it comes at night regia di Trey Edward Shults Usa 2017
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

it comes at night (2017)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film IT COMES AT NIGHT

Titolo Originale: IT COMES AT NIGHT

RegiaTrey Edward Shults

InterpretiJoel Edgerton, Riley Keough, Christopher Abbott, Carmen Ejogo, Kelvin Harrison Jr.

Durata: h 1.37
NazionalitàUsa 2017
Generehorror
Al cinema nel Giugno 2017

•  Altri film di Trey Edward Shults

Trama del film It comes at night

Sicuro all'interno di una casa desolata mentre una minaccia innaturale terrorizza il mondo, un uomo ha stabilito un esile ordine domestico con la moglie e il figlio, ma la sua volontà verrà presto messa alla prova quando una giovane famiglia disperata arriva in cerca di rifugio.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,82 / 10 (17 voti)5,82Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su It comes at night, 17 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

zerimor  @  12/04/2020 17:41:52
   5 / 10
Film molto lento cinto da un alone di mistero, ma la sceneggiatura è davvero un buco nell'acqua. Belle le sporadiche visioni che provano a buttare qualche indizio qua e là, così come l'ambientazione ben prodotta. Alla fine tuttavia si capisce poco o nulla. Occasione sprecata.

krystian  @  08/02/2020 08:52:51
   7½ / 10
A metà tra il survival-horror, il dramma e il post-apocalittico, questo film mi ha lasciato un po' interdetto. Come survival-horror non viene spiegato nulla (c'è un virus, ma il come, perché, quando, chi non ci è dato saperlo). Anche come accadimenti succede pochissimo, anzi, quasi nulla; la maggior parte della trama avviene dentro casa… nel complesso si tratta di uno spezzone di vita di tre persone in un mondo desolato e dove non capisce cosa sia successo al resto della popolazione.

D'un lato mi piace che sia spiegato poco e che il resto rimanga all'immaginazione (il genere lo permette, sapere tutto dalla A alla Z toglie il mistero), dall'altro lato qualche indizio in più non avrebbe nuociuto.
Sicuramente si tratta di un classico "sarebbe potuto essere…", nondimeno è anche un "c'è di molto peggio".

Alcune scene le ho trovate ansiogene, anche grazie all'ambientazione e alla fotografia. E il climax finale mi è piaciuto, c'è ansia, tristezza e amarezza…certo non ci sono particolari colpi di scena, tuttavia sono rimasto abbastanza scosso.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Peccato non avere risposta, tuttavia credo sia stata una scelta dello sceneggiatore tenere il mistero.

Per tirare le somme, ci sono parecchi errori, potenzialità sprecate, dubbi, domande senza risposta però alla fine sono rimasto soddisfatto, ed è quindi inutile pensare a cosa sarebbe potuto essere.

markos  @  15/07/2019 00:21:39
   5 / 10
Perché tutto questo?
Si lascia guardare senza annoiare, ma ci sono molti punti interrogativi.

alex94  @  30/06/2019 13:33:07
   6½ / 10
Niente di nuovo,un post apocalittico minimale che porta in scena la disgregazione di due nuclei familiari....
Buona l'atmosfera e la regia che riesce a creare alcuni momenti abbastanza angoscianti,curata la fotografia.
Nel complesso più che dignitoso,anche se nulla di esaltante.

AMERICANFREE  @  14/06/2019 18:21:20
   6 / 10
Nel complesso non un brutto film, un horror atipico che probabilmente ai puristi del genere non piacera'. Non male il finale

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  17/12/2018 17:32:08
   6½ / 10
Non un capolavoro, ma nemmeno un horror da buttare.
Buona l'atmosfera, alta la tensione.
Molto belle le scenografie.
Bravo Joel Edgerton.
Troppo pochi gli indizi dati allo spettatore forse e anche molto netti i personaggi, complessivamente però merita una piena sufficienza.

1 risposta al commento
Ultima risposta 17/12/2018 18.08.15
Visualizza / Rispondi al commento
Macs  @  10/11/2018 10:54:02
   5½ / 10
Abbastanza ben fatto per la prima metà, ma si trascina stancamente con una scrittura ripetitiva e che finisce per annoiare. Il film fallisce nel tenere alta l'attenzione per tutta la sua durata, complici alcuni elementi della trama buttati a casaccio e non sufficientemente approfonditi e che quindi fanno perdere la voglia di prestare attenzione. Si dimentica in fretta, ci sono decine di pellicole simili e quindi assolutamente manca l'elemento originalità. Peccato perché si poteva fare di meglio con un pochino di inventiva e controllo in più specialmente nel lungo e confusionario finale. Discrete le prove degli attori, e per una volta si può dire che l'attore cane è stato il migliore.

camifilm  @  06/11/2018 00:12:34
   5 / 10
Noioso. Senza senso. Non horror. Piccoli cenni a un virus che circola ma non di capisce come uccide, tipo una peste sembra.
Non c'è più nessuno al mondo? Boh. Chi lo sa. In effetti due persone vengono incrociate nel bosco, da dove venivano? Durata limitata, utile per non annoiare del tutto.

