the jacket regia di John Maybury USA, Gran Bretagna, Germania 2005
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

the jacket (2005)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film THE JACKET

Titolo Originale: THE JACKET

RegiaJohn Maybury

InterpretiAdrien Brody, Keira Knightley, Kris Kristofferson, Jennifer Jason Leigh, Daniel Craig, Kelly Lynch, Brad Renfro

Durata: h 1.42
NazionalitàUSA, Gran Bretagna, Germania 2005
Generethriller
Al cinema nell'Aprile 2005

•  Altri film di John Maybury

•  Link al sito di THE JACKET

Trama del film The jacket

Jack Stark, un veterano della prima guerra mondiale sofferente di amnesia, Ŕ ingiustamente accusato di omicidio e rinchiuso in un manicomio in cui si sta sperimentando un nuovo trattamento sulla mente. Una camicia di forza e potenti psicofarmaci agiscono su Jack che, rinchiuso in una sorta di loculo, Ŕ prigioniero di allucinazioni che lo proiettano in una dimensione spazio-temporale alterata. Durante queste peregrinazioni il suo passato riemerge a tratti, mentre il futuro incalza prepotentemente mostrandogli addirittura la sua morte. Tra dolore e angoscia un dolce sogno lo accompagna nel suo vagare attraverso gli anni: lĺamore per la bellissima Jackie, anche lei in cerca di una possibile salvezza.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,12 / 10 (169 voti)7,12Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su The jacket, 169 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 3   Commenti Successivi »»

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  14/07/2019 20:47:14
   6½ / 10
Pur pescando da un immaginario cinematografico ben conosciuto questo THe Jacket è un discreto film di genere che pur senza grandi spiegoni sul perchè o il percome accadono certe cose al protagonista, riesce a portarti all'interno del meccanismo in maniera coinvolgente, trasmettendo anche una certa angoscia. Solide le interpetazioni con un finale secondo me un po' sottotono.

DogDayAfternoon  @  17/05/2019 23:14:18
   6 / 10
Filmetto nella forma e nella sostanza, soprattutto nella prima. Non mi è piaciuta affatto la regia, che penalizza anche quel poco di buono che la sceneggiatura riuscirebbe a fornire. Totalmente innaturale come spesso accade Keira Knightley, già meglio Adrien Brody in un ruolo che però a mio avviso non gli è del tutto congegnale.

Riesce comunque ad intrattenere sufficientemente.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Zazzauser  @  09/05/2018 03:16:28
   5½ / 10
Per me grande occasione sprecata, un soggetto di partenza potenzialmente da applausi reso ordinario da una sceneggiatura poco omogenea e priva del necessario mordente. Non ho apprezzato come il vero stile, il vero tono del film - a tutti gli effetti un drammatico con qualche sfumatura di thriller psicologico - emerga verso 3/4 film, proprio quando, tralaltro, tutto inizia a decollare; si passa da svariate ramificazioni del thriller (horror, mistery, elemento bellico, elemento fantascientifico, con molti elementi presi a manate da altre pellicole contingenti al "genere") ad un quarto finale che caratterialmente e stilisticamente non c'entra niente col resto, quando tutto sembra diventare un surrogato strano di La Zona Morta di Cronenberg.
Film sicuramente interessante dal punto di vista delle idee, sviluppato male nel concreto, forse per colpa di un regista (Maybury) e di una sceneggiatrice (Tadjedin) poco abituati a lavorare nel cinema. La recitazione - buona - di Brody spicca solo a tratti, la Knightley e' irritante e Kristofferson e' monoespressivo.
Decisamente poco coinvolgente date le premesse, troppe le incongruenze, poca la coerenza, poco il mordente, troppo pochi gli elementi degni di nota.

