il flauto magico regia di Kenneth Branagh Gran Bretagna 2006
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

il flauto magico (2006)

 Trailer Trailer IL FLAUTO MAGICO

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film IL FLAUTO MAGICO

Titolo Originale: THE MAGIC FLUTE

RegiaKenneth Branagh

InterpretiJoseph Kaiser, Amy Carson, Benjamin Jay Davis, Silvia Moi, RenÚ Pape, Lyubov Petrova, Tom Randle, Liz Smith

Durata: h 2.15
NazionalitàGran Bretagna 2006
Generemusical
Al cinema nel Giugno 2007

•  Altri film di Kenneth Branagh

Trama del film Il flauto magico

Rilettura di Kenneth Branagh del capolavoro mozartiano.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,75 / 10 (2 voti)5,75Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Il flauto magico, 2 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

romrom  @  26/12/2010 16:50:06
   7½ / 10
Troppo basso l'unico voto., a me è piaciuto...un pelo troppo lungo ma piacevole.

Rudy_Gonzo  @  03/07/2007 13:09:21
   4 / 10
Penso di far parte di quella fetta di pubblico che un'operazione del genere possa scontentare nel peggior modo: un cinefilo melomane! Una creatura emersa dai peggiori incubi di chi pianifichi di portare al cinema un'opera lirica, e che farebbe meglio - la creatura - a restarsene a casa. Come in questo caso.
Sento Branagh dire che vuole dare un messaggio di pace e di fratellanza attraverso il Flauto Magico, messaggi che in parte sono contenuti nell'opera, ma che attraverso la sua rilettura si configurano come uno stravolgimento e banalizzazione tale da far pensare che il nostro non abbia capito il lavoro di Mozart in primis e che abbia, in ultimo, la profondità poetica di una canzonetta estiva...
Perchè prendere un lavoro finito, compiuto e consolidato, di un grande artista e piegarlo al proprio intento per cercare di fargli dire qualcosa di molto più ovvio di quanto esso contenga in origine? Chiaro: per farsi belli col lavoro altrui... E per un regista che pensa di essere un autore avendo fatto propria l'idea, vecchia come il '900, di trasporre Shakespeare ovunque tranne che dove detto dal medesimo William, è una cosa che va da sè.
Il Flauto magico (quello di Mozart) gode di una fama certo meritata, ma altrettanto certo filtrata e stravolta dalla popolarità di alcuni suoi passaggi (tra tutte la seconda aria della Regina della Notte), che hanno teso a farlo credere quello che non è: una fiaba accompagnata da molta bella musica. Mentre invece è un racconto fantastico, infarcito di simboli, richiami esoterici, mistica massonica e idealismo illuminista, il tutto attraverso la forma del teatro popolare della Vienna del 1791, che voleva le opere come alternanza di teatro recitato e cantato.
Allora: perchè ambientare in un'epoca storica precisa un racconto fantastico senza inventare una giustificazione plausibile per adattare l'elemento irreale e magico a questa visione? Semplice, basta non avere idee, o meglio, basta essere convinti che la trasposizione sia la risposta a qualsiasi domanda, senza capire che, al contrario, è l'origine di altre mille domande, sulle quali, ovvio, si glissa.
E veniamo alla regia vera e propria, altro tasto dolente, coacervo di banalità e déjà vu, che prova a cercare una chiave visionaria finendo nel pasticcio senza meta, fatto salvo il virtuosismo del piano sequenza iniziale. E che invece di far tesoro della messa in scena in studio, dichiarandone l'espressiva falsità (ricordate la bellezza del Barone di Munchausen di Gilliam?), aggiungendo quindi un piano di lettura all'operazione, ne ignora i limiti cercando la realtà con una fotografia e una luce inadeguati, tra le più brutte viste ultimamente.
Se a spingere un artista sono la vanità e il talento, quando quest'ultimo resta a casa...
Se l'operazione deve essere, poi, quella di avvicinare all'opera il pubblico cinematografico, niente di più sbagliato: quello che si può ottenere è di portare al cinema qualche (normalmente esigentissimo) appassionato d'opera, e farlo tornare a casa con l'amaro in bocca.
Insomma: chi già conosce il Flauto Magico si trova di fronte a qualcos'altro, chi non lo conosce, se ne farà un'idea sbagliata.
Bella e degna di ben altro supporto visivo, la parte musicale (parlo dell'interpretazione, ovviamente), con cantanti-attori bravi e in parte e un'ottima direzione.

