titus regia di Julie Taymor USA 1999
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

titus (1999)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film TITUS

Titolo Originale: TITUS

RegiaJulie Taymor

InterpretiMatthew Rhys, Jonathan Rhys-Meyers, Harry Lennix, Alan Cumming, Jessica Lange, Anthony Hopkins

Durata: h 2.35
NazionalitàUSA 1999
Generedrammatico
Al cinema nel Novembre 1999

•  Altri film di Julie Taymor

Trama del film Titus

Dopo aver sconfitto i Goti e aver fatto prigionieri la regina Tamora, i suoi tre figli e il suo amante il generale Tito Andronico torna a casa. E' arrivato il momento di sacrificare agli dei un nemico. Allora il generale fa uccidere uno dei figli di Tamora provocando in questo modo il desiderio di vendetta della regina e dei due figli superstiti. A Roma nel frattempo Ŕ guerra aperta per il successore dell'imperatore.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,39 / 10 (14 voti)7,39Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Titus, 14 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

ZanoDenis  @  08/03/2014 17:59:54
   9 / 10
Giù il cappello per questo film favoloso. Una delle sceneggiature più belle e frizzanti mai viste, un film incentrato sulla vendetta con scene crudissime e un atmosfera quasi grottesca, con elementi tecnologici adattati all'antica roma. Per non parlare dei dialoghi, assurdi, in una scena si passa dal recitare i versi di Orazio a dire : "Me la sono sbattuta!". Caratterizzazione di ogni personaggio stupenda, aiutata da performance straordinarie degli attori, soprattutto Antony Hopkins, al livello delle interpretazioni di Hannibal Lecter.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Come dice la descrizione: Un film eccellente, bisogna vederlo

paride_86  @  27/01/2014 04:24:34
   7 / 10
Rilettura originale, truculenta e un tantino kitsch della tragedia di Shakespeare "Tito Andronico".
E' un film che funzionapiuttosto bene, soprattutto per merito dell'ottimo cast.
Eccentrico e sui generis.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  04/12/2010 16:58:55
   6 / 10
Premesso che non si possono trascurare le americanate, che in questo film abbondano (centurioni romani in moto?), il film in sé è passabile, ed è per questo che metto 6, con dei buoni costumi e con un grande Anthony Hopkins.

Invia una mail all'autore del commento Gualty  @  20/10/2010 04:06:30
   9½ / 10
Ottima rilettura del classico del bardo, dopo le prime bizzarrie non si notano quasi più le moderne scenografie kitsch, tanto vi si cala nella parte e tanto adatte sono allo stile barocco-imperiale. Interessante commistione di teatro e cinema, in cui le potenzialità di quest'ultimo gonfiano le vele drammatiche di questa tragedia che ci vede coro del dolore e della distruzione, che strappa il cuore nei momenti bui, senza liberazione e senza catarsi. Forse.
Coraggiosa la scelta di mantenere lo stile di sceneggiatura ((ora non so e non saprei quanto fedele al testo, ma suppongo quasi letterale - se non totalmente)) e di recitazione, in contrasto con l'ambientazione. Coraggiosa ma efficace.
Su tutti a non convincermi proprio Hopkins che dopo un buon inizio perde parecchio in spessore e profondità. Splendidi tutti gli altri.
Molto delicato il riscatto finale del punto di vista del regista, se non dei personaggi-e se non dello stesso shakespeare.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

sonoalessio  @  11/07/2010 14:07:19
   3 / 10
NO. i centurioni che scorazzano in moto e i senatori col cravattino proprio no. mi ricorda un po quella puntata dei griffin in cui peter rappresenta in teatro anna and the king con i robot e le esplosioni termonucleari e la gente tutta ad applaudire.

1 risposta al commento
Ultima risposta 04/12/2010 16.55.25
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  10/04/2010 22:45:00
   7 / 10
Curiosa questa trasposizione del Tito Andronico per il grande schermo, così volutamente Kitsch nella dimensione multitemporale, quasi a sottolineare che le passioni, la vendetta e la spietatezza sono così dentro l'animo umano dall'alba dei tempi. Il film non mi è dispiaciuto affatto, forte anche di scenografie e costumi molto curati, nonchè dalla bravura dei suoi interpreti, ma forse per questa sua rappresentazione estrema potrà non piacere a tutti.

topsecret  @  24/04/2009 10:08:23
   6½ / 10
Mi sembrò un film originale, con buoni interpreti e bei costumi, ma la storia per buona parte mi risultò abbastanza pesante da seguire e il mio interesse prese vigore nella parte conclusiva della pellicola, quando il ritmo cominciò ad aumentare e le situazioni e gli intrecci drammatici iniziarono a prendere corpo.
Su tutti spicca la prova di un grande Anthony Hopkins.