Spotify  @  22/05/2017 02:55:26
   6 / 10
--- PRESENTI SPOILER ---

Interessante film dove il regista mescola con sapienza il thriller, la psicologia e la metafisica. Il prodotto che esce fuori da questa miscela, è, appunto, un'opera particolare, non certo originale, ma che risulta essere piuttosto affascinante e che, se fosse stata curata di più in certi punti, poteva essere qualcosa di notevole.
La storia è ambientata tra i primi anni 90 e il 2007 ed ha per protagonista Jack Starks. Costui è un soldato che rimane ferito in guerra, alla testa, e viene immediatamente sottoposto a delle cure. Starks però, una volta guarito, comincia a soffrire di amnesia. Un giorno, mentre torna a casa, riceve un passaggio da un automobilista. Quando una pattuglia della polizia si avvicina per un controllo, l'automobilista spara al poliziotto, uccidendolo. Nella sparatoria si ferisce anche Jack che crolla a terra svenuto. L'omicida lascia la pistola accanto al corpo di Starks e fugge via, cosicché le autorità daranno la colpa al soldato. Infatti, al processo, tenutosi nel '93, Jack, pur non ricordandosi esattamente quello che è avvenuto, sa di non essere lui l'assassino. Ma l'uomo non viene creduto e, finisce rinchiuso dentro un manicomio criminale. Qui viene sottoposto ai trattamenti brutali da parte dei dottori, tra cui l'isolamento per alcune ore dentro un lungo cassetto. Qui Starks, fa un viaggio temporale che lo porta nel 2007. Jack si ritrova in questa realtà parallela anche se lui, non si è accorto di nulla. L'uomo conosce una ragazza, Jackie, già incontrata tanti anni prima, proprio il giorno in cui il il soldato era di ritorno a casa. Non avendo dove andare, la ragazza lo invita a stare da lei, Jack accetta. A casa della giovane, Starks trova le piastrine militari identificative che aveva donato a Jackie bambina, quando i due si erano conosciuti. L'uomo a questo punto dice di chiamarsi Jack Starks, ma, la ragazza dice che questo tale, è morto nel 1993. A questo punto comincerà per Starks un via vai tra presente e futuro, per capire come è morto e se potrà evitare ciò. Il segreto è nell'ospedale dove è rinchiuso.
John Maybury incentra la sua critica sui metodi terribili usati nei manicomi. Il regista ci sbatte in faccia senza fronzoli, scene molto suggestive, le quali ci lasciano comprendere la brutalità, la cattiveria, alle quali sono sottoposti i pazienti. I medici sono descritti, con un certo stile, come dei carnefici senza pietà, degli individui che godono ad infliggere dolore, specialmente psicologico, altrui.
La tematica non è certo innovativa, anzi, di pellicole che trattano questo argomento ce ne sono tante. Per in "The Jacket", questo tema è visto sotto un'ottica più violenta, più esplicita. Ci vengono mostrati alcuni sistemi, che definire di tortura è poco, veramente sconcertanti. Il director ha proprio voluto mettere a nudo la malvagità che risiede negli ospedali psichiatrici.
L'aspetto prettamente psicologico, non è male, magari un po' superficiale in certi passaggi, però, più la pellicola va avanti, più il suddetto aspetto diventa interessante. In certi spaccati, Maybury trova anche delle soluzioni originali.
La direzione degli attori è sufficiente, tutti sono fatti ben immergere nel contesto della storia. La conseguente caratterizzazione dei personaggi è buona. Spesso i pazienti della clinica riescono ad incutere persino un certo timore a causa di comportamenti e sguardi piuttosto inquietanti. Jack Starks, benché non sia un protagonista innovativo, riesce a far presa sullo spettatore. Non è molto carismatico, però ha qualcosa che riesce a far leva sull'astante.
Il ritmo è scorrevole. Vero, la pellicola dura poco più di 90 minuti, i quali però non soffrono mai di punti morti, ma al contrario, c'è uno sviluppo continuo della vicenda, con diversi ribaltamenti e controribaltamenti di fronte.
Non ci sono scene memorabili o che vale la pena citare, però c'è da dire che il director, sfruttando appieno sia l'ambientazione che la fotografia, riesce a tirar fuori una regia claustrofobica e cupissima. C'è un'atmosfera davvero pesante, si respira una certa tensione e, quando serve, Maybury ci sbatte in faccia le crudeli sequenze del cattivissimo trattamento riservato a Jack. Efficaci anche le scene ambientate nel futuro, Maybury riesce a dare la sensazione di salto nel tempo, pur cambiando sostanzialmente poco la messinscena.
Ritornando un attimo sulla location e sulla fotografia, penso che tali elementi siano le cose migliori dell'opera, almeno sul piano tecnico. La prima è lugubre, quasi goticheggiante, specie quando l'ospedale è inquadrato dall'esterno. Imprime una certa suggestione. Riguardo la fotografia, si sposa alla perfezione con la scenografia. Ci sono dei colori molto ombrosi, così come i giochi di luce. Tutto ciò fa si che il clima sia ancora più opprimente.
La prova di Adrien Brody è senza infamia e senza lode. L'attore new yorkese pecca un po' di monoespressività e per di più, non mostra gran carattere. Però, al contempo, quando si tratta di fare il pazzo, ci riesce con discreti risultati. Niente di che l'interpretazione dei dialoghi.
Da segnalare la presenza di Keira Knightley, giovanissima e bellissima.
Tra le note davvero dolenti, sottolineo la sceneggiatura e il finale.
Lo screenplay presenta un sacco di incongruenze e contesti fuori luogo. Ad esempio, a cosa serviva tutta la storia della dottoressa e del bambino disabile? Non ha alcun legame con la trama. Oppure, dall'iniziale accusa di omicidio fatta a Jack, che sembra sia il fulcro di tutta la storia, si passa ad una vicenda completamente diversa, lasciando perdere tutta la parte iniziale. Poi, ci sono un sacco d'altre cose lasciate per strada, scontate e mal spiegate. Si da pochissimo conto allo sviluppo dei personaggi e i dialoghi sono abbastanza elementari. Si salva solo qualche colpo di scena ben congegnato.
L'epilogo è un po' buttato li, girato non bene. Sinceramente mi sono sentito un po' preso in giro, in quanto si tratta di un finale quasi mozzo. Si ha la sensazione come se c'era qualcos'altro da dire, ma che non è stato detto.

Conclusione: un dignitoso thriller psicologico, non aggiunge pressoché nulla al filone al quale appartiene, però è una pellicola godibile e senza pretese. In sostanza è promosso.

6+

Mildhouse  @  25/09/2016 01:17:40
   7½ / 10
Uno dei pochi film che ho visto in cui amore non é sinonimo di noia mortale e la presenza di keira knightley non equivale a un film di *****.

Buba Smith  @  25/09/2016 00:00:12
   4½ / 10
Non mi Ŕ piaciuto. Mi Ŕ sembrato tutto cosý vago, e poco interessante.

Sembra una storia buttata li per caso, come viene viene. Sconclusionato.

Gruppo COLLABORATORI Invia una mail all'autore del commento ilSimo81  @  05/02/2015 14:48:49
   7½ / 10
Reduce dalla Guerra del Golfo, Jack ne rimane in qualche modo vittima nel momento in cui la sua psiche ne è uscita indebolita. Finisce così in un ospedale psichiatrico in cui si fa sempre più sottile il confine tra sanità e psicosi, tra realtà e delirio, tra passato e futuro.

La storia nasce dal tema della friabilità psichica dei reduci di guerra, e in questo certamente non è una novità. Se però alcuni film raccontano il "mero" tracollo psichico di taluni soldati (dai classici "Apocalypse now" e "Full metal jacket" al recentissimo "American sniper"), altri spaziano fino al trattamento clinico, più o meno ortodosso, ad essi riservato. Si arriva così ad una deriva psico-fantascientifica, come faceva "Allucinazione perversa" (1990) e come farà "Source code" (2011), incrociandosi col tema delle distorsioni spazio-temporali alla "The butterfly effect" (2003).
Così fa "The jacket". La cura speciale, studiata dal dottor Becker, stravolge la dimensione psico-temporale della vita di Jack, che si ritrova a danzare sulla linea che separa malattia e morte da salvezza e redenzione. Una danza attraverso il tempo in cui l'amore gioca un ruolo fondamentale.

