the manson family regia di Jim van Bebber USA 2003
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

the manson family (2003)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film THE MANSON FAMILY

Titolo Originale: THE MANSON FAMILY

RegiaJim van Bebber

InterpretiMarcelo Games, Marc Pitman, Leslie Orr, Maureen Allisse

Durata: h 1.37
NazionalitàUSA 2003
Generedrammatico
Al cinema nel Luglio 2003

•  Altri film di Jim van Bebber

Trama del film The manson family

Anni Sessanta. Charles Manson e la sua "famiglia" saltano alla ribalta dell'opinione pubblica e della stampa per l'efferatezza con cui commettono una serie di crimini. Tutto ebbe inizio con la creazione di una comune da parte di alcuni ragazzi guidati dal carismatico Charles, aspirante artista: marijuana, acidi, sesso e musica i loro impegni quotidiani. Gli effetti degli acidi diventavano sempre pi˙ violenti, pi¨ oscuri e Charles inizia a credere di essere una rappresentazione di Cristo...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,57 / 10 (22 voti)5,57Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su The manson family, 22 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Evarg Nori  @  05/07/2022 11:19:47
   5½ / 10
Resoconto di piglio documentaristico sulle gesta della Famiglia Manson dallo stile scombinatissimo che guarda in sedicesima ad "Assassini Nati"(con tanto di giornalista sfruttatore massacrato nel finale dai seguaci odierni di Manson)l'underground di inizio anni '80(Nick Kern e Nick Zed,con citazione di "You killed me first")e prima("Invocation of my demon brother" di Kenneth Anger)al primo John Waters e all'exploitation e psichedelia anni'60-'70.In questo senso funziona bene data la fattura sporca iperfrenetica e la bella dose di nudità integrali,sesso e trucidume assortito.Ma se lo si giudica seriamente e considerando i fatti su cui è basato non si salva nulla:la recitazione è pessima,la ricostruzione d'epoca inesistente come pure ogni riflessione sul periodo,su Manson stesso e tutto quel che ha contribuito a far accadere ciò che è accaduto.Tutto è puramente superficiale,e a seconda dei gusti l'ambiguità con cui si guarda a Manson e ai suoi seguaci odierni può risultare discutibile.Da guardare come il prodotto underground che è,senza pretese al difuori dell'intrattenimento spicciolo.Il regista(che interpreta Beausoleil)ha iniziato il progetto a fine anni'80 per poi riprenderlo a fine anni'90 causa problemi finanziari ed ha potuto distribuirlo a inizio 2000.

DankoCardi  @  05/07/2019 01:44:51
   7½ / 10
Delirante docu-fiction molto crudo e diretto; non lascia niente all'immaginazione nelle scene di sesso (che sfiorano l'hard) ed in quelle di violenza (che sfiorano lo splatter). Manson crea la sua famiglia, paradossalmente, attraverso la negazione della famiglia canonica; tutta la rappresentazione che vediamo è una negazione di quello che siamo abituati a conoscere tanto che anche i titoli di coda della pellicola scorrono al contrario. Manson stravolge le canzoni dei Beatles, i concetti di pace ed amore, le droghe psichedeliche sono uno strumento per trasformare il bene in male. Giustamente viene detto che la famiglia di Manson rappresenta la morte del concetto di hippy di cui riprende gli stili di vita ma invertendone e capovolgendone gli ideali. Fa sgomento come gli efferati omicidi colpiscono lo spettatore tanto quanto lasciano indifferenti gli assassini; alcuni di loro hanno preso coscienza delle loro azioni ed hanno cambiato radicalmente vita, ma la redenzione non c'è. Il messaggio finale del film è chiaro: non ci liberemo mai dai mostri che Charles Manson ha creato, nessuno è al sicuro.

