christine la macchina infernale regia di John Carpenter USA 1983
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

christine la macchina infernale (1983)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film CHRISTINE LA MACCHINA INFERNALE

Titolo Originale: CHRISTINE

RegiaJohn Carpenter

InterpretiKeith Gordon, John Stockwell, Alexandra Paul, Robert Prosky, Harry Dean Stanton, Christine Belford, Roberts Blossom

Durata: h 1,50
NazionalitàUSA 1983
Generehorror
Tratto dal libro "Christine. La macchina infernale" di Stephen King
Al cinema nel Luglio 1983

•  Altri film di John Carpenter

Trama del film Christine la macchina infernale

Il "perdente" Arnie Cunningham acquista una macchina molto speciale, Christine; con lei accanto, supererÓ le sue insicurezze e molte cose cambieranno nella sua giovane vita, ma il prezzo da pagare sarÓ al di lÓ di ogni immaginazione.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,18 / 10 (136 voti)7,18Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Christine la macchina infernale, 136 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

pak7  @  01/04/2018 11:29:45
   7 / 10
Buon film assolutamente. L'anima della macchina è un fattore molto affascinante che ho studiato anche per scrivere qualcosa io stesso. Carpenter crea un giocattolo inquietante ed allo stesso modo, leggermente ripetitivo. Inoltre, il passaggio del protagonista da sfigato a gigolò/boss/ uomo sicuro mi è sembrato troppo repentino. Nel complesso, un buon film.

SANDROO  @  31/03/2018 11:59:11
   5½ / 10
Cavolata assurda ma per un film degli anni 80 va bene.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  12/09/2017 22:51:55
   7½ / 10
L'automobile, uno degli status symbol per eccellenza e il rapporto malato con l'uomo. In Christine si crea la simbiosi fra due perdenti assoluti. Arnie un nerd quasi totalmente escluso da qualsiasi contesto sociale, ad esclusione del suo migliore amico e Christine che fin dalle prime battute, appena uscita dalla catena di montaggio ed unica auto verniciata rosso fiammante si rivela fin da subito un entità maligna, bastarda fino al midollo (come da contrappunto musicale). Un connubio perverso con Christine che richiede l'attenzione totale, un rapporto possessivo ancora più accentuato rispetto agli stessi genitori di Arnie.
Carpenter mette al centro di tutto l'automobile Christine. E' lei la protagonista assoluta del film. Minacciosa, sinistra ed inquietante in tutte le sequenze in cui appare senza andare a vette di horror assolute. Ottimo il lavoro di Gordon sul personaggio di Arnie, una trasformazione fisica e caratteriale simil a Jekyll e Hyde. Meno caratterizzati i personaggi di Leigh e Dennis, tuttavia sono funzionali nel loro essere esclusivamente dei bravi ragazzi e di conseguenza con pochi spazi di manovra. Della filmografia di Carpenter forse è uno dei film meno personali, ma girato con classe, senza dubbio.

Mattia100690  @  28/08/2017 17:15:49
   7½ / 10
Buona trasposizione del libro di Stephen King (anche se rimane migliore il libro).

libero1975  @  25/04/2017 20:39:11
   8½ / 10
Bellissimo! Lo riguardo sempre con piacere... Lo consiglio vivamente.

ZanoDenis  @  03/04/2017 15:10:26
   7½ / 10
Tecnicamente bellissimo, effetti speciali all'avanguardia considerata l'epoca e scene d'azione realizzate alla perfezione. Carpenter firma una buonissima trasposizione del romanzo di King con un tocco del tutto personale.
Sebbene il film, considerato il genere, non fa paura quasi per nulla, è interessantissima la caratterizzazione dei personaggi, l'attaccamento morboso del protagonista verso la sua macchina può essere interpretato come uno specchio dell'estremo consumismo e del feticismo della merce, che come in questo caso, per il proprietario, assume un valore tale o addirittura superiore a quello degli esseri umani, anche quelli vicini a lui.
Discreto nella prima parte, ingrana benissimo nella seconda, colonna sonora ispiratissima che alterna l'ansiogena composizione dello stesso Carpenter a pezzi blues e Rock&roll.
In definitiva, un piccolo cult anni 80, a mio parere da non perdere.

Colibry88  @  28/08/2016 20:32:59
   5½ / 10
Questo è uno dei pochi film di Carpenter che onestamente non ho mai apprezzato appieno. L'inizio è anche abbastanza interessante ma poi col passare dei minuti tutto diventa lento e prevedibile. Il finale risolleva un po' il tutto ma non mi ha convinto granchè. Di Carpenter preferisco altro, tutto qui.

alex94  @  29/05/2016 11:20:31
   7½ / 10
Una delle migliori trasposizioni di un romanzo di King,diretta su commissione da John Carpenter che nonostante si prenda alcune libertà narrative rispetto al romanzo riesce a dar vita ad una pellicola abbastanza coinvolgente e dotata di un discreto ritmo.
Alquanto convincente la recitazione dei vari personaggi,ottimamente realizzate le sequenze che vedono come protagonista,Christine (mi riferisco in particolare a le scene dove l'auto insegue i bulletti e quelle dove si autoripara).
Non un capolavoro ma una pellicola più che dignitosa e godibile.

bacci88  @  22/02/2016 16:42:34
   7½ / 10
Un altro lavoro di Carpenter perfettamente riuscito! Visto e considerato che si tratta di un film su commissione, il rischio era che il regista potesse limitare le sue capacità espressive. Questo invece non accade, e Carpenter riesce a trarre da questo soggetto un ottimo film classico di intrattenimento girato perfettamente e con scene spettacolari (la macchina in fiamme su tutte) senza rinunciare a qualche sua tipica cinica e corrosiva analisi sulla società americana... Avercene!

