troy regia di Wolfgang Petersen USA 2004
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

troy (2004)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Curiosità sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film TROY

Titolo Originale: TROY

RegiaWolfgang Petersen

InterpretiBrad Pitt, Eric Bana, Orlando Bloom, Diane Kruger, Sean Bean, Brian Cox, Peter O'Toole, Brendan Gleeson, Saffron Burrows

Durata: h 2.43
NazionalitàUSA 2004
Generedrammatico
Al cinema nel Maggio 2004

•  Altri film di Wolfgang Petersen

•  Link al sito di TROY
•  Link al sito di TROY

Trama del film Troy

Nel 1193 A.C., Paride, principe di Troia, rapisce Elena, regina di Sparta e moglie di Menelao. Questo sarà l'eventò che scatenerà la guerra tra la Grecia micenea e Troia, una guerra lunga dieci anni che vedrà protagonisti due eroi contrapposti: Achille per i greci ed Ettore per i troiani.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,50 / 10 (494 voti)6,50Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Troy, 494 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 7   Commenti Successivi »»

felym  @  04/05/2019 14:03:41
   10 / 10
Il voto è per alzare la media, decisamente bassa.
Consiglio vivamente la visione della director's cut, che dura 3 ore ed è ricca di scene interessanti.

Sicuramente non un capolavoro (il mio voto sarebbe un 7 e mezzo, 8...), ma un film di tutto rispetto. Visto poco più che ventenne, ci sono rimasto affezionato...discorsi storici a parte, la trama mi è piaciuta, così come l'introspezione dei personaggi e l'interpretazione degli attori (tranne pochi casi come O. Bloom..).
Belli i costumi, la scenografia e le musiche, fantastiche le scene dei duelli e di guerra, molto crude e cruente e perciò realistiche..
Insomma, se vi piace il genere correte a vederlo, ma dateci un'occhiata anche per curiosità..non rimarrete delusi!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Goldust  @  13/09/2018 17:07:46
   6 / 10
Il film è liberamente tratto dall'Iliade di Omero ed a livello storico è poco attendibile, a cominciare dalla quasi totale assenza della componente divina del racconto. Ma i blockbuster hollywoodiani non hanno mai avuto grande sete di verità, ricercando, da sempre, come fine ultimo quello dello spettacolo. Per questo motivo non mi sento di bocciare il film di Petersen: per quanto i personaggi vengano delineati spesso sopra le righe ( con un Pitt continuamente ammiccante relegato al triste ruolo di "quello bello e basta" ) le quasi tre ore di pellicola scorrono via abbastanza fluide. Ottimi costumi, scenografie e le scene di massa. Qui il ricco budget è stato impiegato bene.

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  23/01/2017 22:08:12
   5½ / 10
Troppi stravolgimenti alla trama. Troppi personaggi inconsistenti quando sarebbero dovuti essere dei giganti. Si poteva fare molto di più in tre ore

daniele64  @  06/02/2016 19:24:04
   7 / 10
La prima volta che lo vidi pensai che era una pacchianata per americani ignoranti e che certamente il povero Omero si stava rivoltanto nella sua tomba come una trottola ... Però, rivedendolo , ho pensato che , se si riesce a dare un giudizio che non tenga conto dei numerosissimi adattamenti fatti per semplificare e spettacolarizzare le vicende narrate nell'Iliade , troppo complicate per ridurle in un film , la valutazione può essere anche positiva . Voglio dire , giudicare la pellicola come se non c'entrasse nulla con Omero ma fosso un semplice film storico/avventuroso a sè stante . Allora si può arrivare a dire che questo " Troy " è ben diretto da Petersen ( con grandiose scene di battaglia ) , utilizza un' ottima computer grafica ( a tratti spettacolosa ) e ha una riuscita colonna sonora di Horner . Pure il cast mi è parso ricco e convincente , con le espessioni giuste per i vari personaggi ( anche se ci sono un po' troppi biondi e rossi per dei popoli mediterranei ) . La mia naturale simpatia per Ettore mi porta a preferire la prova di Bana a quella di Pitt , che comunque non se la cava male anche nel confronto ravvicinato con il grande O'Toole in quella che è la cena più commovente del film . Efficaci anche Cox e Bean . Povero Bloom , recitare non dovebbe essere il suo mestiere , ma se mi dessero la decima parte di quello che danno a lui , proverei a farlo anch'io ... Un'ultima notazione : alla fine ho accettato di buon grado tutti i cambiamenti della trama rispetto all' Iliade , ma assolutamente non posso accettare di vedere Aiace Telamonio , il più coraggioso e modesto dei Greci , trasformato in un brutale , gigantesco scimmione tipo wrestler ... mi ha fatto persino piacere quando Ettore lo ha sbudellato !

Palestrione  @  02/10/2015 21:38:19
   7 / 10
Non sono d'accordo con tutte le stroncature che ho letto. Di porcate, gli americani, ne hanno fatte a valanga, ma io penso una cosa molto semplice: se riesco a vedere un film due, tre, quattro, dieci volte senza stancarmi, allora vuol dire che è un bel film e che è ben narrato. E' il caso di "Troy", che ho visto già diverse volte e che non mi stancherò mai di vedere, anche se il mio film preferito (ma più per ricordi infantili) di Wolfgang Petersen resta "La Storia Infinita", che avrò visto almeno 20 volte.
Comunque, che ci siano notevoli differenze con il poema omerico è cosa nota (penso soltanto alla morte di Agamennone: e allora le tragedie di Eschilo - L'Orestea - dove le mettiamo?). Quindi Omero e "Troy" sono due cose distinte.
Le scenografie mi sono sembrate credibili e gli attori, a parte quel pesce lesso di Orlando Bloom, non sono stati male. Anzi, senza il carisma di Brad Pitt e di Eric Bana (bravi entrambi) il film avrebbe perso molto. Tornando a Orlando Bloom, non mi meraviglia il fatto che quando gli sia stata affidata una parte da protagonista, come nel pesantissimo "Le Crociate" di Ridley Scott, il risultato sia stato un disastro. Il suo personaggio, d'altronde, è apatico come lui, è anzi uno che meriterebbe di morire quanto prima: per portarsi a letto Elena rovina la missione diplomatica di suo fratello; scappa, da vero vigliacco, innanzi alla morte, quando Menelao - giustamente - quasi lo ammazza per avergli preso la moglie; e uccide Achille ingiustamente, anche se il pelide cercava soltanto di salvare Briseide. Quindi in sostanza Paride è un personaggio che meritava di morire.
Veniamo a Elena. NOMEN OMEN. Diventa Elena di Troia e quindi fa quello che fa la sua nuova città, ovvero la t****. Mette le te**e in faccia a Paride e poi scappa con lui. E a parte questo, il suo è un ruolo passivo. Anche lei meriterebbe di morire. Per come è stata dipinta nel film, Elena è un'adultera, mentre non dimentichiamoci della tragedia di Euripide a lei dedicata, ambientata proprio dopo la guerra di Troia. Stando a Euripide, Elena è fedele a Menelao (che non muore quindi a Troia, come si vede nel film).

I migliori in assoluto sono Achille, Ettore e Ulisse.
Achille è un anarchico, un vero e proprio mercenario, che cerca la gloria a costo di una vita breve. La logica del CARPE DIEM. Meglio un giorno da leone che cento da pecora, insomma.
Ettore è un bravo difensore della patria: un buon padre, un buon figlio e un pure troppo accomodante fratello. Avrebbe dovuto dare un calcio nel sedere a Paride fin da subito, ben sapendo che portare a Troia Elena sarebbe stata la loro rovina.
Quanto a Ulisse, si sa che è un grande, il più grande di tutti, uno che parla poco e agisce molto e quelle poche cose che fa sono risolutive. Convince Achille ad andare in battaglia, inventa l'inganno del cavallo e nell'Odissea si prende gioco degli dèi, dei figli degli dèi (Polifemo, di qui "Nessuno mi ha ucciso", negando la propria identità e allo stesso tempo affermandosi come un vero e proprio "poliùtropos", come lo chiama Omero nell'incipit dell'Odissea), dei Proci e persino di sua moglie, che tradisce a destra e a manca (prima con Circe e poi con Calypso).
Quindi Ulisse è il vero grande eroe omerico, il più grande di tutti, uno che non ha muscoli ma che ha tanto cervello. Trovo persino ingiusto che Dante l'abbia messo nell'Inferno (quando, in terza media, lo scoprii, rimasi allibito).

