yuppi du regia di Adriano Celentano Italia 1975
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

yuppi du (1975)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film YUPPI DU

Titolo Originale: YUPPI DU

RegiaAdriano Celentano

InterpretiCharlotte Rampling, Adriano Celentano, Gino Santercole, Claudia Mori, Lino Toffolo, Pippo Starnazza, Carla Brait, Carla Mancini, Sonia Viviani, John Lee, Memo Dittongo

Durata: h 2.05
NazionalitàItalia 1975
Generemusical
Al cinema nell'Agosto 1975

•  Altri film di Adriano Celentano

Trama del film Yuppi du

Convinto di essere vedovo, barcaiolo veneziano si risposa per dare una madre alla figlioletta, e si ritrova bigamo e incerto.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,37 / 10 (15 voti)6,37Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Yuppi du, 15 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

andrea90  @  23/02/2022 20:05:19
   8 / 10
Film che ti rimane dentro, come detto in un commento sottostante.
Celentano, in stato di grazia, tira fuori dal cilindro un film unico, confuso, caotico, commovente ( indimenticabile la morte dell' operaio) kitsch e leggermente misogino.
Sembra anche essere un atto di accusa del molleggiato contro la figura della donna cinica e materialista figlia del suo tempo.

Nonostante la discutibile riedizione del 2008 ( comunque unico modo per vederlo) e' ancora un film che circola e si vede pochissimo anche perché il suo autore ne proibi' a lungo tempo ogni forma di commercializzazione come se volesse proteggere una sua creatura: e avendolo visto posso confermare che e' la stessa sensazione che ho avuto io dopo la visione pur non essendone l' autore ,quindi si "Yuppi Du" e' veramente qualcosa di cui andare fieri e custodire gelosamente.

Bellissime anche la scena del ballo e quella della passerella sull' acqua con una Rampling al top del suo splendore e come non la si rivedra' mai più in seguito.

Evarg Nori  @  01/05/2019 22:45:59
   7½ / 10
Alla sua opera seconda da regista,Celentano(anche co-sceneggiatore)tira fuori un prodotto inclassificabile,quasi alieno nel panorama italiano.E non solo del periodo.La trama non è che un esile pretesto per una messa in scena di numerini surreali,gag elementari che però a freddo,almeno a tratti sono innegabilmente divertenti,squarci da cinema sperimentale underground e tocchi degni di Bunuel (i tentativi di distrarre Adelaide,il flashback sull'aggressione a Napoleone e alla ragazza).Tutto ovviamente condito dal tipico egocentrismo e dalle tipiche massime da Celentano(ecologia,pacifismo,confronto tra classi ).Alla fine più che il potere negativo del denaro a emergere è più la visione misogina della donna materialista e ingannatrice,ma rispetto ai lavori futuri come "Joan Lui"qui la tracotanza e la regia caotica e iperframmentata funzionano.E funziona la rappresentazione dei milanesi come figure grigiastre e ingessate.Solo tre i numeri musicali,anche in inglese.Il migliore è quello che da il titolo al film,con Celentano che danza con la Rampling mezza svestita(al top della bellezza).Immancabili attori di colore,fortunatamente non doppiati in modo idiota.Il finale dove Felice tratta per la figlia,è di una spregiudicatezza sia notevole che discutibile.Indubbiamente il miglior film diretto dal molleggiato,prima che egocentrismo e qualunquismo si impossessassero di lui.E uno dei film più particolari del cinema nostrano.A dispetto del gran successo,dopo l'uscita al cinema Celentano non lo fece uscire in cassetta,e rimase invisibile per un decennio.Fu poi trasmesso tra l'87 e il '97 su Canale % e Italia 1.E nel 2008 il regista lo editò in dvd in un'edizione accorciata e con nuove musiche,ed effetti digitali orribili e inutili.Un'idea insensata,che ha deluso enormemente tutti.Da vedere rigorosamente in versione originale,anche se non è certo facile trovarla.

danny1970  @  16/11/2013 15:03:32
   10 / 10
Ottimo veramente. Chi non ama Celentano farebbe bene ad astenersi da certi commenti.

zittt  @  05/03/2012 21:08:23
   8½ / 10
interessante vedere come piccoli capolavori come yuppi du hanno una media così bassa, vi consiglio di restare tra i vostri "mattoni" magari americani, con la media del 10 spaccato.

massapucci  @  23/04/2010 21:05:00
   8 / 10
Yuppi du è un grandissimo film. Tante sone le tematiche trattate (amore, inquinamento, morti bianche ecc). Bisogna riuscire a captare tutti i significati di questa pellicola.
Io sono un fan del molleggiato...ma mentre vedevo il film ho cercato di pensare che tra gli attori non ci fosse celentano, in modo tale da riuscire a trarne un'interpretazione più oggettiva possibile. E come speravo le mie aspettative non sono state deluse: questo musical mi è piaciuto moltissimo. E' un film che ti resta dentro, perciò consiglio a tutti di vederlo.