eruyomŔ  @  19/02/2016 18:15:35
   7½ / 10
Da un filmetto di genere, su commissione, e che parte da una trama che più banale non si può, si può tirar fuori qualcosa di decente solo se si è un bravo regista. E Carpenter, essendo un regista fantastico, tira fuori dal cilindro una cosa che non solo è decente, ma è dannatamente buona, nel suo essere piccola e senza pretese.
Di più: possiede in sè vere e proprie perle, e parlo di alcune sequenze che sono davvero cult, e cito solo quella della macchina in fiamme, che è meravigliosa. Un'atmosfera notturna inquietante ed effetti speciali usati benissimo, oltre a una colonna sonora azzeccata e perturbante.
Vorrei vederli oggi film di genere dignitosi come questo, che non siano le tante ciofeche stupide e dozzinali di cui siamo invasi. Ma ci vorrebbero anche registi con un decimo della dignità e del talento di Carpenter.

Alex22g  @  02/01/2016 16:17:38
   10 / 10
Altro meraviglioso film di Carpenter tratto da un romanzo di King. Adoro l atmosfera che si respira in queste pellicole ed il fatto che anche i film horror possano avere una storia e una morale non e'cosa per nulla scontata (specialmente se tenente presenti gli horror ai giorni nostri) . Film che scorre sempre piacevolmente,cast di giovani (all epoca) molto bravi,ottime musoche e la grande regia di Carpenter fa si che anche a distanza di piu di 30 anni il film risulta godibilissimo .Lo rivedo sempre con piacere .

InvictuSteele  @  31/10/2015 12:38:32
   8 / 10
Ma che volete di più? Un cult superbo firmato dal maestro dell'orrore e tratto dal romanzo di un altro maestro dell'orrore. Ogni volta che lo guardo mi colpisce dritto al cuore, trovo che sia perfetto nei ritmi, nelle musiche, nelle inquadrature ,nei momenti di tensione. Questi sono i veri film horror.

fragolo1980  @  17/10/2014 22:09:16
   8 / 10
A me è sempre piaciuto molto questo film,un'ottima regia di Carpenter e la buona interpretazione di Keith Gordon fanno di questo film un piccolo cult.
Non lo vedo molto come film horror ma più un thriller.
Un viaggio nella mente del protagonista che passa da timido ragazzo imbranato a uomo fin troppo sicuro di se fino all'estremo...comunque influenzato dall'anima demoniaca dell'auto.
Da vedere

GianniArshavin  @  17/06/2014 19:59:23
   6 / 10
Nel 1983 Carpenter diresse questo film su commissione , tratto dall'omonimo grande romanzo di Stephen King.
Il regista e lo sceneggiatore per questa trasposizione decisero di snellire l'opera da tutte le implicazioni metaforiche e contenutistiche del libro , optando per un maggiore focus sull'aspetto horror della storia.
Questa scelta in se può anche andare bene visto che ha reso la pellicola fruibile ad un pubblico abbastanza ampio , ma ovviamente tale scelta ha portato inevitabili passaggi a vuoto nella sceneggiatura. Comunque nel complesso la vicenda funziona bene e si arriva alla fine senza patemi.
Tuttavia i problemi di "Christine" sorgono dal momento in qui all'assenza dei risvolti psicologici Carpenter non è riuscito ad affiancare una componente horror degna del romanzo e della sua fama , una carenza che mi ha davvero stupito in negativo! Oltre al primo inquietante omicidio , il resto dei momenti clou passano senza lasciare particolari tracce. A tal proposito non mi capacito della decisione del regista di stravolgere alcune cose dell'opera originale , in primis l'eliminazione del personaggio di Roland LeBey , a mio parere un protagonista molto "carpenteriano" e presente in molte delle migliori scene di "paura" del libro.
Da salvare invece la fredda e notturna atmosfera ,dei buoni effetti ed una colonna sonora da urlo.
Nel complesso una trasposizione decente ma ben lontana dai picchi del romanzo malgrado la regia del maestro. I motivi per questo risultato non eclatante secondo me sono da ricercare nella scarsa voglia del regista di cimentarsi in un lavoro su commissione.

Filman  @  27/04/2014 16:10:27
   6 / 10
Romanzo horror firmato King proposto sul grande schermo da Carpenter, CHRISTINE esibisce la sua presenza di scarso spessore con buona qualità. Tra atmosfere notturne e ritmi calibrati e vivi, questo thriller paranormale dai pochi sbocchi ma dalla discreta costruzione, si differenzia vistosamente dalla classica tipologia di B-Movie grazie soprattutto ad una immersiva messa in scena.
Seppur poco brillante e squillante, la pellicola in questione riesce ad essere, in modo ottimamente elementare, un buon racconto del terrore, dalla storia semplice con morale finale all'insegna dell'anti-materialismo.

BenRichard  @  16/03/2014 13:36:21
   2 / 10
Non tanto la colpa a John Carpenter, ma è proprio questo "Christine la macchina infernale" che fa proprio schifo..ho letto il libro e raramente un romanzato horror mi aveva fatto così schifo...ho visto il film e mi ha fatto ancora più schifo...Uno dei più brutti libri horror scritti da Stephen King..Non capisco proprio perchè un regista come John Carpenter abbia perso il suo tempo nel fare una trasposizione di un qualcosa che fin dall'inizio era pura immondizia..Uno dei più brutti film horror della storia del cinema..consiglio in buona fede per gli appassionati del genere di non lasciarsi ingannare dal nome del regista che di colpe in fin dei conti ha solo il fatto di aver messo su pellicola uno dei romanzi horror più brutti della storia della letteratura

1 risposta al commento
Ultima risposta 01/04/2018 12.23.03
Visualizza / Rispondi al commento
dagon  @  15/03/2014 22:46:44
   6 / 10
Trasposizione abbastanza pedestre del romanzo di King da parte di Carpenter. Piatto con qualche buon momento. Certo non tra i migliori del regista.