Insomma, un film che va preso per quello che è, indistintamente dal mito, dai poemi omerici e dai vari seguiti (Eschilo, Euripide, Virgilio etc.).
Sarei stato comunque più felice se quel vigliacco di Paride fosse morto.

3 risposte al commento
Ultima risposta 03/10/2015 19.16.32
Visualizza / Rispondi al commento
Filmaster95  @  19/11/2014 21:39:10
   6½ / 10
A parte le incongruenze storiche gia sottolineate il film risulta godibile,poiche la regia è buona cosi come la recitazione di alcuni personaggi,ad esempio quello meglio interpretato per me è ettore,anche perchè erici bana lo reputo un bravo attore.
Ovviamente risaltano i paesaggi e le battaglie molto ben rappresentate,uno dei punti di forza della pellicola infatti è la lotta fra ettore e achille,anche se mi ha colpito molto anche la scena in cui priamo reclama il corpo di ettore ad achille.
Non mi ha entusiasmato brad pitt secondo me fuori ruolo in pellicole di questo genere,infatti ho preferito in colossal di questo tipo la recitazione di farrell in alexander.

1 risposta al commento
Ultima risposta 19/11/2014 22.54.17
Visualizza / Rispondi al commento
Garal  @  24/09/2014 14:57:39
   9½ / 10
Film letteralmente epico, dove non contano solo gli effetti speciali (peraltro eccellenti, soprattutto per quanto riguarda la resa delle armate) ma anche i sentimenti. Cast perfetto per quanto riguarda gli eroi principali, con un Sean Bean che non poteva fare di meglio per il suo ruolo di Ulisse. Colonna sonora bellissima e adatta al contesto, alcune scene sono a dir poco esaltanti e ciò anche grazie al comparto sonoro. Il ritmo non perde mai colpi e non annoia mai, e la prima volta che lo si vede è davvero raro stancarsi.
Il tallone d'Achille del film è sicuramente la coerenza non proprio perfetta con l'opera originale

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER ma comunque il risultato è ottimo e chi non ha letto l'Iliade non lo noterà (purtroppo o per fortuna). Uno dei miei film preferiti.

Spinna  @  09/09/2014 01:07:15
   9 / 10
Da guardare, anche più volte, un film magnifico.
Una spanna superiore ad Alexander di Oliver Stone uscito poco dopo.
Brad Pitt in stato di grazia.

BenRichard  @  16/02/2014 15:30:40
   5 / 10
per un mio gusto decisamente personale non mi è mai piaciuto questo film..non mi ha mai entusiasmato..però capisco che a tanti può benissimo piacere, da parte mia un 5 doveroso e di rispetto perchè la realizzazione del film è sicuramente ottima..nonostante in passato lo vidi anche due o tre volte purtroppo non mi è mai scattata la scintilla verso questo film..non mi ha mai convinto del tutto e mi è sempre mancato di coinvolgimento..

CyberDave  @  05/02/2014 14:09:54
   8 / 10
Alla fine del film si legge "liberamente tratto dall'iliade di Omero".
Ecco di certo non è del tutto vero, per realizzare un film con un senso anche romantico e di onore rubato la storia di Omero è stata sicuramente manipolata.
Bisogna sempre pensare che si tratta di epica, di mitologia e quindi a mio parere bisogna valutare il film per quello che propone, non a cosa ci sia scritto esattamente nella famosa Iliade.
Io ho cercato di fare così e mi sono trovato davanti un super film, con una storia semplice e lineare ovvero che, come spesso accade, le guerre e le battaglie iniziano per colpa di una donna.
Da li tutto quello che ne nasce è l'epico scontro tra i Greci ed i Troiani, con lo scontro tra Ettore ed Achille.
Brad Pitt fantastico come sempre e sicuramente credibile come eroe e guerriero valoroso.
Dopo il loro scontro ecco che arriva anche il celebre "cavallo dii troia" con la successiva distruzione della città dalle mura impenetrabili.
Belli anche i contorni delle battaglie, le ambientazioni, i costumi, i dialoghi, ho apprezzato davvero tutto.
Agli amanti dei film epici /storici di certo non potrà non piacere.

benzo24  @  20/01/2014 10:47:48
   1 / 10
Per tutta questa serie di motivi riportati pure da wikipedia:


Nel film Elena s'innamora di Paride e fugge da Sparta insieme a lui perché non felice del suo matrimonio con Menelao. Nel mito Elena è indotta ad amare Paride da Afrodite, dea dell'amore, che aveva promesso di donarla a lui per premiarlo del fatto che la avesse eletta più bella tra le dee. Nel poema Elena stessa scelse Menelao come marito ed ebbe da lui una figlia, Ermione, non citata nel film.

Nel film, Elena dice di non essere di Sparta ma di esserci stata portata da adolescente per andare in sposa a Menelao. Secondo la tradizione, al contrario, Elena è nata e cresciuta a Sparta in quanto ritenuta figlia del re Tindareo (pur essendo figlia di Zeus). Dopo la morte di Tindareo (o la sua abdicazione) sale al trono di Sparta il marito di Elena, Menelao, fratello minore di Agamennone. A questo proposito, infatti, anche la regalità di Menelao è messa in discussione dalla fuga della regina, in quanto egli ha diritto proprio in virtù del matrimonio.

Nel film Achille è il primo a sbarcare a Troia. Il mito racconta invece che l'indovino Calcante avesse predetto che il primo a mettere piede sul suolo troiano sarebbe stato anche il primo a morire e così il primo a scendere dalle navi è Iolao, detto poi Protesilao, che viene ucciso da Ettore nella battaglia per la conquista della spiaggia.

Nell'Iliade l'ira di Apollo non ha origine dal gesto di Achille di decapitarne la statua (gesto che non si verifica); infatti Apollo scatena un'epidemia sul campo acheo in risposta alle preghiere di Crise, sacerdote del dio, il quale gli chiedeva di vendicare l'offesa del rapimento della figlia Criseide, che per di più Agamennone rifiuta di riconsegnare. Costretto dalla pestilenza a liberarla, Agamennone pretende in cambio la schiava di Achille, Briseide (la quale non era inoltre la cugina di Ettore, come nel film); da questo sopruso ha origine l'ira funesta di Achille.

La conclusione del duello tra Paride e Menelao è diversa tra l'Iliade e il film. Nell'Iliade Paride sta per perdere il duello quando Afrodite interviene e lo porta nella sua stanza; nel film, invece, Paride è salvato dall'intervento di suo fratello Ettore.

Nel film, Menelao viene ucciso da Ettore per salvare Paride durante il duello e più tardi Elena fugge dall'assedio di Troia con Paride. Nel poema invece, Menelao rimane in vita e ricostituisce il matrimonio con Elena, con cui ritorna a Sparta, dove moriranno entrambi dopo molti anni.

La storia d'amore tra Achille e Briseide non esiste se non nelle famose lettere di Ovidio, in cui Briseide scrive ad Achille; infatti, Briseide e Criseide (schiava di Agamennone, non presente nel film) furono rapite quando gli Achei saccheggiarono la città di Crisa, un'alleata di Troia. Achille si innamora invece di Polissena, figlia di Priamo, e decide di passare dalla parte dei troiani in cambio della mano di lei. Si reca nottetempo al tempio di Apollo timbreo o Timbra per sposarla, dove sarà ucciso da una freccia scagliata da Paride guidato da Apollo (o, secondo altre fonti, da Apollo stesso). Quindi Achille morirà ben prima dell'entrata in scena del famoso cavallo di legno, nel quale si troverà invece il figlio dell'eroe, Neottolemo.

Nel film Patroclo è il giovane cugino di Achille, mentre nell'Iliade Patroclo è più anziano di Achille e i due non sono imparentati.

