turner regia di Mike Leigh Gran Bretagna 2014
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

turner (2014)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film TURNER

Titolo Originale: MR. TURNER

RegiaMike Leigh

InterpretiTimothy Spall, Roger Ashton-Griffiths, Jamie Thomas King, Lesley Manville, Lee Ingleby, Richard Bremmer, James Fleet, Karina Fernandez, Joshua McGuire, Leo Bill

Durata: h 2.30
NazionalitàGran Bretagna 2014
Generedrammatico
Al cinema nel Gennaio 2015

•  Altri film di Mike Leigh

Trama del film Turner

Il film Ŕ dedicato alla vita del celebre pittore J.M.W. Turner, uno dei pi¨ importanti esponenti della storia dell'arte britannica, vissuto a cavallo tra il XVIII e il XIX secolo.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,28 / 10 (16 voti)6,28Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Turner, 16 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento williamdollace  @  21/06/2021 14:16:49
   8 / 10
Una straordinaria miscellanea di linguaggi, quello interiore lucido e marino, tempestoso e ironico, silenzioso e capace, quello vocale, fatto di grugniti e gentilezze, sbuffi e latrati, quello visivo, tempestoso e violento come le lacrime che scendono sulla faccia di Turner come grandine.

xymox  @  02/01/2017 09:02:15
   8½ / 10
L'ho rivisto per la seconda volta e mi è piaciuto nuovamente.
Bella la fotografia e ottima l'interpretazione di Timothy Spall.

Rollo Tommasi  @  04/09/2016 19:57:35
   1 / 10
Una spennellata di noia su una tavolozza disadorna e squallida, a cominciare dal suo bofonchiante protagonista, il pittore romantico William Turner, qui interpretato da uno sprecatissimo Timothy Spall.
La colonna sonora stridula, che lacera i timpani, accompagna un biopic pomposo e senile, che riesce a spremere da una sceneggiatura piatta un prodotto urticante di faticosa digestione.
Il biopic è un genere ormai abusato, ma in sè rischioso, da maneggiare con cura.
"Turner" è privo di ogni eleganza. Da rifuggire come la lebbra (morbo che, peraltro, il regista non ci risparmia, alla voce "cenciosa serva", personaggio insulso che è stato inserito nel plot non si capisce bene con quale finaltà recondita...).
Film che si ricopre perfino di ridicolo nel finale, ma che almeno fa cessare una straziante agonia.
"Ma ti prego resta ferma", canticchia il pittore in uno dei rari momenti di allegria. Resta ferma la noia.

fabio57  @  07/06/2016 10:15:03
   6 / 10
Premesso che non è il mio genere, il film non mi è piaciuto. Ovviamente non sapremo mai se la vita del pittore romantico Turner somiglia a questa rappresentazione, tuttavia il lavoro è prolisso, a tratti noioso. I personaggi sono fisicamente sgradevoli e il protagonista più che un artista sembra un allupato e squallido frequentatore di bordelli, stupratore della sua domestica,che utilizza solo come strumento di svago erotico. privo di sensibilità e senza alcun amore per i figli,

ZanoDenis  @  28/05/2016 19:38:58
   6½ / 10
Ottimo tecnicamente, dispersivo narrativamente, il film si concentra più sulla vita che sull'opera di William Turner, creando forse poco pathos e raccontando storie di vita ben più comuni rispetto all'opera straordinaria che vi sarebbe da raccontare. Bella la ricostruzione storica, bravissimo Timothy Spall.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  09/03/2016 15:41:42
   6½ / 10
Caso raro di biopic su di un pittore che vive bene del suo mestiere. Quello della pittura, in effetti, è un mondo dove l'arte viene riconosciuta spesso dopo la morte dell'autore.
Per certi versi mi ha ricordato "Il giovane favoloso", anche in quel caso la storia di un personaggio benestante ma sicuramente con una vita poco cinematografica.
Non per forza devono capitare tragedie o avventure inventate ma quantomeno si decide di realizzare una pellicola poco tediosa. Non è il caso di "Turner" che spesso e volentieri si arena in cene e discussioni prive di interesse.
Da lodare invece tutto il comparto tecnico, dal lavoro del cast alla splendida fotografia che permette allo spettatore di entrare davvero negli scenari dei quadri.
Ecco, i quadri, li conoscevo gia' e mi sono sempre piaciuti ma conoscere la vita di questo "disgustoso" autore mi porta ad amarlo di meno come "uomo".
Ecco cosa nasconde l'arte...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR wicker  @  12/10/2015 19:12:36
   5½ / 10
Grandissima prova di Spall per un film che purtroppo non ha mai un sussulto di originalità nè di inventiva nè di ardore cinematografico..
si tratta di un biopic secco e preciso ben diretto e interpretato,ma decisamente troppo lungo e che in diversi momenti gira su se stesso senza prendere una direzione se non quella della noia..
finale lento prolisso e scontato.

Charlie Firpo  @  17/06/2015 09:42:27
   6½ / 10
Interessante ritratto biografico di un celebre pittore, con un Timothy Spall sorprendentemente immedesimato nella parte e che avrebbe tranquillamente potuto vincere l'oscar come miglior attore protagonista, ma gli fu preferito l'interprete de 'La teoria del tutto' .

