la llorona: le lacrime del male regia di Michael Chaves Usa 2019
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

la llorona: le lacrime del male (2019)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film LA LLORONA: LE LACRIME DEL MALE

Titolo Originale: THE CURSE OF LA LLORONA

RegiaMichael Chaves

InterpretiLinda Cardellini, Raymond Cruz, Patricia Velasquez, Marisol Ramirez, Sean Patrick Thomas, John Marshall Jones, Madeleine McGraw, Jaynee-Lynne Kinchen, Tony Amendola

Durata: h 1.33
NazionalitàUsa 2019
Generehorror
Al cinema nell'Aprile 2019

•  Altri film di Michael Chaves

Trama del film La llorona: le lacrime del male

Negli anni ’70 a Los Angeles, La Llorona si aggira nella notte alla ricerca di bambini. Un’assistente sociale non prende sul serio l’inquietante avvertimento di una madre sospettata di aver compiuto violenze sui figli, e presto sarà proprio lei, insieme ai suoi bambini, ad essere risucchiata in uno spaventoso regno soprannaturale. L’unica speranza di sopravvivere all’ira mortale della Llorona potrebbe essere un prete disilluso e la mistica che pratica per scacciare il male, dove la paura e la fede si incontrano.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,87 / 10 (19 voti)5,87Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su La llorona: le lacrime del male, 19 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  05/03/2020 11:04:15
   6 / 10
Un altro tassello si aggiunge al mondo di "The Conjuring" ma come nel caso di "The Nun" ciò non apporta significative migliorie ad un franchising che sembra aver ormai espresso in toto il proprio potenziale. In realtà il legame con la saga principale è appena accennato; si vira sul folklore messicano tirando in ballo la Llorona, un' anima dannata pericolosissima soprattutto per i bambini. La pellicola offre un canovaccio che difficilmente stimolerà il cultore del cinema horror, lasciandolo in un limbo di indifferenza totale. La proposta è infatti di quelle viste milioni di volte, se poi si conosce a menadito il mondo creato da James Wan difficilmente si troverà soddisfazione in quanto la regia di Michael Chaves è praticamente un clone di quella del ben più noto collega. Stesso dicasi per ambientazioni vintage e fotografia, che, pur non dispiacendo, denotano un totale asservimento ad un preciso stile che in questo momento, incapace di rigenerarsi, si limita ad un' offerta "usata e sicura" ma priva di spunti vincenti.

Jokerizzo  @  28/01/2020 11:06:27
   6 / 10
La Llorona - Le lacrime del male non brilla di certo per originalità, inoltre il mezzo a cui ricorre più spesso per generare paura è il classico jump-scare, il regista Michael Chaves è però bravo a gestire la macchina da presa e creare atmosfere suggestive. Atmosfere che godono degli echi ancestrali delle tradizioni sudamericane, da dove la Llorona - questa disperata e terrificante dama in bianco - proviene, per farci dormire poco e male durante la notte. Questa affascinante figura questa volta però non ha campo libero, sulla sua strada vi è un Curandero interpretato da Raymond Cruz (il mitico Tuco di Breaking Bad), che fra semi miracolosi e croci di legno farà di tutto - o quasi - per lasciare la dama a mani vuote. Un divertissement in piena regola, che forse paga lo scotto di prendersi talvolta troppo sul serio, pur sdrammatizzando a più riprese. I dialoghi non sono certo memorabili e non tutte le soluzioni risultano credibili, la leggenda della Llorona è però davvero spaventosa e a fine proiezione se ne vuole sapere sicuramente di più sul suo conto. Attenti però a non evocarla troppo intensamente, non sia mai che arrivi sul serio a farvi visita.

Crabbe  @  19/01/2020 01:33:06
   6 / 10
Ennesima copia con trama trita e ritrita e clichè di genere.

mauro84  @  05/01/2020 23:25:18
   6 / 10
Proseguo il recupero di film in tematica "horror" recuperando questa pellicola, collega indirettamente alla saga di The Conjuring", trama piaciuta nel suo complesso, interessante capitolo di questo universo.
Semplici location americane ed relative scenografie. Apprezzato la fotografia invece e gli effetti speciali.
Un finale coinvolgente ed che intrattiene molto, tutto sommato un buon esorcismo
finale chiude un film, interessante ed gestito bene.
Altro film che si conferma una chicca del genere.

Linda Cardellini: piacevole conferma come attrice, recita bene, fascino ed carisma
Patricia Velasquez: attrice venezuelana, fascino e recitazione in miglioramento.
Raymond Cruz: buon attore, recita bene, il suo "prete" esorcista piace !
(i piccoli attori, bambini, son promettenti !)

Il regista filma questa interessante pellicola, horror psicologico, semplici location e fotografia. Buoni effetti speciali, le paure in parte sembran rese reali.
Un gradito spin off dell'universo Conjuring. Complimenti al lavoro svolto.

Un buon regista che ha scritto ed girato nel complesso un buon film.

Complessivamente buono, consigliata la visione.