Nel film, Patroclo parteciperà alla battaglia di nascosto con le armi di Achille ed è ucciso da Ettore che lo crede Achille; accortosi dell'errore, Ettore concede ai greci una pausa per recuperare i propri caduti (Patroclo compreso). Nel poema omerico Achille stesso concede la possibilità a Patroclo di mettere in fuga i troiani giunti fino alle navi achee spacciandosi per lui, ma, trascinato dal trionfo, Patroclo pecca di hýbris, dimenticando la promessa fatta all'amico e prosegue fino alle mura di Troia, dove quasi riesce a penetrare, non fosse per l'intervento di Apollo, che per due volte lo colpisce; poi, Patroclo viene finito da Ettore che lo colpisce al fianco con la lancia dopo averlo riconosciuto, dopodiché lo deride e gli sottrae l'armatura di Achille. Inoltre la battaglia non viene interrotta e saranno Menelao e Aiace a battersi per portare in salvo il corpo di Patroclo.

Nel film, Achille si porta col carro fin sotto le mura di Troia, e chiama Ettore perché esca e si batta con lui. Nell'Iliade, questi si ritrovano faccia a faccia al termine di una battaglia, e il troiano fugge alla vista del terribile avversario, compiendo tre giri della città, inseguito dall'acheo. Affiancato dal fratello Deifobo, assente nel film, decide di fermarsi e affrontare Achille, per scoprire che il congiunto non è che la dea Atena, la quale ne ha assunto le sembianze per trarlo in inganno e costringerlo al duello con Achille.

Nel film Achille affronta Ettore con la sua stessa armatura, nell'Iliade invece Ettore la ruberà a Patroclo e Achille chiederà a Efesto, tramite la madre Teti, di fabbricargli una nuova armatura (la cui descrizione del solo scudo occupa un intero capitolo del poema).

Nel film dopo il duello tra Achille ed Ettore, l'eroe greco lega una corda alle caviglie di Ettore, mentre in Omero assai più selvaggiamente Achille fora le caviglie del defunto, così sacrilegamente profanando il cadavere, e ci fa passare dentro la corda.

Nel film, Priamo per impetrare da Achille la restituzione del corpo di Ettore lo supplica in nome del lutto comune: di Priamo per il figlio, di Achille per il padre. Il padre di Achille, Peleo, secondo la tradizione è ancora vivo mentre Achille è a Troia.

Nel film Aiace Telamonio viene ucciso da Ettore. Nell'Iliade viene descritto un duello tra Aiace ed Ettore, che però si chiude in parità con uno scambio reciproco di doni tra i due eroi. Aiace morirà suicida più tardi.

Nel film, Paride viene considerato principe autorevole, il cui ruolo è appena inferiore a quello di Ettore. Al contrario, nell'Iliade Paride è sì secondogenito di Priamo e uomo di grande bellezza ma è considerato fondamentalmente inaffidabile in quanto gli mancano le virtù dell'eroe.
Nel film, Paride fugge da Troia, mentre nel mito viene ucciso in duello dall'arciere Filottete che era stato convinto da Neottolemo, figlio di Achille, a partecipare alla guerra dopo che, ferito da un serpente velenoso, era stato confinato nell'isola di Lemno.

Secondo l'Eneide (in cui si narra delle gesta di Enea, le cui memorie partono dalla distruzione di Troia) i greci, una volta costruito il cavallo di legno, finsero di partire andando a nascondere le navi dietro l'isola di Tenedo, di fronte a Troia; nel film invece, tutta la flotta viene nascosta in un promontorio a sud della città e quando una sentinella la scopre, viene freddata all'istante da alcuni arcieri greci.

Sempre dall'Eneide, sappiamo che fu il Sommo Sacerdote troiano Laocoonte, intuendo l'inganno, a volere l'istantanea distruzione del cavallo di legno e per questo ucciso con i figli da un serpente marino: ma nel film questi è assente, ed è Paride (che alla costruzione del cavallo dovrebbe essere già morto) a sospettare. Inoltre, per portare il cavallo fino alla cittadella, i troiani abbatterono la porta principale della città, mentre nel film questa rimane intatta. Anche il personaggio di Sinone, un greco che finge di essere fuggito dalla morte a cui Ulisse lo avrebbe destinato, nel film non trova spazio. Con toni e cadenze di un attore professionista Sinone, secondo il racconto di Virgilio, riesce a convincere i Troiani, attraverso ben studiate e astute menzogne, a portare il cavallo dentro le mura.

Nel film, Agamennone viene ucciso da Briseide, mentre nella mitologia Agamennone ritorna in patria dove sarà assassinato da sua moglie Clitennestra (sorella di Elena) e dall'amante di lei Egisto, durante una festa; gli assassini saranno a loro volta uccisi da Elettra e Oreste, figli di Agamennone. Inoltre, lo stesso Agamennone nel film è rappresentato come un re già sui sessant'anni e che quindi non combatte praticamente più in prima persona; nell'Iliade, egli è al contrario un uomo sulla quarantina, nonché uno dei più forti e valorosi guerrieri achei.

Nel mito, Priamo viene ucciso da Neottolemo, il figlio di Achille, nel film è ucciso da Agamennone.

Nel film, Astianatte, figlio di Ettore, scampa all'assedio insieme a sua madre, Andromaca. Nella tradizione omerica, Astianatte viene lanciato dalle mura di Troia e muore, e sua madre viene tragicamente fatta schiava proprio dal figlio di Achille, Neottolemo.

Enea appare nel film come un ragazzo che non ha mai combattuto, mentre per la tradizione è genero di Priamo e il secondo in comando dell'esercito troiano, un guerriero che scampa alla morte tante volte grazie all'aiuto della madre Afrodite; inoltre, è già sposato e già padre. Al termine della guerra fuggirà da Troia in fiamme, conducendo con sé il figlio e portandosi sulle spalle il vecchio padre Anchise (nel film si intravede un vecchio accanto al giovane): il che è preambolo dell'Eneide.

Nel film, Priamo dona la spada di Troia a Paride che la usa nel duello contro Menelao e più tardi la dona ad Enea mentre fuggono dalla città. Nessuno di questi eventi è presente nel mito.

In Troy non c'è traccia di moltissimi eroi, ad esempio Diomede, uno dei più valorosi comandanti greci, spesso compagno di Odisseo, né di Aiace Oileo, spesso rappresentato nel poema in coppia con Aiace Telamonio. Tra i mirmidoni non sono menzionati Fenice, Menestio e Antiloco, che verrà ucciso da Memnone, il re d'Etiopia, nipote di priamo e alleato dei Troiani. Non è menzionata nemmeno Pentesilea, regina delle Amazzoni, anche lei alleata dei troiani, che verrà uccisa da Achille, il quale s'innamorerà di lei morente.

È inoltre importante notare come gli dèi non siano fisicamente presenti nel film, mentre nella tradizione classica la religione, intesa quale costante antropologica, ha un ruolo spiccato. Nel mito, Achille parla spesso con sua madre, Teti, e molte azioni e decisioni degli dèi influiscono enormemente nello scorrere degli eventi, senza contare che alcuni, come Apollo e Poseidone, scendono sul campo di battaglia a fianco dei guerrieri umani con spade e armature. Nel film, tranne un rapido incontro iniziale tra Achille e la madre Teti, degli dèi non c'è traccia.

Nel mito Nestore è il re di Pilo, che si unisce agli altri re per combattere a Troia, ma nel film appare come un semplice consigliere di Agamennone.

Nel film l'assedio di Troia dura circa un mese, mentre l'Iliade, pur narrando solo le ultime settimane della guerra, menziona chiaramente che essa è in corso da dieci (o addirittura venti) anni.

Un altro errore presente nel film è ravvisabile nelle navi, che nel poema erano ricoperte di pece (quindi nere) per renderle impermeabili.

Durante lo sbarco i soldati Greci formano una disposizione di scudi che ricorda la testuggine romana, la quale verrà inventata più di mille anni dopo.

Nel preparare la pira funebre per onorare la morte di un valoroso comandante, vengono applicate due monete sugli occhi. In realtà per pagare il traghettatore di anime Caronte veniva messa solo una moneta e tra i denti.