THE_FEX84  @  15/02/2010 16:20:00
   6½ / 10
A più di dieci anni dal curioso(ma fallimentare al botteghino)"Super-rapina a Milano",Celentano ritenta la carta della regìa assumendone quasi ogni controllo tecnico,e inserendo nel film dei passaggi strambi e stralunati che sembrano ricordare i suoi show televisivi di massimo successo.La commistione tra musica e immagini è perfetta,la fotografia rende bene il grigiore di città come Venezia e Milano e alcune sequenze(il ballo tra Celentano e la Rampling al ritmo della canzone del titolo,la morte dell'operaio sul suo luogo di lavoro)rimangono memorabili.A convincere di meno sono certi virtuosismi registici che rimangono insensati,e il tono indeciso da prendere per dare al film un'idea unitaria e coerente che possa almeno dare un senso alle emozioni dello spettatore da adottare:il senso dell'assurdo e l'imprevedibilità scaturita da certe sequenze spiazzano(a tratti)felicemente,ma la morale del film è poca cosa,e la ricerca dell'originalità a tutti i costi presente in quasi tutta la pellicola,va persa in un finale fiacco e tirato per le lunghe.Nel bene e nel male,comunque,in questo film c'è quasi tutto l'ingenuo Celentano pensiero,comprese alcune stoccate contro l'invadenza della civilà cittadina ai danni dell'ambiente atmosferico,e il materialismo che offusca il candore di tanti ideali sperati.Visti i risultati dei suoi film successivi,"Yuppi Du",risulterà il film più personale e sincero del Celentano regista,anche se privo della poesia raggiunta da alcune delle sue celeberrime canzoni.

Wally  @  19/04/2009 13:18:40
   3 / 10
Boita di misure cosmiche! Fatto in maniera assurda! Un film orribile da evitare assolutamente! L unica nota positiva sono le attici femminili ma non basta... Peccato per Cele che mi piace come attore ma questo è un film di mer.da!

lupin6  @  25/01/2009 18:46:20
   1 / 10
Ancora peggio dell'Allenatore nel pallone 2 e "Anno 2061"!!!Mahhh bah inguardabile

Gruppo REDAZIONE maremare  @  23/09/2008 21:21:25
   6½ / 10
Il migliore film del Celentano regista (e attore).
Rozzo, kitch, surreale, involontariamente comico, il possiede una propria freschezza e vitalità, nonostante gli anni che si porta sulle spalle.
Belle le parti musicali.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Granf  @  19/09/2008 18:52:01
   5 / 10
L'ho visto anche io su sky nella versione restaurata per la prima volta. Film atipico per Celentano che oltre a essere protagonista firma anche la regia di questo Yuppi Du. Film riuscito a metà che, secondo me, presenta un cast mediocre e una regia da dimenticare, oltra alla trama che può sembrare incasinata, ma in realtà è piuttosto stupida.

In compenso le parti musicali le ho trovate bellissime, con alcune pernsate davvero originali, geniali, quasi surreali, vedi la danza di Charlotte Rampling sulle note di yuppi du, o tante altre sequenze. Presenti critiche alla società e alle condizioni dei lavoratori, per un film che viaggia sulla linea di pensiero Fellini, ma che non può essere minimamente accostato a quest'ultimo.

Certo è che in questi ultimi anni, vista anche la pochezza del nostro cinema, stanno facendo rivivere svariate pellicole considerate cult (?). Che al contrario andrebbero lasciate nell'oblio in cui sono precipitate.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  19/09/2008 17:33:29
   6 / 10
Visto per la prima volta in questi giorni, dato che sky ne trasmette la versione restaurata.
Il film mi ha lasciata perplessa, probabilmente mi aspettavo qualcosa di di pù o semplicemente di diverso. E' una favola fin troppo surreale ambientata in una grigia e allo stesso tempo variopinta Venezia. Buona la fotografia e mi sono molto piaciute la parti musicali. Poco convincente Claudia Mori, sempre affascinante invece C. Rampling.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  14/09/2008 13:14:27
   5 / 10
Strano film di genere sperimentale concepito da Celentano...ma quando si vuole fare un film del genere si deve essere molto bravi...purtroppo qui c'è riuscito a metà!
Molte sequenze sono di scarso livello e ridicole...in particolare quella al bar!
Sono realizzate male forse anche perche il cast è di bassissimo livello!
Tutto viene lasciato alla confusione e al non senso...la sceneggiatura non aiuta e non sorprende!
Cult?per chi?

