Recensione the red shoes regia di Yong-gyun Kim Corea del Sud 2005
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione the red shoes (2005)

Voto Visitatori:   6,12 / 10 (39 voti)6,12Grafico
Voto Recensore:   7,00 / 10  7,00
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film THE RED SHOES

Immagine tratta dal film THE RED SHOES

Immagine tratta dal film THE RED SHOES

Immagine tratta dal film THE RED SHOES

Immagine tratta dal film THE RED SHOES

Immagine tratta dal film THE RED SHOES
 

Diretto da Yong-gyun Kim, regista coreano di giÓ numerosi cortometraggi, "The red shoes" Ŕ una fiaba nera a tinte horror che gira attorno alla maledizione di un oggetto (le scarpe rosse) e al rapporto disturbato madre-figlia, aggiungendo poi nella parte centro finale elementi tipici della "ghost story", come fantasmi con lunghi capelli corvini (alla "Sadako").
La maledizione consiste nel fatto che chiunque rubi le scarpe viene colpito da una morte atroce, sanguinosamente mutilato negli arti inferiori: la scelta del colore rosso Ŕ simbolica, infatti sta a rappresentare il copioso sangue che esce dalle membra della vittima, ma anche sentimenti "infuocati" come l'aviditÓ, la gelosia, l'egocentrismo, tipici di una societÓ, quella contemporanea, che si adagia a vivere sugli allori e sul lusso.

Frequenti i richiami ad altre pellicole di produzione orientale (come "The ring", "The dark Water" nella scelta dell'appartamento come location), possiamo dire che nel rappresentare i sentimenti morbosi di un genitore il regista si rifÓ anche a vecchi masterpieces del passato, come "Shining". Il segreto sta per˛ nel fatto che riesce a fondere questi luoghi comuni del genere horror, creando una storia interessante, affascinante, seppur non originale. Meraviglioso il tentativo (riuscito) di sfruttare l'elemento favolistico, mischiandolo ad un forte realismo urbano (bellissime le scene della metropolitana), generando quindi un senso di disorientamento nello spettatore, che man mano si acuisce con lo sviluppo stesso della storia.

Il regista ci vuole dire che la gelosia e l'egocentrismo sono dei mali "moderni" che si insidiano gradualmente nell'animo di persone con un passato difficile (che hanno ad esempio alle spalle un tradimento), diventando delle guide maligne che portano a compiere gesti sbagliati, illeciti. E cosý si configura la "denuncia" sociale, molto pacata, alla societÓ contemporanea, attaccata al materialismo e ai beni economici, in conseguenza del "boom" economico che ha caratterizzato i paesi orientali nei tempi nostrani. Gli intenti del regista son resi benissimo con scene al limite del "sostenibile" (la pazzia della vecchia su tutte), accompagnate da una percepibile atmosfera di tensione e suspense.

Non mancano per˛ i difetti che ricorrono spesso nelle pellicole di produzione orientale: ritmo eccessivamente lento ed un po' pesante (soprattutto perchÚ all'inizio non succede niente), sceneggiatura un po' confusionaria non aiutata da un finale poco plausibile e convincente. VelleitÓ artistiche non ce ne sono, visto che il budget limitato Ŕ stato sfruttato benone e lo stile visivo del regista Ŕ ammirabile; rullo di "tamburi" ed applausi per gli scenografi Pak-ha Jang, Hyung-tae Lim e per gli effetti speciali di Tae-hoon Kim, Eui Dong Park.
La recitazione Ŕ buona e a questo proposito vale la pena encomiare Kim Hye-su, che veste i panni della protagonista Sun-jae, e Park Yeon-ah (Tae-su). Nel complesso Ŕ una pellicola discreta a cui si pu˛ dare un'occhiata, anche se non si Ŕ dei fan sfegatati di questo genere di cinema.

Commenta la recensione di THE RED SHOES sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di dubitas - aggiornata al 05/07/2013 17.37.00

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

5 cm al secondoa haunting at silver falls 2a mano disarmataa spasso con willya.n.i.m.a.after (2019)aladdin (2019)alive in franceamerican animalsancora un giornoasbury park: lotta, redenzione, rock and rollattacco a mumbai - una vera storia di coraggioattenti a quelle dueavengers: endgamebangla
 NEW
beautiful boy (2018)bene ma non benissimo
 NEW
blue my mind - il segreto dei miei annibook club - tutto puo' succederebutterfly (2019)cafarnaoche fare quando il mondo e' in fiamme?
 NEW
christo - walking on water
 NEW
climax (2018)cyrano, mon amourdagli occhi dell'amoredentro caravaggiodicktatorship - fallo e basta!dilili a parigidolceromadolor y gloriafiore gemelloforse e' solo mal di marego home - a casa lorogodzilla ii - king of the monstersgordon & paddy e il mistero delle nocciolehellboy (2019)i figli del fiume gialloi fratelli sisters
 NEW
i morti non muoionoil campione (2019)il corpo della sposa
 NEW
il grande saltoil grande spiritoil museo del prado. la corte delle meraviglieil ragazzo che diventera' reil traditore (2019)il viaggio di yaojohn mcenroe - l'impero della perfezionejohn wick 3 - parabellumjuliet, nakedkarenina & ikurskla caduta dell'impero americanola citta' che curala llorona: le lacrime del malel'alfabeto di peter greenawayl'angelo del criminel'angelo del male - brightburnle grand balle invisibilil'educazione di reylo spietatol'uomo che compro' la lunal'uomo fedelema cosa ci dice il cervello
 NEW
maryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmo' vi mento - lira di achillenoinon ci resta che riderenon sono un assassinonormaloro verde - c'era una volta in colombiapalladio - the power of architecturepallottole in liberta'pet sematarypets 2: vita da animalipokemon detective pikachupolaroidprimula rossaquando eravamo fratelliquel giorno d'estatequello che i social non dicono - the cleanersrapiscimired joanrocketmansarah & saleem - la' dove nulla e' possibileselfiesharon tate: tra incubo e realta'shazam!
 NEW
shelter: addio all'eden
 NEW
soledadsolo cose bellestanlio e olliotakara - la notte che ho nuotatoted bundy: fascino criminalethe brink - sull'orlo dell'abissothe intruder (2019)the mirror and the rascaltorna a casa, jimi!tutti pazzi a tel avivtutto lisciouna vita violenta (2019)un'altra vita - mugunfriended: dark webwonder parkx-men: dark phoenix

988888 commenti su 41438 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net