gufo grigio regia di Richard Attenborough USA 1999
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

gufo grigio (1999)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film GUFO GRIGIO

Titolo Originale: GREY OWL

RegiaRichard Attenborough

InterpretiPierce Brosnan, Annie Galipeau, Graham Greene, Nathaniel Arcand

Durata: h 1.47
NazionalitàUSA 1999
Genereavventura
Al cinema nel Novembre 1999

•  Altri film di Richard Attenborough

Trama del film Gufo grigio

Archie, trapper inglese nato ad Hastings e trapiantato in Canada, è un uomo dei boschi che vive cacciando animali da pelliccia e smerciando pelli di castoro. Un giorno ha una folgorazione: gli animali sono figli di Manitù, perché ucciderli? L'uomo si converte alla causa ambientalista, viene confuso per un indiano, visto che si fa chiamare Grey Owl, e si mette a predicare il rispetto per la natura di fronte ai turisti occidentali.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,00 / 10 (3 voti)7,00Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Gufo grigio, 3 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Crystal_89  @  24/07/2014 18:20:53
   8 / 10
Un film molto particolare, cui è difficile dare un voto senza tenere conto della magnifica storia (vera: cercate su wikipedia). Per me è ancora più difficile non eccedere perché adoro la natura, gli animali, il Canada, i pellerossa e Pierce Brosnan.
Il film è composto di 2 parti, di 1 ora circa ciascuna, molto diverse fra loro. La 1° è una classica storia di amore in un paesaggio da sogno, ma sviluppata in modo troppo semplice (si baciano già dopo il primo giro in canoa!) e prevedibile (il duro e la sognatrice). La 2° parte è invece pubblica, e riguarda l'ascesa di Grey owl come scrittore e come oratore. E' quì che viene fuori la vera storia, in modo graduale e drammatico.
1) TRAMA ben bilanciata in 2 "tempi" molto diversi. La varietà ci soccorre quando ormai siamo certi di vedere un film romantico da "due cuori e una capanna".
2) LOCATION da sogno: sono stati scelti tipici paesaggi Canadesi, tanto grandiosi quanto ostili.
3) SCENEGGIATURA ottima, curata da un professore canadese di origine pellerossa.
4) CAST buono in generale, ma non eccezionale. Eccezionale è Pierce Brosnan: forse la sua migliore interpretazione di sempre. Nella 1° parte si adatta ad un ruolo non suo, quello del rude cacciatore. Già quì, tuttavia, si risolleva nei momenti romantici (con l'indiana), dolci (con i castorini) e "culturali" (la stesura del libro e i contatti con l'editore). Ma è nella 2° parte che emerge la sua bravura: sia sul palco che a tavolino con le vecchie zie, sembra di vederlo fremere come pochi attori sanno fare. Il momento che più mi ha toccato è stato il ritorno nella cameretta. Molti attori hanno vinto premi internazionali con performances ben peggiori ma, si sa, la notorietà e la ricchezza dei produttori conta più della qualità.

Fortune  @  09/08/2013 17:31:20
   8 / 10
Grey Owl (Colui che vola di notte; 19 settembre 1888 – 1938) è stato uno scrittore nativo americano della famiglia Ojibway, molto conosciuto come guida nelle foreste del Canada settentrionale nei primi decenni del Novecento.



E' la celebrazione di un uomo che ha precorso il suo tempo e seguendo le orme dei suoi sogni più recondidi, matura una esperienza di vita talmente profonda capace di incarnarlo in un personaggio divenuto profeta e messaggero di valori profondi e attuali. E' manifesta e condivisa la sua completa metamorfosi che ci fa comprendere come l'amore per la Madre Terra non è una antitesi culturale o di razza, bensì un principio da condividere per il benessere di ogni uomo. Non servono effetti speciali nè crude scenografie per far comprendere allo spettatore la spregiudicatezza sistematica con la quale si finisce per sterminare una specie per il mero profitto o un presunto benessere. Ogni azione, ogni scena hanno il loro giusto peso emotivo evitando di cadere nella retorica, come è facile prevedere trattando queste tematiche. Concludendo, mi chiedo come mai una pellicola, con contenuti ed esiti profondi, sia stata così poco diffusa e pubblicizzata finendo per essere anche poco conosciuta?
Sottovalutato.



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 09/08/2013 23.00.36
Visualizza / Rispondi al commento
topsecret  @  10/07/2010 06:05:03
   5 / 10
Omaggio ecologista di Attenborough, interpretato da un Pierce "balla coi castori" Brosnan abbastanza statico e poco convincente nei panni di Archie Gufo Grigio, ex cacciatore poi redento e passato dalla parte della natura.
Le ambientazioni sono meravigliose, la storia e gli interpreti invece risultano troppo poco effervescenti e stentano a coinvolgere pienamente.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1008641 commenti su 44050 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net