Recensione la conversazione regia di Francis Ford Coppola USA 1974
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione la conversazione (1974)

Voto Visitatori:   7,79 / 10 (63 voti)7,79Grafico
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film LA CONVERSAZIONE

Immagine tratta dal film LA CONVERSAZIONE

Immagine tratta dal film LA CONVERSAZIONE

Immagine tratta dal film LA CONVERSAZIONE

Immagine tratta dal film LA CONVERSAZIONE

Immagine tratta dal film LA CONVERSAZIONE
 

"Non ho paura della morte. Ma ho paura dei morti."

Ha una forte aura profetica, "La Conversazione". Quando venne ideato il concept del film, nella seconda metà degli anni '60, nessuno poteva prevedere gli esiti sociali, politici ed etici dei fatti dello Scandalo Watergate.
Eppure il film esce proprio nel momento giusto. O in quello sbagliato?

Nell'aprile del 1974, Nixon e il suo entourage si trovano alla resa dei conti e la pressione dell'opinione pubblica raggiunge il suo acme. Lo smoking gun tape aveva disvelato senza mezzi termini il marcio che si annidava nei meccanismi governativi. Il popolo americano è più che mai sensibile al fenomeno del potere dello spionaggio telefonico e delle intercettazioni, e alle ripercussioni che può avere sulla privacy dell'individuo.
Coppola nel frattempo ha scalato l'Olimpo del cinema americano e conquistato il mondo con il mito de "Il Padrino", e tutti i riflettori puntano in direzione dell'atteso secondo capitolo, che sarebbe uscito l'anno stesso.

Sebbene attualissimo, e malgrado la Palma D'Oro, "La Conversazione" diventa così un "minore" di Coppola, oscurato e strozzato dai due grandi classici; ma si tratta di uno dei suoi lavori più belli ed importanti, a cui la sorte avversa non ha impedito di brillare fra le stelle più luminose della filmografia del regista.

Harry Caul è un uomo distaccato e professionale nel suo lavoro, ma in lui dimora il germe di una psicosi che proprio da esso trae il suo nutrimento: abituato a spiare, sviluppa la fobia di essere spiato. Si limita ad origliare, a vivere passivamente delle conversazioni altrui in un annullamento comunicativo interpersonale, e ha perso la capacità di raccontare sé stesso a tal punto da scivolare in un baratro di aridità emozionale e anaffettività.
Ma la riflessione sulle implicazioni etico-religiose del suo lavoro scatena il cambiamento: la prospettiva di un possibile duplice omicidio lo spinge all'indagine, in un tentativo estremo di redenzione.
E' su questo personaggio (interpretato da uno straordinario Gene Hackman) e sulla sua (psic)analisi che si concentra l'attenzione del film, ben più che sul mistero che viene gettato a piene mani a inizio pellicola; una semplice spy-story si evolve per esplodere in un dramma esistenziale sulla nevrosi di un intercettatore alle prese con i suoi fantasmi personali.

Se il rimando istintivo è quello a "Le vite degli altri" di Von Donnersmarck (capolavoro tedesco del 2006), guardando al passato si trovano analogie con Hitchcock ("La Finestra sul Cortile") e soprattutto con l'Antonioni di "Blow-Up", nello stilema del voyeur (écouteur) che si trova, suo malgrado, spettatore di un meccanismo delittuoso. E con quest'ultimo regista Coppola condivide la modernità dell'approccio artistico, nella riflessione sull'impossibilità del protagonista - limitato ad un semplice punto di vista - come del Cinema di cogliere l'essenza della realtà fattuale.

Quello che si porta sullo schermo è il ritratto involontario ma spietato di una società americana ossessionata dal controllo, dominata dall'invasione delle telecomunicazioni e dalla violazione sistematica della privacy e dell'intimità, e addirittura creatrice di un "mercato dello spiare" animato da un circolo vizioso di conflitti d'interesse (il personaggio di Allen Garfield).
Su questo terreno i deliri paranoidi di un misantropo sembrano quasi una spaventosa probabilità: è l'immagine dell'individuo e della sua perdita di libertà, dalla quale l'alienazione o la morte sembrano essere le uniche vie d'uscita.

