coco (2017) regia di Lee Unkrich USA 2017
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

coco (2017)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film COCO (2017)

Titolo Originale: COCO

RegiaLee Unkrich

InterpretiAnthony Gonzalez, Gael García Bernal, Benjamin Bratt, Renée Victor, Ana Ofelia Murguía, Alanna Ubach, Edward James Olmos, Gabriel Iglesias, Jaime Camil, Cheech Marin, Alfonso Aráu, Lombardo Boyar, Sofía Espinosa, Luis Valdez, Herbert Siguenza, Selene Luna, Blanca Araceli, Octavio Solis, John Ratzenberger

Durata: h 1.49
NazionalitàUSA 2017
Genereanimazione
Al cinema nel Dicembre 2017

•  Altri film di Lee Unkrich

Trama del film Coco (2017)

Coco ci porta in un variopinto villaggio messicano, animato dai preparativi per il Dìa de Muertos e dalla musica delle orchestrine che inonda le strade. Il dodicenne Miguel (Anthony Gonzalez nella versione originale) vorrebbe immergersi nei festeggiamenti strimpellando la sua chitarra sconquassata, ma sulla famiglia Rivera aleggia una maledizione che impedisce ai componenti di imbracciare strumenti musicali. Il divieto, imposto decenni prima dalla bisnonna Imelda, non riesce a tenere Miguel lontano da corde e arpeggi. Né lo frena dal venerare e imitare le melodie del suo cantante preferito, il leggendario Ernesto de la Cruz. Destinato a raccogliere l'eredità familiare ed entrare nel business delle calzature, il ragazzino preferirebbe incorrere nell'ira degli antenati piuttosto che incollare suole e lucidare scarpe per la vita. Così, nel giorno della festa che celebra i defunti, trafuga la chitarra magica appartenuta al suo idolo e finisce in una dimensione tanto fiabesca quanto misteriosa. Il mondo dei morti appare come una gigantesca metropoli verticale: collegata da tram, regolata da uffici e sportelli, e popolata da arzilli scheletri luccicanti. Miguel lo visiterà con la guida dell'affascinante spirito Hector (Gael García Bernal), alla scoperta del segreto che si cela dietro alla sua famiglia.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,50 / 10 (26 voti)8,50Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Coco (2017), 26 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

ivanello  @  oggi alle 11:05:17
   10 / 10
Capolavoro assoluto. Tratta i temi fondamentali della vita con una dolcezza che non può non far piangere. Il miglior Pixar di sempre.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gardner  @  16/01/2018 09:20:18
   7½ / 10
Un po' annegata nella mellassa Disney, riaffiora la vecchia Pixar: quella di Toy story, Wall-E e Monster & co. Storia non proprio originalissima, ma ben sviluppata e con un'adeguata alternanza di momenti spensierati e strappacore. Un gran passo avanti dal cervellotico Inside out

davmus  @  15/01/2018 08:32:22
   8½ / 10
Non certo si può dire che è proprio per bimbi, direi un bel film, profondo!

Norgoth  @  14/01/2018 20:01:25
   10 / 10
Pixar fa centro di nuovo, prendendo un'ambientazione ed un contesto inusuale e trasformandolo in un'opera d'arte.
Graficamente è coloratissimo e dal livello di dettaglio sbalorditivo. I dettagli stessi, numerosi così come i vari riferimenti più o meno nascosti, fanno ancora più grande l'opera.
La prima parte è leggermente lenta (forse appesantita dal cortometraggio iniziale -che non c'entra con Coco-), ma la seconda la compensa appieno, appassionando, divertendo e, nella parte finale, emozionando fino alle lacrime. Trattare certi argomenti non è semplice, ma Pixar lo fa con una delicatezza, ma anche un'incisività, che raramente si trovano (sia in opere di animazione che "reali").
Notevole, ma un po' troppo lungo, il "cortometraggio" iniziale.
Rivedrò sicuramente Coco in home video, e sicuramente piangerò come un vitellino.

