un americano a roma regia di Steno Italia 1954
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

un americano a roma (1954)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film UN AMERICANO A ROMA

Titolo Originale: UN AMERICANO A ROMA

RegiaSteno

InterpretiAlberto Sordi, Maria-Pia Casilio, Giulio Calì, Ilse Peterson, Rocco D'Assunta, Carlo Delle Piane, Anita Durante

Durata: h 1.34
NazionalitàItalia 1954
Generecommedia
Al cinema nel Settembre 1954

•  Altri film di Steno

Trama del film Un americano a roma

Nando Moriconi, tenta disperattamente e maldestramente di assomigliare il più possibile ad un americano, imitando il loro stile di vita, il modo di vestire e persino quello di mangiare.., ma un giorno davanti a un bel piatto di spaghetti porrà fine alla sua mania!

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,01 / 10 (67 voti)8,01Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Un americano a roma, 67 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Dom Cobb  @  19/10/2018 23:10:03
   6 / 10
Nando Mariconi è un ragazzaccio romano ossessionato dal mito americano che tenta di emulare in tutti i modi, dalla parlata ripiena di slang anglofono al modo di mangiare e di comportarsi...
Nonostante in genere apprezzi il genere della commedia all'italiana, a questo film in particolare non sono mai stato particolarmente affezionato, tanto più che ritengo Alberto Sordi uno dei più grandi attori anche al di fuori dell'ambito italiano; e in generale mi sfugge il motivo per cui tanti lo tengono in così alta considerazione.
Questa pellicola, che tra l'altro segna il punto di svolta della carriera di Sordi e lo ha reso noto al grande pubblico, nasce come espansione di uno spunto che già era stato presente l'anno prima ne "Un giorno in pretura", dove Sordi compariva per un breve episodio in cui interpretava lo stesso personaggio che si metteva nei guai in parte anche a causa del suo atteggiamento. Un'idea carina che lasciava il tempo che trovava, ma che in ogni caso funzionava a dovere in uno sketch di una decina di minuti; il guaio è che idee nate per un breve siparietto raramente reggono da sole un intero lungometraggio, e anche se l'intero concetto della storia è essere una bonaria presa in giro di certi atteggiamenti giovanili tipici di quei tempi, è proprio questo il problema a cui il film soccombe, e anche molto in fretta.
La trama è inesistente, rappresenta solo un pretesto per incollare fra di loro una serie di episodi capaci di esistere ciascuno indipendentemente dagli altri, e tutti si reggono solo e soltanto sulla natura dirompente del personaggio di Sordi e dei suoi istrionismi, qui davvero troppo sopra le righe. Il suo Nando è un bambino troppo cresciuto che non impara mai dai propri errori, immaturo e impulsivo che dopo un po' risulta anche antipatico a forza di strillare ogni singola battuta; in generale, più che di questo specifico film, sono tutte caratteristiche della commedia di quegli anni, meno sofisticata e impegnata della vera commedia all'italiana che avrebbe preso piede nel decennio successivo. Inoltre, se mi si perdona l'insinuazione, ma si vede benissimo che il film è stato diretto da un Vanzina, sebbene si tratti in questo caso del ben più talentuoso padre; si vede da dove i figli nei loro cinepanettoni hanno ripreso molti dei loro eccessi e del loro stile, fatto appunto di urla e strepiti e di episodi incollati con lo sputo. Certo, alla fine Steno è Steno, e al suo peggio è comunque mille volte meglio dei migliori fratelli Vanzina (di Parenti non parliamo proprio). Ma la somiglianza ci sta...
In tutto questo si salvano un paio di episodi, che effettivamente strappano delle risate,


