un ragazzo d'oro regia di Pupi Avati Italia 2014
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

un ragazzo d'oro (2014)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film UN RAGAZZO D'ORO

Titolo Originale: UN RAGAZZO D'ORO

RegiaPupi Avati

InterpretiSharon Stone, Riccardo Scamarcio, Cristiana Capotondi, Giovanna Ralli, Guia Zapponi, Viola Graziosi, Tiziana Buldini, Christian Stelluti

Durata: h 1.42
NazionalitàItalia 2014
Generedrammatico
Al cinema nel Settembre 2014

•  Altri film di Pupi Avati

Trama del film Un ragazzo d'oro

La storia Ŕ quella di Davide Bias (Riccardo Scamarcio) un creativo pubblicitario col sogno di scrivere qualcosa di bello, di vero. Convive quotidianamente con ansia e insoddisfazione: per tenerle a bada, solo le pillole. Neanche la fidanzata Silvia (Cristiana Capotondi) sa come sollevarlo dalle sue insicurezze. Quando il padre, uno sceneggiatore di film di serie B, improvvisamente muore, da Milano il giovane si trasferisce a Roma dove incontra la bellissima Ludovica (Sharon Stone), un'editrice interessata a pubblicare un libro autobiografico che il papÓ di Davide aveva intenzione di scrivere....

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,23 / 10 (13 voti)5,23Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Un ragazzo d'oro, 13 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Rollo Tommasi  @  08/11/2016 09:37:09
   5 / 10
Film lento e sconnesso che rinuncia a sviluppare le premesse ambiziose e finisce ironicamente per auto-avverare il fallimento esistenziale del suo insulso protagonista.
La trama interessante da msitery-movie è completamente soffocata da uno script di improbabile fattura, stilizzato e drenato di ogni emozione, una recitazione sciatta in linea con la caratterizzazione incompiuta dei personaggi (Sharon Stone è una comparsa disorientata che non ci crede, a cominciare dal casto e malinconico accavallamento di gambe che rimane strozzato in gola a molti spettatori; Cristiana Capotondi è esilissima, quasi invisibile; Scamarcio, stordito e sgrammaticato - poco credibile come talentuoso scrittore - è stato capace di indossare unicamente lo sguardo a mezz'asta delle afrodisiache occasioni di "Tre Metri sopra il Cielo") e perfino la colonna sonora di Raphael Gualazzi, con il suo gradevole motivetto, irrompe sulla scene sempre fuori tempo.
Le verità indispensabili che voleva comunicare il film (il suicidio,la malattia mentale, la depressione, il rapporto tumultuoso padre figlio che si scioglie nel perdono) sono brutalizzate, scaraventate e copia-incollate nei paragrafi sbagliati di una pessima sceneggiatura, degna del meno ispirato Achille Bias.
Lancio una proposta come fosse un messaggio stinto infilato in una bottiglia: Pupi Avati riscriva l'opera con altri autori ed attori in un onesto auto-remake...
Bocciato

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1011114 commenti su 44513 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net