Nel film il contrasto tra Achille e Agamennone continuerà fino alla morte di entrambi senza mai cessare,nel poema greco invece i due si riconcilieranno poco dopo la morte di Patroclo quando Achille decide di tornare a combattere e Agamennone riconoscerà i suoi errori dando la colpa agli dei che hanno influenzato i suoi pensieri.

hghgg  @  27/12/2013 22:57:07
   4 / 10
Orripilante. Orripilante proprio come film epico in generale eh, senza nemmeno prendere in considerazione l'Opera dal quale dovrebbe, che il condizionale è d'obbligo, essere tratto. No no lasciamo da parte "L'Iliade" facciamo finta che i personaggi siano dei pupazzi qualsiasi che per caso hanno gli stessi nomi dei personaggi dell'opera che è l'Epica stessa personificata e che sempre per caso stanno combattendo una guerra simile a quella descritta da Omero.
Ecco, ma anche facendo finta in questo modo il film resta una nefandezza. Senza fare confronti con l'opera (anche se qui risulta difficile, ma vedi sopra) questo è un film epico orribile, tecnicamente pessimo, diretto e costruito malissimo, inondato di attori pessimi (Diane sei tanto tanto bella eh, ti resta quello, Orlando te invece non c'hai una sega) o totalmente svogliati perché coinvolti in un progetto che butta tutto sul per altro pessimo aspetto visivo e spettacolare annullando qualsiasi capacità dell'attore (lo stesso Pitt in film degni di questo nome ha dimostrato talento). Ridondante, soffocato da effetti speciali sfavillanti quanto freddi, inutili, senza emozioni, senza vita. Quando sento parlare di film simili come "visivamente spettacolari" a me vengono in mente in automatico "Ran" "Barry Lyndon" e "2001: Odissea nello spazio" che sono del 1985-1975 e 1968 e possono farsi lustrare le scarpe tutt'oggi da qualunque altro film "visivamente spettacolare" della mia cortissima barba. Visivamente orrendo, recitato da cani, dialoghi da manuale "come non scrivere dialoghi per un film", la regia lasciamola stare, pessimo sotto tutti i punti di vista. Scene memorabili, in negativo, nemmeno te ne restano perché si tende a rimuovere l'esperienza rimane solo il senso di disgusto.
Ah, se avessi effettivamente fatto il paragone con "L'Iliade" avrei messo 1 e poi avrei lanciato una serie di improperi tale da esser bannato per qualche centinaio di volte. Meglio far finta di nulla e fischiettare...

marcogiannelli  @  09/11/2013 08:30:04
   7½ / 10
Non è un colossal, nonostante cast e budget lo permettessero, ma il film non è male. Il fatto che si discosti un pò dall'epica non è a mio avviso un problema...uno dei film più belli della storia, forse il mio preferito, Il Padrino, ha molte incongrunze con ciò che era stato scritto nel libro (in quanti hanno letto anche in quel caso il libro?)...i personaggi hanno un fascino tutto loro, soprattutto Achille, interpretato da mr. Pitt in modo ottimo... Paride invece lascia a desiderare parecchio...per il resto siamo sul 7,5/8

Hyogonosuke  @  02/10/2013 11:41:47
   9 / 10
Vado controcorrente e assegno un ottimo voto a Troy.
Inutile paragonarlo all'Iliade, poichè da esso voleva solo essere liberamente tratto e non farne la trasposizione cinematografica.

Le scene di guerra sono grandiose:l'esercito infinito che si estende oltre l'orizzonte, che attacca Troia con le sue maestose mura ad attenderlo, mostrano benissimo l'epicità delle battaglie.

I personaggi sono caraterizzati molto bene e si capisce quali siano i suoi valori o pensieri di vita (Ettore con la sua devozione e amore per il suo popolo, e Achille il quale ritiene più importante avere il suo nome per sempre scritto nella storia rispetto alla vita stessa).

L'unico che non mi è piaciuto è Orlando Bloom, ma per me è difficile trovare un film con lui presente dove possa dire il contrario.

Matteoxr6  @  01/07/2013 15:16:49
   4½ / 10
C'è distinzione tra il film hollywoodiano e la cosiddetta "americanata".
In questo caso si è molto più vicini alla seconda definizione.
Quasi per niente aderente all'Iliade, sia per le vicende, sia per i valori e le filosofie di pensiero, molto intrecciate nell'originale, e quasi ridicolizzate dal film.
Commercialata senza pari. Buona la fotografia, mentre le prove attoriali, salvo poche eccezioni, sono da buttare. Peccato.

MonkeyIsland  @  23/06/2013 18:27:09
   3½ / 10
Adoro i film "epici" ma nel decennio passato è stato fatto un attentato a questo genere cinematografico.
Non c'è né polvere, né cicatrici, né gente sporca e i combattimenti sono da denuncia per quanto finti.
Pieno di errori storici, Pitt fuori parte, dialoghi resi ridicoli.
Mezzo punto in più per il personaggio di Aiace che sembra il troll del signore degli anelli nelle miniere di Moria che fa schiantare dal ridere.

Insieme al pattume di 300,Alexander,Immortals,Scontro e Furia dei Titani,il nuovo Conan tra i peggiori esponenti del genere.

2 risposte al commento
Ultima risposta 23/06/2013 18.54.21
Visualizza / Rispondi al commento
Izivs  @  26/04/2013 19:09:18
   4½ / 10
Odissea rivista e corretta a piacere dello sceneggiatore.....inventandosi di sana pianta eventi e personaggi mai accaduti o esistiti.....Caro Petersen non dico tanto ma una letta all'Odissea l'avevi mai data? Ridicoli
L'aspetto tecnico si salva.....ma vorrei ben venere....milioni e milioni spesi.....

1 risposta al commento
Ultima risposta 28/04/2013 03.48.29
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR dubitas  @  18/02/2013 13:26:03
   7 / 10
Troy è un film del 2004 girato da Petersen, il genere è drammatico ma non mancano le note di ironia.Nasce come un film di puro intrattenimento e nonostante duri tanto riesce a coinvolgere lo spettatore senza che l'interesse e l'attenzione calino.Per chi ama la cultura greca veder rivivere nel film utti gli usi e costumi di questa civiltà è sempre un'esperienza positiva.Ma soprattutto dai dialoghi (curati e ben strutturati) trapela tutto il mondo di valori della società greca arcaica, caratterizzata dalla ricerca della gloria terrena attraverso la guerra, dall'amore verso la famiglia e la patria (Ettore), dall'amicizia (fra Achille e patroclo) Perciò il film non va considerato superficiale,offrendosi anche a interpretazione di stampo filosofico sulla vita dopo la morte (e sulla concezione dell'Aldilà da parte dei greci).
I difetti principali sono la struttura della trama ed il cast (un po' sottotono).Il regista non si mantiene fedele alla storia narrata nell'Iliade e preferisce - appunto - prendere vie diverse e originali, che però finiscono col risultare ridicole e brutte.Ad esempio la morte di Menelao è un colpo alle spalle per chi sa come sono andate le cose infatti l'eroe non morì durante la guerra, ma si salvò.
Nel complesso però un buon lavoro.Come romanzetto storico e film d'intrattenimento svolge bene il suo lavoro.

1 risposta al commento
Ultima risposta 23/02/2013 02.36.46
Visualizza / Rispondi al commento
Mic Hey  @  18/02/2013 01:20:23
   8 / 10
Finalmente ho potuto visionare questo film ..ehm per intero ! eh si perchè quasi 3 ore non sono uno scherzo !
Comunque non amo questi "polpettoni" storici ma onestamente Troy funziona alla grande e avvince come dovrebbe un film di questo genere.
I punti di forza sono, oltre al budget stellare, un BradPitt/Achille dall'impatto scenico devastante, musiche(alcuni passaggi verranno ripresi nell'altro capolavoro di Petersen LaTempestaPerfetta), ah dimenticavo c'è pure il mitico cavallo di troja :)

Bear45  @  15/02/2013 14:35:26
   10 / 10
Diverso dall'iliade ma comunque è un bel film!
Consigliato!!!!

sandrone65  @  27/08/2012 00:35:01
   8 / 10
Senza volerlo paragonare all'Iliade questo "Troy" rappresenta una versione tascabile della guerra di *****, impacchettata e confezionata per il cinema hollywoodiano. Tuttavia è giusto anche riconoscere che il compito di condensare il poema omerico in due ore di film non è decisamente assolvibile da parte di chicchessia. A livello di caratterizzazione dei personaggi, che è il principale punto di forza (insieme alle grandiose scene delle battaglie) su cui poteva ragionevolmente contare una produzione del genere è stato svolto un ottimo lavoro. Agamennone io me lo sono sempre figurato esattamente come Brian Cox lo ha interpretato. Menelao, Priamo, Aiace, Ulisse, Elena, Paride, Andromaca, Briseide, sono tutti decisamente azzeccati. Achille rappresenta una grande e carismatica interpretazione di Brad Pitt, che si dimostra ancora una volta un attore veramente flessibile. Il personaggio di Ettore, nonostante Eric Bana sia uno degli attori che amo di meno, è reso anch'esso in maniera curata e fedele. Insomma, dietro questo film c'è stato un grandissimo lavoro e si vede. E' un po' superficiale in alcune parti, ma coinvolgente ed appassionante in altre. Difficile fare di meglio, vista la materia trattata: avendo a che fare con l'Iliade o si realizza in Europa un polpettone televisivo da trenta puntate, oppure, in America, si realizza "Troy".

