the walking dead - stagione 1 regia di Frank Darabont, Michelle MacLaren, Gwyneth Horder-Payton, Johan Renck, Ernest Dickerson, Guy Ferland, altri USA 2010
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Serie TVthe walking dead - stagione 1 (2010)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film THE WALKING DEAD - STAGIONE 1

Titolo Originale: THE WALKING DEAD - SEASON 1

RegiaFrank Darabont, Michelle MacLaren, Gwyneth Horder-Payton, Johan Renck, Ernest Dickerson, Guy Ferland, altri

InterpretiAndrew Lincoln, Steven Yeun, Chandler Riggs, Norman Reedus, Melissa McBride, Lauren Cohan, Emily Kinney, Scott Wilson, Sarah Wayne Callies, Michael Rooker

Durata: h 0.42
NazionalitàUSA 2010
Generehorror
Stagioni: 9
Prima TV nell'Ottobre 2010

•  Altri film di Frank Darabont
•  Altri film di Michelle MacLaren
•  Altri film di Gwyneth Horder-Payton
•  Altri film di Johan Renck
•  Altri film di Ernest Dickerson
•  Altri film di Guy Ferland

Trama del film The walking dead - stagione 1

Rick Grimes Ŕ uno sceriffo preda di un incidente durante uno scontro a fuoco con dei fuorilegge: colpito alla schiena, va in coma, lasciando tra le lacrime la moglie Lori e il figlio Carl. Il risveglio, poco tempo dopo, Ŕ traumatico: l'ospedale Ŕ distrutto ed Ŕ pieno di cadaveri. Rick non ci metterÓ molto a capire la situazione: il "virus" che sembrava essere controllato prima del suo incidente, ha preso piede. I morti si risvegliano ed attaccano i vivi, veri e propri zombie.

Film collegati a THE WALKING DEAD - STAGIONE 1

 •  THE WALKING DEAD - STAGIONE 2, 2011
 •  THE WALKING DEAD - STAGIONE 3, 2012
 •  THE WALKING DEAD - STAGIONE 4, 2013
 •  THE WALKING DEAD - STAGIONE 5, 2014
 •  THE WALKING DEAD - STAGIONE 6, 2015
 •  THE WALKING DEAD - STAGIONE 7, 2016
 •  THE WALKING DEAD - STAGIONE 8, 2017
 •  THE WALKING DEAD - STAGIONE 9, 2018

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,74 / 10 (38 voti)7,74Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su The walking dead - stagione 1, 38 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  08/03/2019 15:40:56
   9 / 10
Rivista per la seconda volta (sto riguardando l'intera serie), TWD per me è una bellissima serie tv, ammetto che sono un amante dei survival Zombi, e questo incide sul voto.
Azione, splatter, rapporti umani, nella prima stagione di TWD tutto questo è presente e si fa sentire, gli zombi stanno infestando la terra e la sopravvivenza diventa spietata.
La regia di Darabont è magistrale, le inquadrature, la scenografia e la fotografia danno quel tocco in più alla serie, anche l'ambientazione di quei luoghi degli USA incalzano a pennello con la storia.
L'unico difettuccio? gli attori, ho letto il fumetto fino all'arrivo dei salvatori, e ammetto che gli unici del fumetto ad avermi convinto in questa stagione sono Jon Bernthal, nei panni di Shane, e Jeffrey DeMunn, nei panni di Dale Horvat.
Per gli attori fuori dal fumetto Norman Reedus nei panni di Daryl Dixon ha avuto un ruolo essenziale, il carisma di questo attore e la sua presenza è stata vitale per l'intera serie di TWD non solo per la prima stagione.
Il resto del cast e soprattutto Andrew Lincoln nei panni del protagonista Rick Grimes gli ho trovati poco carismatici, poco enerigici e coinvolgenti.
Una stagione brevissima che non mi ha annoiato nemmeno un pò, probabilmente la migliore di tutta la serie tv.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  18/06/2018 19:08:06
   7½ / 10
Dopo averci fatto vedere decine di film con gli zombie protagonisti non poteva mancare anche la serie televisiva, che in questo caso sfrutta le vicende di un fumetto di successo. Rispetto al singolo film la serie dà l'opportunità di creare una storia molto più articolata e ricca di personaggi, opportunità che molto spesso si ritorcerà contro "The Walking Dead" stesso che si troverà a ripercorrere/ripetere più volte certe situazioni generando lassi temporali di una noia atroce ed in generale tutta la serie, per quanto visto fin'ora, si barcamenerà tra puntate soporifere e altre decisamente brillanti regalando anche qualche momento di grande TV nonostante non ci siano grossi elementi di originalità.
Prima stagione molto breve ma che risulta essere tra le migliori, un po' per l'effetto novità (con delle idee ancora relativamente fresche) e un po' per la presenza di personaggi molto interessanti (alcuni interpretati da attori di spessore, basti pensare a Laurie Holden e Jeffrey DeMunn) che andranno via via uscendo di scena.