Davide  @  14/01/2018 12:58:15
   8 / 10
Una storia davvero originale che diverte ed emoziona. Da non perdere

Wilding  @  14/01/2018 08:29:56
   7½ / 10
La prima parte, complice il noioso "corto" (non troppo!) che lo precede, sembra deluderci; il recupero nella seconda parte è sorprendente, grazie ad una trama piacevole, commovente e profondità di riflessioni, oltre a "disegni" davvero bellissimi. Ottima pellicola d'animazione.

daaani  @  12/01/2018 19:52:42
   10 / 10
Questi sono i cartoni da far vedere ai bambini, non Frozen..minions.. o simili!
E comunque voglio scoprire chi è il mio spirito guida :)

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

lucasssss  @  12/01/2018 10:24:41
   7½ / 10
Beh, diciamo che me lo aspettavo leggermente meglio, il film cmq è godibile, scorre bene ed è ben congeniato

da vedere


ciao
Lucasssss

pak7  @  09/01/2018 23:53:55
   9 / 10
Non saprei definire quale sia il miglior Pixar, perché ne amo più di uno e finirei per sminuire gli altri. Coco è certamente tra i più riusciti.
E Coco (finalmente) non è il nome del protagonista principale, ma del fulcro centrale attorno al quale gira tutto il film.
E parlo di FILM, sia chiaro perché chi considera un cartone animato "roba da bambini" è rimasto a 40 anni fa.
Una pellicola straordinaria e di grande inventiva, che lascia inizialmente spaesati e catapulta lo spettatore e il protagonista in un mondo parallelo, ricco di tante sfumature poetiche e nostalgiche.
Lavoro che tramanda valori come la famiglia e il rispetto per i propri sogni, e soprattutto l'importanza dei ricordi e di ciò che siamo stati in passato noi e i nostri antenati.

Piccola nota di demerito non inerente espressamente a Coco: davvero inguardabile il mediometraggio di ben 25 minuti di Frozen, trasmesso prima dell'inizio.

matt_995  @  09/01/2018 23:43:51
   6½ / 10
Il problema maggiore di questo film (gradevolissimo, ma non a livello di altri Pixar) sta nel presentare, sullo sfondo di un background già di per sé ingombrante (e meritevole di maggiori approfondimenti) come l'ambientazione messicana, due trame differenti che cozzano tra di loro e non sono strettamente collegate tra di loro: ovviamente mi riferisco alla "trama" della musica (banalotta e noiosa, come tutto il primo atto del film) e la "trama" della morte e del regno dell'aldilà (interessantissima, con alcuni spunti sul serio molto intelligenti come la necessità dei defunti di essere ricordati e amati dai vivi). Che c'entra la musica con la morte? Sembrano due film diversi che parlano di due tematiche diverse... e con due trame così diverse è ovvio che una si sieda sull'altra, schiacciandola e annullandola in quanto ad interesse.
Fatto sta che il film è inutilmente complicato e non si ha modo di apprezzare a pieno NESSUNO dei personaggi (e ce n'erano di personaggi affascinanti sulla carta: Hector e la trisavola, il cagnolino Dante, la stessa nonna Coco o quegli zii simpaticissimi a metà film ma che poi spariscono nel nulla).
Per me il film avrebbe dovuto parlare (con la solita leggerezza intelligente made in Pixar) solo di morte e defunti... Niente musica... Niente morali banalotte e già viste e riviste.
Allora sì che sarebbe stato un capolavoro e magari, perché no, avrei persino pianto come mi era già successo con Inside Out o Toy Story 3.

TheGame  @  09/01/2018 15:37:42
   5½ / 10
Dopo le ultime meravigliose uscite ci si era quasi dimenticati del pubblico con la quale dialoga davvero la Pixar e bisogna far fronte, senza visionarietà o audacia di sorta, a prevedibilità e ovattato sentimentalismo di facile presa, seppur talvolta efficace.

rimaledetto  @  09/01/2018 13:00:01
   9 / 10
Pixar fa di nuovo centro con questo Coco, film d'animazione che rapisce già dai primi istanti con un'originalissima introduzione della storia.
La trama funziona e ti tiene sempre incollato allo schermo, i disegni e i colori ammaliano, le musiche sono perfettamente azzeccate e dosate con saggezza.
Adatto a tutti, grandi e piccini, con temi delicati trattati in modo semplice ma allo stesso tempo profondo. Non perdetevelo al cinema!


