pane e tulipani regia di Silvio Soldini Italia 2000
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

pane e tulipani (2000)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film PANE E TULIPANI

Titolo Originale: PANE E TULIPANI

RegiaSilvio Soldini

InterpretiLicia Maglietta, Bruno Ganz, Giuseppe Battiston, Marina Massironi, Antonio Catania, Felice Andreasi, Tatiana Lepore

Durata: h 1.55
NazionalitàItalia 2000
Generecommedia
Al cinema nel Settembre 2000

•  Altri film di Silvio Soldini

Trama del film Pane e tulipani

Per una serie di strane circostanze, Rosalba, una casalinga di Pescara, si ritrova a Venezia dove cerca di riorganizzare la sua vita.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,09 / 10 (43 voti)7,09Grafico
Miglior filmMiglior registaMiglior attore protagonista (Bruno Ganz)Miglior attrice protagonista (Licia Maglietta)Miglior attore non protagonista (Giuseppe Battiston)Miglior attrice non protagonista (Marina Massironi)Miglior sceneggiaturaMiglior fotografiaMiglior sonoro
VINCITORE DI 9 PREMI DAVID DI DONATELLO:
Miglior film, Miglior regista, Miglior attore protagonista (Bruno Ganz), Miglior attrice protagonista (Licia Maglietta), Miglior attore non protagonista (Giuseppe Battiston), Miglior attrice non protagonista (Marina Massironi), Miglior sceneggiatura, Miglior fotografia, Miglior sonoro
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Pane e tulipani, 43 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

DankoCardi  @  09/07/2019 23:59:31
   6 / 10
Commediola che parte bene, ha dei momenti divertenti ma poi si perde un pò fino ad arrivare ad un finalino annacquato. Parliamoci chiaro: la forza del film è il cast. Si può vedere, lascia un sorriso, ma niente di memorabile.

benzo24  @  09/07/2019 18:56:42
   5 / 10
Filmetto, simpatico ma niente di più. peccato

kafka62  @  18/04/2018 10:29:20
   6½ / 10
Quelli dei film di Soldini sono sempre personaggi in movimento, il che vuol dire sia che sono fisicamente in viaggio, verso sud o verso nord non importa, attraverso un'Italia dalle tante e ineliminabili differenze socio-culturali, sia che sono in trasformazione, in divenire, alla ricerca di sé stessi non meno che di un luogo geografico dove approdare. Così è per Rosalba, che vive in un'alienante ménage piccolo-borghese e che, dopo vent'anni di grigio matrimonio, il caso sbatte, per una banale distrazione, a centinaia di chilometri da casa, facendole venire la voglia di ricominciare da zero. In una Venezia irreale e favolistica, la donna troverà alla fine l'amore in un gentile cameriere di mezza età e, come la Jasmin di "Bagdad Café", riuscirà anche a trasformare la vita delle bizzarre persone (un goffo idraulico-detective, una massaggiatrice romantica e un burbero fioraio dal cuore buono) che condividono la sua avventura.
E' evidente che, al centro del film, c'è il tema della disponibilità, dell'apertura al prossimo, che, in un mondo pieno di egoismo e solitudine, è già di per sé un gesto di solidarietà, di tolleranza e perfino d'amore: questi sentimenti accomunano "Pane e tulipani" alla corrente più sensibile della commedia all'italiana di fine millennio, quella dei Piccioni e, soprattutto, dei Mazzacurati (il cui delizioso esordio di "Notte italiana" Soldini cita nella scena della balera all'aperto in cui si ritrovano tutti i personaggi del film). Soldini descrive con grande affetto questa storia dolce e al tempo stesso struggente (dai piccoli gesti di imbranataggine di Rosalba-Maglietta fino alle frasi forbite e antiquate di Fernando-Ganz) e questo risultato, insieme alla inconfondibile leggerezza del tocco (rintracciabile nello stile ellittico e allusivo del film: vedi la scena in cui Fernando è ritratto apaticamente seduto al tavolo della cucina con i tulipani di Rosalba che perdono a una a una le loro foglie) e al sottile umorismo, va a premiare il coraggio con cui il regista milanese si è cimentato per la prima volta nella sua carriera con un genere, quello della commedia, che forse non rientra nelle sue corde più autentiche.