"The jacket" è frutto del lavoro di artisti importanti: la regia di John Maybury (che nonostante abbia girato soltanto tre film ha prodotto numerosi corti e video musicali), le musiche di Brian Eno (autore fondamentale del panorama contemporaneo), la produzione firmata Clooney e Soderbergh, le convincenti recitazioni dei Adrien Brody (ormai un attore di primo livello, ben oltre l'Oscar per "Il pianista") e Keira Knightley (qui bellissima ma un po' forzata; ritroverà il regista Maybury in "The edge of love" del 2008), arricchite dalla presenza di nomi come Kris Kristofferson, Jennifer Jason Leigh, Daniel Craig e Brad Renfro.
Ne viene una pellicola tecnicamente ineccepibile, con momenti altamente drammatici, impreziosita da un buon montaggio, una fotografia efficace e un'azzeccata colonna sonora.

Non ha la forza per diventare un classico del suo genere, forse a causa della componente sci-fi e di una deriva marcatamente romantica, ma "The jacket" vale senz'altro la visione.

JOKER1926  @  02/12/2014 22:19:14
   7 / 10
"The Jacket" Ŕ un film che appartiene ad una recipiente delicato e sopraffino dell'arte visiva, quella del Cinema.
Appartiene al recipiente che sposa nella sua idealitÓ una serie di cose diverse, il thriller si unisce con vicende melodrammatiche e insieme sfociano sui binari metafisici, qualcuno potrebbe parlare di fantascienza ma non ne vediamo il caso, forse nemmeno una minuscola esigenza.

"The Jacket" ha la morfologia del film enigmatico, ha la portata del film pesante (a livello contenutistico) ma di tutti questi germi non accusa alcuna malattia e si sradica in intrecci spasmodici inerenti a situazioni, da sempre intriganti, di spazio - tempo.
"Source code", ad esempio, film del 2011 deve molto alla produzione di John Maybury; alla medesima temporalitÓ Ŕ lo stesso film in questione a rifarsi ad "Allucinazione perversa", in tutti casi parliamo di film non ordinari e quindi di grande risonanza.

Adrien Brody, qui, Ŕ integralmente nella parte alternandosi in momenti di pacatezza e in altri di follia. Questa, a parte la sceneggiatura, Ŕ una vera arma per la riuscita del film.
Allettante anche la musica, specie nei momenti finali. La confezione tecnica tiene alta la testa; dall'altra parte invece una storia che si snocciola con chiarezza nella sua doppiezza.
Su questa linea lo spettatore si troverÓ abbastanza soddisfatto di tutto; se il film Ŕ visionato da un pubblico vergine circa storie del genere la sorpresa sarÓ pazzesca. Il critico pone le lodi al prodotto del 2005 ma l'applauso parte e si perde appena si acquisisce la pura coscienza, ossia poco dopo. Per pura coscienza intendiamo che la nostra conoscenza cinematografica e l'idea di Adrien Brody hanno vissuto giÓ prima ancora di nascere, attraverso altri film, ma accettiamo il gioco e fin quando possiamo, applaudiamo.

david briar  @  14/08/2014 12:25:38
   6½ / 10
Discreto thriller psicologico,abbastanza vario negli spunti ad altri film.
Funziona abbastanza bene,senza gridare al capolavoro garantisce un buon intrattenimento.La critica che qualcuno ha visto alla guerra e ai manicomi è fin troppo vaga e superficiale per colpire davvero,e il regista non è certo un campione nel sottolinearla.Va meglio con le scene d'amore,sorprendentemente riuscite,sarebbe stato il caso di indugiarci di più.Purtroppo la sceneggiatura sotto questo punto di vista è carente,dedica pochi dialoghi a questo rapporto potenzialmente interessante.Interessante anche perché Brody e la Knightley trovano una chemistry particolare e affascinante,uno dei punti di forza del film.Soprattutto Brody è perfetto per un ruolo del genere,bravissimo,il film non sarebbe stata la stessa cosa senza di lui.

Nel complesso scorrevole,la sceneggiatura è un lavoro sufficiente,seppur non mi abbia convinto del tutto,soprattutto nell'ultima parte.Comunque piacevole,da vedere per la performance di Adrien Brody,attore spesso troppo sottovalutato e sprecato..

BenRichard  @  03/02/2014 09:21:14
   6½ / 10
L'ho visto un paio di volte in passato
Un bel "trip mentale"
Se siete alla ricerca di un discreto thriller psicologico dai risvolti enigmatici "The Jacket" fa al caso vostro..non che ci sia una gran varietà di scelta su questo genere di film..ma questo non è malaccio
Registicamente ben girato
Certo non soddisfa pienamente su alcune cose, in alcuni passaggi non convince del tutto, credo che si poteva gestire meglio
Non spiccano neanche di grande entusiasmo l'interpretazione degli attori, comunque più che sufficienti
Del resto il giudizio è del tutto personale, da persona a persona, questo film potrebbe colpirvi tantissimo come non farlo minimamente
ma la visione è consigliata soprattutto per chi ha voglia di incasinarsi un pò il cervello =)

Invia una mail all'autore del commento ědi° PÁr°  @  21/01/2014 12:19:22
   8 / 10
'Quanto tempo abbiamo?'