alex94  @  01/03/2018 15:55:58
   7 / 10
Il mio problema con The walking dead riguarda i personaggi,nei confronti dei quali provo poca empatia e il coinvolgimento in parte ne risente....però devo ammettere che questa prima stagione non è niente male.... alcune belle scene,ottimo il trucco degli zombie,ben collegati tra di loro anche (i pochi) episodi della stagione.
Non è male,sicuramente migliore della stagione successiva....

ValeGo  @  23/09/2016 08:46:02
   8½ / 10
La prima stagione mi ha letteralmente rapito e catapultato in questo mondo cupo e angosciante in cui sopravvivere è una scommessa.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  05/05/2016 16:09:05
   7½ / 10
Rispetto agli ultimi film di genere dove si cerca di terrorizzare il pubblico con una sequela di colpi "spavento" a sorpresa, questa serie di Darabont ci offre il tema zombies sotto il piu' classico dello stile, ed è il merito piu' grande degli autori.
Eccoli li barcollare, camminare a rilento facendo ridicoli versacci, azzannare la prima cosa che si muove. Nulla di nuovo, vero, ma con stile.
Ottima la direzione artistica e gli effetti speciali, non sembra proprio un prodotto televisivo.
Non riesco a scegliere un episodio migliore rispetto ad un altro poiche' sono tutti collegati molto bene da questo filo conduttore di morte...

marcogiannelli  @  09/03/2016 18:14:34
   7 / 10
la stagione comincia benissimo per poi perdersi anche troppo nelle puntate finali, cosa che in una stagione da 6 puntate non puoi permetterti assolutamente
poca empatia con i personaggi, però alcune belle scene da ricordare
sostanzialmente non è tanto originale, ma si lascia ben guardare, anche nonostante evidenti buchi di sceneggiatura
il make up degli zombie è di alto livello, meno l'effetto speciale finale che mi ha fatto cadere le palle
comunque aspetto al varco e dò un voto a metà

Invia una mail all'autore del commento brabus  @  28/01/2016 13:23:10
   10 / 10
Nn potevo nn dare 10 a questo capolavoro.
E perfetto. Ambientazione. Dialoghi. Attori. Sceneggiatura.
Tutto perfetto. ..anche il trucco. Meglio di qualsiasi film sugli zombie
Meriterebbe qualche oscar

horror83  @  17/12/2015 21:54:56
   7½ / 10
Ero scettica verso questa serie tv, ho provato a guardarla per curiosità e devo dire che come prima stagione mi è abbastanza piaciuta. gli zombie sono fatti bene e la trama è abbastanza avvincente.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  17/12/2015 06:00:33
   7½ / 10
The Walking Dead mi è stato consigliato a manetta dal mio amico fidato Gabe (ex Blink) 182, e ora ho capito il perché. xD
Il grande Darabont è riuscito nell'impresa, e non è facile scrivere e dirigere una serie televisiva. Soprattutto se è su questi livelli: e' talmente girato bene che è come un lungo film. I primi 5 episodi accendono le micce, poi lasciano in sospeso e promettono un seguito particolarmente coinvolgente.
Purtroppo ci sono un paio di difettucci (spoiler), diciamo più che altro banali e sciocchi luoghi comuni: il ruolo di Merle Dixon, muscoloso e senza cervello, diciamo evitabile... e il ruolo dello scienziato pazzo, che attiva la bomba con countdown, che ******na... O il "travestimento" simil-zombie, ne vogliamo parlare? (fine spoiler)
Ma questa è davvero un'apocalisse coi fiocchi, una città americana assediata dai non-morti, dove se metti piede sei finito. Il fumetto non l'ho letto perché non adoro leggerli, ma se siete amanti dell'horror avvicinatevi a questo serial senza problemi.