BlueBlaster  @  14/05/2014 17:35:06
   5 / 10
Confuso mockumentary sulla "famiglia Manson" , realizzato con una realistica ed accattivante fotografia vintage e finto rovinato, che ha come unico aspetto positivo quello di dare allo spettatore un veritiero riassunto non tanto su Charles Manson ma sulla sua family.
Sesso ed orgie, valanghe di droga e tanto delirio...la messa in scena è allucinata e per nulla lineare il che rende la pellicola assolutamente anti-commerciale ma allo stesso tempo in grado di trasmettere l'alienazione che effettivamente apparteneva a quella sottocultura e a quella setta di disturbati disadattati.
Gli attori per il 90% fanno pietà (la recitazione mi ha ricordato un pò quella di "Non aprite quella porta") compreso Manson e tutti molto grotteschi e volutamente isterici e sopra le righe e a me questa cosa non è piaciuta affatto .
Alto tasso di violenza e splatter sanguinoso nonché realistico, in specie per il famoso massacro di Sharon Tate e company nella parte finale che è senza dubbio la migliore.
Sesso piuttosto esplicito e con moltissimi nudi integrali che ben rispecchiano le reali intenzioni libidinose per cui queste comunità nascevano...poi il progressivo delirio di violenza e sconfinamento nella criminalità efferata e più volgare tutta imperniata su denaro e razzismo.
La regia regala qualche buon momento visionario e disturbante ma in linea di massima è dalle parti del semi-amatoriale e non molto convincente così come il montaggio assurdo.
Averlo visto ha accresciuto la mia conoscenza su quei fatti ma di certo non mi sento di dire che sia un buon film da vedere e certamente non per tutti!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  02/06/2013 11:34:22
   5½ / 10
Difficile da giudicare, ma interessante l'idea del mockumentary peraltro meno abusata ai tempi della produzione. A tratti anche disturbante ma fallisce notevolmente proprio quando doveva raggiungere il culmine della pura paranoia nella sequenza del massacro di Bel air, troppo grottesca per inquietare. Aldilà del budeget, abbastanza bassini, è la figura centrale di Manson ad avere una resa insipida: una persona che poteva plagiare a suo piacimento un gruppo nutrito di persone, doveva avere un interprete con un certo carisma per sostenere un ruolo del genere. Non completamente riuscito in definitiva.

Invia una mail all'autore del commento Weltanschauung  @  18/01/2013 14:43:52
   6 / 10
"Questi figli che vengono da voi con i coltelli, sono i vostri figli.Voi li avete istruiti.Io non ho insegnato loro nulla. Io ho solo provato ad aiutarli ad alzarsi in piedi."

Jim Van Bebber è un regista culto in ambito underground sia per film come Deadbeat at Dawn del 1988, che per le sue collaborazioni musicali in campo industriale (Skinny Puppy, Front Line Assembly).
The Manson Family nella sua filmografia è stato il film che ha avuto più problemi in assoluto, ci son voluti una quindicina di anni prima di concluderlo, causa varie problematiche e tentativi censori.

La storia di Charles Manson e la sua comune è ormai nota a tutti, Van Bebber provò, servendosi dell'ottimo Marcelo Games (che interpreta Manson), di ricreare le atmosfere deliranti di San Francisco nei tempi in cui Manson e i suoi devoti saltarono alla ribalta dell'opinione pubblica e della stampa per l'efferatezza con cui commisero una serie di crimini.
Charles, aspirante artista e subdolo genio, attirò a sè una serie di ragazzi con problemi di inserimento sociale, sfruttandone i punti deboli lasciati scoperti da una società allo sbando.
Fondò una comune ove l'utilizzo di droghe, di acidi e la pratica del sesso libero erano esperienze quotidiane.

Attraverso uno stile documentaristico, Jim Van Bebber ricostruisce così la vita della famiglia Manson.
In realà trattasi di una sorta di documentario fittizio dove vediamo alternarsi finte interviste ai membri della Famiglia (interpretati dagli stessi attori) e flashback che narrano la genesi della comune, le "iniziazioni" e i misfatti cruenti.
Allo stesso tempo, vi è anche un presente, in cui agiscono un gruppo di skinheads seguaci della cultura Mansoniana.

La vita nella comune viene narrata in maniera cruda e amorale, tra abuso di stupefacenti, orge sesseuali, fanatismo anticristiano, misticismo derivato da visioni sotto LSD e omicidi efferati.

The Manson Family è girato con uno stile gelido e realistico, è un horror psichedelico orientato verso una rappresentazione imparziale ed analitica della brutale violenza commessa dalla family.

Il risultato è in definitva un film cinico ma molto timido, la complessa figura di Charles Manson poteva certamente essere sfruttata meglio per creare una pellicola di ben altro spessore, ma molto probabilmente i problemi che sorsero durante la realizzazione influirono in maniera negativa sul prodotto finale.

Invia una mail all'autore del commento AcidZack  @  22/10/2012 19:37:38
   5½ / 10
Non mi è piaciuto

C.Spaulding  @  26/06/2012 00:22:24
   7½ / 10
Film sulle folli gesta della famiglia Manson. Un film crudo e violento con molto spargimento di sangue. Da vedere.

