il grande silenzio regia di Philip Gr÷ning Germania 2004
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

il grande silenzio (2004)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film IL GRANDE SILENZIO

Titolo Originale: DIE GRÍSSE STILLE

RegiaPhilip Gr÷ning

Interpreti: -

Durata: h 2.44
NazionalitàGermania 2004
Generedocumentario
Al cinema nel Marzo 2006

•  Altri film di Philip Gr÷ning

Trama del film Il grande silenzio

Tratto dall'esperienza-progetto del regista Philip Gr÷ning, che ha passato 6 mesi nel silenzio quasi fantastico, lontano dal mondo e dalla sua confusione, del chiostro della Grande Chartreuse, nelle Alpi francesi, per documentare la vita dei Monaci Certosini e la loro regola suprema, quella del distacco pi¨ assoluto dal mondo.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,38 / 10 (24 voti)7,38Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Il grande silenzio, 24 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Big-ilariona198  @  30/09/2017 21:25:41
   4 / 10
FIlm particolare sicuramente.. Più un documentario.
Io amo anche i film lenti. Adoro il cinema di ogni genere e tempo ( sopratutto degli anni 60 e 70 ).
Non sono certo uno che guarda sempre, o solo, commercialate d' intrattenimento.

Però . . . questo film è una cosa insopportabile.
Lo vidi al cinema , solo per accompagnare un amico filosofo..
Due palle assurde..
Film soporifero..
Volevo tagliarmi le vene !!!

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  26/01/2013 15:40:26
   6½ / 10
Suggestivo. Ma non è un film e non è neppure un documentario: è un documento. Come documento merita 10.

Samy31  @  23/03/2011 00:41:41
   8½ / 10
E' un capolavoro. Ma per vederlo bisogna essere preparati a ritmi da meditazione, non da action movie! Fotografia unica. Da non perdere.

Invia una mail all'autore del commento Totius  @  04/02/2011 00:41:59
   5 / 10
Decisamente pesante. Troppo lungo. Ostinatamente troppo lungo. Estenuante. Scene interminabili e addiritura ripetute. Non parliamo delle liturgie cantate all'infinito... L'intento è buono ma non mi ha comunicato assolutamente nulla. Non perchè non sono credente, ma solo perchè il documentario mi sembra fine a se stesso. La meditazione la trovo altrove. Nei film nippocoreani ad esempio. Consiglio Primavera, estate,ecc... di Kim ki Duk.

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  09/09/2009 20:21:27
   6½ / 10
Splendido ritratto della vita dei monaci nel monastero in cui il regista è stato per lungo tempo a contatto con loro.
Il problema è che il film è assolutamente faticoso da guardare, ritmi lentissimi, praticamente muto e con numerose sequenze lunghissime. Purtroppo tutto questo rende il film quasi inguardabile, la pazienza dello spettatore è messa a dura prova.
Scommessa cinematografica comunque vinta.
Più che a ferventi credenti, lo consiglio a inguaribili insonni.

Rullio  @  10/11/2007 13:12:59
   6 / 10
Si tratta di un film particolare che richiede un pubblico altrettanto particlare. A mio avviso, la lunga durata, che può irritare in un simile documentario, ha lo scopo di far calare meglio lo spettatore in un mondo perennemente silenzioso e di ricreare quella prolungata stasi contemplativa vissuta dai monaci. Il cinema in questo caso diventa profonda visione e riflessione..dunque da evitare se si cerca altro in un film.

lucadf  @  15/02/2007 14:35:26
   8 / 10
Da affrontare preparati in quanto i ritmi lenti e la struttura a documentario potrebbero far addormentare lo spettatore che affronta questo film per la prima volta.
A parte questo, un film da vedere poichè vero, che porta a riflessione interiore. Magnifico.

markmattew  @  03/05/2006 17:06:29
   5 / 10
Sicuramente una pellicola molto "particolare", ti lascia riflettere....MOLTO, e questo è l'unico grosso difetto, quasi 3 ore di silenzio assoluto mi sembrano troppe per descrivere comunque qualcosa di indescrivibile e a tratti inspiegabile....mi chiedo quale sia "l'utilità" di questo silenzio per i monaci e quale sia il messaggio che dovremmo recepire da tutto questo.....non penso che "vivere" fuori dal mondo aiuti ad accrescere la fede.