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

e la scena finale chiosa in maniera tutto sommato carina la vicenda, ma non è sufficiente ad andare oltre una sufficienza striminzita. La bravura di Alberto Sordi e qualche momento riuscito sono tutto ciò che di positivo si può trovare in un film alla fin fine nella norma del periodo. Come dice la definizione del voto, non è male, ma potrebbe essere migliore.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Inn10  @  24/12/2016 00:20:01
   5½ / 10
Enormemente sopravvalutato per a famosa scena iniziale dei maccheroni (l'unica cosa che salverei) il film ha una trama inconsistente e in realtà risulta di una noia mortale. La parlata americaneggiante risulta chiassosa e irritante. Eppure sono un fan di sordi bah. Insomma niente a che vedere con il Conte Max tanto per fare un esempio... quello si che è un capolavoro.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  21/12/2016 23:33:36
   8 / 10
Con questo film Sordi fece il boom a livello popolare. Il personaggio di Meniconi Nando già testato con enorme successo in Un giorno in pretura, qui prende letteralmente il volo grazie alla verve di Sordi. La struttura è semplice senza un filo conduttore preciso se non il desiderio ossessivo di Nando nel voler andare a tutti i costi in America. Malgrado questa impostazione a sketches bisogna ammettere che le situazioni sono divertentissime, con veri tormentoni rimasti nella storia come quello dei "macaroni". E' un film che ogni tanto fa sempre bene rivedere.

DogDayAfternoon  @  14/08/2016 21:10:31
   6 / 10
Commedia molto sopravvalutata che deve la sua notorietà alla celebre scena degli spaghetti e allo slang romano-americano ideato da Sordi. Primi minuti, fino alla maccheronata tentatrice, abbastanza buoni, per il resto però il film è poca cosa: troppe urla e schiamazzi, una trama disunita con sketch poco divertenti che si susseguono un po' slegati tra loro, tanto che alla fine sopraggiunge pure la noia.

Sordi è Sordi e non ci piove, anche se tiene su il film più per la caratterizzazione del personaggio che per la trama in sé.

Ce n'è di meglio.

Goldust  @  30/05/2016 17:49:15
   6 / 10
E' uno dei capisaldi della nostra comicità, ed ha contribuito a lanciare Sordi nell'olimpo delle star; tolto il bell'inizio e qualche discreta gag disseminata qua e là il film di Steno gode però di una fama ingiustificata, è abbastanza ingenuo nell'intreccio ma soprattutto accusa inesorabile il peso degli anni ( nel '56 le americanate maccheroniche del Moriconi potevano sortire qualche effetto comico, nella società multiculturale odierna in cui l'inglese domina in lungo e in largo decisamente meno ).

eruyomè  @  25/01/2016 01:18:29
   8 / 10
Film che non sarà formalmente perfetto, anzi, ma che vede un Sordi mattatore perfetto, tutta la pellicola è retta sulle sue spalle. Un fenomeno. Già solo la creazione di un personaggio del genere varrebbe il film, e l'intera sequenza iniziale, fino al momento epico del maccarone, è strepitosa.

BlueBlaster  @  24/09/2014 02:19:38
   7 / 10
Innanzitutto colui che ha scritto la sinossi del film qui sopra riportata la pellicola non l'ha vista...
Uno dei film più noti e citati di Sordi ma che, nonostante sia un ottimo film, trovo abbastanza sopravvalutato rispetto ad altre pellicole meno note ma decisamente più riuscite.
Siamo comunque davanti ad una commedia molto divertente e ad un Albertone in formissima che sfoggia un altro personaggio indimenticabile, stavolta un "giovane" emulatore degli americani...come sempre ogni pretesto è buono per ritrovare uno scorcio dell' Italia del dopoguerra.

pak7  @  05/01/2014 04:25:47
   6½ / 10
Ancora Steno alla regia per questo sorta di seguito de "Un Giorno in pretura", con ancora presente il buon Nando Mericoni: forse il film più famoso dell'attore romano ed anche un pò sopravvalutato. Qualche scenetta divertente, ma rispetto al precedente è davvero inferiore.