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  17/11/2017 16:40:17
   7½ / 10
Deliziosa pellicola, dolce e delicata. Una casalinga imprigionata in una vita invivibile si ritrova a ricominciare a vivere a Venezia, una Venezia periferica, lontana dalla calca di turisti facinorosi, una Venezia in cui incrocia la sua vita con quella di altri personaggi, tutti molto riusciti.
Premiatissimo ai David di Donatello, quest'opera di Soldini è tra le migliori cose espresse del cinema italico nei primi anni duemila. Bello.

Matteoxr6  @  30/10/2016 21:11:31
   4½ / 10
Nonostante si sia rivelato un soggetto con una sceneggiatura vuoti, si sono visti tanti spunti abortiti per miopia (ad esempio, l'introspezione personale di Ganz, che tra l'altro, per quanto mi riguarda, è stato il traino della prima metà della pellicola). Finale privo di senso (della realtà) con un "volemose bbene" generale senza un battito di ciglio; pubblico contento e tanti David, che contano come il mio parere su un flim. Tra il quattro e il cinque.

Dick  @  10/09/2016 17:24:44
   8 / 10
La sorpresa del 2000 del cinema italiano. Ottenne un buon successo di pubblico e soprattutto di critica. L' ho visto solo tre, quattro anni fa e mi ha sorpreso.
Leggero e allo stesso tempo riflessivo, parte da una "banale" situazione per evolversi in un film alla ricerca di se stessi.

7219415  @  07/12/2014 21:21:36
   7 / 10
veramente un'ottima commedia

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Peter Lyman  @  05/12/2011 16:38:06
   7 / 10
Visto anni fa, ricordo che lo apprezzai. Un lavoro riuscito veramente bene.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR pier91  @  08/11/2011 11:28:22
   7½ / 10
"Pani e tulipani" Ŕ un film che fa star bene. Rivederlo dopo tanti anni per me ha significato riscoprire la stella bella sensazione di leggerezza.
I personaggi sono per lo pi¨ caricaturali e stereotipati, ma restano impressi nella memoria. C'Ŕ Rosalba, quarantenne imbranata e meravigliosamente sprovveduta; Fernando, aspirante suicida che parla come se stesse sempre recitando "L'Orlando furioso"; Grazia, svagata massaggiatrice dal gusto kitsch che, nel dubbio, offre un bicchierino di vodka; Costantino, tipico maschio italiano aggrappato alla sottana materna; Fermo, vecchio bisbetico e incurvabile, convinto che le cose belle siano lente, che le persone debbano imparare ad aspettare.
E poi ci sono i fuseaux sgargianti, i vestiti floreali, i telecomandi con la copertura di gomma, i cellulari mastodontici, i rullini fotografici, le scarpe american eagle e le schede telefoniche. Tante piccole cose che sollecitano un malinconico e piacevolissimo amorcord.

2 risposte al commento
Ultima risposta 10/09/2016 17.26.04
Visualizza / Rispondi al commento
clubdelmariachi  @  03/10/2011 18:28:09
   7½ / 10
(commento in prestito alla ragazza del "lui" detto club del mariachi...)
E' un film che sicuramente non ha lo scopo di regalare una morale o dei profondi messaggi; "semplicemente" racconta il sogno che molte persone insoddisfatte della propria vita nascondono nel cassetto. E' raccontato in modo piacevole, è divertente vedere il coraggio della protagonista di prendere in mano la situazione e capovolgere la sua routine senza mai perdere il sorriso che la rappresenta.
Oltre alla protagonista a mio parere azzeccatissima (bravissima anche in "Agata e la tempesta"), ci sono tutti i personaggi di cui il film ha bisogno per avere un tocco simpatico/leggermente comico e singolare. Lo rivedo sempre volentieri!
irene

Invia una mail all'autore del commento eddiguff  @  31/07/2011 19:37:18
   7½ / 10
Un po' lento all'inizio ma poi decolla. E Venezia diventa quasi spagnoleggiante. Belle inquadrature, trama piacevole. Film che fa un po' sorridere e un po' riflettere. Spesso sono proprio gli incontri non cercati che cambiano le vite.