Comunque il film non è esente da pecche, è troppo diluito nel senso che la lunghezza eccessiva si sente e tente ad appesantire la visione con l'andare del minutaggio, mentre di pregio ha un' eccellente scenografia curata nel dettaglio.

piripippi  @  21/04/2015 14:49:42
   4 / 10
sarà di certo un film da intellettuali ma a me è risultato noioso lento e mai avvincente. una storia fortemente noiosa è una biografia priva di momenti di interessi. dura tanto e finisce in maniera noiosa

Tango71  @  16/03/2015 10:19:15
   8½ / 10
Un dramma biografico davvero affascinante che ha mantenuto la mia attenzione per tutto il film, grazie ai personaggi completamente sviluppati e alle grandi prestazioni, in particolare Timothy Spall, che offre una performance totalmente credibile coi i suoi eccentrici grugniti. Questo film pone in essere l'attenzione al dettaglio, in particolare con i costumi e le splendide inquadrature panoramiche; permette di ottenere una sensazione reale del tempo e luoghi. È visivamente piacevole.

Invia una mail all'autore del commento Jason XI  @  26/02/2015 09:01:23
   5 / 10
No.... grossa occasione sprecata.... film senza forza narrativa, personaggi macchiettistici compreso il povero William Turner, figura illustre del suo tempo, erudito e studioso nonchè immenso pittore.... viene saltata a piè pari l'età giovanile periodo fondamentale dell'artista per la sua crescita, Spall e Leigh rappresentano Turner goffo, apparentemete rozzo, brutto. Due ore e mezza di copia e incolla di sequenze piatte rese godibili solamente dalla bella fotografia, e dai magnifici quadri, per il resto, qualche grugnito dell'artista, gli urli della zia, un amplesso con la serva..... l'importante scena dell'immobilizzazione al palo della barca durante la tempesta messa lì con lo sputo...... insomma nessun approfondimento..... peccato....

dagon  @  22/02/2015 20:19:52
   6 / 10
Nonostante sia un grande ammiratore delle opere di Turner, questo film non mi ha fatto impazzire. Al di là della bellissima fotografia, che da quasi vita ai quadri del pittore, tutto è molto accademico ed il film è anche inutilmente allungato, facendo affiorare qua e là la noia. Da vedere più per la confezione che altro.

Lagavulin70  @  21/02/2015 11:03:52
   5 / 10
non sono un amante di M. Leigh, ma adoro i quadri del Maestro inglese. La candidatura agli Oscar e il soggetto, mi hanno spinto al Cinema a vedere un biopic che altrimenti difficilmente avrei sostenuto in TV dall'inizio alla fine.
Film drammaticamente lungo e pieno di tempi dilatati e probabilmente inutili. Dialoghi banali, frivoli e dell'utilità pari a zero. Attori (con T.Spell in primis) brutti, sporchi, storti e malati (da psoriasi impressionanti, fino alla mortale per "scrofite") quasi fosse una corte dei miracoli, ...eppure questo campionario di brutture di colpo si illumina grazie ad una fotografia esagerata, dove i paesaggi sono quadri dall'impatto straordinario (fulminanti per la loro impareggiabile bellezza), dove la natura è la vera padrona della scena.
T. Spell si cala nella parte con buon impegno, ma è un caratterista e non regge il ruolo da protagonista,... grugni, smorfie e rantoli non sono sufficienti ...
Rimangono i quadri (meravigliosi), il personaggio (raro caso di pittore ricco in vita, grazie al suo talento) e il suo carattere (critico, disilluso, dissacrante), rimane il suo originale approccio alla pittura, la cura per i colori, il suo colpo d'occhio, il voler vivere dentro a ciò che rappresenterà nei suoi dipinti....ma il film è davvero noioso e fastidioso (e tremendamente lungo)
Mozione speciale per i micioni che qua e là mitigano lo schifo che li circonda

1 risposta al commento
Ultima risposta 26/02/2015 09.06.58
Visualizza / Rispondi al commento
markos  @  09/02/2015 13:24:13
   8 / 10
Storia che ti prende fin dall' inizio, personaggio stravagante è un pò matto.
Grandissima parte dell' attore che interpreta Turner.
Scenografia bella e ottima regia, sembra di vivere in quell' epoca.
Anche se un pò lungo come durata secondo me è da vedere.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  08/02/2015 23:26:07
   8 / 10
E' difficile capire la ragione, ma questo film e'assolutamente fantastico. Lo e' per tanti motivi, e non solo per la mostruosa bravura di Timothy Spall, secondo me uno dei piu' grandi attori contemporanei del mondo. Posso anche provare reticenza davanti a un mondo intellettuale che non si sa quanto sia credibile o fumoso, di fronte a una certa borghesia che contempla l'arte come ragione di vita o ambizioso passatempo, ma quest'uomo negativo egoista e tutto sommato anche tenero, che sembra riletto da Leigh come certi personaggi tormentati della letteratura europea dei primi del Novecento (pensando a Schnitzler magari) affascina, turba, invade. Leigh e' un cineasta che adoro, ma stavolta ha superato se stesso. Nessun manierismo, anche quando una fotografia incantevole ostenta un forte esercizio stilistico. E' invero un film ammantato di morte e miseria, indirettamente legato a una societa' che vede e assiste indifferente al degrado sociale e al fallimento di pochi o disprezza il successo di altri. Afflizione e creativita' di Turner sfumano poi nella storia d'amore piu' insolita e informale del cinema di oggi. Da non perdere assolutamente