cort  @  03/11/2015 00:58:27
   8 / 10
ottimo il primo episodio(che segue abbastanza fedelmente il fumetto) ed il resto è una buona introduzione a quello che sarà... tutto ottimo considerando poi la media qualitativa dei film sugli zombi vederla è imprescindibile!!!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  10/07/2015 22:37:17
   6½ / 10
Mi sono avvicinato a questa serie con qualche perplessità, dando atto comunque che la proposta di incentrare un prodotto postapocalittico con gli zombi nell'ambito del piccolo schermo non è certamente usuale, anche se la miniserie Dead Set aveva anticipato il tema e l'ambientazione. Questa prima stagione per ora non si inventa praticamente nulla rispetto all'ambito cinematografico. Il genere è pienamente rispettatoe non ci sono grosse variazioni sul genere. Le strade sono quelle ampiamente battute. La brevità della stagione mi fa pensare più ad una lunga introduzione, specie nei personaggi appena abbozzati e mai veramente approfonditi. La narrazione è semplice ed è per la maggiorparte del tempo un dentro/fuori ad un'Atlanta devastata ed invasa dai morti viventi. La confezione comunque è molto curata, non lesina violenza o scene particolarmente gore. Gli attori se la cavano dignitosamente ma per il momento non lasciano il segno, tanto che è sufficiente un Michael Rooker col pilota automatico e presente solo in un brandello di puntata per svettare su tutti gli altri. Come ripeto mi sembra più una lunga introduzione per abituare spettaotori del piccolo schermo certamente non abituati a prodotti del genere. Chi è più abituato a vedere film di genere zombesco si inoltra quindi in territori già esplorati.

4 risposte al commento
Ultima risposta 12/07/2015 11.15.16
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  19/06/2015 19:34:38
   9 / 10
Sarò ingenuo (e ci guadagno di sicuro a esserlo), ma TWD rimane per me un mistero. Oggettivamente riconosco che i dialoghi sono spesso noiosi, che i personaggi non sono carismatici, che l'azione è spesso statica fino al controsenso, ma questa serie ha un fascino indescrivibile per me. L'ho sempre trangugiata tutta di un fiato. La prima la guardai giocoforza in una sera. Esaltato alla follia. TWD è un prodotto televisivo, meno conturbante dei fumetti, ma con il pregio univoco del movimento, della recitazione, della musica (sempre scelta egregiamente), del setting, della regia di Darabont (un omaggio seriale a Stephen King). Mi sono divertito molto. Non so, forse guardo le cose in modo diverso. Mi addentro in questa apocalisse con la passione che nutro per le apocalissi. Finalmente i peggiori incubi sono diventati realtà. E c'è da sperare che Kirkman non ci stia prendendo in giro. Finora (e sono alla quarta) non si direbbe. Ma non prendetemi troppo sul serio, è un giudizio di pancia.

1 risposta al commento
Ultima risposta 20/06/2015 11.24.24
Visualizza / Rispondi al commento
chem84  @  30/04/2015 23:18:11
   8½ / 10
Grandissimo inizio per questa serie che in questi primi episodi mi ha letteralmente incollato al video, considerando anche la mia predilezione per il genere.
Personaggi in gran forma, ritmo e zombies affamati veri protagonisti della vicenda sono tutti punti a favore, mentre non vedo difetti significativi.

Manticora  @  05/04/2015 12:02:00
   9½ / 10
La prima stagione,sia come sia, la creazione del universo della morte tratto dall'opera di Kirkman viene portata a compimento in maniera egregia,definire la serie pilota ANGOSCIANTE e dir poco,la prima puntata è una perfetta sintesi del fumetto e non a caso,è come dovrebbe essere,inoltre kirkman in fase di sceneggiatura inserisce un elemento fondante,che nel fumetto non c'è,o meglio due PERSONAGGI,Daryl e il fratello Merle,e non è poco. Durante lo svolgersi della saga scopriremo che i due personaggi inventati sono indissolubilmente legati,e soprattutto Daryl diventerà uno dei più amati della serie, e non a caso. Rick Grimes si trascina fino ad atalanta,dove incontra Glenn e gli altri,inutile dire che la caratterizzazione dei personaggi qui è superba,nel campo per esempio c'è un pò di tutto,il personaggio di Carol è una moglie devota, ma intimidita dalla violenza del marito,Andrea e la sorella sono legatissime,e il clifhnagher di fine serie servirà anche a questo.Poi certo non possiamo dimenticare gli zombi,che INVADONO LETTERALMENTE la georgia,e Atalanta,silenziosi e temibili,inesorabili,la prima stagione pilota dura solo 6 puntate ma getta le basi per le stagioni future, e soprattutto non lascia scampo, o vi piace il genere, o no, ma rispetto a serie come il trono di spade dove l'azione latita e nonostante il budget si sono degli stravolgimenti che portano solo noia(non basta un paio di tette o di scopate per interessare il pubblico)The walking dead propio per il suo essere una storia della fine del mondo ha qualcosa che mancava,da tanto tempo nella serialità televisiva.
Make-up di Nicotero e Kirkman superbo,splatter a go-go,vedasi la scena di squartamento dei cadaveri,insomma una pietra miliare come migliore serie horror.