La regia di Coppola è elegante nelle inquadrature e nei movimenti di macchina: stupenda la scena iniziale e soprattutto la sequenza del seminterrato, dove il maggiore dinamismo della macchina da presa riflette il ritrovato slancio emotivo di Harry nei confronti di Meredith.
La fotografia di Bill Butler e le musiche di David Shire - fra pezzi pianistici e musique concrète - aggiungono un inconfondibile tocco di stile al tutto, facendo de "La Conversazione" un grande esempio di New American Cinema.

Commenta la recensione di LA CONVERSAZIONE sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di Zazzauser - aggiornata al 21/01/2014 18.27.00

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#iosonoqui2 fantasmi di troppo3/198 rue de l'humanite'a chiaraa house on the bayoua white white day - segreti nella nebbiaagente speciale 117 al servizio della repubblica - allarme rosso in africa neraainbo: spirito dell'amazzoniaallons enfantsannetteantigoneantlers - spirito insaziabileariafermaarmy of thievesatlantidebentornato papa'bingo hellbrain freezebroadcast signal intrusioncaro evan hansenchi e' senza peccato - the drycity hall (2020)claudio baglioni - in questa storia che e' la miaclifford - il grande cane rossocoming home in the darkcon tutto il cuorecry macho - ritorno a casadaysdeandre'#deandre' - storia di un impiegatodemigoddivinazionidjango & django - sergio corbucci unchaineddovlatov - i libri invisibili
 T
dune (2021)e' stata la mano di dioencantoeternalsezio bosso. le cose che restanofino ad essere felicifrancefreaks outfrida kahlofutura (2021)ghostbusters: legacyhalloween killsi gigantii molti santi del new jerseyil bambino nascostoil colore della liberta'il materiale emotivoil migliore. marco pantaniil potere del caneillusions perduesi'm your maninsidious: the dark realmio e angelaio sono babbo nataleisolation (2021)jazz noirl’acqua, l’insegna la sete - storia di classela famiglia addams 2 (2021)la festa silenziosala legge del terremotola mia fantastica vita da canela padrina - parigi ha una nuova reginala persona peggiore del mondola pittrice e il ladrola scelta di anne - l'evenementla signora delle rosel'arminutalasciarsi un giorno a romales choses humainesl'incorreggible (2021)l'uomo dei ghiacci - the ice roadl'uomo nel buio - man in the darkmadresmadres paralelasmarilyn ha gli occhi nerimarina cicogna - la vita e tutto il restomy hero academia the movie: the two heroesmy sonnapoleone - nel nome dell'artenight teethno time to dienon cadra' piu' la nevenotti in bianco, baci a colazioneparanormal activity: next of kinper tutta la vitapetite mamanpolvere (2020)pompei - eros e mitopromisesquerido fidelre granchiored noticeresident evil: welcome to racoon cityron - un amico fuori programmasalvatore - il calzolaio dei sogniscompartimento n.6shepherdsotto le stelle di parigispace jam - new legendsthe beatles: get backthe curse of humpty dumptythe feastthe french dispatchthe ghosts of borley rectorythe girl in the fountainthe harder they fallthe last duelthe manor (2021)the truffle huntersthegrandmothertime is uptrafficante di virusultima notte a sohoun anno con salingerun bambino chiamato nataleuna famiglia mostruosauna notte da dottoreupside down (2021)venom - la furia di carnagevita da carlo - stagione 1vivi - la filosofia del sorrisowarningyarayaya e lennie - the walking libertyzappazlatan

1023604 commenti su 46711 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

FERRYIL VISIONARIO MONDO DI LOUIS WAININ THE MIST (HIDDEN IN THE FOG)NITRAMNON C'E' DUE SENZA…PIETRO IL FORTUNATOSHIVA BABYTHE CO-ED KILLER: MIND OF A MONSTERTHE LAND

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net