Invia una mail all'autore del commento INAMOTO89  @  03/08/2013 17:28:25
   4½ / 10
Sto film è sopravvalutato all'inverosimile ( la famosa scena dei maccheroni non capisco come mai sia stata eletta a non plus ultra della comicita'...mah ! ), trama scarna e comicita' che sente eccome il peso degli anni, lo stesso Sordi che solitamente apprezzo moltissimo, qui non mi ha fatto ridere praticamente mai, anzi, quella sua parlata americana-coatta super veloce e sbiascicata l'ho trovata oltremodo irritante.
Bocciato

Oskarsson88  @  15/03/2013 00:26:33
   7 / 10
Sordi è magnifico e sorregge tutto il film, in particolare modo in varie scene (spaghetti, pittrice...) però come complesso non mi ha fatto impazzire. 7/7.5

7219415  @  14/03/2013 23:50:18
   8 / 10
Sordi immenso...iwannaganashatup

Manticora  @  06/03/2013 16:42:54
   9½ / 10
Capolavoro di Steno in cui Sordi è al servizio di un personaggio tragicomico che si svela in tutta la sua nequizia e tristezza, provocata dalla fissazione per l'America. Accompagnato da un cast di comprimari al suo servizio Sordi è mattatore assoluto, Nando Moriconi rappresenta l'italiano del dopoguerra,che cerca di evadere anche mentalmente da una situazione in cui tutto il suo mondo è fittizio, costruito su bugie e smargiassate. Eloqueste la scena del Colosseo, con Sordi che si vuole buttare giù se non lo mandano in america, anche se la vicenda prenderà sviluppi imprevisti. Un film che si lascia sempre vedere e non invecchia mai.
"Si sà capito, cornutaccio, ha fà.!

sbracalone  @  28/02/2013 21:22:49
   4½ / 10
mi dispiace perchè a me piace Sordi ma questo film è di una noia mortale.
l'unica scena bellina e di cult è quella con gli spaghetti. per il resto è un film davvero mediocre

1 risposta al commento
Ultima risposta 24/12/2016 00.24.25
Visualizza / Rispondi al commento
Atlantic  @  26/06/2012 20:45:08
   8 / 10
Semplicemente un classico.
Grandissimo cast in particolare un geniale Alberto Sordi.

The BluBus  @  03/05/2012 15:22:06
   8 / 10
Sordi andava clonato :)

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  05/01/2012 21:52:11
   8 / 10
Indimenticabile Nando Mericoni che distrugge un piatto di maccheroni.
Certo dopo un po' risulta un filino ripetitivo in quanto il film è fatto di sketch e manca di una struttura unitaria ma Sordi è eccezionale.
Un film che ancora diverte e fa rimpiangere attori come Alberto Sordi.

Invia una mail all'autore del commento marco986  @  15/10/2011 17:16:07
   8 / 10
è un cult come Totò,Peppino e la malafemmina.Lì la lettera qui Albertone con gli spaghetti.Il film che lanciò Sordi come comico protagonista

ste 10  @  15/05/2011 13:58:30
   7½ / 10
Straordinari sketch e spezzoni di comicità fantastica con il mitico Alberto Sordi, il film nella sua interezza però a mio parere risulta un po' sfilacciato e il lungometraggio nella sua interezza non vale le varie parti in sè

bucho  @  16/11/2010 00:45:47
   8 / 10
un classico di albertone

JOKER1926  @  18/10/2010 18:39:41
   6 / 10
"Un americano a Roma" è una pellicola che dovrebbe rientrare in una fantomatica classifica di "vecchie glorie", perché, bisogna dirlo, il film di Steno non appartiene al Cinema Universale, insomma si tratta di una commedia che ha vissuto e ha goduto in un particolare momento storico, ora, nella nostra contemporaneità stenda a guadagnarsi apprezzamenti.

Il film è parzialmente divertente, sugli scudi un mitico Alberto Sordi ma in linea di massima, dopo una ventina di minuti, il film esaurisce i suoi progetti, praticamente in "Un americano a Roma" le dinamiche si arrestano alla trama iniziale, ovvero avremmo un personaggio che simula gli americani fra episodi bizzarri.
Manca in verità una storia compatta, una narrazione lungimirante, prodotto cinematografico sul piano narrativo fin troppo statico e assai prevedibile.
Non mancheranno sequenze di spessore ma in fin dei conti non è tantissimo, la noia generalmente prende docilmente il sopravvento.

googar  @  30/06/2010 15:47:05
   9 / 10
un film che rende l'italia e roma celebri! Albertone sordi rimarrà impresso nelle mente di chiunque lo veda con la scena nella quale mangia i spaghetti!
epico!