4 risposte al commento
Ultima risposta 07/05/2006 13.59.00
Visualizza / Rispondi al commento
Full Nelson  @  02/05/2006 16:20:21
   7 / 10
Particolare, un pò documentario, assai meditativo, interessante anche nelle scene girate penso con una digitale, ma a mio avviso eccessivamente lungo (non si capisce poi il perchè il secondo tempo duri quasi il doppio del primo) e su alcuni temi ripetitivo, anche se in fondo è una boccata di ossigeno per originalità, su un panorama cinematografico che è sempre più arido di idee. Infine un pò scollegato nella vita dei certosini ordinata per le sole stagioni dell'anno, personalmente lo avrei prefito strutturato con un filo logico più marcato della vita monacale di costoro, invece mi sembra il tutto collocato nella maniera più casuale, senza un filo logico conduttore delle loro abitudini giornaliere. Da vedere, ma attenzione il colpo di sonno sarà in agguato...

nives_b  @  01/05/2006 22:53:28
   10 / 10
Anche se lunghissimo, e praticamente muto, mi ha commosso. Splendido.

suzuki71  @  01/05/2006 00:32:06
   4½ / 10
Questo film-documentario cerca di trasmettere la vita di coloro che abbracciono una delle clausure più austere del pianeta, dimentichi del mondo, per abbracciare una fede iper-contemplativa. Passato quasi inosservato all'ultimo Venezia, con un spaiente battage mediatico-pubblicitario è riuscito nell'insperata impresa di attrarre molte più persone di quanto si potesse onestamente pensare a vedere tre ore di sequenze senza dialoghi, senza musiche, senza storia. Aggiungo, senza poesia.
Una frase molto bella del film è: "Il silenzio è svuotarsiu di sè per permettere a Dio di far affiorire la sua parola". Eppure, le vite di questi frati sono rese in modo molto crudo, senza attrattiva, i frati stessi per niente serafici o trasfigurati come si potrebbe (far) pensare.... giovani che pregano duro e se ne vede la fatica e lo smarrimento, frati che nutrono gatti in una scena lunghissima di dieci minuti, frati anziani barbieri sui quali risulta molto arduo decifrare una presenza divina... Scene eccessivamente lunghe e troppo spesso superfluoe a inquadrare oggetti che non trasmettono emozioni, soprattutto se la telecamera resta fissa trenta secondi. Molto spesso accostamenti banali (i fiori sbocciati allo sciogliersi della neve) o iper-sfrutatti (molto bella l'immagine della pioggia che cade, ma se dura due minuti allora diventa noiosa e banale). L'uomo appare svuotato, ma non traspira per nulla il senso del sacro, che diventa soltanto rito e obbedienza (campane, incensi, lavoro). Infine:messaggio opinabile ("se l'uomo perde il senso del sacro allora come può continuare a vivere?", beh, che dire, viva la teocrazia.. di questi tempi può risultare un messaggio pericoloso...)
In definitiva: ritengo molto facile entusiasmarsi, perchè di fatto è un film troppo diverso dagli altri. Ma come non vederne i numerosi limiti?
Molto lungo. Scene lunghe che diventano banali. Regia mediocre. Quotidianità banalmente resa. Poteva essere fatto molto molto meglio. Se non altro per come è stato pubblicizzato.