2 risposte al commento
Ultima risposta 20/07/2007 11.22.15
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

abigail (2024)accattaromaancora un'estateanother endanselmarcadianaugure - ritorno alle originiautobiography - il ragazzo e il generaleback to blackbrigitte bardot forevercattiverie a domicilioc'era una volta in bhutanchallengerscivil warcoincidenze d'amorecome fratelli - abang e adikconfidenzadamseldicono di tedrive-away dollsdune - parte duee la festa continua!eileenennio doris - c'e' anche domanieravamo bambinifantastic machinefino alla fine della musicaflaminiaforce of nature - oltre l'ingannofuriosa: a mad max sagagarfield - una missione gustosaghostbusters - minaccia glacialegirasoligli agnelli possono pascolare in pacegodzilla e kong - il nuovo imperoi dannatii delinquentii misteri del bar etoileif - gli amici immaginariil caso goldmanil caso josetteil cassetto segretoil coraggio di blancheil diavolo e' dragan cyganil gusto delle coseil mio amico robotil mio posto e' quiil posto (2024)il regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoil teorema di margheritaimaginaryinshallah a boyio e il seccokina e yuk alla scoperta del mondokung fu panda 4la moglie del presidentela profezia del malela seconda vitala terra promessala zona d'interessel'esorcismo - ultimo attol'estate di cleolos colonosmarcello miomay decemberme contro te: il film - operazione spiememory (2023)metamorphosis (2024)monkey manmothers' instinctneve (2024)niente da perdere (2024)non volere volareomen - l'origine del presagio
 HOT R
povere creature!priscillaquell'estate con irenerace for glory - audi vs lanciarebel moon - parte 2: la sfregiatricered (2022)ricky stanicky - l'amico immaginarioritratto di un amoreroad house (2024)samadsaro' con tese solo fossi un orsosei fratellishirley: in corsa per la casa biancasolo per mesopravvissuti (2022)spy x family code: whitesull'adamant - dove l'impossibile diventa possibilesuperlunatatami - una donna in lotta per la liberta'the animal kingdomthe fall guythe penitent - a rational manthe rapture - le ravissementthe watchers - loro ti guardanoti mangio il cuoretito e vinni - a tutto ritmototem - il mio soletroppo azzurroun altro ferragostoun mondo a parte (2024)una spiegazione per tuttouna storia neraunder parisvangelo secondo mariavincent deve morirevita da gattovite vendute (2024)zafira, l'ultima reginazamora

1051300 commenti su 50769 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

BLACKOUT (2023)BURNING DAYSCABRINICURSE OF HUMPTY DUMPTY 3GORATHHUMANEIL CLAN DEL QUARTIERE LATINOIL MOSTRUOSO DOTTOR CRIMENIL PRINCIPE DEL MIO CUOREIL SENSO DELLA VERTIGINELA NOTTE DEGLI AMANTILEDALISA FRANKENSTEINMAGGIE MOORE(S) - UN OMICIDIO DI TROPPOMORBOSITA'ONCE WITHIN A TIMEPENSIVEQUESTA VOLTA PARLIAMO DI UOMINISONG OF THE FLYTERRORE SULL'ISOLA DELL'AMORETHE AFTERTHE CURSE OF THE CLOWN MOTELTHE DEEP DARKTHE JACK IN THE BOX RISESTHE PHANTOM FROM 10.000 LEAGUES

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net