Recensione tokyo sonata regia di Kiyoshi Kurosawa Giappone 2009
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione tokyo sonata (2009)

Voto Visitatori:   8,50 / 10 (9 voti)8,50Grafico
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film TOKYO SONATA

Immagine tratta dal film TOKYO SONATA

Immagine tratta dal film TOKYO SONATA

Immagine tratta dal film TOKYO SONATA

Immagine tratta dal film TOKYO SONATA

Immagine tratta dal film TOKYO SONATA
 

Ryûhei Sasaki perde di colpo il lavoro e decide di non parlarne a sua moglie. Quindi ogni mattina esce come al solito e, mentre cerca un nuovo lavoro, si trova a condividere il destino con altri che, come lui, hanno taciuto la realtÓ alle loro famiglie.
Nel frattempo sua moglie Megumi si trova a dover gestire contemporaneamente il figlio maggiore, che vuole arruolarsi nell'esercito americano, e quello minore che prende lezioni di piano contro il volere di suo padre.

Kurosawa Kiyoshi ci ha regalato molti bei film il cui centro Ŕ spesso una storia soprannaturale. Il suo stile di regia ha reso potenti le espressioni pi¨ incredibili dell'Oltre riuscendo sempre a evitare che esse potessero esser messe in dubbio dallo spettatore il quale, rapito dalla rappresentazione, finisce comunque per affidarsi al narratore, la cui mano abile gli farÓ facilmente accettare qualsiasi volo.
I contenuti della sua opera sono spesso complessi e la deriva dello spirito Ŕ sempre stata al centro delle riuscite rappresentazioni del regista che, complice una grandissima capacitÓ di manipolare le immagini, Ŕ risultata ogni volta pi¨ avvincente della precedente, fino al picco di un capolavoro del genere horror, che in definitiva di horror ha veramente poco, "Retribution"("Sakebi" - 2006).

A questo punto sarebbe stato difficile per chiunque, nella situazione di Kurosawa, provare a dire ancora qualcosa nei binari del cosiddetto cinema di genere, e forse per questo il regista ha deciso per una storia totalmente realistica, cosý quotidiana da mettere i brividi, molto pi¨ di qualsiasi fantasma o mostro si possa immaginare.
Stavolta la deriva Ŕ reale, non si respira neanche un soffio di altri lidi. Non accade nulla che non sia possibile in qualsiasi momento nella Tokio attuale, che vive la crisi economica come e pi¨ di qualunque altra cittÓ in questi anni.
Quello che per˛ non pu˛ accadere facilmente altrove Ŕ che una decisione presa da un solo membro di una famiglia, per mascherare quella che si percepisce come una mancanza sociale, diventi il fulcro di una serie di avvenimenti che con questa alla fine non hanno nessuna relazione.

Ryûhei Ŕ un padre autoritario che perde il lavoro e in un sol colpo anche il prestigio sociale ad esso collegato, come capita a chiunque in Giappone, dal momento che la societÓ ha regole ben definite una delle quali Ŕ l'obbligo della chiarezza circa la propria appartenenza sociale.
E' impensabile per chiunque in tale ordinamento non avere un ruolo sociale ben definito, e questo Ŕ spesso fonte di incredibili tragedie, innescate pi¨ dalla paura di perdere la faccia che dalla reale difficoltÓ di trovare un nuovo lavoro. Diventa quindi molto pi¨ facile fingere una normalitÓ, che accollarsi le conseguenze di un declassamento sociale e la successiva perdita di prestigio.
La scelta di Ryûhei Ŕ condivisa da altri, e all'interno di quella che Ŕ la situazione in cui si trovano le persone che mentono alle proprie famiglie, ciascuno gestisce come pu˛ le proprie emozioni. Ci sarÓ chi si uccide e porta con se anche la moglie, piuttosto che dirle la veritÓ, o chi si adatta a fare lavori umili fingendo di continuare ad andare in ufficio.
Ryûhei invece perde la calma, e inizia a comportarsi in maniera molto pi¨ autoritaria, spingendo i figli alla fuga e sua moglie a una reazione impensabile per una donna giapponese: contrastare il marito e passare una notte fuori casa con uno sconosciuto.

La famiglia cosý faticosamente tenuta insieme dal lavoro incessante di Megumi di colpo si sfalda e la casa, che era il cuore e il riferimento di tutti i membri, improvvisamente si svuota.
Il figlio maggiore Takashi si fa portavoce di un incredibile preoccupazione per i mali del mondo e dichiara di voler difendere il Giappone e la sua famiglia arruolandosi nelle forze armate statunitensi. E questa per la veritÓ pare pi¨ la reazione di un adolescente messo di fronte al rischio di sfaldamento dato dalla perdita dei riferimenti familiari. In assenza di un timone, Takashi si rifugia sotto l'ala autoritaria di una carriera militare.
Kenji decide invece di contrastare suo padre e prende di nascosto lezioni di piano, sottraendo i soldi alla retta per i pasti a scuola. Sua madre prova a coprirlo, ma la reazione di Ryûhei alla scoperta sarÓ ancora una volta eccessiva, accelerando in questo modo lo sfilacciarsi dei labili legami familiari.

Kurosawa segue impietoso la distruzione del fallace equilibrio della famiglia e, con occhio privo di ambiguitÓ, mostra le derive esistenziali abilmente mascherate dietro la facciata sociale.
Megumi Ŕ ostaggio simbolico e nel contempo reale della situazione, e curiosamente il tutto rimane fino alla fine nelle sue mani, che rimetteranno insieme i cocci solo dopo aver accettato il ruolo attivo di ciascuno nella distruzione.