Kit Carson  @  28/10/2013 23:17:14
   7 / 10
Buon film anni '80 del maestro Carpenter basato sull'omonimo romanzo del re del brivido Stephen King. In quegli anni Carpenter ha certamente sfornato molto di meglio, però l'atmosfera che riesce a creare è ottima (come al solito per il regista in oggetto) e si rimane abbastanza fedeli al libro (che comunque resta superiore al film). Carpenter non si discute, il film è godibilissimo, ma i capolavori del regista sono altri. Bravo il protagonista, molto meno gli altri. Un piccolo classico che vale sempre la pena vedere.

Sofiatrenk  @  11/10/2013 01:32:11
   7½ / 10
Pur non essendoci paura e tensioni particolari rientra a tutti gli effetti tra la categoria horror se non altro per la trama. Il film scorre senza annoiare dall'inizio alla fine ed è interessante l'evoluzione della personalità del protagonista.
Sicuramente un film da vedere per gli amanti del genere.

gianni1969  @  07/09/2013 22:40:21
   9½ / 10
Qui vado fuori media ma è uno degli horror che ho più amato,paradossalmente non ha niente di eccezionale, .a ha dentro un qualcosa che ti lascia incollato per tutta la sua durata, sarà l'alchimia creata dal più grandi scrittori e registi horror viventi

Invia una mail all'autore del commento Alan Wake  @  02/09/2013 03:08:04
   7½ / 10
Così come la maggior parte dei registi tendenti al genere horror, anche Carpenter si è trovato, con "Christine - La macchina infernale", davanti ad un progetto su commissione tratto da un'opera di Stephen King.
Il soggetto di partenza vanta una trama originale ed intrigante, ma la sceneggiatura del film elabora il tutto scarsamente senza ramificarsi in sbocchi narrativi ulteriori ed interessanti, rimanendo complessivamente fedele alla storia e alla struttura principale del romanzo Kinghiano.

Arnie, un ragazzo timido ed introverso, "sfigato" con le femmine e tormentato dai bulli, trova e compra, come se catturato dal suo fascino, il rottame di una Plymouth del '57 chiamata "Christine". Il giovane ragazzo decide di trascurare la famiglia e il suo migliore amico, Dennis, per rimettere l'automobile a nuovo: in essa non vede solo un oggetto, ma una compagna fedele che lo fa sentire unico e speciale.
Da questo amore immateriale, nasce un cambiamento interiore ed esteriore in Arnie, che diventa attraente e sicuro di sé, ma anche aggressivo e perfido verso la famiglia, gli amici e la sua prima e affascinante fidanzata, Leigh.
Il cambiamento di Arnie rappresenta, oltre al fulcro del film, anche una metaforica critica al materialismo e alla esteriorità in generale: il rapporto che Arnie crea nei riguardi del suo oggetto amato viene descritta da Carpenter come un'inquietante ossessione che sfocia, quasi, nella pazzia più totale, facendo perdere al protagonista ogni sorta di bontà interiore e facendolo diventare freddo, vanitoso e perfido.
Tuttavia, Christine non è una semplice automobile inanimata, ma un oggetto maligno ed assassino, che inizia a seminare il panico uccidendo chiunque si ponga tra lei ed Arnie.
La pellicola propone un'intrigante e fatale storia d'amore, che conduce alla follia e all'odio, creando un'atmosfera densa e capace di aumentare la tensione con l'evolversi della trama.
La regia e la fotografia contribuiscono nelle scene di maggior movimento a creare un perfetto incrocio tra l'horror e il thriller, accentuando degli spettacolari effetti speciali realistici e visivamente belli.
Alcune scene sembrano abbondare di una superficialità quasi banale, ma generalmente il film appassiona e coinvolge per tutta la durata.
Da mettere nel mezzo tra le opere maggiori e quelle minori del regista, "Christine - La macchina infernale", grazie soprattutto al suo ottimo soggetto innovativo, vanta il nominativo di "cult cinematografico".
Tra le opere più importanti che ha ispirato vi è sicuramente "Terminator", tant'è che Cameron ha omaggiato il film di Carpenter presentando la SUA di macchina con le note di "Bad to the Bone", così come era stata presentata Christine nel film.

Spotify  @  16/07/2013 17:22:11
   5 / 10
Non capisco perchè questo film ha la media così alta. Non che il film sia brutto nella sceneggiatura o in cose del genere ma lo considero brutto perchè è lentissimo !!!! Poi di horror ha veramente 0 e infatti il film è decisamente thriller. Tensione non ce ne quasi e sangue niente. Per il resto il film non è completamente da buttare via per una buona sceneggiatura e una buona recitazione degli attori, ma per la sua lentezza e prevedibilità io non lo promuovo.

MonkeyIsland  @  12/07/2013 18:19:53
   6½ / 10
Di horror ha veramente poco : 0 suspance,tensione e sangue.
Nonostante ciò è un buon prodotto e dall'ottimo ritmo, il protagonista è antipatico come pochi e alla fine

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER.
Non è mai facile comunque trarre film dai libri di King quindi lo promuovo ad occhi chiusi.

ferzbox  @  02/01/2013 11:26:06
   6½ / 10
Tra tutti i film del grande Carpenter ,"Christine" è di sicuro uno dei meno convincenti...e mi sento anche di dire che si tratta di una delle peggiori trasposizioni cinematografiche tratta da un libro di Stephen King...
Lo stile di Carpenter non si sente quasi per niente e a differenza di altre pellicole del maestro risulta piuttosto sbrigativo..
Credo che Carpenter non si sia impegnato più di tanto nella realizzazione,anche perchè se non ricordo male è un lavoro che gli era stato pure commissionato....
Inoltre c'è da aggiungere che il libro è molto più elaborato e rispetto al film risulta geniale per il modo in cui è scritto;diviso in tre parti,dove in ognuna di esse l'autore racconta gli eventi da un punto di vista differente...
Questo film non è proprio una schifezza....però certo..non è neanche questo capolavoro...