Invia una mail all'autore del commento NotoriousNiki  @  04/10/2014 15:54:52
   7 / 10
La AMC ha trovato la gallina dalle uova d'oro, un fenomeno mediatico clamoroso che nel cuore dei fan degli zombi ha trovato un prodotto più nobile dello scapestrato (e divertente) 'Dead set' britannico, in quello dei survival – dei gruppi di persone che lottano quotidianamente per sopravvivere - è andato ad ereditare nel tardo 2010 il successo di ascolti dell'appena conclusasi saga di naufraghi su ABC, successo che involontariamente nell'ambito AMC si è reso complice della pietra tombale anticipata a quel gioiellino di 'Rubicon'.
A Darabont non lesinano nulla per determinare l'allure del progetto, una confezione che attrae, una sigla che è già un tormentone, un make-up e in generale un comparto tecnico impeccabili, per attenuare la trasposizione dal fumetto è d'obbligo puntare ai cardini della cinematografia zombie romeriana, per questo almeno per la prima stagione è forte l'effetto deja vu. Sin da subito ma cosa che permarrà anche in futuro, nonostante si accavallino 3 showrunner, il taglio narrativo è tutt'altro che televisivo, lento, il trash e l'azione vengono centellinati, provando instancabilmente a costruire i personaggi, cosa che si rivelerà un difetto congenito della serie e purtroppo insuperato, addirittura gli sceneggiatori arriveranno a togliere di mezzo i personaggi palesemente odiati dagli spettatori sconfessando i dettami del fumetto di Kirkman, motivo per cui si son create le beghe coi primi 2 showrunner, un'ingerenza divenuta scomoda quella del creatore, che mal sopportava il loro discostarsi, prendendosi licenze sui personaggi, comunque Darabont e Mazzara un minimo di senso compiuto alle stagioni gliel'avevan anche dato. Personaggi che, non appena vengono investiti di un po' di spazio si lanciano in sequele stremanti di discorsi vuoti, interminabili, retorici e purtroppo didascalici, veri e propri spiegoni che sostanzialmente rendono tediosa la narrazione sopratutto se il tono si sforza di essere totalmente privo di ironia (e si finisce col ricercarla in personaggi involontariamente comici: T-Dog). Fondamentalmente la prima stagione si salva da questa pecca, son 6 puntate appena, sebbene non appaia irreversibile, non impedisce di scorgere l'evidente fatica che fanno gli sceneggiatori a dare tridimensionalità ai protagonisti, in particolare a quelli ereditati dal fumetto, un qualcosa che non permetterà mai un coinvolgimento empatico verso i personaggi se non in rari casi.

Darabont si pone l'obiettivo di analizzare l'adattamento di un gruppo di individui in una nuova condizione sociale, con nuove regole autoinflitte, fin dove è morale spingersi (il personaggio di Merle Dixon in questo senso inventato di sana pianta da Darabont è un esempio nelle prime puntate di come la civiltà non ci metta molto a salvaguardare il bene comune a dispetto di un singolo individuo). Un idealismo assurto da Darabont che non ha fatto altro che mostrare il fianco al difetto congenito della serie sopratutto nella 2° parte della 2° stagione piatta ed eccessivamente dilungata in rapporto al fumetto.

Pilot che probabilmente resta anche la miglior puntata dell'intera serie, contando che nel momento in cui scrivo siamo ad una settimana dall'inizio della 5°, anche considerato che nel progressivo allungare le stagioni di episodi, gli eventi verranno forzatamente dilatati togliendo effetti di climax, partorendo le stagioni di mid-season final che chiudono a dicembre per tornare puntualmente a febbraio con la 2° parte.