BlueBlaster  @  21/10/2013 03:04:40
   6½ / 10
Il film non mi ha del tutto convinto, sarà perché mi aspettavo un finale con dei risvolti e delle spiegazioni più complessi e particolari ed invece è stato più sbrigativo e semplice del previsto.
La sceneggiatura è complessa e potrebbe avere anche diverse chiavi di lettura.
A metà film le cose si facevano interessanti ed intriganti...thriller-psicologico-fantascientifico di buon livello sia narrativo che interpretativo che però quando esplode fa poco rumore e distrugge delle premesse ottime!
Insomma mi è piaciuto in parte ma si doveva fare di più.

ferzbox  @  08/10/2013 19:29:43
   7 / 10
Thriller ben confezionato con un Adrien Brody interessante nella sua interpretazione.
La pellicola sa intrattenere egregiamente;non mostra nulla di tanto diverso dalle formule classiche dei Thriller tanto in voga negli ultimi tempi,ma tra paradossi temporali,analisi psicologiche,sentimentalismo e orrori contemporanei,si riesce ad apprezzare questa sceneggiatura.
A mio avviso non un capolavoro(il finale l'ho trovato leggermente preconfezionato),però il modo in cui è girato ed il fascino che suscitano alcune scene lo rendono un film gradevole.
Se amate i Thriller potete tranquillamente dargli una chance....non è malaccio e si fa apprezzare in più occasioni.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR oh dae-soo  @  12/08/2013 11:47:41
   7½ / 10
C'è un genere che piace tanto dire alla gente, thriller psicologico. Soprattutto a chi di cinema ne vede poco e magari dicendo "thriller psicologico" è convinto di dire chissache e avere buoni gusti.
Mi ricordo che in videoteca ogni 5 persone 3 mi chiedevano "voglio un thriller psicologico".
E io che mi arrabattavo per ricercar nella memoria qualche titolo all'uopo calcolando:
1 chi avevo davanti. A volte cercavano un thriller psicologico persone che mi chiedevano lumi su uno snodo narrativo di Fast & Furious.
2 la bellezza del film. Preferirà un film bello ma poco psicologico o discreto ma perfettamente nel target?
3 La produzione recente. Se va bene ne uscivano 3,4 l'anno
4 l'aveva già visto o no? Sono talmente pochi i "thriller psicologici" che in un mese li facevano fuori tutti. Vedendone uno a settimana poi.

Ecco, peccato che all'epoca non avessi visto questo ottimo The Jacket, sarebbe stato il mio salvagente in centinaia di casi sia perchè talmente dentro il target da non poter sortire lamentele, sia perchè così difficile che magari scremavo la clientela da qualche rompi******** che diceva "thriller psicologico" per fare il ganzo con la ragazza a fianco.
Che poi in realtà non è così tanto difficile in sè, soltanto soggetto a più interpretazioni.
Comunque...
Ottimo film,al tempo stesso solidissimo (quale è un film solido? quello a cui è difficile rompere i ******** più di tanto) ma così arzigogolato da lasciarti qualche dubbio sulla propria solidità :)
Il tema dei viaggi nel tempo è trattato in un modo molto affascinante, non c'è che dire.
Lui che ritrova quella bambina diventata ragazza, se ne innamora, e quando capisce che i suoi viaggi non possono salvarlo decide a quel punto di salvare lei.
Quello che è particolare è il trattamento (subito nel 92) che lo aiuta a viaggiare nel tempo, quella camicia di forza e quell'isolamento in una specie di lo****.Non sono riuscito perfettamente a capire cosa in realtà si volesse raggiungere con quella cura e se quei dottori in qualche modo sapessero o prevedessero quei viaggi temporali. Fatto sta che per Jack quella che era una tremenda tortura diventa ben presto un metodo, un modo (condanna che si trasforma in salvezza?) per arrivare ogni volta che vuole da lei, Jackie (una splendida Knightley) , vivere una breve ma intensa storia d'amore, capire meglio quello che gli accadde (o stava accadendo) nel 92 e trovare la chiave giusta per regalare un'esistenza migliore alla ragazza.
Il film mi è sembrato una specie di strana unione tra Memento (la ricerca di qualcosa attraverso il ricordo/ il montaggio parallelo/se vogliamo anche la storia del bimbo curato, simile a quella del signor Jankis) e Shutter Island, visto che entrambi narrano di una cura "particolare" per curare un disturbo psicologico portando il protagonista a una progressiva presa di coscienza.
Ma un lostiano come me non può non richiamare alla memoria Faraday e Charlotte ad esempio.
Ottimo Brody non ancora giallizzato da Argento. Kristofferson, il dottore, è una copia spiccicata di Carlo Cracco con 10 anni in più.
Quello che lascia più di un dubbio nello spettatore è la prima sequenza, che torna poi alla fine, quella morte non morte in guerra. E' solo un espediente narrativo per non farlo condannare in tribunale, un primo assaggio di morte che ha dato a Jack qualche "potere" o una cosa ancora più importante?
Resta il fatto che gli ultimi minuti sono magnifici.
La carezza di lui a lei bambina, lui che morente decide di tornare per l'ultima volta nel lo**** solo per rivedere ancora lei e soprattutto quella magnifica scena, che mi ha letteralmente tolto il fiato,della madre che va dalla figlia e l'accarezza, da pelle d'oca.
No, lui nel futuro non ci sarà, la sua proiezione, in carne ed ossa, è lì per l'ultima volta.
Lei è salva.
E allora si può morir felici.
Tanto morti lo eravamo già.

1 risposta al commento
Ultima risposta 12/08/2013 11.48.25
Visualizza / Rispondi al commento
sagara89  @  08/08/2013 22:54:38
   7½ / 10
un buon film..buona interpretazione di Brody..certo l argomento viaggio nel futuro ecc e' abbastanza controverso quindi non e' un terreno facile..ma nell insieme funziona abbastanza bene

Domius  @  03/08/2013 12:44:20
   8 / 10
KEIRA E' TROPPO <3<3<3<3

MonkeyIsland  @  25/07/2013 00:50:43
   6½ / 10
Film buono anche se poco originale visto che il regista pesca a piene mani da Butterfly Effect,Allucinazione Perversa e il cinema di Lynch.
Storia narrata in modo frammentario e disomogeneo che non si amalgama mai e finisce per creare confusione una volta finito il film ripensando al tutto.
Aldilà della sceneggiatura però l'atmosfera del film non è male e il film non arriva mai ad annoiare nonostante il ritmo lento.
Sul cast molto bene Brody e brava la Knightley anche se ha si e no una pagina di copione.
Bella anche la fotografia e la colonna sonora.