BlueBlaster  @  26/07/2012 02:00:26
   7 / 10
Un pò troppo lungo e pomposo ma una visione la merita di sicuro..è ben fatto e la storia è ovviamente bella!

Tyron80  @  21/06/2012 11:58:28
   7 / 10
Grande produzione con parata di star di Hollywood e budget altissimo. A parte questo però si salva poco: la storia non è affrontata in modo interessante, i perosnaggi sono poco caratterizzati e il susseguirsi degli eleventi è assolutamente prevedibile. Il film si salva per le immense scene epiche di elevata spettacolarità, ma per il resto si mostra piuttosto mediocre e senza particolari spunti. Alcuni momenti di battaglia però, riescono a giustificarne la visione

KRIS.K  @  19/06/2012 16:51:22
   4 / 10
Classica americanata, si salva Eric Bana , per il resto nada .

1 risposta al commento
Ultima risposta 23/02/2013 03.00.54
Visualizza / Rispondi al commento
Atlantic  @  19/06/2012 15:03:16
   4½ / 10
Non mi è paciuto molto anche se non è da buttare.
Il problema oltre al cast (discreto ma nulla di più) , sono i diversi errori storici:
come la presenza di Lama tra gli animali (l'America sarà scoperta nel 1492).

2 risposte al commento
Ultima risposta 15/04/2013 16.06.42
Visualizza / Rispondi al commento
Djrapadj  @  12/06/2012 09:49:21
   8 / 10
Gran bel film, sotto quasi tutti i punti di vista: è vero, forse poteva essere fatto di meglio con un cast simile e la trama non è eccelsa, ma rimane comunque un buonissimo prodotto per il genere. Consigliato!

demarch  @  11/06/2012 00:12:56
   7 / 10
Bello ma manca quel qualcosa in più per farlo diventare un ottimo film. Però Brad è veramente ganzo

laky  @  18/05/2012 18:12:57
   5 / 10
Occasione persa. Poteva essere un film epico e invece è risultato banale e piatto.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  18/05/2012 15:17:13
   5 / 10
Solito polpettone epico di lunghezza spropositata e pieno di licenze narrative. I combattimenti non sono neanche male ma lo spirito dell'iliade proprio non si vede e il cast di attori famosi (bellissima Diane Kruger) fa il suo compitino senza regalare vere emozioni. Insomma come avrete capito non mi ha entusiasmato.

Buba Smith  @  15/05/2012 00:16:51
   7 / 10


Non male. Forse i dialoghi un pochino piatti, ma per il resto è un film gradevole, che non superà perà un livello eccessivo.

desertoceano  @  17/04/2012 16:56:50
   6½ / 10
Di film etici ne ho visti tanti e secondo me ce n'é di più belli di questo.
Il cast fatto da attori quasi tutti famosi sicuramente attira ma dura troppo!!!
Bellissima la scena in cui Achille fa l'amore per la prima con la schiava!

Vincent91  @  05/04/2012 18:52:57
   6½ / 10
Ho sempre apprezzato la mitologia e i poemi omerici e dopo aver saputo che Hollywood stava preparando un kolossal su un poema come quello dell'Iliade ero molto curioso di vedere cosa ne sarebbe uscito fuori e mi ero anche preparato al solito stravolgimento degli sceneggiatori americani. Il risultato complessivo non è male ma comunque con tanti difetti anche piuttosto grossolani. Quando si tratta di film storici che raccontano vicende realmente accadute non mi aspetto e non pretendo la massima fedeltà ai fatti veri ma quando si tratta di tradurre in immagini un testo (libro, romanzo, poema...) allora voglio che il soggetto di riferimento venga rispettato con cura e con poche e solo necessarie licenze e divagazioni. Questo non è avvenuto in codesto film che ha modificato e riadattato a piacimento quasi tutte le vicende, con molte parti importanti tagliate e altre stravolte e per chi ha letto il poema non può che essere una forte delusione, quindi ricapitolando questo è un esempio di pessimo adattamento. Guardando tutto il resto si nota subito che questa è una di quelle megaproduzioni fatte apposta solo per le sale cinematografiche e che sulla TV di casa perde gran parte del fascino. Durante tutta la visione permea un senso di pesantezza dovuto ad una musica troppo pomposa e una regia che punta tutto sullo spettacolo puro ma troppo caricata di scene mastodontiche digitalizzate. Apprezzabile il lavoro fatto sui costumi e le scenografie, buona la fotografia e discreto il montaggio. Il cast è funzionale al racconto, tutti fanno il loro compitino senza rischiare niente, una parola in più da spendere sul protagonista assoluto Brad Pitt che interpreta l'eroe Achille, convincente nella pura prova attoriale che dimostra che è un attore di tutto rispetto ma è poco credibile nel personaggio che interpreta, non per demeriti suoi ma forse per una errata caratterizzazione estetica. E' un filmone nel vero senso della parola, esagerato in tutto e portato al massimo spettacolo possibile con tanti difetti principalmente a livello di sceneggiatura, da evitare assolutamente di guardare dopo aver letto il poema ma prenderlo per quello che è, un enorme pop-corn movie, spettacolare e di puro intrattenimento senza alcuna velleità letteraria e culturale.

marimito  @  04/03/2012 23:52:17
   5 / 10
Un film dalla scarsa resa se si considerano budget, cast ed effetti speciali. Più che altro una rappresentazione in maschera della compagnia della parrocchia. A tratti anche banale. Bocciato!

charles  @  22/02/2012 22:12:39
   6½ / 10
Film dal doppio volto: grande spettacolarità, cast d'eccezione, ottimi effetti speciali, una sceneggiatura accativante e un budget, suppongo faraonico.
E poi: strafalcioni e americanate a non finire, kitsch, e soprattutto, perdonatemi: Menelao e Agamennone che sembrano due ubriaconi scozzesi gridano vendetta! Per questo motivo avrei voluto bocciarlo, ma sarebbe stata un'ingiustizia. Però, quasi ripensandoci... Menelao... Agamennone... perché, maledizione?

1 risposta al commento
Ultima risposta 23/02/2013 03.16.56
Visualizza / Rispondi al commento
mauro84  @  17/02/2012 23:14:25
   6½ / 10
non è un capolavoro visto che ci son errori grossolani sopratutto nelle scene dell'assedio dove il sole tramonta dal lato opposto o nel finale.. etc.. però reputo un bel film.,. una bella americata nel complesso.. della resa scenografica e gli attori famosi Brad Pitt ed Orlando Bloom son tamarri e perfetti.. consigliato.

pienamente fiducia al regista Petersen.

