regia di David Fincher, Asif Kapadia, Tobias Lindholm, Andrew Douglas, USA 2017
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Serie TVmindhunter - stagione 1 (2017)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film MINDHUNTER - STAGIONE 1

Titolo Originale: MINDHUNTER - STAGIONE 1

RegiaDavid Fincher, Asif Kapadia, Tobias Lindholm, Andrew Douglas,

InterpretiJonathan Groff, Holt McCallany, Anna Torv, Hannah Gross, Sonny Valicenti, Cotter Smith

Durata: h 0.50
NazionalitàUSA 2017
Generethriller
Stagioni: 2
Prima TV nell'Ottobre 2017

•  Altri film di David Fincher
•  Altri film di Asif Kapadia
•  Altri film di Tobias Lindholm
•  Altri film di Andrew Douglas
•  Altri film di

Trama del film Mindhunter - stagione 1

Alla fine degli Anni '70, l'ambizioso agente dell'FBI Holden Ford intraprendere un'odissea investigativa sinistra e misteriosa alla scoperta di veritÓ brutali, quelle che si celano nelle menti degli assassini assicurati alla legge, cosý da poter impiegare tali conoscenze per catturarne altri. Ford su inisce con Bill Tench, un agente esperto ma a volte riluttante, nell'UnitÓ di Scienze Comportamentali, scoprendo nuovi validi metodi d'indagine.

Film collegati a MINDHUNTER - STAGIONE 1

 •  MINDHUNTER - STAGIONE 2, 2019

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,22 / 10 (9 voti)8,22Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Mindhunter - stagione 1, 9 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Goldust  @  17/11/2023 17:17:09
   7 / 10
Serie di qualità che, per quanta confezionata al limite della perfezione, non mi ha rapito nella visione come successo con altre, forse a causa della sua freddezza di fondo e della sua ambientazione quasi asettica, lontana nel tempo. Cast e regia comunque di alto livello. Il voto vale per entrambe le stagioni.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  18/04/2020 13:58:52
   9 / 10
Ho sempre considerato Zodiac di Fincher un punto di svolta nel genere, perché per la prima volta non era il killer di turno la parte predominante della storia, ma ci si concentrava quasi del tutto sull'ossessione di chi voleva sapere ciò che era impossibile sapere, sviscerando in maniera magistrale il processo autodistruttivo capace di fagocitare lavoro e privato di tutti i personaggi coinvolti nella storia. Finalmente un approccio diverso. 10 anni dopo arriva Mindhunter ed è sempre Fincher (produce e dirige) a portare avanti il discorso, spiegandoci ancora una volta che quello che fa realmente paura è ciò che non si vede.
Mindhunter è uno show sui serial killer dove vengono mostrate solo le conseguenze dell'omicidio, ciò che rimane per quelli che sono ancora lì e i modi in cui la memoria li tormenta. Nient'altro da aggiungere se non valanghe di dialoghi, zero azione, una cura maniacale per i particolari che riprendono la realtà (facce ricostruzioni etc) e una tensione indescrivibile. Il top del top.

7219415  @  13/04/2020 22:01:59
   8 / 10
Dalla trama sembra il banale poliziesco, invece devo dire che non è niente male

jek93  @  11/09/2019 17:44:59
   7 / 10
Nonostante una buona regia, una buona ricostruzione storica, ed alcune ottime recitazioni e caratterizzazioni, la serie è stata una mezza delusione. Estremamente piatta in molti punti, con recitazioni e caratterizzazioni al limite della sufficienza (su tutti, il protagonista e l'odiosa ragazza), con una sceneggiatura non all'altezza. Da Fincher e Netflix mi aspettavo molto di più. Nel complesso è comunque una serie godibile, ma assolutamente non in linea con i voti dati in precedenza.

