un affare di famiglia (2018) regia di Hirokazu Koreeda Giappone 2018
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

un affare di famiglia (2018)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film UN AFFARE DI FAMIGLIA (2018)

Titolo Originale: Manbiki kazoku

RegiaHirokazu Koreeda

InterpretiLily Franky, Sakura Ando, Mayu Matsuoka, Kirin Kiki, Jyo Kairi, Miyu Sasaki, Sosuke Ikematsu, Chizuru Ikewaki, Akira Emoto, Kengo Kora, Y˘ko Moriguchi, Yuki Yamada, Moemi Katayama, Naoto Ogata

Durata: h 2.01
NazionalitàGiappone 2018
Generedrammatico
Al cinema nel Settembre 2018

•  Altri film di Hirokazu Koreeda

Trama del film Un affare di famiglia (2018)

Dopo una delle loro sessioni di furtarelli nei negozi, Osamu (Lily Franky) e suo figlio s'imbattono in una ragazzina esposta al freddo e al gelo. Inizialmente riluttante a prenderla in casa, la moglie di Osamu accetta di prendersi cura di lei dopo essere stata messa a parte delle difficoltÓ che Ŕ stata costretta ad affrontare. Anche se la famiglia Ŕ povera, riuscendo a malapena a fare abbastanza soldi per sopravvivere attraverso i loro piccoli crimini, sembra che tutti riescano a vivere assieme sereni, fino a quando un incidente imprevisto rivela dei segreti che metteranno a dura prova il legame che li unisce.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,19 / 10 (13 voti)8,19Grafico
Miglior film straniero
VINCITORE DI 1 PREMIO CÉSAR:
Miglior film straniero
Palma d'oro
VINCITORE DI 1 PREMIO AL FESTIVAL DI CANNES:
Palma d'oro
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Un affare di famiglia (2018), 13 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Setter57  @  19/03/2024 22:40:50
   10 / 10
Per i miei gusti è il più bel film del XXI secolo.
E poi è adatto a tutti i palati: dall'intellettuale raffinato a - se fossero ancora in vita..... - quelle sante donne di mia madre e delle mie nonne!

marcogiannelli  @  16/01/2021 17:11:23
   8 / 10
Una bella riflessione su ciò che possiamo considerare veramente famiglia. E quello che inizialmente sembra un nucleo magari strampalato, ma tutto sommato formato da legami parentali, si scopre essere un nucleo fatto da persone legate a se con lo spago e, forse, per motivi di interesse.
Ecco su questo il film non dice mai se tra loro ci sia vero amore o solo una questione di soldi.
A tratti ci dice una cosa a tratti un'altra. Proprio perché è giusto che sia contraddittorio.
Vediamo ad esempio una donna che fa la madre cercando di far dimenticare ad una bambina da poco adottata gli abusi subiti. Poi Scopriamo che ci sono delitti che li legano. Poi li vediamo a mare. Poi vediamo la reazione alla morte di uno dei componenti o all'infortunio di un altro.
Un film che fa riflettere, senza dubbio, grazie ad un enorme Kore'eda in cabina di regia e degli splendidi attori, naturalissimi.

Ermetico  @  27/12/2020 14:08:08
   8 / 10
Spaccato cultura Jap

everyray  @  29/05/2020 11:05:46
   9½ / 10
Un film commovente e davvero ben fatto, con ottimi spunti riflessivi, nonostante in alcune parti risulta un pochino lento!
La cultura giapponese è poesia perciò questa pellicola mi ha strabiliato così tanto...lo consiglio caldamente a tutti!
Davvero bel film!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  27/05/2020 01:16:19
   7½ / 10
Il messaggio del film è piuttosto chiaro e gia' ampiamente sviscerato nei commenti che mi hanno preceduto. I valori della famiglia tradizionale vengono messi alla berlina perche' per il regista è genitore chi cresce i figli, non chi li genera.
E' quello che capita a questo gruppo di disadattati per scelta o obbligati dagli eventi, che vivendo sotto lo stesso tetto cominciano con il passare del tempo a trovare dei legami che sembravano impossibili. Perche il ragazzo abbandonato dai genitori non riesce a chiamare un estraneo "Papa'" se non quando si sta allontanando definitivamente da lui per andare dal "padre" biologico.
Alcuni adulti poi danno il loro nome di battesimo ai trovatelli che decidono di crescere, questo perche a loro volta abbandonati è come se si volessero dare una seconda possibilita' e dare a quel "figlio" una vita che loro non hanno avuto.
Un film intenso, scritto molto bene, che regala molte sorprese. Era da un po' che non vedevo un film Giapponese cosi bello.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR wicker  @  27/03/2020 20:05:11
   8 / 10
Ottimo film basato sulla vita di una famiglia etrogenea per origine ma molto coesa nella vita di tutti i giorni .
Molto profondo fa nascere tante domande .. sulla vita comune , sugli affetti , i desideri , i bisogni , le ambizioni e il reale carattere delle persone . molto ben diretto e interpretato anche dai giovani attori .
Giustamente premiato