Invia una mail all'autore del commento orsetto_bundi  @  04/02/2012 09:32:10
   6½ / 10
Qualke giorno fa stavo pensando a kome il linguaggio ke usava da bimbino il mio nipotino più grande (qui konosciuto kome Chicchino o Pippillino) possa essere oggetto di studi....anke universitari.....
e mi sono immaginato severo docente di *chicchillinese* mentre impartisko lezioni o faccio esami kiedendo ai miei studenti di tradurre dal linguaggio infantile improbabili testi
ma ke ci volete fa'.....non sto bene....e ciò è palese al mondo...ahahahahha....
Ma veniamo al film, ke forse è meglio....è più konsono alle aspettative dei miei (eventuali) lettori direi.....
Ne avevo sentito parlare molto vagamente, ma....sinceramente....non mi aveva mai venuta 'sta kuriosità di vederlo......poi xò......un paio di settimane fa ho trovato il dvd in vendita ad un solo euro al *merkatiello* delle pulci di Agnano......
ho aperto l'astuccio x vedere se il dvd fosse graffiato e dao ke sembrava in perfette kondizioni ho sganciato l'ero ad un tizio abbastanza grassoccio (certamente più grassoccio di me) e me lo sono portato a kasa....lì ho anke trovato altri dvd (sempre about delitti e sadici maniaci), ma vabbè....questa è un'altra storia....
alla fine non è malvagia kome rikostruzione dei *fatti* avvenuti, cioè sembra abbastanza fedele.....e l'idea di narrare tali fatti attraverso interviste e flashback...bhe, mi è piaciuta, anke se a volte non è kosì kiara.......
diciamo ke è un diskreto prodotto x ki vuol saperne dippiù su Manson e soci.....e punto !!!!

2 risposte al commento
Ultima risposta 23/02/2012 09.19.22
Visualizza / Rispondi al commento
baskettaro00  @  28/06/2011 11:38:13
   6 / 10
Non dico mi sia dispiaciuto, però o fai un film o fai un documentario, connubiarli
per me non è stata una scelta molto azzeccata, forse l'han fatto per coprire problemi di durata?
Recitazione che non è il massimo, ed il doppiaggio sicuramente non tra i migliori non aiuta.
Ci son nudi integrali in buone quantità, poi dopo che scocca l'ora di durata si scatena l'inferno e vai con violenza e sangue, niente di esagerato s'intenda.
Più che su Charles è un film sulla sua "setta", come suggerisce il titolo, non pensate di vedere 90 minuti di barbarie ad opera sua e con lui come protagonista incontrastato.

ROBZOMBIE81  @  05/06/2010 12:37:26
   7½ / 10
La famiglia dei fatti...di Manson è un resoconto sull'ascesa di questa setta devota a idolatrare un idiota e sulla conseguente follia omicida,sull'autodistruzione della mente e sull'effetto allucinato delle droghe,a tratti un pò caotico nella descrizione degli eventi ma un film di grande impatto con un'ultima mezzora di scene efferate e allucinanti nella loro follia ormai dilagante e senza ritorno,merita sicuramente una visione

AMERICANFREE  @  25/09/2009 17:37:23
   8 / 10
questo film/documentario a me e' piaciuto!! lo consiglio vivamente!

DarkRareMirko  @  22/02/2009 17:39:49
   7 / 10
Un film troppo diviso imho tra inchiesta e storia parallela del documentarista; cioè, so comunque che come film ha anche sofferto di guai produttivi ecc., però la storia stessa del documentarista alla fine pure accoppato sà molto di trovata per riempire buchi di durata.

O almeno è questo ciò che penso.

Bravi tutti gli attori, riusciti sopratuttto i momenti di intimità tra i componenti della setta, non esploitativa le scene di sesso, e violenza esplicita ma molto realistica imho.

Pure l'attore che fà Manson stesso è bravino.

Buone regia e fotografia.

Del resto ci vuole anche un certo coraggio per filmare le morti della Tate e del suo bambino non ancora nato, dai.

Apprezzabile il doppiaggio in italiano.