DarkRareMirko  @  14/01/2013 23:15:42
   7 / 10
Sulla scia di Donnie Darko e The butterfly effect, un altro film che si compiace riguardo il giocare tra realtà e finzione (cosa veramente difficilissima da rendere bene al cinema; neanche tale lungometraggio risolve molto questo problema, pur risultando interessante), saltando tra spazi temporali diversi.

Ottimo cast (c'è pure Kris Kristofferson, che mi pare faccia il medico anziano), tanti momenti irrisolti, stile discreto, buona atmosfera.

Non molto torna col finale, ma perlomeno intenti di critica sociale e politica si carpiscono e una sensazione di angoscia è ben resa (e anche uno scheletrico e al solito cupo Brody aiuta).

Discreto, valido, ben musicato, fa parte comunque di un filone derivativo (ma è comunque meno conosciuto dei suoi colleghi) che però non è che abbia mai deluso troppo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR carsit  @  02/12/2012 23:21:45
   8 / 10
Era da tanto che volevo commentare questo film. Ho un debole per i film in cui si trattano i viaggi nel tempo. SOno rimasto follemente innamorato di "it " di King dove c'è un continuo sbalzo tra infanzia ed età adulta ( parlo del romanzo). E sono rimasto folgorato dalla genialità di Butterfly effect, un film dove sono rimasto catturato dal protagonista, dalle sue scelte e soprattutto dalla scelta finale. Finale che però è diciamo " contrapposto" a questo " the jacket".
Adrien Brody è strepitoso , ti dà proprio l'impressione di un ragazzo tenero, bello interiormente.
Perfino Keira è guardabile nel suo ruolo e Craig che fa il matto è sicuramente molto interessante ( seppur sprecato in un ruolo minore).
la trama non è nulla di nuovo (infatti si ha in alcuni punti l'impressione del già visto).
Buona fotografia di un Vermont boscoso ricoperto dalla neve e sceneggiatura abbastanza semplice ma che riesce a cullarti fino alla fine. FOrse l'andamento è un pò lento, ma non stiamo parlando di un film d'azione.
per una volta la storia d'amore mi ha appassionato, ed io sono uno che stronca le storie d'amore più famose del cinema : Titanic oppure " Pearl harbor", tanto per citarne due.
Mi è piaciuta il fatto che il protagonista nel futuro si innamorerà di una bambina che salvò in un lontano passato,e che farà di tutto per modificare la linea temporale del presente per cercare di garantirle un futuro più felice.
Molti hanno criticato il finale, ma io penso che sia un finale sensato in linea con il film. Non penso che poi sia così difficile da capire.
C'è probabilmente qualche lacuna narrativa che salta agli occhi, ma non è nulla di importante.
Film consigliato!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

LELEKROOVER  @  15/11/2012 20:48:53
   9 / 10
Keira Knightley stupenda e incantevole, Adrien Brody da oscar come la colonna sonora di Brian Eno. Tra i miei primi 10 film preferiti assieme a Butterfly effect. Emozionante.

mauro84  @  12/11/2012 01:50:06
   7 / 10
Nel complesso è un film niente male Brody è eccezionale, il mix di thriller e psicologia umana è riuscito alla perfezione (che attore^) e l'ultima frase da il colpo finale visto che ognuno può intenderla come vuole: è un film ad interpretazione personale ed è questo che lo contraddistingue da molti altri dello stesso genere... Da vedere!

complimenti al cast e al regista per il lavoro svolto.

statididiso  @  27/08/2012 17:43:07
   8 / 10
sci-fi drammatico sicuramente debitore delle pellicole di Lyne e del duo Bress&Gruber ma con personalità (cosa che non si può dire per gli altri cloni)...Adrien Brody veste alla perfezione i panni di un angelo fuori dalla standard...

barone_rosso  @  06/08/2012 22:27:02
   4 / 10
Che filmaccio da quattro soldi, originalità zero, attori sottosfruttati e trama che finge di intricarsi quando in realtà riesce ad essere solo noiosa...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  02/08/2012 16:13:00
   7½ / 10
Thriller dai contorni fantascientifici abbastanza originale (anche se sembra un po' riprendere l'idea di "L'Esercito delle Dodici Scimmie"). Buona trama quindi e sceneggiatura scritta bene che non crea confusione nonostante i diversi piani temporali in cui si svolge il film.
Ottima prova generale del cast, Brody superlativo come d'abitudine, Craig se la cava bene così come la Knightley che considero attrice sottovalutata (considerata solitamente come una bambolina trovo che sia convincente nei ruoli che ha interpretato fin'ora, forse non si può dire che sia un'ottima attrice ma buona sì).

C.Spaulding  @  31/07/2012 00:51:39
   7 / 10
bel film anche se è un po tortuoso si riesce a seguire. Ottimo come sempre Adrien Brody. Finale carino. Consigliato.

BuDuS  @  26/04/2012 23:24:50
   7½ / 10
Premessa: mi ero dimenticato di commentare questo film che ho visto parecchi mesi fa e, vista la mia scarsa memoria, il ricordo è piuttosto offuscato.

Tuttavia: è decisamente originale, la storia accattivante (anche se un po' complicata da seguire, non proprio lineare ...) e sono sicuro che mi è piaciuto abbastanza, tanto da consigliarlo tranquillamente.

YourBestEnemy  @  04/04/2012 10:57:57
   5½ / 10
Per me non raggiunge la sufficienza per un pelo perchè il film di per sè è carino ma non mi ha convinto al 100%.
Io ho totale irritazione nel vedere la Knightley sullo schermo, la trovo fastidiosissima ed è proprio uno spreco vederla al fianco di un attore del calibro di Brody che dopo aver visto Il Pianista e altri suoi film sto cominciando a valutarlo come uno dei migliori sulla piazza. Bisogna dire che Brody è stato veramente straordinario e il film se non avesse avuto un interpretazione come la sua non so come sarebbe uscito.
Comunque ribadisco film carino ma che non mi ha convinta del tutto, Knightley fastidiosissima, Brody fantastico e finale che ti lascia così... Bah...