BlueBlaster  @  02/09/2019 10:11:34
   8 / 10
Una gran serie televisiva in cui la mano di Fincher si vede sin dai titoli di testa (rimandano al suo magnifico "Seven").
Fotografia fredda, interpretazioni molto buone (quella di Kemper su tutte), regia di qualità e sopratutto una sceneggiatura capace di raccontare in modo serio ma intrigante la nascita dei profiler con interviste a famosi serial killers.
Unico neo è quello di non aver osato un poco di più nel macabro, non dico mostrare omicidi o fiumi di sangue ma qualche cadavere in più non avrebbe guastato per inquietare lo spettatore ancor di più.
Al termine di ogni episodio non si può far altro che mettere su il successivo perché è davvero una serie che ti cattura.

VincVega  @  19/08/2019 14:06:00
   8½ / 10
Serie Tv prodotta e diretta (alcuni episodi) da colui che non sbaglia un colpo, ovvero David Fincher. Come precedentemente fatto notare anche da altri utenti, prendendo qualche spunto da "Zodiac" dello stesso Fincher e da "Manhunter - Frammenti di un omicidio" di Michaell Mann, "Mindhunter" vuole scavare nella personalità e le motivazioni dei veri serial killer. Nonostante sia pieno di dialoghi, non annoia praticamente mai, grazie alla sceneggiatura di qualità e all'ottima messa in scena. Bravissimi gli attori.

john doe83  @  12/05/2018 20:05:29
   9 / 10
Serie tv stupenda, diretta benissimo e con attori all'altezza. Non mancano i momenti thriller e l'aggiunta di serial killer "reali" e le loro storie, impreziosisce il tutto.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR wicker  @  24/01/2018 19:54:30
   8½ / 10
per farla breve direi che Mindhunter è Criminal minds 30 anni prima .
è l'inizio del lavoro dei profiler coadiovati dall'aiuto della psicologia e tanta pazienza per superare lo scetticismo di superiori e in parte minore dell'opinione pubblica.
Serie bellissima , ben recitata e diretta. Altissimi momenti di tensione nei colloqui con i serial killer Kemper e Speck e disturbanti durante l'incontro col killer Budros .

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  11/01/2018 21:49:10
   9 / 10
Mindhunter secondo me è una serie inclassificabile. Sembrerebbe in parte poliziesco ed i parte thriller, ma non ha nè il ritmo di un poliziesco, tantomeno la tensione di un thriller. Fincher ci offre un prodotto veramente atipico ed originale che si può accostare in parte ad uno dei suoi più sottovalutati del decennio scorso, cioé Zodiac. I serial killer sono sempre esistiti, ma la scienza forense è impotente nell'affrontarli e soprattutto nel prevenirli. Il temrine stesso, serial killer, verrà nominato solo nelle puntate conclusive della stagione. Fino ad allora sono degli "assassini sequenziali".
E' una serie che può lasciare interdetti per come dovrebbe essere presa, l'approccio è tutt'altro che facile. Non è tanto lo scoprire chi è l'assassino di una serie di delitti, perchè in fondo l'assassino è conosciuto, quanto il perchè ha agito in una certa maniera e qual'è stata la causa scatenante ed il retroterra della sua sociopatia. I due agenti dell'FBI (ma se ne aggiungeranno altri) sono pienamente consapevoli di entrare in territori fino ad allora sconosciuti. Cercare di profilare non solo dei soggetti deviati, ma di profilare le varie sfaccettature del Male.
E' come vedere l'abisso nietzschiano e lo sporgersi troppo a guardare il fondo può avere delle conseguenze che si possono notare in minimi cambiamenti nella vita quotidiana, fuori dal lavoro. Intervistare soggetti simili senza conseguenze, implica avere un'impermeabilità morale che nessuno degli intervistatori possiede. Nè la ferrea razionalità della dottoressa Carr, il buon senso del agente anziano Tench e l'impulsività del giovane agente Ford, colui che più degli altri è disposto a sporgersi in avanti a vedere l'abisso, rimangono indifferentiad una modalità di approccio piena di rischi. Rimane sempre una traccia dopo i colloqui perchè Mindhunter è una serie che ti entra sottopelle senza quasi rendertene conto. E' una serie incentrata sui dialoghi e sulle parole. C'è una nuova scienza da creare quasi da zero ed è naturale che le parole e le terminologie siano l'elemento fondamentale di Mindhunter. Attori che sinceramente conosco poco, ma tutti perfettamente in parte. Da citare perlomeno Cameron Britton nella parte Ed Kemper. Quando racconta in maniera lucida e distaccata le sue gesta, senza vanteria ma nemmeno una briciola di rimorso, ti fa venire i brividi.
Fincher, insieme a Penhall, hanno creato una serie che può sembrare di nicchia ma con concrete possibilità di far presa anche sul grande pubblico. Ha un potenziale enorme e se entrambi manterranno salde le briglia, può venir fuori una delle serie migliori degli ultimi anni. Certamente inadatta ad un pubblico di bimbominkia.