Da vedere.

pinhead88  @  18/11/2008 23:02:31
   4½ / 10
brutto e anche noioso,se fosse stato meno caotico forse sarebbe stato meglio.

paolo80  @  12/11/2008 23:07:01
   1½ / 10
Un film documentario su Charles Manson molto scadente.
Girare un' opera su certi folli é impresa difficile, dato che é impossibile entrare nella mente di chi mente non ne ha ma, premesso ciò, qui il livello é decisamente molto basso, e lo svolgimento é troppo caotico.

Invia una mail all'autore del commento malocchio  @  17/04/2008 00:00:39
   7½ / 10
un buon film documentario sulla vicenda manson,a differenza di altri ho trovato la recitazione più che decente e le scene di rilevante impatto visivo,forse sono un pò fuori luogo le eccessive scene splatter tutte concentrate negli ultimi 30 minuti del film ma tutto sommato racconta i fatti nel miglior modo possibile senza tralasciare nessun particolare.consigliato

tati  @  25/03/2008 14:57:15
   1 / 10
non e' il mio genere di film....confusionario e mal recitato

phemt  @  02/02/2008 09:53:16
   5 / 10
Biopic su Manson e la sua family curata da Van Bebber misconosciuto regista già apprezzato però nell’ambiente underground… Tralasciando qualsiasi discorso su tutto ciò che ruota intorno a Manson è indubbio che costui sia diventato un fenomeno della controcultura americana, il che è abbastanza demoralizzante visto che per me non era altro che uno psicotico con alle spalle un passato molto difficile e con manie di grandezza rovinato da un gruppo di debosciati che non trovavano meglio da fare che stare ad idolatrarlo….
Comunque sia l’idea alla base dell’opera è tutto sommato interessante, Van Bebber tenta di ricostruire i momenti più importanti della storia della family con l’inserimento di documenti fittizi e con una narrazione alternata… Il film scivola via tra nudi e scene di sesso, con un po’ di splatter di fattura tutto sommato decente nell’ultima parte e qualche situazione abbastanza riuscita… Quello su cui si lavorava era materiale indubbiamente interessante ma non lo è il prodotto finale che sembra un po’ buttato via, le scene hanno poca forza da un punto di vista visivo e il film finisce per non avvincere e neanche far riflettere lo spettatore… Così così il cast, malissimo quello che dovrebbe impersonare Manson, terribile, insensata e fuori luogo la parte finale…
Van Bebber non prende posizione circa Manson e riesce a non farsi ammaliare da un personaggio così particolare e ancora oggi idolatrato…. Nel complesso però il film è abbastanza mediocre…

marfsime  @  09/09/2007 19:06:25
   2 / 10
Un film orribile..non tanto per il tentativo della trasposizione della vicenda di Manson..quanto per la pessima realizzazione della pellicola. Tutto è scadente..recitazione un po' migliore forse..ma nel complesso realizzato decisamente male..film-documentario assolutamente non riuscito. Inoltre ho trovato eccessive alcune scene di violenza..ok le cose saranno andate anche così ma forse un "vedo non vedo" sarebbe stato più azzeccato come scelta. Eccessive anche le scene di sesso..anche se siamo distanti dal limtie della pornografia. Nel complesso comunque una pellicola decisamente scadente.

Voto:2

Gruppo REDAZIONE Invia una mail all'autore del commento cash  @  21/08/2007 12:50:17
   1 / 10
Ed eccolo. lo aspettavo da molto tempo, il film più orrido che mai si possa vedere. La storia è quella, inutile girarci intorno: c'è un cappellone omicida, strafatto e cesso che, causa rivoluzione sessuale, passava le giornate a infilarlo ovunque. Non voglio discutere della nota storia (meglio un libro sull'argomento), ma della rappresentazione. Non è possibile girare un film-inchiesta-documentario.quello ch eè con questa imperizia. Siamo davvero ai minimi storici della tecnica, roba da "necro files". GLi omicidi, di per se efferati, assumono un aria ridicola da slapstick anni 20', dando tutto men che fastidio, anche a causa di attori più a loro agio se fossero mummificati e recitassero i vasi canopi al loro posto. E poi la storia parallela, della piccola setta che irrompe e ammazza il documentarista... ma dai, l'avete vista? e non siete esplosi a ridere quando il ragazzo urla verso il tetto squarciandosi la maglia? Ma dai, su.
Unica nota positiva: le tette di leslie orr, che se fossero di una misura in più sarebbero il luogo migliore in cui custodire me stesso.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  10/11/2006 21:35:43
   7 / 10
Questo film mi ha dato sul serio un senso di angoscia, cioè alcune scene mi sono rimaste sul serio impresse e credo che alcune scene si potevano anche censurare. Comunque sono d'accordo anchio nel dire che questo film invece di definirlo drammatico si poteva chiamare documentario horror, anche perchè sto pazzo di Manson è esistito veramente e sicuramente tutte le rotelle apposto non c'e le aveva, nemmeno tutti quelli che lo definivano un dio: cioè la droga,secondo me, li aveva bruciati proprio a livello celebrale e forse non se ne rendevano veramente conto di quello che facievano. Comunque passando al film devo dire che la musica mi è piaciuta alla grande, la tensione era abbastanza permanente e la violenza affiorava in ogni angolo. L'unica cosa che mi ha fatto letteralmente skifo sono stati i titoli di coda, guardate e capite il perchè. Ecco lo sconsiglio propio alla gente facilmente impressionabile, invece per gli amanti dell' horror, dei thriller e che per chi non si impressiona facilmente le dico che vale la pena vederlo.