Gabrielendil  @  17/01/2012 23:27:00
   8 / 10
Gran bel film, particolare e dalle atmosfere intense, ti tiene incollato allo schermo dal primo all'ultimo minuto, grandi anche Adrien brody e Keira, sempre stupenda.

CavaliereOscuro  @  10/01/2012 16:04:01
   8 / 10
Film che con la sua trama "cattura" più che intrattenere lo spettatore. Mi ha ricordato vagamente "L'esercito delle 12 scimmie" ma con più poeticità e meno dramma. Superbo su tutti i fronti, dalla recitazione alla scenografia, mi ha emozionato più di quanto mi aspettassi all'inizio.

Larry Filmaiolo  @  04/12/2011 10:18:00
   7 / 10
storia tutto sommato interessante, avente per protagonisti un Brody dalle palpebre purpuree mai così adatto ad interpretare Cristo, e la solita Knightley

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
il buon ritmo ci fa dimenticare l'assurdità di certe scene e l'oscena colonna sonora.

dave90  @  01/11/2011 18:09:13
   7 / 10
Keira Knightley è l attrice più odiosa che ci sia.

Il film comunque si lascia guardare fino alla fine con interesse.
Consigliato!

kako  @  14/09/2011 14:53:30
   7½ / 10
buon thriller, ottima prestazione di Brody. Trama coinvolgente, sa un po' di già visto ma comunque suscita interesse e merita di essere visto!

White chicks  @  27/08/2011 15:02:03
   8 / 10
Un ottimo film con un ottimo Adrien Brody. Non merita il massimo perchè sa di qualcosa di già visto.

clint 85  @  09/04/2011 02:33:09
   9 / 10
Mix fra Thriller, fantascienza e dramma un FILM che ho trovato SEMPLICEMENTE STRAORDINARIO!

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  18/03/2011 00:35:05
   5 / 10
Mi chiedo quanto, alle volte, sia sottile la linea che separa la citazione dal plagio. Questo film, ad esempio, non ha la minima originalità, tutto già visto con anni e anni di anticipo: i traumi legati alla guerra vengono presi pari pari da "Jacob's ladder" di Lyne, tutte le sequenze manicomiali sembrano essere clonate dall'"Esercito delle 12 scimmie" di Gilliam, e la lettera-confessione su ciò che accadrà è rubata da "Ritorno al futuro". Ma i furti continuano copiosi in una sceneggiatura che è solo un maldestro pastiche di varia fantascienza, schematica e ripetitiva nell'ingranaggio narrativo e sconclusionata e codarda nel tirare le somme. La regia di Maybury è floscia come poche e non basta qualche flash da videoclip per tenere desta l'attenzione.
Il film si lascia seguire stancamente solo per il bizzarro cast (Craig che fa il pazzo vale un'occhiata) capitanato da un Brody impegnato in un tour de force virtuosistico.

guidox  @  20/11/2010 01:54:18
   5 / 10
si parte con un'idea ormai iper sfruttata ma che di solito funziona; però in questo caso è sviluppata malissimo e il film perde colpi sin da subito, fino ad arrivare al patetico finale.
male l'intreccio (non si capisce bene come si intersechino nella trama tutti gli elementi narrativi, forzati all'eccesso), certamente non indimenticabile la regia, buon cast, che però svolge semplicemente il suo onesto lavoro.

Runo  @  20/10/2010 14:30:16
   9 / 10
The jacket è un film sci-fi/drammatico originale ed avvincente, il fulcro della pellicola sono i viaggi nel tempo rappresentati in maniera del tutto diversa da quella a cui siamo abituati a vedere. The Jacket ricorda the butterfly effect ma il quesito principale che il film di John Maybury pone è "quanto tempo ci rimane e come lo vorremmo impiegare?" Che dire di più... un film geniale che consiglio a tutti gli amanti del genere!

goodwolf  @  20/07/2010 17:16:36
   5½ / 10
Il film è interessante, certo non fa del ritmo la sua arma migliore, ma si lascia seguire per merito della sua trama abbastanza particolare e per il sempre convincente Adrien Brody.Solo che col passare dei minuti il tutto degenera e, a mio parere, diventa abbastanza sconclusionato.
Alcune scelte mi sono sembrate davvero forzate,incomprensibili e alla fine non ho capito dove il film volesse andare a parare. Peccato perchè la prima metà mi è piaciuta molto.
Ps: Riconosco che la Knightley ha dei bellissimi canini e una risata molto eccitante, ma perchè deve mostrarli (i canini) anche quando parla con la mamma al telefono?

7HateHeaven  @  06/05/2010 22:46:33
   7 / 10
Un bel film, ben recitato, con una trama ben congeniata, e buone prove da parte degli attori (in particolare Brody). Forse il finale lascia un pò a desiderare, però è un film con un buon ritmo, che coinvolge da subito e non si perde nello sviluppo.