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

EddieVedder70  @  08/01/2018 15:23:34
   7½ / 10
l'ultimo PIXAR arriva in sala dopo Natale, tratta il tema della morte e strizza l'occhio agli adulti più che ai bambini .... eppure è un successo. Mettiamo le mani avanti,.... fin dal trailer e dalla locandina sembra una clonazione de "Il Libro della Vita" (film di animazione del 2014), di cui conserva, contesto, colori e spirito, ma poi "COCO" si eleva nella produzione e nella magia che regala nelle ultime sequenze. Ecco, infatti.... non sarò il primo a scriverlo, ne il primo ad essersene accorto, ma la forza di questo film risiede nella sequenza finale, così poetica, delicata, intensa da saper far "piangere" come si deve. Chiunque ha o ha avuto una persona molto anziana in casa non potrà che immedesimarsi e allora preparate i fazzoletti.
Per il resto rimangono tanti colori, belle musiche e un'animazione con scheletri sorridenti che può sorprendere (ma anche spaventare qualche piccino troppo piccino). Non al livello di altri Disney o Pixar (vedi "Inside Out" o "Toy Story"), ma un peccato perderlo....(recuperatelo)

ilgiusto  @  08/01/2018 15:18:12
   9 / 10
Stupendo.
Pixar si conferma il top.
Dio benedica la Disney e l'America.

Truman84  @  08/01/2018 10:44:24
   10 / 10
Non c'è molto da dire. Coco appartiene alla categoria dei capolavori Pixar. Un film coloratissimo e molto emozionante specialmente nella parte finale. Correte al cinema

david briar  @  06/01/2018 19:44:59
   9 / 10
Uno dei film meno inventivi della Pixar, eppure è uno dei più emozionanti, forse dai tempi di Ratatouille e Wall-e; con la semplicità di una canzone che non può che lasciare il lacrime sul finale, e sottotesti interessanti per gli adulti che hanno l'acutezza di coglierli. Coraggioso nel trattare il tema della morte con tale incisività in un film d'animazione, e soprattutto da vedere al cinema, possibilmente in una sala con un buon sonoro.
"Sol chi non lascia eredità d'affetti,
poca gioia ha nell'urna"

marcogiannelli  @  06/01/2018 10:37:43
   9 / 10
Film stupendo che parla di famiglia, di morte, di Messico e delle sue tradizioni, della passione per la musica, tutto in modo meraviglioso e adatto sia ad un pubblico di adulti, sia per i bambini
Meraviglia

1 risposta al commento
Ultima risposta 06/01/2018 17.23.16
Visualizza / Rispondi al commento
paolo__r  @  04/01/2018 23:56:26
   10 / 10
Bellissimo. Fa tornare bambini. Non metto mai (o quasi) 10, ma questo se lo merita tutto.

Danielsky  @  03/01/2018 20:39:14
   10 / 10
Un film semplicemente meraviglioso! Senza dubbio il miglior film della Pixar di sempre!!!

Non mi dilungherò sulla stupefacente abilità tecnica dell'animazione, come sempre superlativa nelle opere Pixar, ma qui la trama ed i personaggi sono qualcosa di meraviglioso!

Il film parte con i presupposti di molti film per ragazzi, una famiglia ingombrante, un ragazzino con una passione nascosta, un grande viaggio.

E ' proprio il viaggio però che partendo da una tradizione messicana, quella del giorno dei morti, conduce lo spettatore ad affrontare tematiche pesanti, adulte, su di tutte quella della morte e del distacco, con un ottimismo fantastico.

Resterete incollati allo schermo e oltre alla bellezza delle canzoni, verrete sempre di più catturati da una trama che affronterà temi via via più complessi, in maniera semplice, curata e con un livello di sentimento ed empatia senza pari.

Affermo senza dubbio che fino a questo film non avrei mai creduto che tali tematiche potessero venire trattate in modo così semplice, adulto e positivo come in questo film!

Una gioia per gli occhi e per il cuore, una trama avvincente e commovente che vi terrà incollati fino al climax finale in cui non potrete non commuovervi.

Una grande, grandissima opera Pixar, secondo me già con in tasca l'oscar 2018 come miglior film d'animazione, e candidato a miglior film del 2018!

Semplicemente fantastico, correte a vederlo, non lasciatevelo sfuggire per niente al mondo!!!