4 risposte al commento
Ultima risposta 10/07/2008 22.46.32
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento goat  @  13/10/2006 14:33:06
   7½ / 10
nella notte fra il 9 e il 10 agosto del 1969 quattro membri della cosiddetta 'manson family' fanno irruzione nella villa di cielo drive del regista roman polanski.
questi non si trova in casa perchè impegnato fuori per lavoro, ma la moglie sharon tate, incinta di 8 mesi, sì, e insieme a lei tre ospiti più il custode della residenza. tutti e 5, più il bambino, verranno brutalmente uccisi e i muri imbrattati con le scritte 'death to pigs' e 'helter skelter', la canzone dei beatles sopra cui manson costruì il suo delirante e apocalittico credo predicante lo sterminio della razza negra e la fine del mondo.

il film, attraverso fittizi pezzi di repertorio, ricostruisce la vicenda abbracciandola fin dai suoi albori, ovvero dalla nascita della comune in cui manson accoglieva giovani sbandati e su cui esercitava un'intensa influenza, plagiandoli.
la vicenda è intrecciata, a onor del vero in malo modo, con una simile situazione che è però collocata negli anni '90 ma che ha come denominatore comune con la prima sempre la presa mentale che charlie ancora esercita.
la fedeltà del film alla vicenda è in alcuni tratti assoluta, mentre in altri (come la storia di shorty) prende una piega un po' romanzata e non si rifà ai reali accadimenti.
la violenza è tanta, il sangue copioso, ma è tutta concentrata negli ultimi 20 minuti di film e comunque non impressionerà di certo uno spettatore solo medio di horror. anche la sessualità è molto esplicita, ma anche in questo caso siamo ben lontani dallo scendere nella pornografia.
è un buon film ma comunque si vede che ha i suoi limiti. si tratta sempre di un low budget con una sceneggiatura abbastanza debole ma che riesce sempre a mantenere alta l'intensità e la forza della storia.
se devo essere sincero ho trovato le scene splatter totalmente fuori luogo e gratutite. invece di proporre effettacci mal fatti, lasciando solo intuire le dinamiche di morte il film avrebbe conservato una ben altra caratura e avrebbe potuto collocarsi davvero in alto fra quelli che trattano barbare vicende di cronaca.
recitazione passabile.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  26/09/2006 20:43:46
   8 / 10
Questo film sicuramente non si tratta di un drammatico, come invece è stato classificato in questa scheda…bensì di un documentario/horror/thriller tratto dai veri avvenimenti del satanico Charles Manson…e per farla breve, vi posso assicurare che questo film vale la visione. Subito dopo averlo visto gli avrei dato 7, ma col tempo ci ho ripensato e gli do 8. Un film creato con pochi mezzi, xciò sicuramente di serie b…ma tutto sta in piedi con una solida sceneggiatura e recitazione discreta…
Inizia proprio come un vero documentario; interviste, retrospettiva dell’assassino, la formazione della “famiglia” e dei loro progetti…fino a che si trasforma in un VERO gore, splatter e grandguignol, e quindi tante scene a dir poco scioccanti…uno dei film +violenti che ho visto in assoluto…magari tanto sangue come i film di Lucio Fulci…xciò avviso a tutti che non è “drammatico” e strappalacrime…tutte le persone che non riescono a vedere il sangue nello schermo lo evitino pure…! Invece tutti gli altri lo possono vedere… Fa molto meditare questo film…