LEMING  @  25/03/2010 13:40:22
   7 / 10
Film interessantissimo con un Brody (come al solito) molto bravo, ma tutti gli interpreti mi sono piaciuti, trama avvincente, che volete di più, vedetelo!

axel90  @  25/03/2010 13:24:54
   6½ / 10
Finito di vedere mi sono chiesto perchè ho visto un film che assomiglia moltissimo sia a "the butterfly effect" sia ad "allucinazione perversa".
Quindi si ritorna a trattare di pazzi, deliri post-traumatici, paradossi temporali, viaggi nel tempo con un film che non apporta niente di nuovo e si basa moltissimo sui cliché abituali del genere. Capito l'escamotage usato la pellicola non risulta più una sorpresa e si porta avanti in maniera sostanzialmente prevedibile. Dopotutto c'è una buona recitazione e la pellicola ha un buon ritmo, non stanca.

paoanti  @  08/03/2010 12:38:53
   10 / 10
ben reciatato trama originalissima e bella... ottimo

James_Ford89  @  02/02/2010 23:49:32
   10 / 10
Il mio film preferito, magari sarò di parte ma il 10 è d'obbligo
Non manca niente in questo film in quanto ad argomenti
Brody superbo a dir poco

Marga80  @  01/11/2009 09:21:08
   6½ / 10
Questo film mi ha lasciato parecchio perplessa...
Certo, l'interpretazione di Brody è calzante, la vicenda ha una trama abbastanza originale, il finale è triste MA non mi hanno convinto i salti, che il protagonista compie tra una dimensione temporale e l'altra...assolutamente irreali e, per quanto lo riguarda, inconcludenti.

paolo80  @  19/10/2009 23:39:30
   8 / 10
Una pellicola veremante ben fatta, che merita di esser vista.
La recitazione è su livelli più che buoni, degna di nota è soprattutto la prova di Brody, veramente tagliato per la parte.
La storia è molto interessante, e non si corre il rischio di annoiarsi.
Questo lavoro è stato davvero un piacevolissima scoperta.

Monco  @  06/09/2009 20:59:28
   8 / 10
Film magnifico, trama molto surreale ma che per questo motivo tiene incollati alla poltrona!

corbi91  @  01/08/2009 00:13:08
   7 / 10
In complesso un bel film, bravi Adrien Brody e Keira Knightley. La trama è surreale e inizialmente difficile da capire, dopo però le cose sono chiarite meglio. Film che mi è piaciuto molto ma solo nella seconda parte, la prima è troppo contorta.

ronaldinho80  @  13/07/2009 02:07:02
   9 / 10
Che cosa faremmo per continuare a vivere e non morire ????? Ognuno di noi farebbe il possibile. Una bellissima storia d'amore, surreale ma bellissima.

Don Zauker  @  11/05/2009 17:44:05
   9 / 10
Davvero bello di sicuro un film che va visto...

Gastone  @  03/05/2009 11:35:32
   8 / 10
film insolito ma.... bello bello

lupin6  @  03/03/2009 17:29:09
   9 / 10
Davvero molto bello come film!Mi ha tenuto incollato dall'inizio alla fine, anche perchè ha davvero un suo fascino e ti rimane impresso!Sicuramente da vedere!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 03/05/2009 11.38.06
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  29/01/2009 20:44:36
   6½ / 10
Storia strana, puo piacere come no, difficile da definire.
Ottima prova di Adrien Brody e buono tutto il cast.
Buon montaggio, bene fotografia e scenografia.
Abbastanza originale e particolare, tutto sommato piacevole.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  29/01/2009 17:54:47
   7 / 10
Thriller psicologico ben realizzato a livello di montaggio, visto i vari ambiti di spazio e tempo che vengono affrontati, e soprattutto ben recitato da un ottimo Brody. Bella anche la colonna sonora così come la scenografia.
Film interessante e di discreto livello.

VinLet  @  25/01/2009 01:20:09
   7½ / 10
Mi è piaciuto tantissimo..e anche a chi l'ho consigliato è rimasto soddisfatto!
Ovviamente deve piacere il genere
Gran bel film!

Tuonato  @  21/01/2009 00:22:00
   5 / 10
Il film parte dalla sindrome del golfo per motivare i problemi di memoria del protagonista e per poter poi scatenare la pirotecnica sceneggiatura.
Di fuochi d'artificio non ce n'è però, e spesso assale il pensiero del "già visto".
Inverosimile e noioso ma non per la lentezza.
Non lo rivedrei.

balamos  @  20/01/2009 13:31:44
   5 / 10
questo film mi ha deluso.
Il ritmo e` eccessivamente lento, la trama ha troppe zone d`ombra, troppi spunti narrativi rimangono incompiuti.
un punto in piu` per la recitazione davvero sopra le righe, Adrien Brody e` perfetto per la parte.

tan85  @  14/01/2009 23:35:39
   7 / 10
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  09/01/2009 15:20:09
   7 / 10
Bello, angosciante fantastico e fascinoso film di John Maybury che azzecca l'attore che da il meglio di se e ti appassiona non poco. Interessante sotto vari punti di vista. Da vedere.

topsecret  @  07/01/2009 19:18:06
   7 / 10
Un film allucinato, non originale ma interessante. L'idea dei salti temporali è certamente accattivante, anche se il tutto mi sembra già visto. Il film è abbastanza lento, forse volutamente lento, ma non credo che ne abbia compromesso la riuscita. I protagonisti hanno offerto una buona prova, specialmente A.Brody mi è sembrato convincente e molto intenso ed alcuni suoi primi piani hanno veramente dato questa impressione. La Knightley non è mai stata così poco piacente, ma la sua interpretazione è risultata buona.
Un film, a mio avviso, meritevole di visione.

Invia una mail all'autore del commento malocchio  @  28/08/2008 18:09:13
   4½ / 10
evidentemente non bastano un buon montaggio e un'altrettanta ammirevole fotografia a farmi considerare riuscito questo film,a parte i grandi adrian brody e daniel craig che riuscirebbero ad essere in parte ovunque non vedo altri aspetti in questo jacket, una trama confusa rintanata dietro gli ormai visti e rivisti giochetti spazio temporali per poi confezionare un finale che più banale non si può.
se tornassi indietro lo eviterei

Invia una mail all'autore del commento Clint Eastwood  @  17/07/2008 22:47:08
   7½ / 10
mi ha colpito molto con tutti quei giochi temporali, usa una tecnica diversa degli altri film come donnia darko o butterfly effect, ti tiene incollato allo schermo fino alla fine. Semplicemente bello !!!

marfsime  @  27/05/2008 19:44:23
   7 / 10
Veramente un bel thriller..a tratti si perde un po' il filo conduttore del film con tutti quei salti temporali..non si riesce bene a capire in che periodo ci si trovi effettivamente..per˛ rimane un buon prodotto tutto sommato.

