dark waters regia di Mariano Baino Russia, Italia, Gran Bretagna 1993
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

dark waters (1993)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film DARK WATERS

Titolo Originale: DARK WATERS

RegiaMariano Baino

InterpretiLouise Salter, Venera Simmons, Mariya Kapnist

Durata: h 1.34
NazionalitàRussia, Italia, Gran Bretagna 1993
Generehorror
Al cinema nell'Aprile 1993

•  Altri film di Mariano Baino

Trama del film Dark waters

Un convento, situato su di un'isola a largo del Mar Nero, è teatro d'una tragica vicenda di morte a cui è legata una suora che viene assalita da un'entità mostruosa in una notte di tregenda. Poco tempo dopo, la figlia della donna uccisa si reca li' per scoprire cosa è accaduto e soprattutto cosa legava cosi' la sua famiglia a quel posto. Nel convento la giovane troverà un'atmosfera permeata da mistero e sinistri avvenimenti. Dopo aver trovato un misterioso medaglione, raffigurante una sindone bestiale e dopo aver assistito , in preda ad una visione ,ad un sacrificio umano, la ragazza incomincerà a temere per la propria vita. Difatti le suore che vivono nel convento adorano un qualcosa di antico ed orrido…un qualcosa che esige carne per nutrirsi.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,67 / 10 (6 voti)6,67Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Dark waters, 6 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  28/05/2015 22:11:51
   7½ / 10
Dark Waters è uno degli ultimi prodotti di genere facente parte di un periodo che era giunto alla sua conclusione. Argento, nelle vesti soprattutto di produttore, cerco di fare qualcosa specie con Lamberto Bava e con Michele Soavi. Baino non faceva parte di questa cerchia, anche se sono presenti le suggestioni argentiane di Suspiria e in parte quelle di Soavi della Chiesa, ma opta per una matrice piuttosto lovecraftiana, tentativo coraggioso considerando che non è facile trasporre su grande schermo le atmosfere dello scrittore di Providence. La storia è scarna ed essenziale e rispetta i codici del genere gotico. L'elemento positivo è la messa in scena, molto accurata e suggestiva, visivamente molto ricca e carica di mistero. La sceneggiatura non è proprio ineccepibile dal punto di vista narrativo, perchè gioca molto sul lato visivo e gioca bene le sue carte perchè riescea trovare un buon equilibrio tra suspence, inquietudine e momenti più squisitamente gore anche se non a livelli eccessivi. Malgrado il buon livello di regia, Dark waters rimane l'unico lungometraggio di Baino. Ed è un peccato perchè non era certo uno sprovveduto che forse ha pagato dazio a livello distributivo. Merita un recupero.

ferzbox  @  10/05/2014 16:38:43
   6½ / 10
Me lo sono proprio voluto vedere questo filmetto.
Ringrazio BlueBlaster per avermelo reso reperibile.
Ora però non so proprio come parlarne di questo "Dark waters"; sto scrivendo il commento e ancora ho le idee un pò confuse...questa pellicola ha un'identità in bilico tra il vecchio e il nuovo.
Diciamo inanzitutto che sono molto contento che il regista sia un'italiano; fa sempre piacere notare che,anche se raramente,qualche nostro compaesano riesca ad uscire dalla regnatela patetica rappresentata dall'attuale nostro cinema(anche se qui non toccavamo ancora il nuovo millennio....il peggio sarebbe arrivato da quel momento).
Mariano Baino ha avuto la possibilità di esprimersi.
Questo è già un grosso punto a favore di questa pellicola secondo me.
In secondo luogo ho notato un tentativo volenteroso nel richiamare il vecchio horror italiano anni 70.
"Dark Waters" ha un'impronta abbastanza moderna(anni 90),si nota da diverse caratteristiche come la regia e la fotografia,ma le location,le musiche,la sceneggiatura ed alcune inquadrature,richiamano i vecchi film di Dario Argento o Mario Bava.
Il film non possiede un gran ritmo in realtà,ha un'introduzione troppo lenta e macchinosa(a tratti non sembra nemmeno di vedere un horror),però si rimane attratti da quelle atmosfere poco patinate e più realistiche.
Chi ha vissuto o predilige il cinema orrorifico di 30/40 anni fa non può non farci caso.
Qui c'è una passione vera del regista,si vede....e mi ha fatto piacere; la sua passione è stato un motivo in più a catturare il mio interesse.
La storia non ha grossi espluà violenti o crudi,in un certo qual modo appare abbastanza leggera,ma si tratta semplicemente di un'espediente per direzionare l'attenzione dello spettatore verso i dialoghi e le immagini.
La narrazione è tranquilla,non porta a fare grossi balzi dalla sedia,ma c'è qualcosa che inquieta nell'aria...l'atmosfera ci sta.
Ci sono momenti che quasi pensavo di star vedendo una boiata,ma non ne ero mai sicuro; c'era quel fascino dei vecchi film che mi attirava.....
Poi un premio arriva,almeno secondo il mio giudizio.
Mentre il film va avanti,quella sensazione di inquietudine si trasformava in qualcosa di sempre più concreto,piano piano il film ti spiegava per quale motivo fosse un horror.
Il finale poi è una chicchetta molto carina; niente di trascendentale,ma molto in sintonia con le storie del terrore vecchio stampo.
Mi sento di consigliarlo a chi ama seguire l'horror a 360 gradi o a chi ama il cinema orrorifico più suggestivo e meno visivo.
Alla larga gli amanti dello splatter e del sangue....qui non ce n'è traccia; si gioca su tutt'altri fattori.
Personalmente non lo considero un brutto film,ma a volte si ferma troppo in dettagli superflui,perdendo mordente(non è semplice rendere e replicare un tipo di cinema ormai abbandonato dai più).
Diciamo che mi è saputo un simpatico omaggio a registi come Fulci e compagnia bella....