21 risposte al commento
Ultima risposta 17/01/2018 15.36.31
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

abigail (2024)accattaromaancora un'estateanother endanselmarcadianaugure - ritorno alle originiautobiography - il ragazzo e il generaleback to blackbrigitte bardot forevercattiverie a domicilioc'era una volta in bhutanchallengerscivil warcoincidenze d'amorecome fratelli - abang e adikconfidenzadamseldicono di tedrive-away dollsdune - parte duee la festa continua!eileenennio doris - c'e' anche domanieravamo bambinifantastic machinefino alla fine della musicaflaminiaforce of nature - oltre l'ingannofuriosa: a mad max sagagarfield - una missione gustosaghostbusters - minaccia glacialegirasoligli agnelli possono pascolare in pacegodzilla e kong - il nuovo imperoi dannatii delinquentii misteri del bar etoileif - gli amici immaginariil caso goldmanil caso josetteil cassetto segretoil coraggio di blancheil diavolo e' dragan cyganil gusto delle coseil mio amico robotil mio posto e' quiil posto (2024)il regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoil teorema di margheritaimaginaryinshallah a boyio e il seccokina e yuk alla scoperta del mondokung fu panda 4la moglie del presidentela profezia del malela seconda vitala terra promessala zona d'interessel'esorcismo - ultimo attol'estate di cleolos colonosmarcello miomay decemberme contro te: il film - operazione spiememory (2023)metamorphosis (2024)monkey manmothers' instinctneve (2024)niente da perdere (2024)non volere volareomen - l'origine del presagio
 HOT R
povere creature!priscillaquell'estate con irenerace for glory - audi vs lanciarebel moon - parte 2: la sfregiatricered (2022)ricky stanicky - l'amico immaginarioritratto di un amoreroad house (2024)samadsaro' con tese solo fossi un orsosei fratellishirley: in corsa per la casa biancasolo per mesopravvissuti (2022)spy x family code: whitesull'adamant - dove l'impossibile diventa possibilesuperlunatatami - una donna in lotta per la liberta'the animal kingdomthe fall guythe penitent - a rational manthe rapture - le ravissementthe watchers - loro ti guardanoti mangio il cuoretito e vinni - a tutto ritmototem - il mio soletroppo azzurroun mondo a parte (2024)una spiegazione per tuttouna storia neraunder parisvangelo secondo mariavincent deve morirevita da gattovite vendute (2024)zafira, l'ultima reginazamora

1051502 commenti su 50768 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

BLACKOUT (2023)BURNING DAYSCABRINICURSE OF HUMPTY DUMPTY 3GORATHHUMANEIL CLAN DEL QUARTIERE LATINOIL MOSTRUOSO DOTTOR CRIMENIL PRINCIPE DEL MIO CUOREIL SENSO DELLA VERTIGINELA NOTTE DEGLI AMANTILEDALISA FRANKENSTEINMAGGIE MOORE(S) - UN OMICIDIO DI TROPPOMORBOSITA'ONCE WITHIN A TIMEPENSIVEQUESTA VOLTA PARLIAMO DI UOMINISONG OF THE FLYTERRORE SULL'ISOLA DELL'AMORETHE AFTERTHE CURSE OF THE CLOWN MOTELTHE DEEP DARKTHE JACK IN THE BOX RISESTHE PHANTOM FROM 10.000 LEAGUES

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net