Wally  @  22/04/2008 02:30:24
   7½ / 10
molto bello... però ci sono delle cose troppo inspiegabili... comunque da vedere! Adrien Brody bravo e Keira stupenda

somberlain  @  12/04/2008 21:33:06
   7½ / 10
La trama sa di già visto (butterfly effect, donnie darko) ma viene comunque sviluppata in modo intrigante e profondo, riuscendo nel complesso a fornire un buon risultato finale, grazie anche all'ottima interpretazione degli attori e alle belle ambientazioni.

steda  @  02/03/2008 12:11:35
   7½ / 10
davvero bello.. Adrien Brody ottimo

renee  @  09/02/2008 19:40:26
   8½ / 10
davvero bellissimo...uno di quei film che ti intrippa dall'inizio alla fine...lui poi è bravissimo...

saraceno12  @  19/01/2008 00:22:11
   7 / 10
flash-psico-thriller

Invia una mail all'autore del commento coccions  @  11/01/2008 18:59:25
   7 / 10
bel film, davero non me lo sarei mai aspettato,
l'avevo da molto tempo ma ho avuto per caso durante le vacanze natalizie l'ho guardato e sono rimasto veramente contento:
interessante, intrigante, con spunti molto positivi come la guerra in Iraq, gli ospedali psichiatrici, i disturbi post Iraq!!!
Insomma ve lo consiglio!!!

erry rileypoole  @  10/01/2008 03:57:47
   9 / 10
non mi aspettavo un film cosi bello......adrien brody un attore dawero straordinario e il film è dawero una bella sorpresa ....bellissimo

everyray  @  04/01/2008 17:44:07
   7½ / 10
eccellente Adrien Brody e bellissima Keira Knightley (look molto gotik)....la storia è abbastanza originale,ma molto complicata e contorta basata su un problema psichiatrico con il solito manicomio ed il solito strizzacervelli cattivo!!!GODIBILE

aleee  @  20/11/2007 21:17:14
   7½ / 10
a mio parere un buonissimo film,non leggerissimo ma da vedere;
la trama è particolare,il ritmo è buono,bravi gli attori

slevin  @  17/10/2007 15:00:05
   7½ / 10
Sull'onda di the butterfly effect (nel senso che anche in questo caso vengono trattati viaggi in diverse dimensioni di tempo) questo film è un bel thriller...Lo si segue bene e con una buona tensiona...

buona la prova dei protagonisti, sopratutto del bravo Adrien brody...

Invia una mail all'autore del commento Gondrano  @  17/10/2007 13:48:03
   8 / 10
Veramente un gran film. Trama intrecciata tra diverse dimensioni di spazio e di tempo, dove la pazzia viene sondata e ripartita tra presunti sani e presunti malati, e tutto si risolve in uno splendido malinconico finale. Bravissimi i due protagonisti.

the saint  @  17/10/2007 00:10:04
   5 / 10
chi ha bestemmiato?? a qualcuno gli ricorda the butterfly effect, donny darko e memento????????????
no proprio non c'è confronto sarebbe come paragonare dida, pantanelli, e muslera a doni , frey e buffon......

ChriS2k  @  14/10/2007 15:41:49
   7½ / 10
Bello e inaspettato.

AMERICANFREE  @  25/07/2007 22:53:21
   8½ / 10
gran bel film......magari la storia nn e' proprio originale...... ma nn ti annoia .......ottimo il cast!!!

Invia una mail all'autore del commento joseph88  @  01/07/2007 19:15:54
   8 / 10
nonostante sia un genere già visto e rivisto, il film riesce a tenerti inncollato davanti allo schermo per tutta la sua durata - anche per merito di un ottimo cast-.
Da segnalare anche la bellissima canzone dei titoli di coda, dal titolo "we have all the time in the world".

shining280  @  01/07/2007 16:08:21
   7 / 10
Buon film, ma un pò troppo angosciante

Jumpy  @  01/07/2007 15:48:14
   7 / 10
La struttura della trama mi ha ricordato tantissimo "L'esercito delle 12 scimmie" (che all'epoca mi piacque molto), le idee originali sono pochine:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Non mi sento però di penalizzare molto questo film: gli attori sono tutti bravissimi, la fotografia è eccellente, le musiche sono perfettamente integrate con le immagini, i dialoghi non sono mai stupidi o banali e il racconto scorre via fluidissimo.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Invia una mail all'autore del commento angel__  @  07/05/2007 02:38:39
   8 / 10
molto bello. film malinconico e denso di significati,i pezzi del puzzle si ricompongono tutti perfettamente lasciando certo un senso di tristezza nello spettatore. ottimi interpreti e sceneggiatura senza lacune.straconsigliato. unico neo un pò lento,ma assolutamente valido.

  Pagina di 3   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place iia riveder le stelleafter midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandalobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecercando valentina - il mondo di guido crepaxcharlie's angels (2019)criminali come noida 5 bloods - come fratellidoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofamosafantasy islandgamberetti per tuttighostbusters: legacygli anni piu' belligretel e hanselgreyhound: il nemico invisibileil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil principe dimenticato
 NEW
il re di staten islandil richiamo della foresta (2020)impressionisti segretiin the trap - nella trappolala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la sfida delle moglila vita nascosta - hidden lifel'agnellol'anno che verrÓl'apprendistatol'hotel degli amori smarritilontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marianne e leonard. parole d'amoremarie curie
 HOT R
memorie di un assassino
 NEW
morbiusnel nome della terranon si scherza col fuocoonward - oltre la magiaoutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiaqua la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrun sweetheart runsaint maudshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspiral - l'eredita' di sawstay stillthe boy - la maledizione di brahmsthe gentlementhe grudge (2020)the new mutantsthe old guardthe other lambthey shall not grow oldun figlio di nome erasmus
 NEW
un lungo viaggio nella notte
 NEW
una intima convinzionevivariumvolevo nascondermivulnerabiliwaves

1006927 commenti su 43880 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net