Rockem  @  16/06/2011 14:26:06
   7 / 10
Belle idee, bella sceneggiatura, bei sentimenti trasmessi da questa pellicola...però manca qualcosa. La scenografia, forse, o ancora di più i dialoghi: senza carattere e convinzione, eccetto quelli del bravissimo Fernando, ovviamente. Con un po' di ritmo in più sarebbe stato ottimo, ma ci dobbiamo accontentare: è un buonissimo e, a tratti, molto piacevole film: da vedere nonostante tutto.

paride_86  @  04/01/2011 19:56:43
   7 / 10
Commedia leggera e "visionaria" sui sentimenti. Per come è girato non sembra nemmeno un film italiano. Non manca di qualche accenno più profondo, ma in definitiva rimane sul livello di intrattenimento senza approfondire troppo le questioni psicologiche e morali.
Ottimi gli attori, tutti bravi caratteristi, ma soprattutto bravissima Licia Maglietta, protagonista quasi soave.
Per una serata romantica, senza impegno.

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  29/11/2010 01:35:08
   7 / 10
Una cascata di premi forse un po'fuori luogo (troppi attorucoli che ci provano e si impegnano ma che accanto a Ganz non possono che fare una figura miserrima). Bellissimi però i due personaggi protagonisti. Brava la Maglietta (che suona pure la fisarmonica) e, appunto, eccezionale Ganz. La storia è un po'altalenante come toni e situazioni (secondo me certi attori davvero abbassano la qualità del tutto nella loro recitazione televisiva) ma il film è davvero gradevole, divertente e ben fatto.

CAMORRISTA  @  03/05/2010 22:49:35
   7 / 10
è un film romantico...tratta storie d'amore!

Dr.Orgasmatron  @  16/11/2009 17:07:49
   6½ / 10
Tutti i premi ricevuti e il clamoroso successo di pubblico potrebbero far pensare che sia un capolavoro. Purtroppo per Soldini non è così, è soltanto una discreta commedia che parte bene, ma poi diventa ridondante ed abbastanza prevedibile. Mezzo voto in più per l'immenso Bruno Ganz. Delusione

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  16/08/2009 12:35:23
   8 / 10
Un'involontario colpo di testa, piccola concessione ad un capriccio di vedere Venezia diventa l'occasione di riannodare dei fili di una vita che aveva preso la strada di una rassicurante monotonia. Atipica questa escursione di Soldini nella commedia, ma gestita in maniera ammirevole per la leggerezza del tono e la bravura degli attori, capace di regalare una galleria di personaggi difficili da dimenticare. Sullo sfondo poi c'è Venezia, meno da cartolina questo è vero, ma ugualmente magica e palcoscenico ideale della storia.

carriebess  @  27/07/2009 15:46:22
   7 / 10
commediuola italiana carina e leggera. per le volte in cui si vuol vedere un bel film poco impegnativo.

The Legend  @  17/07/2009 11:02:17
   4½ / 10
Decisamente stucchevole, meglio il frizzantino Agata e la Tempesta.

Eccessivi i 10 david di donatello raccolti dalla pellicola, addirittura gratuiti quelli per Battiston e Marina Massironi che nei propri personaggi non hanno nulla di speciale.

Nota di menzione per Licia Maglietta, semplicemente perfetta nel suo ruolo di Alice nel paese delle meraviglie, e per Antonio Catania, assolutamente credibile nella figura del sanguigno e arrogante marito.

topsecret  @  13/06/2009 11:20:07
   7½ / 10
Commedia italiana semplice ma fresca e genuina. Un'idea divertente ed originale che appassiona e non annoia. Il cast è valente e tutti riescono a ritagliarsi il loro spazio. Personalmente ho trovato molto simpatico il personaggio dell'investigatore improvvisato.
Una pellicola interessante che vale la pena vedere.

popoviasproni  @  24/12/2008 21:03:53
   8 / 10
Fresca e genuina commedia romantica impreziosita da una carrellata di personaggi furbescamente sinceri e irresistibili.
In stato di grazia!