Peanuts02  @  02/01/2018 20:21:45
   9 / 10
La Pixar propone in questo 2017 (ormai diventato 2018, ma vabbé) ben due film: un modestissimo Cars 3 e questo Coco.
Un titolo che mi ispirava reazioni contrastanti, che però si sono tutte amalgamate in un senso di meraviglia incredibile.
Si resta veramente rapiti dal Messico e dalla sua esotica magia, si entra subito nel clima che permea la famiglia di Miguel e poi veniamo spinti con sapienza verso la vera storia, e se ne resta totalmente abbagliati!
Un film sulla passione non è affatto una cosa nuova, specie nell'animazione, così come sono tantissimi i film sul valore della famiglia, ma questo "Coco" riesce a cogliere queste morali e a trasmetterle con una delicatezza un calore e una sensibilità uniche nel loro genere.
Tecnicamente il film è veramente ottimo, ma stiamo pur sempre parlando della Pixar! Quando ci troviamo in Messico si possono godere i colori e i ritmi e soprattutto il foto-realismo della grafica. I capelli e la pelle sembrano quasi tangibili, e soprattutto ho ritenuto sbalorditivo il lavoro fatto per Mamà Coco e le sue infinite rughe!
Però è nel mondo delle anime che il film mostra tutte le sue potenzialità stilistiche. La metropoli verticale è un organismo vivo e quasi un personaggio a sé stante, in cui anche il più piccolo petalo è messo al posto giusto senza lasciare nulla al caso.
La fotografia calda si sposa ottimamente al tono del mondo dei morti come ci viene presentato, ma soprattutto ogni scheletro è unico nel suo concept. Riesci a distinguere ogni personaggio dalla sua andatura, dal suo vestiario e dalla forma del suo teschio, il che è un vero successo visto che si tratta di caratteri privi di tratti somatici!
Ma perché la città si può definire un personaggio effettivo? Perché è la città a contenere il massimo messaggio della pellicola: la morte.
Nessuno in tutto il film parla della morte come una cosa negativa, ma invece si esalta l'importanza del ricordare, perché è nel ricordo che si continua ad esistere e per ottenere ciò bisogna impedire che i tuoi cari ti dimentichino.
E poi il secondo messaggio per importanza: l'inseguire i propri sogni.
Il messaggio non è nulla di nuovo, ripeto, ma è reso in un modo tanto originale che è splendido vedere come possa essere recepito dal pubblico.
E la musica rende vivo il film, non aggiungo nulla. Le tinte messicane colorano il paese di Miguel, e poi la splendida canzone "Ricordami" trasmette un significato diverso in ogni momento che viene cantata.
Per concludere, vorrei aggiungere che i femministi adoreranno la società matriarcale che ci espone la famiglia del protagonista, una famiglia retta da figure femminili amorevoli ma severe, ed è proprio una di queste figure ad essere la chiave del film, una chiave che apre talmente tanti lucchetti da meritare il titolo della storia!
Per concludere, si tratta di un prodotto assolutamente imperdibile, per grandi e piccoli. Tutti possono imparare qualcosa da Coco e dalla sua sensibilità!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

weareblind  @  02/01/2018 18:56:37
   8½ / 10
Ottimo film, comparto animazione incredibile, ottima l'idea di fondo. Solo un po' stucchevole.l0

Gruppo STAFF, Moderatore Jellybelly  @  02/01/2018 00:30:49
   8 / 10
Gran ritorno della "vera" Pixar dopo le varie marchette Alla ricerca di Dory e Cars 3: Coco (nonostante qualche soluzione già testata con Up,

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER) è un film commovente e bellissimo sulla memoria e le tradizioni, il desiderio di seguire il proprio destino è l'importanza dei propri affetti, sulla difficoltà di crescere e di essere adulti. E poi colori, colori, colori ed un'inedita location messicana. Splendido.

lennydee  @  01/01/2018 16:42:18
   9 / 10
Splendido film d'animazione con un finale commovente. Fantastici i colori e la fotografia. Da vedere assolutamente

john doe83  @  31/12/2017 12:56:18
   6½ / 10
Classico film Disney, storia un po' strampalata con lieto fine. Molto belli i colori.