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

adaadorazionealcarras - l'ultimo raccoltoall the streets are silentalla vitaamanti (2020)american nightblack parthenope
 NEW
bodies bodies bodiescasablanca beatscip e ciop: agenti specialicome prima (2021)dashcamdoctor strange nel multiverso della folliadue donne al di la' della leggeelizabeth (2022)elvis (2022)emergencyesterno nottefassbinderfemminile singolarefirestarterfly - vola verso i tuoi sognifreedom (2021)gagarine - proteggi cio' che amigenerazione low costgli stati uniti contro billie holidaygold (2022)hill of visionhope (2019)hustlei giovani amantii tuttofareil fronte internoil giorno piu' belloil naso o la cospirazione degli anticonformistiil paradiso del pavoneil talento di mr. cil viaggio degli eroiinvito al viaggio. concerto per franco battiatoio e lulu'io e spottyitalia. il fuoco, la cenerejane by charlottejurassic world - il dominiokarate mankoza nostrakurdbun - essere curdola bicicletta e il badile - in viaggio come hermann buhlla doppia vita di madeleine collinsla fortuna di nikukola grande guerra del salentola mia ombra e' tuala ragazza ha volatol'altra lunal'angelo dei muril'arma dell'inganno - operazione mincemeatl'audizionele voci solel'eta' dell'innocenza (2022)lettera a francolightyear - la vera storia di buzzliz e l'uccellino azzurromad godmarcel!memoriamemory (2022)mindemicmistero a saint-tropeznavalnynel mio nomenoi duenon sarai sola
 NEW
nopenostalgiaonly the animals - storie di spiriti amantiour fatherpaolo rossi - l'uomo. il campione. la leggenda.peter va sulla lunapleasure
 NEW
prey (2022)quel che conta e' il pensierorevolution of our timesrise - la vera storia di antetokounmposecret love (2021)secret team 355settembre (2022)shark baitspiderheadsposa in rossostudio 666tapirulantenebrathe batmanthe black phonethe deer king - il re dei cervithe forgiventhe gray manthe man from torontothe other side (2020)the princessthe rescue - il salvataggio dei ragazzithe slaughter - la mattanzathe twin - l'altro volto del malethor: love and thundertoilettop gun: mavericktutankhamon. l'ultima mostrauna boccata d'ariaunwelcomevecchie canaglieviaggio a sorpresavieni come seiwild nights with emily dickinsonx - a sexy horror story

1031621 commenti su 47991 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

...E DIVENNE IL PIU' SPIETATO BANDITO DEL SUDALONE TOGETHERAMERICAN HORROR HOUSEBLACKLIGHTCAPTORSCOCAPOPDELITTI, AMORE E GELOSIADISASTRO A CLOUDY MOUNTAINERZULIEFANTASIEFINAL CUT (2022)FIRE ISLANDFRESH HELLGENERATION WARGOOD MAMAMHUESERAI SOPRAVVISSUTI DEL 2000INCANTATIONJACK O'LANTERNLA FOLLIA VIENE DAL PASSATOLA RAGAZZA NELLA FOTOLA RIVOLTA (1983)L'INCANTESIMO DEL LAGO 10 - UN MATRIMONIO REALEL'INCANTESIMO DEL LAGO 6 - LA PRINCIPESSA PIRATAL'INCANTESIMO DEL LAGO 7 - MISSIONE SPIEL'INCANTESIMO DEL LAGO 8 - MIZTERO REALEL'INCANTESIMO DEL LAGO 9 - IL REGNO DELLA MUSICAL'UOMO DALL'ABITO MARRONEMALNAZIDOS - NELLA VALLE DELLA MORTEMID-CENTURYMOON, 66 QUESTIONSMY NAME IS SARANON E' UN LUPORESURRECTION (2022)SINDROMSTEM CELLSUMMONING BLOODY MARYTERROR ON THE PRAIRIETHE DISSIDENTTHE HOUSE (2022)THE HUNTRESS: RUNE OF THE DEADTHE MATCH - LA GRANDE PARTITATHE OVERNIGHT (2022)THE PREY: LEGEND OF KARNOCTUSTHE RISING HAWK - L'ASCESA DEL FALCOTONGS: A NEW YORK CHINATOWN STORYTONY HAWK: UNTIL THE WHEELS FALL OFFTRE PUNTO SEIVENGEANCEVORTEXWIG

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net