2 risposte al commento
Ultima risposta 23/05/2006 18.00.56
Visualizza / Rispondi al commento
valeria.gio  @  25/04/2006 20:51:02
   9 / 10
Sono d'accordo con chi ha scritto in una recensione che non si tratta di un film, ma di un'esperienza. In effetti è una bellissima esperienza, da affrontare non pensando di andare a vedere un film, ma lasciandosi trasportare dalle immagini, dai suoni e dal grande protagonista, il silenzio. Se lo vivi così ti senti proiettato fuori dal tempo, dal mondo e quando esci dal cinema hai un senso di pace infinita. Grandissima figura quella del cieco, dice delle cose meravigliose e commoventi, pur così semplici. Inoltre mi è piaciuta molto la circolarità del tutto. Non poteva che essere "circolare".

SIMMONS24  @  22/04/2006 09:16:43
   8 / 10
Bello, anche se le immagini sono a volte un pò buie (ottimo invece il montaggio). Mettete comunque in preventivo un abbiocco verso metà film :-)

Supergiaf  @  17/04/2006 21:33:27
   8 / 10
Un film che senza dialoghi, senza sceneggiatura, senza voci fuori campo parla dell'uomo piu' di tanti film "impegnati"

bea80  @  17/04/2006 14:56:20
   9 / 10
Per me, ebrea, questo film, visto ieri sera (con Paul) è stato davvero una grande esperienza. Fotografia e montaggio da certosini. :-))

5 risposte al commento
Ultima risposta 21/04/2006 23.52.43
Visualizza / Rispondi al commento
ninio-ciaparal  @  17/04/2006 14:41:07
   10 / 10
Un capolavoro, il miglior film di quest'anno. Tre ore di assoluto silenzio per capire il mistero della Grande Chartreuse.

Gruppo COLLABORATORI paul  @  16/04/2006 22:09:00
   10 / 10
Stupendo, ha ragione Fra Alessio :-) Scherzi a parte, un film grandissimo che dura più di tre ore, ma nel cui silenzio e nelle poche parole dei Certosini trova il vero significato dell'esistenza, per chi crede e chi non. Montaggio fantastico.

17 risposte al commento
Ultima risposta 15/01/2007 02.13.17
Visualizza / Rispondi al commento
alessioscoop  @  16/04/2006 14:38:49
   10 / 10
un capolavoro, uno di più bei film degli ultimi anni. io sto diventando frate, sono stato in un convento simile , solo il silenzio porta all'incontro con dio. voi non siete mai in silenzio, non sapete ascoltare voi stessi.parlate tra di voi ma non vi capite ne vi conoscete. questo film va visto in solitudine, meglio in montagna. io l'ho visto nel monastero dove vivo ormai da tempo.

2 risposte al commento
Ultima risposta 08/09/2007 14.34.53
Visualizza / Rispondi al commento
freeshen  @  16/04/2006 11:37:52
   9 / 10
e' la 1° volta in vita mia che sto in silenzio x 3 ore ! dedicato a chi ha fretta...... di vivere.ottima la fotografia

cricco  @  11/04/2006 12:57:52
   8 / 10
Il film non è un documentario. Le prime immagini sono decisive per entrare nella logica del film. Se non piacciono non rimane che andarsene come hanno fatto in molti dopo un'ora e più. Il sonoro è ridotto al minimo a tal punto che si riusciva a sentire il traffico all'esterno della sala. In tre ore di proiezione sono tante le immagini che colpiscono: la neve che cade, la preghiera solitaria, la preghiera comunitaria, il lavoro manuale, il passare delle stagioni, il cielo stellato, il passare di un aereo, i turisti fuori dal monastero, il monaco che gioca con i gatti, la singola candela rimasta accesa, la goccia che cade, lo sguardo dei monaci, ecc. Per il sottoscritto, i momenti più belli sono stati il canto notturno del "benedicte", la processione all'interno del monastero, la passeggiata invernale dei monaci e le riflessioni del monaco cieco. Silenzio. "Tu mi hai sedotto Signore e io mi sono lasciato sedurre".

ronnie77  @  10/04/2006 10:54:05
   7½ / 10
3 ore di totale immersione nella via monastica certosina.Fatto molto bene.