Matis  @  19/05/2010 10:12:54
   8½ / 10
Beh che dire...una meraviglia! Film che ha fatto la storia della commedia italiana, ben diretta da Steno (o meglio, Stefano Vanzina!!).
Viene ripreso l'acclamatissimo personaggio di Nando Moriconi, che tanto successo aveva avuto in un precedente film, e viene innalzato nell'Olimpo dei personaggi che hanno fatto la storia del cinema.

Sordi è davvero meravglioso...il film gira esclusivamente attorno alla sua bravura! Immortale Albertone!

CAMORRISTA  @  13/05/2010 14:50:38
   8 / 10
è uno dei migliori di sordi!

Gruppo STAFF, Moderatore Jellybelly  @  14/04/2010 18:56:14
   9 / 10
E che gli vuoi dire, ad "Un americano a Roma"?
Steno riprende il personaggio di Nando Mericoni, già visto nell'episodio più riuscito di "Un giorno in pretura", e lo riconsegna a Sordi, che lo rende immortale. Il risultato è un insieme di situazioni comiche irresistibili, che culminano nel famoso sketch del "macarone, m'hai provocato..."

Gruppo REDAZIONE Cagliostro  @  14/04/2010 17:37:35
   9 / 10
Se si dovesse analizzare sotto un porofilo tecnico e squisitamente cinematografico, sarebbe da considerarsi una mezza fetecchia.
L'intero film poggia su Alberto Sordi e sulla sua straordinaria capacità artistica e creativa.
Molto buona la sceneggiatura di Alessandro Continenza, Alberto Sordi, Ettore Scola, Lucio Fulci e dello stesso Steno.
I monologhi sono semplicemente straordinari così come è straordinaria la capacità di fotografare con intelligente ironia gli strascichi di una colonizzazione sottile e prolungata che da decenni cerca di scardinare le basi culturali del nostro popolo, qui identificate principalmente con la Lingua e con la Cucina.
Una valutazione decontestualizzata di questa pellicola è priva di senso; nel suo contesto Un Americano a Roma è un capolavoro!

1 risposta al commento
Ultima risposta 13/05/2010 14.52.02
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  11/03/2010 13:25:16
   8 / 10
Semplicemente straordinario, uno dei film pioneri della commedia all'Italiana, con un Alberto Sordi che fa praticamente tutto il film da solo, con battute divertenti e scene che rientrano sicuramente tra le big di sempre.
Insomma, penso non ci si altro da aggiungere, una commedia divertente che va vista.

vodici  @  17/09/2009 16:09:18
   10 / 10
Tutti in piedi davanti all'Albertone nazionale! Il nome di Nando Moriconi è scritto a caratteri cubitali nella storia del cinema italiano.

winning  @  26/08/2009 23:52:29
   10 / 10
non credo che per questo film ci sia bisogno di commenti....

DarkRareMirko  @  02/05/2009 23:10:37
   7½ / 10
Buona commedia dotata di momenti comici assolutamente irresistibili (tipo quando Sordi gira nudo inquadrato dalle telecamere televisive) ben diretti da Steno (padre, ricordiamo, di Carlo ed Enrico Vanzina); Fulci (!!!) collabora sia in regia che in sceneggiatura, dove è presente pure Ettore Scola.

Trama semplice e non particolarmente brillante (son tutti episodi a flashback, anche se molto buoni) ma Sordi memorabile, magistrale.

Presenti pure la Casillo (Umberto D.) e Leopoldo Trieste (Io, Caligola).

Tra i suoi film più divertenti in assoluto.