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  06/02/2015 21:30:56
   7½ / 10
La visione di Turner varrebbe solo per una fotografia straordinaria e non sono molte le pellicole a vantare questo elemento a livello assoluto. Vero anche che la visione di questo biopic molto atipico non è facile, in cui Leigh ricostruisce l'ultimo periodo di vita di un pittore, che al contrario di altri artisti, non ha mai avuto disagi economici, essendo stato fin da subito un talento cristallino riconosciuto. Un uomo dal temperamento scontroso e carnale, dai difficili rapporti familiari tranne per il padre, ma capace anche di slanci d'affetto imprevedibili. E' sempre presente una tendenza di questo artista ad isolarsi e ciò si riflette nelle sue opere dominate dall'imprevedibilità della natura, ritratta nel suo aspetto più selvaggio dominante rispetto alla piccolezza dell'uomo e con il passare del tempo riducono ancor più in maniera sensibile l'assenza di forme definite inghiottite dalla luce e dalla forza della natura.
La sua limitata capacità di relazionarsi si riflette nell'assenza di ritratti o nature morte, nulla nella sua opera é cristallizzato e l'evoluzione della Rivoluzione Industriale accentua ancora di più la mancana di forme perchè oltre alla natura si aggiunge l'invasività dell'opera umana. Curioso verso la parte finale l'approccio con il dagherrotipo, un misto di repulsione verso quel nuovo aggeggio, bilanciato tuttavia dalla curiosità e dall'attrazione per quella capacità di fermare il tempo e le forme. Timothy Spall è meraviglioso, in un ruolo che sembra tagliato per lui e ulteriore conferma della bravura del comparto attori inglese dove anche attori considerati caratteristi (vedasi Eddie Marsan per Still life) possono sostenere sulle proprie spalle un film non certo facile.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#iosonoqui2 fantasmi di troppo47 metri - great white8 rue de l'humanite'a chiara
 NEW
a white white day - segreti nella nebbiaallons enfantsancora piu' bello
 NEW
antlers - spirito insaziabileariafermaarmy of thievesattack of the hollywood cliches!bac nordbentornato papa'benvenuti in casa espositobing e le storie degli animalibingo hellblood brothers: malcolm x & muhammad aliblue bayoubritney contro spears
 NEW
broadcast signal intrusioncenerentola (2021)city hall (2020)coming home in the darkcon tutto il cuorecry machodays
 NEW
deandre'#deandre' - storia di un impiegatodemigod
 NEW
divinazionidrive my car
 T
dune (2021)ennio: the maestroescape room 2: gioco mortaleezio bosso. le cose che restanofrance
 NEW
freaks outfreedom (2021)
 NEW
futura (2021)halloween killsi gigantii nostri fantasmiil bucoil cieco che non voleva vedere titanicil collezionista di carte
 T
il giro del mondo in 80 giorni (2021)il materiale emotivoil matrimonio di rosail migliore. marco pantaniil ragazzo piu' bello del mondoil silenzio grandeil viaggio del principeillusions perduesi'm your manio restoisolation (2021)jodorowsky's dunejosee, la tigre e i pescikate
 NEW
la famiglia addams 2 (2021)la padrina - parigi ha una nuova reginala ragazza di stillwaterlambl'arminutaleave no tracesl'incorreggible (2021)lucus a lucendo - a proposito di carlo levimadres
 NEW
madres paralelasmalignant (2021)marilyn ha gli occhi nerimondocane (2021)nessuno ne uscira' vivonight teethno time to dienotti in bianco, baci a colazioneoasis: knebworth 1996parsifalpaw patrol - il filmpetite maman
 NEW
polvere (2020)qui rido ioquo vadis, aida?reflectionrespectron - un amico fuori programmasalvatore - il calzolaio dei sognischumachershang-chi e la leggenda dei dieci anellishepherdsibyl - labirinti di donnaspace jam - new legendsspin time, che fatica la democrazia!sulla giostrasupernova (2021)the archthe ghosts of borley rectorythe last duelthe manor (2021)the night house - la casa oscurathe voyeurs
 NEW
thegrandmother
 NEW
time is uptitanetoothfairy 3tre piani
 NEW
una notte da dottoreuna relazioneunplanned - la storia vera di abby johnsonupside down (2021)venom - la furia di carnagewarningwelcome veniceyara

1022232 commenti su 46528 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

BROKEN (2016)HELP (2021)LADY CHATTERLEY (2006)THE JUNIPER TREETHE MEDIUM

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net