topy  @  16/10/2008 18:27:46
   7 / 10
Davvero un film molto carino,fresco,pulito....da vedere.

mrwoolf  @  18/09/2008 15:44:24
   8 / 10
carinissimo! film ben raccontato retto su interpretazioni davvero mirabili dei protagonisti. molto romantico a tratti e spassoso in altri. sullo sfondo, una Venezia incantevole e sognante.

tavullia86  @  21/01/2008 10:26:15
   7½ / 10
Sono così contento quando vedo questi bei film italiani...mi ripeto, ma il cinema italiano non è morto, per fortuna. Davvero bello, originale, quasi una favola ambientata ai giorni nostri...
Strepitoso Battiston.

2 risposte al commento
Ultima risposta 21/01/2008 14.11.01
Visualizza / Rispondi al commento
everyray  @  31/12/2007 04:20:19
   7½ / 10
""""10 DAVID DI DONATELLO???"""" esagerati,è un plebiscito,bravo soldini,la storia è simpatica ma un tantino ridicolotta,anche se romantica.....poi venezia come sfondo ci sta!!
grande Bruno Ganz(attorone!) e brava Licia Maglietta (ma chi è???)

Jumpy  @  27/05/2007 16:31:22
   7½ / 10
Bello, una ventata di aria fresca e senso di libertà ;)

Dreamboss  @  19/05/2007 20:09:53
   7½ / 10
quaker  @  19/04/2007 22:58:52
   9½ / 10
Non lo avevo mai visto, e ne ignoravo la trama (pensavo che lei scappasse ad Amsterdam...). Che bello... di parliamo sempre male del nuovo cinema italiano, ma quando escono film così veri, così freschi, con tanta leggerezza, tanto spirito (perché si ride, non da matti, ma davvero di gusto) se poi c'è anche qualche macchietta, qualche stereotipo, beh, lo vogliamo perdonare il povero Soldini? Anche perché la parte malinconica del film dimostra che è un coraggioso.
E diamoglielo un voto decente, e che cribbio!!! Solo per Bruno Ganz, personaggio indimenticabile, interprete d'eccezione. da consigliare a tutti uomini donne, padri, madri e figli...

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  01/04/2007 21:06:52
   7 / 10
Film forse esagaratemente assunto a Cult del cinema Italiano, e del resto foriero di ottimo successo commerciale, è un'opera deliziosa ma che adesca furbescamente ai gusti del pubblico tradizionale.
Per inciso, il personaggio della Maglietta ha una sua vena amara (pensiamo solo cosa significhi per una donna essere "dimenticata" dal marito in un autogrill!) ma successivamente sembra sempre piu' ambire a un'ottimismo sfrenato.
Eppure - perdiana - si ride di gusto, spesso fino alla lacrime: esilaranti il fiorista anarchico impersonato da Andreasi, simpatica la Massironi "mantrica" e l'"inseguitore" grassoccio e mammone: una serie di personaggi forse stereotipati ma indubbiamente sinceri, veri.
E, soprattutto, il film si gusta dall'inizio alla fine, infondendo un certo buon umore anche in chi - come me - aveva preferito le atmosfere minimaliste di "L'aria serena dell'ovest" (splendido film d'esordio di Soldini) o il coraggioso "un'anima divisa in due".
Non credo pero' che neanche "pane e tulipani" riesca a restituire integralmente l'immagine della mia città, Venezia, ma solo ad abbozzarla parzialmente

orazio  @  27/02/2007 00:06:22
   8 / 10
Personalmente l'ho trovato molto bello. Anche ben recitato da tutti gli attori...li ho visti più come persone vere di ogni giorno. Trama e sceneggiatura semplice ma con quel tocco di...sogno di libertà che la protagonista cerca di trasmetterci.

don carlos  @  16/01/2007 16:51:26
   10 / 10
Com'è possibile che ci siano così pochi commenti e una media così bassa? E alziamo questa media! Questo è in assoluto uno dei più bei film italiani degli ultimi dieci anni! Pura poesia, cast stupendo... Bruno Ganz im-pa-reg-gia-bi-le!