AKIRA KUROSAWA  @  16/03/2009 17:04:32
   6½ / 10
bello, divertente, ma non certo un capolavoro. bravissimo sordi, storica la scenacon del piatto di pasta, divertente ma nulla di eccezzionale, almeno per me. una favoletta ben interpretata

Neu!  @  28/02/2009 13:34:08
   7 / 10
Alberto Sordi è grande. Steno (molto) meno. è sempre stato un regista mediocre, tranne nei lavori con monicelli. fatto sta che questo film si regge in piedi sulla recitazione di Sordi. non perfetto quindi. con la regia di un altro (non per forza un genio) sarebbe forse stato un capolaroro, invece rimane solo una buona commedia.

cinemamania  @  11/12/2008 18:56:02
   8 / 10
Una pietra miliare del nostro cinema.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  01/12/2008 14:35:36
   6½ / 10
Il film è praticamente Albeto Sordi,tutto si regge sulle sue battute e sul suo pesonaggio!
Il resto non esiste,un film fleble con una storia che non c'è!
Scritto per Sordi

manera4  @  02/11/2008 08:52:51
   9½ / 10
"Spaghetto tu mi hai provocato e io me te magno" ineguagliabile!

topsecret  @  15/10/2008 16:11:42
   9 / 10
Da "gatto mammone" a "maccaroni"....un pezzo di storia di una comicità irripetibile. Grandissimo Alberto Sordi.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR faith81  @  12/09/2008 10:45:52
   9 / 10
Perchè è il mio babbo che lo vuole!!! A quest'ora stavo a Broadway e non in questo zozzo letamaio! ..... Maccheroni? tu m'hai provocato e io me te mangio! ..... Tortore mamy?Questa è la mazza di Jo di Maggio! .............. Cosa dire? Ringraziamo il Signore di averci regalato una perla cosi rara!

collina  @  09/09/2008 09:26:28
   9½ / 10
"Macaroni... m'hai provocato e io te distruggo, macaroni! I me te magno!
Un film che fa capire che già nel 1954 ,quando era ancora recente l'occupazione americana e la voglia di immitare i suoi usi e costumi , come quel mondo fosse solo un grande bluff .Grande Albertone , un attore come te ci manca specie in Italia visto quello che ci passa il convento.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  27/08/2008 13:34:11
   7½ / 10
Simpatico e divertente film, con delle scene già citate da altri utenti che non devono essere dimenticate. E allo stesso modo neanche Alberto Sordi deve essere dimenticato.

Pink Floyd  @  29/05/2008 21:38:49
   6½ / 10
Sì, simpatico ma aldilà della celeberrima scena dei maccheroni resta ben poco!
Il film resta troppo macchiettistico e decisamente piatto. Il personaggio di Nando Mericoni nell'impersona il culto per gli U.S.A. già visitato in Tu vuò fà l'americano da Arbore risulta un mero cliché da mettere in esposizione.

Sia Steno che Sordi hanno saputo offrire decisamente di più!!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  15/03/2008 11:09:45
   7½ / 10
Commedia all'italiana con un Sordi, come al solito, che primeggia su tutto e tutti.
La trama è piuttosto fragile, tutta centrata sul personaggio di Nando Moriconi, un personaggio che dalla battuta del "maccarone" a quella "America me' senti?" ha fatto epoca e divertito generazioni intere di italiani.
Non è il film che più mi ha divertita e nemmeno il migliore interpretato da Sordi, però è un pezzo della nostra cultura immancabile per ogni fruitore di cinema. E poi l'americano inventato che parla Sordi è irresistibile; come nella scena in cui un americano autentico chiede un'indicazione stradale per Fiumicino e lui capisce che vuole mangiare del pesce!

anna..bertozzi  @  13/03/2008 23:48:38
   7 / 10
Commedia italiana classica, leggera e divertante, da vedere! Però ho preferito un giorno in pretura, che essendo un film a episodi risulta più variegato di questo, tutto incentrato sul personaggio di Sordi (fenomeno, non c'è che dire!), eche quindi verso la fine mi aveva un po' stancato.

peppe87  @  20/02/2008 19:16:13
   10 / 10
m'hai provocato e io te distruggo maccarone.....
albertone immortale...