Invia una mail all'autore del commento DjAlan78  @  23/10/2012 15:32:53
   8 / 10
Pellicola riuscita. Molto molto bene.

hghgg  @  16/10/2012 18:19:26
   5½ / 10
Uh, uno dei peggiori film di Carpenter e dire che in quegli anni gli venivano fuori solo (o quasi) cose interessanti. Tratto da uno dei libri meno riusciti di Stephen King, Carpenter ai pochi mezzi aggiunge anche poca fantasia e poca inventiva, colonna portata dei suoi film precedenti e successivi. Ne esce un film mediocre, senza nerbo e davvero poco coinvolgente, oltre che diretto con nulla più che il mestiere e recitato da cani. Non tutte le ciambelle riescono col buco.

-Uskebasi-  @  05/10/2012 15:50:13
   7 / 10
Non era certo la cosa più semplice al mondo riuscire a fare un film verosimile su una macchina assassina, ma Carpenter c'è riuscito. Peccato solo per alcune fughe delle vittime che rimangono in strada o comunque non salgono sopra qualcosa... povera Christine, è una dei cattivi più limitati dell'horror.
Bravissimo Keith Gordon nei panni di Arnie (e il via vai), e sorprendenti gli effetti speciali dell'auto che si riassesta.

Chissà quante Plymouth avranno utilizzato...

guidox  @  02/09/2012 04:14:28
   6½ / 10
carino questo film, che rimane abbastanza fedele al libro per tutta la sua durata (nonostante alcune diversità anche non da poco), ma che ne è inferiore su quasi tutti gli aspetti.

GTX33guitar  @  21/07/2012 18:48:30
   8 / 10
Bella storia per un film che mi è sempre piaciuto...

C.Spaulding  @  19/06/2012 20:41:11
   8 / 10
Un nerd compra un vecchio rottame di auto e la rimette a nuovo ben presto però il suo carattere comincia a cambiare in peggio....è sotto l'influenza maligna di christine (l'auto). Ottimo film da un bellissimo romanzo di Stephen king. La storia è bellissima e coinvolge lo spettatore fino alla fine. Da vedere.

maitton  @  30/03/2012 17:49:42
   7 / 10
massima tensione in questo piccolo cult di carpenter.
l'adoravo da piccolo, visto qualche giorno fa ha mantenuto intatto il suo fascino.

Beefheart  @  14/03/2012 09:49:23
   6½ / 10
Celeberrimo horror firmato Carpenter, a mio parere dozzinale e sopravvalutato. Lo schema narrativo è quello stra-classico che ha segnato il genere per una ventina d'anni ed in tal senso non può certo deludere in quanto ultra-fedele al cliché; viceversa, per chi cerca verosimiglianza, credibilità e solidità, non penso possa essere il film adatto. Come la maggior parte dei film tratti dai racconti di Stephen King (soprattutto quelli realizzati intorno agli '80), anche questo risulta assai meno convincente ed importante del soggetto originale, ma evidentemente a livello commerciale era un'operazione che dava i suoi frutti. Discreto è l'uso delle musiche rock'n'roll utilizzate al meglio per ribadire la sensazione di male atavico che scaturisce dal cattivo di turno, che però stavolta è mollissimamente rappresentato da un'automobile (!!!) che per quanto possa essere indemoniata rimane pur sempre un'automobile. Così come molli e di poco spessore appaiono i protagonisti, umani, difensori del bene. Scontato, logoro e stra-abusato, il finale. Non male la fotografia.

speXia  @  24/12/2011 02:41:31
   7 / 10
Dai, tutto sommato non è male! Mi è abbastanza piaciuto!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR carsit  @  03/12/2011 17:43:39
   5 / 10
Bad to the bone è un'ottima canzone che rende bene il film...
Plauso all'inseguimento del balordo, mentre lo spettatore vede una christine fiammeggiante che uccide senza pietà.
Ma io ho letto prima il romanzo e sono rimasto abbastanza deluso dalla trasposizione cinematografica. Questo perchè nel romanzo uno può immaginare il terrore di una macchina con vita propria che influenza i suoi proprietari e gli fa maturare in negativo, portandoli alla morte.
Nel film fa quasi ridere vedere una macchina senza uno che la guida che si schianta su pompe di benzina, ammazza ed insegue tutti, e si rimette a posto a velocità inaudita... IO ho avuto quest'impressione.
Perciò per me il film non è sufficiente, ma non me la sento di condannare regista e sceneggiatori perchè le storie di King sono troppi difficili da rappresentare al cinema!!!

Darksyders77  @  07/11/2011 21:42:19
   9 / 10
Cult anni 80',che ho rivisto con piacere.Decisamente uno di quei film,che hanno fatto storia.

Invia una mail all'autore del commento s0usuke  @  03/07/2011 19:11:24
   6 / 10
Dal solito Stephen King... altro horror atipico, spiazzante, opprimente. Il "cattivo" di turno è una macchina morbosamente attratta dal suo "pilota" come la più gelosa delle donne "macchietta". Peccato che l'evolversi della storia perda di efficacia mano mano.