Cast che include vecchie conoscenze di Darabont, attori fedelissimi che a loro modo pur con le intemperie dei dialoghi se la cavano, benché una volta detronizzato lo showrunner gli sceneggiatori faranno in modo di silurare anche loro.
Season final non memorabile ma che a posteriori risulta essere il più suggestivo, l'incontro col ricercatore medico, eremita al CDC, il countdown della decontaminazione, la rivelazione a Rick sul virus che poi verrà svelata nel season final della successiva stagione. I presupposti non erano affatto male.

albert74  @  22/09/2014 12:34:34
   8½ / 10
è una serie televisiva interessante. di film e telefilm sugli zombie ce ne sono a iosa ma - che io sappia - una serie tv incentrata completamente sugli zombie no.
questo almeno era quello che mi aspettavo. e all'inizio è così.
pilot veramente ottimo; le altre 3 o 4 puntate sono coinvolgenti e incentrate sui sopravvissuti. anche l'ambientazione metropolitana aggiunge quel tocco di drammaaticità che va sempre bene. un'ottima prima stagione che si conclude al centro malattie infettive di Atlanta. lasciando prevedere una seconda stagione sulla falsariga di questa...
così non sarà pazienza. intanto godetevi questa prima stagione

chompy  @  22/09/2014 12:25:19
   8 / 10
la prima serie è quella che mi è piaciuta di più. il pilot è uno dei più interessanti sugli zombie che sia mai stato creato. le puntate successive sono ottime ma già si intravede qualcosa che poi mi farà storcere - e non poco - la bocca nelle stagioni successive.

_Heisenberg_  @  15/09/2014 14:57:18
   7½ / 10
come prima stagione parte col botto!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

maxi82  @  14/09/2014 07:16:38
   7½ / 10
Il via di una delle migliori serie tv,davvero entusiasmante che ti tiene incollato puntata x puntata con la smania di vederlo x come e ben fatto!!!

werther  @  11/09/2014 17:15:18
   6½ / 10
La prima serie non mi ha entusiasmato, anche se le premesse per interessare ci sono e si vedono, buon cast e diversi colpi di scena.

Crystal_89  @  08/09/2014 16:03:59
   7½ / 10
Lo sforzo economico, la brevità (6 puntate) e l'esigenza di introdurre a modo lo scenario apocalittico ne fanno la stagione migliore, ad oggi, poiché limita i difetti cronici della serie.
Purtroppo, nella 2° stagione, lunga e senza azione, verranno fuori tutti i limiti dell'impostazione drammatico-psicologico-familiare, perché gli attori sono per lo più inespressivi, i personaggi odiosi da morire e mal caratterizati.

Regista Ricky  @  20/08/2014 11:27:37
   5 / 10
Ero partito con tutte le più buone intenzioni davanti a questo prodotto del quale avevo sentito parlare cosi bene.
Ne sono uscito deluso fermando la visione alla fine di questa mediocre stagione, non ho il coraggio di andare avanti.
Il cast poco convincente e per niente coinvolgente, quasi mi auguravo morissero subito tutti risparmiandomi la loro odiositâ. Troppo lento, a mio parere, troppo banale l intreccio narrativo.
Il tutto poteva essere detto in 4 puntate invece di 12?.

Un successo inspiegabile. Sempre a mio giudizio.
Niente di nuovo sul fronte non morti.

Neurotico  @  21/06/2014 12:05:58
   9½ / 10
Sgomberando il campo da ogni dubbio si può dire senza timore di smentita che la prima stagione di The Walking Dead sia la migliore (almeno fin'ora, in attesa della quinta stagione). Le poche puntate non dilungano stucchevolmente la trama, e la tensione è costante, senza cali. Riguardando l'intera serie ci si accorge di quanto siano irritanti il comportamento meschino ed opportunista di personaggi come Shane e Lori. Jeffrey DeMunn ed Andrew Lincoln forse sono gli attori che offrono le interpretazioni più convincenti, ma nel complesso tutta la parte tecnica, compresi gli effetti speciali al trucco (di Nicotero e Berger) e le scenografie sono ottimamente realizzati. Il final season è drammatico ai limiti della commozione, e importante perchè offre spunti di riflessione oltre che dare elementi di interesse e di mistero (cosa avrà mai detto Edwin a Rick da renderlo quasi sconcertato?). D'ora in poi The Walking Dead diventa una serie discontinua ed altalenante che merita comunque di essere seguita per quegli episodi capolavoro, e perchè il fascino dei cervelli molii, dei walkers, o dei deco non si discute, si ama.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

ely87  @  04/06/2014 17:32:41
   7½ / 10
Una bella prima stagione...puntata dopo puntata ti appassiona.....

albyhfintegrale  @  13/05/2014 19:55:26
   9½ / 10
Ero molto ma mooooooolto titubante nell'approcciarmi a questa serie tv.
Non vado matto per l'horror e per gli zombies....però ragazzi!
Che trama! Che intrecci! Che suspance!
Ottima! Anche per chi (come me) non è amante dell'horror/splatter ma lo tollera...

faluggi  @  10/04/2014 05:43:00
   10 / 10
La prima stagione è corta ma è un capolavoro, soprattutto il primo episodio del buon vecchio Darabont.