Jolly Roger  @  03/01/2020 21:54:13
   6 / 10
La LLorona, ovvero La Piangente, La Singhiozzante…

La Llorona dovrebbe appartenere alla "saga" cominciata con The Conjuring. In realtà, il collegamento con la saga di James Wan è uno solo: Padre Perez. Per gli amanti della saga, Padre Perez appare in Annabelle, l'originale del 2014. E' il prete che prende in affidamento la bambola maledetta, quando i due giovani coniugi chiedono aiuto. Egli tenterà di portare Annabelle in chiesa, per tenere a freno il demone che la usa come conduit, ma con risultati poco efficaci, dato che una misteriosa forza gli farà fare un salto degno di medaglia d'ora al salto in alto, facendogli fracassare il cranio sul pavè antistante la chiesa…
ed una volta risvegliatosi all'ospedale, Padre Perez (non morto, quindi, in seguito a questo "incidente") avvertirà i coniugi del pericolo contenuto in quella bambola.

Paradossale che alcuni soggetti di stampo religioso, nei film horror, abbiano bisogno di una manifestazione del maligno, per arrivare a credere in Dio. Il prototipo è stato Padre Damien Karras, un prete corroso dai dubbi, che metteva in dubbio la propria fede. Padre Perez è dello stesso stampo, un prete che rinvigorisce la propria fede solo quando viene messo di fronte al Male.

Non è dello stesso stampo, però, il "curandero" di questo La Llorona: lui crede da sempre in Dio, non ha mai voltato le spalle di fronte a Lui…anche se, prima di sfidare La Llorona, pure lui ci pensa un paio di volte e si fa un po' pregare… :-)
Comunque, il film è un classico horror, dove un'entità maligna cerca di nuocere ai comuni mortali. Oltre a Padre Perez, non c'è alcun collegamento con The Conjuring e con Annabelle e seguenti, film in cui è stata sviluppata una tecnica abilissima nel creare suspense e tensione, e nel prolungarla per atterrire lo spettatore inerme.
Qui non c'è alcuna parvenza di quella capacità. La Llorona è un film horror normale, come ce ne sono centinaia, che propina un jumpscare dietro l'altro nel tentativo, a volte grottesco, di spaventare.
Stessi trucchi insomma, anche se in alcune circostanze funzionano bene.
Inoltre, niente a che vedere con i demoni di The Conjuring etc.
Qui non c'è un demone che possiede persone, o che usa feticci (vessels e conduits) come le bambole, per piegare la volontà degli umani a proprio piacimento e possedere le loro anime. Qui non si può pronunciare la frase "i demoni possiedono le persone, non le cose" (…o le case). Semplicemente perché La Llorona con la possessione diabolica (argomento di The Conjuring e Annabelle) non ha niente a che fare. La Llorona non è un demone che possiede persone, ma uno spirito malvagio che vaga sulla terra in cerca di vendetta o redenzione, come ne è pieno il cinema horror.

Quindi, La Llorona non ha purtroppo alcuna associazione né alcuna similarità,né tematica né di stile, con la saga di James Wan. Tuttavia, è un film godibile e scorrevole, che non lesina qualche sano spavento.

Tirando le somme: da una parte sono deluso, perché le aspettative su un film che fa parte dell'universo di The Conjuring erano alte e si poteva sicuramente fare di meglio.
Dall'altra parte sono soddisfatto: è un film semplice e diretto, un horror di stampo classico, che, seppur senza originalità, è capace di avvincere e di farti fare qualche salto sulla sedia :-) Quindi, in definitiva, promosso.
Ottima prova dell'attrice principale Linda Cardellini, perfettamente centrata sulla parte.

La bimba, Jaynee-Lynne Kinchen, mi ha sorpreso. Un viso così dolce. Così piccola e così capace di interpretare perfettamente la sua parte…
secondo me sentiremo parlare di lei in futuro.

Noodles71  @  29/12/2019 11:21:01
   6 / 10
Collegato alla saga The Conjuring per la presenza di padre Perez già apparso nel primo film dedicato ad Annabelle, la Llorona trae ispirazione da un'antica leggenda messicana poco conosciuta, in cui una bellissima donna annega i suoi due figli per vendicarsi del marito adultero. Soggetto non originale ma il film scorre bene senza eccessive scene splatter, le apparizioni improvvise della Llorona sono la parte clou del film e il vestito da sposa fa il resto... La Cardellini carina e convincente, il "curandero" un pò meno....

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  15/10/2019 19:27:13
   5½ / 10
Classico film da franchise. Fin troppo lineare, diretto con la diligenza del buon padre di famiglia. Di conseguenza uno sviluppo narrativo prevedibile, malgrado una buona prestazione della Cardellini. Un film fatto con il pilota automatico che purtroppo non regala sorprese. Qualche buona sequenza ma null'altro da segnalare.

maxi82  @  07/09/2019 22:59:43
   6½ / 10
Nulla di nuovo ma la bravura dei protagonisti, le atmosfere cupe e la llorona rendono la pellicola più che sufficiente, un buon horror in mezzo a tante *******

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  29/08/2019 10:32:36
   5½ / 10
Poco originale e poco coinvolgente.
Cast sufficiente.
Ambientazione adatta.
Citazioni apprezzabili.
Nulla di entusiasmante.