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  03/11/2018 16:55:44
   6 / 10
Discreto horror, semplice e abbastanza ben fatto, peccato che non si discosti molto dai numerosi prodotti simili. Passabile.

Light-Alex  @  16/04/2018 11:53:41
   5 / 10
Film che si inserisce nel filone della narrazione di futuri distopici con il mondo al collasso per una misteriosa epidemia (che ricorda una specie di peste bubbonica). Non c'è traccia di spiegazioni di quanto stia avvenendo e la vena horror stessa è molto limitata (l'horror puro viene rilegato alla sfera del sogno, con uno stratagemma abbastanza sdoganato della regia).
Quindi in realtà si assiste ad un film che si pone come obiettivo quello di descrivere ansia, senso di claustrofobia, senso di oppressione, alienazione dal vivere in una realtà inumana. Purtroppo però non riesce a trasmettere nulla di potente in nessuna della tematiche che prova a sfiorare ed il risultato è la sensazione di assistere ad un minestrone dei cliché del genere "catastrofista", tutto già visto, tutto abbastanza spento.

albert74  @  08/01/2018 23:01:46
   5½ / 10
film ibrido tra horror, survivalist e post-apocalittico è un film indecente nell'attingere a piene mani ad altri film del genere.
Giusto per citare:
Cabin Fever, blackout, the survivalist, into the forest, black forest, exists, the hallow. Khevalet (film israeliano), la casa.
Potete divertirvi a citare qualsiasi altro film tra il 2000 e oggi. Troverete sicuramente altri riferimenti.
Quindi la sceneggiatura - già di per se' lacunosa - è pure scopiazzata.
Per il resto discreta recitazione, dialoghi minimalisti funzionali a questo film e la sensazione di assistere ad un minestrone in cui il regista, a corto di ispirazione, attinge ai film summensionati senza un minimo di personalità.

scordatevi un horror dove prevalga la paura (i tempi di suspiria e inferno sono lontanissimi. In confronto questo film è robetta girata da fanciulli!), non ve n'è traccia.
tutto già visto, tutto prevedibile.
Voto non troppo basso solo perché il film riesce a scorrere malgrado tutti gli evidenti limiti di cui ho scritto.

dagon  @  04/11/2017 13:47:45
   5½ / 10
Un film che trae spunto da un accadimento che si sceglie di non spiegare (niente di male in questo), per soffermarsi sui rapporti interpersonali in una situazione limite. Famiglie, dunque, come microcosmi. Niente di nuovo, per di più con un finale che lascia abbastanza perplessi, dando l'idea di un film totalmente autoreferenziale.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  01/11/2017 21:26:26
   7½ / 10
Non è un horror puro, tantomeno un post apocalittico anche se fornisce lo sfondo alla vicenda. Molto alla lontana riprende la tematica di La notte dei morti viventi, ma senza gli zombi. Ciò che interessa è quello che succede all'interno della casa, non tanto quello accade fuori di essa. L'esterno è percepito sempre come una minaccia che può portare solo alla morte, per contagio dal virus o da altri individui disperati che cercano di sopravvivere. Ma anche nella sfera interna, dove l'apparente saldezza del nucleo familiare offre speranza e rifugio, ci sono gli stessi pericoli.
It comes at night è un film sulla disgregazione dei due nuclei familiari che cercano di trovare un'armonia ma non la raggiungono. I conflitti non sono mai violenti come nel film di Romero, semmai si assiste ad un lento ma inesorabile logorio che nasce dal quotidiano, molto più sottile ed infido. Se nel precedente Krisha il singolo individuo era il detonatore per svelare le disfunzionalità familiari, qui sono due nuclei che lentamente arrivano al punto di rottura.
Trey Edward Shults è decisamente un regista da tenere d'occhio anche per la sua capacità di lavorare bene con budget molto risicati. Una regia più classica rispetto al suo esordio ma con momenti angoscianti frutto di alcune buone soluzioni come quel lungo corridoio buio che conduce alla porta rossa, utile inoltre nei momenti più onirici che offrono sfumature horror al film. Bravi anche gli attori a delineare i personaggi, agendo anche in sottrazione (la famiglia di Will) per dare più tensione reciproca all'interno della casa. Un film anomalo dove al suo interno ci sono più generi, ben assemblati tra loro, dal risultato finale più che apprezzabile. Estremamente inadatto ai bimbominkia.