7219415  @  09/04/2014 15:13:24
   8 / 10
Buona la prima!!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR HollywoodUndead  @  06/04/2014 01:24:14
   6½ / 10
Bè, la sensazione di deja vu è onnipresente in questa prima stagione di The Walking Dead (serie ispirata al fumetto di Robert Kirkman che ancora non ho letto, ma rimedierò presto), soprattutto per chi (come me) di zombie movie ne ha visti un'infinità. Diciamo che la serie già parte con un plot che di originale non ha nulla, se poi ci aggiungiamo anche personaggi, sceneggiatura, situazioni ecc che sono tipiche del filone narrativo zombesco, bè allora non ci rimane altro che apprezzarne solo l'aspetto tecnico che comunque è di ottimo livello.
Una serie come The Walking Dead, al giorno d'oggi, appare come uno zoppo in una maratona, gli si può riconoscere l'impegno e la tenacia, ma di certo non può sperare di vincere. Ecco, qui il discorso è uguale, se dovessi giudicare The Walking Dead senza tener conto del valore realizzativo e della sua "buona volontà", allora per me sarebbe un 4 in pagella. Tuttavia la regia di questi 6 episodi è abbastanza notevole, così come lo sono gli effetti speciali e le sequenze con gli zombi. Nulla che mi faccia gridare al capolavoro, ma comunque credo che sotto l'aspetto realizzativo meriti.
Mi aspettavo qualcosa di diverso, ma comunque (almeno per me) non è tutto da buttare, sicuramente questa prima stagione merita uno sguardo.

john doe83  @  31/03/2014 12:38:55
   8 / 10
Per la prima volta una serie horror abbastanza violenta e per un pubblico maturo. Questa 1' stagione non annoia mai e si nota che sono stati impiegati diversi soldi per realizzarla.

hghgg  @  30/03/2014 18:23:22
   8 / 10
Nonostante la tremenda deriva intrapresa in fondo fin dalla seconda stagione, continuo a ritenere questa prima stagione, questi primi sei episodi, di "The Walking Dead" come un Survival-Horror con gli attributi cubici. Con Frank Darabont (regista certo non geniale ma indubbiamente capace) a tirare le fila e a dirigere il pilot ne esce fuori una stagione che presenta il meglio di ciò che dev'essere un Survival-Horror con i vecchi, cari, inossidabili Zombie. Atmosfera cupa e apocalittica, tensione, paura, shock. L'idea del protagonista in coma che al risveglio si ritrova in un mondo dominato da famelici morti che camminano e da pochi reduci pronti a tutto per sopravvivere è ripresa da pellicole come "28 Giorni dopo" chiaramente richiamato nelle sequenze, splendide, immediatamente successive al risveglio del protagonista Rick, con lui che gira prima per l'ospedale e poi per la città abbandonati (dai vivi) e pericolosi luoghi senza più vita, alla ricerca della sua famiglia.
Il pilot per me resta la puntata migliore di tutta la serie e le sequenze in ospedale quasi sublimi. Puntata diretta ottimamente, con in più ottimo trucco e fotografia. Ma anche le successive 5 hanno alla fine poche sbavature (certo ogni tanto la sceneggiatura non è impeccabile certo gli attori non sono straordinari ma diamine è un survival-horror per quanto anche incentrato sull'evolversi dei rapporti umani in situazioni limite) tecnicamente molto buone e piuttosto intense e coinvolgenti. E poi gli Zombie qui erano ancora protagonisti, cari vecchi Zombie. Questa prima stagione era una più che valida trasposizione del bel fumetto di Kirkman (Produttore Esecutivo della serie). Poi, già dalla seconda stagione con l'abbandono di Darabont e i continui cambi di show-runner si assisterà ad un crollo qualitativo impressionante, anche da un punto di vista tecnico per quanto riguarda regia e fotografia... Vai a capire perché, in compenso però aumenterà a dismisura il pubblico bue e vabè.