Jokerizzo  @  02/02/2020 16:36:31
   8 / 10
Thorondir  @  13/09/2019 14:18:29
   8 / 10
Koreeda prosegue la sua analisi della famiglia giapponese e delle sue contraddizioni. Quì lo fa portando sullo schermo una famiglia disfunzionale che vive di espedienti e cerca ogni volta che può il sussidio statale (e fa capolino un certo sostrato politico che sottolinea le difficoltà economiche giapponesi). La tranquillità di questo nucleo famigliare sembra venir scossa dall'arrivo di una piccola bambina, accolta dalla famiglia prima con contrasti (soprattutto dal più piccolo) e poi via via accettata come parte della stessa. Ma qua e là vengono lasciati dei segnali su di una realtà diversa che poi viene esplicata nella seconda parte del film, dove si ribalta gran parte della costruzione precedente e dove Koreeda sembra volerci far rompere l'empatia che aveva costruito fino a quel momento. Perchè l'assunto fondamentale che sta alla base della pellicola è che se è vero che non possiamo sceglierci i genitori, è altrettanto vero che "non si è madre perchè si partorisce", ma è nell'amore e nella comprensione quotidiani che si costruisce la famiglia. E cinicamente Koreeda che ricorda che il denaro, e quindi le condizioni materiali di vita, è elemento altrettanto fondamentale della stabilità famigliare. Per tutto questo, per una regia posata, per la solita grande capacità del cinema orientale di rendere un'emotività sentita e mai mielosa e fine a se stessa, "Un affare di famiglia" è un film estremamente riuscito, toccante, semplice e tremendamente attuale, perchè racconta una realtà che accomuna il cosiddetto "occidente" e l'estremo oriente (in questo caso giapponese). E dove i figli subiscono sempre le decisioni dei genitori che non hanno scelto. Sembra quasi il film di un Ken Loach orientale.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  23/04/2019 18:42:32
   8 / 10
Un assunto semplice che sta alla base di questo film, ma che viene messo in discussione con altrettanta semplicità e privo di scontatezza: i genitori non li possiamo scegliere. Quelli naturali certamente no, ma il concetto stesso di famiglia viene in qualche modo spezzato dal vincolo naturale, introducendo l'altro concetto dell'essere degni di essere un genitore. Legami che vanno oltre il sangue, condividere gioie e dolori, proporre una famiglia alternativa fuori dal modello sociale precostituito. Koreeda affronta tutto questo con estrema misura ed equilibrio, studia i personaggi e li approfondisce, facendo piombare su di loro una sorta di vendetta da parte di quella società che non sa vedere oltre il proprio naso. Bellissimo film.

topsecret  @  09/03/2019 19:37:34
   8 / 10
Koreeda racconta un punto di vista personale sul concetto di famiglia che va oltre l'aspetto tradizionale del termine, mostrando come un gruppo di persone senza legami di sangue ma accomunate dalla solitudine, da una vita precaria e da un'esistenza fatta di espedienti, possa ritrovarsi a condividere lo stesso tetto, nella routine quotidiana di una vera famiglia. I personaggi presentati non aspirano alla beatificazione ma riescono a farsi ben volere dal pubblico per la loro umanità, aiutati da una sceneggiatura interessante e coinvolgente che mostra varie facce di una stessa medaglia che contrappone una effimera serenità con una più straziante realtà che prende il sopravvento nella seconda parte del film.
Un film ben diretto, ottimamente interpretato e dotato di emozionalità che spazia dalla risata alla lacrima con la stessa forza e intensità, portando lo spettatore a riflettere e lasciarsi coinvolgere pienamente dagli eventi.
UN AFFARE DI FAMIGLIA è un buonissimo film, meritevole dei premi vinti, che si segue con interesse ed emozione fino alla fine.
Da vedere.

suzuki71  @  16/10/2018 11:02:36
   8 / 10
Meritata Palma d'Oro a Cannes 2018, un film apparentemente semplice si rivela profondo e straziante. Regia, sceneggiatura, fotografia, attori: tutto funziona benissimo. Famiglia è amore, e va persino oltre le intenzioni meno nobili: che forse sfuggono anche a noi stessi nella nostra complicata vita metropolitana.