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  27/04/2011 23:52:04
   6½ / 10
Il film soffre dello squilibrio enorme tra il grande fascino suscitato dall'auto gelosa che uccide a suon di rock'n roll e la terribile scontatezza della storia (tratta, come tutti sanno, da uno dei romanzi meno efficaci di King). L'incedere fiacco e meccanico degli eventi, fino al finale più trito che si possa immaginare, toglie respiro e tensione ad un melodramma horror che racconta con efficacia la progressione di un amore in ossessione per un oggetto in grado di trasformarsi in uno status symbol.
La mano di Carpenter è visibile nella classe delle inquadrature e nella generale impeccabilità della confezione, ma un regista del suo calibro avrebbe potuto osare molto di più. Quel che resta è un nostalgico 'happy days di morte' che ha consegnato agli annali del genere almeno una sequenza memorabile: la minacciosa plymouth del '58 in fiamme che corre sulla strada nella notte. Bravissimo il giovane Gordon.

BlueBlaster  @  07/04/2011 02:29:59
   6½ / 10
Ben girato ma non lascia il segno, teen-horror con humor classicamente anni 80....bello l'inizio specie "born to be bad" poi nulla di che...uno dei Carpenter che ho apprezzato meno.

1 risposta al commento
Ultima risposta 07/11/2013 01.41.18
Visualizza / Rispondi al commento
camifilm  @  21/01/2011 21:44:26
   7 / 10
Idea seplice, un film cult, anni 80 in pieno stile. Genere ad oggi superato forse.
Godibile, da vedere.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  21/01/2011 18:45:59
   7½ / 10
Da un'ideuccia poco inquietante (che stava alla base di un romanzo monocorde di Stephen King) e all'epoca già abbastanza abusata di suo ("Duel", "La Macchina Nera"), maestro John Carpenter se ne uscì più che dignitosamente con questo leggero horror dalla grande atmosfera. Come dicevo prima, l'idea di una macchina posseduta, sinceramente, non è che sia proprio così "terrorizzante"; ma l'abilità di Carpenter qui, è stata proprio quella di riuscire (con poco e con successo) a rendere tutto spaventoso ed agghiacciante in ogni caso (aggiungendoci pure qualche accurato e sincero episodio di vita adolescienziale). Un'interessante sceneggiatura ricca di colpi di scena, una regia ispirata, un'inquietante fotografia, delle musiche da brivido (punto forte del film, realizzate come al solito con il fraterno Alan Howarth), degli ottimi effetti speciali, e degli attori abbastanza in parte (specie Prosky, il protagonista Gordon - che odio a pelle - e il cattivo che interpreta Buddy Repperton) sono gli ingredienti base di questo horror non particolarmente memorabile (specie se si parla appunto di John Carpenter) ma comunque ben fatto e capace di trasmettere in più occasioni una tensione non indifferente (nelle scene degli omicidi in particolare). Sprecato Harry Dean Stanton nei panni di un detective completamente inutile.
Metto mezzo punto in più per affetto (ricordo molto nitidamente la prima volta che lo vidi nel '98 sui bellissimi di rete 4, a casa da solo... Arnie indemoniato o la Paul che soffoca chi se li scorda più!).
Lunga Vita a John Carpenter, il migliore!!!


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  13/10/2010 13:51:21
   7 / 10
Colonna sonora ottima ed effetti speciali notevoli per l'epoca. La storia non è malaccio anche se molto fumettistica. Peccato per la recitazione, davvero penosa. Rovina totalmente un film che con altri attori sarebbe potuto essere molto migliore.

Rand  @  13/10/2010 11:40:16
   7½ / 10
ennesimo film di Carpenter, rivisto dopo anni, e dopo aver letto il libro di Stepehen The King, devo dire che la fedeltà al romanzo c'è tutta salvo mere situazioni di contorno che avrebbero semplicemente allungato la vicenda. Un horror che non è horror, ma gioca in maniera sottile con il senso di insicurezza dei teenager, metafora palese della crescita e del cambiamento.
Ottima colonna sonora in tema, effetti speciali stupefacenti e molto ingegniosi per l'epoca, interpreti in parte, con un Dean Stanton che viene direttamente dalla Nostromo di Alien e fà il poliziotto. La macchina è notevole, insomma un buon film di genere, realizzato all'epoca con appena 8 milioncini di dollari, nel dvd ci sono anche un mucchio di scene tagliate, finale bello con il dubbio che traspirava anche dal romanzo

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

La Grande Muffa  @  01/10/2010 01:07:01
   7 / 10
Mi aspettavo di più da questo film... e sbagliavo... in fondo non manca niente, il ragazzo un pò sfigato vede la macchina dei suoi sogni, la rimette a lucido, intanto cambia il suo rapporto con le persone che lo circondano... e Lei che si arrabbia! Ottima la slide di "Bad to the bones" che apre il film e, ovviamente... ottima la Chevy!

bebabi34  @  18/07/2010 17:44:25
   7½ / 10
Come la tranquilla vita quotidiana può degenerare in preda a pulsioni incontrollabili. Un film gradevole anche se realizzato con troppo realismo, senza lasciare spazio alla fantasia dello spettatore...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  21/04/2010 17:34:50
   7 / 10
Godibile lavoro di Carpenter. Come sempre va detto che questo regista riesce a rendere i suoi film raffinati e ben fatti,con una (in questo caso) discreta tensione senza usare il minimo effetto splatter.
Tratto da un libro di King,uno dei pochi del Re che non ho letto,il film è ben fatto,discreto e con effetti speciali artigianali come sempre ottimi.
Meno riuscito rispetto al bellissimo La cosa,ma con ottime scelte. Il rapporto tra il protagonista e la macchina,tanto morboso da diventare un vero e proprio rapporto d'amore. Poi c'è Dean Stanton,certo per poco,ma rimane sempre un attore eccezionale anche in una particina del genere.
Sarà anche un horror per teenager,come al solito infatti di film del genere in seguito ne abbiamo avuti a bizzeffe (come Halloween,d'altronde),ma la bravura registica di Carpenter,qui non eccezionale ma discreta,rende tutto originale. Trama scontata,peccato solo per questo e per le profondità psicologiche che non sono il punto forte del regista.
Molto bravo l'attore che interpreta Arnie,il suo cambiamento progressivo è riuscito cosi come il suo rapporto d'amore verso Christine è francamente quasi disturbante.