2 risposte al commento
Ultima risposta 24/02/2008 20.46.21
Visualizza / Rispondi al commento
THE_FEX84  @  20/02/2008 18:31:43
   8 / 10
Dopo il grande successo ottenuto con l'esilarante episodio che lo vedeva protagonista in"Un giorno in pretura",Steno riprende il personaggio interpretato magistralmente da Sordi,e gli dà l'occasione di caratterizzarlo al meglio lasciandogli sulle spalle tutto il film.La pellicola non ha una vera e propria progressione narrativa e dopo un inizio memorabile(compresa la ormai celeberrima sequenza di Nando a tavola,che dopo aver tentato di avvicinarsi ai suoi miti americani, nutrendosi con i loro improbabili cibi abituali,si rende conto che non è roba per lui,esclamando un proverbiale:"Ammazza che zozzeria!",e buttandosi sulla pastasciutta con una frase epocale:"Maccarone,tu m'hai provocato,e io te distruggo!")si perde un pò per strada,ma Sordi domina alla grande un film in cui ha modo di presentare per la prima volta un carattere di costume a tutto tondo(gli americanismi erano nell'Italia del dopoguerra all'ordine del giorno),e a raggiungere degli effetti comici irresistibili offrendo una performance scatenata e improvvisando molte delle sue ormai mitiche battute.Numerose le sequenze da ricordare:la disastrosa prima di un balletto coreografato da Nando(autodefinitosi il "Gene Kelly italiano"),i goffi tentativi di evasione dalla prigionìa tedesca,Nando che vorrebbe indicare la strada per una trattoria a un pezzo grosso americano,ma a causa del suo maldestro inglese gli dà l'indicazione sbagliata e lo fa finire dentro a un fosso.Ottimo incasso al botteghino e consacrazione definitiva per l'attore protagonista,che riproporrà il suo personaggio per l'ultima volta in un episodio del film"Di che segno sei?"del 1975,diretto da Sergio Corbucci.

NandoMericoni  @  09/02/2008 16:16:10
   10 / 10
con il mio nick non potrei fare altrimenti...quanto ce manchi albè!

taras bulba  @  01/01/2008 10:09:35
   8 / 10
Il grande classico di Sordi, esilarante.

Sestri Potente  @  04/12/2007 10:51:03
   9 / 10
Bravissimo Alberto Sordi, questo film va ben oltre la scena dei maccheroni! Il processo di "americanizzazione" si fa sentire ancora adesso, questa commedia è futurista!

Gruppo COLLABORATORI julian  @  04/11/2007 22:59:18
   7 / 10
Da uno dei film più famosi di Alberto Sordi mi aspettavo di più.
Resta memorabile solo la scena dei maccheroni, che oramai compare da tutte le parti, come splendido omaggio alla cucina italiana, superiore a qualsiasi altra.
"Gli americani mangiano marmelada, mostada tutta roba sostanziosa... ammazza ma che è sta zozzeria ?"
Buahah mitico !

InSaNITy  @  28/10/2007 17:00:41
   8½ / 10
Sarà pure privo di contenti...ma Sordi è irresistibile!

"Halo, auericanaaa'"

1 risposta al commento
Ultima risposta 28/10/2007 17.02.04
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI ULTRAVIOLENCE78  @  07/10/2007 21:17:35
   8 / 10
ANCHE QUI VALE LO STESSO DISCORSO FATTO PER "TOTO' PEPPINO E LA MALAFFEMINA". IL FILM, DEFICITARIO SOTTO IL PROFILO DEI CONTENUTI, SI REGGE UNICAMENTE SULLA STREPITOSA MIMICA E SULLA INEGUAGLIABILE VIS COMICA DELL'ALBERTONE NAZIONALE, IL QUALE CI REGALA UNA SEQUELA DI BATTUTE MEMORABILI.

Gruppo COLLABORATORI martina74  @  24/07/2007 12:31:55
   9 / 10
"Ammazza che zozzeria... maccarone, m'hai provocato e io te distruggo.. io me te magno! Questo o damo ar gatto, questo ar sorcio, co questo ci ammazziamo e cimici.."

Basterebbe citare tra tutte questa mitica sequenza per far tornare alla mente un film mitico, in cui Sordi interpreta alla perfezione una delle sue macchiette dell'italiano "medio".
Imperdibile.