La regia Ŕ minimale, gli attori perfetti nel loro anonimato e nella loro quotidianitÓ, con una menzione speciale per l'irrinunciabile Kôji Yakusho, attore feticcio del Maestro, che delinea con grande maestria un ladro impazzito a causa della propria incapacitÓ.

E alla fine della storia la macchina da presa ci mostra la lunga notte dell'anima di tutti i membri della famiglia, fino ad allora filmati in esterni impietosamente luminosi, quasi a voler negare ogni ombra o possibilitÓ di riparo.
E sarÓ solo dopo l'alba del nuovo giorno di consapevolezza che aspetta tutti, che vedremo il ricomporsi in nuove forme di quello che resta dopo l'uragano, che ha fatto scempio di tutte le sovrastrutture riducendo il tutto all'essenziale.
Ed Ŕ proprio qua, di fronte all'essenziale denudato con violenza che Kurosawa ci lascia soli.
Soli a fare i conti con tutto quello che crediamo ci sia necessario, ma che alla fine sgretolandosi ci distrugge insieme alle fallaci certezze di cui la materia spesso si fa portatrice.

Commenta la recensione di TOKYO SONATA sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di Anna Maria Pelella - aggiornata al 14/09/2009

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

adaadorazionealcarras - l'ultimo raccoltoall the streets are silentalla vitaamanti (2020)american nightblack parthenope
 NEW
bodies bodies bodiescasablanca beatscip e ciop: agenti specialicome prima (2021)dashcamdoctor strange nel multiverso della folliadue donne al di la' della leggeelizabeth (2022)elvis (2022)emergencyesterno nottefassbinderfemminile singolarefirestarterfly - vola verso i tuoi sognifreedom (2021)gagarine - proteggi cio' che amigenerazione low costgli stati uniti contro billie holidaygold (2022)hill of visionhope (2019)hustlei giovani amantii tuttofareil fronte internoil giorno piu' belloil naso o la cospirazione degli anticonformistiil paradiso del pavoneil talento di mr. cil viaggio degli eroiinvito al viaggio. concerto per franco battiatoio e lulu'io e spottyitalia. il fuoco, la cenerejane by charlottejurassic world - il dominiokarate mankoza nostrakurdbun - essere curdola bicicletta e il badile - in viaggio come hermann buhlla doppia vita di madeleine collinsla fortuna di nikukola grande guerra del salentola mia ombra e' tuala ragazza ha volatol'altra lunal'angelo dei muril'arma dell'inganno - operazione mincemeatl'audizionele voci solel'eta' dell'innocenza (2022)lettera a francolightyear - la vera storia di buzzliz e l'uccellino azzurromad godmarcel!memoriamemory (2022)mindemicmistero a saint-tropeznavalnynel mio nomenoi duenon sarai solanostalgiaonly the animals - storie di spiriti amantiour fatherpaolo rossi - l'uomo. il campione. la leggenda.peter va sulla lunapleasure
 NEW
prey (2022)quel che conta e' il pensierorevolution of our timesrise - la vera storia di antetokounmposecret love (2021)secret team 355settembre (2022)shark baitspiderhead
 NEW
sposa in rossostudio 666tapirulantenebrathe batmanthe black phonethe deer king - il re dei cervithe forgiventhe gray manthe man from torontothe other side (2020)the princessthe rescue - il salvataggio dei ragazzithe slaughter - la mattanzathe twin - l'altro volto del malethor: love and thundertoilettop gun: mavericktutankhamon. l'ultima mostrauna boccata d'ariaunwelcomevecchie canaglieviaggio a sorpresavieni come seiwild nights with emily dickinsonx - a sexy horror story

1031615 commenti su 47991 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

...E DIVENNE IL PIU' SPIETATO BANDITO DEL SUDALONE TOGETHERAMERICAN HORROR HOUSEBLACKLIGHTCAPTORSCOCAPOPDELITTI, AMORE E GELOSIADISASTRO A CLOUDY MOUNTAINERZULIEFANTASIEFINAL CUT (2022)FIRE ISLANDFRESH HELLGENERATION WARGOOD MAMAMHUESERAI SOPRAVVISSUTI DEL 2000INCANTATIONJACK O'LANTERNLA FOLLIA VIENE DAL PASSATOLA RAGAZZA NELLA FOTOLA RIVOLTA (1983)L'INCANTESIMO DEL LAGO 10 - UN MATRIMONIO REALEL'INCANTESIMO DEL LAGO 6 - LA PRINCIPESSA PIRATAL'INCANTESIMO DEL LAGO 7 - MISSIONE SPIEL'INCANTESIMO DEL LAGO 8 - MIZTERO REALEL'INCANTESIMO DEL LAGO 9 - IL REGNO DELLA MUSICAL'UOMO DALL'ABITO MARRONEMALNAZIDOS - NELLA VALLE DELLA MORTEMID-CENTURYMOON, 66 QUESTIONSMY NAME IS SARANON E' UN LUPORESURRECTION (2022)SINDROMSTEM CELLSUMMONING BLOODY MARYTERROR ON THE PRAIRIETHE DISSIDENTTHE HOUSE (2022)THE HUNTRESS: RUNE OF THE DEADTHE MATCH - LA GRANDE PARTITATHE OVERNIGHT (2022)THE PREY: LEGEND OF KARNOCTUSTHE RISING HAWK - L'ASCESA DEL FALCOTONGS: A NEW YORK CHINATOWN STORYTONY HAWK: UNTIL THE WHEELS FALL OFFTRE PUNTO SEIVENGEANCEVORTEXWIG

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net