gemellino86  @  21/04/2010 16:49:01
   6½ / 10
Un discreto horror con una buona regia. La tensione si sente ma sul piano di sangue perde molto, su quello della paura funziona. Si può vedere.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Edgar Allan Poe  @  02/03/2010 16:32:53
   7 / 10
Bel film del maestro Carpenter, tratto dal romanzo dell’altro maestro Stephen King. Trama abbastanza leggera con una specie di riflessione (pensare che sia una riflessione fa un po’ sorridere) anche sul materialismo (nella scena in cui i due protagonisti dialogano e il proprietario di Christine manifesta il suo amore -sì, avete capito bene: AMORE- per la macchina). Personalmente lo consiglio a chi vuole “entrare” nel mondo dell’horror ma ancora non ha visto nessun film, proprio per iniziare ad abituarsi al genere, poiché questo film quasi “rifiuta” le scene violente e quasi “censura” gli omicidi (che neanche sono eccessivamente violenti o impressionanti, si tratta dell‘auto Christine che investe le sue vittime). La storia è interessante e abbastanza originale (e neanche quella è “spaventosa”). Se apprezzate Carpenter, questo film è imperdibile per voi, poiché è un classico del regista.

2 risposte al commento
Ultima risposta 05/03/2010 18.21.29
Visualizza / Rispondi al commento
chem84  @  25/01/2010 14:31:59
   6½ / 10
Onestamente credevo di apprezzarlo maggiormente data la firma di Carpenter...qualche buona scena c'è, ma sono tanti anche i momenti in cui si sbadiglia.

floyd80  @  22/01/2010 13:50:59
   8 / 10
Dieci anni fa gli avrei dato 10 secco.
Uno dei miei film preferiti è indubbiamente un'ottima pellicola.
La regia è stupefacente così come gli attori e gli effetti speciali. Forse qualche buco qua e la della sceneggiatura non fanno gridare al capolavoro. Ma Christine rimane uno dei migliori film del maestro.

fabrisiello  @  11/01/2010 09:43:46
   6 / 10
Film discreto,spesso troppo scontato.MI aspettavo un qualcosa in più

LionelCosgrove  @  21/12/2009 21:07:40
   6½ / 10
Ottima regia, ottima colonna sonora e perfetti gli effetti speciali!
però la trama pecca un pò troppo di semplicità...
Molte scene sono MOLTO prevedibili e scontato...
Cmq un bel film, guardabile...

outsider  @  21/10/2009 19:30:00
   10 / 10
Geniale, stupendo, unico nel suo genere.
Questo è il Carpenter che vogliamo.
Un protagonista da occhialuto a cattivo posseduto da chissà quale forza...dai, stupenda citazione versione horror del giovanotto che da lo schiaffettino al padre.
Sapete chi girò una scena simile nei '60?
Indizi...giubbotto rosso...

The BluBus  @  01/09/2009 19:30:24
   7 / 10
Buon film, niente di più e niente di meno

Invia una mail all'autore del commento nrgjak  @  12/08/2009 15:28:23
   7½ / 10
non il mio carpenter preferito, ma senza dubbio un bel film

ronaldinho80  @  04/08/2009 17:39:50
   10 / 10
Il film è dell'83, a quei tempi giravano o capolavori o c*** pazzesche, e questo film è senz'altro nella prima categoria. La regia d Carpenter, solida e sobria, senza fronzoli ma sempre adeguata alla situazione, e attori che per i tempi e la loro età erano anche troppo bravi.

pollame  @  20/07/2009 00:20:45
   10 / 10
Carpenter mostra la sua bravura incredibile girando un film in cui si deve far paura con una ...macchina. Non è abbastanza? per un DIECI.

bulldog  @  16/07/2009 15:37:30
   5½ / 10
Filmetto mediocre per Carpenter da un racconto di King.

rapture  @  02/07/2009 19:02:16
   5 / 10
Prevedibile e noioso, buone le musiche, mi aspettavo meglio..

memo  @  07/06/2009 14:36:34
   5 / 10
questa volta speravo che lo zampino di king mi facesse amare questo regista , ma niente : come al solito buone le musiche e la fotografia ma il resto mi è sembrato banalissimo e neanche fatto tanto bene.
bella la scena dove la macchina rincorre il ciccione!

comunque molto megio il romanzo di king.

topsecret  @  23/05/2009 20:49:09
   7 / 10
Buon lavoro di Carpenter che mette su pellicola un romanzo di King in maniera accattivante e ricca di tensione. Buona la colonna sonora.

Bathory  @  12/04/2009 21:51:09
   6½ / 10
Il Carpenter più lineare e tranquillo di sempre gira un film tutto sommato gradevole, e a tratti spettacolare per gli ottimi effetti speciali di Christine..

Come dice giustamente l'utente sottostante non riesco proprio a considerarlo un cult, forse per la storia piuttosto lineare, fatto strano per un genio come Stephen King..

Passabile

7HateHeaven  @  12/04/2009 20:37:11
   7 / 10
Non il miglior Carpenter... non riesco a considerarlo un cult...
Comunque un buon horror, visto anche l'anno di realizzazione...