Budojo Jocan  @  01/06/2019 11:07:48
   2 / 10
Cosa vuoi dire dell'ennesima copia di horror già visti con abuso di jump scare, i personaggi si girano e si ritrovano il fantasma a bocca spalancata che gli fa BUUUU! Questa è praticamente la trama!

topsecret  @  30/05/2019 22:56:33
   6 / 10
Con Wan alla produzione è giustificata la piccola citazione ad ANNABELLE, anche a fronte dell'imminente uscita del terzo capitolo, ma non credo di sbagliare nel dire che LA LLORONA non ha nulla a che vedere con il film di Leonetti o con il capostipite dello stesso Wan.
Marchette a parte, LA LLORONA non ha un impianto narrativo originale: il classico spirito malvagio che tormenta, assedia e tenta di impossessarsi di anime pure non mi pare abbia granchè di nuovo e fresco. La diversità sta nel fatto di pescare dal folklore sudamericano e tentare di imbastire una storia che intrattenga e, magari, offra qualche momento di strizza, supportata degnamente da apparizioni munite di sonoro a palla, un make up decente e qualche scena a effetto.
Chaves assolve al compito degnamente e il suo film regala qualche spavento e una discreta atmosfera tensiva da premiare positivamente.
Il cast fa il suo.

AMERICANFREE  @  30/05/2019 18:02:54
   6½ / 10
Trama non originale, ho apprezzato soprattutto la prima parte con una buona dose di suspance. Discreta la location. Consigliato

horror83  @  04/05/2019 16:50:38
   7 / 10
Mi è piaciuto anche se ricalca un po' la solita storia dello spirito tormentato! in questo caso hanno preso una leggenda messicana. Molto carino.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  29/04/2019 23:34:47
   5 / 10
Dopo un inizio promettente il film prende la solita piega degli horror a "spaventi" di cui ci siamo stancati da tempo. Non basta al povero Wan autocitarsi con la bambola di Annabelle (scena piuttosto inutile), mancano le idee.
Gente che attraversa a rallenty i corridoi di casa piu' e piu' volte, l'ex prete che cerca di combattere il demonio a suon di "esci da questo corpo"...Insomma il massimo del "gia' visto".
La Llorona spaventa solo perche appare all'improvviso...ma non è questo il vero horror...

neverhood  @  24/04/2019 18:40:15
   6½ / 10
Horro dignitoso, che per tutta la prima metà dispensa dosi massicce di paura e inquietante attesa. Purtroppo, come sempre succede, quando la Llorona inizia a "prendere forma", e si inizia avederla concretamente...il palco ottimamente costruito purtroppo cade.
Chiaro, nulla di nuovo, tematiche trite e ritrite, ma la sufficineza per me se la merita.

gemellino86  @  24/04/2019 17:04:07
   6½ / 10
Horror tutto sommato abbastanza godibile nonostante qualcosa sia di già visto. Ho avvertito la tensione più nella prima parte del film. Non male le interpretazioni dei bambini.

dagon  @  19/04/2019 17:18:06
   5 / 10
oddio keppalle... ennesimo horror-clone post Insidious/conjuring, alla Wan, tutto BU!, con scene viste, riviste e straviste... che noia...

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  19/04/2019 00:25:15
   6 / 10
In genere l'horror gode di ottima salute, nonostante i pseudo-puristi che vorrebbero solo truculenza e iniezioni di sangue, che magari vanno al cinema una volta l'anno e non hanno la minima idea di cosa sia veramente un horror in tutte le sue sfumature. Questo split-off ha delle grandi potenzialità (Madre-Medea e Leggenda popolare) ma tradisce molte aspettative. Un film che scende troppo a Patti con Faulkner e Tobe Hooper, con troppe incongruenze (la madre vedova non ha mai pensato a prendersi una baby sitter? Come si possono lasciare soli per ore dei bambini?), con uno pseudo-esorcista ai limiti del ridicolo (e si sfiora il grottesco nel rituale delle uova...) e dialoghi risibili, senza contare le prestazioni attoriali non certo esaltanti. Mi sento di dare la sufficienza per l'abilita' registica e per la forza negativa e positiva di tre madri complesse, tra chi è condannata all'eternità alla colpa più atroce, chi trasmette il Male a chi la deruba dei figli e chi i figli vuole disperatamente proteggerli. Altrimenti il film, tra vaghe citazioni di Anna belle e Conjuring, fuori-contesto anche quando estrae Curtis Mayfield (1972!) dal cilindro, sarebbe poco originale e coinvolgente

Wilding  @  18/04/2019 22:25:57
   7½ / 10
Ottima pellicola. Ben interpretata e diretta, affascinante, godibilissima.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghierabad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinn
 NEW
bombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segreti
 NEW
in the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnol'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'immortale (2019)l'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodgethey shall not grow old
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivolevo nascondermi

1000972 commenti su 43095 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net