viaggio a tokyo regia di Yasujiro Ozu Giappone 1953
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

viaggio a tokyo (1953)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film VIAGGIO A TOKYO

Titolo Originale: TOKYO MONOGATARI

RegiaYasujiro Ozu

InterpretiChishu Ryu, Chiyeko Higashiyama, So Yamamura

Durata: h 2.16
NazionalitàGiappone 1953
Generedrammatico
Al cinema nel Gennaio 1953

•  Altri film di Yasujiro Ozu

Trama del film Viaggio a tokyo

Due genitori anziani lasciano la campagna giapponese per recarsi a trovare i figli sposati che abitano a Tokyo. I due nella capitale hanno trovato la loro strada, uno fa il medico e l'altra la parrucchiera. L'arrivo di mamma e papÓ getta nello scompiglio le rispettive famiglie che, a fatica, sopportano la loro presenza. Con un pretesto li mandano in una localitÓ turistica a passare il fine settimana. Alla fine saranno costretti a fare intraprendere il viaggio di ritorno verso casa.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   9,14 / 10 (28 voti)9,14Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Viaggio a tokyo, 28 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo REDAZIONE amterme63  @  10/11/2014 19:23:24
   10 / 10
Pochi film come "Viaggio a Tokyo" riescono a colpire e a provocare ripensamenti e considerazioni sull'esistenza e la coscienza di chi guarda, soprattutto nei riguardi del rapporto che si ha con i propri genitori o i propri figli (se se ne hanno), in generale con le persone care che ci stanno accanto.
Siamo veramente altruisti, gentili, disponibili e amabili verso di loro, oppure pensiamo prima a noi stessi; sacrifichiamo il nostro tempo, passiamo sopra i nostri impegni per loro, oppure viviamo i legami familiari come un peso, una convenzione da onorare il meno possibile, magari in maniera formale?
"Viaggio a Tokyo" ci fa entrare proprio dentro, negli atti quotidiani, nell'intimità di una famiglia normale, apparentemente felice e unita; una famiglia in qualche maniera "fortunata", relativamente benestante, ben inserita nella vita sociale, che non manca di niente. Basta però una "perturbazione" nel tran-tran quotidiano nella vita dei figli lontani, tutti ben sistemati (la visita per una decina di giorni degli anziani genitori), per far venire a galla la verità dietro le apparenze: nessuno è disposto a sacrificarsi per qualcun altro, siano pure i propri genitori. Anzi, questi sono un peso, una scocciatura, qualcosa di cui disfarsi se possibile al più presto.
Ozu si prende tutta la calma necessaria e ci presenta così i fatti, ma soprattutto gli stati d'animo, con un'evidenza e una perfezione che raramente è dato vedere su di uno schermo. Lo fa usando il mezzo più diretto e evidente: la vita normale di tutti i giorni, quella in cui noi tutti viviamo e in cui ci riconosciamo. E' automatico quindi pensare anche a noi stessi, alle nostre vicende.
Il tutto è reso ancora più umano e reale per il fatto che i personaggi in qualche maniera se ne rendono conto di questo scarto fra forma e interiorità, lo percepiscono (chi ammettendolo e chi no) e in fondo lo considerano un evento naturale, dovuto al fatto che siamo esseri profondamente imperfetti. A questo punto una persona anziana non può che aspettarsi di essere abbandonata, di trovarsi sola, inesorabilmente sola. Ironia vuole che la persona anziana stessa accetti questo destino, anzi spinga chi si "ostina" a stare accanto in maniera disinteressata, a rinunciare, a pensare un po' di più a se stesso, alla "propria" felicità. Sì, perché qualche eccezione alla regola generale dell'egoismo esiste, ed è rappresentata nel film dallo splendido personaggio di Noriko (interpretato da una bellissima e bravissima Setsuko Hara). Non è detto però che l'altruismo porti alla felicità, anzi.
Insomma Ozu ci rappresenta un quadro molto convincente della vita nella sua imperfezione, senza volerci imbastire sopra un giudizio precostituito. Siamo noi spettatori che autonomamente faremo le nostre considerazioni sulle esperienze umane che si chiamano esistenza, vecchiaia, solitudine.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

5 cm al secondoa haunting at silver falls 2a mano disarmataa spasso con willya.n.i.m.a.after (2019)aladdin (2019)alive in francealla corte di ruth - rgbamerican animalsancora un giornoannabelle 3arrivederci professoreasbury park: lotta, redenzione, rock and rollattacco a mumbai - una vera storia di coraggioattenti a quelle dueavengers: endgame
 NEW
baby gang (2019)banglabeautiful boy (2018)bene ma non benissimo
 NEW
birba - micio combinaguaiblue my mind - il segreto dei miei annibook club - tutto puo' succederebutterfly (2019)cafarnaocarmen y lolache fare quando il mondo e' in fiamme?christo - walking on waterclimax (2018)cyrano, mon amourdagli occhi dell'amoredaitonadentro caravaggio
 NEW
di tutti i coloridicktatorship - fallo e basta!dilili a parigidolceromadolor y gloriadomino (2019)due amici (2019)
 NEW
edison - l'uomo che illumino' il mondoescape plan 3 - l'ultima sfidafiore gemelloforse e' solo mal di marego home - a casa lorogodzilla ii - king of the monstersgordon & paddy e il mistero delle nocciolehellboy (2019)i figli del fiume gialloi fratelli sistersi morti non muoionoil campione (2019)il corpo della sposail flauto magico di piazza vittorioil grande saltoil grande spiritoil museo del prado. la corte delle meraviglieil ragazzo che diventera' reil segreto di una famigliail traditore (2019)il viaggio di yaojohn mcenroe - l'impero della perfezionejohn wick 3 - parabellumjuliet, nakedkarenina & ikurskla bambola assassina (2019)la caduta dell'impero americanola citta' che curala llorona: le lacrime del malela mia vita con john f. donovanla prima vacanza non si scorda mail'alfabeto di peter greenawayl'angelo del criminel'angelo del male - brightburnle grand balle invisibilil'educazione di reylo spietatolucania - terra sangue e magial'ultima oral'uomo che compro' la lunal'uomo fedelema (2019)ma cosa ci dice il cervellomaryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmo' vi mento - lira di achillenoinon ci resta che riderenon sono un assassinonormalnureyev. il mondo, il suo palcooro verde - c'era una volta in colombiapalladio - the power of architecturepallottole in liberta'
 NEW
passpartu': operazione doppiozeropet sematarypets 2: vita da animalipokemon detective pikachupolaroidpowidoki - il ritratto negatoprimula rossaquando eravamo fratelliquel giorno d'estatequello che i social non dicono - the cleaners
 NEW
raccolto amarorapina a stoccolmarapiscimired joanrestiamo amicirocketmansarah & saleem - la' dove nulla e' possibileselfie
 NEW
serenity (2019)sharon tate: tra incubo e realta'shazam!shelter: addio all'edensir - cenerentola a mumbai
 NEW
skate kitchensoledadsolo cose bellespider-man: far from homestanlio e olliotakara - la notte che ho nuotatoted bundy: fascino criminalethe brink - sull'orlo dell'abisso
 NEW
the deepthe elevatorthe intruder (2019)the mirror and the rascalti presento patricktorna a casa, jimi!toy story 4tutti pazzi a tel avivtutto lisciouna famiglia al tappetouna vita violenta (2019)un'altra vita - mugunfriended: dark web
 NEW
vita segreta di maria capassowelcome home (2019)wolf call - minaccia in alto marewonder parkx-men: dark phoenix

990041 commenti su 41672 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net