Recensione bar sport regia di Massimo Martelli Italia 2011
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione bar sport (2011)

Voto Visitatori:   4,29 / 10 (43 voti)4,29Grafico
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film BAR SPORT

Immagine tratta dal film BAR SPORT

Immagine tratta dal film BAR SPORT

Immagine tratta dal film BAR SPORT

Immagine tratta dal film BAR SPORT

Immagine tratta dal film BAR SPORT
 

Nel 1976 esce il primo libro di Stefano Benni, intitolato "Bar Sport" e grazie allo stile innovativo e alla surreale ironia diventa immediatamente un classico.
Dopo oltre trent'anni il regista Massimo Martelli trasforma le parole in immagini nell'omonimo film uscito nell'autunno 2011.

Un pugno di attori ormai onnipresenti nella commedia all'italiana più "colta", da Giuseppe Battiston a Claudio Bisio ad Angela Finocchiaro, sono chiamati a dar vita ai mitici personaggi delle storie di Benni.
Il compito di Martelli è di per sé arduo: trasformare il nonsense abilmente narrato sulla carta stampata in altrettanto efficaci immagini non è affatto semplice.

Per i racconti sportivi che sono una caratteristica di Eros il tecnico, al secolo Claudio Bisio, o meglio Tennico se vogliamo basarci sulla pronuncia padana, si è scelto di avvalersi del cartone animato. La fantasia allo stato puro che sprigiona dalle pagine del libro quando si parla del mitico calciatore Piva, l'ultimo di sessantadue fratelli, nonostante l'ausilio della sequenza animata finisce però solo a mezz'aria, forse perché è dolorosamente vero che "verba volant sed scripta manent".

Il film cerca di seguire più o meno fedelmente gli episodi narrati dal racconto, consistente in un anno in compagnia dei frequentatori del bar situato in un paesino emiliano a poca distanza da Bologna. C'è l'Eros il tennico che discorre su tutto e ovviamente non sa niente, c'è la procace cassiera che finisce con l'invaghirsi dell'aitante fornaio, c'è il nonnetto col catarro, il ragazzino delle consegne spericolato con la bici, il brontolone, il gestore tirchissimo, le due anziane distinte signore (Angela Finocchiaro e Lunetta Savino, ormai affiatate in coppia dai tempi di una poco felice sitcom su Mediaset), il geometra pedante accompagnato da una moglie attraente, l'elettricista poco accorto e infine c'è la mitica Luisona, una pasta vetusta che finisce tra le fauci di un commesso viaggiatore sarcastico e antipatico.

I personaggi per decenni immaginati dai lettori di Benni prendono corpo grazie alla galleria di comici che da anni frequenta "Zelig": Vito, Antonio Cornacchione, Antonio Catania e il cameo nobile di Teo Teocoli nel ruolo del playboy in disarmo.
Le vicende di Teocoli sono forse le più riuscite del film perché i mirabolanti racconti delle avventure galanti sono smentite pesantemente dalle immagini in flashback che mostrano i reali accadimenti.

A tratti un po' noioso, ben fatto nelle ambientazioni tipiche del bar anni Settanta, il film regala qualche sorriso, ma lascia irremediabilmente con l'amaro in bocca quando si tratta di fare il paragone con l'originale prodotto di Benni come avviene purtroppo per quasi tutti i film tratti da romanzi.

Sufficiente.

Commenta la recensione di BAR SPORT sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di peucezia - aggiornata al 27/10/2011 16.07.00

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917adoration (2019)alla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghiera
 NEW
bad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbotero
 NEW
caterina
 NEW
cats (2019)
 NEW
cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of space
 NEW
criminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittle
 NEW
fabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicihammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil mistero henri pickil primo natale
 NEW
il richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretijojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortuna
 NEW
la mia banda suona il popla ragazza d'autunnolast christmasleonardo. le opere
 NEW
l'hotel degli amori smarritil'immortale (2019)l'inganno perfetto
 NEW
lontano lontano
 NEW
lunar citymarco polo - un anno tra i banchi di scuolame contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancyodio l'estatepiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarerichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsonic - il filmsorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodge
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospiti

998753 commenti su 42900 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net