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  13/10/2018 17:45:44
   8 / 10
Premiato con Palma d'Oro al Festival di Cannes 2018, questo film giapponese mi ha ricordato sia Ozu che Kurosawa nei loro lavori più incentrati sulla vita familiare, in una Tokio irriconoscibile e, a tratti, apparentemente ferma all'epoca dei 2 grandi registi. La storia della "famiglia" sembra abbastanza semplice, salvo rivelarsi invece assai complicata e piena di risvolti inaspettati. Sono tanti i temi su cui questo film fa riflettere (anche giorni dopo averlo visto). Una storia originale che merita una visione.

marimito  @  13/10/2018 09:01:11
   7½ / 10
Cosa è una famiglia? Ciò che stabilisce la legge? Una unione di sangue? Si può essere madre solo se partorisci, si può essere coppia solo se esiste un matrimonio? Il regista apre uno scrigno che lascia intravedere, anzi vedere chiaramente come i legami sono quelli che si costruiscono senza lacci, ma per il semplice fatto di volerli, perché costruiti sulla fiducia, sull'affetto, sulla tenerezza; al tempo stesso, però, estremizza il tutto mostrando legami costruiti sugli affari, sulla necessità di mettere a sistema bisogni, anche semplicemente quello di non restare sola (quale quello della nonna); ma questa idea personale e irreale di famiglia, per quanto si è portati a considerarla la più autentica, è anche quella più irrealizzabile, perché non convenzionale, non legale e legalizzata. E così si finisce per ripristinare e riportare tutto nell'alveo della norma, ma lasciando inesorabilmente tutti più infelici.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

abigail (2024)accattaromaancora un'estateanother endanselmarcadianaugure - ritorno alle originiautobiography - il ragazzo e il generaleback to blackbrigitte bardot forevercattiverie a domicilioc'era una volta in bhutanchallengerscivil warcoincidenze d'amorecome fratelli - abang e adikconfidenzadamseldicono di tedrive-away dollsdune - parte duee la festa continua!eileenennio doris - c'e' anche domanieravamo bambinifantastic machinefino alla fine della musicaflaminiaforce of nature - oltre l'ingannofuriosa: a mad max sagagarfield - una missione gustosaghostbusters - minaccia glacialegirasoligli agnelli possono pascolare in pacegodzilla e kong - il nuovo imperoi dannatii delinquentii misteri del bar etoileif - gli amici immaginariil caso goldmanil caso josetteil cassetto segretoil coraggio di blancheil diavolo e' dragan cyganil gusto delle coseil mio amico robotil mio posto e' quiil posto (2024)il regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoil teorema di margheritaimaginaryinshallah a boyio e il seccokina e yuk alla scoperta del mondokung fu panda 4la moglie del presidentela profezia del malela seconda vitala terra promessala zona d'interessel'esorcismo - ultimo attol'estate di cleolos colonosmarcello miomay decemberme contro te: il film - operazione spiememory (2023)metamorphosis (2024)monkey manmothers' instinctneve (2024)niente da perdere (2024)non volere volareomen - l'origine del presagio
 HOT R
povere creature!priscillaquell'estate con irenerace for glory - audi vs lanciarebel moon - parte 2: la sfregiatricered (2022)ricky stanicky - l'amico immaginarioritratto di un amoreroad house (2024)samadsaro' con tese solo fossi un orsosei fratellishirley: in corsa per la casa biancasolo per mesopravvissuti (2022)spy x family code: whitesull'adamant - dove l'impossibile diventa possibilesuperlunatatami - una donna in lotta per la liberta'the animal kingdomthe fall guythe penitent - a rational manthe rapture - le ravissementthe watchers - loro ti guardanoti mangio il cuoretito e vinni - a tutto ritmototem - il mio soletroppo azzurroun mondo a parte (2024)una spiegazione per tuttouna storia neraunder parisvangelo secondo mariavincent deve morirevita da gattovite vendute (2024)zafira, l'ultima reginazamora

1051502 commenti su 50768 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

BLACKOUT (2023)BURNING DAYSCABRINICURSE OF HUMPTY DUMPTY 3GORATHHUMANEIL CLAN DEL QUARTIERE LATINOIL MOSTRUOSO DOTTOR CRIMENIL PRINCIPE DEL MIO CUOREIL SENSO DELLA VERTIGINELA NOTTE DEGLI AMANTILEDALISA FRANKENSTEINMAGGIE MOORE(S) - UN OMICIDIO DI TROPPOMORBOSITA'ONCE WITHIN A TIMEPENSIVEQUESTA VOLTA PARLIAMO DI UOMINISONG OF THE FLYTERRORE SULL'ISOLA DELL'AMORETHE AFTERTHE CURSE OF THE CLOWN MOTELTHE DEEP DARKTHE JACK IN THE BOX RISESTHE PHANTOM FROM 10.000 LEAGUES

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net