frangipani79  @  15/12/2006 14:14:50
   9½ / 10
Scrivo questa recensione abbastanza indignato per il basso voto (6,6 ad ora) che ha totalizzato Pane e Tulipani qui.
Si tratta di un film innocente, romantico, ma anche molto significativo.
Le angherie familiari finalmente non sotto la cupa scure delle violenze, ma abbastanza da scatenare quella "voglia di andare via" di cui i New Trolls parlavano.
Un nuovo amore che non è il solito bello e dannato che alla fine se ne dovrà andare perché o troppo giovane, o criminale o già sposato. No. Qui l''amore è platonico e affascinante, fra un improbabile esule islandese e questa napoletana simpaticissima quale è Licia Maglietta.
Per non parlaree dello spassosissimo investigatore, una vera macchietta e della Massironi-massaggiatrice, anche lei fuori di testa.
Nello sfondo di una Venezia sconosciuta a molti (credo che piazza S. Marco non si veda mai), un film notevole, finalmente italiano a tutti gli effetti e finalmente ben accolto anche all''estero.

manu76  @  04/08/2006 19:07:05
   8 / 10
la media va decisamente alzata!!!!!
ottimo film

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  20/07/2006 13:02:43
   5 / 10
Questi film non sono proprio di mio gradimento...

1 risposta al commento
Ultima risposta 31/10/2007 16.56.01
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo STAFF, Moderatore priss  @  09/06/2006 12:34:57
   7½ / 10
dopo la bella prova data con "l'acrobata" di cui ben pochi si accorsero, Silvio Soldini viene fuori con leggerezza sul panorama italiano.
Smessi panni più cupi dei suoi esordi questo suo insostenibile stato dell'essere diventa una costante e il regista ci regala due ora di sospensione dalla greve realtà, popolando il nostro mondo di personaggi retrò e dal vocabolario forbito, donne dimenticate nelle stazioni di servizio e nella vita, massagiatrici sognanti e fiorai filosofici... il tutto in un racconto lieve, in una venezia labirintica e magnetica.
il film può essere amato o disdegnato per i medesimi motivi: i suoi personaggi evidentemente forzati e macchiettistici.

Gruppo COLLABORATORI martina74  @  27/03/2006 17:27:07
   7 / 10
Davvero un film tenero, la fiaba di una donna spenta e rassegnata ad avere una famiglia di cretini, che si trova catapultata nell'atmosfera sognante di una Venezia nascosta che sembra dipinta.
A tratti troppo sentimentale e troppo macchiettistico nella descrizione dei personaggi, ma delizioso.
Bruno Ganz è bravissimo e strappa più di un sorriso con la sua buffa pronuncia e l'italiano da romanzo d'appendice.

polbot  @  29/08/2005 09:28:08
   7 / 10
viagem  @  26/07/2005 15:34:59
   7 / 10
Davvero piacevole. E gli angoli di Venezia dove è stato girato sono tutti da scoprire! Ottima recitazione di Maglietta e Ganz.

Invia una mail all'autore del commento Iovink  @  28/04/2005 13:34:04
   6 / 10
Un film "letterario", nel senso che la trama e lo svolgimento sembrano piu' adatti ad essere tradotti nelle pagine di un romanzo che non in una pellicola cinematografica. Una menzione particolare la merita Marina Massironi, che dimostra di essere all' altezza anche senza il "Trio"

andy82bof  @  03/03/2005 22:33:01
   7 / 10
Commedia divertente ma nulla più.

Babi_89  @  25/01/2005 11:51:45
   6 / 10
Si lascia guardare...

norah  @  14/12/2004 13:05:45
   6 / 10
Leggermente insipido,guardate invece Agata e la tempesta,di gran lunga superiore...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  12/10/2004 19:22:44
   6 / 10
carino,anche se contrario con le idee del regista

2 risposte al commento
Ultima risposta 01/11/2007 21.00.17
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

 HOT
1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghieraantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noida 5 bloods - come fratellidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy island
 NEW
ghostbusters: legacygli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estateoutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)promarequa la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrichard jewellrun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia dĺarteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1006255 commenti su 43641 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net