1 risposta al commento
Ultima risposta 19/12/2012 02.58.56
Visualizza / Rispondi al commento
lester66  @  08/01/2012 12:06:44
   7½ / 10
Non è certamente un capolavoro ma raggiunge lo scopo di intrattenere e di non annoiare nonostante la lunghezza. Certo non è da prendere in considerazione la recitazione degli interpreti ma la scelta del cast mi sembra azzeccata in tutti i ruoli principali (tranne che Orlando Bloom veramente imbarazzante). In definitiva un buon film volutamente non fedele all'opera dalla quale prende spunto.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Peter Lyman  @  30/11/2011 19:37:36
   7 / 10
Nonostante la completa inattinenza all'Iliade di Omero, Troy non è un film malvagio, anzi è fatto piuttosto bene e Brad Pitt dà l'ennesima conferma della sua bravura. Diciamo che come americanata è ben riuscito.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR carsit  @  15/11/2011 17:54:35
   5½ / 10
la storia non è particolarmente fedele, ma è ovvio che il film debba essere manipolato in modo da non mettere in difficoltà gli spettatori con la trama e con gli intrecci impossibili.
Sfido a porre il film identico all'opera, dove Achille,Ettore, Sarpedonte, Aiace telamonio uccidono i guerrieri, i quali hanno tutti un nome ed una storia dietro che deve essere almeno citata.
è Normale che non possa essere fedele all'originale.
Ma tolto questo , il film non mi ha particolarmente entusiasmato.
Le battaglie non mi hanno preso e le uniche scene che mi hanno soddisfatto sono il duello Achille-ettore ( anche questo non fedele all'originale) e la scena di Priamo con Achille ( nell'atto della restituzione del corpo di Ettore).
quasi sufficiente!!!!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 23/02/2013 10.18.21
Visualizza / Rispondi al commento
speXia  @  05/09/2011 21:00:31
   6½ / 10
Dai è un film carino e realizzato molto bene,storia a parte!

simo96  @  29/08/2011 00:18:49
   7 / 10
a me è abbastanza piaciuto...
e poi che importa se il film riporta incongruenze con la storia,voglio dire è un film...
bravi gli attori e impeccabile la regia...

clint 85  @  02/07/2011 03:05:54
   8 / 10
Io sarei proprio curioso de sapè, la gente che mette 3 o 4 a film come questo quali so i film che apprezza....
FILMONE!

.Kia90.  @  30/06/2011 16:03:05
   7 / 10
Non è una trasposizione dell'Iliade, visto le numerose mancanze, però è più che godibile.

BlackNight90  @  06/06/2011 00:36:47
   6½ / 10
Ho letto con interesse le numerose risposte di frine su questo film che danno l'idea di quanto sia stato sottovalutato in quanto a ricostruzione storica e scenografica, ma rimane sempre e comunque una colossale americanata, un'epica alterata dalla ricerca del maggior lucro piuttosto che dall'umanità e dall'estetica delle emozioni.
Ma Brad Pitt è formidabile nel ruolo del Pelide, quasi divino.

1 risposta al commento
Ultima risposta 21/09/2011 03.34.01
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI ilSimo81  @  17/05/2011 17:51:21
   7 / 10
"Troy" non è "Iliade".

I titoli sono molto simili nella loro sostanza: la città di ***** era detta anche Ilio dal nome del suo fondatore, quindi sia film che racconto si incentrano sulla città. Eppure, questa lieve differenza sottolinea una certa volontà di distaccarsi dal poema omerico.
Le discrepanze sono infinite:
- nell'ampiezza di contenuto: l'Iliade si chiude coi riti funerari in onore di Ettore, mentre gli eventi successivi sono narrati in numerosi altri testi (ad esempio Odissea, Eneide, i testi di Euripide e di Quinto Smirneo);
- negli eventi: le morti di Menelao, Aiace, Achille e Priamo sono episodi totalmente stravolti rispetto ai racconti originali;
- nelle caratterizzazioni dei personaggi principali, che vengono maggiormente umanizzati: la volontà di dipingere Ettore come l'eroe buono lo priva della sua aggressività di guerriero e lo rende più paziente ed affettuoso (nell'Iliade, invece, spesso deride il codardo fratello Paride); lo stesso Achille, guerriero straordinario, violento, presuntuoso ed orgoglioso, viene dipinto come un guerriero che vive una crisi esistenziale, capace di atti di umanità ed amore;
- nel ruolo degli dèi: vi sono infatti numerosi richiami alla divinità (riti propiziatori, libagioni, orazioni, devozione) ma in tutt'altro modo rispetto al poema, in cui invece la loro presenza è tanto costante e penetrante da far dipendere ogni evento (vita, morte, vittoria, disfatta) dai loro capricci o dal loro amore per gli eroi.

Se si valutasse la fedeltà, l'esito sarebbe un 3.
Ma si deve riflettere: un regista ha tutta la libertà di ispirarsi ad un racconto nella misura che preferisce. Di conseguenza, lo spettatore non dovrebbe valutare il film in base ad un raffronto con la storia originale della città, ma in base alle caratteristiche stesse del film. D'altra parte, la fedele riproduzione dell'intera vicenda di questa guerra implicherebbe la realizzazione di un'opera troppo vasta: tutte le discrepanze quindi vanno lette come scelte del regista per poter contestualizzare nel film eventi che altrimenti non avrebbero trovato collocazione.

Questa valutazione quindi riguarda il film in sé.
Lo spettatore appassionato di guerre epiche ha pane per i suoi denti, viste le numerose (e ben fatte) scene di battaglia, lunghe e sanguinose nella (consigliata) versione estesa. Le ambientazioni sono appropriate. I personaggi sono ben caratterizzati e nel complesso il cast lavora bene, seppur con alcuni limiti (su tutti, un Bloom quasi irritante). La colonna sonora è semplicemente un onesto sottofondo, una musica non indimenticabile ma comunque gradevole.

Se lo si guarda in questo modo, è un film di guerra più che passabile.

1 risposta al commento
Ultima risposta 23/02/2013 03.22.25
Visualizza / Rispondi al commento
Nudols85  @  09/05/2011 23:59:07
   4 / 10
Un film nn lo si può salvare soltanto per le scene di lotta e per l'impatto visivo ( che ormai sono diffussissime ), perchè x quanto concerne la storia è INFINITAMENTE piena di buchi, per chi conosceva la storia è stata una confusione totale..la storia letteralmente riscritta e poi nn dovevano chiamarla Troy ma "la storia di Achille " dato che in tutto il film si parla solo di lui e della sua storia d'amore (!?!?!?!?!?! O.o')..una sola parola Penoso!

krystian  @  09/05/2011 07:59:01
   4½ / 10
Film decisamente troppo pompato e con attori del tutto fuori luogo, tipo Brad Pitt li solo per fare bella figura anche se recita malissimo. Film fatto solo per fare bella figura, ma completamente inadeguato, insomma un polpettone hollywoodiano.

guidox  @  09/05/2011 01:00:43
   6 / 10
rivisto stasera, è come me lo ricordavo: un film che funziona a livello di scenografie e costumi, un po' meno per quanto riguarda gli attori (Orlando Bloom fra l'osceno e l'orripilante) e che non riesce a coinvolgere più di tanto, risultando piuttosto freddo nel complesso, nonostante le buone scene delle battaglie.
per finire: troppo lungo per quel che ha da dire.
piccola nota a margine: mi vien da ridere leggendo diversi commenti sulla presunta non linearità della trama del film con l'Iliade, perchè:
1- il film è liberamente ispirato dal mito omerico, tanto che mi pare non si chiami Iliade, bensì Troy;
2- Omero stesso fu tacciato di aver raccontato questi miti in modo riveduto e corretto;
3- scommetto che il 90% di quelli che ci hanno trovato delle discrepanze fra film e scritti omerici, neanche sa cosa sia l'Iliade e manco si è mai azzardato a leggerla.

4 risposte al commento
Ultima risposta 30/03/2012 21.28.04
Visualizza / Rispondi al commento
Weamar  @  09/05/2011 00:43:51
   7 / 10
La bellezza di questo kolossal non è tanto nella sceneggiatura - che per chi ha un minimo di conoscenza dell'Illiade, sa bene che le dinamiche sono ben differenti - ma bensì nel gargantuesco virtuosismo che c'è di sequenza in sequenza.
Una musica che è sublime, una scenografia squisita e una prova attoriale - escludendo Bana e Bloom - convincente (sebbene non eccelente!).
Certo, dell'opera di Omero, come già accennato, ci sono moltissimi errori (a partire dalla morte di Ettore finendo per Achille) ma comunque è una pellicola godibile che, nel bene o nel male, ha lasciato un segno (vedasi altri film - Alexander&Co - che hanno cercato di cavalcarne l'onda!).