2 risposte al commento
Ultima risposta 18/09/2008 10.02.24
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  05/09/2008 12:46:50
   7 / 10
Favola allegorica (a tratti) che combina surrealismo e misticismo hippie, l'amore per i sottogeneri e cultura alta messa insieme (da Pupi Avati a Jodorowsky), cromatismi kitsch e manierismo quasi felliniano, Lewis Carroll e altro ancora. Anche se il narcisismo di Celentano si fa talvolta sentire, soprattutto verso il finale, è il suo film più curioso e originale. A cominciare dalla Venezia fuori-tempo raccontata con surreale enfasi, e la morte dell'operaio - davvero toccante, che sfiora un tema assai attuale (quello della sicurezza nel mondo del lavoro).
La Rampling che danza nuda è memorabile e bellissima.
Irresistibile cameo di Jack La Cayenne, prodigioso ballerino molto noto alla Rai

diamanta  @  12/08/2008 13:03:25
   6½ / 10
Beh a parte la recitazione "bizzarra" di celenatno che noi tutti conosciamo, io in questo film trovo molto buona la regia, ho trovato il film curato in tanti piccoli dettagli, insomma da quel punto di vista è stato una vera sorpresa.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  04/08/2008 14:39:55
   7 / 10
Ad essere sincero, di questo film ne ho un vago ricordo. Come contenuto Celentano risalta quel suo moralismo spicciolo non dissimile dalle sue prediche televisive, senza tuttavia arrivare ai livelli insostenibili di altre sue pellicole come Geppo il folle o Joan Lui. Dal punto di vista visivo invece la confezione è estremamente curata nei dettagli tecnici ed anche lo stile bizzarro e surreale dona al film una varietà espressiva sorprendente. Molto buone le prove degli attori: dall'eterea Rampling ad un simpatico Lino Toffolo.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

adaadorazionealcarras - l'ultimo raccoltoall the streets are silentalla vitaamanti (2020)american nightblack parthenopebodies bodies bodiescarter (2022)casablanca beatscip e ciop: agenti specialicome prima (2021)dashcamdoctor strange nel multiverso della folliadue donne al di la' della leggeelizabeth (2022)elvis (2022)emergencyesterno notte
 NEW
fallfassbinderfemminile singolarefirestarterfly - vola verso i tuoi sognifreedom (2021)gagarine - proteggi cio' che amigenerazione low costgli stati uniti contro billie holidaygold (2022)hill of visionhope (2019)hustlei giovani amantii tuttofareil fronte internoil giorno piu' belloil naso o la cospirazione degli anticonformistiil paradiso del pavoneil talento di mr. cil viaggio degli eroiinvito al viaggio. concerto per franco battiatoio e lulu'io e spottyitalia. il fuoco, la cenerejane by charlottejurassic world - il dominiokarate mankoza nostrakurdbun - essere curdola bicicletta e il badile - in viaggio come hermann buhlla doppia vita di madeleine collinsla fortuna di nikukola grande guerra del salentola mia ombra e' tuala ragazza ha volatol'altra lunal'angelo dei muril'arma dell'inganno - operazione mincemeatl'audizionele voci solel'eta' dell'innocenza (2022)lettera a francolightyear - la vera storia di buzzliz e l'uccellino azzurromad godmarcel!memoriamemory (2022)mindemicmistero a saint-tropeznavalnynel mio nomenoi duenon sarai sola
 NEW
nopenostalgiaonly the animals - storie di spiriti amantiour fatherpaolo rossi - l'uomo. il campione. la leggenda.peter va sulla lunapleasureprey (2022)quel che conta e' il pensierorevolution of our timesrise - la vera storia di antetokounmposecret love (2021)secret team 355settembre (2022)shark baitspiderheadsposa in rossostudio 666tapirulantenebrathe batmanthe black phonethe deer king - il re dei cervithe forgiventhe gray manthe man from torontothe other side (2020)the princessthe rescue - il salvataggio dei ragazzithe slaughter - la mattanzathe twin - l'altro volto del malethor: love and thundertoilettop gun: mavericktredici vitetutankhamon. l'ultima mostrauna boccata d'ariaunwelcomevecchie canaglieviaggio a sorpresavieni come seiwild nights with emily dickinsonx - a sexy horror story

1031658 commenti su 48037 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

ABANDONED (2022)ANIMA GEMELLA CERCASIANNE FRANK, LA MIA MIGLIORE AMICABOCCHE CUCITEBRILLANTISSIMEBYE BYE VIETNAMCLARA (2021)CONTRA - LA PARTE AVVERSAFAMILY DINNERFISCHIA IL SESSOFRATELLO LADROIL MISTERO DI CASA USHERIL NODO DEL CARNEFICEIL VIRGINIANO (1946)KEEPING COMPANYLA CARICA DEGLI APACHESLA QUERCIA DEI GIGANTILA REGINA DEI DESPERADOSL'ISOLA DEL DOTTOR FRANKENSTEINLUCIDA OSSESSIONEL'UOMO DELLA VALLELUX AETERNAMAIXABELNAKED SINGULARITYPALMA - UN AMORE DI CANEPIGGY (2022)PIRANHA WOMENPUSSYCAKERACCONTI ROMANI DI UNA EX-NOVIZIAREVENGE - PIACERE E MASSACROTARZAN CONTRO I MOSTRITARZAN E LE AMAZZONITHE CROSSING (2020)THIRTEEN LIVESTU SEI AL DI LA'TUTTO E' POSSIBILETUTTO SI AGGIUSTAUN PRETE SCOMODOZOMBLOGALYPSE

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net