Febrisio  @  22/03/2009 19:24:01
   5½ / 10
Lo vidi appena uscito, ed ero nei tempi adrenalinici. Se non morivano 100 persone nei primi 5 minuti il film era scarso. Voto con quella la mente di allora. Mi piacquero scenografie e costumi, in se mi piaceva ma non capitava mai nulla... mi annoiò. Da rivedere per me...

Titus  @  24/10/2008 00:31:57
   9 / 10
Grandissimo film natural,emte !!!

Attori molto bravi, trama coinvolgente, svolgimento mai noioso...qualche intoppino veniale. come rendere interessante il classico.

giusss  @  23/10/2008 23:29:20
   9½ / 10
Bellissime interpretazioni di J.Lange ed A.Hopkins e tutto il cast.
Grande regia e forte drammaticità per un'opera di Shakespeare davvero difficile da trasportare al cinema,davvero ben fatto.
Grandissima l'idea di mescolare l'antica civiltà romana con quella contemporanea,riuscitissima!
Ottimo film.

Raggio  @  15/05/2008 20:15:19
   8½ / 10
Non ricordo bene quante volte l’ho visto, ma so con certezza che risulterebbero troppe anche per chi lo ha amato alla follia. Inutile dirvi che trovo superbe le interpretazioni offerte da Jessica Lange, splendida ed atroce allo stesso tempo, Anthony Hopkins, sempre un po’ Hannibal ma comunque originale, Harry Lennix e Alan Cumming. Ottima la regia, forse un po’ troppo visionaria ma c’è da dire che il fascino del film dipende molto da questa. Ammetto che in alcuni momenti il film può risultare un tantino legnoso, lento e bizzarro, ma basta solo aver pazienza e tutto si risolverà.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  09/04/2008 16:00:14
   7½ / 10
Interessante debutto di Julie Taymor,già apprezzata regista teatrale che per la sua prima esperienza dietro la mdp decide di mettere in scena il “Titus Andronicus”, già rappresentato a teatro con buon successo e qualche critica per l’eccessiva dose di violenza.
La tragedia è tratta da un’opera di William Shakespeare,forse la più crudele e sanguinosa del Bardo,che sollevò già all’epoca della pubblicazione non pochi problemi all’autore.
La storia è quella del generale Tito che rientrato a Roma dopo la vittoria ottenuta contro i Goti porta con sé come “trofei di guerra” la principessa di questi,Tamora,insieme ai suoi tre figli, di cui uno per volere del condottiero verrà sacrificato agli dei.Per questo motivo Tamora comincerà a covare un sentimento di vendetta nei confronti di Tito,trovando terreno fertile per le sue mire furibonde nei giochi di corte per la nomina del nuovo imperatore.Da questo spunto prende il via un susseguirsi di eventi nefasti e sanguinosi che come in ogni tragedia Shakesperiana che si rispetti coinvolgeranno tutti i protagonisti in gioco.
La Taymor elabora in maniera molto personale il tutto,ambientando la pellicola in’un epoca fantasiosa ed oscura che richiama ovviamente alla memoria l’antica Roma ma che al tempo stesso fonde con essa elementi appartenenti al nostro presente,uniti a rimandi di chiara matrice fascista e post-apocalittica.Il risultato è sicuramente mirabile e nient’affatto pacchiano come si potrebbe presumere,denotando da parte della Taymor un lavoro molto accurato e intellettualmente vivace.Sicuramente in alcuni punti la regista si fa prendere un po’ la mano eccedendo con il suo tocco visionario,il film essendo abbastanza lungo accusa anche qualche fase di stanca,ma nel complesso l’autrice riesce a mantenere una direzione dignitosa e ed apprezzabile.
Oltre a tutto ciò è giusto sottolineare la gran dose di violenza e situazioni forti che la Taymor rappresenta senza timore,disegnando una brutale umanità costituita da personaggi feroci e spietati.
Buone le interpretazioni degli attori,in particolar modo Anthony Hopkins e Jessica Lange,notevole il lavoro sulle scenografie e sui costumi realizzati rispettivamente da quei due geni nostrani di Dante Ferretti e Milena Canonero.
“Titus” è un film molto particolare,potrebbe far storcere il naso a molti per svariati motivi, ma personalmente ho apprezzato il coraggio della Taymor efficace nel misurarsi non solo con un testo pericoloso a causa degli argomenti che tratta, ma capace di rivederlo a suo piacimento senza preoccuparsi troppo di un eventuale fallimento.