draghetta1989  @  06/05/2011 10:43:05
   6½ / 10
da grande amante dell' iliade e della mitologia ho voluto guardare questo kollosal americano che sembrava ben fatto, almeno dal trailer. sono giunta alla conclusione che si non è mal fatto ma nemmeno un gran film, anzi direi che è poco più che sufficiente. non centra quasi nulla con l'iliade , ne ha preso solo un po' ispirazione ma ha modificato troppe cose perchè possa realmente essere paragonato all'opera di omero, tutto sommato non mi sento di essere tanto critica perchè a ben pensarci non è facile riuscire a dar vita ad un film davvero fedele all'iliade per il semplice fatto che ne verrebbe fuori un mattone di circa 10 ore e non è una cosa possibile; qualche cambiamento doveva essere operato per necessità anche se forse avrei preferito più fedeltà all'opera originale su alcuni aspetti che potevano cmq essere lasciati uguali. detto questo il film è sufficiente ma nulla di più perchè essendo un blockbuster doveva più che altro intrattenere e non ci riesce molto, specie in alcuni punti; troppi dialoghi scarni e che a lungo andare annoiano, troppo dilatato in alcuni scene, la scenografia la trovo un po' pacchiana, non mi sembra che rispecchi nel modo migliore il gusto sobrio e lineare della cultura greca, i costumi però sono ben fatti e le scene di battaglia meritano.

dave90  @  15/04/2011 00:59:57
   4½ / 10
Brutto.

non saprei davvero cosa salvare.

sergiolandia  @  05/04/2011 22:10:57
   7½ / 10
Non capisco perchè la media sia così bassa...
Errori storici ci saranno sempre...è forse quasi necessario affinchè si possa realizzare il film: basta che nn siano grossolani e ridicoli...però non mi sembra che si veda Achille con il rolex al polso...
Cmq...il film esplode soprattutto per il carisma di Brad Pitt che con questo film diverrà un mostro sacro ad Hollywood.
La trama non è da commentare: è cmq una parte di storia...quindi si sa cosa succede. In ogni caso non si può nn vederlo.

la_gradisca  @  02/04/2011 20:32:20
   9 / 10
Tralasciando quelle che possono essere le differenze tra il film di Petersen e il poema di Omero, Troy è veramente uno tra i più bei film a tema mitologico.
Il cast è eccezionale, nessun altro se non Brad Pitt avrebbe saputo conferire ad Achille il fascino che trasmette nel film. A parte Orlando Bloom, che nel film interpreta il codardo Paride, gli sceneggiatori hanno reso sullo schermo personaggi magnetici, interpretati da attori altrettanto bravi. Sceneggiatura, costumi e scenografia perfette. Non è un polpettone americano, è segnato da azione, drammaticità e brillantezza mescolate perfettamente.

alan  @  04/03/2011 01:02:05
   1 / 10
Osceno stupro della storia omerica.
Ridicolo

1 risposta al commento
Ultima risposta 23/02/2013 03.28.03
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  09/02/2011 21:20:42
   6 / 10
Nonostante io non sia un patito del genere e sia abbastanza diffidente verso questi affreschi hollywoodiani che ripropongono in maniera superficiale realtà storiche come l'Antica Roma et similia, devo ammettere che questo "Troy" di Petersen, almeno ai tempi della scuola, non mi dispiacque affatto. Tralasciando dettagli come la poca attinenza con l'opera di Omero o il fatto che i protagonisti, più che a personaggi della mitologia greca, assomiglino a spogliarellisti imbottiti di creatina, questo epico blockbusterone (le vaste scenografie e i costumi sgargianti parlano da soli), tra amori, dissapori e battaglie all'ultimo sangue (bella la mossa di Pitt, almeno all'inizio visto che poi la fa venti volte, con il salto + infilzamento) riesce con disinvoltura ad intrattenere fino alla fine.
Uno spettacolare kolossal con tutte le carte in regola. Sciocco e romanzato, ma sicuramente divertente. Sempre se non lo si prende troppo sul serio!

Da sedia elettrica Orlando Bloom. Lo odio.

1 risposta al commento
Ultima risposta 12/02/2014 23.18.30
Visualizza / Rispondi al commento
Magixter  @  22/01/2011 22:51:51
   7½ / 10
Molto bello....da nn perdere !

Xavier666  @  09/01/2011 23:23:44
   7 / 10
Bellino,
Ma non capisco i paragoni con l'Iliade, questo è cinema, è Hollywood, è normale che non sia per niente fedele al capolavoro di Omero.
Bravo Pitt inutile Orlando Bloom, film senza pretese e ottimo per passare un buon paio di orette rilassati.

ValeGo  @  21/11/2010 15:33:05
   7 / 10
Ok Brad Pitt incarna alla perfezione l'Achille omerico..bello come un dio, letale come un demonio..anche se dubito che un greco di 2000 anni fa sia stato anche solo lontanamente somigliante fisicamente al bellone di Hollywood!Comunque il film non si prefigge certo l'obiettivo oneroso di essere fedele all'Iliade omerica..anche perchè dell'epica di Omero non ha nemmeno l'impronta..Come film d'azione è però ben riuscito..i duelli e i combattimenti imponenti sono molto convincenti!

cesarino  @  03/11/2010 12:36:29
   4 / 10
un brad pitt riempito di anabolizzanti nn puo reggere un film cosi noioso e inutile!

Invia una mail all'autore del commento s0usuke  @  10/10/2010 22:30:10
   6½ / 10
A parte le evidenti incongruenze con l'epica di Omero, la pellicola colpisce per diligenza tecnica e per il ritmo impetuoso. L'alterazione del tempo in riduzione rispetto ai 10 anni omerici consente astutamente a Petersen di calibrare bene il tiro della macchina da presa sulla sostanza... ovvero la PIETAS per i caduti... e dialoghi, gestazioni e guerriglia che sanno di epica elegante e nostalgica.

paolo80  @  15/09/2010 19:36:34
   7 / 10
Pellicola che garantisce un discreto intrattenimento, senza annoiare, ma nulla di più.
Le scene di battaglia sono realizzate generalmente bene, entrando nel particolare, qualcuna che lascia un poco a desiderare è presente, ma rimangono ugualmente tutte vedibili.
I personaggi sono caratterizzati solo sufficientemente, poichè son tanti e, soprattutto, molti di loro meriterebbero un film a parte, talmente ampio è l'interesse che suscitano. Da segnalare Peter O'Toole che interpreta, molto bene, il re Priamo.
All'inizio dell'opera si legge che si assisterà ad una storia ispirata all'Iliade. Ho volutamente tralasciato qualunque confronto poichè, essendo il prodotto così lontano dal grandioso poema omerico (di fatto hanno in comune solo i nomi dei protagonisti e la battaglia per la conquista di Ilio), ogni accostamento risulterebbe improponibile, oltre che fuori luogo.

Gordon Tall  @  05/09/2010 18:17:14
   8 / 10
I film vanno giudicati anche per gli obiettivi che si prefiggono, Troy vuole essere solo un film di intrattenimento adatto a tutto il pubblico, i dialoghi sono semplici e didascalici ma le scene d'azione sono spettacolari, i duelli magnifici e Brad Pitt è un grande Achille, la potenza fisica e il fascino regale dell'eroe greco sono rappresentati perfettamente

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  14/08/2010 10:38:35
   5 / 10
Lo spirito epico del racconto di Omero si perde in questo bolckbuster americano.
Il tutto è troppo pomposo e salvo le scene di battaglia poco resta di veramente interessante. Belle le scenografie e gran cast a parte alcune eccezzioni come il pessimo Bloom o Bana nel ruolo di Ettore; inguardabile.

tylerdurden80  @  20/05/2010 03:57:19
   7 / 10
ho approfittato dell'edizione in blu-ray per rivederlo e in versione extended cut.

non è certo un capolavoro, alcuni personaggi sono un pò fuori luogo e molti attori in ruoli non idonei o comunque non all'altezza (vedi Bloom o il re *****no Priamo ma non sono gli unici...) ovviamente c'è anche qualche forzatura di troppo ma visto l'imponenza del lavoro svolto x i costumi e le ambientazioni un 7 se lo merita...considerando anche che ho dato un 6,5 all'ultimo Robin Hood di Scott, a questo Troy qualcosa in più bisogna riconoscere

3 risposte al commento
Ultima risposta 20/05/2010 13.21.17
Visualizza / Rispondi al commento
KILL 74  @  29/04/2010 08:58:59
   7 / 10
-Uskebasi-  @  23/04/2010 16:24:00
   7 / 10
Film che non racconta l'Iliade ma è liberamente ispirato a quest'ultima. Inutile quindi sottolineare le differenze con l'opera. Nel complesso discreto.

Piccola riflessione generale sul commento.