Michelangelo  @  06/04/2006 18:15:07
   8 / 10
L'mmagine filmica allo stato puro perchè fatta esclusivamente di inquadrature, senza commento, senza dialogo, senza colonna sonora. Eppure così emozionante perchè ci immerge in un' atmosfera mistica irripetibile fatta di suono liturgico, di rito sublime, di tempo dilatato e di odore di Dio.

3 risposte al commento
Ultima risposta 15/05/2006 16.32.57
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento logical  @  04/04/2006 02:11:55
   5 / 10
Il film, inconsapevolmente, ha qualcosa di buono: fa pensare, per la prima volta nel mio caso, che chi guarda è in silenzio. Le sue tre ore di ostinato, liturgico, semantico, ortodosso silenzio sono anche le mie; la loro vita nell'ombra e accasciata nella tenebra è anche la mia, mentre li guardo; il loro stato di deprivazeione sensoriale, una vaga e voluta occlusione mentale è anche la mia, e non solo mentre li guardo, purtroppo.
Il film è ostinato e orgogliso del suo 'risultato' , ma io ho sperato che dal particolare all'universale si passase non attraverso i Benedicte Dominus o gli esercizi di tonsura elettrica ma con qualcosa di più elettrizzante dell'estetica delle Edizioni Paoline. La natura immobile e gioconda, fatta di pietre, boschi e animali giulivi è il contorno dell'isolato e spartano recesso dove i Nostri si consumano in silenzio rileggendo ad libitum le Scritture. Poteva essere meglio quest'occasione unica che, come dice il regista, gli è stata data sedici (16) anni dopo la sua richiesta. "Questo è il silenzio: lasciare che il Signore pronunci dentro di noi una parola uguale a lui". Dio, stasera, con me non ha parlato.

3 risposte al commento
Ultima risposta 15/01/2007 02.15.46
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo REDAZIONE Invia una mail all'autore del commento maremare  @  02/04/2006 13:05:43
   4½ / 10
Un docu-film intravisto con l'amico kow a venezia.. che dire non abbiamo retto e dopo un ora siamo usciti.
Riprese e intenti comunicativi amatoriali.
Se ci fosse il n.c. è il non voto che gli darei, nè posso affermare che lo dovrei rivedere per giudicarlo meglio..
Magari costretto per qualche motivo economico o masochistico, potrei rivedere il voto e il giudizio, al momento non posso che riferirmi ai parametri di giudizio del sito.
Se volete provarci un consiglio: caffè doppio ed evitate le prime ore del pomeriggio o l'ultimo spettacolo.

2 risposte al commento
Ultima risposta 15/01/2007 08.49.41
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place iia riveder le stelleafter midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandalobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecercando valentina - il mondo di guido crepaxcharlie's angels (2019)criminali come noida 5 bloods - come fratellidoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofamosafantasy islandgamberetti per tuttighostbusters: legacygli anni piu' belligretel e hanselgreyhound: il nemico invisibileil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil principe dimenticatoil re di staten islandil richiamo della foresta (2020)impressionisti segretiin the trap - nella trappolala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la sfida delle moglila vita nascosta - hidden lifel'agnellol'anno che verrÓl'apprendistatol'hotel degli amori smarritilontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marianne e leonard. parole d'amoremarie curie
 HOT R
memorie di un assassinomorbiusnel nome della terranon si scherza col fuocoonward - oltre la magiaoutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiaqua la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrun sweetheart runsaint maudshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspiral - l'eredita' di sawstar lightstay stillthe boy - la maledizione di brahmsthe gentlementhe grudge (2020)the new mutantsthe old guardthe other lambthey shall not grow oldun figlio di nome erasmusun lungo viaggio nella notteuna intima convinzionevivariumvolevo nascondermivulnerabiliwaves

1007247 commenti su 43880 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net