Da segnalare la presenza di fedelissimi di Darabont come Laurie Holden (a cui hanno assegnato un personaggio completamente rovinato dagli autori rispetto al fumetto) e ovviamente Jeffrey De Munn che come dissi già in precedenza secondo me è anche nel filmino del battesimo dei figli di Darabont.

Un'occasione sprecata...

Gruppo COLLABORATORI Harpo  @  29/03/2014 23:11:00
   8 / 10
Un buon inizio, non folgorante, ma comunque convincente. Le atmosfere sono indovinate, certi personaggi mostrano potenziale e la serie è coinvolgente. Rimarrà la migliore stagione di TWD.

topsecret  @  28/03/2014 21:44:53
   7 / 10
Me la fece scoprire mio nipote e nel giro di un'estate vidi tre stagioni intere.
Forse sono un po' di parte perchè il filone zombesco è uno dei miei preferiti, ma l'interesse e il coinvolgimento che mi suscitarono i primi episodi si intensificavano con l'andare del tempo e ogni episodio mi intratteneva e incuriosiva sempre di più.
Sicuramente non tutti i dettagli e non tutte le situazioni proposte sono perfette, ma il livello discreto di adrenalina e di tensione sono comunque abbastanza per assegnare a questa serie un voto più che positivo.

BenRichard  @  28/03/2014 21:29:50
   8½ / 10
Che dire ragazzi..mentirei se dovessi dire che questa serie non sia stato in grado di appassionarmi fin da subito..merito al telefilm che ha fatto conoscere al mondo intero un titolo che prima era sconosciuto a tanti, e vale a dire l'esistenza del fumetto di The Walking Dead, la creazione di Robert Kirkman..riportata sullo schermo in maniera diversa ma pur sempre con la partecipazione dello stesso Robert Kirkman..merito al telefilm di aver battutto ogni record di ascolti e di aver ottenuto un ottimo successo mediatico..ed è sempre grazie al telefilm che si è venuto a creare un merchandising incredibile attorno a questo titolo..non si può non elogiare tutti questi fattori
detto questo, ammetto che the walking dead per il successo che sta riscuotendo lo si può considerare un "prodotto" decisamente sopravvalutato..è una serie ricca e colma di difetti, ma che in qualche modo riesce ad intrattenere in maniera soddisfacente grazie anche alle buone ambientazioni, un ottimo trucco da fare invidia persino a film ad alto budget, una buona interpretazione da parte del cast (non proprio da parte di tutti in effetti, ma da parte dei personaggi quelli più importanti si), e da alcuni colpi di scena, specialmente, oppure meglio dire, ovviamente se non si sa nulla del fumetto, che sono in grado di trasmettere qualche brivido d'emozione non da poco
Purtroppo a partire dalla seconda metà della terza stagione c'è stato un grandissimo ed ambiguo cambio di rotta..un livello di suspense e tensione che man mano sono andati un pò a perdersi (un pò tanto) e questo mi dispiace molto ai fini del telefilm..si perchè fino a quel punto la mia considerazione di The Walking Dead era decisamente molto ma molto alta per quanto mi stesse appassionando..arrivati praticamente alla fine della quarta stagione, la serie è decisamente in calo...peccato...

Gruppo REDAZIONE K.S.T.D.E.D.  @  28/03/2014 18:05:42
   5½ / 10
I soldi spesi all'inizio, nonostante la sceneggiatura mostrasse già discrete debolezze, potevano lasciar ben sperare nel prosieguo. Non nella serie del secolo, sia chiaro, ma almeno in un prodotto godibile. La prima stagione va quindi via così, senza troppo entusiasmo ma neanche eccessiva noia. E comunque lo scenario post apocalittico della metropoli, il trucco assai notevole dei non morti e altri aspetti perlopiù estetico/scenografici aiutano a chiudere un occhio su quelle carenze di sceneggiatura che renderanno le stagioni successive un attentato dichiarato e particolarmente aggressivo ai genitali umani.

krueger419  @  27/03/2014 19:13:13
   4 / 10
"Ragazzi, andiamo di qua"
"Ok, bene, adesso andiamo di là"
"Ma là ci sono gli zombie"
"E?"
"E andiamo di là"
"Ok, adesso scappiamo di qua"
"Ok"

Così per 6 episodi.
Gli zombie arrivano, spariscono... bah.