2 risposte al commento
Ultima risposta 24/02/2013 03.06.37
Visualizza / Rispondi al commento
dagon  @  07/04/2010 17:48:37
   6½ / 10
il commento a questo film va necessariamente circostanziato: DIMENTICATE TOTALMENTE L'ILIADE. Passando sopra alle infinite licenze e reinterpretazioni e passando sopra alla scelta dei protagonisti in base alla loro bonàggine (chi più e chi meno), nel complesso come action/fantastorico, un po' tronfio, non è male. Moneti massicci non mancano, accanto ad altri piuttosto medi(ocri).
La director's cut poi aggiunge molti momenti splatter, che non ricordavo in quella cinematografica, che danno più vigore e crudeltà alle scene di battaglia e a quelle del sacco di *****.
Vera nota di demerito: la colonna sonora di James Horner. Il pezzo di nemico alle porte copiato in avatar è usato anche qui!!!! Veramente un autoplagiatore indefesso e senza vergogna.

lorenzoasroma  @  07/04/2010 16:46:49
   7½ / 10
Voto-media tra l' attinenza all' Iliade (bassissimo) e la spettacolarità, le musiche, le ambientazioni, le battaglie e i costumi proposti (molto alto). Se non avete mai letto l' Iliade e volete passare una serata di suspence e adrenalina è perfetto.

mizard84  @  07/04/2010 14:57:28
   6½ / 10
Poteva essere fatto meglio...tuttavia un film godibile!

john_doe  @  05/04/2010 13:40:04
   7½ / 10
Troy non nasce come documentario. Chi è interessato all'epica legga l'Iliade! A mio parere non si può valutare e screditare una pellicola soltanto sulla base dell'attinenza all'opera originale.
Insomma il film è ben recitato, la scenografia è ok e la storia, anche se ha poco a che fare con il poema omerico, è piuttosto coinvolgente (ma non sempre). Nel complesso l'intrattenimento (che è l'obiettivo principale del film) è garantito, per cui il mio giudizio è positivo.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  14/03/2010 20:19:18
   5 / 10
Non fosse esistito Omero,questo sarebbe anche un bel film con delle belle scenedi battaglia ed una bella storia.
Purtroppo o per fortuna (nostra),Omero è quasi sicuramente esistito e di certo l'Iliade è uno dei poemi più famosi della storia.
Per questo,Troy si riduce ad un americanata in grande stile,bella da vedere per battaglie e messa in scena ma di fatto priva di un contenuto profondo come il poema da cui è tratto. E tutto, allora, ha poco senso.
Cast magnifico,certo,ma il problema è sempre quello...
E Diane Kruger è semplicemente splendida.

gemellino86  @  14/03/2010 20:04:19
   5½ / 10
Una trasposizione poco riuscita del poema di Omero. Le americanate ci sono e si vedono. Pitt e Bana offrono una prestazione abbastanza convincente mentre Bloom è davvero un bidone.

dave89  @  09/03/2010 23:36:20
   6 / 10
6 politico.potrebbe essere un gran film se solo il regista si attenesse alla vera storia.
senza motivo viene cambiata la storia reale delle vicende.assolutamente soldi sprecati per una produzione non veritiera. senza ragione di esistere raccontato così.

paride_86  @  09/03/2010 09:30:06
   6 / 10
Infedelissima trasposizione dei cicli epici sulle guerra di *****. Merita anche un po' di comprensione, vista la difficoltà nel riportare in un unico film tutto quello che viene raccontato, però indubbiamente si poteva fare di più, almeno sui personaggi; i migliori, comunque, sono quelli di Achille e di Ettore.

wolf18  @  07/03/2010 18:22:29
   7 / 10
l'ho visto parekki tempo fa ma ne ho un'ottimo ricordo

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento matteo200486  @  03/03/2010 09:22:53
   5 / 10
Film che prende Omero, lo saluta e racconta altro, nemmeno la fatica di leggerselo avranno preso, troppo occupati ad allestire il baraccone in pieno american style. Questo è il primo problema. Il secondo è la prolissità del film veramente eccessiva. Non c'è dubbio che la resa visiva sia a tratti ammaliante ma lo spirito epico lo si respira veramente solo in alcuni istanti, e si veda bene di essere svegli in quei momenti se no lo si perde del tutto.
Petersen ha fatto di meglio, e ahimè, di peggio pure.

Frankys  @  12/02/2010 14:35:03
   6½ / 10
Insomma ....
C'è di meglio, il film è un pò noioso e Brad Pitt non è fatto per fare Achille e nemmeno Orlando Bloom per Paride, mi sono sembrati così finti !!!
Anche la regia non è il massimo ...
Ci sono moltissimi errori a e imprecisioni a confronto dell'opera di Omero !!

Ripeto: insomma ... 6 e mezzo !!

magicrut  @  09/02/2010 15:41:45
   9 / 10
Film storico che racconta la vicenda della caduta di *****. Ottime le interpretazioni. Da vedere per gli amanti del genere!

kirk h.  @  27/01/2010 21:36:22
   7½ / 10
ottimo film storico, bravi gli attori e l' ambientazione sono ottimi, bella la storia seppur gia scritta e girata bene lo consiglio...

YourBestEnemy  @  21/01/2010 12:06:36
   3½ / 10
Oddio Troy, quando sono andata a vederlo al cinema mi sono addormentata sulla sedia. E' troppo noioso e anche Pitt non è al massimo di sè, e nemmeno Bloom mi è piaciuto molto. Vabbè che non sono un'amante dei film storici ma piuttosto a Troy ho preferito Le Crociate, poi gusti son gusti.

suzuki71  @  19/01/2010 16:29:08
   3 / 10
Questa Tro.ia. americana, di plastica e actor's studio, è veramente inguardabile e improponibile, come andare ad Atene e mangiare un Fish & Chips, o una mussaka a Kansas City. Tra il ridicolo e l'irritazione si cede presto a qualsiasi altra cosa piuttosto che guardarlo fino alla fine.

  Pagina di 7   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

5 cm al secondoa haunting at silver falls 2a mano disarmataa spasso con willya.n.i.m.a.after (2019)aladdin (2019)alive in franceamerican animalsancora un giornoasbury park: lotta, redenzione, rock and rollattacco a mumbai - una vera storia di coraggioattenti a quelle dueavengers: endgamebangla
 NEW
beautiful boy (2018)bene ma non benissimo
 NEW
blue my mind - il segreto dei miei annibook club - tutto puo' succederebutterfly (2019)cafarnaoche fare quando il mondo e' in fiamme?
 NEW
christo - walking on water
 NEW
climax (2018)cyrano, mon amourdagli occhi dell'amoredentro caravaggiodicktatorship - fallo e basta!dilili a parigidolceromadolor y gloriafiore gemelloforse e' solo mal di marego home - a casa lorogodzilla ii - king of the monstersgordon & paddy e il mistero delle nocciolehellboy (2019)i figli del fiume gialloi fratelli sisters
 NEW
i morti non muoionoil campione (2019)il corpo della sposa
 NEW
il grande saltoil grande spiritoil museo del prado. la corte delle meraviglieil ragazzo che diventera' reil traditore (2019)il viaggio di yaojohn mcenroe - l'impero della perfezionejohn wick 3 - parabellumjuliet, nakedkarenina & ikurskla caduta dell'impero americanola citta' che curala llorona: le lacrime del malel'alfabeto di peter greenawayl'angelo del criminel'angelo del male - brightburnle grand balle invisibilil'educazione di reylo spietatol'uomo che compro' la lunal'uomo fedelema cosa ci dice il cervello
 NEW
maryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmo' vi mento - lira di achillenoinon ci resta che riderenon sono un assassinonormaloro verde - c'era una volta in colombiapalladio - the power of architecturepallottole in liberta'pet sematarypets 2: vita da animalipokemon detective pikachupolaroidprimula rossaquando eravamo fratelliquel giorno d'estatequello che i social non dicono - the cleanersrapiscimired joanrocketmansarah & saleem - la' dove nulla e' possibileselfiesharon tate: tra incubo e realta'shazam!
 NEW
shelter: addio all'eden
 NEW
soledadsolo cose bellestanlio e olliotakara - la notte che ho nuotatoted bundy: fascino criminalethe brink - sull'orlo dell'abissothe intruder (2019)
 NEW
the mirror and the rascaltorna a casa, jimi!tutti pazzi a tel avivtutto lisciouna vita violenta (2019)un'altra vita - mugunfriended: dark webwonder parkx-men: dark phoenix

988807 commenti su 41438 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net