ray donovan - stagione 1 regia di Allen Coulter, Greg Yaitanes, John Dahl, Dan Attias, Lesli Linka Glatter, Jeremy Podeswa USA 2013
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Serie TVray donovan - stagione 1 (2013)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film RAY DONOVAN - STAGIONE 1

Titolo Originale: RAY DONOVAN - SEASON 1

RegiaAllen Coulter, Greg Yaitanes, John Dahl, Dan Attias, Lesli Linka Glatter, Jeremy Podeswa

InterpretiLiev Schreiber, Paula Malcomson, Jon Voight, Eddie Marsan, Kaherine Moennig

Durata: h 0.45
NazionalitàUSA 2013
Generedrammatico
Stagioni: 6
Prima TV nel Giugno 2013

•  Altri film di Allen Coulter
•  Altri film di Greg Yaitanes
•  Altri film di John Dahl
•  Altri film di Dan Attias
•  Altri film di Lesli Linka Glatter
•  Altri film di Jeremy Podeswa

Trama del film Ray donovan - stagione 1

Il faccendiere Ray Donovan risolve con abilità e destrezza i problemi di molte personalità di spicco di Los Angeles, atleti, cantanti e uomini d'affari, ma con la stessa abilità non riesce a risolvere i suoi problemi personali. I suoi problemi si complicano quando il padre, con cui ha da sempre un rapporto conflittuale, viene inaspettatamente scarcerato, sconvolgendo la sua vita e il suo nucleo familiare.

Film collegati a RAY DONOVAN - STAGIONE 1

 •  RAY DONOVAN - STAGIONE 2, 2014
 •  RAY DONOVAN - STAGIONE 3, 2015
 •  RAY DONOVAN - STAGIONE 4, 2016
 •  RAY DONOVAN - STAGIONE 5, 2017
 •  RAY DONOVAN - STAGIONE 6, 2018

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   9,75 / 10 (2 voti)9,75Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Ray donovan - stagione 1, 2 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Neurotico  @  05/10/2019 21:54:43
   9½ / 10
Sono d'accordo con il commento qui sotto. Ray Donovan è un mix perfetto tra il dramma familiare in salsa gangster de I Soprano, e il pulp à la Tarantino. Straordinariamente odioso un Voight che cazzeggia con mastria e uno in stato di grazia. Colpevolmente sottovalutata.

1 risposta al commento
Ultima risposta 05/10/2019 21.57.10
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  19/06/2015 20:31:30
   10 / 10
Ann Biedermann, una delle figure più singolari della letteratura contemporanea, signora cresciuta nella controcultura americana impersonata da frequentazioni con Leonard Cohen, Jefferson Airplane, Allen Ginsberg, ha inventato qualche anno fa un personaggio mirabile e una storia come non credevamo possibile ne nascessero ancora. Ray Donovan è una compiuta risposta al pulp postmoderno di Quentin Tarantino. RD si colloca nello spazio realista della serialità americana, ma ha la statura di un grande film tarantiniano. Dialoga a distanza con la cultura afroamericana, inserendosi nel panorama tecnico dell'immaginario (complottistico) hollywoodiano, e sviluppando una storia di intrighi famigliari degna dei Soprano (insieme a Tarantino, la musa ispiratrice di questa opera). Ray Donovan ha le complessità morali di un romanzo ottocentesco, e la leggerezza PoMo dei migliori prodotti televisivi degli ultimi vent'anni. Non l'analisi attenta del problema dello sfilacciamento famigliare (tipicamente americano, il continente con più mobilità individuale al mondo) attraverso la lente ingrandita e deformante del lutto, dell'atteggiamento psicologico e culturale nei confronti della morte che è Six feet Under. Ma nemmeno la pesantezza bovaristica di casa Soprano. Ray Donovan vive della concretezza del grande tema della letteratura contemporanea, lo strapotere degli imperi capitalistici nella vita delle persone (esemplificate da personaggi che vivono dinamiche più complesse delle nostre, che ne assaggiano il sapore, di questo potere, e ne vivono le contraddizioni), ma anche della leggerezza di una storia essenzialmente conchiusa nella sua sfera famigliare, familistica, quasi avulsa dalla contestualità che soffoca spesso (qualora non raggiunga risultati mirabili come in The Wire) l'individualità semplice dei personaggi finzionali. Non sono vittime di un milieu, ma lo vivono. Ogni puntata è una storia e ogni storia è raccontata fin da subito, per approfondirne ogni volta nuovi risvolti. Gli antagonisti, che sembrano legati a un intreccio di potere più alto di loro, vengono continuamente sconfitti da Ray, e fatti ritornare nel loro inferno, da cui saranno di nuovo plasmati per sfidare l'eroe un'altra volta, sotto nuove forme. O forse l'unica forma è quella dell'inferno privato di Ray, della moglie, dei figli, del padre e dei fratelli. Ognuno condanna l'altro a un baratro da cui per incanto torniamo vivi con una riconciliazione famigliare davanti ad ipad, pizze e canzoni degli Aerosmith. Ray Donovan è un eccezionale esempio di come si possa fare grande letteratura inserendosi nelle forme artistiche dell'oggi senza mutuarne del tutto gli schemi. Matthew Weiner, coautore dei Soprano, ha potuto creare Mad Men, la serie sul potere par excellence. Ann Biedermann ha raccolto mille umori diversi e ci ha raccontato una fiaba postmoderna, e per quanto spaventosa, ha la leggerezza inconfondibile delle storie di magia.

6 risposte al commento
Ultima risposta 12/10/2016 10.47.46
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917adoration (2019)alla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghierabad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnboterocaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittle
 NEW
doppio sospettofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amici
 NEW
gretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretijojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortuna
 NEW
la gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il pop
 NEW
la partita (2020)la ragazza d'autunnolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'immortale (2019)l'inganno perfettolontano lontano
 NEW
lourdes (2019)lunar citymarco polo - un anno tra i banchi di scuolame contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancy
 NEW
non si scherza col fuocoodio l'estate
 NEW
permette? alberto sordipiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarerichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsonic - il filmsorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodge
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospiti

999125 commenti su 42955 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net