2 risposte al commento
Ultima risposta 14/05/2014 12.52.20
Visualizza / Rispondi al commento
BlueBlaster  @  05/05/2014 17:50:47
   7 / 10
Dieci anni prima del, quasi omonimo, j-horror "Dark Water" per il mondo (ma non in Italia) girava questo mistery-horror di nicchia diretto dall'italiano Mariano Baino.
Questa opera è di difficile reperibilità (ho impiegato mesi a procurarmelo e si trova solo con i sottotitoli) ma ora lo sto condividendo.
A differenza di tanti altri colleghi nostrani che annaspavano nel mare del trash e delle produzioni televisive di un Cinema dell'orrore italico moribondo questo regista (di cui "Dark Waters" è l'unico film oltre a qualche cortometraggio) scelse di produrre e girare all'estero questa pellicola...precisamente si avvale di una troupe ed un cast inglesi mentre il film è girato sul Mar Nero e queste scelte danno sicuramente i loro frutti specie per le location davvero crepuscolari.

Le atmosfere medievali che si respirano all'interno del convento e delle annesse cripte ricordano molto il climax lugubre e tenebroso messo in scena ne "Il nome della rosa"...lo stile narrativo e registico invece si rifà al migliore Argento ossia quello di "Suspiria", anche molte dinamiche che riguardano l'austerità di queste monache di clausura riportano alla mente l'interno della scuola di danza di Friburgo.
Tecnicamente è un film ottimo, la fotografia dark e totalmente priva di illuminazioni artificiali fa si che l'atmosfera sia sempre opprimente e conferisce quel tocco di mistero necessario ai fini della storia.
Storia che tra l'altro è colma anche allo spirito lovercraftiano, specie nel finale in pieno stile Carpenter (con trucco ed effetti speciali molto simili al successivo "Il seme della follia").

Come dicevo la regia è molto buona, statica e minimale come riprese ma colma di flashback e visioni oniriche...il sonoro è avvolgente e d'impatto, la colonna sonora anch'essa minimale e inquietante, montaggio professionale e recitazione più che degna!
Insomma se dovessi esprimermi solo guardando la qualità visiva della pellicola questo sarebbe una chicca degna di entrare negli annali del Cinema di genere...per questo sono sorpreso che Baino non abbia avuto l'aspirazione e l'occasione di riprovare a fare horror.
Il problema di questo film sta in una sceneggiatura poco originale e accattivante...una narrazione molto lenta e con pochi dialoghi (ma questo aumenta la credibilità di queste location e comunità austere) che via via diventa invece confusionaria, con tanti flashback ed una storia che non riesce proprio a far breccia nello spettatore.
Comunque questa eccellente messa in scena colma le mancanze di sceneggiatura rendendo il film comunque interessante, mai noioso e meritevole di una visione.
Non mancano alcune sequenze stranianti ed anche alcune davvero inquietanti e ben realizzate (il volto della suora crocefissa che urla) ed un paio di saltelli dalla poltrona, ma tutto molto ordinario da questo punto di vista...insomma la pellicola non riesce a spaventare ma è affascinante a suo modo e lascia una sensazione d'angoscia.
Diciamo che non sarebbe effettivamente da 7 ma premio anche lo stile diverso e certe scelte anti-commerciali.

3 risposte al commento
Ultima risposta 05/05/2014 18.17.55
Visualizza / Rispondi al commento
sweetyy  @  17/04/2011 05:15:24
   5½ / 10
Molto angosciante l'atmosfera del convento.. in certe scene la regia era simile a quella di Dario Argento ...purtroppo però i film con creature mostruose e roba del genere non mi attirano molto.