Raging Bull 92  @  04/03/2009 14:29:38
   7½ / 10
Bel horror tratto dal romanzo di Stephen King, buona regia di Carpenter e delle più che buone interpretazioni.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  11/02/2009 14:04:46
   7 / 10
Spesso alla carriera di Carpenter viene legato questo film considerato un cult...comunque tra le trasposizioni dai libri di King è una delle migliori realizzazioni!Come nel libro l'argomento "sesso" va quasi in parallelo con l'ossessione del ragazzo nei confronti della macchina!
Non sono presenti scene di violenza ma la sequenza della macchina in fiamme che vendica i sorpusi mette angoscia senza bisogno di far vedere sangue!
Il finale sembra dirci che il male,comunque,non muore mai...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  04/02/2009 19:34:20
   7½ / 10
Sebbene non sia un appassionato di film di questo tipo, devo dire che "CHRISTINE LA MACCHINA INFERNALE" è un ottimo soggetto che Carpenter ha fatto divenire pellicola, molto apprezzata direi. Anche io palpitavo alla visione, buonissimi momenti "tremendi" è convincente prova degli attori il tutto diretto da Carpenter che si dimostra un regista con le pa.lle. Lo rivedo ogni volta che passa in tv anche se ora non ha più quel fascino di cui prima si faceva forte.

Aztek  @  04/02/2009 18:24:22
   7½ / 10
Davvero bello e originale questo film di Carpenter.
Anche se non è un vero e proprio horror si lascia seguire che è una bellezza, alcune scene sono fatte veramente bene.
Da vedere.

ROBZOMBIE81  @  03/02/2009 21:45:55
   7 / 10
buon film di carpenter dal libro di king con ottime musiche...mi e piaciuta soprattutto la metamorfosi del protagonista che passa dallo s****to al duro "attraverso"la macchina che gli plagia la mente...la scena del cattivo incendiato e un po assurda pero...ma si potra scappare per strada!ma salta suun muretto no..!

Robgasoline  @  31/12/2008 14:34:52
   7½ / 10
Questo film starebbe bene tra gli episodi della versione anni 80 di -Ai confini della realtà- coinvolgente nel complesso.

gasy  @  20/12/2008 22:03:29
   7½ / 10
L'automobile è stupenda. Il film non riesce a far paura, ma gl' attori sono molto bravi. Il film va bene come passatempo, ma da Carpenter ci si poteva aspettare di meglio.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  21/11/2008 20:49:36
   7 / 10
Abbastanza coinvolgente, un horror per ragazzi degli anni ’70 dove più che la tensione prevale leggermente il grottesco. Mi sono piaciuti tantissimo gli effetti speciali, poi la macchina infuocata è stata di sicuro effetto!

Gruppo COLLABORATORI peter-ray  @  11/10/2008 13:59:40
   7 / 10
Buona trasposizione, ma è decisamente lento.
Buono il finale

pinhead88  @  24/09/2008 14:32:28
   5½ / 10
non malaccio,però non me la sento di dare la sufficienza anche perchè da Carpenter ci si aspetta sempre qualcosa di più..la storia è leggermente banale

2 risposte al commento
Ultima risposta 24/09/2008 15.35.48
Visualizza / Rispondi al commento
anthony  @  08/09/2008 10:06:01
   7 / 10
io adoro questo regista,ma ritengo questa una delle sue opere meno incisive. Il motivo principale è che dopo aver letto lo strepitoso libro del grande Stephen King, mi aspettavo davvero qualcosa di grande (soprattutto da un artigiano qual'è Carpenter)....In pratica, il romanzo è spettacolare..mentre il grande John qui non è al suo meglio. Comunque Christine rimane una pellicola assolutamente godibile...con alcune belle trovate e la solite musiche da favola..."alla John CARPENTER",tanto per intenderci.

DarkRareMirko  @  19/08/2008 11:33:07
   8 / 10
Uno dei più sottovalutati prodotti di Carpenter in assoluto.
Indiscutibilmente si tratta invece di un buon film, con semplici ma incisivi effetti speciali.
Molto di valore anche l'aspetto metaforico, ossia il passaggio dall'adolescenza all'età adulta, rappresentato dal fatto che il protagonista rinuncia a tutto per l'amor di un oggetto, ossia di Christine.
Il libro di King ce l'ho, ma non l'ho ancora letto, so che comunque Carpenter ha aggiunto qualcosa di suo nel film, e ciò ha giovato.
Bravi anche Gordon (già visto nel decoroso Lo squalo 2, mi pare) e la gnocca Alexandra Paul.
Molto buona, come al solito, anche la prestazione di Dean Stanton.


E, rullo di tamburi, il tipo che vende la macchina ai ragazzi e l'uomo di cui ha paura Kevin McCallister nel primo Mamma ho eprso l'aereo, sapete?



Consigliatissimo.

Invia una mail all'autore del commento Tempesta  @  30/06/2008 21:04:09
   9 / 10
Questa pellicola mi ha sempre affascinato.Christine per me è stato è sarà sempre un capolavoro.

Gruppo COLLABORATORI julian  @  05/06/2008 14:09:02
   7½ / 10
Un buon horror/thriller che, alla stregua di Carrie, parte come un film adolescenziale, con protagonisti i ragazzi e sullo sfondo i soliti problemi di integrazione nella scuola e bullismo.
Stereotipata la figura di Arnie, lo sfig atello che, dopo aver acquistato Christine, toltosi gli occhiali e modernizzato il look, si trasforma magicamente in un vincente.
Non dico sia il migliore di Carpenter, ma è tra quelli che ho gradito di più.
Non serve specificare tuttavia che la definizione capolavoro è lontana miglia.