7 risposte al commento
Ultima risposta 28/01/2016 13.51.03
Visualizza / Rispondi al commento
BlueBlaster  @  27/03/2014 18:37:54
   9 / 10
Da amante della filmografia zombie questa serie mi entusiasmò molto all'uscita!
E nonostante l'involuzione che il telefilm ha subito non posso che dir bene di questa prima stagione che non solo era una novità ma che è realizzata molto bene.
La prima stagione essendo composta solamente di 6 episodi non si perde troppo in chiacchiere nonostante i vari risvolti famigliari ed umani...fa come da presentazione di questo "Nuovo Mondo" afflitto dalla piaga di un virus che trasforma gli esseri umani in WALKERS.
Conosciamo così il protagonista Rick (uno sceriffo) che si risveglia dal coma dopo una sparatoria...mentre il figlio Carl e la moglie Lory sono fuggiti con l'amico di sempre Shane e si sono uniti ad un gruppo di superstiti.
Le puntate non sono tutte straordinarie ma comunque ogni una ha la sua importanza...bellissimo il secondo episodio in cui Rick incontra Glenn dopo essere rimasto bloccato all'interno di un carro armato...di li in poi sono molte le situazioni che restano impresse come la loro camminata cosparsi di interiora marce per non essere "odorati" dagli zombie!
Ogni puntata termina con un cliffhunger che ti fa attendere con ansia la puntata seguente e la prima stagione termina anch'essa in modo apocalittico lasciando in sospeso la sorte dei protagonisti e dell'umanità con Rick che viene a conoscenza da uno scienziato di un terribile segreto...ottime premesse per la seconda stagione!

Fu ad opera di Frank Duranbont la trasposizione televisiva dell'omonima serie creata da Robert Kirkman che qui riveste il ruolo di produttore sorvegliando che non venga perso lo spirito del comic (che non ho mai letto).
Questo regista/produttore/sceneggiatore è un esperto in trasposizioni horror e drammatiche dalla letteratura e sappiamo bene che sono sue alcune delle migliori opere cinematografiche tratte da Stephen King...così abbiamo dei personaggi con un certo spessore, una storia ben articolata che mescola sapientemente l'orrore, la psicologia e i sentimenti.
Il trucco e gli effetti speciali sono a cura del grandissimo Greg Nicotero e bisogna ammettere che gli zombie di Walking Dead sono tra i migliori mai visti e realizzati con una cura eccellente per essere un lavoro televisivo, sempre rimanendo sul fatto che sia un prodotto televisivo si può essere più che soddisfatti della qualità e della quantità di splatter-gore presenti e pure per la presenza di scene d'atmosfera o tensione.
Duranbont portò con se alcuni attori feticci come Laurie Holden (Andrea) o Jeffrey DeMunn (Dale) mentre il ruolo principale è affidato ad Andrew Lincoln (ottimamente doppiato da Christian Iansante) che si era già visto in svariati film inglesi come "Love Actually" o "Gangster n°1".
Inoltre nella parte di due fratelli violenti e "bifolchi" vi sono i più famosi Norman Reedus (che interpreta Deryl che è il mio personaggio preferito) e Michael Rooker.
Regie buone, colonna sonora ottima, fotografia di qualità...

Ho speso due parole generali essendo la prima stagione.
Negli ultimi tempi si dice male di questa serie ma questa prima stagione l'ho rivista tre volte e la trovo fantastica...vista da milioni di persone e quasi unica nel suo genere.

MonkeyIsland  @  27/03/2014 18:13:13
   7½ / 10
La prima stagione di The Walking Dead è di ottimo livello grazie sopratutto alla mano di Darabont che cerca di privilegiare i rapporti umani e la splendida intro che apriva scenari e possibilità vastissime.
Purtroppo già nella seconda stagione è avvenuto un crollo per me a livello di qualità incredibile nonostante il crescente successo della serie.

camifilm  @  27/03/2014 17:32:34
   7 / 10
Storia, effetti, make-up sono da film. Ormai le serieTV hanno preso il posto dei film, e qui si nota moltissimo.

Pur essendo una sorta di stagione di prova, fine a se stessa con nessuna pretesa di un seguito, viene dato ampio appoggio a tutto quello che serve in una buona opera cinematografica, dalla sceneggiatura, al make.up, scenografia... ed effetti speciali e trucchi cinematografici.

Buone le prime puntate. Lascia a desiderare gli intrecci amorosi, messi forse per attirare pubblico femminile (??), perchè ripeto che questa stagione sembrava essere fine a se stessa. Poi visto il successo ne hanno fatto il seguito in altre stagioni.

Unica nel suo genere, serietv horror. Ma non raggiunge il valore delle serietv importanti della decade 2000-2010.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1014686 commenti su 44988 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net