2 risposte al commento
Ultima risposta 19/04/2011 03.34.10
Visualizza / Rispondi al commento
gianfry  @  01/04/2011 11:24:22
   7 / 10
Raro esempio di horror anni '90 che si rifà ai clickè e allo stile dei film di genere europei anni '70. L'atmosfera rende, ci sono molti riferimenti alle opere di H.P. Lovecraft ed a Suspiria di Dario Argento. Un horror puro, forse in certi momenti il regista poteva osare un pò di più, soprattutto nel finale, ma nel complesso il risultato è più che buono. Mariano Baino è italiano ma vive in Inghilterra e il film è stato girato in Russia sul Mar Nero.

bulldog  @  20/07/2009 16:15:08
   6½ / 10
Buon Horror italiano,nulla di ecclatante,una visione la merita.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

20.000 specie di api50 km all'oraa dire il veroadagioall soulsamerican fictionappuntamento a land’s endaquaman e il regno perdutoarfargylle - la super spiabang bank
 NEW
bob marley: one lovebuon natale da candy cane lanechi ha rapito jerry cala’?chi segna vince
 NEW
city hunter: the movie - angel dustcolpo di fortunacome puo' uno scogliocover story - vent'anni di vanity fairdeserto particulardieci minutidivinitydobbiamo stare vicinielf me
 NEW
emma e il giaguaro neroeneaferrarifinalmente l'albafinestkindfoglie al ventogenoa. comunque e ovunquegiorni felicigodzilla minus onehazbin hotel - stagione 1how to have sexi soliti idioti 3 - il ritornoi tre moschettieri - miladyil colore viola (2023)il confine verdeil fantasma di canterville (2024)il faraone, il selvaggio e la principessail maestro giardiniereil male non esiste (2023)il migliore dei mondiil mondo dietro di teil punto di rugiadail ragazzo e l’aironeimprovvisamente a natale mi sposo
 NEW
in the land of saints and sinnerskriptonla chiocciolala natura dell'amorela petitela quercia e i suoi abitanti
 NEW
la zona d'interessel'anima in pacele avventure del piccolo nicolas
 NEW
le seduzionimadame web
 NEW
martedi' e venerdi'maschile pluralemay decembermean girls (2024)mr. & mrs. smith - stagione 1napoleon (2023)
 NEW
night swimno activity - niente da segnalareno way up (2024)one lifepare parecchio parigipast livesperfect daysperipheric lovepigiama party! carolina e nunù alla grande festa dello zecchino d'oro
 R
povere creature!prendi il voloprima danza, poi pensa - alla ricerca di beckettpuffin rock - il filmrebel moon - parte 1: figlia del fuocored roomsrenaissance: a film by beyoncericomincio da me (2023)robot dreamsromeo e' giulietta (2024)runnersansone e margot - due cuccioli all'operasantocielosilver e il libro dei sognisound of freedom - il canto della liberta'succede anche nelle migliori famigliesuncoastte l'avevo dettothe beekeeper
 NEW
the cage - nella gabbiathe family planthe holdovers - lezioni di vitathe miracle clubthe piper (2023)the warrior - the iron clawtrue detective - stagione 4tutti a parte mio marito - it's raining mentutti tranne teuna bugia per dueupon entry - l'arrivoviaggio in giappone
 NEW
volarewishwonder: white birdwonkayannick - la rivincita dello spettatore

1047881 commenti su 50425 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

ALIENATEAMERICAN NIGHTMARE - MINISERIE TVAPOCALISSE DI GHIACCIOBADLAND HUNTERSCALIFANOCAUSA DI DIVORZIOERADICATIONFREE FALL - CADUTA LIBERAGLI AMICI DELLE VACANZEGLI AMICI DELLE VACANZE 2IL DEMONE NEROIL SENTIERO DELLA VENDETTAIL TESORO DELLE 4 CORONEJUJUTSU KAISEN 0 - IL FILMLA BATTAGLIA DI HANSANLA FESSURALA LEGGENDA DI LONE RANGERLA ROSA DELL'ISTRIAL'AMORE ARRIVA DOLCEMENTEMALIZIOSAMENTENAGAOCCHIO NERO OCCHIO BIONDO OCCHIO FELINO…ONCE UPON A CRIMEPOUPELLE DELLA CITTA' DEI CAMINISEGUI IL TUO CUORESHERLOCK HOLMES - SCANDALO IN BOEMIASHUT IN (2022)SUFFERING BIBLETAURUSTERRA BRUCIATA (1953)UNA RETE DI BUGIE (2023)ZOMBIE 100 - CENTO COSE DA FARE PRIMA DI NON-MORIRE

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net