Invia una mail all'autore del commento wega  @  31/05/2008 20:05:58
   6½ / 10
Dai ok non me ne vogliano gli amici di Carpenter ma questo film è una mezza *******...di solito C. gira le pellicole che dovrebbero sempre durare un pò di più, questa è una di quelle che dura un pò di più e dovrebbe durarne un pò di meno, si rinsavisce discretamente dopo l'ora di visione, non oso immaginare come sia il libro.
Buoni comunque gli effetti speciali.

7 risposte al commento
Ultima risposta 02/06/2008 11.49.37
Visualizza / Rispondi al commento
mainoz  @  12/05/2008 09:20:21
   6½ / 10
Tra me e Carpenter non è mai stato amore. Il film è guardabile, ma niente di +. Rimane comunque difficile per tutti fare un film su un killer così atipco...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Enzo001  @  23/04/2008 23:22:00
   7 / 10
Discreto Teen-movie carpenteriano che si avvale di un soggetto originale ed interessante. Eccezionali, come al solito, le musiche; appena sufficiente il livello di tensione.
Opera minore, tuttavia non affatto disprezzabile.

4 risposte al commento
Ultima risposta 31/05/2008 23.28.13
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Granf  @  16/04/2008 13:24:16
   7 / 10
Escludendo la prima mezz'ora abbastanza noiosa,il film è un crescendo di tensione. Inquietante la macchina assassina,con i suoi fari,la sua radio e la sua voglia di morte. Bravissimo Keith Gordon,discreto il resto del cast.
Buon film di Carpenter ma molto lontano dai suoi capolavori.

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#annefrank - vite parallele18 regali
 NEW
19171968 gli uccellia proposito di rosea spasso col pandaa tor bella monaca non piove maiad astra
 NEW
adoration (2019)ailo - un'avventura tra i ghiacci
 NEW
andrej tarkovskij. il cinema come preghieraangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagieaspromonte - la terra degli ultimiattraverso i miei occhiblack christmas
 NEW
boterobrave ragazzebrittany non si ferma piu'burning - l'amore bruciacena con delitto - knives out
 HOT
c'era una volta a... hollywoodcetto c'e', senzadubbiamenteche fine ha fatto bernadette?chiara ferragni - unpostedcitizen rosicity of crime
 NEW
color out of spacecountdown (2019)daniel isn't realdeep - un'avventura in fondo al maredepeche mode: spirits in the forestdiego maradonadio e' donna e si chiama petrunyadoctor sleepdora e la citta' perdutadownton abbeydrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampiriermitage - il potere dell'arteescher - viaggio nell'infinito
 NEW
figli (2020)figli del setfinche' morte non ci separi (2019)frozen ii - il segreto di arendellegemini manghiaiegli angeli nascosti di luchino viscontigli uomini d'orogood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigrazie a diohammamet
 NEW
herzog incontra gorbaciovhole - l'abissoi figli del marei migliori anni della nostra vita (2019)i passi leggerii racconti di parvana - the breadwinneril bambino e' il maestro - il metodo montessoriil colpo del caneil giorno pi¨ bello del mondoil mio profilo miglioreil mistero henri pickil paradiso probabilmenteil peccato - il furore di michelangeloil pianeta in mareil piccolo yetiil primo nataleil segreto della minierail sindaco del rione sanita' (2019)il terzo omicidioil varcoio, leonardoit: capitolo 2jesus rolls - quintana e' tornato!jojo rabbit
 HOT R
jokerjumanji - the next level
 NEW
just charlie - diventa chi seila belle epoquela dea fortunala famiglia addams (2019)la famosa invasione degli orsi in siciliala mafia non e' piu' quella di una voltala ragazza d'autunnola scomparsa di mia madrela verita' (2019)la voce del marelast christmasle mans '66 - la grande sfidale ragazze di wall streetleonardo. le operel'eta' giovanelight of my lifel'immortale (2019)l'inganno perfettolou von salome'l'ufficiale e la spial'uomo che volle vivere 120 annil'uomo del labirintol'uomo senza gravita'maleficent 2: signora del malemanta raymarco polo - un anno tra i banchi di scuolame contro te: il film - la vendetta del signor smetallica and san francisco symphony: s&m2midwaymio fratello rincorre i dinosaurimisereremotherless brooklyn - i segreti di una citta'nancynati 2 voltenato a xibetnell'erba altanon si puo' morire ballandonon succede, ma se succede...of fathers and sonsoltre la buferaone piece: stampede - il filmpanama papersparasite (2019)pavarottipaw patrol mighty pups - il film dei super cucciolipiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the movieploipupazzi alla riscossa - uglydollsqualcosa di meravigliosorambo: last bloodrichard jewellritratto della giovane in fiammeroger waters us + themrosa (2019)santa subitoscary stories to tell in the darkscherza con i fantischool of the damnedse mi vuoi benesearching evaselfie di famigliashaun, vita da pecora - farmageddonshow me the picture: the story of jim marshallsolesono solo fantasmisorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkerstoria di un matrimoniostrange but truesulle ali dell'avventura
 NEW
tappo - cucciolo in un mare di guaiterminator - destino oscurothanks!the bra - il reggipettothe farewell - una bugia buonathe gallows act iithe grudge (2020)the informer - tre secondi per sopravvivere
 HOT
the irishmanthe kill teamthe lodgethe new popethe reporttolkien
 HOT
tolo tolotorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostotutti i ricordi di clairetutto il mio folle amoreun giorno di pioggia a new yorkun sogno per papa'una canzone per mio padre
 NEW
underwatervasco nonstop livevicino all'orizzontevivere (2019)vivere, che rischiovox luxweathering with you - la ragazza del tempowestern starsyesterday (2019)

997033 commenti su 42705 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net