Gruppo COLLABORATORI bungle77  @  09/01/2006 15:16:01
   8 / 10
Rilettura alquanto eccentrica e grandguignolesca del Tito Andronico di Shakespeare. Merito alla giovane Julie Taymor di essere riuscire a fare un film originale, ma non ridicolo. Ottime le interpretazioni di Hopkins e della Lange

1 risposta al commento
Ultima risposta 03/02/2008 01.30.16
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR frine  @  05/12/2005 00:55:31
   7½ / 10
Ma perché nessuno l'ha ancora commentato?
Un film per tutti quelli che non si stracciano le vesti di fronte alle riletture dei classici. Inadatto, invece, a quanti ritengono che i testi dei grandi scrittori siano sacri e intoccabili.
Diciamo la verità: "Titus Andronicus" è uno dei peggiori drammi di Shakespeare, realizzato quando ancora Will era poco esperto di storia antica. Un pastiche in cui razzismo e xenofobia vengono giustificati da improbabili riferimenti al mito greco (come la storia di Tereo, Procne e Filomela).
La Taymor ha il merito di ribaltare la prospettiva esclusivamente attraverso l'uso delle immagini, senza intervenire sulla lettera del testo. Titus diventa un folle sanguinario, non migliore dei suoi nemici barbari, mentre lo schiavo ebreo viene decisamente rivalutato.
L'antisemitismo di Will costituisce un serio problema per la critica shakespeariana. Soprattutto nel caso del bellissimo dramma "Il mercante di Venezia", dove lo stesso Shakespeare sembra avere qualche difficoltà con la grandiosa figura di Shylock.
Ma, trattandosi di "Titus", il compito della Taymor è molto più semplice. Difficile simpatizzare per Titus//Hopkins, che genialmente riprende il personaggio dello psicopatico Hannibal, preparando orripilanti torte in un finale grandguignolesco che non risparmierà nemmeno lui. Nulla di nuovo, comunque, visto che il figlio maggiore di Tamora era stato fatto a pezzi nel corso di un efferato sacrificio di cui forse i Romani non erano ignari, ma di cui comunque si vergognavano.
Alla fine, si salverà solo il bambino, con grande pericolo per questa pessima Roma., il cui carattere aggressivo e autoritario è ben illustrato dallle scene di ambientazione fascista.
Ma non dimentichiamoci: i personaggi greci e romani di Will erano vestiti con costumi del tempo. Troilo e Cressida non indossavano costumi micenei.
La recitazione è interessante, certo un po' sopra le righe, ma adatta al contesto. Molto brava la perfida, ma comprensibilissima, Jessica Lange. Per i figli fricchettoni, invece, non c'è storia.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

about endlessnessafter 2after midnight (2019)alessandra - un grande amore e niente piu'alpsantebellumbalto e togo - la leggendabombshell - la voce dello scandaloburraco fatalecambio tutto!charlie's angels (2019)cosa resta della rivoluzione
 NEW
cosa sarÓcreators: the pastcrescendo - #makemusicnotwarda 5 bloods - come fratellidivorzio a las vegaseasy living - la vita facileel practicanteemaendlessenola holmesfamosafellini degli spiritigenesis 2.0ghostbusters: legacygreenlandgreyhound: il nemico invisibileguida romantica a posti perdutihoneyland
 NEW
i predatoriil caso pantani - l'omicidio di un campioneil condominio inclinatoil giorno sbagliatoil meglio deve ancora venireil primo annoil principe dimenticatoil processo ai chicago 7il re di staten islandimprevisti digitalijack in the boxla piazza della mia citta' - bologna e lo stato socialela prima donnala ruota del khadi - l'ordito e la trama dell'indiala vacanza (2020)la vita straordinaria di david copperfieldlaccil'anno che verrÓlasciami andarele sorelle macalusolockdown all'italianal'uomo delfinomai per sempremaledetto modiglianimi chiamo francesco tottimiss marxmister linkmolecolemorbius
 NEW
murdershownel nome della terranomad: in cammino con bruce chatwinnon conosci papichanotturnoonward - oltre la magiaoutbackpadrenostro
 NEW
palazzo di giustizia
 NEW
palm springs - vivi come se non ci fosse un domanipaolo conte, via con meparadise - una nuova vitaparadise hillsproject powerqua la zampa 2 - un amico e' per semprequattro viterosa pietra stellaroubaix, una lucerun sweetheart runsemina il ventosola al mio matrimoniostar lightstay still
 NEW
sul piu' bello
 HOT
tenetthe book of visionthe gentlementhe new mutantsthe old guardthe secret - le verita' nascostetrash - la leggenda della piramide magicatutto il mondo e' paleseun divano a tunisiun lungo viaggio nella notte
 NEW
una classe per i ribelliuna intima convinzioneuna notte al louvre: leonardo da vinciundine - un amore per semprevivariumvulnerabiliwaiting for the barbarianswaves
 NEW
we are the thousand - l'incredibile storia di rockin'1000

1009584 commenti su 44247 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net