luke76bg  @  26/09/2017 18:49:43
   2½ / 10
Agghiacciante....solito polverone scombussolato di virus sconosciuto, mondo spopolato, e giustizieri della notte, che qui lavorano anche di giorno. Trama esilissima, nessuna spiegazione, film del tutto inutile per quanto mi riguarda.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  12/09/2017 09:55:00
   7 / 10
Paul vive insieme a moglie e figlio adolescente in una casa isolata in mezzo alla boscaglia, porte e finestre sprangate, quando si esce all'aperto maschera e gas e fucile tra le braccia sono indispensabili per mantenere lontano lo spauracchio di un imprecisato virus, che, da come ci è permesso intuire, ha decimato la popolazione mondiale.
"It comes at night" non è etichettabile come horror tout court, il terrore psicologico elide quello più sanguinolento: tocca affrontare una lenta discesa nell'ossessione e nella paranoia più devastanti, alimentate da quel fatale ignoto ben immortalato ne "Il trionfo della morte", minaccioso e malaugurante quadro di Pieter Brugel inchiodato a una parete.
E' la gestione della tensione a lasciare soddisfatti, insieme alla caratterizzazione minimale ma notevolmente efficace dei personaggi, tra cui spicca il molto convincente Joel Edgerton. Ottimo il lavoro sulle scenografie con interni tetri in cui abbondano zone dove tutto può celarsi. Una rifugio minaccioso quanto quell'esterno coi suoi misteri nascosti nella fitta vegetazione, a cui nega la dimora nega il proprio ventre tramite una raggelante porta rossa.
Lo scontro tra vecchio e nuovo si concretizza in maniera lucida e matura: la determinazione accanita del padre scandita da imposizioni -tanto ferree quanto necessarie- stride con l'accoglienza più moderata del figlio, a creare una lettura sociale in cui l'impronta patriarcale è a dir poco evidente. Lo script mette in risalto pregi e difetti delle due opinioni senza parteggiare per nessuna di esse, almeno sino all'epilogo in cui a tener banco terrificanti sono ancora una volta le paure ancestrali, l'egoismo e l'incapacità di razionalizzare la più cupa disperazione.

VincVega  @  05/09/2017 15:01:36
   7 / 10
Idolatrato dalla critica oltreoceano, meno dal pubblico, che probabilmente si aspettava un horror dal significato più puro del termine, "It Comes At Night" è un survaival-dramma post-apocalittico a basso budget. Un buon film, che non annoia (a dispetto di molti commenti negativi da parte di spettatori d'oltreoceano), sfrutta si un tema già abusato, ma lo fa in maniera personale, grazie anche all'ottima regia di Trey Edward Shults. Ottime le interpretazioni, in primis il solito Joel Edgerton. "It Comes at Night" non piacerà a tutti, ma posso dire che personalmente sono stato attratto dalla tematica e dalla tensione che si respira per tutto il film. Finale forse non del tutto riuscito.

topsecret  @  05/09/2017 13:57:38
   6 / 10
Metto 6 perchè la storia non annoia ma le incredibili lacune nella sceneggiatura, soprattutto per quanto riguarda la parte finale, mi lasciano davvero perplesso.
Da aggiungere anche che IT COMES AT NIGHT non è un horror ma un dramma apocalittico con implicazioni psicologiche e umane, abbastanza ben interpretato e lineare nel suo insieme, finale a parte.
Ripeto, non ci si annoia ma i punti interrogativi rimangono.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

 NEW
#unfit - la psicologia di donald trumpabout endlessnessafter 2after midnight (2019)alessandra - un grande amore e niente piu'alpsantebellumbalto e togo - la leggendabombshell - la voce dello scandaloburraco fatalecambio tutto!charlie's angels (2019)cosa resta della rivoluzione
 NEW
cosa saràcreators: the pastcrescendo - #makemusicnotwarda 5 bloods - come fratellidivorzio a las vegaseasy living - la vita facileel practicanteemaendlessenola holmesfamosafellini degli spiritigenesis 2.0ghostbusters: legacygreenlandgreyhound: il nemico invisibileguida romantica a posti perdutihoneyland
 NEW
i predatoriil caso pantani - l'omicidio di un campioneil condominio inclinatoil giorno sbagliatoil meglio deve ancora venireil primo annoil principe dimenticatoil processo ai chicago 7il re di staten islandimprevisti digitalijack in the boxla piazza della mia citta' - bologna e lo stato socialela prima donnala ruota del khadi - l'ordito e la trama dell'indiala vacanza (2020)la vita straordinaria di david copperfieldlaccil'anno che verràlasciami andarele sorelle macalusolockdown all'italianal'uomo delfinomai per sempremaledetto modiglianimi chiamo francesco tottimiss marxmister linkmolecolemorbiusmurdershownel nome della terranomad: in cammino con bruce chatwinnon conosci papichanotturnoonward - oltre la magiaoutbackpadrenostro
 NEW
palazzo di giustizia
 NEW
palm springs - vivi come se non ci fosse un domanipaolo conte, via con meparadise - una nuova vitaparadise hillsproject powerqua la zampa 2 - un amico e' per semprequattro viterosa pietra stellaroubaix, una lucerun sweetheart runsemina il ventosola al mio matrimoniostar lightstay stillsul piu' bello
 HOT
tenetthe book of visionthe gentlementhe new mutantsthe old guardthe secret - le verita' nascostetrash - la leggenda della piramide magicatutto il mondo e' paleseun divano a tunisiun lungo viaggio nella notte
 NEW
una classe per i ribelliuna intima convinzioneuna notte al louvre: leonardo da vinciundine - un amore per semprevivariumvulnerabiliwaiting for the barbarianswaves
 NEW
we are the thousand - l'incredibile storia di rockin'1000

1009672 commenti su 44248 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net