Dick  @  12/07/2007 01:34:48
   8½ / 10
Commedia divertente e godibile che prende per i fondelli l' emulazione del mito americano con l' ormai mitica scena del rinnegamento del cibo made in U.S.A. per gli spaghetti con l' ormai celebre frase: "Maccarone, mai provocato e mò me te magno".

Tony Ciccione90  @  11/07/2007 23:53:00
   8 / 10
Divertentissimo.troppo forte Albertone!!!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR agentediviaggi  @  22/01/2007 12:27:00
   8 / 10
La commedia all'italiana per antonomasia nella sua versione più leggera.
Sordi mattatore in un film che descrive l'Italietta degli anni 50, già colonizzata dalla cultura e dai miti americani. Stracult la scena degli spaghetti. Dice moltissimo sugli italiani.

Norman Bates  @  21/11/2006 20:14:39
   8½ / 10
bellissimo film, Alberto Sordi come al solito straordinario, da vedere perchè è un cult della comeddia italiana.

la mia opinione  @  10/07/2006 14:35:25
   8 / 10
Bello e soprattutto divertente, grande Albertone Sordi, 50 anni cult.

Gruppo COLLABORATORI Harpo  @  03/06/2006 12:31:01
   7 / 10
Senza essere ai livelli di Totò, Alberto Sordi recita davvero bene e certe gag sono molto spassose. La scene in cui il grande attore recita "maccherone, mo' te magno" è da antalogia.

Paolo70  @  10/04/2006 22:34:31
   7½ / 10
Bel film divertente di Alberto Sordi.

principeste1  @  13/01/2006 15:53:30
   10 / 10
va visto! anche per ricordare un grandissimo Alberto

werther  @  30/12/2005 22:42:37
   10 / 10
Sono Romano...e fiero di esserlo!

Invia una mail all'autore del commento Funeralopolis  @  27/08/2005 14:04:25
   9 / 10
Alberto Sordi in forma straordinaria propone alcuni tra gli sketch che l'hanno reso famoso. È il vero mattatore del film, che è uno spasso dall'inizio alla fine. La scena di "Maccarone, m'hai provocato" è giustamente entrata nella storia. Memorabile.

polbot  @  06/07/2005 13:49:44
   8 / 10
ottimi sketch!

Heyitsmeuthere  @  03/06/2005 15:48:13
   9 / 10
"M'hai provocato e io te magno"
C'è tutto Alberto Sordi, gigione e mattatore

rudeboy  @  05/05/2005 19:14:39
   10 / 10
Grandissimo film, unico, irripetibile!

Sanachan  @  22/02/2005 18:46:51
   9 / 10
Film leggendario del nostro cinema.Albertone al meglio fa scompisciare.
Da riscoprire.

norah  @  14/12/2004 13:33:31
   9 / 10
Da scompisciarsi...del resto Albertone nn si discute

Gruppo REDAZIONE maremare  @  07/12/2004 01:15:33
   9 / 10
Mitico film di Sordi.
Da non perdere.