adrmb  @  29/12/2017 19:30:32
   7½ / 10
Per me l'altra "bandiera" Pixariana del decennio '10 insieme al gioiellino Inside Out, laddove quest'ultimo eccelleva in worldbuilding e tecnica (ricordo una strepitosa sequenza d'animazione sperimentale e "fine a se stessa" quale quella del pensiero astratto), Coco predilige mostrare sullo schermo le emozioni e il pathos della storia, costruisce una trama che uno spettatore smaliziato dell'animazione americana degli ultimi anni faticherà a definire "originale" riscontrando i soliti ingredienti necessari per imbastire un buon road movie di formazione con l'ovvia lacrimuccia finale, ma che allo stesso tempo si rivelerà più che solida e godibilissima.
Dicevo, non mancano di certo scene tristi/drammatiche che tuttavia possono anche risultare alla lunga forse leggermente stucchevoli (quella finale lo è sicuramente, in virtù di un passaggio di sceneggiatura un po' sbrigativo e non scritto benissimo, ma ne farò menzione nello spoiler). Molto meglio i numeri musicali, con canzoni coinvolgenti e ottime coreografie, in grado di suscitare, almeno per mio conto, le emozioni più genuine dalla visione della pellicola.
Dunque dicevo, se la drammaticità finale rischia alla lunga lo stucco e il pletorismo, l'inizio ha al contrario la trovata formidabile di contestualizzare la storia non tramite un più scontato flashback bensì attraverso le decorazioni festive. Ribadisco, ottima trovata stilistica in grado di garantire totale immersione nele festività dia cultura diametralmente opposta alla nostra (l'aspetto più originale della pellicola, for sure).

Buonissimo film, la Disney-Pixar da molto tempo non mi sorprende più, ma questo film ha tutto quello che l'animazione americana mainstream dovrebbe offrire al pubblico oggi e a venire.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

8 risposte al commento
Ultima risposta 17/01/2018 16.49.19
Visualizza / Rispondi al commento
dagon  @  28/12/2017 20:29:14
   9 / 10
Splendido. Prima ti prende nelle sue spire con una animazione esteticamente meravigliosa, poi ti colpisce con messaggio così toccante che sono uscito dal cinema commosso ma con gioia. Una sensazione bella nel cuore. Il tema della riunione con chi abbiamo amato e perduto, dell'importanza di ricordare e tener viva la memoria di chi non c'è più, è trattato con estrema sensibilità, tatto e finezza.
Memorabili i riferimenti a Frida.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

50 primavere
 NEW
alla ricerca di van goghamerican assassinamori che non sanno stare al mondoassassinio sull'orient express (2017)bad moms 2 - mamme molto più cattivebenedetta folliacaccia al tesorocento annichiamami col tuo nomecoco (2017)come un gatto in tangenzialecorpo e animadaddy's home 2detroitdickens: l'uomo che invento' il nataledirectionsdue sotto il burqaegon schiele
 NEW
ella e john - the leisure seekerferdinandflatliners - linea mortalefree firegli eroi del natalegli sdraiatihappy end (2017)housewifei love... marco ferreriil domani tra di noiil figlio sospesoil libro di henryil premio - non basta vincerlo devi anche ritirarloil ragazzo invisibile: seconda generazioneil senso della bellezza
 NEW
il vegetale
 NEW
insidious 4: l'ultima chiavejumanji - benvenuti nella giungla
 HOT
justice leaguekeep watchingla botta grossala poltrona del padrela ruota delle meraviglieland of smilesl'arte viva di julian schnabell'assoluto presenteleo da vinci - missione monna lisal'eta' imperfettal'insulto
 NEW
l'ora piu' buialovelessl'ultimo sole della notte
 NEW
marlina. omicida in quattro attimorto stalin, se ne fa un altromusemy little pony - il filmnapoli velatanatale da chefnut job - tutto molto divertenteonce upon a time at christmaspatti cake$poveri ma ricchissimiprince- sign o' the timesradiusriccardo va all'infernosami bloodseven sisterssingularityslumber - il demone del sonnosmetto quando voglio: ad honorem
 HOT
star wars: gli ultimi jedisuburbiconsuper vacanze di natalethe greatest showmanthe midnight manthe void - il vuotothe wicked gift
 R
tre manifesti a ebbing, missouritutti i soldi del mondo
 NEW
un sacchetto di biglievasco modena park - il filmvi presento christopher robinwonder

967470 commenti su 38598 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net