Recensione hatchet regia di Adam Green USA 2007
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione hatchet (2007)

Voto Visitatori:   5,54 / 10 (84 voti)5,54Grafico
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film HATCHET

Immagine tratta dal film HATCHET

Immagine tratta dal film HATCHET

Immagine tratta dal film HATCHET

Immagine tratta dal film HATCHET

Immagine tratta dal film HATCHET
 

Il solito gruppo di turisti male assortiti che si avventura incautamente nella palude infestata, durante il carnevale a New Orleans, e finisce dritto in faccia al mostro di cui sempre sono pieni filmacci del genere.

Il Mardi Gras a New Orleans, almeno fino a prima di Katrina, era senz'altro un'ambientazione suggestiva, in special modo per un horror.
Le strade piene di gente in costume e le case dall'aria decadente suggeriscono segreti che meglio sarebbe non svelare e, in mano a un buon regista, tutto questo pu˛ evocare meglio di qualsiasi altra cosa i probabili fantasmi del passato e i possibili pericoli nel presente.

Ma non Ŕ questo il caso. Qua la cornice viene sprecata senza pietÓ e resa un inconsistente contorno di smembramenti che farebbero la felicitÓ di bambini piccoli, ma cosý piccoli che non arrivano ancora a salire su una sedia per mettere le mani su una qualsiasi consolle di videogames, dove gli smembramenti in questione sarebbero di sicuro pi¨ coinvolgenti.
Solo chi non ha mai giocato a fare a pezzi qualcosa o qualcuno, dipende dai giochi, potrebbe soffermarsi pi¨ di tanto sui punti caldi di questo indefinibile oggetto, erroneamente scambiato per un film.

Di trama neanche a parlarne, persino un videogame, appunto, potrebbe risultare pi¨ originale, mentre qua siamo costretti ad assistere al trito ripetersi di situazioni viste fino alla nausea e senza neanche il conforto di buoni effetti speciali.
La recitazione Ŕ pari al coinvolgimento emotivo medio dato da una rissa televisiva qualsiasi. Lo stereotipo regna sovrano e la piattezza espressiva farebbe l'invidia di una velina, con tanto di svelamento degli altarini nel bel mezzo della palude, abitata da non si sa cosa che uccide qua e lÓ, che neanche all'isola dei famosi.

In realtÓ non ci sarebbe niente da dire se si trattasse di un onesto slasher, anni fa il genere era assai in voga e gli spettatori trovavano molto interessante giocare a scoprire quali nuovi ed interessantissimi modi di morire si potessero inventare gli sceneggiatori.
E tutto questo accadeva giÓ negli anni settanta, in piena epoca d'oro degli slasher, quindi si aveva a disposizione materiale di prima mano, cioŔ tutti i film che poi sono stati rifatti a beneficio delle nuove generazioni.
Ma una cavolata anche solo vagamente somigliante a questo "Hatchet" Ŕ probabile che nessuno possa dire di averla mai vista. Certamente se ne sarebbe parlato, non Ŕ mica facile sbagliare praticamente tutto, dalla sceneggiatura, alla regia e gi¨ fino alla recitazione.

Per non parlare del fatto che, essendoci evidentemente e, a questo punto anche saggiamente, pochi soldi a disposizione del regista, il mostro, o quel che Ŕ, risulta essere una brutta maschera di gomma che invece della paura, scatena un involontario profluvio di risate.
Sarebbe inoltre il caso di parlare del fatto che non esiste ombra di tensione. Che tutto accade nelle prime scene e si ripete uguale per il restante tempo, per poi finire come al solito. Ma proprio come sempre finiscono film cosý, senza neanche un'idea originale in tutto il plot, che salvi dall'oblio questo inutile spreco di tempo.

A questo punto lo spettatore seriamente interessato agli smembramenti e alle modalitÓ alternative e originali di macellamenti di incauti turisti Ŕ invitato a tirare un dado e scegliere uno qualsiasi degli horror che hanno tenuto banco nei lontani anni settanta i quali, anche se non sono stati ancora oggetto di remake, saranno tutti sicuramente meglio di questo.

Commenta la recensione di HATCHET sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di Anna Maria Pelella - aggiornata al 08/01/2010

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#unfit - la psicologia di donald trump10 giorni con babbo nataleabout endlessnessaddio al nubilatoalessandra - un grande amore e niente piu'all my friends are deadamore al quadratobaby yaga: incubo nella foresta oscurabastardi a mano armatabliss (2021)burraco fatalecentigradecherry - innocenza perdutacome truecosa sarÓcreators: the pastcrisiselegia americanafino all'ultimo indiziogirl power - la rivoluzione comincia a scuolagodzilla vs. konggovernance - il prezzo del poteregreenlandhoneylandi am greta - una forza della naturai predatoriil cammino di xicoil caso pantani - l'omicidio di un campioneil mio corpo vi seppellira'il principe cerca figlioil talento del calabroneimprevisti digitali
 NEW
jakob's wifejudas and the black messiahla nave sepoltala prima donnala ruota del khadi - l'ordito e la trama dell'indiala stanzala vita straordinaria di david copperfieldl'amico del cuore (2021)lasciami andarel'incredibile storia dell'isola delle roselockdown all'italianal'ultimo paradiso (2021)ma rainey's black bottommadame claudemankminarimurdershownomad: in cammino con bruce chatwin
 NEW
non mi ucciderenotizie dal mondooperazione celestinaoperazione varsity blues: scandalo al collegepalazzo di giustiziapalm springs - vivi come se non ci fosse un domaniparadise - una nuova vitaparadise hillspele' - il re del calcioqualcuno salvi il natale 2quello che non ti ucciderange runnersrebeccaroubaix, una lucesacrifice (2020)sola al mio matrimoniosonsotto lo zerosoul (2020)sul piu' belloten minutes to midnight
 HOT
tenetthe fatherthe mauritanianthe midnight skythe nights before christmasthe secret - le verita' nascostethe unholythe united states vs. billie holidaythunder forcetua per sempretutto il mondo e' palesetutto normale il prossimo nataleun divano a tunisiuna classe per i ribelliuna donna promettentewe are the thousand - l'incredibile storia di rockin'1000we can be heroeswhy did you kill me?wonder woman 1984wrong turnyes dayzack snyder's justice league

1016695 commenti su 45326 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net