dragonfly  @  08/11/2004 17:16:50
   8 / 10
Film spassosissimo. Soffre un po' troppo la superficialità, ma come commedia è eccezionale.
Sordi offre il meglio di sé, ma anche la regia di steno non delude. Uno schianto, da vedere assolutamente.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#ops - l'evento1938 diversi22 july7 sconosciuti a el royalea kashaa tramway in jerusalema voce alta - la forza della parolaachille taralloacusadaadam und evelynamanda (2018)american dharmaangel faceaquarelaarrivederci saigonat eternity's gatea-x-l: un'amicizia extraordinariabaffo & biscotto - missione spazialebetes blondesblackkklansmanboarding schoolbogside storyboxe capitalecadaver (2018)camorra (2018)carmine street guitarsc'est ca l'amourcharlie sayscome ti divento bella!continuerconversazione su tiresia. di e con andrea camillericountry for old mendachradark crimesdead women walkingdeslembrodisobediencedog daysdomingodon't worrydoubles viesdragged across concretedriven (2018)e' nata una stella (2018)el pepe, una vida supremaemma peetersescape plan 2 - ritorno all'infernoeuforiafire squad - incubo di fuocofreres ennemisfriedkin uncut - un diavolo di registafuoricampogirlgli incredibili 2gotti - un vero padrino americanoguarda in altohalloweenhappy lamentohell festhotel transylvania 3 - una vacanza mostruosa
 NEW
hunter killer - caccia negli abissii villeggiantiil banchiere anarchicoil bene mioil complicato mondo di nathalieil fiume (2018)il giorno che ho perso la mia ombrail maestro di violinoil mistero della casa del tempoil presidente (2018)il primo uomo (2018)
 NEW
il ragazzo piu' felice del mondoil salutoil verdetto - the children actimagine (2018)in viaggio con adeleisis, tomorrow. the lost souls of mosuljinpajohnny english colpisce ancorajose'joy (2018)just charlie - diventa chi seiklimt & schiele - eros e psichela ballata di buster scruggsla banda grossila casa dei librila diseducazione di cameron postla donna dello scrittorela fuitina sbagliatala morte legalela noche de 12 anosla profezia dell’armadillola quietudla ragazza dei tulipani
 NEW
la scuola seralela settima musala strada dei samounil'albero dei frutti selvaticil'annunciol'ape maia - le olimpiadi di mielel'apparizionele ereditierele fidelel'enkasles tombeaux sans nomsl'heure de la sortielissa ammetsajjello schiaccianoci e i quattro regnilola + jeremylook awayluckyl'uomo che sorprese tuttil'uomo che uccise don chisciottem (2018)mafakmagic lantern
 NEW
malerbamamma mia! ci risiamomandymanta raymary shelley - un amore immortale
 NEW
menocchiomentre morivometti una nottemi obra maestramichelangelo - infinitomillennium - quello che non uccideminicuccioli - le quattro stagionimio figliomiraimission: impossible - falloutmonkey king - the hero is backmonrovia, indianamr. longmuseo - folle rapina a città del messiconessuno come noi
 T
new york academy - freedancenon e' vero ma ci credo
 NEW
notti magichenuestro tiempooltre la nebbia - il mistero di rainer merzombraopera senza autore
 NEW
otzi e il mistero del tempopapa francesco - un uomo di parolapearl (2018)peterloopiazza vittoriopiccoli brividi 2 - i fantasmi di halloweenpupazzi senza gloriaquasi nemici - l'importante e' avere ragionerenzo piano: l'architetto della luceresta con merevengericchi di fantasiaricordi del mio corporicordi?rideritorno al bosco dei 100 acriroma (2018)saremo giovani e bellissimisearchingsei ancora qui - i still see yousembra mio figlio
 NEW
senza lasciare traccia (2018)separati ma non tropposick for toysslaughterhouse rulezslender mansmallfoot - il mio amico delle nevisogno di una notte di mezza eta'soldadosonispogliatosulla mia pelle (2018)suspiria (2018)teen titans go! il filmtel aviv on fireterror take awaythe domesticsthe equalizer 2 - senza perdonothe ghost of peter sellersthe islethe little strangerthe milk system - la verita' sull'industria del lattethe mountain (2018)
 R
the nightingalethe nightmare gallerythe nun - la vocazione del malethe other side of the windthe predatorthe reunionthe sisters brothersthe wife - vivere nell'ombrathey'll love me when i'm deadthis is maneskinthree adventures of brooketi imas nocti presento sofiatouch me nottramonto (2018)tumbbadtutti in pieditutti lo sannoun affare di famiglia (2018)un amore così grandeun figlio all'improvvisoun giorno all'improvvisoun marito a meta'un nemico che ti vuole beneun peuple et son roiuna storia senza nomeuno di famigliaup&down - un film normalevenom (2018)ville neuvevox luxwhat you gonna do when the world's on fire?why are we creative?zanzanna bianca (2018)
 NEW
zen sul ghiaccio sottilezombie contro zombie - one cut of the dead

980835 commenti su 40425 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net